(navigation image)
Home American Libraries | Canadian Libraries | Universal Library | Community Texts | Project Gutenberg | Biodiversity Heritage Library | Children's Library | Advanced Microdevices Manuals | Linear Circuits Manuals | Supertex Manuals | Sundry Manuals | Echelon Manuals | RCA Manuals | National Semiconductor Manuals | Hewlett Packard Manuals | Signetics Manuals | Fluke Manuals | Datel Manuals | Intersil Manuals | Zilog Manuals | Maxim Manuals | Dallas Semiconductor Manuals | Temperature Manuals | SGS Manuals | Quantum Electronics Manuals | STDBus Manuals | Texas Instruments Manuals | IBM Microsoft Manuals | Grammar Analysis | Harris Manuals | Arrow Manuals | Monolithic Memories Manuals | Intel Manuals | Fault Tolerance Manuals | Johns Hopkins University Commencement | PHOIBLE Online | International Rectifier Manuals | Rectifiers scrs Triacs Manuals | Standard Microsystems Manuals | Additional Collections | Control PID Fuzzy Logic Manuals | Densitron Manuals | Philips Manuals | The Andhra Pradesh Legislative Assembly Debates | Linear Technologies Manuals | Cermetek Manuals | Miscellaneous Manuals | Hitachi Manuals | The Video Box | Communication Manuals | Scenix Manuals | Motorola Manuals | Agilent Manuals
Search: Advanced Search
Anonymous User (login or join us)
Upload
See other formats

Full text of "3500 [i.e. Tremila cinquecento] ex libris italiani"

MANUALI HOEPLI 



J, GELLI 



3500 

EX LIBRIS 

ITivi,iANI 



i]on 810 kclsiom 




tJLRICO HOEPLI 

EDÌT0EB-I.1BFAI0 DELLA REAL CASA 



:<o 







JL 



\^ 



M4^^Aimi>M4>Jai^iF/i>MUi^^^^^ 



THE LIBRARY 
OF 

Sarah Cooper Hewitt 

presented in memory of 

her father 

Abram S. Hewitt 

and her sister 

Eleanor Garnier Hewitt 




all'amico carissimo 
Cav. CARLO LORENZETTI 



GLI EX LIBRIS ITALIANI 



MANUALI HOEPLI 



Jacopo Celli 



. 3500 

EX UBRIS ITALIANI 

ILLUSTRATI CON 755 FIGURE 
E DA OLTRE 

2000 MOTTI, SENTENZE E DIVISE 

CHE SI LEGGONO 
SUGLI STEMMI E SUGLI EX-LIBRIS 



CON 840 INCISIONI 




ULRICO HOEPLI 

EDITORE LIBRAIO DELLA REAL CASA 
MILANO 

1908 



e 



PROPRIETÀ LETTERARIA 



Milano — Tipografia Umberto Allegretti — Via Orti, 2. 



ABBREVIATURE 



A stampa: intendesi: composizione tipografica. 

Cont. tip, (contorno tipografico) : significa che il nome 
o la leggenda dell'ex libris è racchiuso in una 
cornice di forma varia, composta con fregi di ti- 
pografia. Quando manca l'indicazione apposita, 
vuol dire che il nome o la leggenda non sono in- 
corniciati. 

B. significa: Bertarelli e Prior Gli Ex libris ita- 

liani. 



Bibl. 


» 


Biblioteca. 


diam. 


» 


diametro. 


Inc. 


» 


Incisione. 


m. 

t 


» 
» 


> morto. 


mm. 


» 


millimetri. 


n. 


» 


nato. 


T. 


» 


-Titolare. 


tipogr. 


» 


tipografico. 


V. 


» 


veggasi. 



\'l^'\\ 



RACCOMANDAZIONE 
A CHI LEGGE 



In questo volume ho dato notizia di circa 3500 
ex libris italiani. 

La diligente ricerca me ne ha fatti rintracciare 
moltissimi sconosciuti o ancora inediti; ma no7i 
mi ha concesso r autorità di proclamare completo 
il mio lavoro di indagine. E perchè so non poter 
essere, un lavoro come il preseyite, senza pecche, 
rivolgo preghiera caldissima a tutti coloro i quali 
percorreranno questo volume di indicarmi gli errori 
e specialmente le lagune che vi riscontrassero, e 
di fornirmi tutte le indicazioni opportune per cor- 
reggere l'errore o colmare la laguna scoperta. Se 
poi alla descrizione dell'ex libris non riferito qui, 
unissero P originale di quello m.i obbligherebbero 
assai. 

Io spero di trovare molti correttori e quindi col- 



XII Raccomandazione a chi legge 

laboratori al compimento del mio desiderio vivis- 
simo di rendere questo registro descrittivo e illu- 
strato degli ex libris italiani, per quanto è urna- 
fiamente possibile, completo, 

J.G. 



Dirigere le lettere presso: 

La Librerìa U« Hoepli» — Alilano^ Galleria be 
Cristoforis. 



INDICE 



Abbreviature Pag- xiii 

Prefazione e spiegazioni » i 

Ex libris italiani » 7 

Ex libris di libraj » 433 

Ex libris di premio » 446 

Figure delle pezze d'arme » 447 

Divise^ Motti, Sentenze » 463 

Indice degli ex libris datati » 531 

Indice dei disegnatori e degli incisori de- 
gli ex-libris citati » 533 



• •••••••••••••••• 



INDICAZIONI UTILI A CHI RACCOGLIE 
O STUDIA GLI EX LIBRIS ITALIANI 




jUALUNQUE applicazione della umana attività 
ha uno scopo; e quello che io mi sono 
prefisso di raggiungere nel compilare que- 
sto manuale, è di offrire una guida ai rac- 
coglitori e agli studiosi di ex libris ; una 
guida abbastanza sicura, la quale risparmiasse loro il 
dispiacere d'incappare in una delle tante reti, tessute 
di inganni, di falsi e di ristampe, che negli ex libris 
sono numerose quanto le stelle del firmamento. 

In questo manuale ho dunque registrato gli ex libris 
autentici, quelli falsi, nonché gli altri 'riprodotti con 
un mezzo grafico qualsiasi, o ristampati con i rami, 
co' legni, o con gli zinchi originali, e tutti sono se- 
guiti da opportuna indicazione. 

Lungi da me il convincimento di essere riuscito 
perfetto, e tanto meno infallibile. Molti ex libris infetti 
dalla tabe del falso saranno sfuggiti alla mia indagine 
accurata; da che, talune falsificazioni sono state ese- 
guite con tanta arte e con siffatta abilità, da trarre in 
inganno anche un espertissimo nella materia ed un 

I. GlìLLI. I 



Prefazione e spiegazioni 



coscienzioso esaminatore dei segni di proprietà del 
libro. La cognizione e l'indagine purtroppo non bastano 
per evitare i numerosi scogli creati dalla furberia degli 
uomini. Presumo, però, di aver inserito in questo vo- 
lume un contingente non trascurabile di cognizioni 
utili per i raccoglitori e gli studiosi delle piccole stampe, 
ed in modo particolare per coloro i quali racimolano 
con non lieve sacrifìcio di danaro, di tempo e di studio 
gli ex libris del nostro paese. 

Gli inganni ai quali sono esposti i raccoglitori, ho 
detto, sono numerosi. Ma il più comune consiste nel 
gabellare come ex libris frontespizi, stemmi di dedica 
di qualche pregevole volume, blasoni di prelati, ta- 
gliati da documenti chiesastici ; stemmi del seicento e 
del settecento, tolti dai passaporti o dai permessi di 
portare armi, o dai diplomi di famigliarità, numerosi 
nei due secoli accennati. Ma sopratutto è necessario 
di stare in guardia dagli ex libris dei prelati e dai 
frontespizi. Questi ultimi in particolare seducono, o 
per lo meno allettano, con la ricchezza e la varietà del 
disegno e per il garbo della incisione gli inesperti o 
poco colti, o punto accorti raccoglitori, e li inducono 
a pagare cento una stampa che vale zero. Basti per 
tutti un esempio: una signora americana pagò lire 
duecento un frontispizio comunissimo (quello delle 
« Storie Fiorentine » di Scipione Ammirato con l'ag- 
giunta di Scipione Ammirato il Giovine ; Firenze, per 
Massi forlivese 1647-1651, 3 voi. in folio) a lei gabel- 
lato come un ex libris rarissimo, unico anzi, di una 
immaginaria biblioteca fiorentina. Il venditore gode 
fama di esperto conoscitore di stampe in Firenze. 

Per non creare difficoltà ai raccoglitori ho adottato 



Prefazione e spiegazioni 



il sistema descrittivo, già usato dai signori Bertarelli 
e Prior nel loro ricco e lodevole lavoro sugli ex libris 
italiani (Hoepli, Milano, 1900, L. 75). Solo, ogni qual- 
volta r ho potuto, o mi è sembrato ròpportuno, alla 
descrizione di parole ho sostituito la vignetta, nell' in- 
tento di rendere il libro più pratico e meno laboriosa 
la identificazione degli ex libris. 

Identificare un ex libris significa : ricercare la per- 
sona o la famiglia che di quello si servirono nel fine 
di stabilire la proprietà dei volumi. Riescire nello 
scopo non è facile, quando T ex libris è anonimo; ma 
ben più difficile riesce, quando Pex libris è araldico ; 
da che, quest'ultimo conduce spesso molto lontano dal 
vero, sia per la errata distribuzione delle pezze, sia per 
la mancanza o per l'aggiunta di talune di codeste; o 
per l'assenza degli smalti, o per la errata indicazione 
di questi. 



Non tutti gli ex libris scfno comuni, né tutti sono 
egualmente rari. Per comune s' ha da intendere l'ex 
libris che oggi non è difficile rintracciare; per raro 
quello che, invece, non si può trovare facilmente. Come 
si vede, la rarità degli ex libris è relativa. Gli ex libris 
che oggi sono comuni o non rari, domani possono 
farsi rari e anche rarissimi ; mentre quelli rari o raris- 
simi possono addivenire comuni o semplicemente rari, 
perchè sul mercato vennero con maggiore o con mi- 
nore abbondanza. Sicché, a scanso di equivoci, rimane 
inteso che la rarità degli ex libris è relativa al mo- 
mento attuale, e che, quindi, sarà sempre bene acco- 
glierla con un largo beneficio d'inventario. Da ciò ne 



Prefazione e spiegazioni 



consegue che, il valore commerciale degli ex libris può 
essere determinato solo in modo assai relativo ; poiché 
dipende dal capriccio o dal concetto che di quello si 
sono formati il venditore e l' acquirente. 

Tanto è; molti ex libris comunissimi furono pagati 
alle aste prezzi favolosi; mentre altri, ritenuti rarissimi, 
furono aggiudicati per pochi soldi. 

Il pregio, anche venale, di un ex libris non viene 
determinato dalla sola rarità di quello'; ma anche e 
principalmente dall'epoca in cui fu eseguito; dal sog- 
getto rappresentatovi, dalla persona a cui appartenne 
e in modo particolare dall' artefice che lo eseguì. E 
tra questi, l'ex libris firmato gode di maggior pregio 
di quello non firmato. Sicché : un ex libris con la firma 
di Bartolozzi o di Morghen si pagherà più caro di un 
ex libris di autore ignoto, anche quando l' ex libris 
eseguito dal Bartolozzi o dal Morghen non eccella pel 
concetto, o non sia ricco nel disegno. 



Nel loro apprezzato volume i signori Bertarelli e 
Prior hanno registrato intorno a 1300 ex libris nostrani. 
In questo volume i registrati sorpassano i 3000. Ma non 
ne ho merito, in quanto che oltre all'aiuto del volume 
magistrale ora accennato; ebbi quello della mia rac- 
colta particolare (di oltre 2500 esemplari italiani) non- 
ché l'altro delle raccolte del cav. Lorenzetti di Li- 
vorno, del signor Luigi Battistelli e dell'amico inge- 
gnere Carlo Clerici di Milano. 

Malgrado ciò, le lacune non sono poche. Circa tre- 
cento ex libris non furono da me registrati qui, o 



Prefazione e spiegazioni 



perchè non mi sembrò bene accertato che taH fossero, 
o perchè troppo tardi, vennero a mia cognizione o 
perchè mi fu impossibile di identificarli; 



Nella prima parte di questo manuale ho raccolto gli 
ex libris propriamente detti ; nella seconda i cartellini 
applicati dai librai (sino al 1850 circa) su i volumi da 
essi venduti ; nella terza, assai breve, gli ex libris di 
premio. 

Tra gli ex libris ho pure registrati i biglietti di vi- 
sita trovati applicati ai volumi e come ex libris usati ; 
ed egualmente ho praticato per i blasoni di prelati, 
anche quando codesti blasoni o stemmi si trovano 
egualmente usati e per segnare la proprietà del libro, 
o come vignetta o testata di diplomi, di certificati, ecc., 
sortiti dalla Curia del prelato medesimo. 

Infine, per facilitare la identificazione dei titolari 
degli ex libris araldici, al testo segue la descrizione 
succinta e figurata delle varie pezze araldiche, e per 
ultimo vengono le divise, i motti, le sentenze, i gridi 
di guerra, le acclamazioni, ecc. usati nell' arma gen- 
tilizia da molte famiglie italiane, o nobili d' Italia, o 
che si leggono negli ex libris qui registrati. 

Gli ex libris sono disposti in ordine alfabetico ; quindi 
riesciva superflua l'aggiunta di un indice nominativo 
generale ; sicché mi sono limitato a quello cronologico 
degli ex libris, segnati con una data certa, e all'altro 
dei disegnatori e degli incisori. 



^ 



EX LIBRIS ITALIANI 



*•***••••••**••*• 



ACTON H. (Firenze). — Come la vignetta n. i8. — 
Fotoinc. ii6 X 55) datata: Paris 1899. 

(La T.j moglie al sig. Acton Acton, risiede a Fi- 
renze). 

ACQUAVIVA (Don G. B. dei principi d').— v. Mari. 

ACTIS Giuseppe, (Chivasso?). 

1. Come la vignetta n. 19. — Inc. in rame 60 X 5^, 
senza indicazioni. Verso il 1790. 

2. Come il n. i, con: Ex Bibl. C. Jos. Actis, in un 
nastro. — Inc. in rame 60 X 55- Verso il 1790. L. 6. 

(Si opina che questo ex 1. appartenesse a G. A. 
autore della novella poetica // Scimio (1793). Nel 
1801 il T. era membro della Consulta del Piemonte 
e dal 1802 al 1804 della Università di Torino). 

ADAMI Casimiro. — Come la vignetta n. 40. — Inc. 
in zinco 60 X 58. Verso il 1903. 

ADORNI Giuseppe, (Piemonte?). — A stampa in 3 ri- 
ghe: Ex libris juris-consulti Josephi Adorni, iiX33- 
Verso il 1810. 

AGHEMO Ignazio (Moncalieri). — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr. : Ex libris Equitis Commenda- 
tarii Ignatii Aghemii, 50X25. Verso il 1790. 

AGINCOURT Giovanni Battista. (Seroux D'), (Beau- 
vais). — Come la vignetta n. 29, ine. s. rame 72 X 5^. 
Verso il 1785. 



Ex libris italiani 



(Nato a Beauvais il 5 aprile 1730; appaltatore gen. 
sotto Luigi XV. Attrattovi dagli studi delle anti- 
chità, nel 1778 da Parigi venne a stabilirsi in 
Roma, ove morì il 24 settembre 18 14). 

AGLIÉ (conte d'). — v. San Martino conte d'Aglié. 

AGLIO (Francesco Dall'), (Cremona). — A stampa in 
I riga, cont. tipog. : Francesco Aglio, 50 X 24. Verso 
il 1740. 

(Il T. fu pittore e scrittore di cose d'arte cre- 
monesi). 

AGNANI Gian Domenico (Modena). — A stampa in 
5 righe: Romae 17 3 [5]. Ad usum P, Fr. Johannis 
Dominici de Agnanis Mutinen. Ord. Praed, Biblio- 
thecarii Casanatensis. 25 X 69, datata 1735. 

(N. a Modena, stampò a Roma varie opere filoso- 
fiche (1718-1725). Bibliotecario della Casanatense e 
maestro di sacra teologia nel Capitolo generale del 
1721. Mori in Roma nel 1746). 

AGRATI Antonio (Milano). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: Agrati Antonio . 41 X iS* Verso il 1810. 

AGRATI Cesare, (Milano). 

1. In uno spazio circolare, il nome: avv. Cesare Agrati y 
e sotto in un riquadro: Via S. Spirito 7, Milano y 
in 2 righe. — Inc. in zinco, in rosso e in verde 
antico. 96 X 45> eseg. nel 1900. 

2. Come il n. i, ma 30X43 in verde antico. 

3. In un rettangolo un fì-egio ornamentale, circolare, 
entro cui, una spada e una bilancia (La Giustizia). 
La spada posa col pomo sopra una cartella, su cui 
si legge : avv. Cesare Agrati y Via di S. Spirito 7, 
Milano y in 3 righe; e sotto in un nastro lus vis mea. 
— Inc. in zinco 83 X 56. Verso il 1905. 

4. Come al n. 3, ma 62 X 35- 



Ex libris italiani 



(Il T., Consigliere com. esercita l'avvcéatura a 
Milano. Nel 1905 candidato alla Deputazioni. L'ex 1. 
n. I fu disegnato dai nob. frat. Bagatti-Valsecchi di 
Milano). 

AIROLDI Alfonso (orig. di Milano). — Come la vi- 
gnetta n. 5. — Inc. in rame 96 X 7i- Verso il 1760. 

ALAIMO Amedeo, (Piemonte). — In un doppio ret- 
tangolo la leggenda : Ex Amadei Alaimo libris, nel 
mezzo lo stemma: spaccato d'azzurro e di rosso; 
caricato nel 1° di tre torte di... male ordinata; nel 
2° di un'aquila... (nero). 

Litog. 34 X 40- Verso il 1860. 

ALBANI, cardinale, (Roma?). — Come la vignetta 
n. 28. — Inc. ovale in rame 60 X 68. Verso il 1740. 
Attribuito al card. Alessandro (1722-1779). 

ALBANY, contessa di Stolberg ; (Mons Belgio). — 
Come la fig. n. 45. — Inc. in rame 73 X 52. Verso 
il 1780. 

(Luisa Maria Carolina cont. di Stolberg, n. a Mons 
(1753)? sposò Carlo Ed. Stuart conte d'Albany (1772), 
pretendente al trono d'Inghilterra. Nel 1780 si se- 
parò dal marito, e si legò d'amicizia all'Alfieri. Alla 
morte di questi si stabilì a Firenze, ove godette del- 
l'amicizia del pittore Fabre. M. 29 genn. 1824, fu 
sepolta in S. Croce accanto all'Alfieri). 

L'autenticità di questo ex 1. è assai discussa. 

ALBENGA, Biblioteca Civica. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr. : Alla Biblioteca Civica di Albenga. 
28 X 50. Verso il 1870. 

(La B. fu istituita nel 1860 colla Bib. particolare 
della famiglia Odoli, col concorso del Municipio e 
con l'assegno governativo di lire 88 (!) all'anno. 

ALBERGOTTI Agostino.... — Come la vignetta n. 22. 
Inc. in legno 55 X 5^. Verso il 1800. — Ex 1. falso. 



Ex libris italiani 



(Il T. fu Vescovo di Arezzo sul finire del se- 
colo XVIII). 

ALBERONI Giulio, (Firenzuola d'Adda). — Come la 
vignetta n. 35. Inc. in rame 60 X 92. 

(Ex 1. falso. — Il card. Alberoni ministro del re 
di Spagna ecc. fu causa della guerra fra questa e 
r Inghilterra). 

ALBERTI, (Firenze e Siena). — Come la vignetta 
n. 39. (Gli smalti non sono indicati e manca il 
nome del T.). Inc. in rame, in colore verde, 34X29. 
« Verso il 1790. 

(L'ultimo di questa famiglia mori nel 1836). 

ALBERTI Pietro, (Piemonte...). 

1. A stampa in 3 righe contorno tipogr. : Ex libris 
Petri Alberti A. Praep. V. F. — 27 X 7o- Verso 
il 1820. 

2. Lo stesso. Ex libris Petri Alberti Ab, Prep, (sic) 

V. P, - 2,^X 54. 

3. Lo stesso. 37 X 68. 

4. Lo stesso. 36 X 68. 

ALBERTOTTI Giuseppe, (Padova). — In un rettan- 
golo con la leggenda : Ex libris (losephi Albertotti) 
Calamandr. (An. M. CM, V,), la veduta del Ca- 
stello di Calamandrana (Acqui). Inc. all'acqua forte. 
56 X 79- Datata 1905. 

(Il T., prof. all'Università di Padova e direttore di 
quella clinica oculistica, è benemerito dell'umanità 
per le molteplici scoperte da lui fatte nel campo 
dei suoi studi. N. a Calamandrana nel 1851). 

ALBICINI, Forh. — Spaccato: i^ d'oro al cervo d'az- 
zurro, uscente da un bosco di verde; 2^ di rosso 
a quattro alberi piantati ed accostati al naturale. 
Lo scudo cimato dalla corona di conte. — Inc. in 
legno, in azzurro, 20 X 16. Verso il 1870. 



Ex libris italiani 13 



ALBINO (Bergamo), Convento dei Cappuccini. A- A 
stampa in i riga, cont. tipogr. : Della Libreria de' 
Cappuccini d'Albino. 20 X 92- Verso il 1790. 

ALBRIZZI Elsa, Venezia. 

1. Da un nastro con: Ex libris, pendono due scudi. 
Quello Albrizzi a destra ; quello Zenobio a sinistra. 
Gli scudi sono circondati da motivi ornamentali. 
Sotto in una inquadratura: Albrizzi- Zenobio. Nello 
sfondo la veduta del castello di Enn. — Inc. in 
zinco 103 X 51- Verso il 1890. 

2. In una giarrettiera, sormontata dalla corona comi- 
tale : Villa Elsa. Lit. in azzurro, 77 X 54- Verso 
il 1890. 

3. Come la vignetta n. 11. — Inc. in zinco, 44X90. 
Verso il 1903. 

(La Famiglia Zenobio, coi Labia, fu erede del- 
Tammiraglio Angelo Emo). 

ALCIATORE Giovanni Battista. — Come nella vi- 
gnetta n. 5. — Inc. in rame 102 X 7o- Datata 
1727. 

(L'ine, fu il conte Pietro Rotari di Verona, nato 
nel 1707, e che nel 1726 incise pure il ritratto di 
Filippo Baldinucci). 

ALDOBRANDINL... (Roma). — Come la vignetta 
n. IO. Incisione in rame 69 X 36. Verso il 1760. 

ALDOBRANDINI Pietro, Roma. -- Come la vignetta 
n. 42. — Inc. in rame 74 X io7- Verso il 1610. 

(Attribuito al fastoso card. P. Aldobrandini, ar- 
civescovo di Ravenna e nipote di Clemente VIII. 
È falso). 

ALESANDRI (DE). — In un ovale ornato De Ale- 
sandri. — Inc. in rame 63 X 44- Verso il 1800. 



14 Ex libris italiani 



(Falso. Fu stampato verso il 1902 a Roma con 
un rame vecchio, sul quale fu inciso il nome che 
ora vi si legge). 

ALESSIO (Fratelli), (Luserna-Piemonte). — A stampa 
in 4 righe, contorno tipogr. Biblioteca dei Fratelli 
Alessio, voi.... 33X25. Verso il 1890. 

(La bibl. Alessio ora appartiene al teol. prof. Fe- 
lice. Conta oltre 6000 opere di storia, specialmente 
piemontese ecc. con molti incunaboli, aldine ecc.j. 

ALFIERI DI SOSTEGNO, (Torino). 

1. Come la vignetta n. 3[. — Inc. in rame 80 X 80. 
Verso il 1820. 

2. Arma del n. i. Lo scudo cimato dalla corona di 
marchese è posto entro un intreccio di nastri. In 
quello inferiore il motto : Hostili tincta cruore. Nello 
spazio, racchiuso da un ornamento, il luogo per le 
segnature. Litog. 50X42. Verso il 1870. 

ALFIERI Vittorio. (Torino). — Come la vignetta 
n. 16. — Inc. in rame 170 X 11* 

(Questo magnifico ex libris è fantastico. Fu fal- 
sificato a Torino, ove al bellissimo rame fu ag- 
giunto : ex libris Vittorio Alfieri. La stessa persona 
contraffece nel 1904 quello della Scarampi). 

ALIZERI Federico, (Genova). 

1. A stampa in i riga senza contorno: Federigo Ali- 
zeri. 4 X 43- Verso il 1840. 

2. D'azzurro a tre frutti di bagolaro (dal francese Ali- 
zier) d'oro 2, i. Lo scudo, accollato a due semi- 
voli di...., è cimato da un sole nascente figurato 
d'oro. Sotto, in un nastro ; Alizeri. — Inc. in rame 
29 X 40* Verso il 1850. 

(N. in Genova (1817), laureossi in giurispr. e si 
dedicò allo studio dei classici è alle ricerche sulle 
arti del disegno. Pubblicò varie opere apprezzatis- 
sime. M. il 3 ottobre i88ij. 



Ex libris italiani 15 

ALLI (Silvio Degli), Piemonte. — A stampa in 2 ri- 
ghe: Marchese Commendatore Silvio Degli AlliJ Co- 
lonnello della Brigata di Cuneo. — 9 X 63. Verso 
il 1840. 

ALLIATA Ranieri, Arcivescovo di Pisa. — Come la 
vignetta n. 37. — Inc. in legno 53 X 5o- Verso il 
1795. 

(Il T., già vescovo di Volterra, nel 1806 fu creato 
arcivescovo di Pisa). 

ALOE (Stanislao D'), (Napoli). — Come la vignetta 
n. 44. Lit. su carta gialla, 59 X 37- Verso il 1850. 
(Il T. fu scrittore piuttosto apprezzato di storia 
napoletana. (Tesoro Lapidario, 1835; Storia della 
Chiesa di Napoli ecc., 1869; Le pitture dello zin- 
garo, 1846 ecc.). 

ALOI Nicola (di Vibonati, Salerno). 

.1. A stampa in 3 righe, cont. tipogr. : Ex libris Ni- 
colai Rectoris Aloi Vibonensis. 33 X 60. Verso il 
1840. 

2. Come al n. i, ma 32X^0. 

ALTACIMA, (Bologna e di Sicilia). — Come la vi- 
gnetta n. 23. — Inc. in rame 57 X 52. Verso il 1790. 

ALVARES DA CUNHA Luigi, (Roma?). — A stampa 
in 3 righe ; ricco cont. tipog. : Luigi Alvares da 
Cunha incaricato db gli affari della Corte di Porto- 
gallo. 41 X 83. Verso il 1790. 

AMAN Anna, (Livorno). 

1. Un paesaggio (oltre il quale il mare) incorniciato 
di foglie, fregi e spighe. In alto: ex Libris Anna 
Aman. — Inc. in zinco 55 X 83. Datata 1903. 

2. Simile al n. i. 50 X 82. 

3. Arma con ricchi lambrecchini, sotto cui un nastro 



i6 Ex libris italiani 

.i- . . 



con Ex libris Anna Antan M. T. B. (Menotti Bas- 
sani, Turati, zincografi, Milano). — Inc. in zinco 
55 X 75- Verso il 1903. 
4. Vignetta a colori, nella quale domina l'iniziale A. 
Sotto: Ex libris Anna Antan. — Inc. in zinco, su 
disegno di Tobler 56 X 96. Verso il 1905. 

(I 4 ex 1. esistono su carta e con inchiostri di 
tinte diverse). 

AMARETTI Francesco F., (Piemonte). — A stampa 
in 2 righe, cont. tipogr. Francesco Amaretti Far- 
macista. 34 X 57- Verso il 1820. 

AMATI G. B. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr. 
Ex libris J. B. Amati, 29 X i3- Verso il 1790. 

AMBROSINI R. — In una cartella variamente accar- 
tocciata lo spazio per la segnatura del volume e 
più sotto : Ex libris R. Ambrosini. — Inc. in zinco 
50 X 44- Verso il 1900. 

AMEGLIO G. A. — A mano in una cartella barocca: 
G. A. Ameglio. — Inc. in rame 57 X loo- Verso 
il 1790. 

AMICI AMATI Aurelio. — A stampa in i riga, con- 
torno tipogr. Aurelio Amici Amati. 93 X 39- Verso 
il 1800. 

A. M. L., (Parma). — A stampa in 3 righe : ^^ ^^^/m 
A. M. L. Parm. — Verso il 1700. 

AMORETTI Giacinto, (Torino). — Come la vignetta 
n. 14. — Inc. in legno 70 X 57t. Verso il 1750. 
(La Famiglia, originaria di Oneglia, nel 1672 ac- 
quistò il feudo d' Envie. Il T. ne fu investito il 20 
dicembre 1680 e^pare morisse nel 1733). 



Tavola I. 





1. Archinto i. 



4. Astorri. 







s 


'^ 




^^ 


^s^ 


f?%# 


E^^Hfc ì 






f^^ 


n 


P 



2. Airoldi. 



"^^'^^TUBRIS 1 





5. Alciatore. 




3. Arrigoni. 



■riti! S.At^T Aftione 

6. Ancona (Eremiti) 2. 



Tavola IV. 





15. Ancona (Agostiniani) i. 



17. Araldi. 





16. Alfieri V. 



18. Acton. 



Ex libris italiani 17 

AMORINI-BOLOGNINI Lodovico, (Bologna-Milano). 
— Come la vignetta n. 30. — Lit. 59X41- Verso 
il 1840. 

(N. in Bologna 21 ottobre 1801 ; m. a Milano 6 
settembre 1855, raccolse una importante biblioteca 
di componimenti teatrali antichi e moderni. Stampò 
una commedia «Il Forestiere» (1835) con l'ana- 
gramma: A. Avocoldi). 

ANCAJANI Francesco, (Spoleto). — Come la vignetta 
n. 38. — Incis. in rame di F(rancesco?) Marroni 
50 X 54. Verso il 1770. 

(La libreria Ancajani della quale facevano parte 
anche i volumi con l'ex libris Antonelli fu venduta 
nel 5 gennaio 1897 dal libraio Gozzini di Firenze). 

ANCONA, Convento di S. Agostino. 

1. Come la vignetta n. 15 con lo stemma Foschi. 
Leggenda: Est conv.^ S. Aug. de Ancona ad usum 
P. Mag. E. Gabrielis Eoschi Anconitani. — Inc. in 
rame iioX75- Verso il 1650. 

2. Dello stesso. Come la vignetta n. 6 con lo stemma 
Lanfranconi e con la leggenda in una targa : Er. 
Petrus Lanfranconius Anconitanus olim Gnlis OrdA^ 
Erem. S. Aug.^^ nu7ic Episcopus Interamnensis 1667, 
Pro Conventu S. AugM Amicone. — Inc. in rame 
115 X88. Datata 1667. 

3. Archivio Giudiziario. A stampa in i riga, contorno 
tipogr. : Arch. Giudiz. hi Ancona. 7 X 48. Verso 
il 1820. 

ANDERLONI Emilio (Dott.), (Milano). — Come la 
vignetta n. 41. — Inc. in zinco 45X42. Verso il 
1900. 

(L'ex 1. è tolto dal quadro: // giudizio di Salo- 
mone di Raffaello Sanzio, inciso con grande mae- 
stria dal prof. Pietro Anderloni, avo del T. Sulle 
J. Geli.i. 2 



Ex libris italiani 



opere dell'incisore Anderloni il T. scrisse una dotta 
e ricca monografìa « Opera e vita di Pietro Ander- 
loni». Lo stesso soggetto servì al T. per comporre 
graziosi bolli per chiuder lettere, i quali però dif- 
feriscono dall'ex libris per gli ornamenti e portano 
il motto: In viis justitiae). 

ANDRADE J. M., (Firenze?) — In un rettangolo un 
gruppo di foglie e frutta. In alto: Inter f olia fruc- 
tus ; in basso: /. M, Andrade. — Litog. 30 X 33- 
Verso il 1860. 

ANDREANI (Fratelli), (Milano). — Come la vignetta 
n. 12. — Inc. in rame su carta azzurra, 81 X 57- 
Verso il 1780. 

(Paolo e Gian Mario Andreani ebbero una scelta 
biblioteca. Paolo è rimasto celebre per l'ascensione 
in pallone fatta nella villa Moncucco al 3 gennaio 
1784, commemorata con una medaglia, incisa dal 
Guillemard. Morì povero a Nizza nel 1824. Gian 
Mario (n. 1760) fu ciambellano e consigliere intimo 
di S. M. e decorato della Corona ferrea. Ripristinò 
la Congregazione dei Barnabiti, soppressa da Napo- 
leone I. Morendo (11 gennaio 1831) legò alla Con- 
gregazione la Chiesa di S. Barnaba e la sua biblio- 
teca). 

ANDREASI Ludovico, (Mantova). 

Inc. in rame di Benigno Bossi, 95X^5- 
(Il T. n. a Mantova nella seconda metà del se- 
colo XVIII, possedette una ricca libreria e una im- 
portante pinacoteca. Per ex libris usò il suo bi- 
glietto da visita allegorico: il Mincio fa scorrere la 
sua acqua a' piedi di una base architettonica sulla 
quale posa il busto di Virgilio. Addossata al pie- 
distallo una targa marmorea sulla quale è la leggenda: 
// Marchese Andreasi\ nello sfondo un paesaggio). 

ANGELELLI Giuseppe, (Bologna). 



Ex libris italiani 19 

1. Come la vignetta n. 36. — Inc. in rame, in colore 
rosso, 79X71- Verso il 1760. 

2. Dello stesso. Lo stesso in nero. 

3. Dello stesso. Le iniziali A, 6*., intrecciate alla moda 
del tempo, sotto ad una corona di marchese. — 
Inc. in rame, in colore rosso,' 82 X74- Verso il 1760. 

(Il T., n. a Bologna, sposò Maria Teresa Mala- 
spina e fu ambasciatore di Bologna a Roma. La 
libreria di oltre 6000 opere di numismatica e di 
letteratura greca e latina fu acquistata nel 1899 dal 
libraio D. G. Rossi di Roma e venduta all'asta, 2 
aprile 1900). 

ANGELI Luigi, (Imola). 

T. Vignetta rappresentante un grifone, sdraiato su un 
motivo architettonico ornato di rami fruttiferi. Dietro 
al Grifone uno scudo col caduceo e, sul frontone : 
Ex Libris Aloysy Angeli Iinolensis Pii VII Archiatri 
onor. — Inc. in rame 72 X 104. Verso il 1740. 

2. Come la vignetta n. 7. Il caduceo è stato sosti- 
tuito dallo stemma di famiglia e la leggenda mo- 
dificata in : Ex Libris Eq. Aloysy ecc. 

3. Come la vignetta n. 13. — Inc. in rame 65 X 5o> 
su carta bianca o azzurra. 

4. Come il n. 3, ma 64 X 49- 

(Il T. n. a Imola, 7 settembre 1739, si laureò 
medico alP Università di* Bologna, 1761. Stampò 
opere di filosofia, educazione, letteratura, tradotte 
pure in tedesco e in francese. M. nel 1829). 

ANGELI (P. M. De). — Come la vignetta n. 47. — 
Inc. ovale in rame 22 X i8- Verso il 1790. 

ANGELIS (Giovanni Antonio De). — Come la vi- 
gnetta n. 9. — Inc. in rame 72 X no- Verso il 
1770. 



Ex libris italiani 



ANTICI Tommaso. — Come la vignetta n. 27. — In- 
quadratura tipografica 72 X 52. Falsificazione ro- 
mana eseguita verso il 1895. 

ANTINORI Roberto, (Firenze). 

Spaccato : i^ losangato d'oro e d'azzurro ; 2^ d'oro 
pieno. Lo scudo, in ricca cartella barocca, è cimato 
dal cappello nero di prelato con tre ordini di nappe: 
I, 2, 3. Sotto allo stemma: Rupertus Antinori CanoJ 
Hor. — Inc. ovale in rame 25 X 42. Verso il 1730. 

ANTONELLI Angelo, (Spoleto). — Vignetta simile a 
quella Ancajani n. 38. — Inc. in rame 50 X 57» 
Verso il 1780. 

ANTONGINI Tommaso. — Come la vignetta n. 26. 
— Inc. in zinco su disegno di A. Martini, 71 Xso. 
Verso il 1904. 

AQUINO Caramanico, (Napoli). — Come la vignetta 
n. 25. (Stemma Aquino [i^ e 4^] e Dal Borgo [2'* 
^ 3^])- — l'^c. in rame 73 X 63. Verso il 1790. 

ARALDI Michele, (Modena). — Come la vignetta 
n. 17. — Inc. in rame 79 X 64. Verso il 1770. 

(Il T. n. in Modena, io febbraio 1740. Laureato 
nella Univ. di Modena nel 1760, vi fu nominato 
prof, di fisiologia nel 1772. Succedette al celebre 
Scarpa. Eletto nel 1803 membro dell'I. R. Istituto 
di Scienze, Lettere ed Arti di Milano, ne divenne 
segretario generale nel 1804. Pubblicò molte opere 
pregiate ; m. 3 novembre 1813). 

ARBORIO GATTINARA Pietro, (Piemonte). — Come 
la vignetta n. 21. — Inc. in legno 74X73- Verso 
il 1790. 

ARCHINTO, (Milano). 

I. Archinto Carlo. — Come la vignetta n. i. — Inc. 
in rame rettang. 76X61. Verso il 1710. 



Ex libris italiani 



2. Dello stesso. Lo stesso disegno ; ma angoli smus- 
sati e lievi cambiamenti, stesse misure. Verso il 
1750. 

3. Archinto Giuseppe. — Come la vignetta n. 24. — 
Sotto: Oblin.... sculp.i — Inc. in rame 81 X 71. 
Circa il 1840. 

4. Dello stesso. Come il n. 3, ma colle cortine del 
mantello completamente addossato alle armi dello 
scudo. In basso : Oblin Gr. du Roi. — Incis. in 
rame 52 X 53- Circa il 1840. 

5. Dello stesso. Arma del n. 3. — Sotto l' incisione : 
Gandini ine. 1853. — Inc. in rame 57 X 52- Da- 
tata 1853. 

(Il T. dei n. I e 2 fu il conte Carlo, n. a Milano, 
30 luglio 1670. Nel 1691 fu uno dei LX Decurioni; 
nel 1692 dei XII di Provvisione. Carlo II di Spagna 
gli conferì il Toson d'oro. Riunì una bibl. straor- 
dinaria, aperta al pubblico, e nel 1702 con Donato 
Silva, Pertusati d'Adda, fondò la Società Palatina. 

Il T. dei n. 3, 4, 5 fu ciambellano di Napoleone I. 
Era n. a Cremona il 14 settembre 1773. Conservò 
e curò le collezioni formate dagli antenati; m. nel 
1861, tutte le raccolte furono disperse dagli eredi 
nel 1864 e 1865). 

ARCONATI VISCONTI, (Milano). — Composizione 
tipogr. in una riga. In mezzo a fregi: Arconati 
Visconti, 70X39- Verso il 1840. 

ARDIGÒ Roberto, (Padova). — Alle iniziali AR in- 
trecciate pende un nastro con il motto: Verum 

ipsum factum. — Inc. in 27X29. — 1906. 

(Il filosofo Roberto Ardigò disegnò egli stesso 
questo ex libris. Il T., nato nel 1828 a Casteldi- 
done, da lunghi anni è venerato e stimato profes- 
sore di Storia della filosofia nella Univ. di Padova). 

ARESE Bartolomeo, (Milano). — Timbro rettangolare 
in tre linee. Ex dono B. Aresii Praesidis. 



22 Ex libris italiani 



(Il T. n. a Milano nel 1610. Allievo dei Gesuiti 
nel Coli, di Brera. Filippo IV, riconoscendo i ser- 
vizi resigli dal padre, nominò B. A. conte, 11 marzo 
1627, ed alla morte del marchese Cusani, 1660, lo 
sostituì nella presidenza del Senato. M. il 23 set- 
tembre 1674. Questo ex libris è impresso, raramente 
incollato, sui libri dall' Arese legati alla bibl. del 
Senato milanese). 

ARESE LUCINI Marco, (Milano). — A stampa in tre 
righe, contorno tipogr. : Di Marco Arese Lucini 
Num. Lir. 28 X 52. Verso il 1800. 

(Il T. n. a Milano nel 1770. Fu tra gli inviati 
ai Comizi di Lione. Fondò la bibl. che si conserva 
nella Villa Arese a Osnago. Suo figlio Francesco 
fu condannato dall'Austria nel 1824 assieme a Bor- 
sieri, Castilia, Confalonieri ecc. alla pena di morte, 
cambiata poi nello Spielberg. Il co. Marco m. a 
Milano ai 16 giugno 1852). 

ARGENTI Giovanni Giuseppe. — In una targa fog- 
giata a lapide, circondata da rami di alloro, il nome 
di : Giovanni Giuseppe Argenti. — Inc. in rame 
39 X 68. Verso il 1800. 

ARICI Carlo, (Brescia). — A stampa in i riga, con- 
torno tipogr. : Carlo Arici. — Su carta azzurrata, 
25 X 45- Verso il 1815. 

ARISI Francesco, (Cremona). — A stampa in i riga: 
Ex libris Francisci Arisij J.C. 8 X 4o. Verso , il 
1690. 

(N. a Cremona, 3 febbr. 1657. Nel 1679 si laureò 
in legge a Pavia. Scrisse varie opere. M. 25 gen- 
naio 1743). 

ARMANDO Vincenzo, (Torino). — Vignetta: una ele- 
gantissima legatura eseguita pel noto bibliofilo Gro- 
lier. Sotto, il motto: Jo. Grolierii et Amicorum, e 



Ex libris italiani 23 

nel centro in rosso : Ex libris Vincenzo Armando. 
— Inc. in zinco 60 X 4o- Eseguita nel 1900. 

;N. a Torino, 6 dicembre 1858, dal 1894 è ad- 
detto alla Segreteria e alla bibl. della R. Accad. 
delle Scienze a Torino, ed è segretario o membro 
di altre Istituzioni Scientifiche e letterarie. Ed è 
notissimo per la dottrina e la conoscenza di tutto 
quanto riguarda la Storia del Piemonte. Raccoglie 
libri, stampe, ex libris della sua città). 

ARNABOLDI CAZZANIGA Bernardo, (Milano- Cari- 
mate). — Come la vignetta n. 43. — In lit. 76X52. 
Verso il 1900. 

(Il T. deputato al Parlamento, possiede una ricca 
biblioteca nel suo castello di Carimate). 

ARNO, (Piemonte). — In un rettangolo a stampa su 3 
righe: Amò d' Artillerie . 12X26. Verso il 1830. 

ARRIGHI di... — Come la vignetta n. 46. — Inc. in 
legno 83 X 64. Verso il 1760. 

ARRIGONI Luigi, (Milano). — Come la vignetta nu- 
mero 3. — Inc. in legno 88 X 62. Verso il 1880. 

(Il T. era negoziante di antichità, stimato per in- 
telletto, cultura, onestà. M. a Nervi, 16 genn. 1886. 
Fu il primo a pubblicare in Italia cataloghi di libri 
indicando gli ex libris che li contrassegnavano, 1885. 
Le raccolte sue andarono disperse dopo la sua 
morte). 

ASINARI DI S. MARZANO, (Torino). — Come la 
vignetta n. 8. — Inc. in rame da Stagnon figho. 
17 X 67. Verso il 1793. 

(Filippo Valentino Asinari di S. Marzano nel 1751 
fu ambasciatore in Spagna e n'ebbe in ricompensa 
il marchesato di Caraglio ; fu quindi generale di 
cavalleria, governatore di Nizza e di Torino, gran 
ciambellano nel 1771 e Collare della SS. Annun- 



24 Ex libris italiani 



ziata ; morì nel 1791. Suo figlio Filippo Antonio, 
n. 1768, fu ajutante di campo di V. Amedeo III; 
Ambasciatore ; Ministro della Guerra e degli Esteri. 
Ebbe anch'esso il Collare dell'Annunziata da Carlo 
Felice che lo volle gran ciambellano. Fondò la Pi- 
nacoteca Torinese. M. 15 luglio 1828). 

ASIOLI B. (Cremona?) — A stampa in i riga, con- 
torno tipogr. : B. Asioli. 40X19- Verso il 1810. 
(Il T. fu scrittore di cose musicali). 

ASSANDRI Carlo Ortensio. 

1. A stampa in i riga, cont. tipogr. : Carolus Horten- 
sius Assandri Praep. 90 X ^1- Verso il 1790. 

2. A stampa in 5 righe, cont. tipogr. : N. 1800. 
Ex libris Caroli Hortensii Assandri praepositi An- 
tignati. 48 X 74- Datato 1800. 

ASSISI, Convento dei Francescani. — A stampa in 
una riga: Ex libris bibliot. Sac. Conventus Assisti. 
4 X 91- Verso il 1750. 

(È questo uno degli ex libris del convento dei 
Francescani eretto nel 1228. Nel 1866 il convento 
venne secolarizzato e ridotto a casa di educazione). 

ASTI, Convento dei Carmelitani. — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr. : Ex Historicis Bibliothecae 
Carme li Astensis. 80 X loo- Verso il 1790. 

ASTORRI, Lodi. 

1. Astorri Carlo. — In uno svolazzo calligrafico: L'A- 
bate Carlo Astorri in corsivo inglese. — Inc. in 
rame 46 X 65. Verso il 1800. 

2. Dello stesso. Come al n. i, in rosso. 

3. Astorri Gerolamo. — Come la vignetta n. 4. — 
Sotto lo stemma si legge quasi sempre, scritto a 
mano: Girolamo Astorri. — Inc. in legno 32 X 33- 
Verso il 1799. 



Ex libris italiani . 25 



(Carlo Luigi Bastiano Astorri nel 1790 era ret- 
tore di S. Giuliano in Lodi ; m. il 27 aprile 1823. 
Girolamo, n. il 21 giugno 1748, fu Prefetto Cesareo 
del R. Uffizio delle Poste di S. M. Giuseppe II in 
Roma, ove m. 19 maggio 1816). 

AVENATI DI LINGOTTO, (Piemonte). — Come 
nella vignetta n. 20. — Inc. in rame 74 X 75- Verso 
il 1790. 

(Di questo ex libris raro si trova una ristampa 
moderna su carta antica e con l'antico rame, fatta 
eseguire dalla famiglia (?) verso il 1860). 

AVIGNONE Gaetano. 

1. A stampa in una riga, contorno tipogr. : Gaetano 
Avignone in corsivo inglese. 65 X 24. Verso il 1800. 

2. Come al n. i. 68X39- 

3. Come al n. i. 33 X 67. 

AVOGADRO (di Lodi). — Come la vignetta n. 32. 
— Inc. in legno 52X65. Verso il 1790. 

AYLESFORD (Conte di).... — Inc. su rame del Pi- 
ranesi. 86 X 97- 

AZUNI Domenico Alberto, (Sassari). — A stampa in 
4 righe, contorno tipogr. : Ex bibliotheca Senatoris 
Dofninici Alberti Azuni. 60 X 47- Verso il 1780. 

(Il T. stampò una Dissertazione sulP origine della 
Bussola nautica, Fir. 1795, e altri scritti). 

BACCI Pietro Jacopo, (Arezzo). — Come la vignetta 
n. 80. — Inc. in rame 78 X 55- Datata 1745. Sotto, 
a mano : Petrus Jacobus de Baccis Arretinus 1744. 
(Questo ex libris da taluni è stato erroneamente 
attribuito al P. G. Bacci (dell'Oratorio), autore di 
varii scritti, tra cui la Vita di S. Filippo Neri, 
Roma 1818. La famiglia B. già nel sec. XI era 
signora di Sassello, Caffaggio, Capolone e Chiassa). 



26 Ex libri s italiani 



BACIOCCHI Francesco. — Partito: nel i^ d'azzurro 
alla pianta di pino nudrita sulla pianura erbosa e 
sormontata da tre stelle di . . .ordinate in fascia; 
nel 2^ di rosso alla banda scaccata di tre file d'ar- 
gento e di rosso. Cimiero, sopra una corona di 
conte: due teste d'aquila coronate. Supporti: due 
leoni colla testa rivolta. Il tutto è posto sopra un 
manto di porpora foderato d' ermellini e cimato 
dalla corona di principe. Sotto allo stemma : Della 
Biblioteca del Sig. Francesco Baciocchi, (R. pag. 79). 

— Inc. in rame, solo stemma, 49 X 45- Verso il 
1830. 

BACCO Felice. — In una corona ovale a stampa : 
D. Felix Bacco s. T. D, a mano. 35 X 62. Verso 
il 1780. 

BAGATTI VALSECCHI Fausto e Giuseppe, (Milano). 

— Come la vignetta n. 82. — B. (p. 80) narra : 
che la famiglia B. sia originaria di Brescia e che 
siasi stabilita in Varedo (Monza) nel secolo XIV. 
Il giglio rappresentato nell'ex libris è una pezza 
dello stemma Bagatti-Valsecchi ; il motto invece è 
una impresa assunta in comune dai due fratelli 
Fausto e Giuseppe per indicare l'unione nelle loro 
manifestazioni intellettuali. Benemeriti dell'arte mi- 
lanese, dettero l'esempio di come e di quanto i 
favoriti dalla fortuna possano contribuire all'incre- 
mento delle arti belle e ad illustrare la città nativa 
con raccolte di oggetti antichi e rari, racimolati con 
molto amore e con grande intelletto. La Biblioteca 
Bagatti-Valsecchi è composta principalmente di libri 
riferentisi a Milano e alla storia dell'arte in genere. 
Assai pregevole è anche l'armeria formata dai due 
fratelli. — Inc. in zinco 55 X 80 eseguita nel 1900. 



Ex Hbris italiani 27 



BAGLIANI (BayanJ, (Alessandria). 

1. Come la vignetta n. 110. — Inc. in rame 90 X 59- 
Verso il 1760. 

2. Come il n. i ; però, all'aquila è accollata la croce 
dei SS. Maurizio e Lazzaro e l'incisione è inqua- 
drata. — Inc. in rame 95 X 70. Verso il 1760. 

(Antonio ebbe il titolo marchionale del S. R. I. 
verso il 1657. L'ex libris appartenne o al march. 
Raimondo (di Antonio) n. 1675; m. 1735, o al suo 
primogenito Antonio, decurione di Alessandria, che 
viveva nel 1759. La famiglia estinta, il nome passò 
in quella dei Petitti Bagliani dei conti di Roretto. 

BAJONA, (Sicilia). — In una losanga l'arma circondata 
di fregi, l'elefante di . . . passante sulla campagna 
di ... . Sopra allo scudo : la Corona ferrea sor- 
montata da una stella di 5 raggi. — Lit. 40 X 4o- 
Verso il 1870. 

BALBI, (Genova). — Come la vignetta n. 87. — In un 
nastro, la leggenda: Bibliot. Balbi. — Inc. in rame 
di colore azzurro 72 X 57- Circa il 1740. 

BALBI Giuseppe, (Genova). 

1. Eguale al precedente. Nel nastro si legge; Joseph 
Balbus. 

2. Lo stesso in colore rosso bruno. 

3. Lo stesso in colore verde (che ritengo una ristampa). 

(La famiglia del T. venne ascritta al patriziato 
genovese nel secolo XV e dette due Dogi alla Re- 
pubblica. Francesco Mario, 1730, e Costantino, 1738). 

BALBI-PORTO Nicolò, (Venezia). — Come la vignetta 
n. 65. — Inc. in rame 60 X 4o- Verso il 1750. 

(Il titolare, figlio di Giovanni Antonio, nacque il 
18 ottobre 171 7. Nel 1767 entrò a far parte dei 
Decani Patrizi). 



28 Ex libris italiani 



BALDASSERONI, (Livorno). — Come la vignetta 
n. 56. ~ Inc. in rame, 62 X 50. Verso il 1780. 

(Questo ex libris appartenne a Pompeo o al suo 
nipote Ascanio, ambedue giureconsulti livornesi 
della seconda metà del sec. XVIII. Pompeo n. 1750, 
m. 1807 a Brescia. Ascanio n. 1751, m. 1824 a Fi- 
renze. Ambedue lasciarono molti scritti di giuri- 
sprudenza). 

BALDI, (Piemonte). 

1. A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : Baldi LJ (ieu- 
tenant) aux dragons du roi. 26 X 63. Verso il 1810. 

2. A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : Baldi Cap.^^ 
aux Dragons de Genevois, 28 X 7o- Verso il 181 5. 

(Si trovano molti volumi segnati a mano sul fron- 
tespizio : Ex Bibliotheca Baldigiana). 

BALDOVINETTI, (Firenze). — Come la vignetta nu- 
mero 68. — Inc. in rame 90 X So. Verso il 1760. 
(Con la morte di Giovanni del cav. Francesco la 
famiglia si estinse nel 1814. Il nobile Giovanni To- 
lomei-Gucci, patrizio fiorentino, ne rilevò il nome 
e l'arma). 

BALESTRA Raffaello, (Parma). — A stampa su 3 ri- 
ghe, cont. tipogr. : Est S. Joan. Evang. Parmae ad 
ustirn D, Raphaelis Balestra. 85 X 30» Verso il 1780. 

BALESTRIERI Fulvio, (Parma). — In un ovale con 
riquadratura, in tre righe, a mano : di Fulvio Ba- 
lestrieri. — Inc. in rame 32 X 42. Verso il 1800. 

BALIACCA Giuseppe, (Como). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr. 43 X 71 • Giuseppe Baliacca. Verso il 
1810. 

BALLARINI Luigi, (Padova). — Come la vignetta 
n. 66. — Inc. in rame 60 X S5. Verso il 1780. 



Ex libris italiani 29 

BALLERINI Simone. — D'argento a quattro gigli di 
rosso. I. 2. I. accompagnati da due conchiglie di 
S. Michele di nero, poste l'una in cuore e l'altra 
in punta. Lo scudo è sormontato dal cappello ve- 
scovile. Divisa: Sinite florere. In alto: Ex libris; 
in basso : Simonis Ballerini. — Inc. in rame 60 X43- 
Verso il 1770 (B. p. 82). 

BANDINI Angelo Maria, (Firenze). — A stampa in 2 
righe, 16 X 22 : Ex Bibliotheca Can [onici] Angeli 
M. Bandini. Verso il 1760. 

(Il canonico Bandini, n. a Firenze nel 1726, nel 
1750 riordinò la Marucelliana. Bibliotecario della 
Laurenziana, ne pubblicò il catalogo nel 1764-1767. 
Scrisse molte opere bibliografiche; m. a Firenze 
nel 1803). 

BANDINI Ottavio, (Firenze). — Bandato d'argento e 
di rosso, al capo ritondato con l'arme di papa Cle- 
mente Vili Aldobrandini, che lo aveva creato car- 
dinale : d'argento (in luogo di azzurro) alla banda 
doppio, merlata di rosso (in luogo d'oro). Lo scudo 
è cimato dalla croce trifogliata (d'oro) e dal cap- 
pello cardinalizio a tre ordini di nappe ; i. 2. 3. 
(in luogo di I. 2. 3. 4. 5.) supporti: due uomini 
nudi di carnagione. In giro : S.\acrae'\ R.\omanae] 
E.[cclesiae] Presb. Card. Od. Bandhius. — Inc. in 
rame, rotonda, diam. mm. 44. Verso il 1600. 

(Il titolare n. a Firenze, governò Fermo, e quindi 
la Marca. Vescovo di Fermo nel 1595 ; legato in 
Romagna; Cardinale nel 1596 col titolo di Santa 
Sabina. Nel 1606 rinunziò all'Arcivescovado di Fi- 
renze per reggere la diocesi di Ostia, ove m. nel 1629). 

BANSA. — In un contorno ovale a fregi, il nome 
« Bansa ». — Inc. in rame 40 X 55* Verso il 1820. 



30 Ex libris italiani 



BARATTA Mario. — I nodi leonardeschi, attorno a 
un doppio circolo: Baratta Mario, Sotto, un ri- 
quadro per le indicazioni a mano. — Inc. in zinco 
32 X 51- Verso il 1900. 

BARATTI Lodovico, (Forlì?) — Di . . . alla banda 
d'oro, caricata di tre gigli di ... ed accompagnata 
in capo da una stella di sei raggi di ... ed in 
punta da un monte di tre cime di . . . Sotto, in 
un nastro: Lib.o de II' Ab M Loci so Baratti. — Inc. 
in rame 69 X 46. Verso il 1710. 

(Il T. scrisse la cronaca di Forlì dal 1714 al 1752). 

BARATTIERI Ercole Giambattista Conte di S. Pietro 
in Cerro, (Piacenza). ~ Fasciato di rosso e d'az- 
zurro di quattro pezzi (in luogo d'azzurro e d'ar- 
gento), le due fascie d'azzurro caricate di tre trian- 
goli riversati d'argento 2. i., al capo d'azzurro (in 
luogo d'argento) caricato di una bandiera di rosso 
alla croce d'argento, ondulante a sinistra sull'asta 
d'oro posta in banda. Lo scudo, circondato da rami 
d'alloro, è posto sovra un trofeo di sei bandiere, 
sormontato da una corona di nobile posta sopra 
un mantello ornato di frangie. Sotto, in una car- 
tella: ConM Barattieri di S. Pietro in Cerro. - los. 
Terni. Sculp, — Inc. in rame 80 X 62. Verso il 
1750. (B. p. 83). 

(Il titolare, n. a Piacenza nel 1687, col maggio- 
rascato ereditò la biblioteca ricca d'incunaboli e di 
codici, riferentisi alla città nativa. Dal 1706 al 1717 
militò sotto Luigi XVI di Francia. Concorse pel 
Farnese co' Veneziani a combattere i Turchi, quindi 
servì la Spagna sino al 1751, nel qual anno fu no- 
minato comandante della Piazza e Castello di Pia- 
cenza dal Duca Filippo di Borbone. Mori nel 1762. 
La famiglia Barattieri è originaria di Genova, 
ove ebbe nobiltà e cariche importanti sino dall'XI 



Ex libris italiani 31 

sec. Guido B. nel 1205 era podestà di Bologna; 
Alberico fu dei giureconsulti di Piacenza nel 1280. 
Altri membri di questa famiglia furono in seguito, 
legati, ambasciatori, podestà, lettori, ecc., e s'im- 
parentarono con la migliore nobiltà di Lombardia. 
Ebbero titolo di conte (1676) da Ferdinando di Ba- 
viera, e molti feudi nell'alta Italia. Vittorio di Paolo 
Emilio B. generale italiano, fu maestro del com- 
pianto re Umberto I. Nel 1866 comandò la famosa 
carica di Genova cavalleria. Suo figlio Paolo attual- 
mente è generale e comanda la Brigata Re a Ve- 
rona). 

BARBARO Alessandro, (Venezia). — Come la vignetta 
n. 117. 

(Il titolare nacque al io gennaio 1764 a Venezia 
da Lorenzo Barbaro di S. Gregorio, nel 1797 era 
membro del Maggior Consiglio e della Guarantia 
Civil Nova). 

BARBAVARA Luigi, (Piemonte). — A stampa in i 
riga, contorno tipogr. 56 X 28 : Luigi Barbavara^ 
sottolineato. Verso il 1840. 

BARBÈRA Pietro e Luigi, (Firenze). 

1. Foglietto a tre riquadri sovrapposti ; nel superiore 
evvi l'emblema della casa libraria dei titolari (un 
ramo di rosa fiorito) e il motto : Non bramo al- 
tr'esca; nel centrale : Ex libris Barbèra Fio ; nel- 
l'inferiore due spazii per le segnature. Composiz. 
tip. 64 X 29. Verso il 1880. 

2. In un doppio circolo una rosa ed un' ape che ne 
succhia il miele. All' ingiro: « Non bramo, ecc. 
MDCCCLIV ». — Inc. in zinco, di rosso, diam. 
36 mm. Verso il 1900. 

BARBERINI, (Roma). — Come la vignetta n. 49. — 
Inc. in rame 42 X 35* Verso il 1625. 



32 Ex libris italiani 



(Il T. di questo ex libris (?) sarebbe Urbano Vili 
Barberini che fu papa dal 1623 al 1644. Credo che 
il sig. zur Westen, che lo ricorda a pag. 93, abbia 
confuso un antiporto con un ex libris). 

BARBIANO DI BELGIOJOSO, (Milano). 

1. Barbiano d'Este. — Come la vignetta n. 50. — Inc. 
in rame 82 X 87. Verso il 1750. 

2. Barbiano Alberigo XII d'Este. — Come la vignetta 
n. 50 (manto rosso foderato di ermellino). Sotto : 
Ex Bibliotheca Alberici XII Atestae Barbiani et Bel- 
gio] osi Princeps. — Inc. in rame 9oX75- Verso 
il 1770. 

3. Come il n. 2. — Inc. in legno loi X 11- Verso 
il 1770. 

4. Il collare del Toson d'Oro, cimato dalla corona 
principesca. Nel centro : Del Gabinetto di S, A. 
Alberigo XII d'Este, Principe di Barbiano e di Bei- 
gioioso. In 4 righe. — Inc. in legno 72 X 5o- Verso 
il 1770. 

(La famiglia del T. ebbe molti feudi, il titolo di 
conte: cittadinanza milanese, 1456: nel 1769 ebbe 
titolo principesco del S. R. Le di Belgiojoso con 
diritto di batter moneta. — UT., nato nel 1725, 
Grande di Spagna di i^ classe ; cavaliere del Toson 
d'Oro; consigliere intimo di S. M., offrì al Parini 
il tipo del Giovin signore nel Giorno. Nel 1756 aju- 
tante di campo del principe di Soubise nella guerra 
contro Federico ; luogotenente generale alla batta- 
glia di Rosbach ; nel 1754 capitano della Guardia 
Rossa; nel 1771 Presid. dell' Accad. di Belle Arti; 
nel 1796 ostaggio in mano dei Francesi ; nel 1806 
ebbe la Corona Ferrea. M. verso il 181 2. La sua 
biblioteca fu dispersa dagli eredi). 

5. Barbiano ... — Come la vignetta n. 72. — Inc. 
in rame 82 X 86. Verso il 1780. 

6. Barbiano ... — Come la vignetta n. 113. — Inc. 



Tavola V. 





19. Actis. 



22. Albergotti. 





20. Avenati. 



23. Altacima. 





21. Arborio (Gattinara). 



24. Archinto 3. 



Tavola VI. 




25. Aquino. 

rPO$T^MOKjm*NVLlA-VQlVPTA$l 




26. Antongini. 




28. Albani. 




29. Agincourt. 




27. Antici. 



30. Angeli (De) Ellero. 



Tavola VII. 





31. Alfieri-Sostegno i. 



34. Antonini, 





32. Avogadio. 



35. Alberonì. 





33. Amorini. 



36. Angelelli i. 



Tavola vili. 





37. Allìata. 



40. Adami. 





38. Ancajani. 



41, Anderloni, 





39. Alberti. 



42. Aldobrandini P. 



Ex libris italiani 33 

in rame di AB. Gio. Canocchi. 97 X n^- Verso 
il 1790. 

(Il n. 6 si trova usato anche in alcuni diplomi ecc. 
rilasciati da casa Barbiano di Belgiojoso). 

Barbiano ... — Arme come al n. 2. Però V in- 
quartatura è partita da un palo spaccato di due 
tratti : nel i^ Belgiojoso; nel 2^ d'Este; nel 3^ d'ar- 
gento ad un biscione d'azzurro ondeggiante in palo, 
coronato d'oro ed ingollante un bambino ignudo 
di carnagione (Visconti), Manto d'azzurro seminato 
di gigli d'oro, foderato d'ermellino colla bordura 
inchiavata di rosso e d'oro (Ferrara). Supporti: 
due leoni coronati d'oro, colla testa rivolta. Corona 
e bandiera come al n. i. Senza nome. Sotto allo 
stemma : Jac. Mercorus de Un. et sculp. — Inc. in 
rame 139 X ii7- Verso il 1780. 

Barbiano. . . — Come al n. 7. Sotto allo stemma: 
Jac. Mercorus Sculp. — Inc. in rame 105 X 89. 
Verso il 1780. 

Barbiano ... — Inquartato: nel i'^ d'oro alla testa 
di tre volti di carnagione, coronata d'oro ; nel 2^ 
palato d'oro e di verde ; nel 3^ di rosso, alla croce 
di S. Andrea d'argento caricata di 5 ruote di S. Ca- 
terina di rosso ; nel 4^ d'argento (in luogo di verde) 
a un fascio di spighe d'oro, legato di rosso. Sul 
tutto scaccato d'argento e di rosso, al capo del- 
l'Impero. Scudo cimato da corona di . . . ed ac- 
collato all'aquila bicipite dell' Impero, sormontata 
dalla corona di principe, ed afferrante una spada 
con l'artiglio destro; uno scettro d'oro col sinistro. 
Senza nome. — Inc. in rame, 122 X 104. Verso 
il 1790. 

(Gli ex libris segnati coi n. 7, 8 e 9 furono usati 
tra il 1780 e il 1820 dai diversi proprietari della 
biblioteca Belgioioso. Una parte di codesta passò 

J. Gelli. 3 



34 Ex libris italiani 



nel 1895 alla Trivulziana, una alla famiglia Trotti 
Bentivoglio ed una fu messa in vendita a Milano; 
di quest'ultima esiste un Catalogo della Biblioteca 
Belgiojoso di Merate. — Mil. Tip. Pirola 1895). 

BARBIERI, (Bologna). — D'azzurro al cavallo barbero 
inalberato d'argento, sormontato da 3 gigli d'oro 
divisi da un lambello di 4 pendenti di rosso. — 
Inc. in legno 50 X 5^. Verso il 1760 (B. p. 86). 

BARBIERI Francesco, (Budrio). — A stampa in 4 ri- 
ghe, contorno tipog. 29 X 4^ • N. . . . Ex Libris 
Francisci Barbieri Archip. S[ancti] L\aurentit\ Butrj, 
Verso il 1815. 

(Figlio di Domenico e di Giovanna Grandi. Eletto 
arciprete di Molinella nel 181 2, nello stesso anno 
passò a Budrio. Oratore valente e studioso; m. a 
Brisighella di Romagna nel 1824). 

BARBIERI Giovanni. — A stampa in 5 righe, con- 
torno tipog. : Unum ex libris Ioannis Barbieri N. . . 
29 X 42. Verso il 1790. 

BARBOLANI di Montauto, (Toscana). ~ In una car- 
tella barocca timbro ad olio con la leggenda . . . 
Sotto al timbro, a mano: ex libris; e sotto alla 
cartella pure a mano : Barbolani Montauto, — Inc. 
in legno 60 X 60. Verso il 1770. 

BARDI SERZELLI, (Firenze). 

1. Bardi Serzelli conte Enrico. — In un ovale le ini- 
ziali C. E. B. S. nelle quali si legge : Conte Enrico 
Bardi Serzelli, secondo la moda del tempo. Sotto 
alle iniziali svolazzo calligrafico. — Inc. in rame 
50 X 72. Verso il 1790. 

2. Bardi Serzelli conte Alberto. — Come la vignetta 
n. 94. — Inc. in legno 41 X 57- Verso il 1890. 



Ex libris italiani 35 

(La famiglia B. S. è proveniente da Rubella, ed 
ebbe a capostipite Pagano di Bardo, 11 12; dette 
vari cardinali e vescovi. La bibl., custodita con in- 
telletto ed amore dal conte Alberto, racchiude molti 
manoscritti membranacei, miniature, incunaboli pre- 
ziosi, preziosissime ediz. del quattrocento, una rac- 
colta di oltre 700 pergamene dal 23 maggio 1080 
in poi, ecc.). 

BAREZZI Marco Antonio, (Parma). — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr. : Ex libris Marci Ani, Ba- 
rezzi G. et A, P. — 18 X 34- Verso il 1840. 

BARGAGLI, (Siena). — Come la vignetta n. 120. — 
Inc. in legno 50 X 40- Sec. XVIIL 

(Questo ex libris si dice^ senza provarlo, essere 
stato usato da Scipione Bargagli, scrittore senese 
del sec. XVIIL L'ho rinvenuto, con molti altri si- 
mili, su vari volumi acquistati a Pisa; ma è certo 
trattarsi di una mistificazione di circa cento . . . 
stemmi, simili a questo). 

BARGONI A., (Venezia). — A stampa in 4 righe, con- 
torno tipogr. : A, Bargoniy Biblioteca Serie ... 
N. . . , n. . . , — In colore celeste 36 X 64. Verso 
il 1870. 

(Il T. fu prefetto e senatore del Regno. M. a 
Venezia verso il 1895). 

BARNABÒ, (Foligno). 

1. Bernabò o Barnabò Pietro Marino. — Bandato d'az- 
zurro e d'oro. Lo scudo, in una cartella barocca è 
cimato dalla corona marchionale. Cimiero: un bue 
uscente. In punta allo scudo in un nastro intrec- 
ciato la leggenda : Ex lib. Petri Mariti Barnab. 
— Inc. in legno 68 X 53- Verso il 1630. 

2. Barnabò ... — Come la vignetta n. iii. — Inc. 
in legno 133X86. Verso il 1650. 



36 Ex libris italiani 



3. Barnabò Alessandro. — A, ^.intrecciate ed appli- 
cate con un timbro sull'ex libris di n. 2. 

(Alessandro B. n. a Forlì nel 1801. Pio IX lo 
elesse cardinale nel 1856. Morì nel 1875. Il libraio 
Bocca di Roma acquistò la libreria dagli eredi del 
Cardinale). 

BAROLI Ferdinando, (Piemonte). 

1. Ovale, a stampa in 3 righe, contorno tipog. : Ex 
Bibliotheca Ferdinandi Baroli Colleg. Med, Doct. 
30 X 62. Verso il 1790. 

2. Come il n. i. Caratteri e cont. modificati. 30 X 65. 
Verso il 1790. 

BAROLI Daniele, (Ferrara). — In un doppio ovale le 
iniziali D. B. ; alP ingiro Jucunda oblivia vitae sol 
licitae. Compos. tipog. 58 X 64. Verso il 1635. • 

(Il T. fu dotto scrittore della Compagnia di Gesù. 
N. in Ferrara nel 1608, m. nel 1685). 

BARUFFALDI Antonio Eugenio, (Padova). 

1. Vignetta. Un gnomo seduto su alcuni volumi tem- 
pera un penna alla luce di una lampada. Nel mezzo 
in alto: Ex libris ; e a sinistra sotto la stemma B.; 
Antonii Eugenii Baruffaldi, Aloysii f. Mdccccvi. — 
Inc. in zinco 55 X 81. Datata 1900. 

2. Simile al n. i. 56X^1, in azzurro. Datata 1906. 

(Il T. è figlio del venerabile patriotta Luigi An- 
tonio, poeta e letterato del Trentino, n. a Riva di 
Trento, io luglio 1820, per molti anni podestà della 
sua città natale). 

BARUFFI Alfredo, (Bologna). 

I. Vignetta: una donna seduta nuda sino alle ginoc- 
chia, tiene la tavolozza e dipinge. In alto in due 
righe : Bar/redo A. Bologna. — Inc. in zjngo in 
rosso mattone 50 X 23. Verso il 1900, 



Tavola IX. 







43. Arnaboldi. 





45. Albany. 




44. Aloe (D'). 



46. Arrighi. 




47. Angelis (De). 




50. Baiib iano i^ 



53, Borbone (Napoli) 5o 



Tavola XI. 




54. Bergamo (Soc. Svizz.) 



Società Spante Bliabieti « 
Comimto tn l&oloena ******* 



Circolo 5&ltano 




55. Bologna (D. Alighieri). 





57. Buglione. 




58. Borghese. 



5C. Baldasseroni. 




Tavola XII. 




60. Biandrate-Aldobrandìnì 



63. Bossi L. 




62. Boutourlin i. 



^^^AIS^^ 



65. Balbi N. 



Ex libris italiani 37 

2. Come la vignetta n. 122. In basso in due righe: 
Barfredo A. Bologna. — Inc. in zinco, in verde 
88X45- Verso il 1900. 

(Il T. n. a Bologna, 1874, è distinto pittore e ri- 
nomato illustratore di libri e disegnatore geniale 
di ex libris moderni). 

BASSANI Giuseppe, (Firenzuola). -~ A stampa in 3 
righe, contorno tipog. : Ex libris Joseph. Bassani 
Florentiolae. 62 X 21. Verso il 1820 (?) 

BASTIA Gaetano. 

1. A stampa in 2 righe, contorno tipog.: Di Gaetano 
Bastia. 20 X 64. Verso il 1810. 

2. Dello stesso. Come al n. i. 25X63. 

3. Dello stesso. Come al n. i. 26X63. 

4. Dello stesso. Come al n. i. 24X61. 

BASSVILLE (Hugo De), (Abbeville- Francia). —Come 
la vignetta n. 105. — Inc. in rame 64 X 49- Verso 
il 1780. 

(Ex libris attribuito a Ugo di Bassville, cantato 
da V. Monti. Il titolare fu uomo di lettere, diret- 
tore del Mercure National^ giornale rivoluzionario. 
Nel 1792 Segretario della Legazione francese a 
Napoli ; assassinato a Roma ai 13 gennaio 1793 in 
una rivolta popolare. Il B. ritiene l'ex lib. imma- 
ginario e l'opinione del B. è confortata dalla mag- 
gioranza dei raccoglitori). 

BATTISTELLI Luigi, (Cremona- Milano). — Come la 
vignetta n. 108. — Inc. in legno 158 X 9i- Eseguita 
in dicembre 1905. 

(Il T. esercita il commercio di libri antichi e di 
antichità in Milano. Ha scritto alcuni articoli sugli 
ex libris, di cui possiede una cospicua raccolta. Il 
disegno dell'ex libris è tolto da una composizione 
di Guido Reni, intitolata la caduta dei Giganti e 



38 Ex libris italiani 



incisa in occasione della tesi di Laurea di Giorgio 
Sorini). 

BAUDI DI VESME Carlo, (Cuneo). — Sotto a una co- 
rona comitale si legge : Carlo Vestne. — Inc. in 
rame 14 X 56. Verso il 1840. 

(N. a Cuneo, 23 luglio •1809, membro dell'Acca- 
demia delle Scienze in Torino, 1837, della R. De- 
putaz. di Storia patria, 1835, della Crusca, dell'Ac- 
cad. di Berlino, Cav. del Merito Civile di Savoia, 
fu deputato e poi senatore. M. 4 marzo 1877. Pub- 
blicò 40 lavori di cui il barone Manno dette la 
nota nel « L'opera cinquantenaria della R. Depu- 
tazione di storia patria). 

BAYAN, (v. Bagliani). 

BAUDOVIN Tommaso, (Piemonte). 

1. In una lapide incisa, ornata di foglie e fregi, a stampa 
in una riga: Tommaso Baudovin, 45X68. Verso 
il 1790. 

2. In una corona di foglie, ornata superiormente di 
nastri: Th.^ Baudouin. — Inc. in rame 44 X 55- 
Verso il 1790. 

BELCREDI Antonio, (Pavia). — A stampa in i riga: 
March. D. Antonio Belcredi. 3 X 5^. Verso il 1730. 

BELFORTI Giuseppe. — D'azzurro alla colonna d'ar- 
gento. Lo scudo in una cartella barocca, cimata 
da un elmo di profilo a destra, accollata a un trofeo 
militare. Sotto, in un nastro : Giuseppe Gap. Bei- 
forti. — Inc. in rame 96 X 75- Verso il 1750. 

BELLI Giacomo, (Roma). — Come ]a vignetta n. 81. 
— In litog. 29 X 45- Verso il 1900. 

(Il T. è bibliotecario alla Bibl. nazionale V. E. 
in Roma. Poeta di pregio, è n. a Roma nel 1856. 
I due numeri 9 e 6, che leggonsi nell'ex libris, do- 
vrebbero essere g ^ b iniziali del nome del T.). 



Ex libris italiani 39 

BELLI Andrea. 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Ex libris 
Andreae. Belli. Rom. J atro -Chirurgi. 27X40- Verso 
il 1810. 

2. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Ex libris 
Andreae Equit. Belli. Med. et Chir. Doct. 18 X 45- 
Verso il 1810. 

(N. a Roma, 1789, vi m. nel 1834, legando i suoi 
libri all'ospedale della Consolazione, ove esercitò la 
medicina. Scrisse varie opere delle quali fece egli 
stesso un catalogo. — Roma 1834). 

BELLINGERI, (Pavia). 

1. Bellingeri Dionigi. (Ferrara). — A stampa in 2 ri- 
ghe : Utebatur Fr. Dionysius Bellingeri de Papia 
Inquisitor Generalis Faventiae etc. 13 X lo- Verso 
il 1690. 

2. Bellingeri .... — Le lettere maiuscole G. B. S. 
intrecciate. — Inc. in rame 32 Xsi- Verso il 1780. 

BELLINI Vincenzo, (Ferrara). — Vignetta: due angeli 
appoggiati ad una targa su cui : Vincentius Bellini 
Rector Cassanae sibi et civibus. MDCCL VI. La targa 
è sormontata da uno scudo di ... . all'oca d'ar- 
gento passante sulla pianura erbosa al naturale, 
fissante un sole d'oro orizzontale a destra. Lo scudo 
è cimato da un elmo di fronte. — Inc. in legno 
105 X 89. Datata 1756. 

(Il T. ecclesiastico, n. a Cassana (Ferrara) nel 
1708 ; riunì una importante raccolta di monete e 
di medaglie. Nel 1737 nominato curato di Cassana; 
nel 1758 passò custode del Gabinetto numismatico 
ferrarese. Pubblicò molte opere e memorie sulla 
materia. M. a Mantova il 27 febbraio 1785). 



40 Ex lihris italiani 



BELLISOMI, (Pavia). 

1. Bellisomi Carlo. — Arme come al N. 3. Lo scudo 
è accollato alla croce arcivescovile, posta in palo 
e sormontata dal cappello verde di arcivescovo, con 
tre ordini di nappe i. 2. 3. Sotto, esternamente 
air incisione : C. Bellisomi Archiepiscopus Tyanae 
Nuntius Apost = ad tractmn Rhen. — Inc. in rame 
92 X 65. Verso il 1775. 

(N. a Pavia, 20 luglio 1746; arcivesc. di Tiana 
(Cappadocia) 11 settembre 1775; nunzio a Colonia, 
1777; cardinale, 1794, e vescovo di Cesena, 1795. 
Nel 1780 nel Conclave di Venezia per poco non fu 
eletto Pontefice, invece del Chiaramonti, che as- 
sunse il nome di Pio VII). 

2. Bellisomi Pio. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr. : Della Libreria Bellisomi. 43 X 72- Verso 
il 1750. 

3. Come la vignetta n. 126. — Inc. in rame 71 X 4o- 
Verso il 1750. 

(Il museo Bellisomi originò dall' acquisto fatto 
dal march. Gaetano Annibale B., figlio di Pio Giu- 
seppe, di una raccolta di medaglie, marmi, ecc. ; 
appartenuta al cardinale Gualtieri. Il figlio Pio 
l'aumentò. Questi fu amico di Belloni, di Gaetana 
Agnesi, cui dedicava la tesi sostenuta nel 1738, del 
co: Monti di Milano, del co: Donato Silva, uno 
dei fondatori della Scuola Palatina. Cooperò alla 
pubbl. delle Memorie istoriche della Regia città di 
Pavia, ecc. di Siro Severino Capsoni, 1782-1788). 

BELLOTTI Pietro, (Cremona?) — A stampa in i riga, 
contorno tipog. : Ex Libris Petri Bellotti. 61 X i7- 
Verso il 1790. 

BELMONTI Ludovico. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipog.: Ex libris Ludovici Belm^onti. 58X32. 
Verso il 1790. 



Ex libris italiani 41 

BELMONTE-VENTIMIGLIA Giuseppe, (Napoli). — 
Inquartato: i^^ e 2^ d'oro al capo di rosso (in luogo 
di rosso al capo d'oro) (Ventimiglia) ; 2^ e 3^ d'az- 
zurro alla banda scaccata di due file di rosso e 
d'argento. Manto d'azzurro foderato d'ermellini. 
Corona: Comitale. Cimiero: un leone uscente, te- 
nente una bandiera ed una spada. Sul manto il 
Collare di S. Gennaro. Sotto, in un nastro : Principe 
di B e Imont e -Ventimiglia. — Inc. in rame 112 X 80. 
Verso il 1770. 

BELTRAMI Luca, (Milano). 

1. Da un albero che avvolge fra le sue radici un co- 
rale, pende un cartello con : Ex Libris. Le ini- 
ziali majuscole L. B. indicano pure il nome del T. 
L'albero secco è fiorito solo nella punta d'alcuni 
rami ed ogni fiore divide una delle lettere della 
parola Librmn, scritta sul frontone di un arco, da- 
vanti al quale è posto l'albero. In alto a sinistra, 
in un disco bianco: L. B. ; a destra [i8]p(5. — Inc. 
in zinco, in colore rosso 46 X 30- Datata 1896. 

2. Dello stesso. — Come la vignetta n. 116. — L'inci- 
sione è riprodotta da un antico schienale in legno 
scolpito, nel coro della chiesa di S. Lanfranco 
presso Pavia. Le lettere L. V. C. A. S. formano 
parte dell'antica scultura. — Inc. in zinco, in co- 
lore bruno scuro 45X30- Eseguito nel 1901. 

(Luca Beltrami, l'insigne architetto, n. a Milano 
nel 1854. Professore, fu deputato al Parlamento ed 
è Senatore del Regno. Col suo intelletto e con l'o- 
pera sua contribuì alla ricostruzione storica dell'ar- 
chitettura di Milano. A lui si deve la conservazione 
e la risurrezione del Castello di Porta Giovia. Colto, 
profondamente erudito, lavoratore indefesso, ha 
pubblicato studi e memorie in gran numero su Raf- 
faello, Domenico da Cortona, Bramante, Leonardo, 



42 Ex libris italiani 



Hayez, sul Duomo e intorno al Castello di Milano 
sotto al dominio degli Sforza; sulla Certosa di 
Pavia ; sul Campanile di Venezia del quale gli era 
stata affidata la ricostruzione cui attese per breve 
tempo nel 1903). 

BELVISI Ferdinando, (Bologna). — Come la vignetta 
n. 64. — Inc. in rame 50 X 35- Verso il 1820. 

(UT. scrisse la Vita di alcuni illustri Bolognesi. 
Parma, Bodoni 1791, e gli si attribuisce il Cata- 
logue de la Bibliothèque de Bologne. Paris 1847). 

BEMBO, (Venezia). — D'argento (invece di azzurro), 
al capriolo d'argento (invece d'oro) accompagnato 
da tre rose dello stesso. L'arma, circondata di at- 
tributi della pittura e da rami di querce e di al- 
loro, appoggia su due volumi ; e da essa pende 
un nastro con le iniziali F, L. B. n. . . — Inc. in 
rame 44 X 54- Verso il 1830. 

BENI Giacomo, (Fano). — Come la vignetta n. 71. — 
Inc. in rame. Verso il 1750. 

(Il T., patrizio di Gubbio, nel 1747 era da tempo 
vescovo di Fano. Il Crollalanza gli attribuisce altra 
arma). 

BENIGNI Sisto, (Roma ?) — A stampa in due righe, 
contorno tipog. : B, Sisto Abate Benigni. 22 X 55- 
Verso il 1770. 

BENINTENDI Livio, (Mantova). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipog. : Livio Benin- 
tendi. Numero . . . Lettera . . . Piano . . . 34 X 49- 
Verso il 1840. 

2. Come al n. i. 32X47* 

3. Come al n. i. 58X84. 

4. Come al n. i. 57X90- 

5. Come al n. i. 65 X io4- 



Ex libris italiani 43 



(Il T. n. a Mantova nel 1815, implicato nei pro- 
cessi contro i patriotti di Mantova : riuscitagli la 
fuga, riparò a Torino. Quivi scrisse xi^VC Opinione , 
sostenendo le idee cavouriane. Fu deputato, con- 
sigliere comunale, presidente dell' Istit. educativo 
Regina Margherita. Senatore ai 16 novembre 1862. 
La figlia sposò il conte Giacinto Cibrario. Morì a 
Torino, 3 luglio 1896, e la sua biblioteca fu di- 
spersa da un libraio torinese nel 1898). 

BENTIVOGLIO..., (Bologna). — Inquartato: nel i» e 
4'^ d'oro all'aquila di nero; nel 2^ e 3° trinciato in- 
dentato d'oro e di rosso. Corona: di Conte del 
S. R. I. Cimiero: l'aquila uscente di nero. Lo 
scudo in una cartella stile Luigi XV. — Inc. in 
rame 104 X 62. Verso il 1750. 

BENTIVOGLIO-COLLOREDO Ippolita. (Bologna?). 
— Come la vignetta n. 107. — I due stemmi acco- 
stati: Colloredo (di nero alla fascia d'argento) e 
Bentivoglio (arma sopra descritta) accollati ad un 
mantello di . . . sostenuto nel capo da un' aquila 
di . . . Sotto, in un nastro : Donna Ippolita Benti- 
voglio Cofitessa di Colloredo. Inc. in rame 96X67. 
Verso il 1770. 

BENVENUTI Giuseppe, (Lucca). — In un ovale (for- 
mato da un nastro intrecciato a due rami di quer- 
cia) in 3 righe: Caval.^ Gius.^ Benvenuti Medico di 
Camera di S. A. S. il Sereniss.o Infante di Spagna 
Duca di Farina. — Inc. in rame 75 X 47* Verso 
il 1820. 

BENZI DI SANTENA, (Piemonte). — Come la vi- 
gnetta n. 103. — Inc. in rame 77 X 11 - Verso il 1670. 
(La famiglia B., originata dai Visconti di Baldis- 
sero, ebbe il cognome da donna Benzia, (1150). 
Divisa in due rami, per distinguersi presero il nome 
di Santena e di Ponticello). 



44 Ex libris italiani 

BERAUDO DI PRALORMO, (Torino). 

1. Beraudo co: Domenico Filippo. — Come la vi- 
gnetta n. 67. — Inc. in legno 130 X 65. Datata 1734. 

2. Come al n. i, senza alcuna dicitura. 

(Il T. n. a Torino, 17 febbraio 1678; magistrato, 
nel 1749 fu eletto primo Presidente del Consiglio 
Reale di Sardegna. Ricoprì altre cariche, accennate 
nell'ex libris. Sposò Anna Margherita Gropello di 
Bergone (figlia del Ministro) nel 1701. Bibliografo 
distinto, aumentò la bibl. fondata dal nonno, co: 
Giacomo, (1608-1693). Scrisse varie opere. Sul finire 
del sec. XVIII i libri furono dispersi in parte. M. 
il 27 aprile 1753). 

3. Berando Vincenzo Sebastiano. — L'arme del n. i, 
ma di rosso a tre colombi d'argento 2 e i, al capo 
cucito d'azzurro caricato di una stella di cinque 
raggi d'oro. Supporti : due lioncorni. Corona : di 
conte. Allo scudo appesa la croce dei Ss. Maurizio 
e Lazzaro. — Inc. in rame 79 X 49- Verso il 1750. 

(Figlio del precedente, n. 1721, per molti anni 
fu direttore, poi sovraintendente generale dei ponti 
e strade degli Stati di Terraferma del Regno Sardo. 
Nel 1750 sposò la march. Teresa S. Martino d'A- 
glié ; m. nel 1783). 

4. Beraudo Carlo. — Arme come al n. 3 ; con la stella 
a cinque raggi d' argento (in luogo d'oro). Dallo 
scudo pendono i collari della corona di Ferro d'Au- 
stria, la Gran Croce dei Ss. Marizio e Lazzaro e 
di S. Anna di Russia. — Inc. in rame 60X63. 
Verso il 1830. 

(N. 1784; ministro plenipot. a Parigi, a Vienna, 
(1828-1834) ; ministro delle finanze e dell'interno, 
(1834-41); senatore, (1848) ; plenipot. nel trattato di 
pace di Milano, (8 agosto 1849) ; ambasciatore a Pa- 
rigi, (1850). Nel 1820 sposò la co: Felicita di S. 
Marzano. Con l'ajuto del figlio, co: Roberto rior- 
dinò e aumentò la bibl. avita, andata più tardi di- 
spersa. M. nel 1855). 



Tavola XIll. 




66. Ballarmi. 



69. Eoschinis. 





67. Beraudo-Pralormo i. 



70. Bistolfi. 




68. Baldoviiietli 




71. Beni. 



Tavola XIV. 





72. Barbiano 5. 



75. Bertone. 








73. Bergonci. 



76. Braiidolin. 





74. Buoi. 



77. Bergonzi. 



Tavola XV. 




78. Bischi-Angeletti. 




79. Suzzati. 




80. Bacci. 





in» immm 




^ 


' ÈÉ 




ffv^ 


l^ 








t j 


L— _____ 






1 



81. Belli G. 




82. Bagatti. 




83. Boccolini. 



Tavola XVT. 





84. Borromeo 7. 



87. Balbi. 




85. Bottilierì. 





86. Blancardi. 



89. Bichi-Borghesi 4. 



Ex libris italiani 45 



BERGAMASCHI. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipog. : Libreria Bergamaschi. 25X56. Verso il 1780. 

BERGAMO (Istituti della città di). 

1. Convento dei Cappuccini. — Come la vignetta n. 115. 

— Inc. in rame 123 X 90- Verso il 1780. 

2. Disegno quasi eguale al n. i: Bibliothe. Capucci- 
7iorum Bergomi. — Inc. in rame 62 X 44- Verso 
il 1780. 

3. Sant'Alessandro volto a sinistra ; iscriz. : Bibliothecae 

Capuccinorum Bergomi^ nell'ovale del contorno. — 
Inc. in rame 72 X 52. Verso il 1780. 

4. A stampa in 2 righe, contorno tipog. : Bibliothecae 

Capuccinorum Bergomi. 31X58. Verso il 1830. 

(La bibl. data dal 1535 ; ebbe successivi ingran- 
dimenti, specie per la donazione del canonico co: 
Marco Moroni. Nel 1810, i cappuccini soppressi, la 
bibl. passò allo Stato. Rivenduta al prete Angelo 
Maria Leoni, questi con testamento 1842, la ritor- 
nava ai cappuccini (riunitisi in convento nel 1838). 

5. Biblioteca Civica. — Timbro a olio in 4 righe: Bi- 
blioteca civica di Bergamo. 

6. Biblioteca storica. — Come la vignetta n. 112. — 
Inc. in zinco: 80X60. Verso il 1897. 

(La co: Suardi, n. Ponti, sorella della co: Maria 
Pasolini, fondò questa bibl. in onore di suo padre 
Andrea Ponti. I criteri direttivi e di fondazione 
delle due biblioteche : di Ravenna e di Bergamo, 
sono svolti dalla co : Pasolini in un articolo pubbli- 
cato ne « La Vita Ltaliana » (Roma, fase. X, 1897, 
pag. 877) intitolato : La Biblioteca storica Andrea 
Ponti). 

7. Convento di San Francesco. — A stampa in 4 ri- 
ghe, di rosso : Bibliothecae Conventus Sancii Fran- 
cis ci Bergomi Fr. Vincentius De Comitibus, inqui- 
sitor generalis Florentiae ecc. i9X77- Verso il 1650. 



46 Ex libris italiani 



(Questo ex 1. è forse il primo che siasi stampato 
in colore rosso). 
8. Schweizerverein. — Come la vignetta n. 54. — Inc. 
in zinco 105 X 73- Verso il 1904. 

BERGONCI Giorgio, (Venezia). — Come la vignetta 
n. 73. — Inc. in rame 83 X 75- Verso il 16S0. 

{Georgius P.[atricius] V.[enetus'] Bergonci, Ex te- 
stamen.'^ donava i suoi libri, stampe e disegni pre- 
ziosi alla bibl. dei Padri della Congreg. Somasca 
della Salute. Il T. fu l'ultimo del suo casato e m. 
il 13 giugno 1790, colpito al capo da una pietra, 
caduta da una casa, mentre egli passava in car- 
rozza in una via di Padova). 

BERGONZI, (Parma). 

1. Bergonzi ... — Come la vignetta n. 77. — Inc. 
in rame 60 X 43- Verso il 1760. 

(Le due iniziali M. B. significano Marchese Ber- 
gonzi). 

2. Bergonzi Ettore. — A stampa in i riga, Marchese 
Ettore Bergonzi contorno tipog. 17 X 47- Verso il 
1810. 

BERIA D'ARGENTINE di Noie (Piemonte). - Di 
rosso al capriolo d'argento, col capo cucito d'az- 
zurro alla stella d'oro. Cimiero con elmo sormon- 
tato da una stella d'oro. Scudo ovale ornato di 
palme, rami ecc. — Inc. in rame 56 X 48- Verso 
il 1740. 

(Ex 1. attribuito a Carlo Domenico di Giov. Bat- 
tista Berla, prima dell' acquisto fatto, 1742, della 
Contea di Sale (Vercelli). Si trova spesso con Jo- 
seph. Ant. Bersan, scritto sotto a mano. Ciò indusse 
taluni ad attribuirlo a questi). 

BERLINGERI Pietro di A., (Napoli). — SigiUiforme, 
in rilievo, su carta di colore mattone. AlPingiro in 



Ex libris italiani 47 

un doppio cerchio : ^ Biblioteca^ Pietro Berlingieri 
di A. Al centro stemma sormontato da corona di 
nobile. — Diam. 39. Verso il 1870. 

BERNARDI Francesco. — Spaccato : nel i^^ d'argento 
al braccio destro di carnagione, reciso di rosso ed 
impugnante una scimitarra al naturale alta in palo 
(la partizione è molto abbassata) ; nel 2^ scaccato 
d'argento e di rosso. Lo scudo in una cartella d'or- 
nati, cimata da elmo posto in maestà, sormontato 
da un cercine con tre penne di struzzo. In un na- 
stro, che passa in un anello sotto allo stemma : 
Francesco Bernardi. — Inc. in rame 45 X 56. Verso 
il 1830. 

BERNIERI Giovanni, (Parma). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog. : Conte Giovanni Bernieri. 28 X 5i- 
Verso il 1830. 

BERÒ, (Bologna). — Di rosso (in luogo d'azzurro) al 
leone di . . . sostenente sulla zampa destra una 
stella di otto raggi di . . . ed accompagnato da 
quattro altre stelle di ... 3 in capo, i in punta. 
Lo scudo circondato da due rami di palma legati 
da un nastro su cui : Conti Berò, è cimato dalla 
corona marchionale. — Inc. ovale in rame 91 X 76. 
Verso il 1690. 

(B. attribuisce questo ex libris ad Ercole Ago- 
stino dei Conti di Berò, del quale una biografia si 
legge nelle Memorie, imprese e ritratti dei signori 
accadem^ici Gelati, raccolte nel principato del signor 
Conte Valerio Zani, ecc. Boi. 1672, p. 138 e seg.). 

BERRÀ Carlo. — A stampa in 2 righe, cont. tipog. : 
Berrà Ing.^ Carlo, Fila . . . Piano . . . Sud . . . 
21 X 60. Verso il 1830. 

BERSAN Giuseppe Antonio, — Sotto a molti ex libri 



48 Ex libris italiani 



di Beria d'Argentine si legge scritto a mano: Jo- 
seph, Ante Ber san. 

BERRY V. BORBONE (Carolina Ferdinanda Luisa di). 

BERTALAZONE D'ARACHE Giambattista, (Torino). 

— A stampa in 5 righe, contorno tipogr. : Della 
Libreria del Conte Bertalazone d'Arache Sostit. Pro- 
curatore Gen.^ di S. M. N.\u'^nero']. 46 X 66. Verso 
il 1780. 

(Famiglia arricchitasi nella mercatura. Il T. era 
figlio di G. Felice, dichiarato conte nel 1777). 

BERTARELLI Achille, (Milano). 

1. In mezzo ad un ornato grande, sul quale si legge: 
Achille Bertarelli MDCCCXCV, Ex libris campeg^- 
gia un libro sostenuto da un grifone. Inc. 90 X 66. 
Datata 1895. 

2. Vignetta. Le iniziali a. b. gotiche racchiuse in un 
ornato circolare sormontato dalla croce nello stile 
delle marche dei primi tipografi. In alto, in carat- 
teri gotici: ex ^11 libris y in basso M. DCCCXCVIJ, 

— Inc. in zinco in rosso e nero 140 X 95- Datata 
1897. 

3. Come la vignetta n. 48. — Inc. in zinco 88 X 63. 
Datata 1896. Su disegno di G. Faradori. 

(Il dott. Achille Bertarelli è conosciuto tra gli 
studiosi come uno tra i più intelligenti ed appas- 
sionati amatori della piccola stampa. Ha pubblicato 
vari importanti scritti, tra cui il monumentale « Gli 
ex libris italiani » in collaborazione del sig. Prior. 
La biblioteca del T. è composta di volumi riferen- 
tisi alla storia di Milano ed a quella degli incisori 
del sec. XVIII. Il Bertarelli, modesto e coltissimo, 
appone ai libri migliori ed alle raccolte di stampe il 
seguente ex dono : Lego tutte le mie collezioni alla 
Biblioteca Nazionale di Brera. Milano 20 giugno 
1900), 



Tavola XVII. 





90. Borboni (Parma) 5. 



93. Bonanome. 



DM LIBKI DI 



.M^a 


'^^ 


^^^^^M 


Er[jlnal^doiOCC^\ 


9m'MsV!SSI^ 


91. Bocca. 


Lct/: ,.Xi ^-:-_ -- Ti-^CEr^ 


ìHAmimB, 





Biblioteca Barti-Serzelli 

94. Bardi-Serzelli. 




92. Bevione. 






95. Borbone (NanoliL^^ 



Tavola XVIII. 











96. Borboni (Parma) 



99. Brunetta i. 





97. Borboni (Parma) 4, 



100. Bertone. 





98. Bignami. 



101. Bissari. 



Tavola XIX. 





102. Braschi. 



105. Bassvìlle. 





103. Benzi Santena. 



106. Bentivoglio. 




^m^xiti 






t%tllié 



104. Boetti. 



107. Bolognetti. 




1 AVOLA A A. 





108. Battistelli. 



110. Bagliani. 



él X'iirij archi ~ fo^nmenAt^ 



Lliiiii 




Al uì cht ■- ùnmnrnilatijre 




109. Borromeo. 



111. Barnabò 3. 



Ex libris italiani 49 



BERTARELLI Ernesto, (Arona). — Vignetta rappre- 
sentante una pianta simbolica fiorita (l'albero del 
bene e del male in fiore). Intorno ad essa si attor- 
ciglia un serpente coronato (simbolo della bramosia 
del sapere), tenente in bocca un libro (ne coglie 
il libro della scienza). In una riquadratura: Ex li- 
bris Ernesti B er tare Ili. In basso: V.[ittorio] T.[u- 
rati] - M.[enotti] B.\assano] igoo. — Inc. in zinco 
in colore verde 84 X 43- Datata 1900. 

(Il disegno è di Mario Ceradini, torinese. Il T. 
n. ad Arona 1874, si laureò in medicina e chirurgia 
a Torino nel 1898). 

BERTINATI Giuseppe, (Mantova ?) — A stampa in 2 
righe, contorno tipogr. : Ex libris Phytici Joseph, 
Berlina ti. 55 X i7- Circa 1790. 

BERTINATTI Giuseppe Luigi, (Ivrea). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipog. : D. Gius.^ Luigi Ber- 
tinatti. Canonico della Cattedrale d' Ivrea. Opera 
iV. ... 44 X 79- Verso il 1840. 

(Il T. canonico dal 1825, non figura più tra quelli 
della cattedrale d'Ivrea a partire dal 1849. Proba- 
babilmente morì nel 1848). 

BERTONE BALBIS Ludovico, (Chieri). 

I. Come la vignetta n. 75. — Inc. in legno 80X85- 
Circa il 1610. 

(Il T., cavaliere dello Spirito Santo (di cui si 
vede l'insegna pendente dell'arma) ebbe i favori 
di Enrico IV e fu generale di artiglieria in Francia. 
Taluni attribuiscono questo ex libris al fratello di 
lui, Filippo, Bali di Malta e maestro di campo dei 
Francesi in Italia). 

BERTONE BALBIS Marco Aurelio, (Chieri). — Come 
la vignetta n. 100. — Inc. in rame 83 X 66. Circa 
il 1770. 
J. Gkli.i. 4 



50 Ex Libris italiani 



(N. in Chieri, 2 giugno 1725 ; vescovo di Novara, 
1757-1789; cancelliere dell'Ordine dell'Annunziata, 
1771. Legò la sua bibl. al Seminario di Novara, 

1788). 

BERTUCCI Giacomo. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr. : Ex libris Jacobi Bertucci, 25X43- 
Verso il 1820. 

BETTI Olinto, (Firenze). — In uno scudo accollato a 
una cartella barocca le iniziali intrecciate O. B. — 
Inc. in legno 55 X 46. Verso il 1840. 

BEVIONE Giuseppe, Torino. — Come la vignetta 
n. 92 di A. Rubino. — Inc. in zinco 55 X 90- Ese- 
guita nel 1905. 

(Il T., laureato in legge, è redattore della Stampa 
a Torino). 

BIANCHI Ubaldo. — A stampa in i riga, contorno 
tipog. : Ubaldo Bianchi. 17X38. Verso il 1830. 

BIANCHINI Vincenzo. 

1. A stampa in i riga: P. Vincenzo Bianchini, 58 X 5- 
Verso il 1820. 

2. A stampa in i riga: D. Vincenzo Bianchini, 3X41- 
Verso il 1825. 

3. A stampa in 2 righe, contorno tipog. : Semin. Episc. 
Ex Dono Can. Bianchini. 18 X 45- Verso il 1830. 

BIANCONI Angelo. — A stampa in i riga: Angelo 
Bianconi. 50 X 57 su carta rossa. Fine sec. XVIII (?) 

BIANDRATE-ALDOBRANDINI Giulio Francesco, 
(Torino). — Come la vignetta n. 60. — Inc. in rame 
128 X 11' Datata 1714. 

(Il T. dei conti di Biandrate e di S. Giorgio ; 
march, di S. Giorgio e di Rivarolo, co : di Balan- 



Ex libris italiani 51 

gero, Corio, Rocca, Vesme, S. Giorgio in Cana- 
vese, Lusigliè, ecc., fu gentiluomo di Camera, go- 
vernatore di Mondovì, Monmegliano, del Castello 
e forti di Nizza, ecc. ; ambasciatore a Vienna e in 
Baviera; Gran Maestro d'Artiglieria; cav. dell'An- 
nunziata, 1696. Seguì re Vittorio Amedeo II in Si- 
cilia. Sposò Cristina Villacardet ; m. il 6 maggio 
1724). 

BIBEN M. G. — M. G. Biben in i riga. — Inc. in 
rame 20 X 60. Verso il 1870. 

(Il T. era ministro di Olanda a Roma, ove morì 
verso il 1900). 

BICHI, (Siena). 

1. Bichi Antonio. — Partito: nel i*^ di (rosso) al monte 
di sei cime d'(oro), sormontato da una stella di sei 
raggi dello stesso (Chigi) ; nel 2'^' d' (azzurro) alla 
testa di leone strappato d'(oro), al capo cucito del- 
l'Impero. Lo scudo è sormontato dal cappello verde 
di vescovo. — Inc. in legno 47 X 44- Verso il 1670. 

(Il T. fu nunzio in Fiandra e creato cardinale 
da papa Alessandro VII, 1657, che era suo zio). 

2. Bichi Vincenzo (?) — Di oro (in luogo d'azzurro), 
alla testa di leone strappata d'(oro) al capo cucito 
dell' Impero. Lo scudo, sormontato dal cappello 
nero di prelato con tre ordini di nappe: i. 2. 3. — 
Inc. in rame 58 X 5o- Verso il 1730. 

(Perchè nel torno di tempo citato molti erano i 
prelati appartenenti alla famiglia Bichi, riesce dif- 
ficile stabilire il T. di questo ex libris. Nel 1730 
viveva Vincenzo Bichi, figlio di Metello e di Vit- 
toria Piccolomini dei Duchi di Amalfi, arcivescovo 
di Laodicea ; Nunzio Apost. in Portogallo, creato 
Cardinale col titolo di S. Pietro in Montorio da 
Clemente XII ai 24 settembre 1731). 

3. Come il n. 2. — Rame modificato (il fondo rac- 
chiuso nella cornice a righe orizzontali). 



52 Ex libris italiani 



4. Bichi Borghesi. — Come la vignetta n. 89. — 
Inc. in rame 89 X 68. Verso il 1770. 

5. Bichi-Borghesi Luigi. — Intreccio formato colle let- 
tere B. L. B. B. ; nelle aste di ciascuna lettera 
corrisponde uno dei nomi Barone Luigi Bichi Bor- 
ghesi, — Inc. in rame 24X41- Verso il 1810. 

(Questo ex libris fu usato dal T. anche come bi- 
glietto di visita, secondo la moda del tempo). 

BIGATTI Giuseppe, (Alessandria). — A stampa in 7 
righe, contorno tipog. : L.(ibris) Can. Jos. Bigatti 
J. V. D. ex legat. Av. Joh. Christoph. Passalaquae 
Phys. et L V, D. Archip, Eccl, Cath, Alex. — 
60 X 74- Verso il 1770. 

BIGNAMI, (Milano) (?) 

1. Come la vignetta n. 98. — Inc. in rame 65 X 60. 
Verso il 1770. 

2. Lo stesso, entro un motivo ornamentale, avente in 
alto : Ad uno dei Frati Bignami, a basso, a sinistra 
Restello iV. . . ed a destra la parola ... — Inc. 
in rame 80 X too. Verso il 1770. 

BIGNAMI Lorenzo. — A stampa in i riga, contorno 
tipog.: Lorenzo Bignami. 11 X 32. Verso il 1830. 

BIGOLOTTI Raimondo Ludovico, (Soncino) (?) — A 
stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Utebatur P. 
Raymundus Ludovicus Bigo lotti Soncin. O. P. Sac, 
Theol. Magis. 15 X 60. Verso il 1790. 

BIONDA Francesco (di Caselle, Piemonte). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipogr. : N^. . . Bionda Fran- 
ciscus A Casellis J. V. D. 39 X 66. Verso il 1790. 

BIONDELLI Bernardino, (Verona). — In uno svolazzo 
calligrafico: B. Biondelli in caratteri gotici. — Inc. 
in rame 38 X ^7. Verso il 1850. 



Ex libris italiani 53 

(Il T. n. a Verona il 14 marzo 1804; nel 1849 
aggiunto e poscia direttore del Medagliere di Brera 
in Milano. Pubblicò molti scritti specialmente di 
filologia e di archeologia, della quale e della nu- 
mismatica fu professore. M. a Milano il 17 agosto 
1886. Vivente aveva donato parte de' suoi libri alla 
Comunale di Verona e la vedova, Gnoato Bion- 
delli, ne donava altri dopo la morte. All' ingresso 
della Comunale di Verona perciò il Comune pose 
una lapide commemorativa). 

BISCHI ANGELETTI Anna Caterina. — Come la vi- 
gnetta n. 78. — Inc. in rame 61 X 83. Verso il 
1810 (?) 

(Questo biglietto da visita si trova spesso usato 
come ex libris, ma ne ritengo l'uso abusivo). 

BISCIONI Andrea. (Roma-Sutri). — Come la vignetta 
n. 52. — Inc. in rame 129 X 102. Datata 1623. 

(Il T. fu dotta persona del suo secolo ; Provin- 
ciale deirOrd. dei Predicatori per la prov. Romana. 
Partecipò al Concilio di Costanza; nel 1624 succe- 
dette al Casanova nella carica di Custode dei Ss. Pa- 
lazzi, sino al 1629, nel quale anno fu nominato 
vescovo di Sutri. Mori nel 1631. Questo ex libris 
è il terzo (sino ad oggi) nella cronologia degli ex 
libris italiani con data). 

BISOéNTINI Angiolo. — A stampa in i riga, cont. 
tipog. : Angiolo Biscontini. 12 X 45* Verso il 1800. 

BISSARI, (Vicenza). 

1. Bissari Francesco. — A stampa in 8 righe, cont. 
tipog. : Ex libris civis Francisci Bissari. Distrahit 
animum librorUm multitudo, itaque cum legare non 
possis quantum habveris, sat est habere quantum legas. 
Senec. Ep. 2, 50 X 72. Verso il 1790. 

2. Bissari Luigi. — In uno svolazzo calligrafico: Le 



54 Ex libris italiani 



Comte Louis Bis sari de V Ordre de Malte. — Inc. 
in rame 43 X 72. Verso il 1810. 

(Il T. n. il 30 luglio 1770 da Gerolamo e dalla 
contessa Teresa Capra, fu ricevuto nell'Ordine Ge- 
rosolimitano ai 7 luglio 1792). 
3. Bissari . . . (Venezia). — Come la vignetta n. loi. 
— Inc. in rame di Cristoforo Dall'Acqua 58 X 74- 
Verso il 1820. 

BISSO Leonardo. — A stampa in i riga : Lionardo 
Bisso. 4 X 41- Verso il 1760. 

BISTOLFI Leonardo, (Torino). — Vignetta allegorica 
di A. Rubino n. 70. Un teschio capovolto sostiene un 
triplice giglio coronato di stelle ; due soavi figure 
di vergine piegano la testa nei gran capelli ; giglio, 
teschio e vergini sono chiusi in una croce. — Inc. 
in zinco 80 X 66. Verso il 1903. 

(Il T. è il celebrato scultore Bistolfi di Torino). 

BIUMI A. — A stampa in i riga, contorno tipogr. 
ottagonale: Ing.^^ A. Biumi. 16 X 54- Verso il 1860. 

BIX IO Maurizio. — A stampa in 3 righe : Bibliotheque 
de M. Maurice Bixio. 13 X 30- Verso il 1840. 

BIZZARRO Giovanni, (Dalmazia e Venezia). 

1. Come la vignetta n. 121. — Inc. in rame, in nero 
67X71- Verso il 1810. 

2. Il medesimo in colore rossiccio. 

3. Entro a due rami d' alloro, in 2 righe: Ex libris 
Joannis de Bizzarro. — Inc. in rame 45 X 70- Verso 
il 1810. 

(Il T. appartenne alla Crusca e all'Accademia di 
Belle Arti di Firenze. Accademico Etrusco di Cor- 
tona, Eccitato d'Este, Colombario, Arcade e Fila- 
rete. Pubblicò, col nome di Nivangio, alcune poesie 



Ex libris italiani 55 

per la morte di Maria Tarma di Bizzarro, edite a 
Firenze da Molini e Landi nel 1806). 

BLANCARDI DELLA TURBIA, (Torino). ~ Come la 
vignetta n. 86. — Inc. in rame di Valperga 90X72. 
Verso il 1780. 

(Luigi Maurizio Gaetano Blancardi n. a Torino 
il 31 ottobre 1758. Ai 28 agosto 1780 fu investito 
del feudo Turbia col titolo baronale. Nel 1782 era 
Capitano -tenente nel Reggimento Provinciale di 
Torino. Nel 1790 ministro plenip. della Sardegna 
alla corte di Russia; sposò nel 1810 Vittoria de 
Sellon, di Ginevra, sorella della marchesa di Ca- 
vour, madre di Camillo di Cavour. Il T. m. il 18 
novembre 1814). 

BGASSO Francesco Antonio, (Torino). — A stampa in 
3 righe, cont. tipog. : Libreria Villa Boas Voi. . . 
N. . . 32 X 46. Verso il 1790. 

(Il T. era notaio a Torino nel 1790. Labibl., ora 
venduta, esisteva nella villa della famiglia di tal 
nome, presso la Madonna del Pilone, Torino). 

BOCCA Ferdinando, (Torino). — Come la vignetta 
n. 91. — Inc. in zinco 90X50- Verso il 1905. 

(Il T. avvocato e industriale di Torino. L'ex 1. 
è una allegorica concezione di A. Rubino, eseguito 
alla brava, su tema nuovissimo. La tempesta d'acqua 
cade a strisele oblique dal cielo, e il vento tortura 
e sconvolge le piante ; ma un tronco, foggiato a 
volto umano, se ne sta beato in quel finimondo, 
fumando un sigaro a dispetto del diluvio). 

BOCCHI Antonio Giuseppe, (Adria). 

I. Partito di rosso e d'azzurro, alla scala attraversante 
alta in palo, tenuta da due cani affrontati e sor- 
montati da quattro gigli ordinati in palo, il tutto 
d'argento. Sul bordo : Jos. Ani. Bocchi Adr. Can. 



56 Ex libris italiani 

Tar. 176^. — Inc. in rame 50 X 36- Datata 1765. 
2. Il medesimo di 80 X 65. 

(Il T. amante delle belle lettere, coadiuvato dal 
canonico Rambaldo degli Azzoni, fondò la Comu- 
nale di Treviso, fondendo la Capitolare con la mi- 
nuscola Comunale allora esistente. Alla morte il 
Bocchi legò tutti i suoi libri alla bibl. da luj fon- 
data). 

BOCHETTI Stefano. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr. : Stefano Bochetti Sacerdote, 50 X 28. 
Verso il 1840. 

BOCCOLINI Giovanni Battista, (Foligno). — Come la 
vignetta n. 83. — Inc. in legno 120X68. Verso 
il 1730. 

(Il T. n. a Foligno, fu segretario dell'Accademia 
dei Rinvigoriti. Federico Frezzi, vescovo di Foli- 
gno, nel Quadriregio (Fuligno, Campana, 1725) lo 
dice possessore di un Codice del Quadriregio ed 
autore di un volume di versi). 

BOETTI ... (di Piemonte). — Come la vignetta n. 104. 
— Inc. in rame 82 X 74- Verso il 1760. 

BOETTO Teofilo Emilio, (Piemonte). — A stampa in 
2 righe, contorno tipog. : Ex libris Theophili Ae- 
niili Boethi. 39 X 64. Circa il 1840. 

BOGLINO Giovanni, (Piemonte). — A stampa in 2 
righe, contorno tipog. \ Johanni Boglino P. D. T. O. 
39 X 64. Verso il 1840. 

(Si trovano molti volumi con Ex Bibliotheca Bo- 
gliana scritto a mano in epoca assai precedente 
all'ex 1. registrato). 

BOLDRIN Giuseppe, (Venezia). — A stampa in 7 ri- 
ghe, contorno tipog. : N\umero\ dell* opera . . della 



Ex libris italiani 57 

Libreria . . . del Colio . . . di Giuseppe Boldrin del 
fu Gio. Batta di Venezia. 51X76. Verso il 1840. 

BOLIS Michele, (Firenze ì) — Come la vignetta n. 59. 
— Inc. in rame 71 X54- Verso il 1750. 

BOLOGNA-CANOSSA Carlo, (Firenze). 

1. Entro a un circolo una testa di cane che addenta 
un osso. Litog. diam. mm. 16. Verso il 1870. 

2. Dello stesso. — A stampa in 2 righe, cont. tipog. : 
Carlo Bologna. 26 X 27. Verso il 1840. 

3. Dello stesso. — Come al n. 2, in oro su carta ce- 
leste. 

(Il T. n. in Lunigiana ; avvocato. Commissario 
straordinario delle Strade Ferrate ; m. in Firenze 
verso il 1888. Un suo fratello fece due cataloghi 
della bibl. : Opere Dantesche, p. I; Edizioni del 
secolo XV, p. II, Firenze Tip. Coop. 1886. La 
bibl. venne venduta all'asta a Firenze e a Roma). 

BOLOGNA (Istituti della città di). 

1. Biblioteca della Università. — Bollo ovale a mano 
con la leggenda : Biblioteca della R. Università e 
in mezzo : Bologna. 31 X 16. Verso il 1890. 

2. Della stessa. Bollo circolare a mano; nel centro lo 
stemma del Regno d' Italia, all' ingiro la leggenda : 
R. Biblioteca dell' Università di Bologna. Diam. 36. 
Verso il 1890. 

3. Della stessa. Bollo a mano. A destra dello scudo sa- 
baudo, sopraccaricato della corona reale, la leggenda 
in 3 righe : R. Biblioteca dell* Università di Bologna 
= Manoscritti :=. iV. . . 57 X i7- Verso il 1890. 

4. Società Dante Alighieri - Comitato di Bologna. — 
Come la vignetta n. 55. — Inc. in zinco, su di- 
segno del Baruffi 92 X 45 (la figura). Verso il 1905. 

BOLOGNETTI Girolamo, Bologna. — Come la vi- 
gnetta n. T07. — Inc. in rame 70X50- Verso il 1770. 



58 Ex libris italiani 

(Molti dei B. furono anziani del Comune ; Al- 
berto fu creato cardinale da Gregorio XIIL La fa- 
miglia B. ebbe titolo di principe di Vicovaro). 

BOLZA Bernardino (De), (Napoli ì) — Come la vi- 
gnetta n. 51. — Inc. in rame 88 X 97- Verso il 1745. 

BOLZONI Domenico, (Lombardia). 

1. A stampa in i riga, contorno tipogr. : Domenico 
Bolzoni, 49 X 22. 

2. Dello stesso. — Il medesimo, contorno con lievi 
varianti. 

BOMBELLES Carlo. — A stampa in 2 righe: Per 
memoria del Conte Carlo di Bombelles , 78 X 23- 
Verso il 1840. 

BON (Del) Giuseppe. — Intreccio formato colle let- 
tere G. D. B. in corsivo; nel centro di ciascuna 
di esse corrisponde uno dei nomi: Giuseppe Del 
Bo?i, secondo 1' uso del tempo. — Inc. in rame 
39 X 59- Verso il 1810. 

BONA B. — A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : 
Del Prof. B. Bona. 41 X 21. Verso il 1810. 

BONACCOLSI o BONACOSSI, (Ferrara). 

1. Come la vignetta n. 61. — Inc. in rame di Gae- 
tano Mandolini 90 X 9^- Verso il 1790. 

2. Come la vignetta n. 119. — Inc. in rame 110X150- 
Verso 1790. 

(Cospicua famiglia ferrarese ora estinta). 

BONADONA . . . (Piemonte). — D'azzurro alla banda 
(d'argento) accompagnata da due rose dello stesso. 
Lo scudo accollato alla croce e sormontato dal cap- 
pello vescovile con 3 ordini di nappe i. 2. 3. Sotto 
in un nastro il motto : Pace dives. — Inc. in legno 
69 X 57- Verso il 1860. 



Ex libris italiani 59 

BONAMICI Diomede, (Livorno). 

1. Sigilliforme a colore in rilievo, nel centro D. B.^ 
i air ingiro in un doppio circolo : Biblioteca D.^ Bo- 

namici Livorno, — Diam. mm. 25. Verso il 1870. 

2. Incisione all'acqua forte di U. Liegi (Luigi Levi), 
rappresentante Tarma Bonamici in una cartella ba- 
rocca, ornata da un cimiero con la corona di no- 
bile. Sotto, in un nastro : Per me e pei Bonamici. 
Sopra e sotto l'arma un paesaggio. 157 X ^o- Verso 
il 1905- 

(L'ex libris n. i esiste in vari colori. Il T. è tra 
i bibliografi italiani moderni il più illustre e il più 
venerato per la mitezza del carattere e la bontà 
dei costumi. Possiede forse la più ricca bibl. di opere 
riferentisi alla biografia e alla bibliografia. Di una 
parte il Catalogo di opere biografiche e bibliogra- 
fiche raccolte dal Dott. Diomede Bonamici è stam- 
pato dal Giusti, 1893. A lui e al Fumagalli (Giu- 
seppe) si deve la Società Bibliografica italiana^ la 
quale ha già arrecato vantaggi non comuni agli 
studiosi). 

BONANOME Domenico M., (Lodi e Milano). — Come 
la vignetta n. 93. — Inc. in rame 48 X 81 • Verso 
il 1770. 

(La famiglia del T. ebbe in feudo Melegnanello 
lodigiano nel 1700). 

BONANOMI Giuseppe, (Milano). — A stampa in 5 
righe, contorno tipogr. : f Prete Giuseppe Bonanomi 
Parroco di S. Eustorgio. Viva Gè sic e Maria. — 
43 X 63. Verso il 1850. 

(Il T. nel 1848 era parroco della chiesa di S. Eu- 
storgio ; direttore delle scuole comunali maschili e 
femminili di Milano). 

BONAPARTE Luciano, Principe di Canino, (Parigi e 
Roma). 



6o Ex libris italiani 



1. Come la vignetta n. 114. — Inc. in rame 43X33- 
Verso il 1850. 

2. Entro a uno scudo d'argento le due lettere B (maju- 
scole) intrecciate. Lo scudo, accollato a due rami 
di alloro e di quercia, è sormontato dall' aquila 
imperiale napoleonica ed è circondato da un nastro 
dal quale pende la croce della Legion d'Onore. — 
Inc. in rame 45 X 33- Verso il 1850. 

(N. a Parigi il 24 maggio 1803 da Luciano B. 
fratello dell'imperatore (m. 1840) e dalla seconda 
moglie Maria Alessandrina di Bleschamp, vedova 
del banchiere Jouberthon. Venne in Italia giova- 
nissimo ; nel 1822 sposò a Bruxelles Zenaide, figlia 
di Giuseppe B. e quindi sua cugina, con la quale 
andò agli Stati Uniti. Quivi pubblicò molti lavori 
di storia naturale. Nel 1844 fu nominato membro 
corrispondente dell'Istituto di Francia. Tornato in 
Italia, partecipò ai moti liberali ; presiedette il II 
Congresso degli Scienziati in Milano (1844) ; fu della 
Costituente romana; per cui subì le ire di Napo- 
leone III (allora Luigi Napoleone). Nel 1850 ottenne 
da questi di stabilirsi a Parigi, ove m. il 29 luglio 
1857. A lui appartenne pure il 2^ ex libris? E più 
probabile che abbia appartenuto al principe di Ca- 
nino, che al principe Borghese o ad Elisa Baciocchi 
Bonaparte, come altri vorrebbe, perchè la bibl. che 
quest' ultima ebbe come Reggente il regno d'Etru- 
ria, nel 1807 venne mandata a Barcellona). 

BONARDI Gaetano, (Mondovì). — In un ovale con 
fiori e foglie sostenuto da due pattini alati, in due 
righe : Gaetano Bonardi, — Inc. in rame 54 X 64. 
Verso il 1800. 

BONARELLI DELLA ROVERE^ — In un ovale, ac- 
collato ad un trofeo di bandiere, cannoni ed attri- 
buti militari e di marina ; sormontato dalla mazza 
d'Ercole e da un elmo, in 4 righe: // cav. Conte 



Ex libris italiani 6i 

Bonarelli della Rovere. Il tutto in un riquadro. — 
Inc. in rame 55 X 93- Verso il 1800. 

BONDUMIERI LUPI Eugenio, (Venezia). — In un cir- 
colo, l'arma (spaccato: i^ d'azzurro al lupo di . . . 
passante : 2^ bandato d'argento e di rosso) accollata 
al leone di S. Marco. AU'ingiro: Ex libris Eugenii 
Coniitis Bondumier-Lupi. — Inc. in zinco diam. 
mm. 60. Verso il 1905. 

(Questo è la riproduzione fatta eseguire dal co: 
Eugenio dell'ex libris anticamente usato dalla sua 
famiglia in Dalmazia). 

BONETTI Giulio Cesare, (Cremona). — A stampa in 
2 righe : Ex libris Julii Caesari Bonetti. T. C. C, 
Cremona e. 63 X n- Sec. XVIII. 

BONFILIO Giacinto M., (Casale). — A stampa in 5 
righe, contorno tipog. : Utitur E\ Hyacintus Maria 
Bonfilius Casalensis Ordinis Pracd, S. Th. Mag, 
Cathedr. Casanatensis, Patrii Coenobii Alumnus. — 
47 X 7S. Verso il 1780. 

BONGIOVANNI, Torino. — Come la vignetta n. 127. 
— Inc. in rame 64 X 5i- Verso il 1770. 

(Questo ex libris si trova spesso collo stemma 
ricoperto da un cartellino manoscritto : Ex libris 
Laurentii Ceppi, ciò che fa supporre che questi di- 
venisse proprietario di tutti o della maggior parte 
dei libri del Bongiovanni). 

BONI Antonio. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipogr. : Antonio Boni Chirurgo. 48 X 28. Verso 
il 1820. 

BONIFACIO Baldassare (Treviso). — D'azzurro, al 
leone d'oro; colla spalla caricata di uno scudo del 



62 Ex libris italiani 



primo, bordata del secondo, e caricata di tre gigli 
dello stesso, in una cartella barocca, sormontata 
dal cappello vescovile. Sotto: Ex leg. Balth. Bo- 
nifacii ep. Justinop, Col. Jur. Rhodigin. — Inc. in 
rame 89 X 80. Verso il 1770. 

BONIZZONI Gaetano. — A stampa in i riga: Boniz- 
zoni Gaetano. 3 X 35- Verso il 1860. 

BONUCCI Anicio (Fano). — Spaccato : nel i^^ d'oro 
air aquila di nero coronata del campo ; nel 2^ di 
rosso ad un'anfora d'argento. In giro allo stemma : 
Dottore Anicio Bonucci Fanese. — Inc. in rame 
40 X 34- Verso il 1860. 

BONUCCIO Stefano (Arezzo). -^ Spaccato: nel i' del- 
l'Impero; nel 2^ di . . . all'anfora di . . . Lo scudo 
è cimato dalla croce trifogliata d'oro e sormontato 
dal cappello (nero) di vescovo, con tre ordini di 
nappe: i. 2. 3. Sotto allo scudo: F.[raneiscus] Steph. 
Bonuccius Card. Aretinus. — Inc. in rame 57 X 59- 
Verso il 1580. 

(N. ad Arezzo, 1521; studiò a Padova e a Bo- 
logna ; emerse nella interpretazione delle Sacre 
Scritture. Accompagnò il Card. Boncompagni in 
Spagna; nel 1587, Sisto V lo creò Cardinale. M. 
nel 1589). 

BORBONI (Lucca e Parma). 

I. Carlo Luigi (re d' Etruria). — Vignetta come al 
n. 2, sostituendo nel medaglione la leggenda: di 
S. M. il Re d' Etruria. — Inc. in rame 66 X 56. 
Verso il 1802. 

(Pel trattato di Lunévillè il Gran Ducato di To- 
scana, tolto a Ferdinando III, fu erètto in Regno 
d'Etruria e dato a Carlo Luigi, figlio di Ferdinando 
duca di Parma, ai 2 agosto 1801. M. il 27 mag- 
gio 1802). 



Ex libris italiani 63 

2. Come la vignetta n. 97. — Inc. in rame 66 X 56. 
Verso il 1820. 

(Maria Luisa, n. il 6 luglio 1782 a Madrid da 
Carlo IV di Spagna e da Maria Luigia di Parma. 
Sposò nel 1795 Carlo Luigi I. Alla morte del ma- 
rito (1802) fu nominata Reggente del Regno d'E- 
truria, pel figlio Carlo Lodovico II, sino al io di- 
cembre 1807, anno in cui l'Etruria fu annessa alla 
Francia. Viaggiò quindi in Francia, confinata a 
Fontainebleau, a Compiègne e a Nizza. Avendo 
tentata la fuga fu racchiusa in un convento di Roma. 
Nel 1814 riebbe il Ducato di Lucca e la promessa 
di quello di Parma. M. il 13 marzo 1824. Nell'ex 
libris porta il titolo di Maestà, perchè vedova del 
Re d'Etruria). B. 

3. Carlo Ludovico IL — Simile alla vignetta n. 97. 
— Inc. in rame 86 X 7i- Verso il 1820. 

4. Simile alla vignetta n. 97, la leggenda: di S. A. R. 
il Duca di Lucca. — Inc. in rame 86 X 7i- Verso 
il 1825. 

5. Come la vignetta n. 90. Esternamente alla ine. (a 
sinistra) : di S. A. R. il Duca di Lucca. — Inc. in 
rame, in azzurro 51 X 40- Verso il 1830. 

(Il T. n. il 22 dicembre 1799 da Luigi I e Maria 
Luisa. Tornato a Lucca colla madre nel 1814, le 
succedette al trono il 13 marzo 1824. Tenne il go- 
verno di Lucca dal 1824 al 1847. In quell'anno per 
la morte di Maria Luigia, vedova di Napoleone I, 
ebbe il ducato di Parma, Piacenza e Guastalla, sino 
al 1848. L'ex libris n. 3 fu eseguito quand'egli era 
principe ereditario (1814-1824) ; quelli n. 4 e 5 quan- 
d'egli fu Duca di Lucca). B. 

6. Dello stesso (Conte di Villafranca). — Sigilliforme, 
rappresentante un angelo seduto, vestito della tu- 
nica fiordalisata d'oro, impugnante nella destra un 
orifiamma d'azzurro al fiordaliso d'oro e colla si- 
nistra sostiene uno scudo portante l'arme del T. 



64 Ex libris italiani 



Allo scudo, cimato dalla corona reale, sono appesi 
i collari dell'ordine Costantiniano e del Toson d'Oro 
e la Croce dell'Ordine del Merito Civile di Lucca. 
Nel contorno la leggenda: Bibliothèque Liturgique 
de S. A. R. Charles Louis de Bourbon Comte de 
Villa/ranca. Sotto a sinistra in caratteri minuti : 
Agry Gr.\aveur\ V incisore. — Inc. in rame, in 
rosso, diam. mm. 79. Verso il 1880. 

7. Dello stesso. — Come al n. 6, diam. mm. 28. 

(Carlo Ludovico II all'inizio della rivoluzione dei 
1848 finse di dare ai suoi ducati una reggenza, e 
con atto del 14 marzo 1849 da Weistropp (Sassonia) 
abdicò in favore del figlio Carlo III. Abdicando 
assunse il titolo di Conte di Villafranca (cittaduzza 
della Lunigiana). Visse a Parigi e m. a Nizza nel 
1883. Dopo l'abdicazione, amante di libri, raccolse 
una importante biblioteca liturgica preziosissima di 
codici manoscritti e libri d'oro nel castello di Wei- 
stropp. Anatole Alis fu suo bibliotecario e compilò 
un catalogo della biblioteca, che il duca possedeva 
a Weistropp, a Parigi e a Nizza. A questo tenne 
dietro la stampa della descrizione bibliog. di 400 
numeri preziosi : Description des livres de Liturgie 
imprimés au XV et XVI siècles, ecc. - Paris Hen- 
nuyer 1878). 

8. Roberto I. — Come la vignetta n. 96. — Inc. in 
rame 79 X 57- Verso il 1890. 

(Carlo Ludovico II sposò Maria Teresa Felicita 
figlia di Vitt. Em. I, re di Sardegna e dal matri- 
monio nacque (14 gennaio 1823) come secondo figlio 
Ferdinando Carlo, che sposò Luisa Maria, figlia 
del Duca di Berry, il quale ebbe per secondo figlio 
Roberto Carlo Luigi di Borbone, nato il 9 luglio 
1848, che ora porta il titolo di duca di Parma, col 
nome di Roberto L Questi converva la bibl. litur- 
gica pervenutagli per eredità e ne accresce l'im- 
portanza. L'ex 1. n. 8 serve a segnare i libri di 
storia e di arte co' quali S. A. ha formato una 
nuova bibl.). 



Tavola XXI. 



BBOÓECA-^PJtCA 




112. Bergamo (Bib. Civ,) 6. 




115. Bergamo (Cappuccini) i. 




113. Barbìano 6. 



116. Beltrami. 




,J 




114. Bonaparte. 



117. Barbaro. 



Tavola XXII. 




118. Borbone 4. 




121. Bizzarro. 





119. Boiiaccolsi. 



122. Baruffi. 





120. Bargagli. 



Del €mt: Bn:^w 'élla Vegtià 
123. Brizio-Veglia. 



Tavola XXIII. 



B o"s s t\~^ 





124. Bossi. 









126. Bellisomi. 





125. Brunetta 2. 



127. Bongiovanni 




128. Caissotti i. 



Tavola XXIV. 




Cibavi V5 CiUscIti^ 

129. Coleschi. 





130. Carafa. 



133. Contarmi. 





131. Papafava-Carradori. 



134. Crivelli. 



Ex libris italiani 65 



BORBONI (Delle due Sicilie). 

1. Francesco. — A stampa in 3 righe, contorno tipog. : 
Francisci Caesaris Augusti Munificientia, 46 X io9- 
Verso il 1830. 

2. Dello stesso. — Come il precedente. 30 X 62. Verso 
il 1830. 

(Queste etichette furono apposte ai libri donati 
da Francesco I alle pubbliche biblioteche durante 
il suo regno, 1825-1830). 

3. Carolina Ferdinanda Luisa Duchessa di Berry. — 
Come la vignetta n. 95. — Inc. in rame 72 X 47- 
Verso il 1840. 

(N. il 5 novembre 1798 da Francesco I re delle 
due Sicilie, andò sposa al principe Carlo Ferdi- 
nando d'Artois duca di Berry, 1816; restò vedova 
nel 14 febbraio 1820. La sua vita avventurosa è 
notoria. M. a Brunnensec nel 1870. Nel castello di 
Rosny ella aveva fondato una cospicua biblioteca 
di libri preziosi dei quali esiste il Catalogne de la 
riche Bibliothèque de Rosny ^ Paris 1837. Fu ven- 
duta in parte a Parigi nel 1864). 

4. Conte d'Aquila. — Come la vignetta n. 118. — 
Inc. in rame, di Stern à Paris. 47 X 49- Verso il 
1870. 

5. Come la vignetta n. 53. — Inc. in rame del Baldi 
su disegno di C. Amalfi. 90 X 85. Verso il 1820. 

(Dubito, che quest'ultimo sia un ex 1., benché 
si trovi sovente usato come tale). 

BORELLI (Cesena). — In un sigillo, formato di vari 
circoli, l'arma: d'azzurro alla banda di . . . (rosso) 
accollata da due stelle di . . . una in capo e una 
in punta. L' arma in una cartella barocca cimata 
dalla corona comitale da cui un' aquila nascente. 
All' ingiro : Bibliotheca Fratrum Borellys Forocor- 
nelien. Diam. 51. Verso il 1600. 
J. Gelli. 5 



66 Ex libris italiani 



BORGHESE . . . (Roma). 

1. Borghese Camillo. — Come la vignetta ii. 58. — 
Inc. in rame 100 X 1^- Verso il 1600. 

(Questo ex 1. viene attribuito a Camillo Borghese 
(assunto al pontificato nel 1605 col nome di Paolo V), 
rimasto celebre per la politica di violenza, per il 
nepotismo più sfacciato e per la scomunica lanciata 
contro la Repubblica Genovese. E sebbene io ne 
abbia trovato alcuni esemplari attaccati a vecchi 
libri, dubito fortemente che si tratti di una vera e 
propria mistificazione). 

2. Borghese Marco Antonio. — Gli scudi accollati Bor- 
ghese e De la Rochefoucauld (Teresa). Il i^ (vedi 
vignetta n. 58); il 2*^: burellato d'argento e d'az- 
zurro a tre caprioli di rosso attraversanti sul bu- 
rellato, il primo capriolo mancante della cima [de 
la Rochefoucauld). Gli scudi in una ricca cartella 
ornata, ed un angelo che le sovrasta, depone una 
corona ducale su ciascun stemma. Le corone sono 
riunite da un nastro col motto gentilizio dei de la 
Rochefoucauld : Cast mon plaisir Jamais autre, — 
Inc. in rame, in azzurro, 48 X 43* Verso il 1840. 

3. Dello stesso. — Arme dei Borghese come al n. i. 
Lo scudo è cimato dalla corona ducale e sormon- 
tato dal gonfalone pontificio, accollato alle due 
chiavi di S. Chiesa, passate in croce di S. Andrea. 
Manto all'antica: d'azzurro foderato di ermellini. 
Ex libris sigilliforme ; nel contorno : Ex libris M, 
A, Principis Burghesii. — Inc. in rame, su carta 
verde, diam. mm. 55. Verso il 1860. 

4. Dello stesso. — Come al n. 2, su carta bianca. — 

Ristampa eseguita nel 1891. 

(La bibl. venne fondata dal Principe Camillo, 
1599-1721, eletto Papa nel 1605 col nome di Paolo V. 
Il nipote Caffarelli, eletto cardinale a 26 anni, ne 
ebbe cura e le die incremento. Venne venduta al- 



Ex libris italiani 67 



Tasta in Roma dal 16 maggio 1892 al 28 febbraio 
1893. Il Menozzi ne pubblicò il Catalogo in due 
ricchi volumi illustrati. In questa occasione V ex 
libris n. 3 fu ristampato ed applicato anche a libri 
che non provenivano dalla bibl. Borghese). 

BORGHI Francesco (Firenze). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog. : Canonico Gio. Francesco Borghi. 
40 X 65. — Verso il 1800. 

(Verso il 1800 il T. era canonico della Metropo- 
litana di Firenze). 

BORGIA (Velletri). — D'oro al bue di rosso passante 
sulla pianura erbosa al naturale, alla bordura di 
verde caricata di otto fiamme montanti d'oro, 3. 2. 
2. I. Lo scudo è cimato dalla corona ducale sor- 
montata da un elmo coronato, di fronte, ed ornato 
da ricchi lambrecchini. — Inc. in rame 91 X 66. 
Verso il 1770. 

BORGO S. Pietro W. H. (Italia) (?; — Come la vi- 
gnetta n. 221. — Inc. in rame 82 X 66. Datata 1720. 
(Erroneamente attribuito da taluni a G. B. de 
Burgo che nel 1689 pubblicava (Milano) V Hydr au- 
lica). 

BORLENGO Luigi (Magliano Alba). — Vignetta rap- 
presentante un copista seduto allo scrittoio ; nello 
sfondo uno scaffale di libri. Sotto all'ine: Ex Li- 
bris Luigi Borlengo. — Inc. in zinco, la sola ine. 
misura 54 X 44- Eseguita nel 1900. 

(Il T. n. il 14 dicembre 1855. Abita Torino, es- 
sendo impiegato presso la Società Reale d'Assicu- 
razione contro gli incendi. È consigliere comunale 
di Monchiero. L'ex libris è la riduzione di un di- 
segno di Carlo Stratta). 

BORLETTI Carlo Luigi (Piemonte). — Le lettere C. 



68 Ex libris italiani 



L. B. intrecciate secondo la moda del tempo. Nelle 
lettere si legge : Charles Louis Bor letti, — Inc. in 
rame i6 X 42- Verso il 1820. 

BORROMEO-ARESE (Milano). 

1. Borromeo-Arese Giberto. — Simile alla vignetta del 
n. 2. Sotto all'ine, a sinistra : Jac,[obus^ Mercorus 
Sc.\ulpsit\ — Inc. in rame 96X85. Verso il 1780. 

2. Come la vignetta n. 376. — Inc. in rame 91X^2. 
Verso il 1780. 

3. Simile al n. 2 con leggere varianti e Humilital in- 
vece di Humilitas. — Inc. in rame 72 X 65. Verso 
il 1780. 

4. Simile al n. 3 con la parola Humilital corretta in 
Humilitas. — Inc. in rame 72 X 65. Verso il 1780. 

5. Simile al n. 4. Tiratura recente, fatta eseguire dalla 
famiglia col vecchio rame. Verso il 1880. 

(Questi ex libris appartennero a G. B. A. "conte 
d'Arona ecc., n. a Milano, 12 febbraio 1751. Oc- 
cupò cariche importanti e nel 1814 fu membro della 
Reggenza provvisoria del Regno italico. M. il 12 
maggio 1837). 

6. Borromeo-Arese Vitaliano. — Armi del n. 2 con 
piccole varianti. Lo scudo è posto sopra un manto 
di rosso foderato d'ermellini, cimato dalla corona 
comitale e con due cimieri. Intorno allo stemma : 
Conte Vitaliano Borromeo. — Inc. ottagona in rame 
45 X 4^- Verso il 1820. 

7. Dello stesso. — Come la vignetta n. 84. — Inc. 
in rame 58 X 45- Verso il 1820. 

(il T. n. a Milano il 12 novembre 1792. Occupò 
elevate cariche presso la Corte austriaca. Profondo 
nelle scienze naturali, presiedette il congresso degli 
scienziati in Milano del 1844. Insignito del Toson 
d'oro, lo rimandò per patriottismo, dopo le feroci 
repressioni austriache che seguirono alle Cinque 
giornate. Morì il 27 febbraio 1874). 



Tavola XXV. 




^mmi^^m^ 




135. Correr. 



A . € F R X< O i? i'^ yy 1-^"! . 

138. Curio. 




136. Calvi. 



139. Colantoni. 





137. Curtì. 



140. Ceccopìeri. 



Tavola XXVI. 





141. Corboli. 



1-1:4. Couvért. 





142. Cresseri. 



145. Carburi. 



,J.k^.h 





143. Castellani. 



146. Carafa. 



Tavola XXVII. 




147. Cornare i. 




148. Collalto 2. 



149. Cavalieri. 






Tavola XXVIII. 

DOMENICO VARA CClWL^Tà 




150. Controni, 




151. Chigi-Aldobrandini. 





153. Caracciolo. 




gTÀ uhRuroAx>!is co.'iria^ ^^ 



154. Contri. 




152. Colloredo. 



155. Cora. 



Ex libris italiani 69 

8. Borromeo-Arese Edoardo. — Il motto Humilitas in 
carattere gotico, sormontato dal cappello verde di 
arcivescovo con 4 ordini di nappe i. 2. 3. 4. — 
Inc. in rame 51 X 38. Verso il 1850. 

(N. a Milano il 3 agosto 1822 dedicossi al sacer- 
dozio. Segui a Gaeta Pio IX (1849) che nel 1868 
lo creò cardinale. M. 30 novembre 1881). 

9. Borromeo-Arese Giberto. — Al rame del n. 6 venne 
cambiata la leggenda in: Biblioteca Conte Giberto 
Borromeo. — Inc. in rame 45X48. Versoli 1890. 

(N. a Milano il 18 maggio 1859 è l'attuale capo 
della famiglia). 

10. — Borromeo (Isola Bella). — In una riquadratura, 
il frutto di cedro dello stemma sormontato dalla 
corona comitale, ed a fianco : Biblioteca Borromeo. 
Isola Bella. — Lit. in azzurro 24 X 50- X^rso il 1870. 

BORROMEO Conte di COLLOREDO Carlo (Friuli e 
Vienna). — Come la vignetta n. 109. — Inc. in 
rame 122 X 74- Verso il 1790. 

(I conti di CoUoredo ebbero origine da Guglielmo 
dei baroni di Walsee, in Svezia, e furono signori 
del Castello di C. nel Friuli. L'ultimo della fami- 
glia fu il conte Francesco, 1799-1859, ambasciatore 
austriaco presso varie Corti europee. La famiglia 
ora è divisa in più rami). 

BORRONI G. — A stampa in i riga, contorno tipog. 
G, Borroni. 22 X 55- Verso il 1820. 

BOSCHINIS Giuseppe (Ferrara). — Come la vignetta 
n. 69. — Inc. in rame . . . Verso il 1850. 

(Il T., figlio di Andrea e di Ginevra Morosini, 
n. il 4 aprile 1791, m. il 21 agosto 1854. Fu celebre 
archeologo). 



70 Ex libris italiani 



BOSCHIS Giuseppe (Piemonte). — A stampa in 3 
righe, contorno tipog. : 6'. F. D. Joseph, Boschis. 
34 X 43- Verso il 1820. 

(Il T. fu parroco della chiesa della SS. Annun- 
ziata in Torino sino dal 1815. M. nel 1834 circa). 

BOSCO Vittorio (Torino). — A stampa in 3 righe, in 
un contorno inciso in legno: De la Bibliothèque de 
Victor Bosco. 46X71- Verso il 1820. 

(Dal 1779 al 1827 si trova inscritto negli elenchi 
degli avvocati patrocinatori di Torino. Nel 182 1 
venne ammesso al giuramento dei nobili ; ai 4 gen- 
naio 1835 ebbe titolo di Conte, per i servigi resi 
nell'Amm. delle Opere pie. Suo figlio Giuseppe, 
auditore di corte, nel 1833, ebbe il predicato di: 
Ruffino). 

BOSELLI Carlo (Milano). — Vignetta in rosso mat- 
tone : un uomo scala la montagna, portando sul- 
l'omero un masso ; a sinistra il sole nascente, in 
alto: Ex libris ; in basso: Carlo Bosetti . — Inc. in 
zinco 40 X 29. Verso il 1890. 

BOSISIO Vincenzo (Milano). — In un rettangolo for- 
mato da eleganti svolazzi calligrafici le due lettere 
V. B. intrecciate, entro ad esse leggesi : Vincenzo 
Bosisio. — Inc. in rame 52 X 74- Verso il 1820. 

(Questo ex libris si trova usato anche come carta 
di visita. Il T. fu ricco signore milanese, dimorante 
a Reggio Emilia. Riunì una importante bibl. tea- 
trale e del teatro appassionato fece più volte e per 
sola passione l' impresario). 

BOSSI ... 

1. Bossi ... — Come la vignetta n. 124. — Inc. in 
rame 50 X 42. Verso il 1840. 

2. Bossi Angelo. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipogr. : Ex libris Angeli Bossi. 35 X 58. Verso 
il 1790. 



Ex libris italiani 71 



BOSSI Giuseppe (Busto Arsizio). — A stampa in i 
riga, contorno tipog. : Jos. Bossi Pictoris. 33X68. 
Verso il 1800. 

(Il T. n. a Busto Arsizio, (8. 1777). Imparò al- 
TAccademia di Brera i rudimenti d'arte; a 17 anni 
si recò a Roma, ove applicossi alla pittura ed allo 
studio delle lettere. Segretario dell'Àcc. di Brera, 
seppe darle incremento. Scrisse varie opere e di- 
pinse quadri di pregio, specialmente pel disegno 
perfetto. Morì il 15 dicembre 1815. Fu pubblicato 
il Catalogo della libreria del fu cav. Giuseppe Bossiy 
pittore^ delle pitture, disegni^ stampe y ecc. ecc. - 
Milano, Bernardoni, 1817). 

BOSSI Luigi (Milano). — Come la vignetta n. 63. 
Inc. in rame óoXSi- Verso il 1790. 

(N. a Milano, 1758; studiò le lingue antiche; la 
diplomatica e la filologia. Ecclesiastico, fu inalzato 
ad onorevoli dignità nella Metropolitana di Milano. 
Scrisse una bibl. su tutti i rami dello scibile ; Pio VII 
lo autorizzò a rendersi laico; appartenne al corpo 
legislativo; partecipò ai Comizi di Lione; incari- 
cato d'affari a Torino ; prefetto degli Archivi e Bi- 
blioteche del Regno, ecc. ecc. Possedette una ricca 
biblioteca dispersa verso il 1815 per dissesti di for- 
tuna. Ritiratosi a vita privata nel 1816 visse mise- 
ramente sino al 1835). 

BOTARELLI CORDIANI Isidoro. — A stampa in 
2 righe : Doti. Isidoro Botar e Ili Gordiani. Num. . . . 
67 X 12. Verso il 1790. 

BOTTILIERI ... — Come la vignetta n. 85. — Inc. 
in rame 62 X 47- Verso il 1840. 

BOTTINI Francesco (Lucca). — Come la vignetta 
n. 88. — Inc. in rame 125 X 85. Verso il 1790. 

(Nel 1612 Clemente X conferì alla famiglia B. la 
nobiltà romana, confermatale nel 1835 dal Duca di 
Lucca). 



72 Ex libris italiani j 

BOURBON DEL MONTE (Firenze). / 

1. D'azzurro a tre gigli d'oro, alla banda d'argento 
attraversante. Corona : di marchese. Cimiero': un 
leone uscente. Supporti: due leoni. Divisa: Virtus 
auget honorem. — Inc. in rame 8i X ^S- Verso il 
1780. 

2. D'azzurro ai tre gigli d'oro colla brisura di un ba- 
stone scorciato di rosso nel mezzo. Lo scudo, in 
una cartella in stile Luigi XV> è sormontato dalla 
corona marchionale. — Inc. in rame 82 X 65. Verso 
il 1780. 

BOURCARD-VALENTINE . . . . (Basilea e Milano). 

1. (D'oro) ad una croce del Calvario di (nero) attra- 
versata dalla lettera .S maiuscola dello (stesso). Lo 
scudo è cimato da un elmo coronato, posto per 
tre quarti di profilo verso destra. Cimiero : due se- 
mivoli di . . . Supporti : un guerriero seduto, a 
sinistra dello scudo. In alto un nastro col motto: 
Nobis et amicis ; sotto in una cartella: Ex libris 
Bourcard -Valentine (quest'ultimo, cognome della 
moglie). — Inc. in legno 130 X 89. Verso il 1890. 

2. Dello stesso. — Il medesimo 70 X A^- 

(Il T. possedette una piccola bibl. composta quasi 
tutta di libri del secolo XIX ed una raccolta di 
stampe, quadri e miniature, disperse a Milano dopo 
la morte del proprietario, maggio 1900). 

BOUTOURLIN Demetrio (Pietroburgo e Firenze). 

1. Come la vignetta n. 62. — Inc. in rame 95X65. 
Verso il 1830. 

2. Arma come nel n. i. Il nastro della Divisa con- 
giunge tra loro i due supporti, sotto : Conte D. Bau- 
tour Un. — Inc. in rame 70 X 44- 

3. Come al n. i. — Inc. in rame 62 X 35- 

4. Come al n. 3, su carta gialla. 



Ex libris italiani 73 

5. Come al n. 3. Sotto lo scudo: Scotto f.[ecit]. — 
Inc. in rame 99 X 7^. Verso il 1825. 

6. Come al n. i. — Inc. in rame 91 >< ut. Verso 
il 1830. 

7. Come il n. 6, su carta gialla. 

I numeri 6 e 7 sono più rari degli altri. 

(Il T. n. a Pietroburgo, 1790, m. verso il 1835. 
Senatore e direttore della Bibl. imp. di Pietroburgo. 
Abitò lungamente a Firenze. Scrisse varie opere 
di storia militare ; l' Audin scrisse : Catalogne de la 
bibliothèque de S. Ex e. M. le Conile D. Boutourlin. 
(Florence 1831). Nel 1830-41 la bibl. fu dispersa a 
Parigi in varie vendite, nella quale circostanza fu 
stampato un nuovo catalogo. — Paris, Silvestri, 
1839-40). 

BOVIO (Bologna). — D' (azzurro) al capriolo d'(oro) 
caricato di 3 gigli di . . . sormontato da 3 gigli 
d'(oro) divisi da un lambello di quattro pendenti 
di rosso, al capo d'(oro) caricato di un' aquila di 
nero. Cimiero, sovra ad un elmo posto di fronte : 
un bue uscente e rivolto di . . . con un nastro sul 
quale il motto : Bos frugi. Lo scudo in una car- 
tella barocca sormontata da un cerchio. — Inc. in 
rame 70 X 44- Verso il 1780. 

BRACCIOLINI (Toscana). — Inquartato: nel i^ e 4<^ 
d'argento all'aquila bicipite spiegata di nero e co- 
ronata d'oro ; nel 2^ e 3^ d'argento a tre fascie di 
nero. Lo scudo sormontato dal cappello nero di 
prelato con 3 ordini di nappe. Sotto in un nastro : 
Canonicus Thesaurarius David Alphonsus Baron 
Bracciolini. — Inc. in rame 108X^5. Verso il 1780. 

BRACCO Ettore (Torino). — In un medaglione ro- 
tondo. Una figura femminile seduta, che guarda 
un paesaggio montuoso. A destra : Ettore Bracco. 



74 ^-^ libris italiani 

— Inc. in zinco, in verde, diam. mm. 33. Circa 
il 1899. 

(N. a Torino il 3 marzo 1870, vi esercita la pro- 
fessione d'ingegnere. L'ex libris è disegnato da En- 
rico Thovez). 

BRAIDA (Udine). — D'azzurro a tre caprioli d'ar- 
gento (in luogo d'angento a tre caprioli d'azzurro). 
Lo scudo, cimato dalla corona di marchese, è circon- 
dato da lambrecchini e posto sovra una base Tiscri- 
zione : Bibliotheca Marchionis Soliti de Brayda. — 
Inc. in legno 74 >< 63. Verso il 1880. 

BRANCA Antonio. — In una cornice ovale ornata 
di rami fioriti : Antonio Branca. — Inc. in rame 
50 X 62. Verso il 1820. 

BRANCADORO Ludovico (Fermo). — A stampa in 
3 righe: Ex libris Ludovici Brancadori Praesulis 
Domestici, et Caerimoniarum Praefecti. 12 X 65. 
Verso il 1840. 

BRANDOLIN (Venezia). — Come la vignetta n. 76. 

— Inc. in rame 153 X io3- Fine del sec. XVIII. 
(Originaria di Bagnacavallo fu trapiantata a Ve- 
nezia da un Brandolino ed ascritta a quel patriziato 
nel 1686. Ebbe in feudo Valmarino e la Castaldia 
di Solighetto. Nel 1818 le fu confermata la nobiltà). 

BRASCHI G. Angelo (Cesana-Roma). — Come la vi- 
gnetta n. 102. — Inc. in rame 48 X 45- Verso il 
1790. 

(Questo ex 1. attribuito a Pio VI l'ho rinvenuto 
su parecchi volumi. Però, consiglio a ritenerlo . . . 
apocrifo, fino a prova più convincente). 

BRASCHI Giov. Battista (Cesena). — A stampa in 4 



Ex libris italiani 75 

righe, contorno tipog. : Ex Biblioteca J. B. Braschi 
Comm. Caesenae Test, Leg. 47 X 37- Verso il 1700. 
(Il T. fu vescovo di Sarsina, arcivesc. di Nisibi, 
assai erudito, scrisse molte opere storiche, filoso- 
fiche e religiose; morì nel 1736. Suoi eredi furono 
le famiglie Masini e Venturelli di Cesena;. 

BRAVO J. A. (Piemonte) (?) — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog.: J. A, Bravo Theol. Doct, 83X40- 
Verso il 1800. 

BRERA Valeriano Luigi (Pavia). 

1. A stampa in i riga, contorno tipogr. : Valeriano 
Luigi Brera. 37 X 33- Verso il 1800. 

2. Come il n. i, contorno variato 34 X 52- 

(N. a Pavia, 1772 ; medico all' Ospedale di Mi- 
lano, 1796; poi aggiunto sotto Rasori a. Padova. 
Per questioni professionali si ritirò ad esercitare a 
Venezia, ove m. il 4 ottobre 1840. Il Tassinari dà 
le Raccolte delle cure e degli scritti del prof. Va- 
leriano Luigi Brera. Venezia 1840). 

BRESCIA. 

1. Seminario Vescovile. — A stampa in 2 righe, cont. 

tipog. : Semin. Episc. Brix. Ex Dono Can. Bian- 
chini. 17 X 45- Verso 1780. 

2. I. R. Liceo. — A stampa in 4 righe, cont. tipog.: 

/. R. Liceo di Brescia 183.... Mese di giorno. 

25 X39- Datato 183.... 

BRIGHI Paolo (Cesena). — A sigillo ovale in 4 righe: 
Biblioteca di Paolo Brighi Cesenate. 13 X 23. Verso 
il 1830. 

BRIGNOLE-SALE (Genova). — A stampa in 4 righe, 
contorno tipog. : Biblioteca Brignole-Sale. Scaffale . . . 
Num. ... 68 X 41- Verso il 1820. 

(Antichissima famiglia genovese la quale dette 



76 Ex libris italiani 



alla Repubblica 4 dogi; la B.-Sale ebbe titolo di 
marchese di Gropoli in Antonio, ambasciatore a 
Venezia nel 1814). 

BRIZIO DELLA VEGLIA Giovanni Antonio (Torino). 
— Come la vignetta n. 123. — Inc. in rame 62X72. 
Verso il 1750. 

\\\ T. co: Gio. Ant. fu investito del feudo della 
Veglia nel 1749. Prima militò, poi diresse la Stam- 
peria Reale sino oltre al 1788. Nel 1781 sposò Fe- 
licita Nicolis di Brandizzo (nell'ex 1. si vede l'arma 
di questa e quella del Brizio) e a ricordo del ma- 
trimonio restano due poesie stampate una a Torino 
e una a Cagliari nelle stamperie eh' egli dirigeva. 
La moglie con RR. PP. 15 dicembre 1792 fu no- 
minata Dama di Palazzo in soprannumero della 
R. Corte). 

BROSE Carlo Federico (Venezia). — Nel centro di 
medaglione tondo il leone di S. Marco. All'ingiro: 
Bibliotheca Veneta : Card, Frid. Guilelm. Erose 
MDCCCXXII. — Inc. in rame, diam. mm. 35. Da- 
tata 1782. 

BRUNETTA D'USSEAUX (Piemonte). 

1. Come la vignetta n. 125. — Inc. in rame sigilli- 
forme, diam. mm. 60. Verso il 1905. 

2. Come la vignetta n. 99. — Inc. in rame 96 X 72. 
Verso il 1905. 

(Il T. abita a Parigi ; il 2^ ex libris viene appli- 
cato ai volumi della Bibl. del Castello di Mazze 
Canavese). 

BRUNI Tommaso. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipog. : Tommaso Bruni. 31 X 23. Verso il 1820. 

BRUSOTTI Carlo. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipog.: Dell'Abate D. Carlo Brusotti, 51 X30- Verso 
il 1820. 



Tavola XXIX. 



I óV i './/M.C 




156. Caìssottì 2. 





159. Cavalieri Ann. Raf. 




157. Cusani, 



160. Cassano-Serra. 





158. Cavalieri Giuseppe. 



161. Cavriani. 



Tavola XXX. 




162. Chiaramonti. 




163. Crivelli. 





166. Calamida. 




->->.;-'^.ì)S™-V-"*' 



164. Cardelli. 



167. Casella. 



Tavola XXXI. 





168. Consani. 



171. Cardenas i. 








172. Cotti. 




, 170. Cusani-Scarampì. 



173. Collatto. 



Tavola XXXII. 




174. Caracciolo-Torella 3. 




175. Carafa-Stadera. 





177, Cybo. 




176. Carli-Rubbi. 



179. Capone i. 



Ex libris italiani 77 

BUBANI Francesco (Milano). 

1. A stampa in 3 righe, entro a ricca cornice ornata 
di due statue: Avvocato Btibani Francesco. — Inc. 
in legno 69 X 54* Verso il 1860. 

2. Come il precedente, con piccolo fregio nel con- 
torno. 60 X 59- Verso il 1865. 

3. Come al n. i, con lievissime differenze. 

4. Come nei numeri precedenti il contorno, ornato di 
fregi, e formato da una cornice a scacchi. Comp. 
tipog. 72X37. 

(Il T. esercitò l'avvocatura a Milano, ove m. verso 
il 1885. Fu appassionato bibliofilo). 

BUCELLI Orazio. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipog.: Bibliothecae Horatii Bucelli. 28X79' Verso 
il 1780. 

BUDAN Emilio (Mestre). 

1. Vignetta: una testa di vecchio con gli occhiali e 
tenente una penna in bocca. vSotto, in un nastro: 
Dalla libreria del Conte Budan i8(M)gg. — Inc. in 
zinco 76 X 60. Datata 1899. 

2. Vignetta: un gallo canoro sopra una fila di libri, 
sui quali : CM. Ex libris. E. Budan. — Inc. in 
zinco 67 X 52. Datata (1)900. 

(Il T., apprezzato pubblicista, risiede a Mestre. 
Possiede una bibl. di oltre 1500 voi. sulla lettera- 
tura e arte. La lettera M nel i^ ex 1. in mezzo alla 
data è la sigla del disegnatore). 

BUDETTA Ferdinando (NapoH). — D' argento alla 
fascia d'azzurro caricata di 3 stelle d'oro accompa- 
gnata in capo da un'aquila spiegata di nero coro- 
nata d'oro ed in punta 14 stelle di nero: 5. 4. 3. 2. 
Lo scudo, accollato alla croce di Malta, è posto 
sopra un manto di porpora, frangiato d'oro, fode- 



78 Ex libris italiani 



rato d' ermellini e cimato dalla corona di conte. 
Sotto, in un nastro: Volando caedo. — Inc. in legno 
72 X 57- Verso il 1880. 

(N. il 12 marzo 1859 da Carlo e da Maria Gio- 
vanna Morese; cav. gerosolimitano; possedette una 
discreta bibl. di storia di Napoli, che da alcuni 
anni è stata dispersa). 

BUFALINI (Ancona). — D'argento alla testa di bu- 
falo, messa in palo di fronte, incoronata di (rosso) 
anellata d'argento. Lo scudo, accollato a due rami 
di palma, è sormontato dalla corona di marchese. 
— Inc. in legno 40 >< 37- Verso il 1690. 

BUGLIONE DI MONALE (Vercelli). ~ Come la vi- 
gnetta n. 57. — Inc. in rame 58 >( 74- Verso 
il 1750. 

(La famiglia del T., oriunda di Era, ebbe il feudo 
di Monale nel 1722). 

BUJA Giuseppe. — A stampa in 1 riga, contorno ti- 
pogr. : Buja D. Joseph. — 60 >< i9- Verso il 1850. 

BUOI (De') Vitale Giuseppe (Bologna). — Come la 
vignetta n. 74. — Inc. in legno 80 X 55- Verso 
il 1770. 

(N. a Bologna il 29 maggio 1723 da Teodoro e 
da Laura de' marchesi Spada, studiò a Roma, ove 
ebbe cariche ' dal governo pontificio. Vescovo di 
Faenza, 28 maggio 1767, nello stesso anno fu creato 
cardinale da' Clemente XIII). 

BUONINSEGNI Pietro (Siena). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipog. : Bibliothecae 
Pelvi Buoninsegni Senis. MDCCCII. 40 X 67. Da- 
tata 1802. 

2. Come il precedente ma con la data 1814. 25X35- 



Ex libris italiani 79 



BUONO (Napoli). — D'argento al leone di.... accom- 
pagnato in capo a sinistra da una stella di sei raggi 
di...., alla banda di...., attraversante. Lo scudo, in 
una cartella in stile Luigi XV, è cimato dalla co- 
rona marchionale. Sotto : Ex libris Revr. Cosmae 
V, I. D. Alexj\ et Fratrum Buono. - Aloja ine. — • 
Inc. in rame 85X^9. Verso il 1780. 

BURDET G. B. — A stampa in 2 righe, cont. tipog.: 
Ingegnere G. B. Burdet. 40 X 21. Verso il 1830. 

BURLAMACCHI (Lucca). ~- D'oro, alla croce d'az- 
zurro. L' arma in una cartella barocca, sotto la 
quale, in apposito spazio: Burlamacchi. — Inc. in 
legno 117 X 74- Verso il 1840. 

BUSCA Antonio (Milano). 

1. Spaccato: nel i^ d'oro all'aquila spiegata di nero; 
nel 2° d'argento all'albero nudrito sulla pianura 
erbosa, il tutto al naturale. Lo scudo cimato dalla 
corona marchionale. Cimiero (sopra un elmo per 
due terzi di profilo a destra): un'aquila uscente di 
nero, coronata d'oro. Sotto all'incisione: Antonio 
Busca. — Inc. in legno 51 X 4o- Verso il 1830. 

2. 3. 4. Come il n. i ; però stampati su carta rossa, 
o verde, o celeste. 

(Il T. figlio del march. Lod. Galeazzo Busca-Ar- 
conati-Visconti e della duchessa Luisa Serbelloni, 
n. 15 ottobre 1795, studioso e ricco, protesse gli ar- 
tisti. Nel 1859 senatore; m. a Milano il 4 settem- 
bre 1870. Possedette una ricca bibl. La parte che 
conservavasi a Milano alla morte del T. passò ad 
arricchire quella Sola-Busca-Serbelloni (v. al nome); 
e quella che era a Castellazzo d'Arconate fu ere- 
ditata dalla contessa Luisa Sormani-Busca-Arconati- 
Visconti) (v. al nome). 



8o Ex libris italiani 

BOSETTI JDE RALLO (Giovan Battista) (Trento). — 
Partito: nel i^ di verde alla gemella d'argento (?) 
accompagnata da 3 bisanti dello stesso; nel 2^ di.... 
al destrocherio vestito di>... impugnante una clava 
di.... Cimiero (sopra un elmo coronato) il destro- 
cherio dello scudo. Lo scudo, circondato da ricchi 
lambrecchini, si trova in un ovale entro cui: Joan- 
nes. Baptista. Bussetus. De. Rallo. J.\uris] V.\triU' 
sque] D,\octor\. — Inc. in legno 89 X 74- Verso 
il 1650. 

BUSSI... (Viterbo). — D'azzurro, a due occhi umani 
accostati al naturale, posti in faccia. L'arma in una 
cartella barocca cimata dal cappello di vescovo con 
3 ordini di nappe: i. 2. 3. — Inc. in rame 92X74' 
Verso il 1770. 

BUTI Rinaldo (Cesena). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipog. : Apparteneva 
alla Libreria Bardi ora di R. Buti. 32 X 23. Verso 
il 1840. 

2. A stampa in 5 righe, cont. tipog.: Vedi a pag,. 
del quaderno N. posto nel cartolar o intitolato: 
Nota di libri rari e pregiati di me Rinaldo Buti. 
22 X 52. Verso il 1850. 

BUTTI Giacomo. — A stampa in i riga con svolazzi 
calligrafici: Giacomo Butti. 

BUZANO Giuseppe Saverio (Torino). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipogr. : Ex libris. 
Josephi Xavarii Buzani in Regio Taurinensi Athae- 
neo Chirurgi Collegiali. 29 X 61. Verso il 1770. 

2. Lo stesso, in 5 righe, ecc.: Ex libris Josephi Xa- 
varii Buzani in Almo Taurinensi Scientiarum> Ar- 
chilyceo Chirurgi Collegiali. 50 X 61. Verso il 1775. 



Tavola XXXIII. 





180. Cittadella ? (Lucca). 



183. Cenci. 




181. Curti. 





184. Camenis. 




182. Cafarelli. 



185. Calcagnini. 



Tavola XXXIV. 




FA' LinriH }:rmj()Tiu:cc 
JOSKpni CAPìtCII-ÌATHO 

TAREATINOnini POxMlIlClS. 
186. Capecelatro. 




189. Casaiia. 




SM.^Mt^Xu^rL 



187. Cusani. 








190. Costerbosa. 




188. Contarmi. 



191. Colautti. 



Tavola XXXV. 




192. Conti. 





195. Castelli. 



é 




Owit^ 5i«?^r£m\«L /ACnQj^^.no 



196. Cacherano. 












194. Ceselli. 



197. Cavagna-Sangiuliari. 



Tavola XXXVI. 







I (x libn<f iotéoa 



198. Colson. 




199. Capponi. 





201. Costa-Trinità i. 




ADUSUM NVPLAMINII CORNELIO 
lO-.BAPTIS-OEFILIT 

202. Cornare. 




<>AA. rVii'ovor. 



^na, Parrai A 



Ex libris italiani 8i 

(Il T. si trova tra i chirurghi collegiati della Uni- 
versità di Torino per gli anni 1773-1790. Fu chi- 
rurgo di Casa Reale, primario dell'ospedale Mau- 
riziano, e dell'ospizio dei pazzi. Tradusse un lavoro 
del Rouhault sulle ferite del capo, stampato nel 
1773). 

BUZZACHERINI Giovanni Raffaele (Padova). — A 
stampa in 4 righe, cont, tipogr. : Ad usuni Fr. Jo- 
hannis Raphaelis Buzzacherini Orol. Praed. 63 X28. 
Verso il 1730. 

RUZZATI Emilio Cesare. — Come la vignetta n. 79 
— Incis. in acciaio di R. Griffi. 71 X loi- Verso 
il 1895. 

(Il T. n. a Venezia nel 1862, celebrato profes- 
sore ordinario di Diritto internazionale nella Uni- 
versità di Pavia e in quella Commerciale Bocconi 
di Milano, delegato del Governo italiano alla con- 
ferenza diplomatica contro la tratta delle bianche 
a Parigi (1902) ed alla IV Conferenza di Diritto 
internazionale privato dell' Aja (1904), consigliere di 
S. M. il Re negli arbitrati tra la Gran Brettagna ed 
il Brasile (1904) e tra la prima e il Portogallo (1905), 
membro effettivo dell'Istituto Lombardo, dell' « In- 
stitute de droit international », ecc. ecc. L'ex 
libris riferito serve esclusivamente per segnare la 
Raccolta bellunese, reca a sinistra il busto di Au- 
gusto Buzzati (padre del T.) presidente di sezione 
di Corte d'Appello, che iniziò la raccolta bellunese, 
composta di circa 2500 volumi, 2500 opuscoli e 
750 codici, ora di proprietà del T. Il motto: anti- 
quant ecc., è tolto da Virgilio, a sinistra lo stemma 
di Belluno, a destra quello della famiglia Buzzati). 

CACCIARI Gaetano (Napoli). — A stampa in i riga, 
contorno tipog. : Gaetano Cacciari. loi X 33- 

CACHERANO (Asti). — Come la vignetta n. 196. — 
J. G\UA.\. 6 



82 Ex libris italiani 



Sotto si legge scritto a mano : Conte Giuseppe Ca- 
cherano. — Inc. ovale in rame 58 X 45- Verso 
il 1790. 

(G. Cacherano di Bricherasio si laureò in legge 
nel 1789. Nel 1790 fu Rettore della Università To- 
rinese. Nel 1791 ordinato sacerdote, fu nominato 
elemosiniere del Re di Sardegna nel 1796. Abate di 
S. Maria Caramagna (1822) m. nel 1836). 

CACHERANO MALABAILA D' OSASCO Enrico 
(Torino). — Entro a una cornice, avente il lato 
inferiore ornato di attributi guerreschi, il nome : 
Le Comte d* Osasque du R,\_égifnent^ de Verceil. — 
A stampa: 44 X 73- Verso il 1785. 

(Il T. figlio di Ercole, nacque nel 1765. Servì nel 
regg. Vercelli (1782-1794). Nel 1791 sposò Gabriella 
Costa della Trinità. Gentiluomo di Camera del re 
Vittorio Amedeo III (1795), nel 1831 ebbe la Gran 
Croce Mauriziana. M. il io gennaio 1838). 

CAETANI (Roma). 

1. Caetani.... Inquartato: nel i^ e 4^ (d'oro) alla ge- 
mella in banda ondata d'(azzurro) ; nel 2^ e 3^ d'(az- 
zurro) all'aquila d'argento coronata d'(oro). Sup- 
porti: due puttini di (carnagione), sostengono sullo 
scudo un cappello di cardinale (?), nascondendo gli 
ordini di nappe. L'arme è collocata nella parte an- 
teriore di un paesaggio marino; sulla fiamma di 
una nave, che sta per salpare, il motto : Post qua 
alta quierint. Sotto a destra, le sigle dell' incisore 
L. G. intrecciate. — Inc. in rame 86 X 71 • Verso 
il 1580. 

2. Caetani.... Armi come al n. i senza indicazione di 
smalti. Lo scudo, cimato dalla corona ducale, è 
posto in una cartella ovale ornata da una ghirlanda 
di frutta. — Inc. in rame 69 X 60. Verso il 1700. 



Ex libris italiani 83 

3. Caetani Enrico. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr. : E. Caetani Duca di Sermoneta, 15 X 28. 
Verso il 1830. 

(Il T. n. a Roma nel 1780, vi m. nel 1850). 

4. Caetani Livio. — Inquartato : nel 2^ e 4^ d'oro alla 
gemella in banda ondata d' azzurro ; nel 2^ e 3^^ 
d'azzurro all'aquila d'argento coronata d'oro. Le 
armi racchiuse in un ovale nel quale la leggenda: 
Ex libris Livii Caietaniy sormontato dalla corona 
ducale. — Inc. in rame 64 X 4i- Verso il 1890. 

(N. a Roma il 19 ottobre 1873, ebbe una parte 
importante nella repressione della rivolta dei boxerSy 
mentre era addetto alla Legazione italiana di Pe- 
kino. Deputato, si dimise nel 1907). 

5. Caetani Gelasio. — Vignetta n. 165, tolta da una 
incisione di Hans Holbein, rappresentante l'Astro- 
logo e la Morte. Sotto alla vignetta : 

Tu dis par Amphibo logie 
Ce qu^aux aultres doibt advenir. 
Dy nioy donc par Astrologie 
Quand tu deburas a fnoy venir. 

Di fianco all' incisione : Ex libris Gelasti Caietani. 
— Misura della ine. in zinco 62 X 4^. Verso il 1890. 

6. Caetani Leone. — (Stemma Caetani). Lo scudo, 
accollato alla croce di Malta e cimato dal gonfa- 
lone e dalle chiavi pontificie, è posto sopra un 
manto di.... In un nastro il motto: Non confunditur. 
Sotto all'incisione: A. Wyon sc^ulpsif], e più in 
basso : Leone Caetani. — Inc. in rame 96 X 89. 
Verso il 1900. 

CAFARELLI (Roma). 

I. Come la vignetta n. 182. — Inc. in rame 95 X ^i. 
Verso il 1600. 



84 



Ex libris italiani 



(Questa stessa incisione si trova anche a illustrare 
alcuni volumi dedicati a taluno della famiglia C. 
Gli ex lib. sono stampati su carta sottile). 

2. Cafarelli.... (Le Falga e Roma). — Stemma come 
nella vignetta n. 182. — Incis. in rame 95 X 53- 
Verso il 1800. 

(Il T., ,n. a Le Falga (Francia) nel 1758, fu eco- 
nomista insigne. M. nel 1826). 

3. Simile al n. 2. Lo scudo è cimato dalla corona di 
barone. — Incis. in rame 102X70. Verso il 1840. 

CAGNONI (Milano). — A stampa in i riga, contorno 
tipog.: Parroco Cagnoni, 18X48. Verso il 1820. 

CAISOTTI Francesco Giacinto (Torino e Cuneo). 

1. Come la vignetta n. 128. — Inc. in rame del Gay. 
90 X 146. Verso il 1780. 

2. Come la vignetta n. 156. — Inc. in rame dello Sta- 
gnon. 106X162. Verso il i799- 

3 Ovale, formato da rami d' alloro. Al centro, in 2 
righe: Le Législateur Caisotti, Al disopra dell'ovale 
un piccolo scudo circondato da nastri svolazzanti, 
circondato dalle iniziali L, C. G. intrecciate. — 
Inc. in rame 51 X 66. Verso il 1800. 

4. A stampa in 5 righe, contorno tipog. : Le Colonel 
de Cavalerie (Chev.r)^^ l'Empire Caissottide Chtusan 
Commandant le Département de la Sesia. 42 X 64. 
Verso il 1810. 

(Il T. n. il 17 giugno 1790, fu investito di Chiù- 
sano e Pontedecimo con titolo di conte e nel 1792 
della signoria di Pocapaglia. Fu colonnello di ca- 
valleria, comm. della Legion d'Onore ; cavai, del- 
l' Impero (1809); Maire di Cuneo (1801), membro 
del Corpo Legislativo, ecc. Scrisse poesie e com- 
medie di carattere repubblicano. Le sue raccolte 
preziose furono vendute a partire dal 13 dicembre 
1857). 



Ex libris italiani 85 



CALAMIDA Umberto (Torino). 

1. Come la vignetta n. 166. Disegnata da Mario Ce- 
radini. — Inc. in zinco in colore rosso, 72 X 38. 
Eseguita nel 1904. 

2. Lo stesso in nero. 

CALCAGNINI Francesco (Ferrara). — Come la vi- 
gnetta n. 185. — Inc. in rame 152 X 92. Datata 
1753. 

(Di questo bellissimo ex libris fu autore il Bol- 
zoni (Andrea), che lo incise con molto senso d'arte. 
La famiglia C, originaria di Germania, venne in 
Italia nel sec. XIV, ottenne castella e titolo comi- 
tale, e per ultimo il marchesato di Fusignano. No- 
bili di Polonia nel 1536, di Roma nel 1606). 

CALDERINI Carlo Ampellio (Milano). 

1. A stampa in 2 righe: [Nec prope ne e prò cui). C. Am- 
pellio Calderini. 13 X 22. Verso il 1830, 

2. Dello stesso. — Il medesimo ex libris senza il nome 
del titolare. 

(N. il 1809 a Carate, si laureò chirurgo a Pavia 
nel 1831. Praticante prima, effettivo poi (1840) nel- 
l'ospedale Magg. di Milano. Chiuse le Università 
dell'Austria (1849)^ egli insegnò privatamente. M. il 
12 febbraio 1856. Lasciò all'Ospedale Magg. la sua 
ricca libreria). 

CALEPPI Lorenzo. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipog. : Ex libris Laurentii Caleppii. Res clamai ad 
Dominum. 46 X S5. Verso il 1780. 

CALLINI TORRE Giovanni. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipog. : 1^80. Joannis Callini Torre Pt, S, P, 
M, et Vie. Gen. 26 X 59- Datato 1780. 

CALOGERÀ Angelo v. Murano i. 



86 Ex libris italiani 



CALVI Felice (Milano). -- Come la vignetta n. 136. 
Sotto air ine. in caratteri tipog. : Ex libris Felicis 
Calvi. — Inc. in rame 77 X ^4- Eseguita nel 1899. 
(N. il 16 dicembre 1822 a Milano, presiedette la 
Società Storica Lombarda. Ebbe una bibl. di oltre 
3000 volumi specialmente sulla storia di Milano. 
Scrisse molti lavori su argomenti storici. M. verso 
il 1902). 

CALZA VARA Vittorio (Venezia). — Come la vignetta 
n. 209. Sotto alla vignetta in 5 righe a stampa: 
Libreria Tecnico- Letteraria Cap. Vittorio Calzavara 
- Venezia. Catalogo.... Numero.... Opera in volumi 
N.... — Fotoinc. 130X72. Verso il 1895. 

CAMALDOLI (Conte dei) o CAMANDOLI. — Timbro 
a olio, ovale : nel centro intrecciate F. R. ; nella 
parte superiore Conte di Camaldoli. 22 X 12. Verso 
il 18.... 

CAMBIASO Luigi. — In un ovale ornato, racchiuso 
in una inquadratura, il nome: Luigi Cambiaso. — 
Inc. in rame 47 X 65. Verso il 1790. 

CAMENIS Enrico (Livorno) (?). — Come la vignetta 
n. 184. — Inc. in zinco 48 X 35- 'Verso il 1905. 

CAMERANO Lorenzo (Biella). — Entro alle volute 
di una Spyroidea la leggenda: Ex libris Lorenzo 
Cam>erano. — Inc. in zinco 52 X 38. Eseg. nel 1900. 
(Il T. n. a Biella nel 1856 è prof, di zoologia e 
anatomia comparata all'Ateneo e membro della 
R. Accademia delle scienze torinesi). 

CAMERONI Carlo (Milano) (?) — A stampa in 4 ri- 
ghe, contorno tipog. : Ab. Carlo Cameroni Scanzia 

N..... Piano Numero progressivo..... 48 X 1^- 

Verso il 1820. 



1 



Ex libris italiani 87 

CAMOZZI Elisabetta (Bergamo). — A stampa in 2 ri- 
ghe, contorno tipog. : Contessa Elisabetta Camozzi. 
31 X 46. Verso il 1800. 

(Giacomo, Andrea e Gabriele Camozzi possede- 
vano in comune già verso il 1750 una libreria. I 
volumi erano segnati con una etichetta: Fratelli 
Camozzi. Dopo il matrimonio (1804) del padre dei- 
Fattuale senatore G. B. Camozzi, con la contessa 
Elisabetta (n. 1789) di G. B. Vertova si usò la eti- 
chetta riferita). 

CAMPARE — A stampa in 2 righe, contorno tipog. : 
Libreria Campari. 41 X 22. Verso il 1750. 

CAMPOSTRINI Giovanni Antonio (Verona). — Un 
angelo con due trombe vola sovra a una cartella 
circondata da rami d'alloro. Nella cartella: Ex li- 
bris Joannis Antonii Campos trini. Sotto in un nastro: 
Deus nobis haec olia fecit. Più in basso : Musitelli 
ine. — Inc. in rame 60 X 7o- Verso il 1810. 

(Il T. fu creato nobile dell'Impero Austriaco nel 

^ 1819 da Francesco I). 

CAMUTI Giuseppe (Parma). — In un rettangolo for- 
mato da un fregio ornamentale una lapide in stile 
Luigi XVI sulla quale leggesi : Ex libris Comitis 
Josephi Carnuti Domini Belvederii Regii Consiliarii, 
et Archiatri, — Inc. in rame 43 X 68. Verso il 1775. 

CANALI Fortunato (Venezia). — A stampa in 2 ri- 
ghe, contorno tipogr, : Ex libris Fortunati Canali. 
40 X 23. Verso il 1820. 

CANALI Francesco (Perugia). — A stampa in 3 righe, 
contorno tipog. : Ex libris Francisci Canali 179... 
— Su carta gialla 30 X 42. Datata 1790. 
(Il T. fu creato Cardinale nel 1831). 



88 Ex libris italiani 

candì A Nicola. — A stampa in i riga: Can.[onico] 
Nicola Candia, 4 X 49- Verso il 1820. 

CANDIDA (Duca di Satriano) (Napoli). — D'azzurro 
(in luogo d'argento) alla sirena di carnagione, te- 
nente nelle mani le estremità della doppia sua coda, 
coronata d'oro nuotante in un mare d'azzurro e 
sormontata da un lambello di tre pendenti d'ar- 
gento (?). Lo scudo è cimato da un elmo aperto 
posto di fronte ornato di penne e da un nastro di 
rosso col motto : Deo et Regi. Sotto allo stemma : 
Duca di. Satriano. — Inc. in rame 52 X 27. Verso 
il 1820. 

CANOSSA (Carlo Di). — A stampa in i riga: Il Mar- 
chese Carlo di Canossa. 80 X 5- Verso il 1670. 

CANTERZANI Sebastiano (Bologna). 

1. Lapide entro la quale fra svolazzi calligrafici: Can- 
terzani. — Inc. in rame 52 X 75- Verso il 1790. 

2. Come ir precedente su carta rosea. 

3. Come il n. i. 37 X 55- 

4. Entro un doppio ovale ornato da una treccia : Can- 
terzani, a mano. — Inc. in rame 33 X 42. Verso 
il 1790. 

(Il T. n. a Bologna (1734 m. 1819) fu celebre ma- 
tematico. Con altri astronomi bolognesi osservò il 
passaggio di Venere sul disco del Sole. Scrisse De 
actractione spherae, ecc.). 

CAPECELATRO Giuseppe (Napoli). — Come la vi- 
gnetta n. 186. — Inc. in legno 108 X 85. Verso 
il 1780. 

(N. 1774. Arciv. di Taranto, 1778. Dopo la pro- 
clamazione della Repub. Partenopea (1798) rinunziò 
di far parte dell'Assemblea Nazionale. Durante la 
reazione (1799) fu imprigionato. Sotto il regno di 



Ex libris italiani 89 



Giuseppe Bonaparte fu ministro dell'interno. A lui 
si è debitori del cominciamento razionale degli scavi 
di Pompei. Ritornati i Borboni si ritirò a vita pri- 
vata. M. di colera nel 1836, a 92 anni). 

CAPECE-MINUTOLO Antonio. — In una cornice or- 
nata sopra un manto di erm'ellino sostenuto da una 
corona marchionale le iniziali ^. C M. B. intrec- 
ciate. — Inc. in rame 40 X 57- Circa il 1760. 

(Il T. sulla fine del secolo XVIII ottenne il gran- 
dato di Spagna). 

CAPACE-MINUTOLO Antonio. — Vignetta: a de- 
stra un libro tenuto aperto da una spada e da 
un calamaio con penna posati sui fogli ; a sinistra 
sopra un ramo di alloro, arme : d'argento a leone 
di vajo armato d'oro con la testa dello stesso, in 
una cartella barocca cimata dalla corona di mar- 
chese all'antica. Nel mezzo in alto : Antonius Ca- 
pycius Minutulus Camisii Princeps in 3 righe. — 
Inc. in rame di G. Bosi, 39X72. Verso il 1870. 

CAPIZUCCHI DI CASSINE Giulio (Piemonte). — 
A stampa in 3 righe, contorno tipografico a festoni : 
Cav. Senatore Giulio Capizucchi di Cassine. 59 X 32. 
Verso il 1820. 

CAPONE Giulio e Scipione (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 179. — Inc. in rame 63X49- 
Verso il 1880. 

2. Come il precedente. 89 X 65. 

3. Come il n. i. In basso a sinistra: G, Capone ideò; 
a destra: Durante inclise]. 127X95- 

4. Come il n. 3, su carta rosa. 

CAPORALI Francesco (Cremona). — A stampa in 2 
righe, senza contorno: JJott. Fisico Francesco Ca- 
porali. Cremona. 7 X 5^. Verso il 1850. 



90 Ex libris italiani 



CAPPA Giuseppe (Torino). — Spaccato: nel i^ d'ar- 
gento alla testa di moro attortigliata del campo; 
nel 2^ d' azzurro al crescente montante d' oro. Lo 
scudo, cimato da un elmo posto di fronte, sormon- 
tato da una corona, è posto in una cartella in stile 
Luigi XV. Sotto allo stemma in un ornato: ex li- 
bris Josephi Aloysii Cappa J. C. Taurìnensis l'jói. 
— Inc. in legno 57X42. Datata 1761. 

(N. a Torino (1758), nominato collaterale (1774), 
morì nel 1811). 

CAPPARELLI Leonzio (Napoli). — Le parole: Bi- 
blioteca di Leonzio Capparelli in un fregio. Litog. 
22 X 34- Verso il 1860. 
(Il T. fu distinto medico). 

CAPPONI (Firenze). 

1. Capponi Giovanni Vincenzo. — Come la vignetta 
n. 199. — Inc. in rame 67 X 56. Verso il 1735. 

2. Il n. I a cui fu aggiunto il cappello di prelato e 
sotto: Can.o Gio. Vinc. Capp. — Inc. in rame 

67 X 56. 

3. Capponi Vincenzo. — Trinciato di nero e d'argento. 
Lo scudo, accollato alla croce di S. Stefano, è sor- 
montato dalla corona di marchese. Sotto: Senator 
Vincenzio Capponi. — Inc. in rame 66 X 53- Verso 
il 1755. 

(I T. appartennero al ramo dei Capponi di Al- 
topascio. Erano fratelli. Il primo, perchè cadetto, 
percorse la carriera ecclesiastica; e il secondo fu 
senatore nel 1782). 

CAPRA M. — In una lapide con la parte centrale a 
losanga: M. Capra. — Inc. in rame 31X49- Verso 
il 1820. 

(Questo ex libris è immaginario). 



Ex libris italiani 91 

CAPREDONI Luigi (Soresina - Cremona). — A stampa 
in due righe, contorno tipog. : Ex Lib. Aloy. Ca- 
pr edoni Ar chip \resby ter is\ Casalismorani. 17 > 47. 
Verso il 1830. 

CAPRIO (De) Carlo. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr. : Ex bibliotheca Caì'oli de Caprio. 
37 X 24. Verso il 1820. 

CAPRONI Alessandro. — A stampa in i riga : Ales- 
sandro Caproni, 3X45- Verso il 1840. 

CARACCIOLO (Napoli). 

1. Caracciolo Domenico. — Come la vignetta n. 153. 
— Inc. in rame 103X^4. Verso il 1740. 

(Il T. n. a Napoli sul finire del sec. XVII, da 
Giuseppe Caracciolo terzo principe della Torella. 
Morì senza prole ai 2 febbraio 1759). 

2. Caracciolo Giuseppe. — I due scudi accollati di 
Caracciolo e di Alarcon y Mendoza. Il i^, come il 
precedente; il 2^, spaccato: nel i^ inquartato in 
Croce di S. Andrea, a) e b) bandato di rosso e 
d'argento (in luogo di verde alla banda di rosso 
bordato d'oro), e) e d) d'argento (in luogo d'oro), 
caricato a destra dalle parole « Ave Maria » ed a 
sinistra « Gratia piena » di nero costeggiante i fian- 
chi; nel 2^ d'azzurro allo scudetto di rosso cari- 
cato di 3 gigli d'oro ; alla bordura di rosso cari- 
cata di 6 crocette di S. Andrea, 3 nel capo, 2 nei 
fianchi e i in punta ; alla campagna d'argento ca- 
ricata di una melagrana di rosso gambuta e fogliata 
di verde, alla fascia d'azzurro caricata di un cre- 
scente riversato d'argento, attraversante sullo spac- 
cato. (Smalti quasi tutti errati). Manto, corona, 
cimiero, motto, come al n. i. Gli scudi sono circon- 
dati dal collare e dalla croce dell'ordine di S.. Gen- 



92 Ex libris italiani 



naro. Sotto allo stemma in un rettangolo: D, Giu- 
seppe Caracciolo Principe di Torcila, — Inc. in 
rame loi X 86. Verso il 1770. 

(Del T. parla lungamente e con onore Aldo Van- 
nucci nel « / Martiri della Libertà Italiana » a 
p. 77. Mori il 16 agosto 1808). 

3. Caracciolo Nicola Maria. — Come la vignetta n. 174. 
— Inc. in rame 85 X 79- Verso il 1830. 

(N. il 15 giugno 1807 a Napoli, vi m. il 2 otto- 
bre 1884). 

4. Il n. 3 su carta verde. 

5. Caracciolo Ferdinando. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog. : Ferdinando Caracciolo. 22 X 33- 
Verso il 1830. 

(La Bibl. Caracciolo, ricchissima, fu venduta nel 
1896 (maggio) dalla Casa E. Paul e Guillemin di 
Parigi). 

6. Caracciolo Francesco. — In una elegante tripla cor- 
nice rettangolare: Francesco Caracciolo. — Inc. in 
rame 61 X 90 della fine del sec. XVIII. 

CARAFA DELLA SPINA (NapoH). 

1. Carafa.... — Come la vignetta n. 146. — Inc. in 
rame 42 X 59- Verso il 1790. 

2. Carafa Francesco (Forlì - Molise - Napoli). — Come 
la vignetta n. 130. — Inc. in rame 80 X 60. Verso 
il 1800. 

3. Dello stesso. — A stampa in 6 righe, cont. tipog. : 
Ex libris Francis ci Carafae Ducis de Forlì, et Co- 
mitis Policastri. PI.... Loc... N.... 40 X 44- Verso 
il 1800. 

4. Dello stesso. — Come sopra, cont. tipog. diverso. 
43 X 56. Verso il 1800. 

5. Dello stesso. — Come il n. 3, cont. tipog. diverso. 
43 X 47- Verso il 1800. 



Ex libris italiani 93 



6. Dello stesso. — Come il n. 3, cont. tipog. diverso. 
45 X 55. Verso il 1800. 

(Il T. possedette una ricca bibl. e manoscritti di 
opere relative alla storia napoletana, avvisi, gior- 
nali, notiziari, ecc.). 

CARAFA DELLA STADERA (Napoli). — Come la 
vignetta n. 175. — Inc. in rame 92 X ^o- Verso il 
1820 (?) 

CARBURI Marco (Cefalonia, Possedimento della Re- 
pubblica Veneta, e Padova). — Come la vignetta 
n. 145. — Inc. in rame 82 X 7o- Verso il 1770. 

(N. a Cefalonia (1731), laureato medico a Bologna, 
professore di scienze chimiche all'Università di Pa- 
dova. Pubblicò varie memorie sulla metallurgia. La 
Repubblica Veneta gli fece coniare una medaglia. 
M. in Padova, 1808). 

CARCANI Alessandro (Milano). — D'argento (invece 
di rosso) al cigno d'argento imbeccato e membrato 
d'oro, fermo sulla vetta di un monte erboso al na- 
turale, sormontato da una scure d'argento mani- 
cata d'oro coricata in fascia. Lo scudo è cimato 
dalla corona di marchese ed accollato a due palme 
di verde poste in croce di S. Andrea. Cimiero, 
sovra un elmo di profilo a destra: un cigno d'ar- 
gento sormontato dalla scure dello scudo. Il tutto 
sopra ad una mensola coli' iscrizione : // Marchese 
Alessandro Carcani. — Inc. in rame 71 X 36. Verso 
il 1790. 

(N. il IO luglio 1763, m. il 16 marzo 1802 a Mi- 
lano). 

CARCANO Francesco (Milano). 

I. A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Di Fran- 
cesco Carcano. 47 X 28. Verso il 1760. 



94 E.X libris italiani 



2. Dello stesso. — A stampa in 2 righe, cont. tipog.: 
Libro di Francesco Carcano. 28X63. Verso il 1780. 

3. Dello stesso. — Come il n. i: Ex libris Francisci 
Carcani. 48 X 28. Verso il 1780. 

4. Dello stesso. — Come il n. i : De Frangois Car- 
cano. 48 X 28. Verso il 1790. 

CARDELLI Conte. — Vignetta n. 164. — Inc. in rame 
44 X 85 (misura della ine). 

(Il biglietto da visita del Co. Cardelli venne tra- 
sformato a Roma in falso ex libris con l'aggiunta 
Librer. Del. in caratteri tipografici). 

CARDENAS (De) Giuseppe (Torino). 

1. Simile alla vignetta n. 171, ma i lupi sono passanti 
invece di accovacciati. — Inc. in rame in nero 
105 X 68. Verso il 1770. 

2. Come il precedente, in colore rosso. 

3. Come il n. i in colore celeste. 

4. Come la vignetta n. 171. 

5. A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : // Conte Don 
Giuseppe De Cardenas. 35 X 66. Verso il 1770. 

6. Ovale, a stampa fra due rami di alloro: Ex Biblio- 
theca Da Cardenas. 47 X 60. Verso il 1770. 

7. Come al n. 6, leggenda in 3 righe. — Inc. in rame 
45X62. 

(I T. originari di Valenza, risiedono a Torino, il 
titolare dell'ex libris fu investito della contea di 
Valeggio nel 1764. La bibl. fu dispersa nel 1880 
dal libraio Borri). 

CARENA Gian Giuseppe (Milano). — Gli scudi ac- 
collati di Carena e Castiglioni. Il primo: inquartato: 
nel i^ e 4^ d' argento pieno ; nel 2^ e 3° di rosso 
alla stella di 6 raggi d'argento {Carena). Il secondo: 
Di rosso al leone d'argento coronato d'oro, soste- 



ir- 



Ex libris italiani 95 

nente con la zampa destra una torre dello stesso 
[Castiglioni), Lo scudo circondato da una giarret- 
tiera, ha per supporti due leoni. Corona: da no- 
bile. Cimiero, sopra un elmo ornato di penne di 
rosso e d'argento: un'aquila uscente di nero, co- 
ronata d'oro. — Cromolit. 100 X 9o- Verso il 1870. 

CARENA Felice. — Allegoria di Rubino (la morte 
che divora un cuore). — Inc. in zinco 90 X 93- 
Verso il 1905. 

CARENA Paolo Emilio. — In un contorno a stampa 
32X57 a mano in 2 righe : Ex libris Panili Emilii 
Carena Regii Professoris. Verso il 1790. 

CARENZI Giovanni Saverio (Urbino). — A stampa 
in 4 righe, cont. tipog. : Ex Bibliotheca Joan. Xa- 
very Carenzj Med. Do et. Urbini Arehiatri. 33X^5. 
Verso il 1820. 

CARENZONI Ercole (Brescia). — Come la vignetta 
n. 178. — Inc. in rame 42 X 42- Verso il 1750. 

CARLETTI. — A stampa in i riga, contorno tipog. : 
Carletti. 48X87.. Verso il 1940. 

CARLI-RUBBI Agostino (Venezia). - Come la vi- 
gnetta n. 176. — Inc. in rame 69 X 4^. Verso il 
1780. 

(N. a Venezia il 25 giugno 1748, m. commenda- 
tore dei SS. Maurizio e Lazzaro ai 25 marzo 1825). 

CARLINI Francesco (Milano). — A stampa in i riga, 
contorno tipog. : Franeesco Carlini, 52 X 3^. Circa 
il 1825. 

(Astronomo, n. a Milano il 7 giugno 1783. Al- 
lievo di Barnaba Oriani, nel 18,^2 fu nominato primo 
astronomo dell'Osservatorio di Milano. Scrittore re- 
putato, m. ai 30 agosto 1862). 



96 Ex lihris italiani 



CARLINI Ugolino (Firenze). — In un ovale, in 4 ri- 
ghe : Est Ugolini Carlini Archidiaconi Florent. — 
Inc. in rame 47 X S^- Verso il 1820. 

CARNEVALE Gian Giacomo (Tortona). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipogr. : iV..... Della Libreria 
del Conte Carnevale. 2>7 X 6r. Verso il 1830. 

(l\ T. sostituto avvocato fiscale, vice uditore di 
guerra in Tortona, membro del Consiglio generale 
del Debito pubblico, pubblicò una storia della sua 
patria e nel 1836 ottenne titolo di Conte). 

CAROZZI Luigi (Milano). 

1. Un mascherone sostiene, in una ricca corona d'al- 
loro, una cartella con: Ex libris Arch.\itetto'\ L^uigil 
C.[aroz2Ì] d.[isegno\, — Inc. in zinco 58 X 54- Da- 
tata 1894. 

2. Una finestra bifora in stile gotico, sullo sporto al- 
cuni libri ed intorno alla colonnina gira un nastro 
con: Ex Bibliotheca Arch. L. Carozzi, anno i8g6. 

— Inc. in zinco, su disegno del T. 108X^0. Da- 
tata 1896. 

(Il T. esercita a Milano 1' ingegneria. Possiede 
una ricca raccolta di opere letterarie e sull' archi- 
tettura gotico-lombarda. Il secondo ex libris ripro- 
duce una finestra del castello di Strambino in Pie- 
monte). 

CARPI Arturo (Firenze). — Come la vignetta n. 203. 

— Inc. in zinco su disegno di A. Baruffi 56 X 45- 
Eseguita nel 1903. 

(Il T. distinto, integerrimo avvocato, n. in Ales- 
sandria d'Egitto, amico leale, costante; cavaliere 
di più ordini, presidente dell'Istituto Nazionale dei 
Sordomuti, da lui fondato in Firenze; occupò im- 
portanti cariche pubbliche, fu deputato al Parla- 
mento e presidente della Deputazione Provinciale 



Tavola XXXVIT. 











204. Cavalli Leon. 



207. Costa-Trinità 2. 




205. Casp. 





208. Castelli. 




206. Cavalieri. 



209. Calzavara. 



Tavola XXXVIII. 




210. Cornalo. 





211. Cervellìeri. 



212. Cavalli Lud. 



Tavola XXXIX. 




kMa^\ 




213. Cornare. 



£X L18Ri'S 
JN08 V. ALOVSH CJBR^fìU 

215. Cibrario. 




217. Castelbarco-Albani 



Tavola XL. 




218. Durando. 





221. Dal Borgo S. Pietro. 




219. Della Stufa 2. 



222. Della Volpe 2. 




220. Danieli. 




223. Della Chiesa 3. 



Ex libris italiani 97 

di Firenze. Morì a Firenze il 17 maggio 1907 com- 
pianto dalla intera cittadinanza, che fece omaggio 
alla sua memoria di imponenti funerali). 

CARPI Francesco (Firenze) (?) 

1. A stampa in 2 righe, cont. tipog. : Doti. Francesco 
Carpi, 17 X 49- Circa il 1820. 

2. A stampa in 2 righe, cont. tipog.: Avvocato Fran- 
cesco Carpi. 23 X 50- Circa il 1820. 

3. Lo stesso, contorno diverso 49 X 22. Circa il 1825. 

4. Come al n. 2, con lievi varianti nel contorno. 

CARPI Raffaello (Bologna). — Vignetta rappresentante 
un cielo costellato con la luna nel mezzo, contor- 
nato da fregi, fiancheggiato da due comete. In alto: 
Aliusxjue semper et idem; in basso: Ex libris Raf- 
faello Carpi, — Inc. in zinco su disegno di A. Ba- 
ruffi 55 X 40. Verso il 1903. 

CARRADORI Ben. — * In un vuoto circolare e irre- 
golare, tagliato in una placchetta per super libros, 
in caratteri tipog., in 3 righe : Ex Libris Comit, 
Ben, Carradori, — Inc. in rame 72 X 127. 

(L'ex 1. Carradori non è mai esistito. Questo de- 
scritto, che pur si trova in commercio, è una mi- 
stificazione proveniente da Roma). 

CARRARA Francesco (Lucca). — A stampa in i riga, 
cont. tipog.: Avvocato Francesco Carrara. 77X11- 
Circa il 1850. 

(Il T. fu il celebre giureconsulto toscano, morto 
il 15 gennaio 1888, senatore del Regno). 

CARRARA Giovan Battista (Lucca). — A stampa in 
I riga, cont. tipog. : Ingeg. Gio. Battista Carrara, 
77 X II- Circa il 1830. 

(L' ing. G. B. Carrara, era padre del giurecon- 
sulto Francesco Carrara). 

I. Gelli. 7 



98 Ex libris italiani 



CARRARA Guido Luigi (Toscana). — D'azzurro alla 
ruota di rosso accostata da una stella di 7 punte 
d'oro in capo e da due mezze stelle dello stesso 
in punta. Sotto allo scudo : Guido Luigi Carrara, 
— Inc. legno 55 X 39- Verso il 1905. 

CARRATI (De) Baldassare (Bologna). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipog. : Ex Bibliotheca Nobilis 
Viri Comitis Balthassaris de Carratis. 20 X 55- 
Verso il 1790. 

CARRASCOSA Michele (Napoli). — Le lettere in- 
trecciate M.\ichelé\ C.\arr ascosa]. Entro alle lettere 
leggesi: Barone Carrascosa Tenente Generale. Ad 
una di esse è appesa la croce dell'Ordine delle Due 
Sicilie. Sotto in un angolo: C. Cattaneo f.\ece'\. — 
Inc. in rame 39 X 4^ (misura delle lettere). Verso 
il 1815. 

(N. in Sicilia verso il 1780. Fu tra i difensori 
della R. Partenopea (1799) con Giuseppe Bonaparte 
e Murat, militò in Spagna. Sotto ai Borboni fu mi- 
nistro della guerra; combattè contro gli austriaci ; 
condannato a morte in contumacia, riparò a Londra 
sino al 1859. Scrisse : Le memorie storiche, poli- 
tiche e militari sulla rivoluzione di Napoli del 
1820-1821). 

CARREGA Francesco (Genova). 

1. Partito d'oro e d'azzurro al leone leopardito (d'ar- 
gento), tenente con la zampa anteriore destra un 
giglio di.... Lo scudo è cimato da una corona di 
marchese. Sotto all'ine. : Ex Libris Francisci Car- 
rega q.^ B. A. — Inc. in rame 58 X 55- Verso 
il 1840. 

2. Come al n. i, senza indicazione. — Inc. in rame 
39 X 27. Verso il 1840. 

(Il n. I fu eseguito da Carlo Maria Borde, al- 
lievo del Longhi). 



Ex libris italiani 99 

CARUTTI Domenico (Torino). -- D'argento al car- 
pino di verde; col capo d'azzurro, a 3 stelle d'oro 
ordinate in fascia. Cimiero : un elmo, con la co- 
rona di barone su cui una stella di.... (argento). 
Sotto: Clarior in tenebris e // Barone Carutti. — 
Litog. 59 X 39- Verso il 1879. 

(Di famiglia originaria di Cumiana. Il T., distinto 
storico e letterato, è senatore del Regno d'Italia, e 
da anni sopraintendente alla Biblioteca Reale di 
Torino. Da Umberto I ebbe titolo baronale). 

CASALI Gaspare. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipog. : Di proprietà del Ragioniere Gaspare Casali. 
35 X 61. Verso il 1850. 

CASALI Giovanni. — A stampa in i riga, contorno 
tipog. : Di Giovanni Casali. 45 X 12. Verso il 1820. 

CASALINI Biagio (Orbetello). — A stampa in 9 righe, 
contorno tipog.: Scaffale N..... Tavola N...., Hinc 
salus aegris. Dai libri di Mons. D. Biagio Cas alini. 
Parroco e Arciprete della Cattedrale di Orbetello. 
7-^... (<5^). Nell'angolo superiore sinistro: scudo d'oro, 
croce ancorata d'azzurro, accollato alla quale uno 
scudetto di nero a tre palle bianche. 

(Il T. fu sacerdote dotto e stimato assai nella 
sua regione per la santità della vita, per le idee 
liberali e per la dignità con la quale compì per 
quasi mezzo secolo il suo ministero, malgrado la 
persecuzione di cui lo onorarono i gesuiti e il car- 
dinale abate delle tre Fontane, da cui il T. dipen- 
deva gerarchicamente. La modesta bibl. dopo la 
morte del T. andò in parte dispersa verso il 1890). 

CASELLA Francesco (Napoli). — Come la vignetta 
n. 167. Entro ad un nastro in alto: Ex libris F. Ca- 
sella fu Gen,\ in un nastro sotto: F. Duranti in- 



loo Ex libris italiani 

v.\entÒ\. — Inc. in rame tirata in vari colori 87 X 97- 
Eseguita nel 1899. 

(Il T. n. a Napoli vi esercita il commercio li- 
brario). 

CASELLA Francesco Antonio (Napoli). — Targhetta 
ovale ; nella parte superiore il motto : Dies mei 
transierunt ; ai due lati: 1870 e iSyy ; sotto: Ex 
libris E. A. Casella. — Lit. 29 X 30. Datata 1877. 
(N. a Napoli il 19 maggio 1818, si laureò in legge 
nel 1845; fu giudice; nel 1859 ministro di Polizia 
Generale presso il Borbone. Fu giudicato antipa- 
triotta ; il Governo italiano lo destituì ; ed egli de- 
dicossi all'esercizio dell' avvocatura, nel quale di- 
venne principe. M. il i aprile 1894). 

CASERTA Nicola. — A stampa in 4 righe, contorno 
tipogr. : Ex libris Nicolai Caserta Philos. ac Jatr. 
Profess. 41 X 59- Verso il 1770. 

CASORATI Enea. — A stampa in 4 righe, contorno 
tipog.: Libreria di Enea Cas orati. N. del Catalogo 

Generale N, della Classe Note 54 X Si. 

Verso il 1820. 

CASP Giovanni. — Come la vignetta n. 205. — Inc. 
in rame 147 X 97- Verso il 1750. 

(UT. era conte di Lossa, Mossa, Pincerna, nella 
Carniola, e capitano di questa). 

CASSANO SERRA (Napoli). — Come la vignetta 
n. 160. — Inc. in rame di Raffaello Morgen 49X41- 
Eseguita nel 1778. 

(La libreria del T. fu acquistata da Lord Spen- 
cer nel 1820 e fu il nucleo più importante della 
libreria di lui in Althorp. Quando Morgen incise 
questo ex libris aveva circa 18 anni). 



Tavola XLI. 





227. Du Pont, 




228. Donaudi, 




ooa rkiM^ T o,,^/:.^ 



Qoo rn^iir. -VTolU 



Tavola XLII. 




\mm BiHM-!^^-v ^c^inf- - 




231. De Toma. 





233. D'Este. 




234:. D'Oria Massanuova. 




232. Del Bue. 



235. Dick L^uder. 



Tavola XLIII. 




236. Dolfin 4. 




237. Della Torre. 




238. Da Via. 




239. Docci. 




240. Della Noce. 




241. Del Riccio. 



Tavola XLIV. 




242. Della Chiesa-Cervignasco 9. 






% 
^l<^' 



W^^^ %■ 





243. Della Chiesa Roero 6. 



246. Durazzo. 





244. De Vita. 



' 247. Della Torre. 



Ex libris italiani loi 

CASSINO Giuseppina (Piemonte). — In un cartello 
con movimenti architettonici, di sopra a un festone 
di fiori, tenuto da due puttini : A M.^ Josephine 
Cassino y a mano in 2 righe. 72 X 47. Verso il 1825. 

CASTAGNI Pier-Francesco. — A stampa in 2 righe, 
cont. tipog. : Del Sacerdote Pier-Frane. Castagni. 
17 X 48. Verso il 1780. 

CASTELBARCO ALBANI (Milano). — Come la vi- 
gnetta n. 217. — Inc. in zinco 79 X 5i. Verso il 
1901. 

(Antichissima famiglia milanese di cui si ha me- 
moria dal 1062. Ebbe signoria su molti feudi: Pra- 
talia, Castelbarco, Albano, Rovereto, Nomi, ecc. 
Baroni di Gresta, 1508; Conti dell'Impero, 1662). 

CASTELFRANCO Pompeo (Milano). 

1. Vignetta rettangolare incorniciata: un nastro si svolge 

attorno ad una daga dell'età del bronzo (romana) 
a sinistra e a destra attorno a una maglia gazza- 
rina. Sul nastro : Pompeo Castelfranco, Sotto al 
nastro alcuni vasi antichi. — Inc. in zinco in co- 
lore bruno 45 X 33- Verso il 1903. 

2. Come al n. i. 86 X 63. 

CASTELLANI Angelo Domenico. — MedagUa rap- 
presentante la fede che porge con la destra un libro, 
mentre colla sinistra conduce un leone. In giro : Om- 
niuìn magistra virtutum. Neil' etergo: Regit et corri- 
git. A. MDCCLXKXVIL Sotto, esternamente alla 
medaglia: Ex lib.^ Ang. Dom, Castellani. — Inc. 
in rame diam. della med. mm. 61. Datata 1787, 
Veggasi la vignetta n. 143. 

CASTELLANI Giuseppe (Fano). — A stampa in 4 
righe, cont. tipog. : G. Castellani. Fano. N..,. P..,. 
S.... N.... 52X46. Verso il 1890. 



I02 Ex libris italiani 

(Prof, alle scuole tecniche di Sant'Arcangelo di 
Romagna, possiede una raccolta di libri di numi- 
smatica e di volumi, opuscoli e stampe relativi alla 
città natale e suo territorio). 

CASTELLI (Umbria). — Come la vignetta n. 208. — 
Inc. in rame 90 X 74- Verso il 1760. 

(Usò questa famiglia portare armi differenti ed il 
Tettoni nel Teatro Araldico^ voi. VI, ne riproduce 
venti. In tutte però figura sempre il castello o rosso 
o d'oro, in campo azzurro). 

CASTELLI .... — A stampa in 3 righe, contorno 
tipog.: Della Biblioteca del Cans^ Castelli. 30X42. 
Verso il 1850. 

CASTELLI Gabriele Lancellotto (Sicilia). — Come la 
vignetta n. 195, incisa da Melchiorre Della Bella, 
pronipote di Stefano. — Inc. in rame .... Da- 
tata 1783. 

(Il T., principe di Torremuzza (1734), marchese 
della Motta; principe di Castel Ferrato (1559) ecc.). 

CASTELLINI Enrico (Toscana). — A stampa in 3 
righe, cont. tipog. : Proprietà di Enrico Castellini. 
27 X 45- Verso il 1860. 

CASTIGLIONI (Milano). 

1. Lapide circondata da un arazzo e da fiori. Nello 
spazio bianco: Delectant et docent. Bibl. Castil\ioneci\. 
— Inc. in rame 80 X 69. Verso il 1760. 

2. Lo stesso su carta azzurrata. 

CASTRACANI DEGLI ANTELMINELLI Castruccio 
(Urbino). — A stampa in 3 righe, contorno tipog. : 
Ex Bibliotheca Castrucci Fr. Casiracane S. {aeraci 
R.lpmanae'l E.[cclesiae'] Pr .Sj'inceps\ 30 X 67. Verso 
il 1830. 



Ex libris italiani 103 

(N. in Urbino il 29 settembre 1779, Gregorio XVI 
lo elesse cardinale il 15 aprile 1833 e nel 1844 ve- 
scovo di Palestina. M. in Roma il 2 febbraio 1852 
e sepolto in S. Pietro in Vincoli). 

CATANTI (San Miniato). 

1. Come la vignetta n. 132. — Inc. in rame 84X70* 
Verso il 1770. 

2. Simile al precedente. — Incis. in rame 95 X 74* 
Verso il 1820. 

(La bibl. di questa famiglia di S. Miniato al Te- 
desco, in Toscana, andò dispersa verso il 1895). 

CATAPANO Alfredo (Bologna ?) — Vignetta : in un 
ornato floreale due figure nude ammirano la notte, 
stellata. In alto : Res ipsaque per se vociferatur, et 
elucet natura profundi. In basso, a destra e a sini- 
stra di un teschio : Alfredo Catapano, — Inc. in 
zinco, su disegno di A. Baffuri, 65X41- Verso il 
1900. 

CATENA (De) Pietro Francesco (Firenze). — A stampa 
in 3 righe, cont. tipog.: Ex Libris Pe tri- Francis ci 
de Catenis a Florentia. 31X50- Verso il 1810. 

CAURIANI Luigi. 

1. A stampa in i riga, cont. tipogr. : Luigi Cauriani. 
65 X 21. Circa il 1800. 

2. Dello stesso. — Come il n. i ma caratteri più ser- 
rati. 

CAVAGNA SANGIULIARI Antonio (Milano). — 
Come la vignetta n. 197. — Inc. in rame diam. 
mm. 40. Verso il 1899. 

CAVALIERI .... (Milano). — SigilHforme: in un 
circolo ornato, formato da 3 angoli e da 3 archi 



I04 Ex libris italiani 

—— — - -^ 

j 

alternati: Museo Cavaleri. — Diam. 31. Verso il 
1840. 

(Il T. celebre bibliofilo milanese, aveva racc'olto 
una biblioteca dantesca di gran pregio, la qflale, 
acquistata verso il 1860 da Enrico Cernuschi, fu 
poi dispersa in varie aste a Parigi). 

CAVALLERI Emilio Giacomo. / 

1. Come la vignetta n. 206. — Inc. in rame 7S X 100. 
Verso il 1700. 

2. Eguale al n. i, ma senza i riquadri per le segna- 
ture. 

(Il T. fu consacrato vescovo nel 13 marzo 1694). 

CAVALIERI Annita Raffaella (Ferrara). 

1. Come la vignetta n. 159. — Inc. in zinco 59X33- 
Eseguita nel 1904. 

2. La stessa in colore rosso mattone. 

(La T., figlia del comm. G. Cavalieri, è una si- 
gnorina colta e distinta pittrice. Suo è il disegno 
di questo grazioso ex libris. 

CAVALIERI Giuseppe (Ferrara). 

1. Come la vignetta n. 158. — Inc. in rame 69 X 5i- 
Verso il 1890. 

(L'ex libris fu eseguito, su disegno del ferrarese 
Fontana, dall'ine, fiorentino Pineider). 

2. Come la vignetta n. 149. — Inc. in rame del se- 
colo XVIII rappresentante il Duomo e la Piazza 
di Ferrara. 59 X 83. 

(Questo ex 1. era quello usato dal celebrato poeta 
Alfonso Varano, della maggior parte della biblio- 
teca del quale il comm. G. Cavalieri divenne pro- 
prietario. Con questo ex 1. il comm. Cavalieri segna 
appunto i libri che dalla Biblioteca Varano passa- 
rono nella sua. Questa conta circa 100 mila volumi, 



Ex libris italiani 105 



tra i quali moltissimi incunaboli, ecc. Oltre ai libri 
il T. raccolse dipinti, avori, ecc., sì da formarne 
un museo di sommo pregio, specialmente per gli 
studiosi, i quali presso il proprietario trovano acco- 
glienza cordiale e facilità di ricerca). 

CAVALIERI Raffaello (Ferrara). — Intreccio geome- 
trico con in mezzo intrecciati due triangoli. In alto: 
Ex libris. Sotto a un circolo : Raphaelis Cavalieri. 
— Inc. in zinco 61 X 29. Verso il 1890. 

(Il T. giovane di molta coltura e di grandi spe- 
ranze morì compianto verso il 1898). 

CAVALLI (Verona e Venezia). 

1. Cavalli Leonardo. — Come la vignetta n. 204. — 
Inc. in rame 72 X 5^. Verso il 1770. 

2. Dello stesso. — Come il precedente, con l'aggiunta 
della data: 7/7^. 

3. Cavalli Ludovico. — Come la vignetta n. 212. — 
Inc. in rame 76 X 60. Verso il 1810. 

(Il T. verso il 1810 viveva alla corte del Gran- 
duca di Hesse). 

CAVAZZA Francesco (Bologna). 

I. Cavazza Francesco. — D' oro alla fascia di rosso 
accompagnata in capo da un pellicano sulla sua 
pietà al naturale e in punta da un tronco reciso di 
melograno fruttato di due pezzi al naturale. Ci- 
miero, sopra una corona di conte : un pellicano 
uscente d'argento, messo di fronte. Lo scudo, sotto 
il quale : Fide et labore, è posto in una cartella 
barocca ornata da lambrecchini fioriti in punta di.... 
L'incisione è riquadrata in un motivo ornamentale 
nel quale evvi lo spazio per la segnatura dei vo- 
lumi. — Inc. in zinco su carta gialla 126 X 89. 
Verso il 1890. 



io6 Ex libris italiani 



2. Dello stesso. — Nell'angolo inferiore sinistro di ap- 
posite etichette un rettangolo, posto di punta, d'oro, 
ed il tronco reciso di melograno fruttato ecc. dello 
stemma Gavazza, attaversato da uno spazio bianco 
nel quale si legge : Libreria Gavazza - Arte e Sto- 
ria ; o: Scienze; o: Letteratura, 21X21. Verso 
il 1890. 

(Il T. n. a Bologna nel 1860 possiede una ric- 
chissima biblioteca iniziata da suo padre il Conte 
Felice). 

3. Gavazza Lina. — Vignetta : due figure muliebri, 
una annaffia il melograno (dello stemma Gavazza) 
l'altra ne cura le foglie. In alto un rettangolo or- 
nato: Per amor ben fare; sotto: Ex Libris Lina 
Gavazza. Più sotto : A, Baruffi (il disegnatore) Bo- 
logna. — Inc. in zinco 76 X SZ- Verso il 1900. 

GAVAZZI DELLA SOMAGLIA (Milano). 

I. Gavazzi della Somaglia Gian Giacomo. — Nel i^ di 
rosso a 3 anelletti male ordinati e intrecciati d'oro ; 
nel 2^ di rosso ad una nappa d'oro ; nel 3^ di rosso 
al morso di cavallo d'argento posto in sbarra; nel 
4*' d'azzurro a 3 fascie ondate d'argento alla cam- 
pagna arcuata d'oro, caricato di un cavaliere mon- 
tato sopra un cavallo galoppante e tenente una 
spada in alto; al capo dello scudo d'argento cari- 
cato di 3 biscie di verde ondeggianti in palo co- 
ronate d'oro disposte in fascia e ingollanti ciascuna 
un fanciullo ignudo di carnagione, la coda della 
biscia di mezzo addestrata dalle lettere F. R. e 
sinistrata dalle lettere kS. F. di nero. Sul tutto : 
d'azzurro a 3 sbarre di rosso bordate d'oro, a un 
busto di moro attortigliato d' argento, vestito di 
rosso, attraversante. Gimiero : sopra una corona di 
conte un cavaliere uscente all'elmo di nero ornato 



Ex libris italiani 107 

di un pennacchio di rosso, ecc. In un nastro liJ^- 
minisse juvat, — Inc. in rame 73 X 7o- Verso il 
1870. 

(La bibl. comprende oltre 2000 volumi d'architet- 
tura e agricoltura, conservata nella villa Gernetto 
(Brianza), pervenuta al T. per eredità dal co: Gia- 
como Mellerio). 
2. Gavazzi della Somaglia Giovanni Antonio. — A 
stampa in 3 righe: Ex Lib. Joan. Ant. de Somale a 
Militis Hieros, 16 X 63. Verso il 1730. 

(Il T., commendatore di S. Jago, visse nella prima 
metà del secolo XVIIl). 

CAVRIANI (Mantova). 

1. Cavriani ... — Come la vignetta n. 161. — Inc. 
in rame 52 X 48- Verso il 1780. 

(Il T. di questo ex 1. fu probabilmente il co: 
Fed. Cavriani, poeta, di cui il Bodoni di Parma 
nel 1802 stampava le: «Poesie varie»). 

2. Cavriani Antonio. — A stampa in i riga, contorno 
tipog. : Antonio Cavriani. 57X21. Circa il 1800. 

CAYRE Giacomo (Casale). — A stampa in 6 righe, 
cont. tipog. : // Causidico Collegiato Giacomo Cayre 
tiene il suo uffizio in Casa Fraltetti Vicino alla 
Piazza hi Casale. 44 X 82. Verso il 1860. 

(Questo biglietto di visita si trova stampato su 
carta leggerissima e applicato sui libri appartenenti 
al Cayre, avvocato di Casale Monferrato). 

CAYS DI CASELETTE (Nizza e Piemonte). 

1. In un gran rotondo ornato di foglie e frutti, le ini- 
ziali C. A. Y. S. in bianco su fondo nero intrec- 
ciate. — Inc. in rame di Teresa Ramis Ronzini 
70 X 77- Verso il 1800. 

2. Come il n. i in colore mattone. 



io8 Ex libris italiani 



3. In una cartella barocca le iniziali del n. i intrec- 
ciate. — Inc. in legno 36X31- Verso il 1810. 

4. In un ovale, formato da due rami d'alloro legati in 
punta da un nastro, le iniziali fatte di ornati : 6'. C. N. 
intrecciate. — Inc. in rame di Teresa Ramis Ron- 
zini, di Torino, 76 X 62. Verso il 1810. 

5. Come il n. 4 in colore rossiccio. 

CAYS-GILETTA (Piemonte). 

1 . In una cartella a fregi in stile barocco : Cays; nel- 
r angolo inferiore di destra due leoni sostengono 

lo scudo d'oro al leone rampante di Cimiero: 

leone uscente sulla corona di conte. Sotto allo scudo 
un nastro con: Fortior in adversis. — Lit. 62X97- 
Verso il 1860. 

2. Lo stesso con scritto a mano: Bibliotheca del CJ^ 
Cays di Gilè Uà e Case le ite. Castello di Case le Ite. 

3. Simile al n. 2; lo stemma è collocato nell'angolo 
superiore di sinistra. Nel mezzo vi si legge scritto 
a mano : Castello di Casale t te - Rofnanzi. — Lit. 
83 X 60. Verso, il 1840. 

(La famiglia del T. già nel 1250 dava un Pietro 
connestabile di Nizza ; Francesco ne fu sindaco nel 
1353 ^^ sìtrì successivamente. Luciano nel 1552 
ebbe la commenda di Malta; Anselmo nel 1697 ebbe 
il feudo di Giletta. Il conte Carlo Alberto, a cui 
si attribuiscono questi ex 1., nel 1850 fu deputato 
al Parlamento Subalpino; nel 1860 protestò contro 
r invasione dello Stato Pontificio e nel 1877 entrò 
nella Congr. Salesiana di D. Bosco. M. nel 1882). 

CECCOPIERI Alerano. — Come la vignetta n. 140. 
In taluni esemplari nella inquadratura si legge il 
nome del T. : A.^le^'ano"] Ceccopieri a penna. — 
Inc. in legno 57X41- Circa il 1780. 

CENAMI (Lucca). — Un fascio di littore sostiene una 



Tavola XLV. 





251. Dolfin Cat. 2. 




249. Duodo. 



252. Damiani. 



*; ^ -^\t!l 





250. Della Chiesa Tizzoni 13. 



253. Durazzinì. 




Tavola XLVI. 

" 1 



254. Delle Lanse. 









255. De Sonnaz. 




lG\ATlLi^.DJvJaVNN^IS|' 

\b.s.am:adffutaji 

fATlI.ECASM.CANO.MCtò 

\ 

\ ADiSENB^'lXTIS 
OHNAVITQtlvJ^S 



ixwvi»^».;;^***'''^^''?' 



257. De Giovanni. 




258. Dall'Abaco. 




^^;i^»^^«sii 




256. De Lama. 



259. Diodati. 



Tavola XLVIJ. 




260. Dall'Aste. 




261. Del Carretto. 





263. Demidofìt; 




264. Della Gherardesca. 



262. Dondi Dell'Orologio i. 





J,^^ 




i^ 


1^^^ 


p> 


ili 


w. 





265. Del Testa-Tignoso. 



Tavola XLVIIT 





266. Dondi Dell'Orologio 2. 



269. De Gubernatis. 




267. De Mari. 



r 


à 


w 


u 


|S 


WM\ 


f 


K 


^ 




270. Della Torre G. 2. 




268. Estouteville. 



271. Empoli Cappuccini). 



Ex libris italiani 109 

bilancia, intorno all'asta della quale un nastro con : 
Vis unita major. Due puttini, posati i piedi su cor- 
nucopie fiancheggiano il fascio circondato di attri- 
buti. Sotto : N. y F, fecit. 

(Benché abbia trovato ripetutamente questa vi- 
gnetta graziosissima usata come ex libris io dubito 
assai che tale sia. La famiglia C. era già potente 
sul finire del secolo XIII. Bandita dal popolo di 
Lucca riparò a Venezia, ove si arricchì colla mer- 
catura. Concorse con grosse somme a garantire la 
libertà di Lucca, manomessa da Carlo IV impera- 
tore e, ritornato in patria, mantenne case di com- 
mercio in Francia, Fiandra e a Venezia). 

CENCI Francesco (Roma?) 

1. Come la vignetta n. 183. — Inc. in rame 67 X 52- 
Verso il 1690. 

2. Lo stesso in colore rosso. 

(Questo ex libris viene erroneamente attribuito 
dai negozianti a Francesco padre di Beatrice Cenci, 
decapitato sotto Clemente Vili. Ma le armi del 
padre di codesta sventurata erano : Trinciato inne- 
stato merlato di rosso e d'argento di io pezzi a 6 
crescenti rivolti, ordinati in banda, 3 e 3 dell'uno 
nell'altro. L'omonimia, però, accomoda.... perchè 
fa crescere i prezzi !....) 

CENTURIONE Adamo (Genova). — D' argento (in 
luogo d' oro) alla banda scaccata di 3 file di nero 
(in luogo di rosso) e d'argento, accompagnata in 
capo da una rosa di rosso gambuta e fogliata di 
verde. Lo scudo in una cartella barocca, cimata 
dalla corona di marchese. Cimiero; sopra un elmo 
coronato posto in profilo verso destra : un cane 
uscente, tenente la rosa dello scudo. — Inc. in le- 
gno 80 X 74- Verso il 1680. 

(Taluni esemplari portano a penna : Del P. lettor 



Ex libris italiani 



Adamo Ma Centurione, da non confondersi col mar- 
chese Adamo centurione di Steppa e Pedrera in 
Spagna, grande ammiraglio di Carlo V). 

CEPPI Lorenzo, (Piemonte). — A mano su gli ex-libris 
di Bongiovanni : Ex libris Laurentii Ceppi. 
(V. a Bongiovanni, Torino). 

CERCHI (De) (Firenze). 

1. D'azzurro a 3 anelli di nero, quello in capo a de- 
stra circondante un bisante d' argento caricato di 
una croce di rosso, sormontati da un lambello di 
4 pendenti dello stesso. Lo scudo, accollato alla 
croce di Malta, è cimato dalla corona di marchese. 
— Inc. in rame in azzurro 124 X 7^. Verso il 1750. 

2. Arma del precedente. Lo scudo è posto sopra un 
trofeo di cannoni e bandiere; in un centro trovasi 
il motto : Flectimur et non Frangimur. — Inc. ovale 
in rame 51 X45- Verso il 1770. 

(L'antica famiglia C. fu alla testa dei Bianchi ed 
antagonista dei Donati di Firenze. Vieri di Consi- 
siglio combattè a Campaldino e fu poi capo dei 
Bianchi). 

CERESA Alessandro (Torino). — Come la vignetta 
n. 106. Sopra allo scudo : Biblioteca del Conte Ce- 
resa. Sotto in un nastro : Virtus sola lucescit; e 
più sotto una riquadratura per la segnatura del vo- 
lume. — Lit. 57 X 5^- Verso il 1860. 

(Il T., figlio di G. B. Ceresa o Celesia d'Aosta, 
fu creato barone nel 1833). 

CERI ANI Giunio (Milano?). — A stampa in 2 righe: 
Dottor Fisico Giunio Ceriani. 74 X 46. Verso il 1840. 

CERIGLI Marcello, (Cremona). — A stampa su 3 righe, 
cont. tipog. : N.,. Ex libris Cerio li Marcelli Cre- 
monensis 1828. 54 X 23. Datato 1828. 



Ex libris italiani 



CERONI Giuseppe Antonio (Torino). 

1. A stampa in 3 righe, cont. tipog. : J.\osepK\ A.\n- 
toine] Ceroni = Doctoeur en Droit. Architecte-In- 
gegneur. 30 X 52. Verso il 18 io. 

2. Dello stesso. — In una cartella barocca, a penna 
in 4 righe : Ex libris Antonii Ceroni Taurinensis. 
— Inc. in rame su carta azzurra 70 X 52. Verso 
il 1810. 

(Il T. n. a Torino (1783, m. 1816) fu distinto in- 
gegnere. La sua ricca biblioteca fu posta all' asta 
in Torino il 27 marzo 1822 in Contrada de* For- 
nelletti n. io). 

CERUTTI Tomaso, (Piemonte). 

1. A stampa in i riga, cont. tipog.: Biblioteca Tomaso 

Ceruti. II X 65. Verso il 18 io. 

2. Come la vignetta n. 193. — Inc. in rame all'acqua 
tinta 81 X49- Verso il 1810. 

(Questi due ex 1. vengono attribuiti a T. C. di 
Villastellone, figlio di Carlo Giuseppe, ministro del- 
l' interno di Sardegna all'epoca della restaurazione). 

CERVELLIERI .... (Forlì ?) — Come la vignetta 
n. 211. — Inc. in rame del principio del sec. XIX 

52X83. 

(Ex libris dubbio. La famiglia C. originaria di 
Reggio Emilia si trasferì a Forlì sul principio del 
sec. XVIII e vi assunse il nome di Reggiani). 

CESANA e CALLÉE (Contessa di) (Treviso). — Come 
la vignetta n. 189. — Inc. in rame 89 X 60. Verso 
il 1770. 

CESAREO Annibale (Matera ?) — Come la vignetta 
n. 214. — Inc. in rame 70 X 68. Verso il 1730. 



112 Ex libris italiani 



CESCHI DA SANTA CROCE Francesco Antonio 
(Trento e Valsugana). — Come la vignetta n. 194. 
— Inc. in rame 70 X 60. Verso il 1760. 

CESENA (Biblioteca Civica). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr. : Est piiblicae Caesenatis Bibliothecae. 
16 X 30» Verso il 1800. 

(Questo è il primo ex libris usato dalla Bibliot. 
Comunale di Cesena, fondata nel 1797, incamerando 
le librerie religiose. Questo ex libris restò in uso 
sino al 1823). 

CHALLIOL Giuseppe (Fenestrelle). 

1. A stampa in 4 righe, cont. tipog. : Ex Bibliotheca 
fosephi Challiol sacerdotis a Fenestrellis. 41 X 63. 
Verso il 1885. 

(Il T., m. verso il 1896, era parroco di Fene- 
strelle dal 15 giugno 1882). 

2. Come il n. i. Contorno e caratteri diversi. 

CHANTRÉ Maria (Bologna ?). — Vignetta rappresen- 
tante un libro aperto da cui traggono vita alcuni 
rami fioriti. In una riquadratura in alto: Ex libris; 
in basso : Maria Chantré. Sotto : Barfredo (A. Ba- 
ruffi) (il disegnatore) Bologna. — Inc. in zinco 
42X41- Verso il 1902. 

CHARVAS Andrea (Genova). —A stampa in 6 righe: 
Ex libris Andreae Charvaz Archiepyscopi Genuensis 
supremi Ordinis SS. Annunciationis Equitis Tor- 
quati etc. 40 X 62. Verso il 1850. 

CHELLI Francesco (Firenze). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr. : Proprietà deir avv. Francesco Chelli 
Auditore. 27 X 7o- Verso il 1830. 

CHENNA Giuseppe Antonio (Alessandria). — A 



Tavola XLIX. 





272. Farsaglia. 



275. Fransoni, 





274. Fraggianni. 



277. Formenti. 



Tavola L, 





278. Furganeschi. 



281. Filonaroli. 








282. Fogazzaro. 








Niccolò FoJff^iUni 



280. Fresia. 



283. Foscarini. 



Tavola LI. 



%lMÌi^ 







285. Figarolo-Tarino. 





286. Franceschi. 



289. Filomarino. 



Tavola LII. 




^''>>~^<^' 



289. Frescobaldi. 




291. Freddi. 




292. Fabbri V. 




•f 


^ 






Ni 


iiu ?han 




1 








rre 



293. Faussone. 




294. Fourcault. 



Ex libris italiani 113 



stampa in 4 righe: Ex Libris loseph Antonii Chen- 
nae Alexandrini J, V. D. 22 X 47- Verso il 1780. 

CHIARAMONTI (Cesena). 

1. Come la vignetta n. 162. — Inc. in rame 82 X 7o- 
Verso il 1800. 

(Ex 1. dubbio, attribuito al Pontefice Pio Vili 
allorquando era cardinale). 

2. Come la vignetta n. 200. — Inc. in rame 53 X 82. 
Verso il 1800. 

3. Simile al precedente. (I puttini volanti sostengono 
lo scudo racchiuso in due rami di alloro). — Inc. 
rame 55 X 80. Verso il 1800. 

(Parecchi esemplari di questi due ultimi ex 1. 
furono da me rinvenuti in volumi della Bibl. del Se- 
minario di Torino). 

CHIARUGI Vincenzo (Lucca). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipog. : Ex libris Vincentii Chiarugi. 26 X ^S- 
Verso il 1810. 

(Generalmente questo ex libris è incollato sopra 
ad altro a penna del T. Hic Liber inter eos Vin- 
centii de Chiarugis Lucens eq.). 

CHIAVEROTI Carlo (Piemonte). — A stampa in 2 
righe, contorno tipogr. : Ex Bibliotheca Chiaveroti 
Caroli. 30 X 52. Verso il 1820. 

(Nel 1725 Giacomo Filippo referendario d'Ivrea fu 
investito del feudo di Montolivo nel Nizzardo). 

CHIERI. 

1. Convento di S. Domenico. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr. : Bibliothecae Conventus S. Domenici. 
Cherii. 26 X 38. Circa il 1830. 

2. Convento dei Gesuiti. — A stampa in 3 righe, con- 
torno tipog. : Doinus Probat Cheriensis Societ. Jesu. 
Catal. inscript.... 54X76. Verso il 1830. 

J. GVAA.l. 8 



1 1 4 Ex libris italiani 



3. Santa Maria della Pace. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipog. : Ex BibL S. Mariae Pacis-Cherii. 

(Il convento appartenne ai Minori Riformati di 
S. Francesco. Fondato nel 1642, fu chiuso nel 1866). 

CHIESA Giovan Battista (Corio). — A stampa in 2 
righe, cont. tipog. : Ex libris Chiesa. 21 X 43- Circa 
il 1820. 

(Il T. n. a Corio (Torino) nel 1763. Nel 1787 eser- 
citava già la medicina; dal 1817 al 1830 fu prof. al- 
l'Università di Torino. M. il 18 settembre 1834). 

CHIESI Tito (Pisa). — D'azzurro alla banda di.... alla 

chiesa di rosso tegolata di fondata sovra una 

terrazza di.... attraversante ed accollata dalle let- 
tere majuscole G. E. Lo scudo è cimato da una 
croce patente d'argento, sormontata da una corona 
a 3 punte ornata da 9 pennacchi di.... Supporti : 
due levrieri. Lo scudo è appoggiato a una men- 
sola su cui si legge : Dottor Tito Chiesi. Pisa. — 
Inc. in rame 64 X 7o- Verso il 1850. 

CHIGI ALDOBRANDINI (Roma). — Come la vi- 
gnetta n. 151. — Inc. in legno 80 X 75- Verso il 
1750. 

(Ex libris dubbio, attribuito erroneamente a Fabio 
che fu poi papa Alessandro VII). 

CHITARIN Silvio (Venezia?). — Vignetta: sopra un H- 
bro in mezzo a tre gigli intrecciati in stile floreale : 
Ex libris - Silvio Chitarin. Sotto, in basso B. B. In 
alto a destra del disegno : Ut. In. Lilio. Veniant. 
Aculea. — Inc. in zinco in colore rosso 63 X 36- 
(la sola ine). Verso il 1903. (Disegno di A. Baffuri). 

CIACCHI Francesco Maria (Firenze). 

I. Entro ad un contorno ovale, inciso in 3 righe: 



Ex libris italiani 115 

Francesco Maria Ciacchi di Firenze. — Inc. in rame 
25 X 54- Verso il 1820. 
2. Lo stesso in composizione tipografica 37 X 57- 

CIBRARIO Luigi (Torino). 

1. Come la vignetta n. 215. — Inc. in legno 71 X4S' 
Verso il 1850. 

2. Stemma come il precedente. Lo scudo è appoggiato 
sopra una mensolina dalla quale pendono quattro 
decorazioni e un nastro su cui si legge: Cogitavi 
Dies Antiquo s. Sotto : Libri del Cavaliere Luigi Ci- 
brario. G. Chianale Blas.^ dis.à e incJ^ — Inc. in 
rame 58 X 5i (solo lo stemma). Verso il 1840. 

(Il T. uomo di stato n. a Torino (1802- 1870), 
ministro delle Finanze, dell' Istruzione pubblica e 
degli Esteri sotto Carlo Alberto, scrisse sulla Eco- 
nomia politica, Storia, ecc. oltre 200 opere). 

CICALA Lodovico (Messina). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr. : // Conte Lodovico Cicala. 40 X 72. 
Verso il.... 

(La famiglia del T. da Federigo II ebbe molti 
feudi, e dette alla chiesa vari cardinali). 

CICALOTTI-PAOLETTI, (Roma) — Partito di Cica- 
lotti e Paoletti. Il primo: Di rosso a 3 rose d' argento 
bottonate d'oro, al capo d'oro caricato di un'aquila 
di nero coronata del campo e sostenuto da una 
trangla d'azzurro caricata di un serpente d'oro on- 
deggiante in fascia (Cicalotti). Il secondo : Spac- 
cato: a) d'azzurro alla cometa d'oro ondeggiante 
in sbarra; b) di rosso al destrocherio armato, im- 
pugnante un trafiere d'argento e sormontato da 
due palline di verde passate in una corona d' ar- 
gento. Lo scudo in una cartella di stile Luigi XV, 
cimato dalla corona di nobile. Sotto alla stessa il 



ii6 Ex libris italiani 

nome: Cic alotti- Paole iti. — Inc. in rame 70 X 62. 
Verso il 1780. 

(La famiglia C. ebbe titolo di marchese nel 1784). 

CINGARI. — A stampa in 4 righe, contorno tipog. : 
Ex libris selectis Bibliothecae De Cingaris : sul lato 
inferiore del contorno: 1798 ^^ e sotto: Parva, sed 
apta mihi sed aere parta rnea, in 2 righe. 42X46. 
Datato 1798. 

CINQUE (De) Odoardo (Roma). — In una cartella 
ornata a fregi e cariatidi, in 2 righe : Odoardo De 
Cifique, Cav.-^^ della Guardia di Nj'o s.f'^ — Inc. 
in rame 56X81. Verso il 1820. 

(Della famiglia del T. si ha notizia nel sec. X e 
da gran tempo trovasi ascritta al patriziato romano). 

CIOTTI Gaspare, (Torino). — A stampa in i riga, 
doppio contorno tipog.: Gaspare Ciotti. 113 X 45- 
Verso il 1820. 

CIPELLI Luigi (Parma). — A stampa in 5 righe, con- 
torno tipog.: Ex Bibliotheca Bibl. Hebr. Orient. 
Aloy. Cipelli. 47 X 35- Verso il 1850. 

(Il T. n. a Parma, canonico di quella Cattedrale, 
fu valente orientalista e prof. nell'Ateneo parmense. 
Patriotta, nel 1859 perdette le sue cariche ed esulò. 
M. il 17 giugno 1869). 

CIPOLLATO MassimiHano, (Piemonte). 

1. Vignetta: sopra un leggio un libro aperto e un ca- 
lamaio. Sul libro si legge: iV.... Raccolta Libri a 
sinistra e di Cipollato Massimiliano a destra. — Inc. 
in rame 41 X 11- Verso il 1850. 

2. Come al n. i. Lit. 40 X 75- Verso il 1860. 

CIPRIANI Gio. Bat. (Firenze). — In i riga: Gio, 



Ex libris italiani 117 

Bat, Cipriani. — Inc. in rame di Morghen R. 
IO X 50- Verso 1800. 

GIRELLA Clemente (Napoli). — Due angeli sosten- 
gono uno scudo barocco nel cui centro: C. C. in- 
trecciate. Sotto, esternamente : Ex libris Clemens 
CÌ7'ella, — Inc. . . . Verso il 1890. 

CITO Filomarino (Napoli). — Interzato in palo : nel 
i^ di verde a 3 bande di rosso bordate d' argento 
(Eilomarino) ; nel 2^ spaccato di rosso e di verde 
al leone rampante contro una colonna sormontata 
da un giglio, il tutto d' oro (Cito) ; nel 3*^ di nero 
al leone d'oro, la coda passata al disopra della testa 
e tenuta fra i denti (Pappacoda). Lo scudo, accol- 
lato alla croce di Malta, è sovrapposto a un manto 
di porpora foderato d'ermellini, frangiato d'oro e 
sormontato dalla corona di principe del S. R. T. 
In un nastro il motto : Tutus ab uno. — Inc. in rame 
75 X 59- Verso il 1830. 

CITTADELLA (Lucca). — Come la vignetta n. 180. 
Inc. in rame 94 X 130. Verso il 1800. 

(Questa vignetta trovata applicata e usata come 
ex 1. su taluni volumi provenienti dalla bibl. dell'an- 
tica famiglia lucchese Cittadella, ed a questa perciò 
attribuita, la ritengo uno dei tanti abusi consumati 
da qualche poco onesto negoziante per ingannare 
i raccoglitori di ex 1.). 

CIVERI Francesco Antonio. — A stampa in i riga, 
contorno tipog. : Franciscus Antonius Civeris J. C, 
18X81. — Verso il 1770. 

CLEMENTE G. — Partito : nel i^ d' azzurro al ca- 
priolo d'oro accompagnato in capo da 3 stelle di 
6 raggi d' argento ed in punta da i pera d' oro 



ii8 Ex libris italiani 

fogliata e gambuta di verde ; nel 2^ d'oro al pino 
sradicato di verde sostenuto da 4 levrieri 2.2. con- 
trorampicanti ed affrontati d'argento. Sopra il tutto 
in punta del capo, uno scudetto: scaccato d'argento 
e di rosso. Lo scudo, posto in cartella barocca, è 
cimato dal cappello nero di prelato. Supporti: due 
oche. Sotto allo scudo intrecciasi un nastro con la 
leggenda: Ex libris J. Clemente. — Inc. in rame 
38 X 37- Verso il 1720. 

CLOU (Du) Antonio, Sebastiano, Tito, v. a Du Clou. 

COLAJANNI (Napoli). — In ornati calligrafici : Biblio- 
teca del Cav.^ Colajanni. — Inc. in rame 32 X 5o- 
Verso il 1850. 

COLANTONIO (Aquila). — Come la vignetta n. 193. 
— Inc. in rame 73 X 86. Verso il 1627. 

(Trovata applicata su vari volumi. Veramente 
usata come ex libris ? La famiglia C. fu ascritta al 
patriziato aquilano nel 1660 ed ebbe la baronia di 
Colletara e Civitatomasca. Si spense nel sec. XVIII). 

COLAUTTI Arturo. — Come la vignetta n. 191. — 
Inc. in zinco 50 X 5o su disegno di A. Martini. 
Verso il 1905. 

(Il T. poeta, romanziere e giornalista italiano, 
n. nel 1851 a Zara in Dalmazia. Scrittore facile, 
geniale, pieno di brio e di spirito, possiede imma- 
ginazione fervida ed una modernità spiccata, la 
quale lo conduce talvolta ad essere paradossale). 

COLESCHI Ottavio. — Come la vignetta n. 129. — 
Inc. in rame 76 X 66 del principio del sec. XVII. 
(Del T. di questo grazioso ed interessante ex 1. 
(sotto cui si legge il nome) non mi è stato possi- 
bile rintracciare notizie). 



Ex libris italiani 119 

COLLA Luigi (Milano). — A stampa in i riga, cont. 
tipog. ; Colla Aloysio. — Verso il 1800. 

COLLALTO (San Salvatore - Treviso). 

1. Collalto Antonio Rambaldo. — Inquartato di nero 
e d'argento. Lo scudo, sormontato da un elmo di 
fronte coronato all'antica e con ricchi lambrecchini 
di nero e d'argento, è cimato da un destrocherio 
dello stesso, stringente un serpe attorcigliato. In 
alto in un nastro : Ex Bibliotheca Antonij Rambaldi 
S. R, I. Comitis de Collalto^ Sancto Salvatore, Ray, 
Credazzo , Nusestre , Pirnitz , Tento, Ruddletz , 
Tscerna, etc. Sotto, pure in un nastro: Regia Pro- 

genies celeberrima cujus origo a Longobardis Regi- 
bus aucta fuit. — Inc. in rame no X 67* Verso il 
1760. 

2. Collalto ... — Arma precedente. Lo scudo è sor- 
montato da una testa di leone di fronte e il tutto 
in una ricca cartella barocca, cimata dalla corona 
antica, posta fra due lancie sostenenti ciascuna una 
corona antica e due scettri sormontati dalla corona 
di principe del S. R. I. Le lancie riunite da un 
nastro col motto : Assueta coronis. — Inc. in rame 
11 X 85. Verso il 1770. 

3. Collalto Massimiliano I. — Come la vignetta n. 173. 
— Inc. in rame di T\eodoro'\ Viero ine. 68 X loo- 
Datata 1771. 

4. Dello stesso. — Come la vignetta n. 148. — Inc. 
in rame 64 X 63. Verso il 1770. 

5. Dello stesso. — Come il n. 4. — Rame ritoccato. 

(Il T., m. il 20 gennaio 181 1, appartenne ad 
una famiglia discendente dalla casa reale dei Lon- 
gobardi ed ebbe comuni le origini con gli Hohen- 
zollern). 

COLLOBIANO (Piemonte). — In una cartella 



I20 Ex libris italiani 



formata da due rami di palma, aventi per supporti 
un leone e un grifo, e riuniti in cima da un'aquila 
bicipite : De-Advocatis a Collobiano, in 2 righe. — 
Inc. in legno 55 X 82. Verso il 1750. 

COLLOREDO DELLA CONGNE DELL'ORATO- 
RIO. — Come la vignetta n. 152. — Inc. in rame 
58X58. Verso il 1820. 

COLOMBINI Giovanni. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipog. : Di Giovanni Colombini. 20 X 54- Verso il 

1830. 

(Spesso l'etichetta ora descritta si trova unita 
allo stemma). 

COLONNA AVALOS (Napoli). — Partito: nel i^ (di 
rosso) alla colonna d' argento, la base ed il capi- 
tello (d'oro) sormontato da una corona dello stesso 
(Colonna) ; nel 2^ d'azzurro alla torre d'argento, alla 
bordura composta d'oro e di rosso (Avalos). Lo 
scudo posto in una cartella barocca, è sormontato 
dalla corona ducale e circondato da due rami di 
palma decussati sotto alla punta dello scudo. Sotto 
a destra : Frane. Ceppar uli inc.\ise'\. Inc. in rame. 

COLSON (Piemonte). 

1. Come la vignetta n. 198. — Inc. in rame 63X41 
(della sola incisione). Verso 1770. 

2. A stampa in 3 righe, cont. tipog. : Bibliothèque de 
M. Colson su carta azzurrata 62X30- Verso il 1780. 

COMPIANO Giuseppe (Genova). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipog. : Ex Libri R. Josephi Compiano. Qui 
non possent exthrahi Bibliotheca. 34 X 63. Verso 
il 1750. 



Ex libri s italiani 



COMUCCI (De) Tomaso. 

1 . A stampa, contorno tipog. : Ex Bibliotheca Thornae 
de Coniuccis. All' ingiro : Solicitae jucunda oblivia 
vitae. 38 X 65. Verso il 1860. 

2. A stampa in 4 righe, cont. tipog.: Animi Oblectatio^ 
Omnibus Autem, Legentibus Utilitas Conferatur . 
Mach. IL 2, Ex Bibliot. Thoniae de Comuccis. 1868, 
47 X 87. Datata 1868. 

COMUCCI (De) R. — In una ghirlanda formata da 
due rami di quercia un circolo formato da perle 
entro cui le iniziali C. R. intrecciate. Tra le palme 
e il circolo, all' ingiro : Sollicitae iucunda oblivia 
vitae. Sul nastro che unisce i due rami: N.... — 
Inc. in rame 50 X 47 (1^ sola ine). Verso 1820. 

CONSANI Antonio. — Come la vignetta n. 168. — 
Inc. in rame 115X76. Verso il 1820. 

CONSOLO Vito (Napoli). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog.: Di Vito Consolo. 29 X 62. Verso 
il 1830. 

CONTARINI Jacopo (Venezia). 

1. Vignetta del n. 2, contorno differente. — Inc. in 
rame 143 X 9-3 Verso il 1560. 

2. Come la vignetta n. 188. — Inc. in rame 98 X 77- 
Verso il 1560. 

(Jacopo Contarini di S. Samuele n. a Venezia. 
Arrigo III di Francia lo nominò senatore. La sua 
biblioteca fu doviziosa, e la legò per testamento 
alla Marciana (1595) alla quale passò solo nel 1713). 

3. Contarini ... — Come la vignetta n. 133. — Inc. 
in rame 102 X 7^. Verso il 1750. 

CONTI (De) Giuseppe (Casale). — Come la vignetta 
n. 192. — Inc. in rame 135 X 87. Circa il 1770. 



122 Ex libris italiani 



(Il T. n. a Casale M., m. a Torino nel 1817 a 
75 anni. Lasciò vari scritti). 

CONTRI Giovanni (Ferrara). — Come la vignetta 
n. 154. — Inc. in rame 70 X 42. Verso il 1830. 

(Antica famiglia nobilitata dagli Estensi. Grazio 
fu celebre giureconsulto del sec. XVIII e Antonio 
distinto pittore). 

CONTRONI Giovanni. — Come la vignetta n. 150. 
Pace Dei cuncta mitescunt. Sotto in una cartella: 
Gio. Controni, — Inc. in legno 141 X 141 • Verso 
il 1620. 

COPPOLI RANIERI (Firenze e Perugia). — Come la 
vignetta n. 169. — Inc. in rame 47 X 57- Datata 

1784. 

CORA Luigi (Torino). — Come la vignetta n. 155. 
Medaglione rappresentante una donna nuda in gi- 
nocchio tenente nella destra una spada e nella si- 
nistra un ramo di palma. A destra : Ex Libris 
Luigi Cora. A sinistra la sigla del disegnatore. — 
Inc. in zinco nei colori rosso e azzurro 40 X 3^ ese- 
guita nel 1900. 

CORDERÒ S. Quintino Giulio (Mondovi ?) — A stampa 
in 3 righe, cont. tipog.: De Jules Corderò S» Quin- 
tin et de ses amis, 31 X 59- Verso il 1800. 

(Il T. appartenne alla famiglia Corderò di Mon- 
dovi, divisa in due rami, nel 1772, di Pamperato 
e di Montezemolo. A quest' ultimo appartenne il 
march. Massimo, che fu prefetto di Firenze e Se- 
natore). 

CORBOLI Lorenzo ed Everardo (Firenze). — Come 
la vignetta n. 141. — Inc. in rame 119 X 79- Verso 
il 1750. 



Ex libris italiani 123 



CORNARO (Venezia). 

1. Cornaro — Come la vignetta n. 147. — Inc. in 

rame 198 X i59« Verso il 1770. 

2. — Dello stesso. — Simile al precedente 96 X 66. 
Verso il 1770. 

3. Cornaro Giovanni. — Stemma precedente soprac- 
caricato in alto da quello Pignatelli. Vignetta n. 210. 
— Inc. in rame 258 X 203. Verso il 1630. 

(Fu creato cardinale da Innocenzo XII Pigna- 
telli, nel 1626). 

4. Cornaro Flaminio. — Come la vignetta n. 202. — 
Inc. in rame 89 X 7o- Verso il 1730. 

(Il T. n. a Venezia (1693) nel 1727 venne eletto 
senatore ed occupò alte cariche nella Repubblica. 
Pubblicò varie opere di storia veneta). 

5. Cornaro ... — Come la vignetta n. 213. — Inc. 
in rame 82 X 94- Verso il 1700. 

CORRENTI Cesare (Milano). — D'azzurro al cervo 

di inseguito da un cane di.... ambedue correnti 

sulla pianura erbosa al naturale sormontati a destra 
da tre stelle male ordinate d'argento. Lo scudo è 
cimato da un elmo posto in profilo verso destra ed 

ornato da tre penne di struzzo di Sotto in un 

nastro il motto : Vexatus persequor^ e più in basso : 
Cesare Correnti. Al fianco dello stemma: N..,.. 
Scaff.... Piano,,.. — Inc. in legno 25 X 42. Circa 
il 1870. 

(Alla morte del T. la libreria venne acquistata 
dallo Stato e donata alla Braidense di Milano, ove 
si inaugurò la Sala Correnti il 4 novembre 1890). 

CORRER (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 135. — Litogr. 61 X 54 (solo 
stemma). Verso il 1830. 

2. Lo stesso su carta azzurra. 



124 E^ libris italiani 



(Il T., Teodoro Correr, patrizio veneto (1750 
1830), lasciò le sue preziose raccolte di medaglie, 
manoscritti, ecc. alla città di Venezia). 

CORTESI Ferdinando. — A stampa in 3 righe: Fer- 
dinandi Cortesi, uai Tcòv q)iÀcòv. 15X41- Verso 
il 1820. 

CORTONA - Convento di S. Francesco. 

1. L'arma dell'Ordine (le stigmate a pie della croce) 
in uno scudo posto entro una cartella barocca so- 
stenuta da due angeli. Sotto, a stampa : Biò/. C. 
S. Frane. Cort. — Inc. in legno 27 X 37* Verso 
il 1780. 

2. Come il precedente. (Il legno ritoccato presenta al- 
cune varianti). 

COSENTINO Giuseppe (Bologna). — Vignetta: una 
testa di uomo, sotto cui in un riquadro : G. Co- 
sentino. — Inc. in zinco, su disegno di A. Baruffi, 
in colore azzurro 32 X 28. Eseguito nel 1903. 

(Il T. è notaro a Bologna, autore di vari scritti 
di lettere e storia assai reputati). 

COSPI Ferdinando (Bologna). — D'(oro) alla banda 
d' (azzurro) accompagnata in capo da un monte di 
tre cime di (rosso). Lo scudo, cimato dalla corona 
di marchese, è accollato alla croce di Malta e cir- 
condato da un nastro su cui : Ferd. Cospius Baliv. 
Mare, et Senator. — Inc. in legno 34 X 27. Verso 
il 1730. 

(Antica famiglia senatoria. Un ramo ebbe titolo 
di marchese). 

COSTA DELLA TRINITÀ (Torino). 
I. Come la vignetta n. 201. — Inc. in rame di Sta- 
gnon (figlio) 84 X 67. Verso il 1820. 



Ex libris italiani 125 

2. Come al n. i, però inciso da G. A, Sasso. 

(Famiglia antichissima originaria di Chieri, resi- 
dente a Torino. L'ex 1. potrebbe essere stato del 
conte Paolo, nonno delP attuale titolare della fami- 
glia). (Bertarelli p. 160). 

3. Costa della Trinità ... — Come la vignetta n. 207. 

— Inc. in rame 70 X 44- Verso il 1830. 

COSTA Luigi (Castelnuovo Scrivia). — In una car- 
tella incisa, a stampa: Ex Libris Ludovici Costae. 

— Inc. in legno 40 X 65. Verso il 1820. 

(N. nel 1788, laureato in legge, vice bibl. alla 
Univ. di Torino, Segretario di Stato al Ministero 
dell' Interno. Il Charfariufn Derthonense è la più 
importante delle sue pubblicazioni. M. il 27 set- 
tembre 1835). 

COSTADONI Pietro (Venezia). — Uno stendardo sul 
quale si legge: Ex libris Petri Costadoni. — Inc. 
in rame 79 X 52. Verso il 1770. 

COSTERBOSA Antonio (Parma). 

1. Come la vignetta n. 213. — Inc. in rame 52 X 44- 
Verso il 1750. 

2. Come il precedente, ma in colore rosso. 

(Il T. n. a Parma nel 1737 fu ammesso nel Col- 
legio dei Giudici ; nel 1768 nominato Riformatore 
e Censore dei libri. Lasciò una rinomata bibliot. 
M. il 15 dicembre 1768. La famiglia si estinse 
verso il 1800 nei Lai atta). 

COTTI (Torino). — Come la vignetta n. 172. — Inc. 
in rame dello Stagnon 73 X 62. Verso il 1760. 

(La contea di Busasco venne acquistata il 13 feb- 
braio 1722 da Giov. Ottavio, avvocato generale, 
m. nel 1742, presidente della Camera dei Conti. 
L'ex libris viene attribuito a suo figlio Ottavio Mi- 
chele (m. nel 1780) o dal figlio Luigi, investito di 
Busasco nel 1781). 



126 Ex libris italiani 



COTTINI Giovanni. — Medaglione ovale con fondo 
nero, rappresentante un cane posato sopra a un 
tronco di colonna, sul quale il motto : Joannis Me 
Cottini. — Inc. in rame 54 X 45- Verso il 1830. 

COTTOLENGO Giuseppe (Bra). — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr. : Ex Libris Josephi Cotto- 
lengo Ast. 44 X 26. Verso il 1805. 

(N. a Bra il 3 maggio 1786, m. a Chieri il 30 
aprile 1842. Canonico della SS. Trinità, fondò nel 
1827 la Piccola Casa della Divina Provvidenza, che 
oggi dà ricovero a oltre 500 persone. La parola 
Ast, secondo B., indichereb4r)e la diocesi a cui verso 
il 1805 apparteneva il T.). 

COTUGNO Domenico (Ruvo - Bari). — A stampa in 
2 righe: Ex Bibliotheca Dominici Cotunnii. 9 X 39- 
^ Verso il 1760. 

(N. a Ruvo nel 1736, laureato medico a Napoli, 
divenne professore nel 1768. Pubblicò molte opere 
sulle malattie nervose e viene considerato quale 
precursore del Galvani, nelle scoperte sulla elettri- 
cità animale. M. a Napoli il 6 ottobre 1822). 

COUVERT Carlo Gustavo (Susa). 

1. Come la vignetta n. 144. — Acquaforte di Alberto 
Grosso. 73X47- Datata 1906. 

2. Un. I in colore bruno rosso. 

(Il T. n. a Susa nel 1855 da famiglia savojarda, 
si laureò in medicina e chirurgia nel 1879 nella 
Univ. di Torino, ed esercitò l'arte sua nel paese 
nativo. Appassionato bibliofilo ha formato una bibl. 
di oltre 6000 volumi di scienze mediche, naturali, 
storia, ecc. Nell'ex libris inciso dal Grosso si vede 
l'Arco d'Augusto (anno 8^ av. C), principale mo- 
numento di Susa, collo sfondo di montagne tra cui 
spicca la vetta nevosa del Rocciamelone (3537). A 
destra invece si vedono le mura dell'antico castello 
di Adelaide contessa di Susaì. 



Ex libris italiani 127 

COVONI (Firenze). — D'oro al crescente di... (nero) 
accompagnato in punta dal lambello di.... (rosso). 
Lo scudo sormontato dalla corona di nobile. — 
Inc. in legno 30 X 18. Verso il 1790. 

CRAMER Gabriel (Milano). — In una lapide ornata 
superiormente di festoni di foglie e fiori, legati da 
un nastro: Gabriel Cramer, — Inc. in rame 47X68. 
Verso il 1840. 

CREMA - Biblioteca Comunale. — A stampa, diviso 
in 5 scomparti verticali. Nel centrale, sotto allo 
stemma della città, in 2 righe: Biblioteca Comunale 
di Crema, N..,. a destra e a sinistra gli scomparti 
per le segnature di collocazione e di classificazione. 
42X65. Verso il 1900. 

CREMA Giuseppe Antonio (Cento?) — A stampa in 

3 righe, contorno tipogr. : Ex Libris J. U. D. et 
Advocati Josephi Antonii Crema. 32 X 55- Verso 
il 1820. 

CREMONA. 

1. Convento di S. Domenico. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipog.: Bibliothecae Conventus S. Dominici 
Cremonae. 16 X 47- Verso il 1700. 

2. Convento dei Cappuccini. — Bollo a olio ovale, in 

4 righe: Libreria de* Cappuccini di Cremona. i8X37- 
Verso il 1840. 

3. BibHoteca circolante. — A stampa in 7 righe, cont. 
tipog. : Sono pregati i Signori Associati a non arbi- 
trarsi, ecc. 61 X 79- Verso il 1860. 

(Questa biblioteca « degli Asili » fu dispersa verso 
il 1870). 

CRESPAN. — Di.... alla fascia di.... sormontata da 
un gigUo di.... accostato da due spighe di.... ac- 



128 Ex libris italiani 



compaginato in punta da una stella di.... L'arma 
in una cartella barocca, sotto alla quale in un na- 
stro : Crespati . — Inc. in rame 50 X 39- Verso 
il 1790. 

CRESSERI Giov. Giacomo (Trentino). — Come la vi- 
gnetta n. 142. — Inc. in rame 160 X 69. Verso 
il 1770. 

(La famiglia del T. ebbe titolo di cavalieri del 
S. R. I., nel 1720 e di baroni nel 1744. L' omo- 
nimo autore delle << Ricerche storiche riguardanti 
l'autorità e giurisdizione del Magistrato Consolare 
di Trento», Trento, 1858, era nipote del T.ì. 

CREVENNA Agostino e Giacomo. — Vignetta: una 
lampada illumina alcuni libri, mentre alcuni topi 
li rosicchiano. L'incis. è circondata da un motivo 
ornamentale, che superiormente s' intreccia con un 
nastro su cui : Ex libris Conte Cravenna. Nella parte 
inferiore tre castelli (stemma Cravenna: d'argento 
al castello merlato e torricellato di due pezzi di 
rosso aperto e finestrato del campo attraversante 
sopra un albero sradicato di verde). Sotto: A, Cra- 
venna i8gg [disegno]. — Fotocalcografia Fusetti 
89 X 80. Datata 1899. 

CRIPPA Ludovico (Galbiate, Lombardia). — A stampa 
in 6 righe, contorno tipog.: L.lpdovico'] G.[iuseppe] 
Crippa. N. di catalogo..,. Libreria.,,. Eila.... N. di 
libreria.,., volume..., 50 X 57- Verso il 1820. 

(Dominanti gli Austriaci fu capo dipartimento 
della I. R. Direz. della Contabilità dello Stato). 

CRISPO (Roma?) — Di (rosso) al lioncorno d'argento 
passante sopra una terrazza (al naturale), infilzante 
col corno un serpente di.... e sormontato da una 
stella di otto raggi (d'argento). Lo scudo è posto 



Tavola LUI. 





295. Fantuzzi. 



298. Folti. 







f.DITTA SIMEONE OgCHpl 



y^iyg^ysm ■ 





296. Favai. 



299. Firmian. 





297. Falzacappa. 



300. Forni. 



Tavola LIV. 




[?•«/' ./<- tre M%f Li^rìltilt. 
\nu-n-lli Ài J/é-fffy J=hvu-^.f<v 




301. Floncel. 



304. Farsetti. 




302. Pollini. 




303. Fiorentini. 




305. Falletti-Barolo. 




30G. Friozzi. 



Tavola LV. 




307. Giannini. 




308. Gamba-Perosa. 




EBlBUOTJ.ttRANPì; 



309. Grandi. 




310. Gallizioli. 



AÌiftSi 




■^^Ml 



311. Galliziano, 



Tavola LVI. 




312. Gazzera. 




315. Giorgi. 





Petrus GBjmmioo D\jx\m\ 

jL<5a, Oamea a4^Uria<i éPeirl fa^ • ^^ 



313. Gonzati. 



316. Gradenìgo 4. 





314. Garagnini, 



317. Gradenigo 5. 



Ex libris italiani 129 

in una ricca cartella barocca cimata da un elmo 
ornato di lambrecchini, posto in profilo verso de- 
stra. — Inc. in rame 130 X 90' Verso il 1650. 

CRIVELLI (Milano). 

1. Crivelli Carlo - Milano. — Di rosso al crivello d^oro 
(in luogo di inquartato di rosso e d'argento al cri- 
vello d'oro attraversante il tutto); al capo d'oro 
caricato di un'aquila di nero, coronata nel campo. 
Lo scudo, in una cartella barocca, è sormontato 
dal cappello verde di vescovo con 3 ordini nappe: 
I. 2. 3. — Inc. in legno 57 X 5o- Verso il 1760. 

(Il T. n. a Milano il 31 maggio 1736, cameriere 
d'onore di Clemente XIII ; Pio VI lo nominò ar- 
civescovo di Patrasso; Governatore di Roma (1794); 
Pio VII lo creò cardinale nel 1801. M. il 19 gen- 
naio 1818). 

2. Crivelli... Milano. — Come la vignetta n. 163. — Inc. 
in rame di G. B. Bonacina 250 X 191 • Verso il 1800. 

(Ho trovato questo ex libris applicato' su vari vo- 
lumi e su altri legato assieme al libro. Però, le 
indagini fatte non confermerebbero l'uso fattone 
comunemente per segnare i libri). 

CRIVELLI . . . (del Piemonte). 

1. Come la vignetta n. 134. — Inc. in rame 86 X 7o- 
Verso il 1770. 

2. Il precedente tirato in verde. 

CRIVELLI-SERBELLONI (Milano). — Vignetta rap- 
presentante un libro aperto, sulla pag. sinistra del 
quale evvi un cervo saliente (di rosso) sormontato 
da un crivello (d'oro) (richiamano gli stemmi Ser- 
belloni e Crivelli). Sulla pag. di destra leggesi: Ex 
libris Criv e Ili-Serbe l Ioni. Il disegno è contornato 
da un fregio a mezzi archi che segna il contorno 
esterno della carta. — Lit. 50 X 66. Verso il 1880. 
J. Gelli. 9 



130 Ex libris italiani 

(La famiglia Serbelloni, originaria di Spagna, dette 
uomini illustri alle armi, alla Chiesa, ed ebbe ti- 
tolo di duca di S. Gabrio. Verso il 1850 si estinse 
nella linea maschile. L' unica superstite di essa. 
Maria Anna, maritata al conte Alberto Crivelli nel 
1879 fu autorizzata a portare il titolo ducale di 
S. Gabrio, trasmissibile ai primogeniti). 

CRODARA Pietro Antonio. — A stampa in 4 righe, 
cont. tipog. : Ex libris Petri Antonii Crodara Sa- 
cerdotis Taurinensis. 48 X 82. Verso il 1750. 

CUMBO Diego (Messina). — Vignetta: in un riquadro 
formato da un movimento ornamentale un^ aquila 
spiegata e appoggiata con una gamba a uno scoglio 
fissa il sole. In alto: Ex libris; in basso in una 
cartella : Per aspera ad astra e più sotto ancora : 
Conte Diego Cumbo. Messina 1903. — Lit. 128X84. 
Datato 1903. 

CUNEO - Convento di S. Maria degli Angeli. — A 
stampa in 4 righe, contorno tipog.: Ex Bibliotheca 
FFr. Minor uin Refortn. Conv. S, Mariae Angelo- 
rum Cunei. 44 X 82. Verso il 1790. 

CURCONI Francesco. -— A stampa in 5 righe, cont. 
tipog.: Francesco Cur coni Veterinario Patentato dal- 
l'I. R. Governo y abita nella contrada del Crocifisso 
num. 4307* Verso il 1860. 

CURIONE Francesco (Como). — In un circolo for- 
mato da un trofeo di bandiere e di armi di quercia 
e di alloro, a penna : Ex libris Francs. Curione. Ai 
lati e sotto al circolo attributi regali e militari. — 
Inc. in rame 55 X 75- Verso il 1790. 

(La famiglia Curione, alla quale apparteneva il T., 
nel 1799-1800 da Como emigrò in Turingia, ove 
ancora esiste). 



Ex libris italiani 131 

CURLO RUFFINI A. (Piemonte). ~ Come la vignetta 
n. 138. — Inc. in rame 91 X 61. Verso il 1830. 

(La famiglia dei Curio Ruffini di Ventimiglia e 
di Foggia è tra le più illustri ed antiche della Ri- 
viera occidentale, ed occupò cariche importantis- 
sime sino dal sec. XI). 

CURTI. 

1. Curti (Piemonte). — Come la vignetta n. 137. — 
Inc. in rame dello Stagnon (padre) 90 X 70* Verso 
il 1790. 

(Ex libris attribuito al Conte Angelo Curti, n. in 
Carde nel 1761, dottor in legge (1781), sostituto 
avv. fiscale generale (1791), senatore nel Senato di 
Genova (1817). M. il 28 giugno 1842. Fu mediocre 
scrittore di commedie e poemi). 

2. Curti di . . . -- Come la vignetta n. 181. — Inc. 
in rame 65 X 65. Verso il 1830. 

CUSANI (Ramo di Vercelli). 

1. Come la vignetta n. 187. — Inc. in rame, senza 
nome del T. 107 X 75- Verso il 1730. 

2. Come la precedente, ma colla leggenda: Du Mj 
[arquis] Cusan^ in basso. — Inc. in rame 114X89. 
Verso il 1730. 

3. Come al n. 2 con qualche variante nell' incisione. 

114 X 76. Verso il 1730. 

4. Arma, corona, cimiero e motto come nei precedenti, 
ma la spada della giustizia non è attortigliata dal 
ramo. Supporti : due aquile. Dietro allo scudo, un 
leone alato, posto in maestà, tiene colla zampa de- 
stra un anello nel capo dello scudo. Sotto, fra le 
ghirlande di fiori: Stagnon Sculp\sit\ — Inc. in 
rame 96 X 73- Verso il 1780. 

5. Come la vignetta n. 157. — Inc. in rame 55X^1. 
Verso il 1820, 



132 Ex libris italiani 

(La famiglia Cusani di Milano si stabilì a Ver- 
celli nel 1420. I n. i. 2. 3. vengono attribuiti ad 
Agostino Benedetto C, n. 1698, Credenziere della 
città natale nel 1730; m. nel 1752; il n. 4 a Paolo 
Girolamo III). 

CUSANI SCARAMPI. — Come la vignetta n. 170. — 
Inc. in rame 68 X ^3- Verso il 1810. 

(Questo ex libris è falso. Il rame è quello del 
biglietto da visita della T. a cui fu aggiunto nel 
1903 a Torino le parole: Scaff.... N.,.. La Libreria 
Patristica di Torino ne possedeva molti.... e li ven- 
deva a pochi centesimi). 

CYBÒ (Genova). 

1. Di (rosso) alla banda scaccata di tre file d'argento 
e d'azzurro, al capo di Genova, d'argento alla croce 
di (rosso), abbassato sotto un capo cucito dell'Im- 
pero, che è d'(oro) all' aquila bicipite coronata e 
spiegata di (nero), tenente negli artigli una lista 
d'argento, caricata del motto: Libertas di nero. Lo 
scudo, cimato dalla corona ducale, è posto in una 
ricca cartella barocca, ornata di fiamme ardenti 
(impresa Cybò). Sotto a destra: // Fontana F,[ece]. 
— Inc. in rame 112 X 63. Verso il 1670 (?) 

2. D'oro (in luogo di rosso) alla banda scaccata di tre 
file d'argento e d'azzurro al capo di Genova. Lo 
scudo è cimato dalla corona di conte ed accollato 
all'aquila bicipite di nero, le cui teste sono sor- 
montate da due piccole corone di cinque perle. 
L'aquila posa gli artigli sopra a una lista d'argento 
caricato del motto: Libertas. — Inc. in rame 96X76. 
Verso il 1750.- 

3. Come la vignetta n. 177. — Inc. in rame 102 X 73- 
Verso il 1770. 

DAL BORGO S. PIETRO. — Vignetta n. 221 (v. a 
Borgo S. Pietro (Dal). 



Tavola LVII. 





318. Gigli. 



320. Gottlob. 




, i)i Mv^nfig' Domenico Clnwiiw, 
319. Gravina i. 




B.E.yOSEPHJ COMITIS 

DI GERBAIX-S0SMA2 

GBJCBRAU FT SENArtORlS 

REGMl ITAUAE 

321. De Sonnaz i. 



Tavola LVIII. 





322. Giacobazzi. 



325. Guculette. 





323. Gambara. 



326. Ghiselli. 



\ t^*»i*lìttJÌ)« 





324. Gingis. 



327. Graneri. 



Tavola LIX. 




LIBRERIA aozy 



328. Gozzadiiii 4. 




329. Grimani. 







1 EA.<;H15.TVvNOWJEàCU|*^^^ 




RACCOLTA dlSCHBRHA 


^^^ 






JACOPO G£LLr 


'^^S 






Autore 


^^ 






Titolo 


^P 






Sfampato nei 

A 

ti" 


1 




^CH!AlTRICAZA-P£RSe-NON- POSSACI 



331. Gelli 3. 




332. Grandi. 





333. Galignani. 



Tavola LX. 




334. Gabriel. 





^£«E 




338. Grifeo. 




%^ 



336. Gulinelli. 



339. Gabaleone. 



Ex libris italiani 133 



DALL'ABACO Giuseppe Clemente (Firenze). ~ Come 
la vignetta n. 258. — Inc. su rame 90 X 66. Circa 
il 1650. 

(Di famiglie di questo nome a Firenze ve ne fu- 
rono due; una, quella di maestro Luca, si estinse 
(Crollalanza) dopo la metà del secolo XVI ; l'altra 
di Pietro di ser Paolo si estinse pure verso la metà 
del sec. XVI. Ma questo ex 1. deve appartenere 
ad altra famiglia di quel nome). 

DALLA ROSA PRATI Filippo (Parma). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipog. : N..,. Ex Libris Phi- 
lippi Dalla Rosa Prati. 34 X 46. Verso il 1800. 

(Il T. n. a Parma il 20 gennaio 1763, a 17 anni 
gentiluomo del Duca ; nel 1796 fu inviato amba- 
sciatore presso i francesi a Piacenza; nel 1815 po- 
destà di Parma ecc. Morì nel 1827). 

DALL'ASTE Tomaso (Forlì). — Come la vignetta 
n. 260. — Inc. in legno 137X98- Verso il 1500 (?) 
(Famiglia illustre forlivese. Il T. fu vescovo della 
città natale sul finire del secolo XV. Sicché, se l'at- 
tribuzione non è errata, questo sarebbe uno dei più 
antichi, se non il più antico ex 1. italiano, perchè 
di mezzo secolo anteriore a quelli del Pilli e del 
Gambara. Ma potrebbe essere di un altro Tomaso 
della stessa famiglia, del XVI secolo). 

DAL VERME Carlo (Milano). — A stampa in 7 righe, 
cont. tipog. : « Dalla Libreria lasciata dal fu signor 
Conte di Bobbio Carlo Dal Verme sotto vincolo di 
primogenitura nel suo Testamento del io luglio 1754 
di cui fu rogato il Dottore Giuseppe Biasio di Mi- 
lano ». 61 X 90- Verso il 1760. 

DAMIANI Lazzaro (Livorno). — Come la vignetta 
n. 252. — Inc. in rame 117 X 87. Verso il 1760. 
(Il T. viveva a Livorno nel 1763). 



134 Ex libri s italiani 

.D'ANDREA Raffaele (Napoli). — D'azzurro alla croce 
di S. Andrea d'oro accompagnato in capo da un 
giglio di... ed in punta da una spada di... posta in 
palo, la punta all' ingiù. Cimiero, sopra ad una 
corona di conte : un' aquila uscente. Lo scudo è 
posto nella parte superiore di una targa entro la 
quale : Ex Libris Raphael D* Andrea. Esternamente: 
F. Durante \incise\. — Inc. in rame 77X64. Ese- 
guita nel 1900. Trovasi stampato in vari colori. 

DANELLI Giovanni. — A stampa in i riga, contorno 
tipog. : D. Giovanni Danelli, 52 X 20. Verso il 1820. 

DANIELI Giuseppe (Siracusa). — Come la vignetta 
n. 220. — Inc. in rame 54 X 57- Verso il 1750. 

(La famiglia D., fregiata del titolo comitale, è 
originaria di Noto; si trasferì a Siracusa, ove nel 
1413 acquistò il feudo di Canicatti). 

D'ANNUNZIO Gabriele (Pescara). — Vignetta simbo- 
lica di G. A. Sartorio: (un uomo nudo sdrajato 
sopra un fascio di alloro. Ai suoi piedi il ceppo e 
la scure). In alto: Per non dormire. Sotto: Ex li- 
bris Gab7'ielis Nuncii. — Fotoinc. 114 X 162. Verso 
il 1906. 

DA PONTE Lorenzo Antonio (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 245. — Inc. in rame 76 X S^. 
Verso il 1780. 

2. Eguale al precedente su carta azzurra. 

3. Eguale al n. i. — Inc. in legno 76X58. Verso 
il 1780. 

(Ritengo il n. 3 una contraffazione moderna del- 
l'antico ex 1. Il T. originario di Ferrara, n. a Ve- 
nezia nel 1758 da Lorenzo III. Fu della Quarantia. 
Raccolse una bibl. cospicua, ricordata dagli storici 
veneziani del tempo.} M. nel 1821. Essendogli morto 



Ex libris italiani 135 

il figlio Nicola Lorenzo, avuto dalla moglie Clara 
di Savorgnan, col T. si estinse la linea maschile. 
11 rame di questo ex 1. appartenne e servì prima 
per l'ex 1. del Farsetti. Il Da Ponte ne modificò 
la leggenda e lo stemma. Il B. dà la prova di que- 
sto plagio negli ex 1., confì-ontando le date di na- 
scita 'e di morte dei due titolari). 

DAVIA Giacomo Carlo (Bologna). — Come la vignetta 
n. 238. — Inc. in rame 50 X 47- Verso il 1770. 

(La famiglia D. originaria di Domodossola si tra- 
sferì a Bologna nel 1630, dove divenne ragguarde- 
vole, dopo che un Piero D. aveva accumulato grandi 
ricchezze. Virginio di G. Battista fu creato marchese 
dal Re d' Inghilterra. Questa famiglia aveva pure 
i titoli di Conti di Almond e Pari di Scozia). 

DE AMICIS Giovanni Augusto. — A stampa in 2 ri- 
ghe: Biblioteca di Giovanni Augusto De Amicis. 
7 X 47- Verso il 1860. 

DE ANGELI Gioconda (Milano). 

1. Come la vignetta n. 30. — Inc. in zinco su dise- 
gno di Mataloni. — Diam. 42. Verso il 1903. 

2. Dello stesso. — Come al n. i. Diam. 38. 

3. Dello stesso. — Come al n. 2. Diam. 29. 

(Sorella del senatore De Angeli (m. nel 1907); 
moglie al prof. Ellero, la T. è tra le più colte si- 
gnore milanesi). 

DE ANGELIS A. — Di rosso a 3 bande d' argento, 
scudo racchiuso in un fregio. In alto in un nastro: 
A. De Angelis ; in basso, in altro nastro: Ex libris, 
— Inc. in rame 37 X 25. Verso il 1850. 

DE BERNARDI Marcello (Pancalieri - Torino). — 
Vignetta: un serpe disposto circolarmente, intrec- 
ciato, in basso con un ramo di palma ed uno di 



136 Ex libris italiani 

alloro e in alto con un nastro, su cuileggesi: Ex 
Libris Marcelli Debernardi a Pancal, 1806. — Inc. 
in rame 45 X 1^- Datata 1806. 

DECCARO Maria (Torino?) — Vignetta: il iTempo 
che armato della falce porta sulle spalle la Fama 
sostenente uno scudo col nome: Maria Deccaro. 
Sotto : Visca in\vento\^ Stagnon e Chiaravalle sc\ulp- 
serunf\. — Inc. in rame 119 X 131 • Verso il 1780. 

(B. dubita che trattisi di un ex libris, piuttosto 
di una marca commerciale). 

DECIO Carlo (Milano). — Vignetta: uno scheletro 
passeggia sui libri sparsi per terra. Le braccia sono 
costituite da due rami fioriti e riuniti da un ser- 
pente (emblema della medicina) ; il busto circon- 
dato da un nastro su cui: Multo renascentur quae 
jam cecidere. Sui volumi sparsi: Ex libris Doct. 
Caroli Decii. — Inc. in zinco 107 X 77- Eseguita 
nel 1896. 

(Il T. n. a Milano, laureato medico a Pavia è 
tra i più distinti ginecologi lombardi, e cultore in- 
telligente di belle arti. Ha pubblicato apprezzati 
scritti sull'arte medica). 

DE GIOVANNI Ignazio (Casale Monferrato). 

1. Come la vignetta n. 257. — Inc. in rame 87 X 62. 
Datata 1780. 

2. A stampa in 8 righe : Ignatius. de Joannis Abbas. 
S. Ant. ad Forum Fulvii. Cath. Ecclesiae Casalen, 
Canonicus et Taurin. ingerì, artium collegii d. com- 
paravit pecunia sua fninime ofnnium sibi MDCCXC. 
L'iscrizione è racchiusa in un cont. tipog. a foggia 
di lapide, avente un fregio con attributi musicali 
nella parte superiore. — Composizione parte ine. e 
parte in tipogr. 94 X 77- Datata 1790. 



Ex libris italiani 137 

(Da una corrispondenza del T. col libraio tori- 
nese Gaetano Balbino, si desume che il De Gio- 
vanni possedette una rimarchevole raccolta di quat- 
trocentisti e di edizioni ad usum delphini. (Collez. 
ant. del sig. D. H. Prior). Il T. m. il 25 dicembre 
1801). (v. B. p. 167). 

DEGLI ARCIPRETI DELLA PENNA Fabrizio. — 
A stampa in 3 righe, cont. tipog. : Fabrizio Degli 
Arcipreti Della Penna. 31 X 47- Verso il 1770. 

DE GUBERNATIS Girolamo Marcello (Sospello - Alpi 
Marittime). 

1. Come la vignetta n. 269. — Inc. in rame di B. I. 
Tasniere, torinese 167X113- Datata 1711. 

2. Come il precedente. — Inc. in rame 116 X 69. Da- 
tata 1711. 

(Originari di Roma, si divise in tre rami : Avi- 
gnone, Castellazzo Monferrato e Nizza nel sec. XV. 
Quest'ultimo passò poi in Valle Lantosca e in So- 
spello. L'antico titolo comitale, Umberto I, lo con- 
fermò ad Angelo D. G. celebrato scrittore, e pro- 
fessore nella Univ. di Roma). 

DE LAMA Pietro (Parma). — Come la vignetta n. 256. 
— Inc. in rame 17 X 42. Verso il 1790. 

(Il T. n. a Colorno nel 1760, da padre spagnuolo, 
che esercitava l'arte dello speziale presso la Corte 
di Spagna. Fece gli studi di Agostiniano a Milano. 
Abbandonati gli studi religiosi, si dedicò all'ar- 
cheologia e divenne direttore del Museo ducale di 
Parma. M. nel 1825, lasciò molte memorie archeo- 
logiche). 

DE LAURENTIIS Luigi. — A stampa in ricco con- 
torno tipog., in 2 righe: Signor Luigi De- Lauren- 
tiis. 73 X 154- Verso il 1820. 

DEL BUE (Cremona). — Come la vignetta n. 232. — 
Inc. in rame 69 X 65. Prima metà del sec. XIX. 



138 Ex libris italiani 



(La famiglia Del Bue fu confermata nobile da 
S. M. Austriaca nel 1816. Dubito della sincerità di 
questo ex 1.). 

DEL CARRETTO Carlo (Piemonte). — A stampa in 
4 righe, contorno tipog. : Bibliothèque De Monsieur 
le Mar qui s Charles del Carretto Gorzegno De Mon- 
crivello . . . Verso il 1800. 

DEL CARRETTO DL CAMERANO (di Biella). — 
Come la vignetta n. 261. — Inc. in legno 82 X 99- 
Verso il 1770. 

DEL FRATE Carlo Antonio (Bologna). — A stampa 
in 4 righe : Ex Bibliotheca Caroli Antonij a Frate 
I. V. D. et Basilio ae Perinsignis Coli, S. Petronij 
Canonici. 14 X 47- Verso il 1750. 

DEL RE Isidoro. — A stampa in i riga, contorno 
tipog.: Avv. Isidoro Del Re. 29 X 72. Verso il 1840. 

DEL RICCIO Giulio (Firenze). — Come la vignetta 
n. 241. — Inc. ovale in rame 66 X 5o- Verso il 1750. 

DEL TESTA DE TIGNOSO (Pisa). 

1. Come la vignetta n. 265. — Inc. in rame in colore 
verde-azzurro iii X81. Verso il 1770. 

2. Come al n. i, ma senza la leggenda: Stemma Nob. 
Fam,. Patriciae Pisanae Del Testa De Tignoso. 

3. Come il n. 2 in colore azzurro. 

(Famiglia originaria di Milano). 

DELLA CELLA ... — A stampa in i riga : Ca^i.o 
Dec.o Della Cella, ^y^ 66. Verso il 1820. 

DELLA CHIESA (Saluzzo). 

I. Scudo come nella figura n. 223. Corona, di mar- 
chese. Supporti, due leoni ; sotto all' incisione, in 



Ex libris italiani 139 

una inquadratura scritto a penna : Libri del Signor 
Marchese di Roddi, — Inc. in legno 92 X 89- Verso 
il 1690. 

(Il titolo di conte di Roddi ora aspetta al ramo 
dei Della Chiesa di Cinzano). 

2. Scudo come nella figura n. 223. — Inc. in rame 
66 X 97 (della incisione). Verso il 1780. 

3. Qella Chiesa ... — Come la vignetta n. 223. — 
Inc. in legno 63 X 56. Verso il 1750. 

4. Della Chiesa ... — Come il precedente, con la 
variante nel primo quarto che deve leggersi : d'ar- 
gento a tre tronchi nodosi di.... alla sbarra di.... 
attraversante. — Incis. in legno 48 X 46. Verso 
il 1750. 

(La famiglia è di origine lombarda ; però ebbe 
vari feudi in Piemonte e personaggi illustri, tra i 
quali lo storico Mons. Francesco Agostino). 

5. Della Chiesa partito di Roero. — Simile alla vi- 
gnetta n. 243. — Inc. in legno 58 X 78. Circa 
il 1770. 

6. Della Chiesa partito di Roero. — Come la vignetta 
n. 243. — Incisione in rame dello Stagnon (figlio) 
81 X 104 (della sola ine.) Verso il 1840. 

7. Della Chiesa Ignazio. — Come la vignetta n. 225. 

— Inc. in rame 110X85. Circa il 1730. 

8. Dello stesso. — Come al n. i. Nella riquadratura 
è stampato: Ex Lio. D. Abb. Ignatij Ab. Ecclesia. 

— Inc. in legno 92 X 86. Circa il 1730. 

(Il T. fu elemosiniere di re Carlo Em. Ili Ve- 
scovo di Casale 1746; m. in Torino il 29 luglio 1758). 

9. Della Chiesa di Cervignasco. — Come la vignetta 
n. 242. — Inc. in rame loi X 102 (della incisione). 
Verso il 1760. 

10. Della Chiesa ... — Scudo : d'argento alla chiesa 
di rosso, tegolata aperta e finestrata di porpora, al 



140 Ex libris italiani 

capo d'azzurro caricato di 3 gigli d'oro. Corona di 
marchese. Lo scudo è accollato alla croce Mauri- 
ziana e fiancheggiata da due rami di palma. In 
basso, a destra: loya^ a sinistra: uté (loyauté). — 
Inc. in rame 72 X 66. Verso il 1820. 

11. Della Chiesa di Ponzan Giuseppe (Torino). — A 
stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Le Chevalier 
Chiesa De Ponzan. 40 X 33- Verso il 1780. 

(Il T. fu consigliere delle finanze, e Contadore 
generale delle Milizie nel 1779). 

12. Simile alla vignetta del n. 9, ma 140X120. 

(Però vi manca la mitra e il pastorale). 

13. Della Chiesa Tizzoni (?) di S. Giorgio. — Come la 
vignetta n. 250. — Inc. in rame 67 X 96. Verso 
il 1810. 

14. Della Chiesa di . . . — Inquartato : i^ e 4^ di rosso 
al cavaliere galoppante armato di tutto punto, il 
tutto d'argento; 2^ e 3^ d'azzurro alla banda d'oro, 
attraversata da 4 tronchi dello stesso contraddoppio 
nodosi. Lo scudo in una cartella cimata dalla co- 
rona di marchese e sul tutto il cappello di prelato 
con tre ordini di nappe: i. 2. 3. — Inc. in legno 
91 X S2. Verso il 1770. 

DELLA GHERARDESCA. — Vignetta n. 264 (v. a 
Gherardesca (Della). 

DELLA NOCE Angelo (Sorrento). — Come la vi- 
gnetta n. 240. — Inc. in rame 57X45- Verso il 1670. 
(Il T. fu per due volte abate di M. Cassino. Da 
Clemente X fu creato arcivescovo di Rossano). 

DELLA ROVERE (Venezia). — D'azzurro alla rovere 
sradicata di verde, coi rami passati in doppia croce 
di S. Andrea. — Inc. in legno 57 X 37- Verso il 1830. 
(Ex 1. dubbio). 



Tavola LXI. 



r ^"~ . 




340. Celli 3. 




341. Gelli 2. 




342. Giamagli. 




3( 'Ì Ì' l[ i' HI Hiim 



343. uiiiatta. 




344. Gerini-Bonciani. 




L^J- 



C.G- 



345. Gozzadìni i. 



Tavola LXII. 




346. Guiccioli. 







349. Gianfilippi. 




347. Gabrielli. 





350. Giacomelli. 




348. Giovanelli. 



351. Gasco. 



Tavola .LXIII. 





354. Gradenigo 3. 








353.'. Giacomelli. 



355. Gori-Pannilìni i. 




356. Hoepli C. 



Tavola LXIV 





357. Isnardi. 






360. Inviziati. 






358. Imola (Minori). 



361. Lercari. 




D^, Ltfcn di\ Ci 




359. Lorenzetti. 



362. Leone XIII. 



Ex libris italiani 141 



DELLA STAFFA CONESTABILE Anna. — Le ini- 
ziali A. S. V. C. intrecciate. Nelle aste delle let- 
tere rispettivamente : Anna Della Staffa Vedova Co- 
nestabile. — Inc. in rame 63 X 44- Verso il 1830. 

DELLA STUFA LOTTERNIGHI (Firenze). 

1. In una cartella riquadrata, e fiorita, lo scudo ba- 
rocco d'argento alla croce latina di rosso, sostenuta 
da due leoni controrampanti d'oro. — Inc. in rame 
100 X 68. Verso il 1750. 

2. Come la vignetta n. 219. — Inc. in rame 72X68. 
Verso il 1770. 

DELLA TORRE Carlo Giacinto (Saluzzo). 

1. Come la vignetta n. 248. — Inc. in rame 70X60. 
Verso il 1810. 

(Napoleone I tenne in gran conto il T. e lo creò 
conte e senatore dell' Impero. Era n. a Saluzzo nel 
1747, entrò nell'ordine Agostiniano a 17 anni, e fu 
priore del Convento di S. Agostino di Torino. Ar- 
civescovo di Sassari (1790), traslato alla sede di 
Acqui (1797) poi a quella di Torino (1805), vi morì 
nel 1814). 

2. Come la vignetta n. 270. — Inc. in rame di Sta- 
gnon 85 X 120. Circa il 1810. 

DELLA TORRE Luigi (Firenze). — A stampa in 3 
righe: Est Monasterij S, Mariae de Florentia ad 
usum P. Petri Aloysii della Torre. 41 X 81. Verso 
il 1750. 

DELLA TORRE (Bergamo). 

[. Della Torre ... — Simile alla vignetta n. 247. — 

Inc. in rame 63 X 82. Verso il 1770. 
2. Della Torre Leopoldo Ottavio. — Come la vignetta 

n. 247. Ex Bibliotheca Leopoldi Octavii S. R. I. 

Comitis de Turre, Vallis Saxine^ et Tassis Supremi 



142 Ex libris italiani 



in Dominio Veneto Postaì^n^n Iniperialiufn Haeredi- 
tarii et Praefecti. A destra: G. Filosi se. — Inc. 
in rame 82 X 102. Verso il 1770. 

3. Dello stesso. — Come il n. 2. 120 X 138. Verso 
il 1770. 

DUELLA TORRE . . . (Pavia). — Come la vignetta 
n. 237. — Inc. in rame 67X48. Verso il 1770. 

DELLA VALLE (Marchese) (Casal Monferrato). — 
Come la vignetta n. 229. — Inc. in rame 160 X 127. 
Verso il 1800. 

(La famiglia Della Valle aveva il titolo di mar- 
chesi di Pomara). 

DELLA VOLPE (Venezia e Vicenza). 

1. D'oro (in luogo d'azzurro) alla volpe rampante d'ar- 
gento (in luogo d'oro) coronata del medesimo. Lo 
scudo è cimato da una corona fioronata ed accol- 
lata a trofei di bandiere, tamburi e cannoni. — Inc. 
in rame 65 X 5o- Verso il 1760. 

2. Come la vignetta n. 222. — Inc. in rame 82 X 109- 
Verso il 1760. 

DELLE LANZE. — Come la vignetta n. 254. — Inc. 
in legno 80 X 80. Verso il 1750. 

(I Delle Lanze erano conti di Sale). 

DELLE PENNE ...(?) — D'argento alla fascia d'oro, 
con tre penne da scrivere di ... . in punta e tre 
stelle d'argento di otto raggi in capo. Lo scudo in 
una cartella barocca cimata da un elmo posto di 
fronte, ricco di lambrecchini. — Inc. in legno 
70 X 53- Verso il 1760. 

DELL' INDRITTO DI COAZZE S. Giacomo (Pie- 
monte). — A stampa in 3 righe, contorno tipog.: 



Ex libris italiani 143 



kS. Giacomo Dell' Indritto di Coazze. 35 X 59- Verso 
il 1760. 

(Questo, fino ad oggi^ è uno degli ex libris più 
rari). 

DEL PONTE Francesco (Milano). — Come la vignetta 
n. 216. — Inc. in rame 52 X 7il* Verso il 1650. 

(Il T. era mercante d'oro in Milano. L'ex 1. ri- 
prodotto è stato tolto dal Possevino : Dialogo del- 
l'onore del 1553). 

DEMARCHI Gaetano Francesco. — In un doppio 
circolo; quello interno formato da una serpe che 
si addenta la coda. Tra i due circoli : Vita sine li- 
teris mors est; nel centro in 4 righe : Ex libris 
Caj etani Francisci Demarchi. L. L. D. — Inc. in 
rame diam. mm. 53. Verso il 1800. 

DE MARI G. B. Principe di Acquaviva (Napoli). — 
Come la vignetta n. 267. — Inc. in rame 64 X 67. 
Verso il 1770. 

(Di questo ex 1. fu fatta una ristampa su carta 
antica a Genova nel 1905). 

DE MARINIS T. (Firenze). — Il noto libraio anti- 
quario De Marinis di Firenze ha fatto stampare 
venti ex libris figurati, da applicarsi — a seconda 
delle materie — ai libri antichi da esso venduti. 
Per ciascuna materia, evvi una vignetta particolare 
simbolica. Sono riprodotti in zinco e tirati su carta 
giallognola ed hanno le dimensioni di 78 X 42. 
Circa il 1904. 

DEMICHELIS Cesare (Piemonte). — A stampa in 2 
righe, cont. tipogr. : Avvocato Cesare Demichelis, 
34 X 55» Circa il 1860. 



144 E^ libris italiani 

DEMIDOFF Anatolio (Mosca e Firenze). 

1. Come la vignetta n. 263. — Inc. in rame 102 X 54- 
Verso il 1830. 

2. Stemma del n. i. In giro allo stemma in caratteri 
e in lingua russa: Dalla Biblioteca d* Anatolio Ni- 
colatewitch Demidoff. Sotto, in un nastro : Non a 
parole ma a fatti (pure in lingua russa). — Inc. in 
azzurro 48 X 47- Verso il 1830. 

(Il T. duca di S. Donato, n. a Mosca nel 1813, 
sposò la principessa Matilde, figlia di Gerolamo Bo- 
naparte (rn. a Parigi 1903). Divorziò nel 1845 e viag- 
giando sempre, riunì importanti collezioni d'arte ecc. 
A Firenze costituì una bibl. importantissima, an- 
data dispersa verso il 1880). 

DE' NICCOLAI Francesco. — Come la vignetta n. 477. 

— Inc. in rame 55 X 54- Verso il 1840. 

(Ex 1. dubbio. Il T. era marchese di Canneto). 

D'ESTE Francesco II (Modena). — Come la vignetta 
n. 233. — Inc. in rame 126X61. Verso il 1850. 

DE TOMA P. — Come la vignetta n. 231. — Inc. in 
zinco in due colori 77 X 58. Verso il 1900. 

DE VECCHI. 

T. De Vecchi Bindo. — Come la vignetta n. 230. — 

Inc. in zinco, su disegno del Baruffi di Bologna 

80 X 51- Verso il 1900. 

2, De Vecchi, Camillo. — Una cartella ornata di fregi, 
foglie e fiori ; un cervo (dell'arma De Vecchi) nel- 
l'angolo inferiore di sinistra e l'aquila coronata (pure 
dello stemma De Vecchi) nel mezzo del fregio in 
alto. Nello spazio centrale : Cav. Camillo De Vecchi, 

— Inc. in rame 57X98- Verso il 1810. 

3. De Vecchi Cleopatra. — Come il n. 2 ; ma nell'an- 
golo inferiore di destra l'arma Leti. Inquartato di 



( 



Tavola LXV. 







363. Locellata. 




364. Liguorì. 





365. Lotteringhi. 



368. Lumbroso. 



Tavola LXVI. 




369. Laparellì-Baldacchini. 




370. Luserna. 





372. Lambertinì. 




■f^ ^l 









371. Litta 6. 



374. Laderchi. 



Tavola LXVII. 




AJJRAGH' 

375. Liraghi. 




376. Borromeo-Arese. 




•BIBLIOTECA- 
'LVCCHESi- PALLI 



1 








378. Lucchesi-Palli. 



377. Litta 3. 




Tavola LXVIII. 




381. Libri. 




'„ <'. 


V ^Ùotììi ' i ì iCi) ^ ei/m'ii ) 


.~^ 


'1 ^--^ --^-,4^ 


'% 




f 




mI^^^S 






Ifti 


tì ■.-•.- 












iwS 


12^ -7 






fcf-i / 




^iBjiM^'^-^^ 



383. Leverà. 




382. Litta 4. 



àLOISS XAMBRUSCHmi ARCHtEP. 3A 
384. Lambruschini. 




385. Luosi. 



Ex libris italiani 145 

rosso e d'argento ; ciascuna partizione caricata di 
un'armilla d'argento. Nel mezzo: Cleopatra Leti 
De Vecchi. — ■ Inc. in rame 57 X 9^. Verso il 1810. 

(I n. 2 e 3 sono biglietti di visita che si trovano 
usati come ex 1. Recentemente ne fu fatta una ri- 
stampa in Roma). 

4. De Vecchi Fabio. — Come la vignetta n. 224, — 
Inc. in rame 75 X 57- Verso il 1720. 

5. Dello stesso. — Arme del n. 4, sigilliforme, stam- 
pato sul frontespizio del libro. Nel contorno : Del 
Prelegato di Mons. Fabio De Vecchi, — Inc. in le- 
gno 52 X 40- Verso il 1730. 

6. De Vecchi ... — Arma del n. 4. Lo scudo in una 
cartella barocca cimato dalla corona di marchese, 
è accollato a un trofeo di bandiere, cannoni, ecc. 

— Inc. in legno 71 X 55- Verso il 1780. 

7. De Vecchi Pietro Pomponio (Napoli). — A stampa 
in I riga, ornato tipog. : Pietro Pomponio De Vec- 
chi, 49 X Ilo* Verso il 1820. 

DE VITA Giovanni (Rieti). — Come la vignetta n. 244. 

— Inc. in rame 91 X 9o- Verso il 1790. 

(Il T. fu vescovo di Rieti, ma l'ex 1. è dubbio). 

DICK LAUDER (Inghilterra e Firenze). 

1. In una lapide ornata superiormente di un nastro, 
rami di quercia e corone di alloro, in 5 righe, /. N, 
D, L. intrecciate, e : 

Tel est le sort fàcheux 
De tout livre prete, 
Souvent il est perdu, 
Toujours il est gate, 

Inc. in legno 126 X 90- Verso il 1900. 

2. In una lapide ornata di festoni di fiori: Sir Tho- 
ìnas N. Dick-Lauder . His Book igeo. Otiunt sine 
J. Gelli. io 



146 Ex libris italiani 



Uteri s mors est^ et hofninis vivi sepultura. Bon livre 
(V ennui delivre. — Inc. in legno 90 X 120. Da- 
tata 1900. 

3. Come la vignetta n. 235. — Inc. in zinco 63 X 63. 
Verso il 1903. 

4. Come la vignetta n. 226. — Inc. in legno 115X97 
in rosso mattone. Circa il 1903. 

DIODATI Luigi (Napoli). — In una cornice ovale or- 
nata, scritto a penna il nome : Luigi Diodati. — 
Inc. 47 X 57- Verso il 1810. 

(Il T., n. a Napoli nel 1762, m. nel 1832, presie- 
dette la Gran Corte civile di Napoli. Scrisse : Vita 
dell'Abbate F. Galiani ; Dello stato presente della 
moneta nel R. di Napoli, ecc. Suo fratello Dome- 
nico fu celebrato archeologo). 

DIODATI A. J. (Svizzera). 

1. Come la vignetta n. 259. — Inc. in rame 65X66. 
Circa il 1890. 

2. Simile al n. i. 36 X 26. Circa il 1890. 

(Il T. di origine italiana, ha titolo di conte ed 
abita a Ginevra - Bourg le Four). 

DOCCI (Siena). — Come la vignetta n. 239. — Inc. 
in rame 98 X 77- Verso il 1790. 

DOLFIN (Venezia). 

1. L, D. D. F.y d'(azzurro) a tre delfini d'(oro) Tuno 
sull'altro. Lo scudo è cimato da un elmo di pro- 
filo verso destra ed ornato da lambrecchini. Sotto 
le iniziali: L. D. D. F. — Inc. in rame 26X24. 
Verso il 1760. 

2. Dolfin Caterina. — Come la vignetta n. 251. — Inc. 
in rame 82 X 49- Verso il 1760. 

3. Della stessa. — Armi come al n. 2. I delfini in 
luogo di essere stesi, sono ripiegati a metà. — Inc. 
rame 81 X 65. Verso il 1760. 



Ex libris italiani 147 

(Caterina Giovanna D. sposò nel 1772 Andrea 
Tron, procuratore di S. Marco. Celebre per la bel- 
lezza e la.... leggerezza di costumi, il suo salotto 
fu il ritrovo di tutti i personaggi illustri della sua 
epoca. Anche il Casanova a pag. 384 delle sue 
Memorie ricorda « Antonio Dolfin e sua figlia bel- 
lissima, molto giovane. Egli la lasciò (1744) in con- 
vento. Ella divenne più tardi celebre e vive ancora 
(1796) vedova del procuratore Tron, la famiglia del 
quale si è spenta »). 

4. Dolfin ... (cavaliere). — Come la vignetta n. 269. 

— Inc. in rame 74 X 49- Verso il 1780. 

DONAUDI Ignazio (Torino). 

1. Come la vignetta n. 228. — Inc. in rame del Boasso 
81 X 78. Verso il 1780. 

2. A stampa in 5 righe, cont. tipogr. : lATFEION 
0YXH'U ex bibliotheca Oclavii Donaudi S. T, D, 
Cod. 42 X 52. Circa il 1780. 

(L'avv. Ignazio D. ebbe il feudo della contea di 
Mallere il 4 gennaio 1773. Il 5 novembre 1796 l'in- 
vestitura di questo feudo 1' ebbe Felicita Donaudi 
Piossasco. L' avv. D. raccolse libri antichi andati 
dispersi alla sua morte). 

D'ONCIEUX DE CHAFFARDON (Savoja - Piemonte). 

— In lit. in 2 righe ; con riquadro a fregi e tra svo- 
lazzi calligrafici : Le Marquis D* Oncieux de Chaf- 
fardon. Sotto : l'arma contornata dal gran cordone 
dei SS. Maurizio e Lazzaro. 32 X So* Verso il 1860. 

(Una parente del T., duchessa Maria Melzi d'Eril, 
nata d'Oncieux de Chaffardon, moriva in Milano 
ai 25 dicembre 1906). 

DONDI DELL'OROLOGIO (Padova). 

I. Dondi - Orologio ... — Come la vignetta n. 270. 

— Inc. in legno 45 X 42. Verso il 1700. 



14^ Ex libris italiani 



2. Dondi Dell'Orologio Carlo Antonio. -— Come la vi- 
gnetta n. 272. — Incis. in rame 91 >( 62. Verso 
il 1750. 

(Il cognome Dell* Orologio fu assunto dalla fami- 
glia alla fine del sec. XIV, allorché Giacomo Dondi 
filosofo, medico e matematico eseguì nel 1385 per 
Ubertino III di Carrara, signore di Padova, l'oro- 
logio del Palazzo pubblico. T. del n. 2 fu il mar- 
chese Carlo Antonio, naturalista, autore del Pro- 
dromo de ir istoria naturale dei Monti Euganei e di 
altre importanti opere). 

DONNARUMMA Francesco (Sardegna). — A stampa 
in 4 righe, cont. tipog. : Ex libris Reverendi Fran- 
cisci-Xaverii Dorinarmnma. 50 X ^5. Verso il 1830. 

DORIA Giulio. — Le iniziali J. Z>., intrecciate se- 
condo la moda del tempo, sulle aste portano scritto 
Jules Boria. — Inc. in rame 50 X 43- Verso il 1790. 

D'ORIA DI MASSANOVA (Genova). — Come la 
vignetta n. 234. — Inc. in rame 73 X 60. Verso 
il 1770. 

(Da questa famiglia sortirono i cardinali Giorgio 
(1743) e Giuseppe (1750)). 

DOSSENA Giorgio (Milano). — A stampa in' 3 righe, 
cont. tipog. : Di pertinenza deir ingegnere Giorgio 
Dossena. 14 X 3o- Verso il 1830. 

DRAGONI Antonio (Milano). — In un ovale inciso: 
Dragoni AssM al Consiglio di Stato ^ Giudice della 
Corte Civ. e Crim. di Milano. — Inc. in rame 45X60. 
Verso il 1810. 

(Il T. nel 1821 era I. R. Consigliere del Tribu- 
nale). Occupava tali cariche presso il Tribunale del 
Dipart. dell'Olona, ancora nel 1814. 



Ex libris italiani 149 



BRENTANO DE GRIANTY (Torino). — A stampa 
in 3 righe : Drentano de Grianty Direttore dei Teatri 
e dei spettacoli ecc. 24 X 72. Verso il 1790. 
(Biglietto da visita usato come ex 1.). 

DOTTI Carlo Antonio (Milano). — A stampa in 4 ri- 
ghe, cont. tipog. : N..,, Dei libri di Carlo Antonio 
Dotti. Milano. — Su carta gialla 50 X 25. Verso 
il 1830. 

DO YEN Camillo (Torino). — Cartellino a colori com- 
posto di più inquadrature. Nella parte superiore 
leggesi: Biblioteca; verso il mezzo: Collezione Ar- 
tistica (oppure: Enciclopedica^ Storica^ Romantica^ 
Musicale^ Contemporanea). Nel centro le lettere : 
D, O. Y. E. N. intrecciate. In basso: N.... — Lit. 
in nero o in azzurro 51 X 73- Eseguita nel 1872. 

(Il T., n. a Torino il 28 novembre 1848, fu pro- 
prietario del celebre stabilimento litografico Doyen. 
Raccoglie libri d'arte ecc. con intelletto di biblio- 
filo appassionato. Ha pubblicato molti lavori ap- 
prezzatissimi su argomenti vari). 

DU CLOU (Livorno). 

1. Du Clou Antonio Sebastiano. — In 2 righe, in 
mezzo a svolazzi calligrafici: Antonio Sebas.'^o Du 
Clou. Livorno. — Inc. in rame 3oX47' Verso il 1830. 

2. Du Clou Tito. — In I riga: Tito Du Clou. — Inc. 
in rame 15 X 5o- Verso il 1840. 

DOMINIQUE (Des) Massimiliano (Piacenza). — Vi- 
gnetta rappresentante un arco di trionfo ; sul fron- 
tone pendono attributi musicali ; a lato d'ogni co- 
lonna due bandiere; tra le colonne trofei d'armi. 
Nello spazio tra le colonne: // Barone de Dumi- 
nique Comandante della Città e Ducato di Piacenza. 
— Inc. in rame 63X^0. Verso il 1790. 



I50 Ex libris italiani 



(Il T., barone de D., sposò la baronessa d'Ulm ; 
era maresciallo di campo e comandante della piazza. 
e del ducato di Piacenza nel 1791). 

DUODO Pietro (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 240. — Inc. in rame 118X^6. 
Datata 1648. 

2. Come al n. i, ma sotto all'ine: P.leh'us] D.[tcodo] 
1648. — Inc. in rame 44 X 3i- Datata 1648. 

(La famiglia del T. fu compresa fra le patrizie 
nella serrata del Maggior Consiglio nel 1297, e fu 
confermata nobile nel 1817. Pietro fu ambasciatore 
in Savoja e in Polonia, e nel 1607 capitano di Pa- 
dova. Però mal si accorda l'attribuzione di questo 
ex 1. al nominato Pietro, con la data 1648). 

DUPONT Jacopo Maria (Nizza - Piemonte). — Come 
la vignetta n. 227. — Inc. legno 110X76. Verso 
il 1850. 

(Il T. card, arciv. Bituricensis ^ diocesi di Nizza, 
fu creato tale da Pio IX ai 21 dicembre 1846, quando 
Nizza apparteneva ancora al Piemonte). 

DUPRÉ Giacinto (Torino). — Vignetta: due colonne 
sostengono una mensola, sulla quale sono disposti 
dei libri ; nel mezzo havvi una croce. Nello spazio 
compreso tra le colonne: Canonico Dupré. N.,., — 
Inc. in rame 39 X 66. Verso il 1840. 

(Il T., teologo e arcidiacono del Capitolo Me- 
tropol. torinese, m. nel 1876. Incollava il suo ex 
libris sul dorso del volume). 

DURANDO Felice (Torino). — Come la vignetta 
n. 218. — Inc. in rame 79 X 61. Verso il 1760. 

(Il T., n. a Torino il 6 dicembre 1720. Nicola 
Felice fu Consigliere di Finanze e scrittore di me- 
rito. M. nel 1791. La sua importante biblioteca fu 
venduta in Torino nel maggio 1797. Era figlio di 



Ex libris italiani 151 



Giuseppe Francesco, che nel 1752 ebbe nobiltà e 
feudo di Villa del Bosco, presso Sostegno, con di- 
gnità comitale). 

DURANTI Durante (Brescia). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipog.: Ex Bibliotheca Coniitis et Equitis Du- 
rantis de Durantibus. 26 X 55- Verso il 1750. 

(Il T. n. a Brescia il 6 ottobre 1718 dal co: Paolo 
e dalla co: Barbara Caprioli, predilesse le lettere. 
Il Rizzardi (Brescia 1755) pubbhcò un volume di 
poesie del T. Morì nella Villa di Palazzolo il 24 
settembre 1780). 

DURAZZINI Antonio. — Come la vignetta n. 253. — 
Inc. in rame 80 X 65. Verso il 1770 (?) 

DURAZZO (Genova). 

1. Simile alla vignetta n. 246. — Inc. in rame 138X96. 
Verso il 1770. 

2. Dello stesso. — Eguale alla vignetta n. 246. (L'in- 
cisore vi aggiunse per errore una fascia azzurra 
nella punta dello scudo). — Inc. in rame 128 X ^8. 
Verso il 1770. 

3. Dello stesso. — D'argento a tre fascie di rosso (in- 
vece di rosso a tre fascie d'argento, al capo d'az- 
zurro caricato di tre gigli d'oro). Lo scudo, in una 
cartella stile Luigi XVI, è accollato all'aquila im- 
periale sormontata dalla corona di marchese e cir- 
condato dal Collare di Gran Croce dell' ordine di 
S. Stefano d'Ungheria. Esternamente all'incisione: 
Conte G. Durazzo A, [mbasciatore] C.fesareo], — 
Inc. ovale in rame 35X31- Verso il 1770. 

(Il co: Jacopo, patrizio genovese, consigliere in- 
timo di S. M. Imperiale e Regio Cesareo Amba- 
sciatore presso la Repubbl. Veneta (1774) per in- 
carico del duca di Sassonia (Alberto di Teschen) 
formò una splendida raccolta di stampe italiane 



152 Ex libris italiani 



(1776). Formò pure una seconda collezione per pro- 
prio conto, alla quale unì una ricca biblioteca che la 
illustrasse (1784). M. verso il 1810). 

4. Durazzo Abate Gerolamo. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipog.: Libreria dell* Abate Girolamo Durazzo 
L. J, L. 47 X 85. Verso il 1770. 

(Il T., patrizio genovese, fu missionario predi- 
catore. Pasquale Balbo ne fece il ritratto (1774) 
che fu inciso a Genova da Felice Guasconi). 

5. Durazzo Girolamo. — Fasciato di rosso e d'argento 
di 8 pezzi (in luogo di rosso a 3 fascie d'argento) 
al capo cucito d'azzurro caricato di tre gigli d'oro. 
Lo scudo accollato a due rami d' alloro è cimato 
dalla corona di nobile. Esternamente all'ine, ovale 
in rame: Girolamo Durazzo. 2,7 X S^* Verso il 1790. 

(Nipote dell' Ab. Girolamo, fu l'ultimo Doge della 
Repubblica di Genova. M. il 31 gennaio 1809). 

6. Durazzo ... — Armi come al n. 5, senza indica- 
zione del nome del T. — Litogr. 56 X 46. Verso 
il 1840. 

7. Durazzo Carlo. — A stampa in i riga: Carlo Du- 
razzo. 5 X 40- Verso il 1820. 

8. Durazzo Gianluca. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr. : Gianluca Durazzo di Francesco. 26 X 61. 
Verso il 1840 (?) 

DURINI Angelo Maria Cardinale (Milano). 

I. A stampa in 4 righe, contorno tipog.: Bibliothecae 

Bray densi Ang. M. Card. Durini D. D. 42 X 25. 

Verso il 1870. 

62 X 34- 

61X35. 
86 X 48. 

84 X 47. 

(La famiglia D. oriunda di S. Moltrasio si tra- 
sferì a Como sul principio del sec. XVL Ascritta 



2. 


Come al n. i. 


3. 


Come al n. i. 


4. 


Come al n. i. 


5. 


Come al n. i. 



Ex libris italiani 153 



al patriziato comense gli dette due decurioni (To- 
maso e Vespasiano). Gian Giacomo D. verso la 
fine dello stesso secolo (XVI) si trasferì a Milano. 
Nel 1648 la famiglia D. acquistò la contea di Monza 
e nel 1661 Filippo II ne la investì legalmente. Dette 
due cardinali, Carlo (1753) e Pier Angelo (1776) 
che tanto beneficò la Braidense di Milano ed a cui 
si riferiscono gli ex 1. riferiti). 

EANDI Giovanni (Saluzzo). 

1. A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Ex Libris 
Ea?idi Joannis, 52X33- Verso il 1820. 

2. A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Farmi les 
livres d'Eandi Jean. 25 X 42. Verso il 1820. 

(Il T., avvocato, fu amministratore capo delle 
RR. Zecche a Torino. Pubblicò varie opere di eco- 
nomia ; m. il 17 agosto i^ 



EMPOLI. 

1. Convento di S. Stefano. — Come la vignetta n. 271. 

— Inc. in rame 133 X 92. Verso il 1690. 

2. A stampa in 2 righe: Ex Libris P. Magistri F, 
Stephani Torto lini ab. Emporio Ord. Erem,it. S, Au- 
gustini. 17 X T45. Verso il 1690. 

3. A stampa in 2 righe: Pertinet ad Conventum S. Ste- 
phani Emporii. 15X65. Verso il 1700. 

4. D'argento (per azzurro) alla pianta di rovere nutrita 
sulla pianta erbosa e cimata da due tortore affron- 
tate, il tutto al naturale col motto : Cantus et ge- 
mitus idem, in alto. — Inc. in rame 53 X 37- Verso 
il 1700. 

(Il convento di S. Stefano fu soppresso nel 1808. 
Il p. Stefano Tortolini n. 1649 e nel 1692 fu incor- 
porato alla Università Fiorentina. Profondo teologo 
e benefico, m. il i aprile 1719 e fu sepolto nella 
grandiosa chiesa di S. Stefano in Empoli). 

5. Biblioteca Comunale. — A stampa in 5 righe: Bi- 
blioteca Com^unale di Empoli. 50X29. Verso il 1880. 



154 E^ libris italiani 



(La Comunale di Empoli raccoglie molte migliaia 
di libri, tra i quali molte preziose edizioni, venu- 
tele in gran parte per doni cospicui di cittadini). 

ESCOLE (D') Maurizio (Piemonte). — A stampa in 2 
righe, entro ricco contorno tipogr. : Libri di Mau- 
rizio d' Escole. 70X47- Verso il 1860. 

(Il T., n. nel 1834, ingegnere e capitano di fan- 
teria in ritiro, raccolse una ricca biblioteca storica, 
perduta quasi completamente nel viaggio in mare 
(1870), mentre da Napoli la trasportava a Marsiglia. 
Solo poche casse di libri furono salvate). 

ESERCITO ITALIANO - 7^ Regg. fanteria. — A 
stampa in 3 righe, contorno tipog.: Gabinetto Let- 
terario del f ReggS^ di Fanteria, 39 X 43' Verso 
il 1860. 

ESERCITO ITALIANO - Accademia Militare (To- 
rino). — A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : 
Biblioteca della Regia Militare Accademia. 35 X 63. 
Verso il 1840. 

(Sulla importanza di questa bibl. il prof. Bargilli 
stampò nel 1904 una interessante memoria biblio- 
grafica). 

ESERCITO ITALIANO - Collegio Militare di Napoli 
V. a Napoli ecc. 

ESTOUTEVILLE DE LIGNEVILLE Francesco (Na- 
poli). 

1. Come la vignetta n. 268. — Inc. in rame di Aloja 
162 X 130- Verso il 1750. 

2. Come il precedente, ma senza il nome dell'incisore. 
106 X 85. 

(L'attribuzione al T. non è certa. Veggasi in pro- 
posito: Bertarelli-Prior pag. 180). 



1 



Ex libris italiani 155 

3. Come il n. 2 su carta giallognola e grossa. 

(Il T. discendeva dal co: Colbert d'Estouteville, 
il quale tradusse in francese (1796) la Divina Com- 
media di Dante Alighieri). 

EVANGELISTI Filippo. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr. : Ex libris Philippi Evangelisti. 
28 X 55- Verso il 1830. 

F. A. — Le iniziali A. E. intrecciate in una cartella 
composta da svolazzi calligrafici. — Inc. in rame 
54 X 60. Verso il 1800. 

FABBRI Vincenzo (Modena e Bologna). -- Come la 
vignetta n. 292. — Inc. tonda in legno diam. mm. 54. 
Verso il 1770. 

(Di antica famiglia bolognese (1217), onorata del 
titolo comitale dal duca di Parma. Un ramo si tra- 
piantò a Napoli nel sec. XVIII). 

FABRI DE BONNEPART (Piemonte e Svizzera). — 
D'azzurro alla banda d'oro caricata d' una rosa di 
rosso ed accompagnata da due stelle d'argento (in 
luogo d'oro). Lo scudo, accollato ad un sole rag- 
giante, è cimato dalla corona di marchese ed è 
posto sopra una mensola sulla quale trovasi un 
leone passante, un mappamondo, carte, e alcuni 
strumenti di geodesia. Sotto, a sinistra : Durig, 
sclulpsif]. — Inc. in rame 69 X 54 (solo stemma). 
Verso il 1770. 

FACCI-LEBBI Carlo (Bologna?) — Vignetta: una la- 
pide con festone, sulla quale sono posati : il fa- 
scio dei littori, una scure e una clava, passati in 
una corona di quercia. Nel mezzo a penna : Carlo 
Eacci Lebbi. — Inc. in rame 52 X 78. Verso il 1790. 



156 Ex libris italiani 

FACIPECORA PAVESI Antonio (Mantova). 

1. Come la vignetta n. 287. A destra e a sinistra dello 
stemma: Du Comte Antoine Facipecora Pavesi; in 
alto in un nastro il motto: Pour un desir. — Inc. 
in rame 59 X 56. Verso il 1770. 

2. Come il precedente, ma sotto l'arme la leggenda : 
Du Comte Antoine Facipecora Pavesi Sus-Intendant 
general des Eaux dans la Ville, et Duché de Man- 
totie. Corona di nove perle, invece di sei, e come 
cimiero sulla corona il drago rivoltato. — Inc. in 
rame 57 X 5i- Verso il 1770. 

2. Come il n. i, con alcuni ritocchi. 
4. Come il n. i, con lievi varianti. 

(I Pavesi, antica famiglia mantovana, della quale 
assunse il cognome quella Facipecora, venuta da 
Capua al servizio di Lodovico Gonzaga nel 1461, 
in seguito al matrimonio di Lodovico F. con Mar- 
gherita P. Il T., intelligentissimo e colto, passò 
per stravagante (scrive V Andreasi), ciò che gli noc- 
que assai. N. nel 1736, m. nel 1801 e fu l'ultimo 
di sua stirpe. Dopo la sua morte la bibliot. andò 
dispersa). 

FAENZA - S. Andrea. — A stampa in 4 righe, cont. 
tipog.: Bibliothecae S. Andreae^ Faventie_ a -qua non 
potest extrahi sub poena Excomunic. lat. Sent. ab 
Urbano Vili et Innoc. XII 31 X 67. Verso il 1700. 

FAGETTI B. (Milano). — Vignetta tra due larghi 
nastri accartocciati (su quello superiore : Ex libris, 
in quello inferiore: Avv. B. Fagetti) un paesaggio 
montuoso con una casa colonica. Alcuni grossi vo- 
lumi occupano la parte anteriore della vignetta. — 
Inc. in zinco su disegno di P. Mussana 65 X 48- 
Datata 1906. 

FAGNANI Ernesto (Milano). — A stampa in i riga. 



Ex libris italiani 157 

contorno tipog.: Biblioteca Fagnani, (Sotto una let- 
tera majuscola, indicante la segnatura). 23 X 59- 
Verso il 1840. 

(Il T. nel 1863 pubblicava « Delle intime relazioni 
in cui sono e con cui progrediscono la filosofia, la 
religione e la libertà »). 

FALLETTI DI BAROLO (Torino). — Come la vi- 
gnetta n. 305. — Inc. in rame 13 X 7o- Verso 
il 1760. 

(Attribuito a Carlo Gerolamo, n. a Torino il 23 
giugno 1731, sposo a Maria Giuseppina de Villa- 
cardet de Fleury (1752), morto l'S settembre 1800. 
Suo figlio Ottavio Aless. (1753 - 1828) fu Senatore 
dell' Impero e membro delFAccad. di Scienze in 
Torino). 

FALLETTI DI CHAMPAGNY. — A stampa in 3 
righe, contorno tipog.: Conte Fai le Iti di Chainpigny. 
21 X 32. Verso il 1830. 

(Attribuito al co: Gaetano, elencato fi'a i nobili 
al giuramento nel 1821. La famiglia del T., ora 
estinta, ebbe la contea di Champigny nel 1778 in 
persona dell'avv. Luigi Falletti). 

FALZACAPPA Ruggiero (Corneto Tarquinia e Acqua- 
pendente). 

1. Come la vignetta n. 297. — Inc. in rame 65 X S^- 
Versò il 1790. 

2. A stampa in i riga: Ruggero Falzacappa. 4X5^- 
Verso il 1800. 

(Attribuito a un fratello di Francesco, cardinale, 
(m. 1843). La famiglia del T. ebbe nobiltà di Mon- 
tepulciano, Foligno, ecc. Ne posseggo un esemplare 
con scritto a mano : Legato del P. Ruggiero ecc. 
e sotto: Morto 22 luglio 1843), 

3. Falzacappa (Fratelli). — Simile al n. i. All'ingiro : 
Fratelli Falzacappa. — Inc. in rame 66 XSi- Verso 
il 1860. 



158 Ex libris italiani 



FANTI Luca (Venezia). — A stampa in 4 righe, cont. 
tipog.: Lucas Fanti Sac. Theo. Doct, Prinitis Pre- 
sbyter Ecclesiae Venetae S. Mariae Jubenicorum D. 
D. orate prò me. 30X35- Verso il 1750. 

FANTUZZI (Bologna e Ravenna). — Come la vignetta 
n. 295. Sotto, a sinistra: /. pomarede fec.\it'\. — 
Inc. in rame 91 X 75- Verso il 1730. 

(Attribuito al noto scrittore bolognese Giovanni 
Fantuzzi (n. 1718, m. 1791). Silvio Pomarede, in- 
tagliò graziosamente a bulino molte immagini sa- 
cre; rOffizio della Madonna stampato in Roma dal 
Pagliarini 1752-1762) ; ritratti; carte di visita, ecc.). 

FANZAGO Filippo (Padova). 

1. A stampa in 3 righe, cont. tipog.: Metnorie di Pa- 
dova raccolte dal D,^ Filippo Fanzago. Nel centro 
dell'iscrizione lo stemma di Padova: d'argento alla 
croce di rosso. 57 X 97- Verso il 1840. 

2. A stampa in 2 righe : Memorie di Padova, nello 
scomparto superiore ; quello inferiore era destinato 
a ricevere la designazione della « memoria ». — 
69 X 50- Verso il 1840. 

(Il T., nobile padovano, possedette una ricca bi- 
blioteca ed una più ricca raccolta di cose padovane, 
la quale dopo la sua morte fu donata al Museo 
Civico di Padova. Era figlio di Francesco, medico 
illustre, professore e rettore dell'Università di Pa- 
dova, ove nel 1838 gli fu eretta una statua nel Prato 
della Valle. Filippo e suo fratello avv. Marco fu- 
rono caldi patriotti, cittadini esemplari, ed ebbero 
in Padova molti onorevoli uffici. Marco m. il 13 
dicembre 1866 e Filippo m. il 9 gennaio 1866. Que- 
st' ultimo lasciò molti scritti d'indole storica e let- 
teraria. Una figlia del T. (Maria) andò sposa al di- 
stinto prof. Giov. Ant. Venturi). 

FARA Luigi (Torino). — A stampa in 3 righe, cont. 



Ex libris italiani 159 

tipogr. : Ex bibliotheca Aloysii Fara Taurinensis . 
27 X 43- Verso il 1810. 

PARIA (Antonio de Portugal de) (Livorno - Parigi). 

1. A stampa, riquadratura tìpog. In alto: Antonio de 
Portugal de Fària. Sotto : A mes atnis e due ver- 
setti di Nadier e una sestina di Condorcet. 37X48- 
Verso il 1890. 

2. Sigilliforme circolare in due dischi (sormontati da 
un cimiero con lambrecchini ecc.), in quello di si- 
nistra: Ex libris de Antonio de Portugal de Faria; 
in quello di destra lo stemma: (torre di.... circon- 
data da 5 gigli di....) — Lit. in colore azzurro, diam. 
mm. 38. Verso il 1890. 

3. Vignetta con lo stemma del n. 2. — Inc. in rame 
60 X 40- Verso il 1904. 

(Il T. era console generale del re di Portogallo 
a Livorno). 

4. Marchesa di Faria. — Sigilliforme. Sotto a una co- 
rona marchionale gli stemmi di e di Faria ac- 
collati ed allacciati da un nastro su cui: Ex libris 
Marqueza de Faria. — Diam. 55. Verso il 1890. 

FARSAGLIA (Verona). 

1. Farsaglia. — Come la vignetta n. 272. — Inc. in 
rame 73 X 57- Verso il 1770. 

2. Farsaglia Francesco e Nicola. — Stemma come nel 
precedente. Sigilliforme; all' ingiro: FranJ Farsa- 
glia et NicoJ Veronenses. — Inc. in rame 58X52. 
Verso il 1770. 

FARSETTI Tommaso Giuseppe (Venezia). 

1. Simile alla vignetta n. 304. — Inc. in legno 78X58. 
Datata 1745. 

(Dubito che questo ex 1. sia una falsificazione). 

2. Come la vignetta n. 304. — Inc. in rame 77 X 66. 
Datata 1745. 



i6o Ex libris ilaliani 



(Il T., Bali dell' Ord. di Malta, autore di com- 
medie italiane e latine, formò una importante rac- 
colta di codici manoscritti, che, morendo (1791), legò 
alla Marciana di Venezia. Dal 1776-88 pubblicò il 
Catalogo di Storie, Commedie, Libri latini. Codici, 
Rime, ecc. Il rame di questo ex libris modificato 
nello stemma servi più tardi per l'ex libris di Lo- 
renzo da Ponte) (v.) 

FATATI Mario (Marchese). — Come la vignetta nu- 
mero 284. — Inc. in rame 93 X 82. Verso, il 1720. 

FAUSSONE (Torino). 

1. Faussone di Clavesana Giuseppe Annibale. — Come 
la vignetta n. 293. — Inc. in rame del torinese 
Gay So X 60. Verso il 1800. 

2. Dello stesso. — Armi come al n. t. Supporti: un 
leone a destra in riposo, colla testa rivoltata. In 
una inquadratura: Au Marquis Fauzon de Clavesan. 
Gay à Turin. — Inc. in rame del Gay 84 X 54- 
Verso il 1800. 

(Il T. fu investito il 16 marzo 1761 di una parte 
della signoria di Clavesana. Senatore (176 1), colla- 
terale (1760); reggente la Reale Udienza di Cagliari 
(1774). Consigliere presso il Supremo Re al Consi- 
glio del Regno di Sardegna(i789j. Morì verso il 1800). 

3. Faussone di Germagnano Castelli. — Il rame del 
n. I ritoccato. Nella inquadratura, a penna: Aux 

fréres Cadets Fauzon Germagnan Castelli, 

FAVAI (Venezia). — Come la vignetta n. 296. In 6 
righe, in ricco contorno con attributi e sotto il leone 
di S. Marco: Libreria di Gennaro Favai Ditta Si- 
meone Occhia Venezia Meneria dell'Orologio N. i2j. 
— Litogr. 64 X 72. Verso il 1850. 

FA VARO Antonio (Padova). — Spaccato d'oro e di 
rosso a due A maiuscole gotiche dell'uno nell'altro. 



Tavola LXIX. 







386. Malaspina 3. 




C- /nARESCALCHL 
387. Marescalchi. 




Kx libriH Ba- J»s. Mor<>ui 

388. Moretti. 




E BiMìOlheea 

ALOISII MAIiSUZl 

JACOBl \\ 

Jd'mm:i Ito -n j. n i 

389. Marsuzi. 




390. Mahony. 




391. Mozzi. 



Tavola LXX. 




393. Malvolli. 




^^'H. ^' 



'^4t 




394. Michel-Pisani. 



397. Mattei 5. 



Tavola LXXI. 



Ammiro ' 








H^l 






i.. 


A^/' 






F.X LIBKI3 



399. Milano (Archivio) 22. 



402. Melzi. 



^ fi 




400. Murat C. 





403. Marescotti i. 




401. Maretta. 



404. Mattei i. 



Tavola LXXII. 



^^'jf'^'-»%s4:t}M . 



mmtkecaMt <ftcam Jano .-ù» 







405. Millo 3. 




406. Medici. 




408. Mantova (?). 




^4_ 



409. Manno. 




407. Mattei 3. 



410. Marcuard, 



Ex libris italiani i6i 



Lo scudo cimato dalla corona di nobile, sotto al 
quale due rami d'alloro e di quercia, riuniti in punta 
da un nastro, racchiudono : Ex Libris ab Antonio 
Favaro in Patavino Archigymnasio Mathematicarum 
professore collectis. — Lit. 62 X 52. Verso il 1890. 
(Il T. chiaro prof, alla R. Università di Padova 
dal 1872, dirige la pubblicazione nazionale delle 
opere del sommo Galileo). 

FEA Fedele (Piemonte). — A stampa in 3 righe. In 
una cartella formata con fregi tipogr.: Proprietà di 
Fea Fedele. 46 X 55- Verso il 1860. 

FEDELI Gaetano (Milano?). — A stampa in i riga, 
contorno tipogr. : Gaetano Fedeli. 19 X 42. Verso 
il 1820. 

FEDERIGHI Mattia (Toscana). 

1. Di . . . a otto bisanti di . . . disposti 2, 3, 2, i, in 
• punta, in una cartella barocca, accollata alla croce 

di Malta. Riquadratura tipogr. nella quale in alto: 
N....\ più sotto: Della Libreria del Cav. Mattias 
Federighi. — Comp. tipogr. 62 X 7^. Verso il 1770. 

2. A stampa in 2 righe, contorno tipogr.: Mattias Fe- 
derighi. 30 X 7S. Verso il 1770. 

3. A stampa in i riga, contorno tipogr.: Federighi. 
40 X 59- Verso il 1780. 

Il n. I si trova quasi sempre corretto a penna : 
Della Libreria del cavaliere D'' Elei da Mattias Fe- 
derighi comprati. 

(Il T., originario di Sovigliano, presso Empoli, 
appartenne alla stessa famiglia di Benazzo vescovo 
di Fiesole. Il T. m. verso il 1810). 

FELITZ DE LUNA Vincenzo (Napoli). — Inquartato : 
nel i^ e 4^ d'azzurro all'aquila di nero (?) fissante 
un sole d'oro orizzontale a destra, al capo d'ar- 
I. Gelli. II 



102 Ex libris italiani 



gento caricato di tre stelle di....; nel 2° e 3° scac- 
cato d'oro e d'azzurro al capo d'azzurro (in luogo 
d'argento) caricato di un crescente riversato d'ar- 
gento (in luogo di un crescente scaccato d'azzurro 
e d'oro). Supporti: due grifoni tenenti nella zampa 
una spada d' argento. Cimiero, sovra una corona 
di nobile: l'aquila spiegata tenente un nastro d'ar- 
gento col motto: Post fata resurgo. Sotto all'arma: 
Co7ite VinP F. Felitz - de Luna. — Inc. in rame 
27 X 45- Verso il 1840. 

FENELLI Pietro. — A stampa in 2 righe : Ex libris 
Sac. Petri Fenelli. 13 X 52. Verso il 1850. 

FENOGLIO Fedele (S. Mauro Torinese). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipogr. : Ex libris 
Fidelis Fenolii a Sancto Mauro Taur. MedA^ ac 
Philosophiae Doctoris, 45 X 70. Verso il 1790. 

2. Come al n. i. 46 X 71. Verso il 1790. 

FENOGLIO I. C. (Piemonte). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr.: Ex libris I. C, Fenolii. 25X40. 
Verso il 1800. 

FERONI Pietro (?) (Firenze). — Come la vignetta 
n. 276. — Inc. in rame 55 X 49- Verso il 1790. 

(Attribuito a Pietro Feroni (o Ferroni) n. a Fi- 
renze nel 1774, prof, di matematica nell' Univ. di 
Pisa (1794); m. 1825. Anticamente i T. si addiman- 
darono Balducci da Vinci, ove erano contadini. Un 
Francesco F. passato a. conciare pelli in Olanda vi 
fece fortuna. Chiamato a Firenze da Cosimo III nel 
1673 vi ebbe la cittadinanza e nel 1681 il marche- 
sato di Bellavista. Suo nipote, o figlio, era il car- 
dinale (1753) Giuseppe, arcivescovo di Damasco). 

FERRAGATTA Francesco Maria (Carmagnola). — 
Spaccato : nel i^ d'argento all'aquila di nero ; nel 



Ex libris italiani 163 

1^ di.... al gatto di.... tenente nelle zampe un mar- 
tello di.... Lo scudo, in una cartella barocca, è so- 
stenuto da due sirene tenenti un nastro coir iscri- 
zione : M. F. Frane. Maria Ferragatta Carmag, 
Ord. S. Aug. Sec. Confirm. — Inc. in rame 76X69. 
Verso il 1658. 

(Il T., monaco agostiniano, maestro in teologia 
e valente predicatore, pubblicò varie prediche e 
panegirici ; n. in Piemonte (1650-1700). 

FERRARI Giuseppe (Piemonte). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. a fogliami ; 
Ex Libris Josephi Doct. Ferrari Arehip. 50 X 63. 
Verso il 1780. 

2. Come al n. i. 35 X 60. Verso il 1780. 

3. Come al n. i. 33 X 60. Verso il 1780. 

(La famiglia del T. ebbe titolo baronale da Carlo 
Felice nel 1829). 

FERRARI Marco Maria. 

I. A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Ferrari Mare o 
Maria. 36 X 27. Verso il 1820. 

A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Abate Ferrari 
Marco Maria. 52 X 32. Verso il 1820. 
A stampa in 3 righe, cont. tipogr. : Abate Ferrari 
Marco Maria, 50X31- Verso il 1820. 
A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Abate Ferrari 
Marco Maria. 59 X 4i- Verso il 1820. 
A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : Ferrari Marco. 
Lungo il lato destro: Maria. 27 X 20. Verso il 1820. 
Contorno simile al n. 2, a stampa in 2 righe: Abate 
Ferrari Marco Maria. 33 X 52- Verso il 1820. 

FERRARI R. — Vignetta : caricatura di un giovane 
cacciatore col trombone (archibuso) in posta. In alto: 
Ex libris; in basso : R, Ferrari, —Inc. in zinco 
95 X 45- Verso il 1900. 



i64 Ex libris italiani 



FERRARIS DI GENOLA A. Gaetano. — A stampa 
in 2 righe, cont. tipogr. : A, Gaetano Ferraris di 
Genola. 20 X 28. Verso il 1820. 

FERRARIS Giuseppe (Torino). — Entro svolazzi cal- 
ligrafici : Giuseppe Ferraris Incisore in capo della 
Regia Zecca di Torino. — Inc. in rame 34 X 70» 
Verso il 1860. 

(Il T. ine. alla Zecca di Torino dal 1828 al 1864 
fu prof. all'Accad. Albertina di belle arti sino al 
1868. Incise bellissime medaglie ed eseguì i pun- 
zoni delle monete battute in Piemonte sotto Carlo 
Alberto e Vitt. Em. II). 

FERRARIS Pietro e Luigi. — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr. : Petri, atque Aloysii de Ferraris, 
68 X 41- Verso il 1820. 

FERRERÒ DE GUBERNATIS VENTIMIGLIA DI 
BAUSSONE (Torino). 

1. Come la vignetta n. 273. — Inc. in rame di E. Naim 
133 X 96. Datata 1904. 

2. Della stessa. — Come al n. i in colore rosso mat- 
tone. 

3. Della stessa. — Come al n. i in colore verde-az- 
zurro. 

4. Della stessa. — Come al n. i, ma 55 X 39- 

(L' incisione fu eseguita dal pittore Naim, resi- 
dente a Torino). 

FERRERÒ DI BURIASCO Enrico (Pinerolo). — A 
stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Bibliotheca Eq. 
Vici, Henricii Ferrerii a Buriasco Plnaroliensis. 
53 X 18. Verso il 1830. 

(La famiglia del T. aveva la contea di Buriasco 
e la signoria di Bibiena. Usava per impresa il 
motto: Chris tus niihi adiutor). 



À 



Tavola LXXIII. 




^ ^f 



411. Maggia. 



414. Maridat. 




412. Murano (Calogierà). 




C. 0. M-r, 

413. Munarini. 




416. Matheis. 



Tavola LXXIV, 








417. Mariani 2. 



420. Milano (Municipio) 28. 








421. Menabrea. 




419. Marini. 



422. Milano 27. 



Tavola LXXV. 





423. Marini. 



425. Morelli. 





424. Marescotti 2. 



426. Macpherson. 




427. Manieri. 



Tavola LXXVI. 





431. Mosso, 




432. Morozzo. 




430. Milano (Carmel.) i. 



433. Marchetti. 



Ex libris italiani 165 

FERRERÒ Filippo Conte Della Marmora (Torino). — 
Inquartato: nel i^ e 4^ d'argento al leone d'azzurro 
armato e linguato di (rosso) ; nel 2^ e 3^ d'argento 
all'aquila spiegata di nero e coronata dello stesso, 
imbeccata e armata di (rosso). Lo scudo, cimato 
dalla corona di marchese, è circondato dal collare 
della SS. Annunziata. Sotto allo scudo : Filippo 
Ferrerò della Marmora. — Inc. in rame 47 X 55- 
Verso il 1780. 

(Il T. n. a Torino il 22 aprile 1719; m. il 12 gen- 
naio 1789. Occupò le più alte cariche nell'esercito, 
nella diplomazia, nello Stato, nella Corte. Fu Gran 
Conservatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Laz- 
zaro e cavaliere della SS. Annunziata). 

FERRERÒ Vincenzo (Racconigi). 

1. A stampa i in riga, contorno tipogr.: Vincenzo Fer- 
rerò. 15 X 39- Verso il 1810. 

2. A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Vincenzo Fer- 
rerò. 39 X 46. Verso il 1810. 

(Attribuito a V. F. n. a Racconigi il 24 marzo 
1750, presidente del Senato di Genova (1816) ecc. 
M. il 2 marzo 1836). 

FERRETTI ... — In un ovale tipografico di foglie e 
rose, a mano : Ab.^ Ferretti. 67 X 34- Verso il 1820. 

FERRETTI Corrado (Italia ?) — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr. : Of The library of M.^' Conrad 
Ferretti Esq.^' — Su carta azzurra 45 X 69. Verso 
il 1820. 

FERRETTI G. B. (Ancona). — Come la vignetta 
n. 279. — Inc. di Giovanni Maria Corona, 200 X 160. 
Datata 1601. 

(Il T. fu giureconsulto e letterato. Esercitò la ma- 
gistratura nelle prov. di Romagna, Marca e Umbria. 



i66 Ex libris italiani 



Sostenne varie ambascierie e prese parte al lavoro 
per la preparazione degli Statuti Anconitani, pub- 
blicato da Astolfo de Grandis (1556). A Venezia 
stampò nel 1587 e nel 1602, due opere giuridiche. 
Appartenne all'Accademia dei Catenati. Su questo 
ex libris, fino ad oggi ritenuto unico, il possessore 
L. Battistelli, scrisse un articolo interessante nella 
Rassegna d'Arte di Milano del 1904). 

PESTI (De) Giuseppe Innocenzo (Tirolo e Venezia). 
— Vignetta rappresentante una villa di campagna, 
a sinistra un portico, a destra un obelisco. La vi- 
gnetta è incorniciata nella parte superiore da un 
nastro con nome manoscritto /o^^/y^ .S". R. I. Eques 
de Festi. Sulla base dell' obelisco : Campo Bruno ; 
ed appeso al nastro uno scudo. Inquartato: nel 1^ 
e nel 4° di rosso, al monte di verde, ombrato d'ar- 
gento, sormontato da tre stelle d'oro poste a trian- 
golo 2 e I ; nel 2^ e 3^ di nero alla croce (patriar- 
cale) gigliata e angolata di quattro raggi gigliati 
d'oro. Lo scudo è cimato dalla corona di conte. — 
Inc. in rame di C. Dall'Acqua su disegno di Luigi 
Sartori 64 X 90- Verso il 1790. 

(Il T., n. a Rovereto il 17 marzo 1747, fu Consi- 
gliere Aulico dell'ultimo vescovo principe regnante 
di Trento. Giureconsulto di fama europea, fu no- 
minato Conte del S. R. I. nel 1790. Nel 1796 fu 
fatto arrestare da Napoleone Bonaparte e inviato 
in ostaggio a Milano. Dell'arresto ne intese le con- 
seguenze la biblioteca Festi, la quale nell' assenza 
del proprietario andò quasi tutta dispersa per opera 
dei francesi. Il T. m. in Trento il 2 dicembre 1813). 

PEZZI Giulio (Cremona). 

I. In un quadrato, formato da foglie, un doppio circolo, 
all' ingiro del quale : Ex libris Giulio Fezzi. Nel 
circolo un quadrato, ornato, entro cui un tipografo 
gira il torchio. Sotto a questo : Cremona. — Inc. in 
zinco di color bruno 50 X 5o- Verso 1903. 



I 



Ex libris italiani 167 

2. Vignetta : sullo sfondo formato da uno scaffale con 
volumi, due puttini giuocano a nascondersi dietro e 
sotto i volumi. — Inc. in zinco 85 X 75- Verso il 1906. 

(Il n. 2 fu tirato su carta di vario colore. Il T. 
esercita l'arte tip. in Cremona). 

FIANDRINI . . . (Ravenna). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr. : Est Sanati Vitalis Ravennae ad usutn 
D. Benedicti Fiandrini a Bononia ejusdem Monasteri 
Professi. 63 X 22. Verso il 1790. 

FIBBIA FABRI Camillo (Bologna). — Interzato in 
fascia : nel i^ d'oro all'aquila di nero coronata del 
campo; nel 2^ d'azzurro al cane levriere nascente 
d'argento, coUarinato di rosso; nel 3^ d'argento a 
due fibbie di nero {Fibbia). In punta uno scudo : 
partito nel i^ d' azzurro all' aquila d' oro coronata 
dello stesso {Principi del Medico) \ nel 2*^ interzato 
di fascia ^) di azzurro al bue passante d'argento, 
b) di rosso alla pianta di.... al naturale, e) di rosso 
al monte di tre cime d'argento movente dalla punta, 
alla riga d'argento attraversante sull' ultima parti- 
zione : al capo cucito d'azzurro caricato di tre gigli 
d'oro. Una bordura d'argento circonda lo scudo. 
Leggenda : // Marchese Camillo Fibbia Fabri de* 
Principi del Medico. Scudo sormontato da un elmo 
posto di fronte entro a una corona ducale. Cimiero 
sull'elmo: l'aquila dello scudo tenente nel becco 
un nastro d'argento col motto : Caroli V MIunus. 
Lo scudo è posto sopra un manto di porpora fran- 
giato d'oro e foderato d' armellini. Nella bordura 
d'argento (fra il principio e la fine della leggenda) 
in caratteri minuti il nome dell' incisore : Mellini. 
— Inc. in rame 78 X 65. Verso il 1830. 

(I Fibbia derivarono dai Castracane, già signori di 
Lucca. Stabilitisi in Bologna vi ebbero tosto grado 



i68 Ex libris italiani 



senatorio. Carlo V creò Alessandro di Bolognino 
cavaliere aurato (1533Ì donde il motto : Caroli V 
Munus, che si legge nello scudo). 

FIERI Giovanni (Castelnuovo Garfagnana). — A stampa 
in 4 righe, cont. tipogr. : di Gio. Martino Maria 
Fieri di Castelnuovo in Garfagnana. 50 X 92. Verso 
il 1780. 

FIGAROLO TARINO DI GROPELLO (Torino). — 
Come la vignetta n. 285. — Inc. all'acqua forte di 
E. Naim 90 X 72. Eseguita nel 1904. 

FILIPPA Gaetano Giusto (Piemonte). — A stampa in 
3 righe, con . doppio contorno tipogr. : Ex libris 
Caj etani /usti Filippa S. T. D. 63 X 3^- Verso il 
1830. 

(Il ramo primogenito di questa famiglia si estinse 
nel cardinale Carlo Giuseppe, arcivescovo di Ver- 
celli, m. nel 1802). 

FILIPPI Francesco Luigi. — A stampa in 7 righe, 
cont. tipogr. : Francisci Aloysi Filippi Bibliothecae 
Catalogo adscriptus Anno 77 . . . 53 X 74- Verso 
il 1750- 

FILOMARINO Pasquale (Napoli). — Come la vignetta 
n. 289. (Gli scudi di Filomarino e di Rospigliosi 
accollati. — Inc. in rame 99 X 79- Verso il 1800. 

(Il T. duca di Torre e principe di Boviano, aveva 
titolo di 79 baronie, 11 marchesati, 8 ducati e 9 
principati (!!!). 

FILONARDI (Roma). — Come la vignetta n. 281. - 
Inc. in legno 42 X 40- Verso il 1760. 

FINALMARINA - Congregazione del S. Redentore. 
— A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Co?ig. 



Ex libris italiani 169 



^'kS'. Red. Finarii. Class.... Se et.... Lo cui.... Num.... 
31 X 76. Verso il 1820. 

F'IORENTINI Antonio (Napoli ?) — Come la vignetta 
n. 303. — Inc. in rame 70 X S^- Verso il 1750. 

FIRENZE. 

1. Scuole Pie. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : 
Biblioth. Dom. Prof. Florent. Schol. Piar. 86Xi9- 
Verso il 1820. 

2. Delle stesse. — Come al n. i, in 3 righe: Biblioth. 
Schol . Piar, in Domo Probationis prope Florentiam. 
26 X 95- Verso il 1790. 

3. Accademia della Crusca. — In una cartella barocca, 
ornata di spighe e cimata dal giglio fiorentino, il 
buratto. Sotto: In Firenze. — Inc. in legno 49X42 
(l'ine). Verso il 1840. . 

(Ex libris assai dubbio). 

4. Abbazia di Calenzano. — In . una cartella barocca 
una cometa in punta di 8 raggi. — Inc. in legno 
43 X 36. Verso il 1770. 

5. Dello stesso. — Come al n. precedente, ma 44X35. 

6. Biblioteca Magliabecchiana. — A stampa in 6 righe, 
cont. tipogr. : P. Magliabechianae Bibliothecae Ca- 
millus Ciaraìnellius Ancisanus J. V.. D. Qui Et 
Orang -Utang Valido Legtim Ritu. D. D. Annis 
MDCCCXXXIII. 23 X 49. Datato 1833. 

7. Gabinetto di lettura. — In un contorno litogr. a 
cornice, in 3 righe: Gabinetto di lettura, — Lit. 
46 X 70» Verso il 1810. 

FIRMIAN Conte Carlo. — Come la vignetta n. 299. 
— Inc. in rame 106 X 128. Verso il 1750. 

(Del T. parlano lungamente : J. Gelli {Archibugiari 
di Milano), e il Gelli e Moretti {Gli Armar oli mi- 
lanesi - I Missaglia e la loro casa). Il co : Carlo 



170 Ex libris italiani 



signore di F. ecc.; cavaliere dell'Ordine del Toson 
d'oro; Consigliere intimo, ecc.; Sovraintendente 
generale delle II. RR. Poste in Italia; Vice Go- 
vernatore de' Ducati di Mantova, Sabbioneta ecc.; 
fu uomo di sapere, illuminato ed amò l'Italia). 

FISKE WILLARD (Firenze). — Vignetta: un codice 
aperto ; sulla pagina di sinistra la lettera j^ e su 
quella di destra la lettera F, ambedue nello stile 
delle miniature del 400. — Fotoinc. in rame 49X50- 
Verso il 1890. 

(Il T. cittadino americano, domiciliato a Firenze 
fu a lungo bibliotecario della Cornell University di 
Ithaca, e della Astor Library di N. York. Possiede 
due raccolte cospicue di volumi. Petrarchesca e 
Irlandese, delle quali compilò il catalogo). 

FLAUTI Giavanni. 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Appartiene 
alla Biblioteca privata del Cav. V. Flauti e del fi- 
glio Giovanni. — Su carta verdina 41 >< 7o- Verso 
il 1860. 

2. Come il precedente su carta rosa. 

FLONCEL Alberto Francesco. (^Parigi). — Come la vi- 
gnetta n. 301. — Inc. in rame 84 X 62. Datata 1731. 
(N. a Lussemburgo (1697), riunì una cospicua 
bibl. di libri italiani, della quale il Cressonier fece 
un catalogo, ora rarissimo (1774). Amantissimo della 
letteratura italiana, ebbe a consorte Giovanna Fran- 
cesca di Lavau (1715-1764), la quale tradusse in 
francese alcune commedie di Goldoni. Il figlio Al- 
berto Gerolamo (n. 1747) nel 1767 tradusse in fran- 
cese il Saggio della vita e delle opere di Galileo). 

FLORIANO DEL SECOLO. — Paesaggio e vignetta 
stile floreale : un satiro ed una ninfa osservano una 
chiocciola. In alto : Me rebus quaedam divina vo- 



Ex libris italiani 171 



luptas =; percipit atque horror. In basso : Floriano- 
Dei Secolo. — Inc. in zinco su disegno di A. Ba- 
ruffi: 75X34- Verso il 1900. 

FOGAZZARO Antonio (Vicenza). — Come la vignetta 
n. 282. — Inc. in zinco, composizione di Martini 
n X 50- Verso il 1905. 

(Il T. senatore del Regno e decoro della nostra 
letteratura, è il celebrato autore del Piccolo Mondo 
antico^ Piccolo Mondo moderno^ Il Santo ^ ecc. 

POLLINI Vincenzo (Firenze). 

1. Come la vignetta n. 288. — Inc. in rame 64X45- 
Verso il 1800. 

2. Armi come nel precedente, lo scudo posto in una 
cartella in stile Luigi XV. In una inquadratura, 
sotto le armi: Ex Libris Vincentii Follini Fioren- 
tini Bibliothecae Quercetanae. 

(Il T. appartenne alla Crusca. Tra le sue pub- 
blicazioni evvi la Lezione sopra due edizioni del 
secolo XV. ecc. (1831). Il 2^ ex-libris serviva per la 
biblioteca della villa di Querceto presso Monte- 
catini). 

FOLLINI Giorgio (Piemonte). — In un contorno in- 
ciso in 2 righe : George Follini Professeur de Phi- 
losophie. — Inc. in rame 47 X 69. Verso il 1800. 

FONTANELLATI v. S. VITALE. 

FONTANELLI Alfonso (Reggio Emilia). 

1. Come la vignetta n. 301. — Inc. in rame 77X61. 
Datata 1736. 

2. Armi simili al n. i. Varianti in alcuni smalti. Sul 
tutto : di rosso (in luogo d' oro) all' aquila bicipite 
di nero coronata nel campo. Cimiero, sopra a una 
corona di marchese : un angelo tenente un nastro 



172 Ex libris italiani 

col motto : Bisce pati vincere si vis. Lo scudo in 
una cartella barocca; esternamente la data: ///j. 
— Inc. in rame 220 X i55- Datata 1773. 

(Il T., n. a Reggio nel 1707, studiò a Modena, 
e quindi viaggiò per V Europa ed ebbe 1' amicizia 
di Voltaire, Maupertius e Mairan. Fu stimato da 
Luigi XV (d'onde i gigli di Francia nello stemma). 
Ministro della guerra nel Ducato (1755), ideò la co- 
scrizione militare moderna. La sua ricca biblioteca 
era nota in tutta Europa. M. a Modena nel 1777). 

FOPPA Giuseppe (Milano ?) — Spaccato : nel i^ di 
rosso alla corona di marchese di.... sormontata da 
tre gigli di.... ordinati in fascia; nel 2^ di verde al 
rastrello di.... posto in fascia. Allo scudo, sormon- 
tato dalla corona di marchese, è appeso un nastro 
con : D. Joseph. Poppa S. V. Annos Natus 17 14. 
Idus Septenib. Orate prò fne misero peccatore. — 
Inc. in rame 65 X S^- Datata 1714. 

FORLÌ - S. Teresa (Carmelitani Scalzi). — Incappato 
d'argento e di lionato scuro, quest'ultimo finiente 
in croce, accompagnato da tre stelle dell'uno nel- 
l'altro, due in campo una in punta. Cimiero, sopra 
a una corona ducale, sormontata da dieci (invece 
di otto) stelle d'oro, un braccio destro, vestito di 
lionato scuro impugnante una spada d' argento. 
Nella cartella dello scudo s'intreccia un nastro con: 
Biblioth. PP. Carm. D. S. Theres. Forol. — Inc. 
in legno 81 X 65. Verso il 1750. 

FOREST Giuseppina (Piemonte). — A stampa in i 
riga, contorno tipogr. : Josephine Foresi. 17 X 53- 
Verso il 1790. 

FORMENTI Pietro (Tirolo e Veneto). — Come la vi- 
gnetta n. 277. — Inc. in rame 127 X 87. Verso 
il 1800. 



Tavola LXXVII. 




435. Musotti. 




'^^liU 







437. Messina. 








436. Medicina. 



43». MangiUi. 



Tavola LXXVIII. 




440. Medici-Marignano. 






441. Manzoni. 



Tavola LXXIX. 




■14:2. Milano (Accorti) 21. 








443. Minieri. 




BE MAtTRA 

446. Matera (De). 




^ ì lA ra Bt 10 T^ J Vi, I A K i 



Ui 



F £T M 



444. Majnoni. 



447. Monaldìni. 



Tavola LXXX. 




.^i#é 



448. Madenia. 




•4-1:9. Tvlassimino G. 





451. Mezzabarba. 




452. Marsìli. 




450. iNfariscotti. 



453. Malacrida. 



Ex libris italiani 173 

FORNACIARI G. (Firenze - Lucca). — In un riqua- 
dro tipogr.: G. Fornaciari. 13 X 65. Verso il 1860. 

FORNARI (De) Jeannette (Genova). — A stampa in 
oro, contorno tipogr. pure in 0x0 \ Jeannette De For- 
nari. — Su carta rossa 32 X 97- Verso il 1800. 

(La bibliot. venne posta in vendita a Roma nel 
marzo 1896 dal libraio D. G. Rossi). 

FORNARI - Famiglia (Fabriano). — Vignetta rettan- 
golare n. 290. Inc. in zinco su disegno di A. Ba- 
ruffi 63 X 28. Verso il 1902. 

(Questo ex libris si trova stampato a tergo del 
frontespizio di : La Famiglia Fornari nell'indtistria 
e nell' arte fabriense del D.r Giuseppe Cosentino di 
Bologna). (Boi. Garagnani 1902). 

FORNI Giambattista (Piemonte). — Come la vignetta 
n. 300. — Inc. in rame 52 X ^i- Verso il 1780. 

(Fu vice intendente e vice conservatore generale 
dei boschi ecc. (1781-1790); funzionò da primo Com- 
missario di Guerra presso l'ufficio generale del soldo 
(1791). Consigliere « d' arrondisseìnent » nel 1812 in 
Alessandria). 

FORTI Gian Battista. — Come la vignetta n. 298. — 
Inc. in rame 54 X 55- Verso il 1760. 

FORTINI Giuseppe (Toscana). — A stampa in i riga, 
contorno tipogr. : Cons. Giuseppe Fortini. 16 X 60. 
Verso il 1850. 

FOSCARINI Niccolò (Venezia). — - Come la vignetta 
n. 283. — Inc. in rame 79 X 63. Verso il 1760. 

(Di questo ex libris esiste una ristampa moderna. 
Nato a Venezia il 23 agosto 1732, Procuratore di 
S. M^rco e Senatore (1773); Ambasciatore della 
Rep. a Vienna (1777). Marco Foscarini, doge, or- 



174 E^ libris italiani 



dinò e aumentò la bibliot. I manoscritti e i podici 
nel 1801 passarono alla Imperiale di Vienna per 
offerta fattane dagli eredi del Fos carini. L^ altra parte 
fu venduta a Venezia nel 1800). 

FOUCARD C. (Venezia ?) — Sul piatto anteriore di 
un volume la leggenda : Dei libri di C, Foucard^ 

N..,, [V. B. p. 194). 14 X 20. Verso il 1870. 

FOURCAULT. — Come la vignetta n. 294. — Inc. 
in rame 64 X 97- Verso il 1770. 

(Il p. Fourcault de' Minori Oss. formò a Macon 
un importante museo ornitologico. Si stabilì a Parma 
come ornitologista dell'Infante. Il gabinetto da que- 
sti formato passò all'Università di Parma alla morte 
del p. F.). 

F. R. D. C. . . . — Intrecciate. — Inc. in rame 26X22. 
Verso il 1840. 

FRAGGIANI Nicola (Barletta). — Come la vignetta 
n. 274. — Inc. in rame 99 X 77- Verso il 1740. 

(Il T., n. a Barletta il 29 aprile 1680, nel 1712 
fu a Vienna amico di Leibnitz. Esercitò l'avvoca- 
tura. Nel 1724 segretario del Regno di Napoli, nel 
1743 Marchese e Regio Consigliere. M. nel 1763. 
Con lui si estinse la famiglia e la casa De Petris 
ne ereditò il nome e l'arma). 

FRAGANESCHI Ignazio Maria Pio. (Cremona). — 
Come la vignetta n. 278. — Inc. in rame 95 X 92. 
Verso il 1750. 

(Il T. nel 1749 era vescovo di Cremona). La fa- 
miglia originaria di Germania, trapiantata in Cre- 
mona sino dal tempo degli Ottoni e degli Furici. 
L'ultimo dei F. fu un Alessandro, insignito del ti- 
tolo di marchese. Il T. fu eletto vescovo da Be- 
nedetto XIVj.* 



Ex libris italiani 175 



FRANCESCHI Conte G. (Pisa). 

1. Armi come nella vignetta n. 286. Lo scudo posto 
in una cartella barocca, sostenuta da due angeli, è 
sormontata dalla croce di abate e dal cappello di 
vescovo. Nell'angolo inferiore sinistro le iniziali del- 
l'incisore C. C. f. — 99 X loo- Verso il 1750 (?) 

2. Come il precedente ; la cartella non è sostenuta da 
angeli. — Inc. in rame 57 X 47- Verso il 1750 (?) 

3. Come il n. i. — Inc. in rame 58X49- Verso il 
1750 (?) 

(Il T. fu vescovo di Arezzo). 

FRANCESCHI Federigo (Pisa). — Inc. in legno in 
3 righe: Avv. Federigo Franceschi. 23X45- Verso 
il 1820. 

FRANCESCHI (Milano). — In 2 righe: De la Biblio- 
thèque du General Franceschi. — Incisione in rame 
24 X 60. Verso il 1810. 

(N. a Milano verso il 1770, fu generale nell'ar- 
mata napoleonica nello S. M. di Massena. Barone 
dell' Impero, partecipò alla campagna di Spagna). 

FRANCHI Alessandro. — Cartellino ottagonale : nel 
centro uno spazio bianco per le segnature ; su i lati : 
Ex libris Alexandri Cardinalis Franchi. — Lit. in 
azzurro 35 X 5i- Verso il 1875. 

(N. a Roma il 25 giugno 1819. Arcivescovo in 
partibus di Tessalonica. Pio IX lo nominò cardi- 
nale nel 1873). 

FRANCO Giacomo. — In una corona fiorita : Gia- 
como Franco. — Inc. in rame in azzurro 28 X 43- 
Verso il 1850. 

FRANCOLINI Raffaele. (Fermo). — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr.: Biblioteca del C. Raffaele 
Francolini. N.... 31 X 45- Verso il 1860. 



176 Ex libris italiani 



(La famiglia del T., patrizia fermana, decorata 
del titolo- comitale, si trapiantò in Francia nella 
prima metà del sec. XIX). 

FRANCONE (Napoli): — D'oro a tre rose di quattro 
foglie di rosso (bottonato d'argento) al capo d'az- 
zurro caricato d'un leone leopardito d'oro (armato 
e linguato di rosso). Lo scudo, cimato dalla corona 
di marchese, è sormontato da un elmo posto di 
fronte. Cimiero: un'aquila e un drago affrontati. 
Lo scudo è posto in una cartella appoggiata ad 
una parete ornata di festoni di fiori. \\\ 2X\.o\ Juvat 
prudentia vires. Sotto: Insignia Franconum Fami- 
liae. Fran. Solimene inv. Joseph. Maillard Seul. 
Neap. — Inc. in rame 245 X 1^9- Verso il 1760. 

(I signori B. e P. affermano che questo è l'ex 
libris italiano di maggiori dimensioni, da loro rin- 
venuto. Però oggi altri ne furono trovati di dimen- 
sioni maggiori). 

FRANSONI. 

1. Fransoni Agostino (Genova). — Come la vignetta 
n. 275. — Inc. in rame 41 X3i- Datata 1636. 

(Di questo ex libris esistono ristampe. Il T., 
n. nel 1573, fu poeta ed oratore e dalla Repub- 
blica ebbe incarichi delicatissimi. Si occupò di sto- 
ria, di araldica e di genealogia. {Nobiltà di Genova, 
Genova, Calenzano e Forroni 1616). M. il 23 luglio 
1658). 

2. Fransoni ... — Arma come al n. i. Sormontata 
dalla corona di marchese e dagli attributi religiosi 
di arcivescovo, e sul tutto il cappello cardinalizio. 
Lo scudo è circondato dal gran cordone Mauriziano 
e dal Collare dell'Annunziata. — Inc. in legno 
58 X 65. Verso il 1810. 

(Il T. fu arcivescovo di Torino), 



Tavola LXXXI. 



-- , 


^ 


fc^^^^^^É 


^i 


^mS^S^ 


8 


p^^^^^^^^^^^^^ 


^H 


^r"~^|.4f4A MAWA MMSÌCU ROSSI " f^ 




4:54, Marsigli-Rossi. 



457. Maffoni. 




456* Mound. 



459. Malaguzzi. 



Tavola LXXXII. 




9sh\JA% A%A i \ I'' 



460. Milano (Zecca) i6. 




461. Massimino. 



462. Martelli. 



Tavola LXXXIII. 




465. Mezzanelli. 



468. Modenesi. 



Tavola LXXXIV. 





471. Maggi. 



469. Magnocavallo 





470. Morosini. 






472. Mancini. 




473. Niccolini-Sirigatti. 



Ex libris italiani 177 



FRANZ! BROGGI Maria (Intra). — In una ricca car- 
tella ornata di foglie e fiori, su cui riposano due 
puttini dormienti: leggesi, in alto in un riquadro : 
igo6; in un ovale centrale: Ex Libris Maria Franzi 
Broggi, in 3 righe, e più sotto, pure in un riqua- 
dro: M. E. B. (iniziali del nome della titolare). — 
Inc. in zinco 74 X 47- Datata 1906. 

FRATE (Del) Pietro (Carcegna). — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr.: Del Parroco di Carcegna Pietro 
Del Frate. 25 X 35- Verso il 1810. 

FREDDI Giuseppe (Mantova). — Come la vignetta 
n. 291. — Inc. in rame 77 X 52. Verso il 1760. 

FRESCOBALDI Lorenzo (Firenze). — Come la vi- 
gnetta n. 289. — Inc. in rame 63 X 47- Verso il 
1750. 

(La famiglia del T., originaria di Germania, ebbe 
signoria su Malmantile e altri luoghi in Val di 
Pesa). 

FRESIA DI ODALENGO (Torino). 

1. Come la vignetta n. 280. — Inc. in rame dello Sta- 
gnon 100 X 73- Verso il 1780. 

2. In uno scudo accostato da un ramo di quercia e 
da uno di alloro e sormontato dalla corona di conte, 
scritto a mano: A. Fresia C. C. — Inc. in rame 
44 X 42. Verso il 1820. 

FRETTA Carlo (Piemonte). — A stampa in i riga : 
Del Can. D. Carlo Fretta. 2 X 45- Verso il 1850. 

FRÉZET Giovanni (Mentoulles - Pinerolo). — A stampa 
in 3 righe, contorno tipogr.: De la Bibliothèque du 
Prétre Jean Fre'zet de Mentoulles (Pò). 30 X 69. 
Verso il 18 IO. 

J. GeLLI. 12 



178 Ex libris italiani 

FRIGERIO Nepomuceno (Milano). — D'(azzurro) alla 
pianta di melo, nudrita sulla pianura erbosa, il tutto 
al naturale, al capo d'(oro) caricato di un'aquila 
coronata di nero. Lo scudo è cimato da un elmo 
di cavalleria ornato da lunghe piume ed è posto 
superiormente ad un contorno ornamentato che 
racchiude V iscrizione : Ex Bibliothceca (sic) Joan- 
nis Nepomuceni Erigevi. — Inc. in rame 50 X 62. 
Verso il 1800. 

(N. a Milano il 25 maggio 1776, possedette una 
ricca bibliot., dispersa alla sua morte (31 dicembre 
1837) ^ i^ parte ricuperata dal nipote Carlo, m. il 2 
febbraio 1896). 

FRIOZZI Pasquale (Napoli). — Come la vignetta 
n. 306. — Inc. in rame 70 >< 4^. Verso il 1790. 

(La famiglia Friozzi ottenne il titolo di marchese 
nel 1791 da Ferdinando IV di Borbone). 

FUMAGALLI Giuseppe (Firenze). — Vignetta : uno 
scaffaletto di libri racchiuso fra ornati : superior- 
mente una targa con Ex libris; sotto le lettere 
G. E. intrecciate. Sui volumi alcune iniziali for- 
manti il nome : G. Eumagalli. Sotto, a destra, il 
nome del disegnatore : A. Montalti igoo. — Inc. in 
zinco 40 X 37- Datata 1900. 

(Il T. n. a Firenze il 27 luglio 1863, ha scritto 
con molta competenza e grande dottrina intorno 
alla bibliografia e alla biblioteconomia e su altri 
argomenti. Erudito e colto, ha fondato l'Almanacco 
italiano (Bemporad), e fu iniziatore della beneme- 
rita Società Bibliografica italiana. Dal 1896 dirige 
la Bibl. Nazionale di Brera in Milano). 

FUSTINONI Alessandro 'Carlo (Venezia). — A stampa 
in 4 righe, contorno tipogr. : Ex libris Alexandri 
Caroli Eustinonii, Veneti. — Su carta azzurrata 
59 X 80. Verso il 1820. 



Ex libris italiani 179 



GABALEONE Conti di SALMOUR (Torino). 

1. Gabaleone Casimiro. — Armi eguali a quelle della 
vignetta n. 339. Lo scudo accollato a una croce 
trifogliata d'argento ed è cimata dalla corona di 
marchese. Il tutto sull'aquila bicipite, sormontata 
dalla corona imperiale. In un nastro: Del Cav, di 
Salmour, — Inc. in rame 64 X 64. Verso il 1770. 

2. Come la vignetta n. 339. — Inc. in rame 64 X 64. 
Verso il 1760. 

(Il T. cap. di artiglieria, governatore dei Duchi 
d'Aosta e del Monferrato (1768), Gran Croce dei 
SS. Maurizio e Lazzaro, ecc. Cavaliere dell'Annun- 
ciata (1788), Governatore di Torino (1791), morì ai 
II luglio 1799). 

3. Sigilliforme ovale a timbro: Conte Salmour in un 
doppio contorno. 17 X 3i- Verso il 1800. 

4. Gabaleone Ruggero. — Armi come nella vignetta 
n. 339. In alto: Bibliothèque de M.^ le CM de Sal- 
mour; sotto, in un nastro: Vigilantia fidelitas. N..., 
— Inc. in rame 44 X 36. Circa il 1835. 

(Il T. fu deputato, poi senatore e ministro. Con 
lui si spense la famiglia G.). 

GABBI Antonio (Reggio Emilia). — A stampa in 3 
righe, in un contorno: Marchionis Antonii Gabbi 
Regiensis. — Cont. ine. in legno 39 X 72. Verso 
il 1780. 

GABRIEL Giacomo (Venezia). — Come la vignetta 
n. 334. — Inc. in rame del Picino 146 X 100. Da- 
tata 1660. 

(Il co : Giacomo Gabriel fu luogotenente gene- 
rale per la Rep. Veneta nel Friuli. La famiglia fu 
tra le più illustri, di Venezia a cui dette senatori, 
podestà, avvogadori e molti letterati, fra cui Ti- 
fone (1530). 



i8o Ex libris italiani 

GABRIELLI (Roma). 

1. Gabrielli Mario. — Armi come nella vignetta n. 347 
(Gabrielli), è cimato dalla corona di principe. — 
Inc. in rame 60 X 50. Verso il 1820. 

2. Gabrielli Mario e Cristina Bonaparte (Scudi accol- 
lati di). — Come la vignetta n. 347. — Inc. in 
rame 63 X 49- Verso il 1820. 

(Il principe Mario (1773-1840), nel 1815 sposò la 
princip. Cristina Carlotta (1795-1865) figlia di Lu- 
ciano B. principe di Canino e di Musignano). 

GADDI .... (Firenze). — In una cartella barocca : 
d'azzurro alla croce trifogliata d'oro. Il tutto in ri- 
lievo a secco. 47 X 30- Verso il 1850. 

GALANTE Andrea (Balestro). — A stampa in 5 ri- 
ghe, cont. tipogr. : Ex libris Andreae Galante Pa- 
lesivi Chirurgiae, et Medicinae Doctoris. 2)1 X 54- 
Verso il 1820. 

GALANTE Andrea (Voghera). — Vignetta: entro a 
una ricca cornice, una civetta è posata sui libri 
aperti; sullo sfondo la cupola di S. Pietro a Roma. 
In alto: Ex libris ; audacter coepi opperiendus finis; 
sotto: Andrea Galante. Sul lato destro ^^intrec- 
ciate {A, Bilchner di Lipsia) del disegnatore. — 
Inc. in zinco 117 X loS. Verso il 1890. 

(Il T. è professore di Diritto ecclesiastico nel- 
rUniv. di Insbruck ed ebbe a condursi degnamente 
durante le barbare gesta della plebaglia e della 
studentesca di codesta città nelle brutali aggressioni 
agli italiani nel 1904. Pubblicò il primo articolo 
italiano sugli ex libris. {Emporiwm, Aprile 1897). 

GALDI Francesco Maria. — D' argento alla pianta 
di . . . addestrata da un leone di . . . rivoltato ed 
affrontato al tronco, cimata da un gallo rivoltato 



Ex libris italiani 



di . . . e sormontata da tre stelle di otto raggi di . . . 
ordinate in fascia. Lo scudo, in una cartella Luigi 
XVI, è cimato dalla corona di marchese. In un 
nastro, sotto : Ex Lib. M, Galdi. — Inc. in rame 
70 X 53- Verso il 1780. 

GALEAZZI. 

1. Galeazzi ... — D' azzurro alla torre di . . . aperta 
di rosso cimata da un gallo di ... ed accostata da 
due stelle di sei raggi d'oro. Lo scudo in una car- 
tella ornata da nastri svolazzanti. Sotto, il nome : 
Galeazzi. — Inc. in rame 5oX45- Verso il 1770. 

2. Galeazzi S. . . — D'argento alla torre di . . . aperta 
e finestrata di . . . fondata sopra un terrazzo al na- 
turale, cimata da un gallo di ... ed accostate dalle 
lettere maiuscole ^9. G. — Inc. in rame 44 X 56. 
Verso il 1770. 

GALIMBERTI Giuseppe Antonio (Crescentino). — A 
stampa in 5 righe, contorno tipogr. : Ex libris T. 
V. D . Josephi Antonii Galimberti Crescentinensis. 
37 X 64. Verso il 1780. 

GALLIANI Rinaldo. — A stampa in 2 righe, in un 
ricco riquadro tipogr. : // Dottor Rinaldo Galliani. 
56X116. Verso il 1780. 

GALLIZIANO D'ARACHE (Piemonte). — Come la 
vignetta n. 311. — Inc. in rame 80 X ^3' Verso 
il 1760. 

(Giuseppe Antonio ebbe 1' investitura di Arache 
^ nel 1753. Questo feudo passò ai Bertalazzone nel 
1777)- 

GALLIZIOLI (Bergamo). — Come la vignetta n. 310. 
— Inc. in rame 70 X 60. Verso il 1760. 



i82 Ex libris italiani 



(Forse appartenne a G. B. Gallizioli, lodato dal 
Landini, che a lui dedicò il poema « Il tempio della 
Filosofia » (Venezia 1755). Il T. pubblicò le : Me- 
morie istoriche della vita e delle opere di Girolamo 
Zanchi) (Bergamo. 1785). 

G ALLOTTA Luigi (S. Colombano). — A stampa in 
3 righe: Ex libris Aloysii Gallottae Praep. S. Co- 
lombani. 17 X 5i- Verso il 18 io. 

GALVANI Domenico (Venezia). — In una cornice 
in stile Luigi XVI : Ex Bibliotheca Dominici Gal- 
vani Ph. — Inc. in rame 67 > 50. Verso il 1790. 

GALVANI Giovanni (Bologna). — In un contorno in- 
ciso: Di Giovanni Galvani, — Inc. in rame in co- 
lore azzurro 30 X 54- Verso il 1840. 

(Il T. verso il 1840 era cancelliere della Univer- 
sità di Padova e membro del Collegio medico, ecc.). 

GALVANO Domenico. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr. : Ex libris Dominici Galvano Episcopi Ni- 
censis. 36 X 64. Verso il 1850. 

GAMBA Giuseppe. ... 

(So che esiste un ex 1. di G. Gamba, ma non 
ho potuto procurarmi quanto occorre per descri- 
verlo). 

GAMBA Ruggero, -r- In un ovale le maiuscole R. G. 
intrecciate e sulle aste delle lettere : Ruggero Gam^ba. 
— Inc. in rame 35 X 61. Verso il 1820. 

GAMBA DELLA PEROSA . . . (Piemonte). 

I. Armi come nella vignetta n. 308. — Inc. in legno 

64 X 75- Verso il 1760. 

(Questo ex 1. rarissimo fu da me rinvenuto in 

alcune opere appartenenti alla Bibl. Com. di Pi- 

nerolo). 



Ex libris italiani 183 

2. In una cartella ovale, ornata e sormontata da una 
corona di marchese d' argento (invece d' oro) al- 
l'aquila spiegata d'oro (invece di nero). — Inc. in 
rame %"] X 66. Verso il 1780. 

3. Gamba della Perosa Conte Gian Giacomo. — Armi 
del n. I in uno scudo ovale sostenuto da due leoni, 
sormontato dalla corona di conte con un'aquila. bi- 
cipite uscente d'oro. — Inc. in rame 86 X63. Verso 
il 1780. 

(Il T. acquistò il feudo di Perosa dal conte Pic- 
con nel 1758. I Gamba si estinsero nei Turinetti 
di Priero colla marchesa di Prie), (v. Turinetti). 

(Dei n. 2 e 3 acquistai il rame originale e pa- 
recchi esemplari da uno degli eredi della famiglia 
estinta. I due ex 1. sono incisi sui due piatti dello 
stesso rame). 

GAMBARA Cesare (Brescia). — Come la vignetta 
n. 323. — Inc. in legno 76 X 64. Verso il 1550. 

(Il T. n. a Brescia nel 1516, fu vescovo di Tortona 
(1548) in seguito a rinuncia del cardinale U. Gam- 
bara, suo zio. Ebbe vari carichi ecclesiastici e fu 
senatore regio di Milano. M. a Brescia nel 1591). 

CAMBINI Nicolò (Milano?) — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Nicolò Cambini di Giuseppe. 27X43- 
Verso il 1840. 

GARAGNINI Giovan Luca (Padova). — Come la vi- 
gnetta n. 314. — Inc. in rame 77 X 64. Verso il 
1780. 

GARAMPI Giuseppe (Rimini). 

1. A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Ex Biblio- 
theca Josephi Garampii. 56 X 35- Verso il 1770. 

2. Dello stesso. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 

Giuseppe Garampi, 35 X 55- Verso il 1770. 



Ex libris italiani 



(Il T. fu celebre archeologo ed erudito roma- 
gnolo. Nominato cardinale da Pio VI nel 1785, vi- 
veva a Roma nel 1788. Fu pure vescovo di Mon- 
tefiascone e di Corneto). 

GARGALLO Francesco (Napoli). — Inquartato: nel 
i^ e 4° d'azzurro al capriolo d'oro accompagnato 
da tre stelle dello stesso; nel 2^ e 3^ di rosso a 
cinque verghette d'oro. Sul tutto uno scudetto: 
d'argento al gallo di nero crestato e barbato di 
rosso. Lo scudo cimato da un elmo in profilo verso 
destra. Il tutto sopra un manto di porpora, fran- 
giato d'oro, foderato d'ermellini e cimato dalla co- 
rona di principe del S. R. I. Sotto all'incisione : 
Ex Bibliotheca GargaUio Marchionum Castri Leon- 
tini. Più in basso: D. Guerra ine. — Inc. in rame 
92 X 74 (solo lo stemma). Verso il 1810. 

(Il T. marchese di Castellino {Castri Le ontini) nel 
1843 era gentiluomo di Camera della Corte Borbo- 



GARIBALDI Nicola. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Ex libris Antonii Nicolai Garibaldi. 20X65. 
Verso il 1800. 

GARIMBERTI Venceslao (Parma). — A stampa in 3 
righe : Ex Libris Comitis Venceslai Garimberti. 
19 X 39- Verso il 1790. 

GASCO DI BOURGET E VILLADORINO Guido 
(Torino). 

1. Come la vignetta n. 351. — Inc. in rame, diam. 
mm. 65. Verso il 1775. 

2. Come il precedente, ma posto in una inquadratura. 
— Inc. in rame 79 X 72. Verso il 1775. 

(Il T. ebbe il feudo di Bourget e Villadorin (Mo- 
riana) col titolo di conte nel 1775. Nel 1787 era 
Intendente generale). 



Ex libris italiani 185 



GASTALDI Giovanni Agostino. (Saviglianó?). — Di 
nero a cinque fusi di . . . in banda. Lo scudo è ci- 
mato da lambrecchini e in giro: Io: Avgvstin Ga- 
staldvs. — Sigillo a stampa 22 X 18. Verso il 1820. 

GATTINI ... — In un ricco fregio monumentale con 
emblemi di arti e scienze : // Co7ite Gattini (Matera) 
in 2 righe. In alto, in un nastro : In Umbris ra- 
diant. — Inc. in rame 51 X 87- Verso il 1770. 

GAY Vittorio. — Sigilliforme, in stile gotico. Nel 
centro le lettere greche X P, poste sopra una croce 
accostata dalle lettere A. il. Nel bordo : Ex Bi- 
bliotheca Vittoris Gay^ Architecti. — Inc. in rame 
su carta rossa diam. mm. 53. Verso il 1850. 

GAYS Giacomo Maria (Vercelli). 

I* A stampa in 6 righe, contorno tipogr.: Ex libris 
Theologi lacobi Mariae Cays Cagionici Archi pre- 
sbiteri (sic) Metropolitanae, Rectoris Venerandi Se- 
minar ii, et Eqiiitis Religionis, et Ordinis SS. Mau- 
ritii et Lazari, 67 X 42- Verso il 1860. 

2. Stessa leggenda in 7 righe, composizione tipogra- 
fica. 64 X 44* Verso il 1860. 

3. Come il n. i, ma con Gays invece di Cays. 

(Il T. dal 1825 al 1860 fu canonico del Capitolo 
metrop. di Vercelli ; dal 1837 al 1860 rettore del 
Seminario. Deve essere morto verso il 1861). 

GAZOLA Lorenzo. 

1. A stampa in 2 righe, contorno tipogr.: Juris Lau- 
rentii Gazala. 16 X 4o- Verso il 1820. 

2. A stampa in 2 righe, contorno tipogr. : Ex libris 
Laurenzi Gazala. 24 X 50- Verso il 1820. 

G AZZERA Costanzo (Benvagienna e Torino). — Come 
la vignetta n. 312. — Inc. in rame 68 X 4o- Verso 
il 1800. 



i86 Ex libris italiani 



(Il T. fu abate, storico e archeologo di nome. N. 
a Benevagienna. Insegnò filosofia in Alessandria e 
in Savigliano. Fu bibl. dell'Univ. di Torino e se- 
gretario perpetuo dell' Accad. delle Scienze. Lasciò 
molti scritti e una ricca bibl. dispersa dopo la sua 
morte). 

CAZZERÒ (Piemonte). 

1. A stampa in i riga: Prefetto Cazzerò. 3X54- 
Verso il 1790. 

2. A stampa in 2 righe : Cazzerò Avvocato Fiscale. 
20X48. Verso il 1790. 

GAZZIERO Giuseppe. — In un riquadro tipogr. un 
libro chiuso ; lungo i lati della riquadratura : Ex 
libris losephi Cazziero P. Tolte et Le gè S. Aug. 
47 X 39- Verso il 1820. 

GELLI. 

1. Gelli Jacopo (Orbetello - Milano). — Come la vi- 
gnetta n. 341. — Inc. in zinco 63 X 95- - 1890. 

2. Come al n. i, senza inquadratura e senza leggenda, 

- Inc. in zinco 32 X 90- - 1891. 

Il n. 2 è pure stampato in verde e in rosso. 

La vignetta è tolta dall'opera: Cran simulacro 
deW Armi del Capoferro (1600) : e Pex 1. serviva a 
segnare i volumi della raccolta deìVArte dimicato- 
ria, di oltre 1200 volumi, formata dal T. Per es- 
sergli stati trafugati gli zinchi incisi, il T. li sostituì 
con il seguente: 

3. Come la vignetta n. 331. — Inc. in zinco 119X80- 

- 1905. 

(La vignetta è tolta dal frontispizio di un liber- 
colo del 1490). 

4. Come la vignetta n. 330. — Inc. in zinco 45 X 45- 

- 1902. 



Ex libris italiani 187 

(Questo ex 1. viene applicato ài volumi di lette- 
ratura, e si trova stampato anche in rossiccio e il 
disegno riproduce un piatto di Faenza del se- 
colo XVI). 

5. Come la vignetta n. 340. — Inc. in rame su dise- 
gno di L. Pasini 50 X 86. - 1900. 

Il n. 5 si trova stampato pure in verde e in rosso 
e con sotto un riquadro 26 X 87 nel quale si legge: 
Ex libris. Classe, Numero, e serve a segnare le 
opere sulle arti. 

(Il T. n. a Orbetello, prof, in lettere, fu capitano 
nel 41^ fant., ed ha pubblicato Numerose opere sul 
duello, sulla scherma, sulla letteratura, sulle armi 
antiche, ecc.). 

6. Gelli Fiorella. — In una ricca cornice la figura di 
una giovanetta emerge da un campo di papaver 
rhoeas. In alto : Vigilando conservo; in basso : Ex 
libris Fiorella. N. . . — Fotoinc. 117 X 67 eseguita 
nel 1903. 

7. Come la vignetta n. 337. — Inc. in zinco su dise- 
gno di Rubino. loi X 61 eseguita nel 1906. 

(La T., figlia al comm. I. Gelli, raccoglie libri 
d'Arte co' quali ha formato una piccola bibliot. di 
circa 500 opere. Ha pubblicato, in occasione delle 
nozze di un' amica, un breve studio su : due lettere 
iìiedite di Alessandro Tassoni. [Milano, Allegretti, 
1905])- 

GENE Giuseppe (Turbigo). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr. : Professor Gene. 36 X 32- Verso 
il 1825. 

(Il T. n. a Turbigo il 7 dicembre 1800 vi m. il 
13 luglio 1847. Laureato in filosofia dedicossi alle 
scienze naturali. Nel 1827 assistente a Pavia, nel 
1831 reggente e nel 1832 titolare della cattedra di 
storia naturale nella Univ. di Torino. Fu cavaliere 
Mauriziano e dell'Ordine civile di Savpja, ecc. La- 



Ex libris italiani 



sciò una cinquantina di scritti. Suo figlio Carlo fu 
generale e si distinse nel governo e nella difesa 
dell'Eritrea, e morì compianto comand. di divisione 

nel 1890). 

GENETTI Nicola (Modena). — Come la vignetta 
n. 335- — Inc. in rame 71 X S^- Verso il 1740. 

GENOVA. 

1. Società Ginnastica (?) — Vignetta riproducente il 
bassorilievo esistente nel Palazzetto A. Doria, in 
Piazza S. Matteo. Entro a una ricca cornice in una 
ghirlanda di quercia uno scudo cimato dall'aquila 
imperiale uscente e coronata sull'elmo di profilo a 
destra ornato da ricchi lambrecchini. Sullo scudo : 
S, G. S. — Inc. di A. Rossi 120 X io4' Verso il 1898. 

(Ex 1. dubbio, non essendo stato usato dalla T.). 

2. Biblioteca Civica Berlo. — A stampa in 2 righe 
inquadrate: Dono dei signori Giuseppe ed Amalia 
Torre. 68 X 20. 

(Il genovese cav. Giuseppe Torre, amico di Ros- 
sini, scrisse per questi alcuni libretti d'opera. Sposò 
la celebre ballerina Ferraris. Alla morte di questa 
ultima, avvenuta in Firenze verso il 1900, la ricca 
bibl. riunita dal defunto marito passò in eredità 
alla Bibl. Civ. Berlo di Genova). 

3. Libreria Arcivescovile. — A stampa in rosso in 3 
righe in un contorno litografato' in rosso : Libreria 
Arcivescovile Genova, 22 X 29. Verso il 1890. 

4. Scuole Pie. — A stampa in 3 righe: Bibliothecae 
Scholarum Piarunt Genuae. 21 X 44- Verso il 1750. 

(Gli Scolopi stabilironsi in Genova nel 1624, anno 
in cui aprirono anche le scuole. La Bibl. dei PP. 
nel 1867 passò ad aumentare quella dell'Università 
di Genova). 

5. S. Ambrogio. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
Ex Bibliotheca PP. Socie tatis Jesu Genuae Ì7i domo 
S. Am,brosii. 



I 



Ex libris italiani 189 



(I Gesuiti si stabilirono a Genova nel 1553, ed 
ebbero la sede presso la Chiesa di S. Ambrogio. 
Nel 1848 la Bibliot. dei Gesuiti, cacciati a furia di 
popolo, fu manomessa e in parte dispersa. Qualche 
volume ora fa parte -della Biblioteca Militare della 
Divisione di Genova). 

6. Bibliot. di S. Carlo. — A stampa in 7 righe, cont. 
tipogr.: Bibliothecae Congregai. Missionis Urbanae. 
S. Caroli Genuae. Pluteus . . . Gradus ... n. . . Ex 
legato. 94 X 62. Verso il 1750. 

7. Confraternita del SS. Sepolcro. — In una cartella 
barocca sormontata da una corona marchionale so- 
stenuta da due angioli di . . . alla croce di Gerusa- 
lemme di rosso. Sotto alla cartella un ramo di quer- 
cia e uno di palma in croce di S. Andrea, legati 
in punta da un nastro su cui: Confraternitas SS. 
Sepulcri. Nell'angolo inferiore destro: F.Amerigo 
sculp. G.\enuae'\ l'jii. — Inc. in rame 198 X i37- 
Datata 171 1. 

GENOVA Luigi (Torino). — In una losanga, in 4 
righe, a stampa : Ex libris presbyt. Aloysii Genova 
Taurinensis. 39 X 55- Verso il 1810. 

GENTILI Ferdinando (S. Lorenzo ?) — A stampa in 
4 righe, cont. tipogr.: Ex libris Ferdinandi Gentili 
Santi (così) Laurenti. 46 X 62. Verso il 1840. 

GENTILI Giuseppe. — A stampa in i riga; Ex Li- 
bris Joseph Gentili. 66 X 7- Verso il 1780. 

GENTILINI. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : 
Ex Bibliothecula Gentilini. 20 X 5i- Verso il 1830. 

GERACI Garibaldi (Palermo - Zurigo). 

I. In un circolo, sovrapposto ad un trofeo di spade, 
fioretti e sciabole da scherma, le iniziali G. G. in- 
trecciate. Sotto, in un nastro, il motto : Per aspera 
ad astra. — Inc. in zinco 50 X 37- Eseguita nel 1904. 



190 Ex libris italiani 

2. Una panoplia di armi da scherma. Sullo scudo : 
Per aspera ad astra; sotto: Ex libris G. Garibaldi 
Geraci, — Inc. in zinco 46 X 42. - 1906. 

fll T., celebrato e colto maestro di scherma ita- 
liano, da alcuni anni professa a Zurigo, ove gode 
delle simpatie e della stima generale per la com- 
pitezza dei modi, per la valentia della sua arte, e 
particolarmente per la sua onestà scrupolosa). 

GERBAIX DI SONNAZ Giuseppe (Verona). 

1. Come la vignetta n. 321. — Lit. 93 X 65. Datato 
1900. 

2. Come la vignetta n. 255. — Inc. in zinco 78X39- 
Verso il 1890. 

GERBINO Carlo (Piemonte). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr. : Ex libris Caroli Gerbino, 27X5r» 
Verso il 1820. 

GERBORE FREDERICK (Aosta). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipogr.: Bibliothèque 
des fréres Gerbore Frederick, a Aoste. 45 X 75- 
Verso il 1840. 

2. Come il precedente, contorno diverso, 49 X 72- 
Verso il 1840. I 

GERINI BONCIANI Gerolamo (Firenze). 

1. Come la vignetta n. 344. — Inc. in rame 81 X 65. 
Verso il 1760. 

2. Dello stesso. — Come al h. i. — Inc. in rame 
47 X 35- Verso il 1760. 

3. Cerini Pietro. — Le armi del n. i in uno scudo 
appeso ad una spada con un nastro su cui : Pax. 
Ai lati dello scudo : Ex libris Pieri Gerini. Sotto : 
N. . . Mise. — Litogr. in azzurro 37 X 25. Verso 
il 1870. 



Ex libris italiani 191 

4. Dello stesso. — In un riquadro formato di fregi, 
spade e nastri, portanti la parola Pax, lo stemma 
del n. I (Gerini) in una ghirlanda sostenuta da un 
leone e da un cervo posati sopra un nastro, nel 
quale si legge : Coelum non animum muto. Cimiero : 
un elmo posto di fronte con ricchi lambrecchini, ci- 
mato da una corona su cui un leone alato nascente. 
Ai lati del cimiero: Ex libris Pieri Gerini, — Inc. 
in legno 120 X 128. Verso il 1900. 

(La famiglia G., originaria di Scarnio fu ascritta, 
all'arte degli Speziali in Firenze nel secolo XIV. 
Pier Antonio fu nominato marchese dal Cardinale 
Carlo dei Medici). 

GERLICZY (De) (Fiume). — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr. : Biblioth. Doniest. Domas, De, Gerliczy. 
Flumine. Inscript, Ex Leg, Pr, 53 X 95- Verso 
il 1790. 

GERMANI Giovan Battista (Milano). — A stampa in 
4 righe, contorno tipogr. : Ex libris P, Joannis 
Bap, Germani S, Coerem>. Magistri Metrop. Me dio l. 
30 X 55- Verso il 1830. 

(Il T. fu Maestro di Cerimonie e prefetto al Ca- 
pitolo Metropol. nel Duomo di Milano. M. 1845). 

GHERARDESCA (Della) UgoHno (Pisa - Firenze). — 
Come la vignetta n. 264. — Lit. 54 X 44- Verso 
il 1858. 

(Il T., della celebre famiglia toscana, n. nel 1823, 
fu senatore del regno. M. il 25 gennaio 1882). 

GHERARDI Luigi (Toscana?). — A stampa in 3 ri- 
ghe, con fregio tipogr. Sopra e sotto: Luigi Ghe- 
rardi Chirurgo. 27 X 28. Verso il 1830. 

GHERARDINI DE*CHATEAUNEUF (Firenze e Ve- 



192 Ex^ libris italiani 



nezia). — Inquartato: nel i^ e 4^ dell'Impero ; nel 
2^ e 3^ d'argento a tre fascie di rosso, la parte in- 
feriore di ogni fascia bordata increspata di . . . (in 
luogo di rosso a tre f^cie d' argento, la parte in- 
feriore di ogni fascia bordata increspata d'azzurro). 
Cimiero, sovra alla corona di conte (di 12 perle): 
l'aquila dell'Impero uscente. Supporti: due leoni 
colla testa rivolta. Lo stemma è posto, davanti allo 
sfondo di una finestra: i leoni posati sopra una 
targa rettangolare su cui: M. Gherardini De Chà- 
teauneuf. Sotto, a sinistra: Cattaui, s.\culpsit\. — 
Inc. in rame 78 X 54- Verso il 1790. 

GESSI (Bologna). — • (D'azzurro), al tronco nodoso 
piantato sopra una montagna di sei cime moventi 
dalla punta ed accostato da due leoni controram- 
panti, il tutto d'(oro), sormontato da tre gigli dello 
stesso divisi dai quattro pendenti di un lambello 
di rosso. Lo scudo in una cartella Luigi XV. — 
Inc. in rame 70X61. Verso il 1750. 

GHIDINI Giuseppe. — A stampa in i riga, cont. 
tipogr. : Giuseppe Ghidini. 13 X 4^- Verso il 1850. 

GHIRINGHELLO Giuseppe (Torino). — A stampa 
in 2 righe, contorno tipogr.: Biblioteca Ghiringhcllo 
Piano ... N, . . . 56 X 90- Verso il 1860. 

GHISELLI Antonio Francesco (Bologna e Firenze). 
— Come la vignetta n. 336. — Inc. in rame 88 X 62. 
Verso il 1770. 

GHISLANZONI ... — A stampa in 2 righe in una 
ricca cartella incisa in rame : Avvocato Ghislanzoni. 
62 X 90- Verso il 1810. 

GIACOBBE Federico (Milano ?) — A stampa in 2 ri- 
ghe, cont. tipogr. : Ex Bibliotkeca Federici lacobi. 
39 X 62. Verso il 1840. 



Tavola LXXXV. 




a FRANCESCO DB* HICCOLAI 
De* MarcheH di Canneto j ec. 




474. Napoli (S. Pietro a M.) i. 



477. Niccolai (De). 




475. Neri. 



478. Novati. 





476. Napoli (Conf. Morte) 3. 



479. Natta-Isola i. 



Tavola LXXX VI. 




CASA. Nrc-i 
~482rNigi. 






. i 

1 



485. N. . . (Milano). 



Tavola LXXXVII. 



^i 


'^0 


^^^^^^ 


w 


^S 


^^^^p 


m 


M 


^mw^ 


^M^wp^^ 


^^IlI 


&^^E 


^^^«^^ jdpW^S 


^m 


^B 


^^^^9: 



486. Oldofredi. 





ItSOV Oddone. 




490. Oliva. 



488. Odetti-Marcarengo. 




491. Orsi. 



Tavola LXXXIII. 




492. Orsini-Cavalieri. 




493. Oliva. 





LK0NI550L5CHK1 

494. Olschki. 




495. Pucci. 



496. Pecchie. 



Ex libris italiani i93 

GIACOBAZZI (Modena). — Come la vignetta n. 322. 
— Inc. in legno 118 X io4- Verso il 1780. 

(La famiglia G. fu ascritta alla nobiltà di Mo- 
dena nel 1777). 

GIACOMELLI Giuseppe (Piemonte?). — A stampa 
in 2 righe, cont. tipogr.: Giuseppe di Gio, Agostino 
Giacomelli. 22 X 5^. Verso il 1820. 

GIACOMELLI Michele Antonio (Pistoia). 

1. Come la vignetta n. 350. — Inc. in rame 70X60. 
Verso il 1760. 

2. Come il precedente. Il cappello con 4 ordini di 
nappe i. 2. 2. i. — Inc. in rame 50X47* Verso 
il 1760. 

(N. a Pistoia il 11 settembre 1659, fu bibliot. del 
cardinale Fabroni. Clemente XIII lo volle segre- 
tario ai Brevi; Canonico del Vaticano ; Arcivescovo 
di Calcedonia. Clemente XIV lo destituì dalle ca- 
riche per avere difeso i gesuiti; fece molte tradu- 
zioni dal greco e scrisse varie memorie. M. in 
Roma nel 1764). 

GIACOMELLI.... — Come la vignetta n. 353. — Inc. 
in rame 83 X ^S- Verso il 1790. 

GIACOMO (Di) Salvatore (Napoli). 

1. Vignetta: una cartella circolare ornata di rami e 
fiori ; in basso una figura di donna seminuda acco- 
sciata ; in alto un amorino che legge in un libro 
aperto. Tra le foglie, i fiori e i rami: Ex libris 
S, di Giacomo. — Inc. in zinco su disegno di Sco- 
petta 32 X 37- Verso il 1900. 

2. La stessa in colore bruno. 

3. Vignetta: un gatto passante a sinistra afferrante 
nella bocca un topo. Sopra in caratteri gotici: Ex 
J. Gelli. 13 



194 E^ libri s italiani 



libris ; nel campo: ^. D. Giacomo, — Inc. in zinco 
37 X 22. Eseguita nel 1901. 

(Il T., n. a Napoli nel 1862, è un genialissimo 
poeta in vernacolo e notissimo per le sue canzoni 
di Piedigrotta. È pure autore di pregevoli lavori 
storici, drammatici, ecc.). 

Gì ACOSA Giuseppe (Milano). — Vignetta: in un ret- 
tangolo una lavagna sulla quale una mano scrive 
con una penna d'oca: ABC, Sotto alla mano un 
nastro su cui: Ex Paucis Omnia. A destra della 
lavagna: Ex Libris Gius. Giacosa. — Lit. 53 X^ 77- 
Verso il 1880. 

(Il T., n. a CoUeretto Parella nel 1847, fu tra i 
più geniali ed apprezzati poeti nostri ; autore di for- 
tunate commedie e di non meno fortunate pubbli- 
cazioni varie. Fondò e diresse La Lettura^ rivista 
mensile del Corriere della Sera. Morì nel settembre 
1906. Mite, tollerante e buono fu compianto uni- 
versalmente). 

GIAMAGLI Cesare (Venezia). — Come la vignetta 
n. 342. — Inc. in rame 56 X 85. Verso il 1770. 

GIANFILIPPI (Marchese) (Verona). — Come la vi- 
gnetta n. 349. — Incis. in rame 73 X ^1 - Verso 
il 1790. 

(Vittorio Amedeo di Sardegna fregiò il T. del 
titolo di conte nel 1787 e nel 1788 di quello di 
marchese, sicché l'ex libris deve essere posteriore 
al 1788). 

GIANNINI Domenico (Prato). — Come la vignetta 
n. 307. — Inc. in rame 77 X 61. Verso il 1700. 

GIANNINI Francesco (Austria e Lombardia). 

I. Partito di un tratto, spaccato di due, che dà 6 



Ex libris italiani 195 

quarti, i^ d'azzurro a 3 stelle d'oro ordinate in fa- 
scia; 2^ di rosso alla corona d'oro; 3^ di verde al 
leone rivoltato d'oro alla bordura di rosso; 4^ d'ar- 
gento all' aquila spiegata di nero coronata d'oro ; 
5^ d'azzurro all'ancora d'oro posta in sbarra ; 6^ d'ar- 
gento a tre pali di rosso. Lo scudo è cimato dalla 
mitra e del pastorale rivoltato d'oro posti sovra a 
una corona ducale e sormontati dal cappello nero 
di prelato con 3 ordini di nappe, i. 2. 3. Supporti : 
due leoni coronati d'oro, colla testa rivolta, tenenti 
ciascuno una bandiera, quella a destra di verde al 
leone rivoltato d' oro, quella a sinistra d' argento 
all'aquila spiegata di nero coronata d'oro. Al di 
sotto dell'arma: Franciscus Gregorius S. R. /. Co- 
mes de Giannini ex Marchionib. Carpinetarum.,. ecc. 

— Inc. in rame 141 X 73- Circa il 1770. 

2. Come il n. i, senza il cappello di prelato. — Inc. 
in rame 76 X 44- Circa il 1770. 

GIGLI Ignazio (Lucca). — Come la vignetta n. 318. 

— Inc. in rame 159 X ii3- Datata 1643. 

(Il T. appartenne a notissima famiglia lucchese. 
N. nel 1615, fu Decano della collegiata di S. Mi- 
chele in Foro (1637). M. nel 1648). 

GINANNI V. Ravenna n. i. 

GINATTA Cristoforo (Lombardia ?). — Come la vi- 
gnetta n. 343. — Inc. in zinco su disegno di A. Ru- 
bino 93 X 63. - 1906. 

GINGIS (De) FALZARAS. — Come la vignetta n. 324. 

— Inc. in rame 65 X 60. Verso il 1820. 

GIOBERTI Vincenzo. (Torino). 

I. A stampa in i riga, cont. tipogr. : Vincenzo Gioberti. 
22 X 50- Verso il 1840. 



196 Ex libris italiani 



2. Come il precedente con diverso contorno. 

(Filosofo, scrittore e uomo di Stato, n. a Torino 
il 5 aprile 1801 ; vestì l'abito religioso. M. a Parigi 
il 16 ottobre 1852). 

(Questi due ex 1. appartennero al celebre V. Gio- 
berti, uomo di Stato, filosofo e patriotta venerato). 

GIORGETTI A. (Lucca). — A stampa in i riga, cont. 
tipogr. : Avv, A. Giorgetti. 22 X 62. Verso il 1850. 

GIORGI DI VISTARINO (Pavia). 

1. Armi del n. 3. Sotto allo stemma: Giorgi. — Inc. 
in rame 51 X 29. Verso il 1830. 

2. Dello stesso. — Come al n. i su carta verde. 

3. Giorgi Gaetano e Carlo. — Come la vignetta n. 315. 
— Inc. in rame 51X36. Verso il 1830. 

(Carlo G. fu Podestà di Pavia ; Imperiai regio 
Ciambellano; Deputato provinciale di Milano; sposò 
Angela, figlia unica ed erede del march. Annibale 
Bellisomi). 

GIOVANELLI Alberto (Principe) (Venezia). — Come 
la vignetta n. 348. — Inc. in rame di Agry (Parigi) 
63 X 50- Verso il 1890. 

(La bibl. del Principe Alberto G., uomo di coltura 
e di dottrina, si compone di oltre io mila voi. con- 
servati nella villa di Lonigo e in parte a Venezia). 

GIOVANELLI Amedeo. . . — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: Legato dell* Abate Amedeo Giovanelli 
1850. 54 X 86. Datato 1850. 

GIOVANNINI Gaspare. — A stampa in i riga, cont. 
tipogr.: Gaspare Giovaìinini. 27 X 56. Verso il 1820. 

GIR ALDI Giovanni (Firenze). — D'argento al leone 
di nero, coronato d' oro. Lo scudo, accollato alla 
croce di S. Stefano, è posto in una cartella Luigi 



Tavola LXXXIX. 




497. Picardi. 

Ex Qt^ 




.// 



500. Porro. 




498. Polati. 



501. Piossasco di None. 




499. Philolo. 



502. Powis. 



Tavola. XC. 




503. Pandolfini. 





506. Pasini. 




507. Pandolfini. 







MARIiE-PASOLmi 



505. Pandolfini. 



508. Pasolini. 



Tavola XCI. 





509. Pesaro (Lucchini) 



512. Pagani. 




|AC'^»'UAÌ^4 \*ìS\\' >sì' ^.'t;- 




510. Pesaro (Conserv.). 



513. Pizzardi. 





511. Piccaglia. 



514. Papafava. 



Tavola XCri. 




515. Padula 




516. Pignatellì. 





518. Pinaroli. 




517. Pasco. 



519. Papa. 



Ex libris italiani 197 

XV ornata di nastri. In uno di questi la leggenda: 
Ex lib. Eq. Jo : Gir aldi. — Inc. in rame 5^X69. 
Verso il 1730. 

GIRARDI (De') Ferdinando (Napoli). 

1. Di rosso alla fascia d'oro caricata di una rosa di... 
accompagnata da due altre di.... una in capo l'altra 
in punta. Lo scudo caricato dalla corona di conte, 
sormontato da un elmo posto di fronte. Appese 
due onorificenze. In alto : Barone Eerdinando De 
Girardi. — Inc. in rame 41 X 47- Verso il 1830. 

2. Come il n. i, su carta azzurra. 

GIUDICI (De') Giuseppe. — A stampa in i riga, e )n- 
torno tipogr. : Avv. Giuseppe de' Giudici. 23 X 72. 
Verso il 1820. 

GIULIANI Antonio Maria. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr.: Antonio Maria Giuliani. 19 X 4o- 
Verso il 1830. 

GIULIARI (Verona). — Sigilliforme. Fasciato d'az- 
zurro e d'argento, l'ultima fascia caricata di una 
stella d'oro, cól capo d'argento caricato di un leone 
uscente di rosso, armato e lampanato d'azzurro. — 
(La famiglia G. in antico addimandavasi Oliari. 
Le fu conferito il titolo di conte nel 1829). 

GIUSTI (Verona e Padova). 

I. Inquartato: nel i^ e 4^ d'oro all'aquila bicipite di 
nero, artigliata imbeccata membrata e coronata del 
campo ; nel o!^ di . . . al leone passante di . . . ad- 
destrata da una mezza pianta di . . . movente dalla 
partizione e sormontata da tre stelle di . . . ordinate 
in fascia; nel 3^ lo stesso col leone rivoltato e si- 
nistrato dalla mezza pianta di . . . movente dalla 



198 Ex libris italiani 



partizione. Sul tutto uno scudetto : bandato di rosso 
e d'argento. Lo scudo, in una cartella barocca, è 
cimato dalla corona di conte del S. R. I. — Inc. 
in rame 37X31- Verso il 1760. 

2. Inquartato : nel i^ e 4^ come al n. i ; nel 2^ e 3^ 
d'azzurro al bue passante di rosso accompagnato 
da tre stelle d'argento due in capo e una in punta. 
Sul tutto uno scudetto, spaccato : nel i'^ d'oro a 3 
gigli di. . . ordinati in fascia ; nel 2^ d'azzurro pieno. 
Lo scudo, cimato dalla corona di conte dell' Im- 
pero, è accollato a 2 rami d'alloro e ad un nastro 
portante la croce dell' ordine di Maria Teresa. — 
Inc. in rame 59 X 45- Verso il 1780. 

3. Inquartato: nel i^^ e 4^ spaccato d'oro e d'azzurro: 
il primo caricato di 3 gigli di . . . ordinati in fascia ; 
nel 2^ e 3^ dell' Impero. Lo scudo è cimato dalla 
corona dell'Impero. Cimiero: 1' aquila bicipite del- 
l' Impero sopra a una corona di 5 perle. Supporti: 
due lioncorni. In alto un nastro con: Vivitur in- 
genio caetera mortts erunt. In punta allo scudo evvi 
appesa la croce dell'ordine di M. Teresa. Sotto al- 
l' ine: Ex Bibliotheca P. P. Justi. — Inc. in rame 
T13 X95- Circa il 1815. 

(La famiglia dei T., originaria di Colle di Val 
d'Elsa, da Firenze si trapiantò a Verona durante 
il dominio di Can Grande della Scala. Ebbe il 
predicato di conti di Gazzo, 1502). 

GIUSTI Antonio. — In una lapide posta tra rami di 
alloro e contornata da una inquadratura Luigi XVI : 
Antonio Giusti. — Inc. in rame su carta azzurra 
57 X84. Verso il 1795. 

GIUSTINIANI (Genova- Venezia-Salò). 

I. Giustiniani Pietro. — A stampa in i riga, in due 

contorni tipogr.: nel i^ Est Petri (13 X31); i^^l 2^ 

lustiniani (13 X 38). Circa il 1760. 



Ex libris italiani 199 

2. Giustiniani Recanelli Alessandro (Padova e Genova). 

— Di rosso, al castello d'argento sormontato da tre 
torri, quella di mezzo più elevata, aperto e fincstrato 
del campo; col capo d'oro all'aquila spiegata di 
nero, coronata del campo. — Inc. in legno 64 X 47- 
Verso il 1790. 

3. Arma del n. 2. Lo scudo accollato alla croce di 
Malta e alla croce d'oro arcivescovile, e cimato dal 
cappello cardinalizio con 4 ordini di nappe: i. 2. 
3. 4. — Inc. in rame 80 X 77- Verso il 1835. 

(Il T. Alessandro G. R. fu creato cardinale il 30 
settembre 1831, da Gregorio XVI). 

4. Giustiniani di Scio. — - Di rosso al castello d' ar- 
gento, sormontato di 3 torri, quella di mezzo più 
elevata; col capo d'oro all'aquila uscente di nero, 
coronata del campo... Lo scudo in una cartella ba- 
rocca con nastri, cimato dalla corona di conte al- 
l'antica. — Inc. in legno 65 X 54- Verso il 1880. 

5. Dello stesso. — Armi del n. 4. Lo scudo è cimato 
calla corona di marchese. — Inc. in legno 60X46» 
Verso il 1880. 

6. Dello stesso. — Simile al n. 4. — • Inc. in legno 
62 X 54- Verso il 1880. 

7. Dello stesso. — Armi del n. 4. Sostenuto da due 
angeli suonanti la tuba. — Inc. in zinco su disegno 
di F. Meaulle 90 X 92. Verso il 1890. 

8. Dello stesso. — Come il n. 7. — Inc. in legno 
90 X 92. Verso il «1890. 

9. Dello stesso. — - Come il n. 4. — Inc. in legno 
160 X 120. Verso il 1880. 

10. Dello stesso. — Armi del n. 4. Supporti: due 
arpie, posate su ornamenti architettonici. — Inc. 
in zinco 55 X 83. Verso il 1890. 

11. Giustiniani di Venezia. — D'argento (invece di 
rosso) all'aquila bicipite di nero (invece d'oro), co- 



200 Ex libris italiani 



renata, armata e linguata dello stesso, caricata nel 
petto di uno scudetto d'argento (invece d'azzurro) 
alla fascia di rosso (invece d'oro). Lo scudo in una 
cartella barocca è addossato ad un manto di . . . e 
cimato dal cappello di prelato con 3 ordini di nappe, 
I. 2. 3. — Inc. in rame 41 X 55- Verso il 1770. 
12. Dello stesso. — In una cartella barocca, cimata 
dal cappello vescovile a 3 ordini di nappe, i. 2. 3; 
partito: nel 1° di rosso al monte di 3 cime soste- 
nente la croce, attraversata dalla parola Pax ; nel 
2^ d'oro, all' aquila bicipite dello stesso, coronata 
del campo, caricata di uno scudetto di . . . alla fa- 
scia di . . . — Inc. in rame 127 X 97- Verso il 1770. 

GNERRI Giovan Battista (Bologna). — A stampa in 
3 righe, cont. tipogr. : Ex libris Joannis Baptista 
Gnerri Civis Bononiensis. 29 X A^- Verso il 1830. 

GNOCCHI Giuseppe. (Milano). — Vignetta: una pira- 
mide e gli avanzi di un antico colonnato. Sopra a 
una pianta: Ex Libris Josephi Gnochj. — Inc. in 
rame 32X38. Verso il 1780. 

GNOCCHI Giuseppe (Rovigo). — Le due lettere G. G. 
intrecciate. Entro alle aste: Giuseppe Gnocchi, — 
Inc. in rame 33 X 47- Verso il 1840. 

(Il T. fu bibl. dell'Accademia dei Concordi di 
Rovigo. M. nel 1841 ; ma nel 1836 cedeva la sua 
libreria all'Accademia). 

GODIO Alessandro. (Lombardia). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Fra i libri 
di Alessandro Godio. 27 X 57* Verso il 1830. 

2. Lo stesso con: Fra i libri del Cavaliere Alessandro 
Godio. 34 X 56. Verso il 1840. 

GONDI Felice. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Ex libris Felicis Gondi. 40 X 73* Verso il 1840. 



Ex libris italiani 



GONZAGA (Mantova). — Come la vignetta n. 205. 

— Inc. in rame 82 X 84. Verso il 1770. 

GONZATI (Vicenza). — Come la vignetta n. 313. — 
Inc. in rame 47 X 72- Verso il 1780. 

(Giovanni e Bonifacio G. furono creati marchesi 
dall'elettore di Baviera nel 1717. L'ex 1. deve ap- 
partenere al marchese Vincenzo, storico insigne, 
nato verso il 1750 e morto verso il 1820). 

GORDINI. — In un ornato di foglie che imita un 
uccello ad ali spiegate si legge : Proprietà Cordini. 

— Inc. in rame 75 X 35- Verso il 1820. 

GORETTI (De)FLAMINIIS Giuseppe.— Inquartato: 
nel x'^ e 4^ di rosso al bue passante rivoltato di 
nero e attraversante sul fusto di un melograno (?) 
al naturale ; nel 2^ e 3^ d' oro all' aquila di nero ; 
su tutto uno scudetto di rosso alla face antica d'ar- 
gento accesa d'oro. Lo scudo, accollato alla croce 
di Malta, è cimato dalla corona di conte. Cimiero, 
sopra due elmi coronati: a destra la face dello 
scudo ; a sinistra l'aquila di nero. Supporti : due 
leoni colla testa rivolta. Al di sopra dell'incisione: 
Ex biblis"- Comitis Josephi Coretti de Flaminiis 
Equitis Ordinis Melitensis etc. — Incisione in rame 
89 X 57- Verso il 1810. 

GORI Anton Francesco (Firenze). 

1. Nel contorno di un ovale il motto: Curae sed De- 
liciae. Nel centro: Ex biblioth. A. F. Cori, Sotto, 
una riquadratura per le segnature. — Inc. in rame 
75 X 56. Verso il 1720. 

2. Lo stesso 55 X45. 

(Il T., n. a Firenze nel 1691, studiò lettere greche 
sotto A. M. Salvini ; quindi si dedicò alla archeo- 
logia. Pubblicò Inscriptiones antiquae, ecc. (1727- 



Ex libris italiani 



1745) e molte altre opere. M. a Firenze nel 1757. 
Parte dei suoi libri passarono alla Univ. di Pisa). 

GORI PANNILINI (Siena). 

1. Due scudi accollati colle armi della vignetta n. 350. 
I due scudi sono riuniti da un nastro sul quale 
evvi il nome : Di Gori Pannilini. — Inc. in rame 
43 X 53- Verso il 1770. 

2. Gori Pannilini Fabio. — Come la vignetta n. 355. 

— Inc. in rame 43 X 53. Verso il 1780. 

GORIO Pietro. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Ex libris J. C, Petri Gorio. 27 X 44- Verso il 1790. 

GOZZADINI (Bologna). 

1. Gozzadini Ulisse. — Come la vignetta n. 345. — 
Inc. in legno a colori 87 X 80. Verso il 1715. 

(Il T. Ulisse Giuseppe cardinale G., n. a Bolo- 
gna nel 1650 ; canonico della Cattedrale di B., se- 
gretario ai Brevi pontifici, Cardinale (1709) per vo- 
lontà di Clemente XI, vescovo di Imola, nel 171 1. 
Lasciò vari scritti. M. a Imola nel 1728). 

2. Gozzadini ... — Come il n. i, ma ritagliato all'in- 
giro e quindi mancante delle iniziali e del cappello 
cardinalizio. — Incisione in legno a colori 69 X 7o- 
Verso il 1720. 

3. Gozzadini ... — Armi del n. i. La bordura di nero 
è caricata di sette bisanti e sette losanghe d'ar- 
gento, al capo cucito d'azzurro caricato di tre gigli 
d'oro divisi da un lambello di quattro pendenti di 
rosso. Lo scudo, accollato alla croce di S. Stefano, 
è cimato da un elmo posto di fronte, ornato di 
penne. — Inc. in rame 54 X 38. Verso il 1780. 

4. Gozzadini . . . (Bologna). — Come la vignetta n. 328. 

— Inc. in rame 89 X 5i- Verso il 1800. 

GOTTLOB DE QUANDT Giovanni (Milano). — Come 



Ex libris italiani 203 

la vignetta n. 320. — Inc. in rame 116 X 64. Verso 
il 1840. 

GRADENIGO (Venezia). 

I. Gradenigo Giovanni Agostino. — A stampa in 4 
righe, cont. tipogr. : Ex Libris D. Joh. Augustiìii 
Gr adonici Coenobii S. Georgii Majo. prope Vene- 
tias Monachi. 37 X 73- Verso il 1730. 

3. Armi come al n. 2: vignetta n. 354. Lo scudo in 
una cartella barocca cimata dal cappello vescovile 
con tre ordini di nappe, i. 2. 3. — Inc. in rame 
76 X 84. Verso il 1740. 

(N. a Venezia il io luglio 1725, vestì l'abito di 
S. Benedetto. Bibl. a Venezia (1750), vescovo di 
Chioggia (1762), di Ceneda (1768). Lasciò molte 
memorie storiche. M. nel 1774. 

4. Gradenigo Pietro. — Come la vignetta n. 316. — 
Inc. in rame 60 X 68. Verso il 1750. 

5. Dello stesso. — Come la vignetta n. 317. — Inc. 
in rame 93 X 87. 

(Il n. 5 è una riproduzione del biglietto di visita 
del T. del n. 4, ristampata nel 1905 a Genova. Non 
è quindi un ex libris). 

GRAMANTIERI Luigi (Bagnacavallo). — A stampa 
in 7 righe, contorno tipogr.: Dai libri del Professor 
D. Luigi Graniantieri, donati ai RR. PP. Cappuc- 
cini di Bagnacavallo ecc. 40 X 75- Datata 1845. 

GRAMPINI Ottavio (Roma). — Vignetta: tre vecchi 
alberi fioriti sulla cima ; su quello centrale una car- 
tella con : Ex libris Octavii Grampini. Romae. Un 
nastro col motto : Juvat discendo senescere riunisce 
in basso gli alberi. — Inc. in zinco 73 X 65. Verso 
il 1890. 



204 Ex libris italiani 



GRANDI B. (Firenze). — Come la vignetta n. 309. 
— Inc. in rame 65 X 53- Verso il 1860. 

GRANDI (?)... — Come la vignetta n. 332. — Inc. 
in rame in colore azzurro 80 X 63. Verso il 1780. 

GRANERI (Piemonte). 

1. Graneri Enrico Antonio. — Armi come alla vi- 
gnetta n. 327. Lo scudo è cimato dalla corona di 
marchese sormontata dalla mitra d'argento incli- 
nata a destra e il pastorale del medesimo inclinato 
a sinistra. Supporti : due leoni di . . . moscati di 
nero, colla coda forcata e passata in croce di S. An- 
drea. Sotto: G. Tasniere Sculps. Taurini lyoo. — 
Inc. in rame 172 X 132- Datata 1700. 

(Il T. fu elemosiniere di Madama Reale di Sa- 
voia, abate di Entremont (1645-1703). M. nel 1703. 
La famiglia si estinse nei de' Sonnaz). 

2. Graneri de La Roche Tommaso. — Come la vignetta 

n. 327. — Inc. in rame 70 X 57- Verso il 1700. 

(Il march. Tommaso Graneri de La Roche era 
fratello di Antonio). 

GRASSI (De) Camillo (Bologna). 

1. Come la vignetta n. 352. — Inc. in rame 77X38. 
Verso il 1790. 

2. Armi come dello stemma della vignetta n. 352. 
Sotto allo stemma: Ex libris Comitis Camillt De 
Grassis. — Inc. in rame 68 X 44- Verso il 1790. 

GRAVINA Domenico (NapoH). 

1. Come la vignetta n. 319. — Inc. in rame diseg. dal 
Peralta, ine. dal Garofalo 103 X 99- Verso il 1750. 

2. Armi del n. i e disegno simile al precedente. Sotto 
allo stemma in una lapide : Mons.f' Domenico Gra- 
vina. — Inc. in rame di Garofalo 73 X 54- Verso 
il 1760. 




Tavola XCIII. 



521. Perrin. 





523. Padovan. 




522. Pinerolo. 



525. Papafava. 



Tavola XCIV. 





526. Pasta. 



529. Pasca. 





527. Perracchii 



530. Parma (Bibl. Reg.). 





1 


%, 




\ 


^^R 


1 ""^ 


P 




528. Pepoli. 



531. Pifai. 



Tavola XCV. 





-■^^ 










^^^^%^ 


f^ 









: "^ITÉffB^jjy^ '-^^fP^ 


ìm 




gf. 


.^£.M' 


'^m 








-*^ 


&f^"2 


'^3L 




^, 


^ -^J 


'^/y^ y2viK ^(iriu-^c/ Jp 


SI.. 


ìA 





532. Prior. 




'^//'/' 6é/;*.> 



534. Parascandolo. 




535. Priuli-Bon. 




536. Pucci. 




537. Piacenza (Passerini). 



Tavola XCVI. 





538. Papafava. 



541. Palmieri-Nuti. 



5^4££i 




539. Pasini. 






\ 



540. Peruzzi. 




ARME DELI<A FAMIGLIA; 
DE' J* A ZZI. Ili 

542. Pazzi (De). 




543. Pillimi. 



Ex libris italiani 205 

(Del T. nel 1890 a Napoli si pubblicava : Chro- 
nicon de rebus in Apulia gestis praemittitur prae- 
fatio L. A. Muratori^ i^ trad. it. ecc. per F. d'A. 
S. B. Il padre Giuseppe Garofalo o Garofolo della 
Congregazione dell'Oratorio fu incisore di bel nome. 
Intagliò pure il ritratto di S. Serafino di Ascoli, 
cappuccino, contemplante la SS. Vergine su le nu- 
vole, in occasione della canonizzazione di lui, av- 
venuta nel 1777). 

GRAZIOLI DE-SILVA Federico. — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr.: Ex Bibl. Archip. Friderici 
Grazioli De-Silva. 30 X 60. Verso il 1820. 

GRECORI (Italia?). 

1. Vignetta : paesaggio, in mezzo a un gruppo di al- 
beri fioriti il busto di Shakespeare. In alto : Inter 

/olia fructus ; in basso : Ex libris Ferdinandi Gre- 
cori. — Inc. in zinco in colore verde su carta gri- 
gia 58 X 39- Verso il 1900. 

2. Come il precedente 115X70- 

GREPPI Giuseppe e Lorenzo (Milano). 

1. D'oro al grifo di . . . col capo cucito di rosso a 3 
gigli di . . .""Lo scudo cimato dalla corona di conte 
sormontata da un elmo con sei lambrecchini con 
un grifo nascente di . . . tenente un nastro sul quale 
la divisa: 7iec vi nec vitio, — Inc. in legno 38X30- 
Verso il 1820. 

2. D' oro al grifone d' azzurro (coronato dal campo), 
al capo d' azzurro caricato di tre gigli d' argento. 
Lo scudo, cimato dalla corona di conte, è circon- 
dato da una giarrettiera sulla quale è scritto : Bi- 
blioteca di Casate Vecchio. — Inc. in rame 67X72. 
Verso il 1890. 

(Il conte Giuseppe fu ambasciatore a Pietroburgo 
La bibl. esiste in Casate Vecchio nella Brianza). 



2o6 ^ Ex libris italiani 

GRIFEO Ferdinando (Palermo e Napoli). — Come la 
vignetta n. 338. — Inc. in rame 53 X 54- Verso 
il 1870. 

(N. a Berlino nel 1820 dal Principe di Partanna; 
nel 1870 era capo squadrone nel reggimento Lan- 
cieri Arciduca Carlo dell' esercito Austriaco. Vit- 
torio Emanuele II nel 1872 concedette alla famiglia 
Grifeo il titolo di duca di Valverde). 

GRIFONI Pietro (S. Gemignano). — Bollo a umido; 
in una cartella barocca: d'argento (in luogo d'oro) 
al grifo di . . . nel capo tre stelle di . . . divise da 
un lambello di . . . di quattro pendenti. 37 X 29. 
Verso il 1750. 

GRIMALDI M. I. — Vignetta : una lapide a forma 
di largo nastro intrecciato a palma, sostenuta da 
una testa di capro coronata e un grifo appoggiato 
sulla parte superiore. — Inc. in rame 54 X 86. 
Verso il 1790. 

GRIMANI Giovanni Pietro (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 329. — Inc. in rame 63 X 65. 
Verso il 1750. 

2. Armi come al n. i; al capo d'argento caricato di 
un leone leopardito di . . . addestrato da una rosa 
di . . . e sinistrato da un mezzo giglio di . . . Lo 
scudo, accollato all'aquila imperiale, è posto sopra 
a un manto di porpora frangiato d' oro foderato 
d' ermellini e cimato dalla corona ducale. Sopra 
all' incisione : Gio. Pietro Grimani. — Inc. in rame 
45 X 37- Verso il 1790. 

(N. nel 1754; ambasciat. a Pietroburgo e Vienna, 
capo dell'I. R. Governo di Venezia. Morto verso 
il 1825). 

GRITTI-BONVICINI (Venezia). — Due scudi accol- 



Ex libris italiani 207 

lati; W primo \ spaccato: nel i^ d'azzurro alla cro- 
cetta d'argento [Gritti). Il secondo: spaccato: nei 
i^ di rosso al calice d' argento con due colombe 
dello stesso affrontate in atto di bere al calice ; nel 
2^ d'azzurro a due bande d'argento {Bonvicini). Gli 
scudi, racchiusi in una cartella in stile veneziano, 
sono sormontati da una corona fiorornata di pa- 
trizio. — Inc. in rame 82 X 61. Verso il 1780. 

GROSSO Alberto (Torino). — In un riquadro un 
paesaggio. In alto : Fa degli studi che è la vita ; 
sotto : Mihi Alberto Grosso. — Inc. in zinco in 
rosso 66 X 44- Verso il 1904. 

GUADAGNI P. A. (Firenze). — Di rosso alla croce 
spinata d'oro. Lo scudo è cimato dalla corona di 
marchese. Sotto all'incisione in un riquadro: P. A. 
Guadagni. — Inc. in rame 74 X 45- Verso il 1750. 
(La libreria dei marchesi G. è ricordata come 
pregevole da D. M. Manni nelle Lezioni di Lingua 
Toscana. - Fir. 1737 pp. 152 e 160). 

GUASCO P. E. (Roma). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: F. E. Guasco. Canonico della SS. Ba- 
silica Liberiana di Roma. 57 X 32. Verso il 1790. 

(Questo ex 1. viene attribuito a Fr. Eug. G. (mar- 
chese patrizio alessandrino), autore del Dizionario 
Ricciano e Anti-Ricciano. - Vercelli, 1794). 

GUASCONI Angiola. — In un ovale le maiuscole 
M. A. G. S., nelle aste delle quali si legge: Mar- 
chesa Angiola Guasconi nata Siminetti. — Inc. in 
rame 38 X 59- Verso il 1820. 

(Benché si trovi usato come ex libris, lo ritengo 
una carta di visita della T.). 

GUASTI Claudio. — A stampa in i riga, cont. tipogr.: 
P. Claudio Guasti. 20 X 58. Verso il 1850. 



2o8 Ex libris italiani 



GUBIANI Giuseppe (Ancona). — In un ovale: Ex 

Libris Doctoris Josephi Gubiani. Anconae. Nel centro 

un gallo sopra a una colonna sulla base della quale : 

^ G. G. N. P. — Inc. in legno 63 X 55- Verso il 1800. 

(La parte centrale dell'ex 1. è impressa a mano 
col timbro del tabellionato G\iuseppe\ G\ubiant\. 
N.[ptajo\ P.\tibblicó\). 

GUCULETTE (Parigi-Italia?). — Come la vignetta 
n. 325. — Inc. in rame 125 X 74- Verso il 1750. 

(Questo ex libris l'ho trovato sull'opera: Di Tito 
Lucrezio Caro « Della natura delle cose » ecc., 
stampato a Londra (Livorno) nel 1761 col ritratto 
del Floncel. A tergo della guardia sulla quale è 
incollato l'ex libris, evvi un cartello scritto di pu- 
gno dal Floncel: « Per il signore Gucullette in 
segno di cordiale amicizia del suo humilissimo ser- 
vitore Floncel. Ho qui inserito l'ex 1. del Gucul- 
lette, yV<2;/^^j^, perchè anch'egli, al pari del Floncel, 
fu amantissimo dell'Italia ed ammiratore della cul- 
tura italiana). 

GUELFI Giovanni (...) — -A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Ex Libris Joannis Guelfi. 33 X 53- 
Verso il 1820. 

GUERRA (Cuneo - Bra). — Inquartato: nel i^ e d,^ 
di rosso a due bande d'argento; nel 2° e 3^ d'oro 
a tre piante di (cardi?) di . . .'. moventi da un sol 
ceppo e fogliate di verde. Supporti : due cervi 
uscenti d'oro. Lo scudo è posto in una cartella ba- 
rocca ornata di palma e d'alloro. In basso, in un 
nastro, il nome : Guerrae. — Inc. in rame 75 X 68. 
Verso il 1780. 

(I signori B. e P. lo attribuiscono a Guido Guerra 
investito del marchesato di Caresana nel 1741). 



Tavola XCVII. 




544. Papadopoli. 




547. Piccinini. 





545. Pica V. 



548. Peruzzi. 






546. Petroncini. 




•ft* _ 

549. Palamenghi-Crispi. 



Tavola XCVIII. 








tBIBLIOTH. 
EQ. ALOYMl PALMA 1 
S.U'A&Oi. 



550. Ponzetti. 



553. Palma. 





y ^f: /y/////?' _j^/v^ 



551. Pica. 



554. Porta. 




ituV» »-"" •J>EC(r,y_ 







552. Pisani. 



555. Piossasco. 



Tavola XCIX. 




556. Paolucci. 



559. Petìti-Roreto. 





560. Palma-Cesnola. 



558. Paparellì. 




561. Panciatichi. 



Tavola C. 




DE' LIBRI BELL'iLLtJSTRlSSIMO , E 

REVERENDISSIMO MONSIGNOR 
DJDOMENIGO QUERCIA REGIO 



562. Quercia. 





563. Quarantotto, 




-''/^ti/^ 



564. Ranieri. 



566. Rivero. 



mimsk 





565. Rapperswilen. 



567. Ruggiero. 



Ex libris italiani 209 



GUERRIERI Tulio Maria (Mantova). — Vignetta : 
una donna appoggiata ad una base sulla quale tro- 
vansi alcuni libri, un calamajo e un mappamondo. 
Sulla parte anteriore della base : Tullus Maria Guer- 
rerius Hieronynii Filine, A?mo 1800. — Inc. in rame 
103 X 70- Datata 1800. 

(Il T. march, di Montebello, n. a Mantova (1773), 
nel 1791 era Decurione e nel 1806 Consigliere del 
Dipartimento del Mincio; nel 181 1 per Napoleone I 
Podestà di Mantova; nel 1816 decorato della Co- 
rona Ferrea dall'Austria. M. a Volta Mantovana 
nel 1845). 

GUEVARA Gennaro v. Napoli n. 2. 

GUICCIOLI Alessandro (Roma). — Come la vignetta 
n. 365. — Inc. in rame 90 X ^5- Verso il 1890. 

(Il T. marchese Alessandro nel 1904, mentre era 
prefetto della provincia di Torino, fu nominato Mi- 
nistro plenipotenziario a Sofia). 

GUIDI Ulisse. — A stampa in i riga, cont. tipogr. : 
Libro di Ulisse Guidi. 33 X 69. Verso il 1840. 

GUIDI Francesco (Firenze). — Inquartato in croce 
di S. Andrea d'argento e di rosso. Lo scudo ac- 
collato alla croce di Malta e a quella arcivescovile 
e racchiuso in una cartella barocca sormontata dal 
cappello di prelato a tre ordini di nappe, i. 2. 3. 
— Inc. in legno 63 X 60. Verso il 1820. 
(Il T. fu arcivescovo di Pisa). 

GUINDANI Raimundo. — In un ovale formato da 
due cordoni attortigliati e riquadrato con doppio 
filo: Raimondo Guindani. — Inc. in rame 58 X 43- 
Verso il 1780. 
J. Gkli.i. 14 



2 IO Ex libris italiani 



GUIZZETTI (Fratelli). 

1. Entro a un motivo ornamentale circondato da fiori: 
Fratelli Guizzetti q.^^ Gianmaria. — Inc. in rame 
37 X 68. Verso il 1790. 

2. Lo stesso 31 X 36. 

GULINELLI Lodovico (Ferrara). — Come la vignetta 
i^- 336. — Inc. ovale in rame 77 X 62. Verso il 1723. 

GURGO Raffaele (Napoli). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: Biblioteca di Raffaele Gurgo de^ Duca 
di Castelmenardo. Esternamente: N. . . Sc.<^ ... — 
32 X 50 (l'inquadratura). Verso il 1810. 

GUSBERTI- CAZZAMI Carlo (Savona). — Vignetta 
allegorica : l'albero della scienza accostato da due 
figure una tristis e l'altra beatus, a spiegare il sim- 
bolo che è scritto nella vignetta una sana lettura 
guarisce l'animo afflitto, o quanto meno fa sentire 
meno i dolori morali. — Inc. in zinco su disegno 
di De Albertis 87 X 94- Eseguita nel 1904. 

(Il T.. n. a Garlasco (1863), nel 1902 lasciò il 
servizio attivo col grado di capitano per dedicarsi 
allo studio del latino e della letteratura. Si occupa 
di studi storici e numismatici e di queste materie 
ha raccolto una importante biblioteca a Savona, 
ove risiede). 

HERCOLANI (Bologna). 

I. Palato d'azzurro e d'oro alla banda del primo ca- 
ricata di tre corone d'oro attraversante ; al capo 
d'azzurro caricato di tre gigli d'oro posti fra i quat- 
tro pendenti di un lambello di rosso. Lo scudo 
circondato da un collare dell'ordine di... Supporti: 
due Ercoli tenenti un nastro su cui : Respice finem. 
Il tutto sovra un manto di porpora foderato d'er- 
mellini e cimato dalla corona di principe del S. R. I. 
— Inc. in legno 139 X 120. Verso il 1710. 



Ex libris italiani 211 

2. Lo stesso inciso in rame 114 X 106. Verso il 1780. 

3. Armi del n. i. — Incis. in legno 59 X 40- Verso 
il 1690. 

(Di quest'ultimo si conoscono alcune ristampe 
col legno originale). 

HEZELIN (Piacenza?). 

1. In ricca cornice incisa in rame avvolta di una co- 
rona di alloro a stampa in 3 rÌ2:he : Hezelin^ ancien 
Capitaine d'Infanterie. 57 X 84. Verso il 1800. 

2. Come il precedente, ma cornice diversa e più ricca. 
58 X 91- Verso il 1800. 

HOEPLI Carlo (Milano). ~ Come la vignetta n. 356. 
— Inc. in zinco a colori 58 X 141 • Verso il 1903. 
(Il T. è nipote dell'Editore Ulrico H. di Milano, 
col quale accudisce alla Casa editrice di fama mon- 
diale). 

HOEPLI Ulrico (Milano). 

1. Un libro antico sormontato da una corona. Sotto 
le iniziali U.\lrico\ H.\oepli\ —Inc. in rame 70X41- 
Eseguita in colore rossiccio nel 1901. 

2. Come il precedente. 40 X 23. 

3. In un circolo formato da un ramo d'alloro legato a 
croce di S. Andrea e cimato da una corona la let- 
tera H caricata di una stella a otto punte. — Inc. 
in zinco in rossiccio 52 X 36. Verso il 1901. 

4. Come il precedente 31 X 22. 

(Il T., celebrato editore italiano, n. a Tuttwyl 
nel 1847, è dottore honoris causa dell' Università 
di Zurigo ; e per le sue benemerenze particolari 
verso la cultura italiana fu insignito di rno tu pro- 
prio da S. M. il Re delle Commende dei SS. Mau- 
rizio e Lazzaro e della Corona d'Italia. Di questo 
ordine con recente decreto (1907) fu promosso a 
Grande Uffiziale^ sempre in ricompensa delle par- 



Ex libris italiani 



ticolari benemerenze del T. acquistate nel campo 
intellettuale della coltura italiana). 

HONORATI Salvatore (Napoli). — A .stampa in i 
riga, contorno tipogr.: Salvatore Honorati. 92X29. 
Verso il 1820 (?). 

IMOLA - Biblioteca dei Minori Conventuali. 

1. Come la vignetta n. 358. — Inc. in rame del Bian- 
chi 38X59- Verso il 1780. 

(Questo ex libris venne usato dall' attuale Bibl. 
Comunale di Imola nella seconda metà del se- 
colo XVIII). 

2. Come il precedente, senza indicazioni e con tutto 
il disegno inverso. — Inc. in rame 56 X 77- Verso 
il 1790. 

IMPERIALI LERCARI Luigi Antonio e Domenico 
(Genova). 

1. Come la vignetta n. 361. — Inc. in rame su carta 
azzurra 62 X S4. Verso il 1770. 

2. Lo stesso su carta bianca. 

(I T., Luigi n. 1736 m. 1822 e Domenico n. 1750, 
non lasciarono discendenza e il patrimonio passò 
nei Coccapani di Modena). 

INNOCENZI DELLA TORRE Francesco. —A stampa 
in 3 righe: Ex Libris Francis ci Can. Innocenzi 
Della Torre. 18 X 37- Verso il 1820. 

INTRIGILA Benedetto (Sicilia e Roma). — Vignetta: 
un sole radioso all'orizzonte, simboleggiante la 
scienza nuova che sorge dall'oscurantismo medio- 
evale. Sotto : ornati geometrici in mezzo ai quali : 
Ex libris B. Intrigilae Ord. A. D. i8gg. Romae. 
Una losanga, che è disegnata nel centro, per le se- 
gnature. 



I 



Ex libris italiani 213 

(Il T. n. in Sicilia, esercita Tavvocatura a Róma. 
La bibl. conta oltre 6000 volumi). 

INVIZIATI GUTTUARO Antonio (Alessandria). — 
— Come la vignetta n. 360. — Inc. in rame 8oX75- 
Verso il 1780. 

(Il T. fu scudiere di S. M. la Regina di Sardegna, 
colonnello del Regg. Prov. di Mondovì; Brigadiere 
delle Armate (1781); Governatore di Nizza (1781), 
poi di Sassari. La famiglia del T. si è estinta col 
marchese Carlo nel 1857). 

ISEO (Brescia) - Biblioteca Operaia circolante. — A 
stampa in 15 righe: Biblioteca Operaia Circolante 
Iseo Lettera... iV:... Prezzo L.... Regolamento^ ecc. 
Verso il 1870. 

ISNARDI Angelo Francesco (Caraglio - Piemonte). 

1. Come la vignetta n. 357. — Inc. in rame 112 X 95- 
Verso il 1755. 

2. Lo smesso, ma 78 X 60. 

(N. nel 1737, radunò una ricca bibl. nel suo pa- 
lazzo, in piazza S. Carlo a Torino. M. nel 1770 
senza discendenza, l'eredità spettò alla sorella e al 
fratello Filippo Asinari di S. Marzano). 

JACOBI Federigo v. Giacobbe. 

JACOBELLI Domenico. — D'argento alla fascia d'oro 
caricata di una anguilla d' azzurro ondeggiante in 
fascia, accompagnata in capo da tre stelle di otto 
raggi male ordinate di.... ed in punta da una rosa 
di.... Lo scudo è cimato da un elmo posto per due 
terzi di profilo verso destra ed ornato di ricchi 
lambrecchini. In alto : Dominicus Jacobellus L[uris\ 
U.\triusqué] Doc.[tor']. — Inc. in rame 53 X 49- 
Verso il 1720. 



214 E^ libris italiani 



JESI. 

1. Biblioteca Comunale. — In un doppio ovale in 
bianco su nero : Biblioteca Comunale ; nel mezzo : 
Iesi. — Bollo a mano 22 X 35- Verso il 1880. 

2. Della stesso. — In un doppio ovale nero su bianco : 
Biblioteca Co7nunale. Iesi, nel centro un leone ram- 
pante di.... coronato nel campo. 41X32. Verso 
il 1880. 

JUNOT Duca d'Abrantes (Bussy-le-Grand e Parma). 
— A stampa in 13 righe: De la Bibliothèque du 
Colonel General des Hussaì'ds Junot Grand Officier 
de i^ Empire, ecc. ecc. — Dim. del foglio com- 
pleto 437 X 300- Datato 1806. 

(Il T. n. a B. 1. G. nel 1771, dimorò lungamente 
a Parma, ove fu amico e protettore del Bodoni, il 
celebre tipografo. E dal Bodoni acquistò nel 1806 
tutti i volumi della sua collezione, a ciascuno dei 
quali appose V iscrizione citata. Questa esiste in 4 
formati). 

JUVO Gerolamo (Napoli?) — D'oro alla porta di 

aperta d'argento, fondata sovra una terrazza d'az- 
zurro. Lo scudo, in una cartella barocca sormon- 
tata da un elmo di profilo a sinistra, è ornato da 
ricchi lambrecchini. Cimiero, sull'elmo: un'aquila 
nascente rivoltata di nero tenente coli' artiglio si- 
nistro una spada d'argento. Sotto all'incisione, in 
un nastro: Hieronymus Juvo. — Incisione in rame 
120 X 11^ Verso il 1650. 

LABÒ Mario (Genova). 

I. Vignetta: da un tripode accostato da due serpenti 
si sprigiona fumo e fuoco avviluppanti le parole 
ex libris Marii Labò. — Inc. in legno del T. su di- 
segno di Annibale Rigotti 70X56 eseguita nel 1907. 



Ex libris italiani 215 

2. In un riquadro di stile moderno a filetti una pianta 
di tre steli di papavero, e il motto: Per non dor- 
fnire. Sotto in un altro riquadro: Mario Labò. — 
Inc. in legno del T. 41 X 21 eseguita nel 1906. 

(Il T. n. a Genova nel 1884, vi esercita Tarchi- 
tettura. Possiede una raccolta di libri sull'architet- 
tura e li segna con l'ex 1. n. i, con l'ex 1. n. 2 
segna gli altri volumi). 

LABUS Pietro (Milano). — Timbro ovale a mano in 
2 righe: Biblioteca del D,^' P tro Labus. 17X50. 
Verso il 1860. 

LACCHINI Alessandro (Napoli). — A stampa in 2 
righe, doppio contorno tipogr.: Alessandro Lacchini. 
81 X 44- Verso il 1820. 

LACINIO Pietro. — A stampa in i riga: Ex Libris 
Petri Lacinii. 3 X 47- Verso il 1720. 

LADERCHI (Faenza). 

1. Laderchi Giov. Battista. — Come la vignetta n. 374. 
— Inc. in rame di W. v. Guttwein 70 X 5o- Verso 
il 1770. 

2. Laderchi Achille. — Armi del n. i. Cimiero, sopra 
un elmo coronato all' antica ; un orso uscente e 
portante sulla spalla un ramo d' alloro intrecciato 
con un nastro sul quale : Virtus indomita colitur. 
Lo scudo, fra due rami d' alloro, è sorretto da 
un' aquila appoggiata ad una mensola col nome : 
C.\onte'] Achille Laderchi. — Inc. in rame, carta 
azzurra 77 X 5i- Verso il 1790. 

3. Armi come al n. i, fiancheggiate da due rami di 
palma in un ovale. Lo scudo cimato dalla corona 
di conte. — Sigillo a mano 16 X 15. 'Verso il 1790. 

(La famiglia L. proviene da quella dei nobili 
Malpighi di Bologna, signori di Laderchio, da cui 



2i6 Ex libris italiani 

il nome. Il T. dell'ex 1. n. i fu insigne legista e 
segretario di Alfonso II di Ferrara, che lo nominò 
conte di Montalto. L'incisore di detto ex libris fu 
Giovanni Gutwein che intagliò presso il celebrato 
Pietro Longhi di Milano). 

LAIS (Roma). — A stampa in 2 righe: Ex Libris 
B. B. C. Jos. M.^ Lais Ep. Hippon, 13 X 52. Verso 
il 1790. 

LAMA (De) Pietro (Parma). 

1. Come la vignetta n. 256. — Inc. in rame 17X42. 
Verso il 1790. 

(Di questo ex libris si trovano ristampe in legno 
su carta dell'epoca). 

2. In una targa : Ex libris Petri de Lama. — Inc. in 
rame 17 X 42. Verso il 1790. 

(Il T. n. a Colorno nel 1760 da padre spagnuolo, 
speziale presso la Corte spagnuola. Fu prima ago- 
stiniano, depose poi la veste religiosa per la carica 
di direttore del Museo Ducale di Parma. Lasciò 
molte memorie su argomento archeologico. M. in 
Parma nel 1825). 

LAMARCHE o LAMARQUE Luigi (Torino). 

1. A stampa in i riga, contorno tipogr.: L. Lamarque. 
23 X 39- Verso il 1840. 

2. A stampa in i riga, contorno tipogr.: Ex Bibliotheca 
Lamarche . 24 X 40- Verso il 1840. 

3. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Ex Biblio- 
theca Aloysii Lamarchia de Batthia?ii. 28 X 63. 
Verso il 1840. 

(Il T. abitava Torino, ove morì verso il 1860). 

LAMBERTI Luigi. — A stampa in i riga: Ex libris 
Aloysii Lamberti. 3 X 46- Verso il 1720. 



Ex libris italiani 217 

LAMBERTINI Prospero (Bologna e Roma). — Come 
la vignetta n. 372. — Inc. in rame 88 X 72. Verso 
il 1730. 

(Prospero L. n. a Bologna nel 1675, amò le scienze 
e l'arte. Col nome di Benedetto XIV resse la cat- 
tedra di S. Pietro (1740-1758). Le sue opere (16 
voi.) furono pubblicate da de Agevedo e ristam- 
pate nel 1853). 

LAMBRUSCHINI Luigi (Genova). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Utebatur D. 
Aloysitis Lambr US chini C. [/ericus] R. \_egularis] B.[ar- 
nabita]. 38 X 6^- Verso il 1820. 

2. Come la vignetta n. 384. Sotto alle armi: Ex Bi- 
bliotheca ILl.'^i et R.^^i D. D. Aloisii Lambruschini 
Archiep, Jan. S.^... N,o... Voi... — Inc. in legno 
62 X 69. Verso il 1820. 

(N. a Genova nel 1776, barnabita, arcivescovo di 
Genova (1819), cardinale (1831), vescovo di Sabina 
(1842). Gregorio XVI lo nominò segretario di Stato. 
M. il 12 maggio 1854). 

LANDINI D. S. — A stampa in i riga: D. S. Lan- 
dini. 

LANDUCCI Ambrogio (Siena). — D'argento al monte 
di dieci cime di... (rosso) accompagnati da tre dadi 
dello stesso. L'arma in una cartella barocca. Sotto 
alla cartella la leggenda : Mag.'^ Fr. Ambrosius 
Laduccius Sen.^ — Inc. in rame 78 X S^- Verso 
il 1660. 

(Il T. deve essere stato Mons. Ambrogio sacrista 
di Alessandro VII (Chigi). Vescovo di Porfirio, 
fece inalzare a sue spese la facciata di S. Martino 
in Siena). 

LANFRANCHI G. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Del Capitano G. Lanf ranchi. 26 X 44- Verso 
il 1820. 



2i8 Ex libris italiani 



LANTI (Siena). — (D'oro, al gallo di nero crestato e 
barbato di rosso). Sotto: Libreria Lauti, in un car- 
tellino separato. — Inc. in legno 50 X 4o- Verso 
il 1840. 

LAPARELLI BALDACCHINI Nicolò (Cortona). 

1. Come la vignetta n. 369. — Inc. in rame 58 XS^- 
Verso il 1795. 

2. Come il n. i, (il rame ritoccato). 

3. Come sopra. — Inc. in legno 58 X 38. Verso il 1800. 

(Il T. n. a Cortona nel 1742, vescovo di Colle 
(Siena), traslato alla sede di Cortona nel 1808. 
M. Tu ottobre 1821. La ricca bibl. alla morte di 
G. B. Laparelli-Pitti, vescovo di Cortona (m. il 22 
gennaio 1896) e pronipote di Mons. Nicolò, passò 
al conte Marcantonio Laparelli-Pitti. Una parte fu 
venduta dal libraio O. Gozzini di Firenze). 

LARATTE Antonietta Carolina. — A stampa in 2 
righe, cont. tipogr. : Antoniette Caroline Laratte. 
28 X 48. Verso il 1810. 

LATTUADA Ludovico (Milano). — Come la vignetta 
n. 373. — Inc. in rame 76 X 69. Verso il 1650. 

LAURINI (De) (Napoli). — Incisione in 3 righe: Che- 
valier Latirin Conseiller Ministériel, Agent et Con- 
sul General de S. M. P Eìupereur (T Autriche . — 
Inc. su carta azzurra 20 X 69. Verso il 1840. 

LAVY (Torino). 

1. Lavy Carlo. — Inc. in legno di forma ottagona rac- 
chiudente un ovale colle lettere L, C, intrecciate. 
— Inc. in legno 49X45- Versp il 1790. 

(Il T. fu incisore alla zecca di Torino nel 1789. 
Nel 1806 andò in pensione; m. nel 1813, a 48 anni 
secondo il Claretto). 

2. Lavy Amedeo. — A stampa in 1 riga, cont. tipogr.: 
A. Lavy. 23 X 60. Verso il 1800. 



Ex libris italiana 219 

(Il T. n. nel 1777 da Lorenzo incisore del me- 
dagliere storico di Casa Savoia" e fratello del nu- 
mismatico Filippo. Inc., della zecca torinese (1814- 
1826). Applicossi alla scoltura in Roma sotto Ca- 
nova e Thorwaldsen. È sua opera il famoso Ma- 
rengo, coniato per commemorare la battaglia omo- 
nima. M. il IO ottobre 1864). 

LAZZARI Andrea. — A stampa in 3 righe, contorno 
tìpogr.'. Ex Biblioth. Andreae A. Lazzari. 25X33- 
Verso il 1850. 

LECALDANO F. (Napoli). — In un sigillo ottagono 
a mano, in 3 righe : Libro di F. Lecalda?w Napoli, 
con la data a penna. 18 X 21. Verso il 1880. 

(Il T. era fervente e noto schermitore napole- 
tano). 

LENZINI Francesco (Firenze). — A stampa in 2 ri- 
ghe, cont. tipogr.: Fraficesco Lenzini N.... 46 X 26. 
Verso il 1790. 

LEONARDI. — A stampa in i riga, contorno tipogr.: 
I^eonardi. 12 X 22. Verso il 1850. 

LEONE XIII (Pecci conte Gioachino) (Carpineto). — 
Medaglione, vignetta n. 362, rappresentante San 
Pietro nella Nave. Nel contorno: Leone XLIL Pont. 
Max. — Inc. tonda in zinco diam. mm. 30. Verso 
il 1880. 

(N. a Carpineto nel 1810. Eletto Pontefice nel 
1878. M. nel 1903). 

LEONETTI Leonida (Capua). 

I. Vignetta: la testa di Dante volta a destra circon- 
data da un ramo di ulivo. In una inquadratura, 
sopra: Lungo studio e grande amore. In un nastro, 
sotto : Ex libris Leonidas Leonetti. Più in basso le 



Ex libris italiani 



lettere intrecciate G. D. P. (Giovanni del Puppo) 
e V. T. (Vittorio Turati). — - Inc. in zinco in bi- 
stro 153 X 100. Eseguita nel 1899. 
2. Lo stesso in color marrone. 81 X 52. 

(Il T., n. a Capua nel 1857, è direttore della 
Tramvia a vapore Udine-S. Daniele. Possiede una 
ricca bibl. (oltre loooo volumi) dantesca e d'arte). 

LEONI Lorenzo (Todi). — D'argento alla sbarra di 
rosso. Lo scudo, accollato alla croce dell'ordine di 
S. Gregorio e a quattro bandiere, due a destra e 
due a sinistra, passate in croce di S. Andrea, è 
cimato da un elmo di profilo a destra. Cimiero : 
un leone. Sopra allo stemma, in tipogr.: Ex libris. 
Laurentii. Leofiij. Patricii. Tudertis. J. U. Doctoris 
e sotto : Pii IX P. O. M. Cubicularii. Secreti. Pon- 
tificii. Ordinis S. Gregorii. Magni. Equitis. — 
Lit. 135 X 100. Verso il 1855. 

LEOPARDI Giuseppe. — Vignetta : un medaglione 
col busto di Minerva cimato da un trofeo d'armi e 
bandiere, legato da un nastro e fiancheggiato da 
una civetta e da una lampada funeraria. Il tutto 
appoggiato sopra una lapide su cui si legge scritto, 
a penna : Del Can.^o Gius.^ Leopardi. — Inc. in 
rame. 54 X 87. Verso il 1810. 

LERCARI (Genova). 

I. Lercari Nicola Maria. — Fasciato d'oro e di rosso 
di sei pezzi. Lo scudo accollato alla croce di Malta 
e alla croce di prelato ; cimato dal cappello vesco- 
vile con 3 ordini di nappe, i. 2. 3. In punta lo 
scudo è ornato da due rami di alloro. — Inc. in 
rame 65 X 61. Verso il 1720 (?). 

(Il T. fu creato cardinale nel 1726. Però l'ex 1. 
è posteriore a quell'anno, e quindi errata n' ha da 
essere l'attribuzione, la quale spetterebbe ad altro 
prelato della stessa famiglia, ma del.sec. XIX). 



Ex libris italiani 



2. Lercaro Serra Luigi Antonio. — In una ricca cor- 
nice a greche : Luigi Antonio Lercaro Serra già 
Imperiale. — Inc. ih rame 53 X 92. Verso il 1800. 
(V. anche a: Imperiali-Lercari). 

LE ROY (Jacob R.) (Inghilterra e Firenze). — Un 
giglio sotto il quale : Jacob R. de Roy, — Inc. in 
rame 28 X 35- Verso il 1840. 

LEVERÀ Domenico (Bologna). 

1. Armi come al n. 2. Sotto allo scudo, cimato da 
una corona di sette perle : Conte Domenico Leverà. 
— Inc. in rame 56 X 47- Verso il 1770. 

2. Come la vignetta n. 383. — Inc. in rame 59X54- 
Verso il 1770. 

3. In un circolo inscritto in un quadrato: C. D. Le- 
verà. — Inc. in rame 27 X 27. Verso il 1770. 

(N. a Bologna nel 1736, fece parte del Collegio 
dei Giudici ed Avvocati, e di molte Accademie let- 
terarie. La vedova, Laura Zoppoli, e l'erede Doni. 
Ant. Nanni gli eressero un monumento alla Cer- 
tosa di Bologna, verso il 1825). 

LEVI Cesare (Firenze). — Un mascherone accollato 
a una pergamena e a un ramo di lauro, il tutto le- 
gato da un nastro con : Ex libris Cesare Levi. — 
Inc. in rame 50 X 42. Verso il 1900. 

LEVRERI Giov. Battista (Genova ?) — A stampa in 
4 righe, cont. tipogr. : Ex Libris Presbyt. Joannis 
Baptistae Levreri Antoìiii 1784. 33 X 60. Datata 
1784. 

hKZZl] Alessio. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr. : 
Ab.^ Alessio Lezzij di Foligno. 41X82. Verso il 1860. 

LIBERATI Giovanni Antonio. — A stampa in 3 ri- 
ghe : Ex libris Joannis A?itonii Liberati. Sec. XVII. 



Ex libris italiani 



LIBRI Massimiliano. — Come la vignetta n. 381. — 
Inc. in rame 78 X 102. 

(Di questo ex 1. esiste una ristampa moderna. 
Il T., famoso matematico, fu un insigne ladro di 
libri e pagò cara questa sua debolezza, poiché a 
lui accadde, quanto recentemente capitò in Udine 
al viennese Eisler. Il Libri, fiorentino di nascita, 
francese di adozione, divenne inglese per forza, 
avendo dovuto chiedere quella nazionalità, dopo la 
condanna riportata in Francia per furto di libri. Sto- 
rico eminente, scrittore vivace, scienziato profondo, 
professore alla Facoltà di scienze a Parigi, profes- 
sore al Collegio di Francia, dove insegnava il cal- 
colo delle probabilità, membro dell' Istituto, cava- 
liere della Legion d'onore e... ladro emerito. Già 
a vent'anni era stato nominato professore all' Uni- 
versità di Pisa e uomini come il Capponi, il Gio- 
berti, il Mamiani, si onoravano di averlo ad amico. 
Come carbonaro, essendo implicato in una cospi- 
razione, fu costretto durante i moti del 1830 a la- 
sciare l'Italia e a rifugiarsi in Francia, ove la sua 
fama di scienziato lo aveva preceduto. Oltre alla 
cattedra, gli fu dato in Francia l'incarico di varie 
missioni d' ispezioni generali nelle biblioteche di 
Francia, e nel 1841 fu nominato presidente d'una 
Commissione incaricata della redazione e pubblica- 
zione d'un catalogo generale di tutti i manoscritti 
in lingue antiche e moderne esistenti nelle biblio- 
teche dei dipartimenti. Munito di lettere commen- 
datizie del ministro, cominciò il suo giro e la sua 
serie di furti. Riuscì persino a ottenere che gli fos- 
sero mandati a casa, a Parigi, alcuni manoscritti 
che, secondo lui, avevano bisogno d'un più lungo 
e ponderato esame. Allora cominciarono a sorgere 
vaghi rumori sulla sua delicatezza, ma non vi si 
credette, e appunto in quel tempo entrò nella re- 
dazione della Revue des Deux Mondes e à€i Jour- 
nal des Débats. Egli aveva la più ricca biblioteca 
che abbia mai posseduto un privato nel secolo 



Ex libris italiani 223 

scorso. Quando la vendette ne ricavò 100 mila lire. 
Ma la vendita fece risorgere più vive le accuse. 
Nel 1848 il procuratore del Re lo denunciò al pre- 
sidente del Consiglio dei ministri, Guizot, il quale 
essendo amico del Libri, non volle credere a nulla. 
Il Libri, pur proclamandosi innocente, fuggì a Lon- 
dra e la Corte d'Assise della Senna lo cond?ìnnò 
in contumacia a io anni di reclusione ! Il Libri 
morì, povero e scoraggiato, a Fiesole il 28 settem- 
bre 1866). 

LIGNOLA Carlo (Napoli). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: Carlo Lignola, 80 X 34- Verso il 1820. 

LTGUORI Eugenio (S. Maria Capua V.). — Come la 
vignetta n. 364. — Inc. in zinco di una composi- 
zione allegorica di A. Rubino, 99 X 72. Eseguita 
nel 1906. 

(Il T. di nobili natali, commendatore della Co- 
rona d'Italia ecc., esercita l'avvocatura in S. Maria 
Capua V., ove n. nel 1857. Nel celebre processo 
contro Dom. Gentile e a difesa di Consiglia Gallo 
e nell'altro in difesa del sott. Ettorre, per uccisione 
in duello^ confermò il suo forte ingegno e la vasta 
cultura. Pubblicò parecchie monografìe giuridiche, 
assai apprezzate. Per molti anni diresse il Monitore 
Campano e dal 1892 presiede l'Assoc. della stampa 
in Terra di Lavoro. R. Comm. per le Opere pie 
nel circondario di Nola (1890), nel 1903 fu prescelto 
a sindaco di S. Maria C. V. Giusto, retto, ener- 
gico riuscì a fare erigere il monumento-ossario, 
promosso dal generale E. della Torre, (dei Mille) 
in onore dei valorosi garibaldini, i quali nel 1860 
sotto le mura di Capua, da S. Maria a S. Angelo, 
a Castel Morone diedero alla causa italiana con la 
vita vittoria piena, compiuta, gloriosa. La libreria 
del T. si compone di alcune migliaia di volumi 
specialmente di materia giuridica). 



2 24 E^ libris italiani 

LINATI Filippo (Parma). 

1. Come la vignetta n. 379. — Inc. in rame del Ca- 
gnoni 61 X 84. Verso il 1780. 

2. Dello stesso. — In una lapide ornata di festoni di 
lauro: Conte Filippo Linati. — Inc. in rame 54X61. 
Verso il 1790. 

3. Dello stesso. — Come il precedente in colore rosso. 

4. Dello stesso. — Una serpe che si attorciglia, mor- 
dendosi la coda. Nel campo si legge : Filippo Li- 
nati. — Inc. in rame 38 X 50- Verso il 1790. 

(Il T., conte Filippo, n. a Parma nel 1757 fu co- 
lonnello dell'eserc^ito ducale, gentiluomo di Corte, 
presidente dell'Anzianato (1805), rappresentò il di- 
partimento del Taro al Corpo legislativo. Coinvolto 
nei processi del 1831, m. nel 1836. L'ex libris n. 4 
fu usato durante il periodo repubblicano). (Veggasi: 
B. e P. pag. 228). 

LION (Venezia e Padova). 

1. Arma: D'azzurro alla banda di rosso caricata di 3 
rose di.... Lo scudo in una cartella barocca, accol- 
lata alla croce di Malta e a quella di abate, cimato 
dal cappello vescovile di verde a 3 ordini di nappe 
I. 2. 3. — Inc. in rame 107X^6. Verso il 1720. 

2. Simile al n. i, ma 85 yC 75. Verso il 1720. 

(La famiglia originaria di Padova fu confermata 
nobile nel 1818). 

LIPPARINI Giuseppe (Bologna). — Vignetta : un ar- 
ciere scocca un dardo contro una stella. Sotto al- 
l' incis. : Ex Libris Giuseppe Lipparini. — Inc. in 
zinco su disegno di Bar/redo (A. Baruffi) 58 X 35- 
Verso il 1900. 

(Il T. è un letterato bolognese, seguace ed am- 
miratore di G. D'Annunzio). 




568. Ruffo di Calabria. 




569. Rivara. 




571. Recaiiati. 




572. Rosagli. 




570. Ruggero. 



573. Rabv. 



Tavola CU. 




574. Roma (Biblioteca Palatina). 



Tavola CHI. 





578. Raimondi. 




57G. Ricci. 



579. Rovetta. 




T. C, 0. R. 




577. Ricciolo. 



580. Radicati. 



Tavola CIV. 



X 


IKRI5 


9 

i 


fi 


m < 


®J 




pR. "' L 



nRr\E^D[^f\Of\^D[\! 




584. Rinuccinì. 




583. Rubino. 



586. Rosales. 



Ex libris italiani 225 

LIPPOMANO Francesco (Venezia). — A stampa in 

2 righe, cont. tipogr. : Ex libris N. V. Francisci 
Lippomano, 33 X 97- Verso il 1780. 

(La famiglia del T., originaria di Negroponte, fu 
confermata nobile veneziana nel 1817). 

LIRAGHI A. (Venezia). — Come la vignetta n. 375. 
— Inc. in rame dello Stucchi "jj X 39- Verso il 1800. 

LIRUTI Innocenzo (Forlì e Padova). — A stampa in 

3 righe, cont. tipogr. : Est Monasterii Patavini S. 
Justinae. Studiis D. Innocentii M.^^ Liruti Foroju- 
liensis. — 56 X 44- Verso il 1770. 

LISI (De) . .• . — Inc. in rame 42 X 11 ^ Verso il 1770. 

LISI Francesco (Bologna). 

1. A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: N,,,. Ex libris 
Francisci Lisi J. C. Bonon, 23 X 53- Verso il 1770. 

2. Lo stesso. 42 X 62. 

3. Lo stesso. 48 X 87. 

4. Lo stesso. 43 X 78. 

LITTA VISCONTI ARESE (Milano). 

I. Litta Visconti Arese march. Antonio. — Partito: 
nel i^ scaccato di nero e d'argento (in luogo d'oro) 
(Litta); nel 2^ interzato in fascia, a) d'argento al 
biscione d'azzurro coronato d' oro ondeggiante in 
palo e ingollante a metà un fanciullo ignudo di 
carnagione uscente in fascia colle braccia distese 
(Visconti), b) di rosso (in luogo d'oro) all'aquila 
spiegata di nero coronata del campo (Impero), 
e) d'argento al volo abbassato di nero {Arese) ; il 
tutto sotto un capo losangato di rosso (in luogo 
d'azzurro) e d'argento. Lo scudo, posto in una car- 
tella barocca, è accollato ad un trofeo d'armi, 
J. Gelli. 15 



226 Ex libris italiani 



trombe, tamburi e cannoni. Sul cannone di sinistra 
il nome dell'ine: Bianchi F.[ecif]. — Inc. in legno 
80 X 102. Verso il 1740. 

2. Dello stesso. — Come al n. i, senza il nome del- 
l' incisore 46 X 67. 

3. Dello stesso. — Come la vignetta n. 377. Motto nel 
nastro tenuto dall'aquila del cimiero: Terror et 
pietas (Litta) ; nel nastro del braccio destro ar- 
mato ecc. del cimiero: Per lealtà mantener (Arese). 
(I motti sono quasi illeggibili). — Incisione in legno 
78 X 6o- Verso il 1740. 

(Questo ex libris si trova ristampato di recente 
col legno originale). 

4. Dello stesso. — Armi come al n. i. Veggasi la vi- 
gnetta n. 382. — Inc. in legno 95 X S2. Verso il 
1740. 

(Anche di questo esistono ristampe moderne fatte 
col legno originale). 

5. Dello stesso. — Inc. in legno, ma con l'aggiunta 
di un nastro nella parte superiore, col motto: Ter- 
ror et Pietas, — Inc. in legno 81 X 92. Verso il 
1740. 

6. Dello stesso. — Come la vignetta n. 371 (senza il 
nastro). — Inc. in legno 54X46. Verso il 1740. 

(Il T. di questi ex libris fu il march. Ant. Litta, 
figlio di Pompeo, colonnello nell'esercito di Spagna. 
Il T. fu Grande di Spagna di i^ classe, cav. del 
Toson d'Oro, generale di Cavalleria, Comm. gene- 
rale di Guerra in Lombardia. M. a Milano nel 1770. 

7. Litta Visconte Arese co: Alberto. — A stampa in 
3 righe : Libreria di Alberto Litta. 46 X 54- Verso 
il 1820. 

8. Dello stesso. — Come al n. 7. 35 X 5^. 

(Il T. n. a M. Milano nel 1781 fece parte della 
Deputaz. recatasi a Parigi nel 1814 per ottenere 



Ex libris italiani 227 

dal Congresso delle Potenze, una Costituzione più 
liberale per l'Italia, fu della Reggenza nominata il 
21 aprile 1814. Ebbe altri importanti ed onorifici 
carichi). 

9. Litta [Visconti Arese] duca Antonio. — Come la 
vignetta n. 380. — Inc. in rame su dis. di Bucci- 
nelli 54 X 47 (lo stemma). Verso il 1830. 

10. Dello stesso. — Come il precedente senza il nome 
dell'incisore. 

11. Litta Visconti Arese in Gherardini, march. Teresa. 
— Nome inciso su 2 righe: La Marchesa Litta Ghe- 
rardini, — Inc. in rame 36 X 67. Verso il 1830. 

(La T., figlia di Pompeo, sposò il co: Francesco 
D'Adda; vedova, si rimaritò con Maurizio Gherar- 
dini Veronese). 

12. Litta Visconti Arese, nata Lomellini, duch. Ca- 
milla. — Spaccato di rosso e d'oro. Lo scudo entro 
ornati sormontati dalla corona comitale. In alto in 
2 righe : Camilla I^omellini in Litta. — Inc. in rame 
92 X 70- Verso il 1830. 

13. Della stessa. — I due scudi Litta e Lomellini ac- 
collati. Il primo come al n. 9; il secondo come al 
n. 12. Tocco, manto e lambrecchini come al n. 12. 

(La T., n. a Genova, fu donna di alti sentimenti 
e di grande intelletto e rimase celebre la risposta 
da lei data al Radetzky il quale l'avvertiva di aver 
disposto che « nissuna ostilità fosse fatta verso la 
casa Litta»). 

Litta MODIGNANI Alessandro (Milano). — In una 
inquadratura incisa : Alessandro Litta. — Inc. in 
rame 15 X 57- Verso il 1840. 

(N. a Milano in via Passerella n. io, da G. B. e 
Beatrice Cusani nel 1798. Appassionato viaggiatore, 
visitò l'America del Sud (1830-1840). Visse alla 
Giammaica sino al 1848. Ai primi moti del 1848, 



228 Ex libris italiani 



malgrado i suoi 50 anni, si arruolò soldato nei Gra- 
natieri Guardie. Raccolse una ricca biblioteca sulle 
cose americane, conservata dal nipote Al. L. M. 
di Paolo, a Biumo Superiore. M. il 25 aprile 1871 
donando all'Ambrosiana una interessante raccolta 
messicana). 

LOCELLATA (De) Guglielmo (Venezia). — Come la 
vignetta n. 363. — Inc. in zinco 102 X 61. Verso 
il 1895. 

LODI Federico. — In una lapide curva : Federico 
Lodi in I riga. — Inc. in rame 16 X 49- Verso 
il 1810. 

LOMBARDI Giacomo (Grado). — A stampa in 3 ri- 
ghe, cont. tipogr.: Ex libris Jacobi Lombardi Sacerd. 
saecul. Terrae Gradariae. 24 X 50- Verso il 1800. 

LOMBARDINL — A stampa in i riga: Lombardini. 
4 X 54- Verso il 1840. 

LOMELLINI V. Litta. 

LONDONIO Maria (Milano). — Inc. in i riga il nome: 
Marie de Londonio^ sormontato dalla corona di no- 
bile. — Inc. in rame 13 X 53- Verso il 1840. 

LONGHI (Milano?). — D'azzurro al leone ram- 
pante di.... cucito in capo d'oro a tre gigli di.... 
divisi da un lambello di azzurro di due pendenti. 
Lo stemma in una cartella barocca, nella punta 
della quale il nome: Longhi. — Inc. in rame 80X70. 
Verso il 1770. 

LORENZETTI Carlo (Livorno). ~ Come la vignetta 
n. 359. In alto a stampa: Come la vita!... Sotto 
pure a stampa : Dai Libri del cav. Carlo Lorenzetti 



à 



Tavola CV. 




588. Rovere. 



591. Rizzo-Patarol. 




589. Riccardi. 




592. PuUè. 




594. Rauza. 



597. Romagnano. 





595. Roberti. 



598. Romano. 



Tavola CVII. 




599. Rocca S. Casciano. 




602. Pisa (Seminario). 






600. Rusteghelli. 




603, Rucellai. 





601. Rìspoli. 



604. Ranza. 



Tavola CVIII. 





(305. Raisi. 



607. Ruspoli. 








606. Rospigliosi. 



608. Ruffo. 




609. Radetzky. 



Ex libris italiani 229 

Livorno, MCMIV. — Inc. in legno 60 X 95- Da- 
tata 1904. (L'ine, però è antica). 

(Il T., nato a Livorno in Toscana, fu per molti 
anni sindaco di Montopoli in Vald' Arno ; pronipote 
del divino Raffaello Morghen, occupa varie cariche 
pubbliche nella città nativa. Raccoglie incisioni, 
libri, opere e oggetti riferentisi a R. Morghen; pos- 
siede una ricca collezione di ex 1. ecc.). 

LORENZI Niccola. — A stampa in 4 righe, contorno 
tipogr. : Ex libris P. Nicolai Lorenzi. Carmelitas. 
33 X 47- Verso il 1780. 

LOTTERINGHI Ugo (Siena?). — Come la vignetta 
n. 365. Timbro a umido. — Inc. in legno 50 )< 40» 
Datata 1660. 43 X 37- 

LUCCA ... — Come la vignetta n. 180. — Inc. in 
rame 86 X 124. 

(Questo ex 1. viene da taluni attribuito ai Citta- 
della di Lucca, da altri ad una Congregazione di 
quella città, sebbene vi si legga Tarme dei Citta- 
della, lucchesi. V. a Cittadella). 

LUCCHESI PALLI (Napoli). — In una inquadratura 
lo stemma della vignetta n. 378. — Inc. in zinco 
47X39 (lo stemma). Verso il 1890. 

LUCINI PASSALAQUA Giovanni (Moltrasio - Mi- 
lano). 

1. Scudo ovale sormontato dalla corona di conte. Nel 
centro G. L, P, intrecciate ; nel contorno : Biblio- 
teca Lucini Passalaqua. Sotto allo scudo : A^.... — 
Lit. 58X35- Verso il 1820. 

2. Come sopra. 43 X 25. 

3. Come sopra. 37 X 22. 

4. Come sopra. 31 X 18. 

(La bibl. del T. fu venduta a Roma nel 1896 dal 
libraio D. G. Rossi, che ne pubblicò il catalogo). 



230 Ex libris italiani 



LUCRETIIS (De) Gaetano. — Come la vignetta n. 366. 
— Inc. in rame iioX73- Verso il 1760. 

(Il T., n. nelle Puglie, fu canonico nella catte- 
drale di Napoli verso il 1750, ed autore di varie 
jDpere archeologiche). 

LUDOLF Guglielmo (Erfurt e Napoli). 

1. D'azzurro alla banda d'argento accompagnata da 
due trifogli dello stesso, posti nel senso della banda. 
Lo scudo è accollato a un rosone gotico nel quale 
corre un nastro con la leggenda: Ex libris Comitis 
Guillelmi Ludolf, t— Inc. in legno diam. mm. 37. 
Verso il 1860. 

2. Il precedente, legno ritoccato. 

3. Un cartellino riquadrato per la segnatura. Sulla ri- 
quad. in alto: Biblioteca; in basso: Ludolf. — Lit. 
in rosso 30 X 23. Verso il 1860. 

LUMBROSO Alberto (Roma). 

1. Come la vignetta n. 368. — Inc. in zinco 81 X 61. 
Verso il 1890. 

2. Cartello a stampa in 30 righe (111X63) riprodu- 
cente la leggenda dell'ex 1. Vargas-Macciucca. 

(Il bar. A. Lumbroso nel 1904 regalò la sua co- 
spicua raccolta napoleonica alla Univ. di Torino. Il 
T. è autore di molti lavori sull'epoca napoleonica). 

LUOSI Giuseppe Maria (Mirandola). 

1. A stampa in 7 righe, contorno tipogr. \,N,... Biblio- 
teca di S. Ecc. il Sig. Conte Luosi G\ran\ G.\iu- 
dice] Ministro della Giustizia. 37X43- Verso il 18 io. 

2. Come la vignetta n. 385. — Inc. in rame 100 X 75- 
Verso il 1810. 

(Il T. n. a Mirandola nel 1755. Avvocato, con 
Adelasio e Sopransi fu membro del Direttorio Ese- 
cutivo. Caduta la Cisalpina riparò in Francia. Tor- 



Ex libris italiani 231 

nato in Italia fece parte della Consulta di Stato, e 
fu Gran Giudice; Ministro di Giustizia (1805) ecc. 
M. a Milano nel 1831). 

LUSERNA (Piemonte). 

1. Luserna d'Angrogna, ecc. — Come la vignetta 
n. 370. — Inc. in rame, a firma Costantinus 106X85. 
Verso il 1620. 

(G. B. Costantino nel 1619 intagliò a bulino da 
Guido Reni un Baccanale con Silecio ubriaco, ada- 
giato sopra l'asinelio ecc. Inventò ed intagliò pure 
vari ornamenti per lavorare gioie, crocette, pendenti, 
ecc. in sedici pezzi). 

2. Luserna. . . — Due scudi accollati: W. primo : d'oro 
a tre bande di rosso. Il secondo: d'azzurro a tre 
aquilotti spiegati di.... 2 e i. Lo scudo cimato dalla 
corona di conte ed ha per supporti a destra un 
leone, a sinistra un'aquila, posti sopra ad un nastro 
Q,o\ vi\o\X.o \ Lux in tenebras (sic) lucei. Sotto all'ar- 
me: Bibliothèque de la Famille de Luserna. N,.. 
B... R... N,.. Esternamente al contorno: Lith. Mal- 
vano-Mignon Nice. — Lit. su carta verde 64 X 88. 
Verso il 1850. 

LUTI (Lombardia?). — Come la vignetta n. 367. — 
Inc. in rame 80 X 60. Datata 1657. 

M. . . . Bianca (Parma). — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr. : A^... Bianca M. 35X21. Verso il 1840. 

MACBEAN (Livorno). — A stampa in 2 righe, su 
carta rosa, contorno tipogr.: M.y Macbean^ Leghorn 
(Livorno). 28X48. Verso il 1850. 

MACCIUCCA V. Vargas-Macciucca alle vignette n. 455 
e 728. 

MACHIRELLI Odoardo. — In un ovale ine. le maju- 



232 Ex libris italiani 

scole O. M, intrecciate. Sulle aste delle iniziali : 
Odoardo Machirelli. — Inc. in rame 32 X 53- Verso 
il 1820. 

MACPHERSON Robert (Roma?). — Come la vignetta 
n. 416. — Inc. in rame 77 X 59- Verso il 1820. 

MADERNA (Milano). - Come la vignetta n. 448. — 
Inc. in rame di Gaetano Bianchi 120 X io5* E)^~ 
tata 1745. 

MAFFONI Luigi (Sanfré). 

1. Come la vignetta n. 457. — Inc. in rame di Gay 
80 X 63. Verso il 1795. 

2. Lo stesso stampato in colore verde. 

(Il T., Giov. Giul. Luigi Maffoni, n. a Sanfré; 
dott. in ambe le leggi nella Univ. torinese; mem- 
bro dell' Acc. Reale di Possano; Ducale di Modena, 
di Alessandria, ecc. e degli Unanimi di Torino (il 
Pacifico). Nel 1796 sposò la quindicenne Teresa 
Bruna. Morì dopo il 1814. Scrisse varie opere delle 
quali si trova V elenco nel Vallauri : Storia della 
poesia in Piemonte^ II, 398-399). 

MAGANZI Giuseppe. 

1. A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: Di Giuseppe Ma- 
ganzi da Lorenzo Lapi. 38 X 56. Verso il 1820. 

2. A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Di Giuseppe Ma- 
ganzi, 36 X 56- Verso il 1820. ^ 

MAGGI Giacomo Filippo (Milano). 

1. Come la vignetta n. 467. — Inc. in legno di F. Ca- 
denotti 93 X 70- Eseguita nel 1890. 

2. Arme come nel precedente. La riga attraversante 
sulla partizione è di nero. Cimiero: sovra un elmo 
posto in profilo verso destra: il leone uscente dello 
scudo impugnante nella gamba destra una spada. 



Ex libris italiani , 233 

Sopra: in un nastro, il motto: Te Deum Laudamus; 
ed in altro attorno allo scudo : Ex Libris Jacobi 
Philippi De Madiis Mediolani . . . Coamigo. — Inc. 
in legno del Cadenotti 93 X 7o- Datata 1889 (invece 
di 1899). 

3. Come la vignetta n. 471. — Inc. in zinco 104 X 73* 
Eseguita nel 1898. 

4. Come il n. 3 in colore rossiccio. 

5. Come il n. 3, ma 68 X 4^- 

6. Come il n. 5 in colore rossiccio. 

(La bibl. Maggi conta oltre 20,000 voi. Fu co- 
minciata nel 1760 dal giureconsulto Francesco M. 
e da Giacomo, che segnava i libri da lui raccolti 
con l'anagramma Coamigo, Il dott. F. G. Maggi, 
figlio di Pietro Giuseppe, di Gio. Antonio (l'amico 
e collaboratore di Vincenzo Monti), continua ad 
arricchire la bibl. e contrassegna i libri medici con 
l'ex 1. n. 3 ; i libri su Milano con l'altro ex 1. n. i). 

MAGGIA Paolo e Amedeo (Torino). — Come la vi- 
gnetta n. 411. — Inc. in rame 67 X 93- Verso 
il 1780. 

(I T., Paolo e Amedeo Maggia, fratelli, si tro- 
vano elencati fra i dottori collegiati di teologia nel- 
rUniv. torinese per gli anni 1773-1794. Nella nota 
per gli anni 1795-98 si legge solo il nome di An- 
tonio). 

MAGNOCAVALLI (Casale Monferrato). — Come la 
vignetta n. 469. — Inc. in rame 83 X 97- Verso 
il 1780. 

(Si ritiene abbia appartenuto al co: Francesco 
Ottavio (n. il 2 febbraio 1707, m. il io ottobre 1788), 
celebrato architetto e letterato, autore di tragedie 
{Corrado Marchese del Monferrato ^ e La Rossana) 
stampate dal Bodoni e premiate dal duca di Parma). 



234 . Ex libris italiani 

MAHONY Giacomo Giuseppe (Napoli). — Come la 
vignetta n. 406. — Inc. in rame di Frane. Ceppa- 
ruli 118 X 77- Verso il 1750. 

(La famiglia Mahony è oriunda irlandese. Nel 
1747 Giuseppe Mahony fu insignito dell' ordine di 
S. Gennaro). 

MAINO (Conte del) (Pavia). 

1. Come la vignetta n. 415. — Inc. in rame 81 X 54- 
Verso il 1900. » 

2. Come il precedente in colore turchino. 

3. Come il precedente in colore bruno. 

4. Come il precedente in colore giallo. 

(La famiglia del Maino, oriunda di Pavia, aveva 
già il titolo marchionale, quando un ramo di quella 
si trapiantò a Cremona nel sec. XIV). 

MAJNONI D'INTIGNANO (Milano). — Cóme la vi- 
gnetta n. 444. — Incis. in rame 59 X 83. Verso 
il 1900. 

(Originari di Lorena. Già nel 1400, Bernardo M. 
era signore di Intignano e possessore di Volesio. 
Nel 1793 furono ascrìtti al patriziato milanese ; e 
nel 1818 ebbero nobiltà dal Governo austriaco). 

MALACRIDA Eliseo (Abruzzi ?). — Come la vignetta 
n. 453. — Inc. in rame 75 X 67. Verso il 1720. 

(Il T. si era trasferito nel 1723 a Miihleberg. La 
famiglia M. è originaria degli Abruzzi). 

MALAGOLA Luigi. — In una riquadr. un ovale in 
cui le majuscole A. L. M. intrecciate hanno sulle 
aste : Avvocato Luigi Malagola. Sotto e fuori della 
riquad. Prosp. de Rosa ine. — Inc. in rame 51 X 77- 
Verso il 1820. 

(Questo biglietto di visita si trova spesso usato 
come ex libris; ma dubito trattarsi di un abuso). 



Ex^ libris italiani 235 

MALAGRICCI Filippo (Roma). — Bollo ovale a umido 
nel cui mezzo evvi un gallo. All' ingiro : Vigilans 
in fide publica. Sotto, in una cartella pendente : 
F, M. N. — Bollo a mano 53 X 35- Verso il 1840. 

(Il T. era notaio di Collegio del Tribunale del 
Campidoglio, con studio in via di Campo Marzio 
n. 73)- 

MALAGUZZI-VALERI (Reggio Emilia). 

1. Malaguzzi Alfonso. — Partito d'azzurro e di rosso 
(in luogo di rosso e d'azzurro) al capriolo d'ar- 
gento attraversante, al capo d'oro caricato di un'a- 
quila spiegata di nero, coronata del campo (con- 
cessione deirimp. Ferdinando II, 1583). Lo scudo 
in una cartella barocca cimata da una corona di 
sette perle, sormontata da un cane tenente uno 
scudo d'azzurro a gigli d'oro: i. 2. (invece di 2. i.) 
di Francia (concessione di Maria Teresa moglie di 
Luigi XIV). — Inc. in rame 104 X 79- Verso il 
1790. Vignetta n. 459. 

(Questo ex libris fu fatto incidere a Reggio da 
Alfonso, nonno di Ippolito, titolare dell'ex 1. n. 2). 

2. Malaguzzi- Valeri Ippolito. — Armi del n. i. Su un 
doppio circolo sigilliforme, all' ingiro la leggenda : 
Conte Ippolito Malaguzzi- Valeri. — Lit. in azzurro 
disegno del prof. Zagni di Modena, diam. mm. 39. 
Verso il 1890. 

3. Come il n. 2 in rosso. 

(Il T. uomo di somma coltura e di gentili co- 
stumi morì improvvisamente a Milano nel 1905, ove 
dirigeva con molta lode e grande intelletto 1' ar- 
chivio di Stato. Lasciò molti importanti scritti e 
compianto universale). 

4. Malaguzzi Valeri Daria. — Vignetta: un paesaggio, 
nel quale domina una pianta di rose fiorita, a cui 



236 Ex libris italiani 



è appeso lo scudo con le armi Malaguzzi- Valeri. 
In alto : Ex libris : in basso : Dariae de Malagutiis 
Valeris — Inc. in zinco su disegno di G. Ferrari 
86 X 43- Verso il 1900. 

(La T. è figlia del compianto conte Ippolito (T. 
dei n. 2 e 3) direttore dell'archivio di Stato di Mi- 
lano). 

MALANOTTE CONCINI Camilla Adelaide (Venezia). 

— In un fregio tipogr.: Camilla Malanotte Concini. 
23 X 61. Verso il 1830. 

(La T. n. a Venezia verso il 1803, ai 16 febbraio 
1824 andò sposa a Frane. Carlo Concini di Cone- 
gliano). 

MALASPINA (Pavia - Lunigiana). 

1. Malaspina Giuseppe. — Come la vignetta n. 458. 

— Inc. in rame 113 X 72. Datata 1728. 

(Il T. potrebbe essere G. M. dei marchesi di 
Varzi, letterato e collaboratore di Muratori, e abate 
commendatario di S. Marzano di Tortona. L'ine, 
di questo ex 1. è Bartolomeo Giuseppe Tasniere, 
torinese, come si legge sotto all' ine. stessa). 

2. Malaspina Gianfrancesco. — D'argento (?) ad uno 
spino di verde fiorito d'argento di tre pezzi, pian- 
tato sopra un monte di tre cime movente dalla 
punta dello scudo. Lo scudo ovale è accollato al- 
l'aquila dell'Impero. Ai fianchi dello stemma: M.^^ 
FrancS<^ Mal.^^ — Inc. in rame 66 X 57- Verso 
il 1730. 

(Gianfrancesco dei marchesi di Mulazzo nel 1740 
fu nominato abate della Imperiale Abazia di S. Ca- 
prasio dell'Aulla in Lunigiana. Versato nella storia 
patria, morì di 85 anni in Firenze il 18 aprile 1767). 

3. Malaspina Giuseppe di Fosdinovo. — Come la vi- 
gnetta n. 386. — Incis. in rame 85 X 55- Verso 
il 1740. 



Tavola CIX. 





610. Savoja. 



613. Sorbolunghi 2. 




612. Sella. 



615. Sellon. 



Tavola CX. 




617. S. Severino. 




ha:Biì}licth<.'ca m. Cimcatc ì^charum 




619. Savenii. 




620. Sanvitale. 




618. Spinola. 



621. Solare. 



Tavola CXI. 





622. Suardi-Ponti. 



625. Sassi. 





623. Superga. 



626. Slupik. 





624. Stibbert. 



:/<K<rj/^ Jnn'ih. 
627. Smith. 



Tavola CXII. 




628. Strambi. 




629. Sforza. 





632. Schmidt. 





£^t- 












^^,' 


_ al^:.-^ ' ■ l 



630. Salsa. 



633. Savioli. 



Ex libris italiani 237 

(Il T., n. nel 1715, m. nel 1759, fu padre a Cri- 
stina M. madre del celebre cardinale Bartolomeo 
Pacca e di Carlo primo ed ultimo marchese di Oli- 
vola. Attualmente la bibliot. si trova a Caniparola 
presso Fosdinovo ed è proprietà del marchese Al- 
fonso). 

4. Come al n. 3. — Inc. in zinco 87 X 57. Eseguita 
nel 1895. 

(Il marchese Alfonso nel 1895 faceva riprodurre 
l'ex libris n. 3 per applicarlo ai volumi aggiunti a 
quelli ereditati colla bibl. del marchese Giuseppe). 
(Da informazioni del compianto cav. Stibbert di 
Firenze). 

5. Malaspina ... — Spaccato d'oro e di rosso ad uno 
spino di verde fiorito d'argento di cinque pezzi at- 
traversanti il tutto. Lo scudo, cimato dalla corona 
di marchese, e accollato all' aquila dell' Impero è 
posto in una ghirlanda di alloro accollata ad un 
trofeo militare, custodito da un leone. In un na- 
stro: March.., Malaspina. Sotto, a sinistra: P. Zan- 
con ine. — Inc. in rame 61 X 95- Verso il 1790. 

(Questo ex libris si trova ristampato su carta sot- 
tile. La ristampa fu fatta a Parigi verso il 1895; e 
perchè dopo la parola March, evvi uno spazio pel 
nome, dobbiamo ritenerlo come un biglietto da vi- 
sita piuttosto che come un ex libris). 

MALIPIERI (Venezia). — D' argento al mezzo volo 
destro spiegato di nero sostenuto da un artiglio 
dello stesso. Lo scudo è posto in una ricca cartella 
barocca, ed ha per cimiero un'aquila spiegata di 
nero coronata d'oro. — Inc. ovale in rame 45X32. 
Verso il 1720. 

MALVEZZI DE' MEDICI (Bologna). 
I. Malvezzi ... — D'azzurro alla banda d'oro caricata 
da uno scudetto di rosso all' aquila spiegata d' ar- 



238 Ex libris italiani 



gento, al capo cucito d'azzurro caricato di tre gigli 
d'oro divisi dai quattro pendenti di un lambello di 
rosso. Lo scudo è in una cartella barocca, cimata 
dalla corona di nobile nel cui mezzo un elmo di 
profilo a sinistra. Cimiero : una testa di cinghiale 
al naturale uscente. — Inc. in rame 84X62. Verso 
il 1760. 
2. Malvezzi Aldobrandino. — Vignetta: una mezza 
figura di donna, la quale legge in un libro aperto. 
In mezzo ad un ornato floreale : in alto : Ex libris 
Aldobrandino Malvezzi, Ai lati due scudi con le 
armi Malvezzi (come al n. i) e Medici. — Inc. in 
zinco su dis. di A. Baruffi 57 X 52. Verso il 1900. 

MALVOLTI Francesco Maria (Conegliano). — Come 
la vignetta n. 393. — Inc. in rame ovale 74 X 61 
(il solo ovale). Verso il 1780. 

(La famiglia M. fu aggregata nel 1581 al nobile 
Consiglio di Conegliano, e confermata nobile nel 
1820). 

MANGILLI Benedetto (Udine). — Come la vignetta 
n. 439. Inquartato : i*^^ e 4^ spaccato d'azzurro e 
di rosso al leone rivoltato d'argento, coronato d'oro 
attraversante ; nel 2*^ e 3*^ d'argento alla fascia di 
azzurro caricata di tre gigli di.... (oro) accompa- 
gnata in capo da un giglio di.... ed in punta da 
due branche di leone di.... recise di.... (rosso) e 
passate in croce di S. Andrea. Sul tutto uno scu- 
detto: d'argento ed una torre di.... cimata da un 
uccello di.... Lo scudo è cimato da un elmo posto 
di fronte e sormontato da una corona di marchese. 
Sotto, alla punta dello scudo: Benedetto MJ^ Man- 
gilli. — Inc. in rame 28 X 27. Verso il 1820. 

(Il T. n. a Udine nel 1787 da Lorenzo e dalla 
contessa Cecilia di Brazzacco, m. dopo il 1830). 



à 



Ex libris italiani 239 

MANIERI Giuseppe (Aquila). — Come la vignetta 
n. 427. — Inc. in rame 62 X 94' Sec. XVIII. 

(Biglietto da visita ridotto a ex libris. Falsifica- 
zione romana eseguita verso il 1900. La famiglia 
M. era patrizia aquilana). 

MANIN (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 392. — Inc. in rame 65 X 46. 
Verso il 1720. 

(Questo ex 1. viene attribuito erroneamente al 
conte Ludovico^ ultimo Doge. Eletto nel 1789 fu 
costretto ad abdicare, m. nel 1803. Nel 1804 na- 
sceva Daniele Manin). 

2. Simile al precedente 86 X 72. Verso il 1720. 

3. Simile al n. i, in ricca cartella ornata di trofei 
d' armi, tamburi, cannoni, ecc. 160 X nS* Verso 
il 1750. 

(Questi 2 ultimi ex 1. dovrebbero attribuirsi al 
conte Leonardo (i 771-1863) scrittore. Collaborò al- 
l' opera : « Errori del Daric nella storia di Vene- 
zia », e pubblicò : « Illustrazione delle medaglie 
dei Dogi di Venezia, denominate Otelle », ecc.). 

MANINI Romanello (?) (Udine). — A stampa in 2 
righe : Ad Usum Romanelli Comitis de Maninis, 
17 X 57- Verso il 1790. 

(Famiglia nob. feudataria del Friuli rappresen- 
tante i nobili di Fagnana, avente caratura in questo 
col titolo comitale). 

MANN. — In 2 righe in una cartella barocca : // Ca- 
valier Mann. — Inc. in rame 39 X 58. Verso il 1820. 

MANNO Antonio (Torino). — Come la vignetta n. 409. 
— Lit. 64 X 33* Verso il 1890. 

(Il T. n. a Torino nel 1834 dalP illustre barone 
Gius. Manno, autore del libro : Della fortuna delle 



240 Ex libris italiani 



parole. Abbandonata la carriera militare per le let- 
tere anche il figlio ha acquistato fama e lustro con 
le numerose sue pubblicazioni letterarie e storiche, 
sul Piemonte e sulla Casa di Savoia. Membro ef- 
fettivo dell'Accad. Reale delle Scienze di Torino 
(dal 12 aprile 1874), è segretario della R. Deputa- 
. zione di storia patria. Commissario del Re presso 
la Consulta araldica ; membro del Consiglio degli 
Archivi, è Grande Uffiziale Mauriziano. Gode le 
simpatie dell'universale, e su di lui si ha un opu- 
scolo : Bibliografia di Antonio Manno - Como, Vi- 
smara, 1893). 

MANTOVA ... — Come la vignetta n. 408. — Inc. 
in rame, in rossiccio 67X79- Verso il 17... 

(Questa sacra etichetta viene spesso applicata ai 
volumi. Per quanto abbia ricercato non m'è stato 
possibile avere la prova che si tratti di un ex libris. 
Sino a prova contraria sieno cauti i raccoglitori, 
tanto più che codesta etichetta si vende.... cara). 

MANZONI Giacomo (Lugo). — Vignetta n. 441. Due 
dischi che si intersecano, in uno avvi V iscrizione : 
Ex libris Jacobi Manzoni^ nell'altro una corona di 
conte sormontata dal cimiero : un bue uscente, ci- 
mato da una stella. — Inc. in rame 9X16. Verso 
il 1850. 

(Il T. n. a Lugo il 24 ottobre 1816 : patriotta, 
Ministro delle Finanze della Repubblica Romana 
(1848) ; esule a Corfù con Tommaseo ; nel 1853 a 
Torino pubblicò gli Annali Tipografici Torinesi. 
Nel 1860 rimpatriò. La bibl. ricca di 25 mila voi. 
a stampa e 220 di carte e manoscritti, fu venduta 
dagli eredi nel 1893 a Roma). 

MARASCA Pietro. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: D. Pietro Marasca. 29X39- Verso il 1870. 



Tavola CXIIL 




t>iS4:. b. Martino. 





635. Savoja. 



638. S. Martino. 





636. Solar. 



639. Schizzi. 



Tavola CXIV. 







640. Stibbert. 



Tavola CXV. 




641. Savoja. 





642. Sersale. 



643. Sisìnni. 



Tavola CXVI. 







644. Sormani-Busca. 





r'BJBLlO'TErTr 
\ SAKTANGELO 



647. Santangelo. 




645. Spani. 



648. Sartorio. 




646. Svajer. 




649. Sangiorgio. 



Ex libris italiani 241 

MARCHELLI o MARCOLLI (Alessandria). — Come 
la vignetta n. 395 (Ex Musaeo Marchalliano) . — 
Inc. in rame 79 X 62. Verso il 1770. 

MARCHESI Giovanni. — A stampa in 2 righe: Ex 
libris Archidiaconi Joannis Marchesi, io X 54- Verso 
il 1770. 

MARCHETTI Giovanni (Dronero). — Come la vi- 
gnetta n. 433. — Litogr. a colori su fondo grigio 
64 X 47- Verso il 1860. 

(Il T. n. a Dronero nel 18:7, fu procuratore capo. 
Ebbe una ricca bibl. di cui pubblicò un catalogo : 
La parte migliore de* miei libri (Torino, Bona, 1875). 
La bibl. del T. fu venduta a Londra nel 1876. M. 
a Torino l'8 gennaio 1876). 

MARCHETTI HENRIETTE .... — (Allegoria di 
Rubino) ... — Inc. in zinco 90 X •••• Verso il 1905. 

MARCOLINI-ZANIBELLI Pietro. — Partito di Mar- 
colini e Zanibelli. D'argento alla fascia di rosso ac- 
compagnata in capo da una rosa fiorita di rosso bot- 
tonata e fogliata di verde, col capo d'azzurro cari- 
cato con 5 gigli d'oro, ordinati in fascia e sostenuto 
da una riga di rosso ( Mar colini) . D'azzurro a tre^ 
bande d'oro, al capo di azzurro, caricato di 3 rose 
rosso gambute e fogliate di verde in un vaso d'ar- 
gento accompagnato da due colombe d'argento af- 
frontate in atto di bere al vaso ; il capo è sostenuto 
da una riga di rosso (Zanibelli). Lo scudo cimato 
da un elmo posto di fronte, è sormontato da una 
corona di conte all' antica. Lo scudo ha per sup- 
porti: due angeli, quello di destra tenente un na- 
stro con : Sapentiam exquiret sapiens. Ecc. Gap. ; 
quello di sinistra pure tiene un nastro con : Petrus 
J. Gin.Li. 16 



242 Ex libris italiani 



M.(^ Can.u^ Marco lini- Zanibe Ili, Sotto air incisione: 
Magini f. lySg. — Inc. in rame 92 X 62. Datata 
1789. 

MARCUARD (F. De) (Firenze - Svizzera). — Come 
la vignetta n. 410. — Inc. in legno io X 89. Verso 
il 1890. 

(Il T. gentiluomo di nazionalità svizzera, vive da 
molti anni a Firenze). 

MAREFOSCHI Mario (Macerata). — Come la vignetta 
n. 428. — Inc. in rame 82 X 66. Verso il 1740. 

(Il T., n. a Macerata il io dicembre 1714, arci- 
prete del Laterano ; Prefetto dei SS. Riti, fu ele- 
vato alla porpora da Clemente XIV il 29 gennaio 
1770. M. a Roma il 23 dicembre 1780. Alla sua 
morte la bibl. venne dispersa). 

MARENCO D. (Mondovì?). — Entro una cartella ovale 
di rami, foglie e frutta, in 2 righe a stampa : De 
lì Arciprete D. Marenco. — Inc. in legno 42X62. 
Verso il 1810. 

MARESCALCHI Ferdinando Napoleone (Bologna). — 
Come la vignetta n. 387. Sotto allo scudo: CM Ma- 
rescalchi. — Inc. in rame 90 X 67. Verso il 1830. 
(N. da antichissima e illustre famiglia a Bologna 

^ il 27 maggio 1819. Sottot. in Piemonte Reale Ca- 
valleria ; entrò nella carriera diplomatica al servizio 
del Piemonte (1835). Nel 1845 sposò Matilde de 
Pange e si naturalizzò francese. Luigi Filippo lo 
nominò incaricato d'affari a Vienna ; e la Repub- 
blica del 1848 lo mandò a Londra. Napoleone III 
lo inviò ministro a Londra, Lisbona, Carlsruhe e 
Darmstadt. Nel 1854 si ritirò a vita privata e m. 
nel 1865). 

MARESCOTTI Annibale (Bologna). 
I. Come la vignetta n. 403. — Inc. in rame di An- 
drea Salmincio 153 X m- Verso il 1630. 



i 



Ex libris italiani 243 

(Il T. n. a Ciro nel 1609, fu cavaliere di fama 
negli studi letterari e cavallereschi. Magistrato degli 
Anziani (1632); scrittore di elogi e di poesie; ac- 
cademico degli Incogniti (Venezia) ; morì, dicesi, 
avvelenato, il 25 settembre 1641). 
2. Marescotti ... — Come la vignetta n. 424. — Inc. 
in rame 96 X IZ- Verso il 1760. 

(Questo ramo della famiglia M. fu ascritto all'or- 
dine di Malta nel 1750). 

MARI (Siena). — Vignetta : un pavone becca un te- 
schio. Sotto : Ex libris Mari Senensis. — Inc. in 
zinco, a colori, di A. Baruffi 81 X 39- Verso il 1900. 

MARI Giovan Battista (Napoli) v. De Mari. 

MARIANI Giuseppe. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Ex libris Josephi Mariani. 16 X 4i» Verso 
il 1830. 

MARIANI. 

1. Mariani Lucio (Roma). — Come la vignetta n. 463. 

— Inc. in zinco 63 X 4o- Verso il 1900. 

(Il T. è prof, di archeologia nella Università di 
Pavia). 

2. Mariani Pietro. — Come la vignetta n. 417. — Inc. 
in rame 75 X 5^- Verso il 1790. 

MARIDAT Pietro (Savoja). — Come la vignetta n. 414. 

— Inc. in rame 72 X 60. Verso il 1630. 

(Il T., di origine e nobiltà savojarda, nel 1655 
stampava a Lione il Tractatus de pileo coeterisque 
capitis tegminibus ecc.). 

MARIENI Carlo. — A stampa in i riga: Carlo Ma- 
riani. 2 X 26. Verso il 1830. 

MARINI Callisto (Pesaro). — A stampa in 3 righe. 



244 E^ libris italiani 

cont. tipogr.: Ex Bibl. Callisti Marini Pisauren\sis\, 
30 X 47- Verso il 1750. 

MARINI Domenico (Roma). 

1. Come la vignetta n. 419. — Inc. in rame in rosso 
48 X 32. Verso il 1790. 

2. Lo stesso in nero 60 X 5o- Verso il 1790. 

MARINI Pietro (Barnabita). — Come la vignetta 
n. 423. — Inc. in legno 68 X 55- Verso il 1750. 

(La famiglia era originaria di Giesolo ed erano 
ricchi mercanti, i quali possedevano molti vascelli 
da traffico). 

MARINI Vincenzo (Roma). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipogr.: Ex libris 
Marini. Ser..., Num,... 45X30- Verso il 1880. 

2. Come il precedente, contorno diverso 46X32. Verso 
il 1880. 

3. Di.... alla nave velata con due remiganti dentro, 
posta sopra a un mare ed accompagnata in capo 
a sinistra da un vento. Lo scudo, senza indicaz. di 
smalti, è sormontato dalla corona di barone. In un 
nastro, sotto alla punta: Vincentius Marini, — Inc. 
in legno 45X41- Verso il 1880. 

(Il T. esercitava V avvocatura a Roma. La sua 
bibl. fu venduta e dispersa nel dicembre del 1896). 

MARISCOTTI o MARESCOTTI Sofia. — Come la 
vignetta n. 450.- — Inc. in in rame 7oX55- Verso 
il 1830. 

MAROTTA (Napoli). 

I. Marotta Giovanni. — A stampa in 2 righe, ricco 

cont. tipogr.: ^;ir Libris Johanni Marotta. 37X63. 

Verso il 1805. 

(Il T. fu professore di teologia morale alla Scuola 

arcivescovile di Napoli nel 1802). 



I 



Ex libris italiani 245 

2. Antonio e Luigi. — Come la vignetta n. 401. — 
Inc. in rame 80 X 75- Verso il 1840. 

MARSCIANO (Di) (Roma). — Partito : nel i^ inter- 
ziato in fascia, a) d'oro all'aquila imperiale di nero 
coronata del campo e imbeccata di rosso, b) d'ar- 
gento a tre corone d'alloro di verde, e) di rosso a 
tre gigli d'oro: 2. i. {Di Mar sciano). Nel 2^ di 
rosso (in luogo d'oro) alla testa di leone strappata 
d'argento (in luogo di nero) {Bichi). Lo scudo in 
una cartella barocca cimata dalla corona di nobile. 
— Inc. in legno 48 X 39- Verso il 1730. 

MARSILI (Siena). — Come la vignetta n. 452. — 
Inc. in rame 77 X 7o- Verso il 1820. 

(Ex libris dubbio, attribuito erroneamente a Leo- 
nardo M. creato arcivescovo di Siena da Inno- 
cenzo XI. Ma l'incisione è posteriore di quasi due 
secoli al T.). 

MARSIGLI-ROSSI Anna Maria (Bologna). — Come 
la vignetta n. 454. — Inc. in rame su disegno di 
Baruffi 50 X 48. Verso il 1900. 

MARSUZI Luigi (Roma). 

1. Come la vignetta n. 389. — Inc. in legno 79 X 46- 
Verso il 1800. 

2. Come il n. i, ma Advocati Romnai, invece di Ad- 
vocati Romani. 

3. Come il n. i. 55X35- 

(Il n. 3 è una falsificazione e riduzione del n. i). 

MARTELLI (Firenze). — Come la vignetta n. 462. — 
Inc. in rame 79 X 74- Verso il 1830. 

(Questo ex libris fu attribuito per errore a Mef- 
fray, ufficiale dei Dragoni Orléans. Appartiene in- 
vece alla storica famiglia fiorentina Martelli, e forse 



246 Ex libris italiani 



al dottissimo e appassionato raccoglitore di libri e 
stampe Giuseppe, che nel 1722 fu nominato arci- 
vescovo di Firenze. Ma se anche questa attribu- 
zione è fallace : non v' ha dubbio che V ex libris 
appartenga ai Martelli, avendocelo confermato per- 
sona della famiglia). 

MARTELLI Giacinto (Bologna). — Di.... al destro- 
chiero di.... vestito di.... impugnante un martello 
di.... al capo di Francia. Lo scudo è cimato dal 
cappello nero di prelato con tre ordini nappe i. 2. 3. 
Sotto la leggenda : Ex Bibliotheca (sic) Hyacinti 
Antonii de Marte llis J. P. D. Collegiati, Proth. 
Apost, nec non Perinsian. Collegiatae S. P etroni 
Canonici. — Inc. in legno 62 X 60. Verso il 1730. 

MARTIN D' ORFENGO Cristina (Torino). — A 
stampa in 3 righe, contorno tipogr. : La Comtesse 
(P Orfengo fiéc Des Geneys. 33 X 5^- Verso il 1795. 
(La T. andò sposa a Ferdinando Martin (1783), 
il quale ebbe dal padre la contea d'Orfengo, acqui- 
stata nel 1790. Nel 1808 la T. domandava la sepa- 
razione di beni dal marito. Nel 1821 era ancora in 
vita). 

MARTINES DEL CAMPO (Roma?). — A stampa in 
2 righe, cont. tipogr.: Monsig. Martines del Campo. 
22 X 46. Verso il 1820. 

MARTINI Alberto. — Come la vignetta n. 445. — 
Inc. in zinco 64 X 50- Verso il 1905. 

(Il T. e compositore di questo ex 1. è un gio- 
vane illustratore italiano, del quale si parla a lungo 
e con ammirazione calda a pag. 167 di Attraverso 
gli Albi e le Cartelle, di V. Pica). 

MARTINI Ferdinando (Pescia e Massaua). — Sopra 
un doppio circolo, racchiuso in una inquadratura, 



Ex libris italiani 247 



leggesi air ingiro : Ex libris F, Martini (lettere 
bianche su fondo nero). Il campo è riservato alla 
segnatura dei voi. — Lit. in nero 25 X 25. Verso 
il 1860. 

(Il T. di questi ex 1. è il letterato, uomo politico 
e governatore dell'Eritrea, già Ministro dell'Istru- 
zione pubblica). 

MARTINI Giuseppe (Lucca). — Vignetta: un grifone 
tiene con la zampa sinistra un caduceo, mentre posa 
la destra sopra uno scudo con la leggenda : Ex 
libris los. Martini Lue .[ensis']. — Incisione in zinco 
58 X 56. Verso il 1890. 

(Il T. esercitò con varia fortuna il commercio 
librario a Lucca). 

MARTINOLO ... — A stampa in i riga, caratteri 
gotici : Martinolo, 6 X 32. Verso il 1840. 

MASCHERINI Anastasio (Piemonte). — A stampa in 
3 righe, cont. tipogr. : Avvocato Maschelini Ana- 
stasio. N,.,. 40X63. Verso il 1860. 

MAZOLINI Raffaele (Piacenza). 

1. A stampa in 4 righe, contorno tipogr.: Ex Libris 
Marzolini Raphaelis. In Cathedralis Piacentina Ca- 
nonici, 20 X 49- Verso il 1830. 

2. Come il precedente. 29 X 49- 

(Il T. n. a Piacenza nel 1781 fu inviato dal duca 
Carlo III di Borbone alla Corte Pontificia e Pio IX 
lo creò Prelato e Protonotario ad instar. Ebbe la 
Gran Croce dell' ordine di Costantino, la Comm. 
della Legion d'Onore, fu Consigliere di Stato, Pre- 
side del Magistrato degli Studi. Scrisse alcuni opu- 
scoli e morì in patria nel 1878). 

MASI Giuseppe. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr. : Ex libris Josephi C. Masi Medicinae Doc- 
toris, 30 X 49- Verso il 1820. 



248 Ex libris italiani 



M ASINI Filippo. — A stampa in 2 righe : Ex libris 
Philippi Masini. io X 3^. Verso il 1770. 

MASSA (Carlo Bernardo De) (Cesena). — A stampa 
in 3 righe, cont. tipogr.: Ex Bibliothecae C. B. De 
Massa. Caesenae, 33 X 52. Verso il 17 io. 

(Il T. di nobile famiglia cesenate lasciò la sua 
ricca bibl. alle quattro figlie che per ragioni di ere- 
dità dovettero venderla). 

MASSARI Giulio. — A stampa in 2 righe, contorno 
\!v^o^x .\ A.\nnó\D .\omini'\ l'jSi Julij Massari J. V. D. 
69X45- Datata 1781. 

MASSIMINO DI CEVA Casimiro (Torino). 

1. Come la vignetta n. 461. — Inc. in rame 74X^0. 
Verso il 1820. 

2. Come il precedente ; in punta allo scudo la croce 
di commendatore invece di quella di cavaliere del- 
l'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro. 76 X ^o* 

(Il T., marchese Casimiro Massimino di Ceva e 
S. Michele, fu Referendario presso il Consiglio di 
Stato (1816), ed occupò altre importanti cariche 
nelle pubbliche amministrazioni. M. il 24 dicembre 
1857, di 71 anni). 

MASSIMINO . . . (Piemonte). — Inquartato: nel i^ e 
4^ d'azzurro (in luogo d'oro) al destrochiero vestito 
di.... (azzurro), ed impugnante con la mano di car- 
nagione un mazzo di tre fiori di margherita, fogliati 
fioriti al naturale, col capo a due rami di palma 
(invece di alloro) al naturale, posti in croce di 
S. Andrea, accostati da due crocette d'argento. Nel 
2O e 3^ d'azzurro alla croce ancorata di S. Andrea, 
d'argento, con quattro margherite al naturale di- 
sposte in croce tra le braccia della croce. Lo scudo 
accollato a due rami di palma è cimato dalla co- 



Ex libris italiani 249 

rona di marchese. — Inc. in rame 58X44- Verso 
il 1820. 

(I Massimini di Centallo sono marchesi di Ceva 
di S. Michele e conti della Bastia). 

MASSIMINO Giuseppe. — Come la vignetta n. 449. 
— Inc. in zinco di E. Filosini 86 X 56. Verso il 1899. 

MASSIMO Camillo (Roma). ' 

1. Inquartato: nel 1° e 4^ partito: a) fasciato d'azzurro 
e d'argento alla banda d'oro traversante, b) d' ar- 
gento alla mezza croce d' azzurro movente dalla 
partizione caricata di otto scudetti (in luogo di 
nove) del campo ed accantonata da due leoni di 
rosso, coronati nero [^Massimo) ; nel 2^ e 3^ partito: 
a) di rosso alla colonna d'argento, sormontata da 
una corona dello stesso, b) di rosso al maschio di 
fortezza d'argento al capo dello stesso caricato di 
un'aquila spiegata e coronata di nero. Lo scudo 
sormontata dal cappello verde di vescovo con tre 
ordini nappe i. 2. 3. — Lavoro a mano, a colori 
109 X 109. Verso il 1660. 

2. Come il precedente, ma con 9 scudetti invece di 8. 
Gli smalti indicati solo nella prima partizione del- 
l' i e 4. — Inc. in rame 88 X 75- Verso il 1660. 

(Il T., n. nel 1620, fu inviato nel 1654 in Spagna 
in qualità di Nunzio. Nel 1670 venne creato Car- 
dinale. Protesse il pittore francese Poissin ; da Cle- 
mente X ebbe la direzione della fabbrica del pa- 
lazzo Altieri, e della Cappella della Minerva. M. 
nel 1677). 

3. Massimo Carlo. — Inquartato: nel i^ e 4^ partito: 
a) d'argento a quattro fascie di rosso, alla banda 
d' argento attraversante, b) d' argento alla mezza 
croce d' argento movente dalla partizione caricata 
di sette scudetti di rosso e accantonata da due 



25© Ex libris italiani 



leoni di (rosso) linguali e coronati (d'oro). Nel 2^ 
e 3^ come al n. i. Lo scudo in una cartella barocca 
cimata dal cappello nero di prelato con tre ordini 
di nappe i. 2. 3. — Inc. in legno 48X56. Verso 
il 1700. 

(Questo ex libris si trova quasi sempre accompa- 
gnato dal nome manoscritto del T.). 

4. Massimo ... — Armi come al n. i, senza indica- 
zione di smalti. Lo scudo sormontato dalla corona 
di nobile. — Inc. in legno 61 X 42- Verso il 1700. 

5. Massimo Camillo Vittorio. — Due stemmi accollati 
(Massimo e Della Porta Rodiani). Il primo: inquar- 
tato : nel i^ d' argento a tre fascie d' azzurro alla 
banda d'oro attraversante; nel 2^ d'argento alla 
mezza croce d' azzurro movente dalla partizione 
caricata di nove scudetti del campo e accantonata 
da due leoni di rosso, armati, linguati e coronati 
d'oro; nel 3'^ di rosso alla colonna d'argento, la 
base e il capitello (d'oro), sormontata da una co- 
rona dello stesso; nel 4^ spaccato: a) d'argento 
all' aquila spiegata di nero e coronata dello stesso; 
b) di rosso alla torre d' argento [Massimo). Il se- 
condo : di rosso alla porta aperta di due ante d'ar- 
gento scalinata di tre pezzi dello stesso (Della Porta 
Rodiani). Lo scudo accollato alla croce di Malta ha 
per cimiero un leone uscente, per supporti due 
leoni ed è cimato dalla corona di principe del S. 
R. I. Sotto, in un nastro: Cunctando restituii. Sotto 
al nastro : Litogr. Santarelli. Bulla fec. — Litog. 
98 X 126. Verso il 1845. 

(Il T., n. il 14 agosto 1803, imparentato con le 
Case regnanti di Sassonia e di Savoja, sposò in 
seconde nozze Giacinta Della Porta Rodiani. Scrisse 
opere di indole archeologica. M. il 4 aprile 1873). 

MASSONE G. B. — A stampa in 2 righe, contorno 



Ex libris italiani 251 



tipogr.: Dott. G. B. Masson. N.o,,. G.^...N,o,,, P.e,,. 

32 X 57- Verso il 1740. 

MASTROZZI Felice. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Ex libris Felicis Mastrozzi. 29 X 44- Verso 
il 1830. 

MATERA (De) (Napoli). — Come la vignetta n. 446. 
— Inc. in rame 82X71- Verso il 1770. 

MATTEI (Forlì e Roma). 

1. Mattei . . . (Forlì). — Come la vignetta n. 404. — 
Inc. in rame 52 X 5o- Verso il 1790. 

2. Dello stesso. — Simile al precedente. — Inc. in 
rame 82 X 75- Verso il 1800. 

3. Mattei . . . (Roma). — Come la vignetta n. 407. — 
Inc. in rame 67 X 89. Verso il 1810. 

4. Come al n. 3, ma senza i trofei. 

(La famiglia M. di Forlì, di origine bolognese, 
di parte lambertazza, espulsa dalla patria si fissò a 
Forlì verso la fine del sec.^XIlI. Quella di Roma 
è un ramo dei Papareschi romani, e dette cardi- 
nali e papi alla Chiesa). 

5. Come la vignetta n. 397. — Inc. in rame disegnata 
dal Bernini ed incisa da Giuseppe Testana, bella 
ine. in rame 164X153. Circa il 1640. 

(Questo ex 1. fu rinvenuto in un antifonario e in 
un breviario dell'epoca, aventi i piatti delle legature 
con le armi della famiglia Mattei). 

MATTEI Santi (Firenze). — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr.: Ex Biblioth. P. S. Mattei Karm, 
N.... 33X45. Verso il 1840. 

(Il padre Santi Mattei, carmelitano, viveva a Fi- 
renze verso il 1840). 

MATTHEY Giuseppe. 

I. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Ex libris 



252 Ex libris italiani 



Josephi Matthey Medicinae Doctoris. 3iX44- Verso 
il 1820. 
2. Come il n. i su carta azzurra. 

MATTHIES barone Carlo (Roma). — Come la vi- 
gnetta n. 416. — Acquaforte 98 X 69. Verso il 1904. 

MAURIZJ ENRICI Zeffirino. — D'azzurro al monte 
di tre cime di rosso in fiamme alla stella di otto 
punte d'oro in capo. L'arma in una cartella barocca 
sormontata dalla corona di conte all'antica. Sotto 
allo stemma, a mano : Da^ Libri di Zeffiri?ip Mau- 
rizj Enrici. — Inc. in ramo 56 X 41 • Verso il 1780. 

MAZZARELLA-PHARAO Francesco (Napoli). — Re- 
golamento a stampa della Biblioteca, simile a quello 
di Francesco Vargas Macciucca, dal quale differisce 
solo dopo l'art. XV. Has tibiy has aliis, ecc. ; indi 
continua ancora eguale a quello Vargas. — Comp. 
tipogr. 113 X 72. Verso il 1730. 

(Il T. fu dotto scrittore di cose archeologiche 
Questo regolamento, come quello che lo precedette 
del Vargas, la tradizione lo attribuisce al famoso ar- 
cheologo Giacomo Martorelli, coetaneo del Vargas). 

MAZZAROSA Maria Aurora (Lucca). — Spaccato : 
nel i^ d'argento alla rosa di rosso; nel 2^ di rosso 
a tre ricci rivolti di nero, a due mazze fresche di 
rose con diramazioni tagliate al naturale, passate 
in croce di S. Andrea, attraversanti sullo spaccato. 
Lo scudo in una cartella barocca, cimata da una 
corona di sette perle, ornata da pendoni di fiori e 
posta sovra una targa entro la quale : Di D. Maria 
Aurora Mazzarosa. — Inc. in rame 103 X 75- Verso 
il 1740. 

MAZZOLANr D. (Ravenna). — Spaccato d'argento e 



Ex libris italiani 253 

d'azzurro al braccio destro attraversante, movente 
dal fianco sinistro dello scudo, armato dell'uno al- 
l'altro ed impugnante una mazza alta in palo egual- 
mente dall'uno all'altro ed ornata di punte d'oro. 
Lo scudo, ovale, è posto in una cartella barocca 
accostata dalle lettere D.\omenico\ M.[azzoleni']. — 
Inc. in rame 51 X 43- Verso il 1740. 

MAZZOLENI Carlo. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: Di Carlo Mazzoleni. 47 X ^i- Verso il 1820. 

MAZZONI. 

1. Mazzoni I. B. C. — A stampa in 2 righe: /. B, 
C. Mazzoni, 7 X 27. Verso il 1800. 

2. Mazzoni Giuseppe (Veneto). — A stampa in 2 ri- 
ghe, cont. tipogr. : Ex libris losephi (sic) Mazzoni 
Clerici Eugeniani. 17 X 72. Verso il 1820. 

MAZZONI PALADINI Franco ... — In un circolo 
le iniziali fornite dal nome Franco intrecciate tra 
di loro. Sotto, a penna: Franco Mazzoni- Paladini, 
— Inc. in legno, diam. mm. 30. Verso il 1830. 

MECENATE Raffaele. — Medaglione avente nel campo 
Ex Bibliotheca Raphaelis Mecenate ; in giro: Curae 
sed deliciae ; sotto in un riquadro la segnatura dei 
volumi. — Incis. in rame, diam. del medaglione 
mm. 44. Verso il 1820. 

(Di questi ex 1. se ne trovano molti i quali al 
luogo della segnatura portano scritto a mano : Nunc 
Raijnaldi de' Butis). 

MEDICI (De') (Firenze). 

I. Armi De' Medici, in una cartella barocca, cimata 
dalla corona all'antica di sei punte e il giglio fio- 
rentino nel mezzo. — Inc. in rame 44 X ZI* Verso 
il 1650. 

(Ex libris dubbioso). 



254 ^^ libris italiani 



2. Medici ... — Come la vignetta n. 406. — Inc. in 
rame 68 X 72. Verso il 1670. 

(Attribuito a Lucrezia de' Medici d'Orleans, mo- 
glie di Cosimo III. Attribuzione dubbiosa di questo 
grazioso e certo ex 1.). 

MEDICI DI MARIGNANO (Melegnano). 

1. Medici ... — Come la vignetta n. 440. — Inc. in 
rame 269X81. Versoli 1700. 

(La biblioteca di importanza limitata si conservò 
nel castello delja famiglia a Melegnano, sino alla 
dispersione avvenuta nella prima metà del sec. XIX. 
Questo ex libris veniva rilegato nei volumi di grande 
formato). 

2. Medici (De') Niccolò. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr. : Niccolò de* Medici di Marignano. 
22 X 65. Verso il 1810. 

(Il T. n. a Lodi il 23 maggio 1778; educato nel 
Collegio de' Nobili di Milano, nel 1797 arruolavasi 
negli Usseri Rossi della Cisalpina, un reggimento 
formato in gran parte di scapestrati. Dopo la rotta 
di Cassano il reggimento, ritirandosi in Francia, 
seminò lo spavento lungo il suo passaggio. Il T., 
di carattere generoso, appena gli fu possibile si 
ritirò da quella compagnia.... pericolosa, e risorta 
la Cisalpina, entrò nella diplomazia. Nel 1805 lo 
troviamo Segretario di Legazione, accreditato presso 
Pio VII. Poco dopo si ritrasse a vita privata in 
Napoli, ove morì nel 1847). 

MEDICI DI MARIGNANO. — In un ovale nero in 
caratteri d'oro : Marchese Medici di Marignano in 
3 righe. — Litogr. 21 X3i- Verso il 1850. 

MEDICI (De) TORNAQUINCI Luigi (Firenze e Luc- 
ca). — In uno svolazzo calligrafico: Luigi de^ Me- 
dici Tornaquinci. — Inc. in rame 23X48. Verso 
il 1820. 



Ex libris italiani 255 

MEDICINA (Imola). 

1. Biblioteca pubblica. — Come la vignetta n. 436. — 
Inc. in legno 23 X 27. Verso il 1750. 

2. Simile alla vignetta n. 436. — Inc. in legno 47X38. 
Verso il 1750. 

3. Simile alla vignetta n. 436. — Inc. in legno 56 X4i- 
Verso il 1790. 

(Ogni ricerca per accertare l'autenticità di questo 
ex 1. abbastanza comune è riuscita vana). 

MELANO DI PORTULA Angelo (Torino). — Le ini- 
ziali C. A. M. P. intrecciate alla moda del tempo; 
nell'asta di ciascuna lettera si legge rispettivamente: 
Cavalier Angelo Melano di Portula. — Inc. in rame 
29 X 40- Verso il 1820. 

(Il T. nel 1836 sostituì Giuseppe Manno nella 
carica di i^ ufficiale della R. Segreteria di Stato 
per r Interno. Più tardi fu Consigliere di Stato e 
morì nel 1861). 

MELI-LUPI DI SORAGNA (Soragna - Parma). -- 
Inquartato : nel i^ d'oro all'aquila bicipite spiegata 
di nero coronata del campo ; nel 2^ d'argento al 
cervo al naturale slanciato in banda ; nel 3^ d' ar- 
gento al lupo rampante d'azzurro; nel 4^ di rosso 
a due bande d'oro (in luogo di bandato d'oro e di 
rosso di quattro pezzi). Lo scudo è posto sopra a 
un manto di porpora frangiato d'oro foderato di 
armellini e cimato dalla corona del S. R. I. — Inc. 
in rame 68 X 5^. Verso il 1780. 

(La bibl. della famiglia si conserva parte in Parma 
e parte nell'avito castello di Soragna, presso Borgo 
S. Donnino, dall'attuale capo della casa, principe 
Bonifacio Meli-Lupi di Soragna). 

MELLAREDE (Piemonte). — Spaccato d'oro e d'az- 
zurro a due pali dell'uno all'altro alla fascia di 



256 Ex libris italiani 

nero attraversante sulla partizione caricata di tre 
stelle d'argento. Lo scudo, cimato dalla corona co- 
mitale, ha per supporti due levrieri e posa sopra 
ad una mensola avente in basso un nastro sul quale 
si legge: Fermeté Fidelité, Sotto all'incisione: Mel- 
larede, — Inc. in legno 65 X 53- Verso il 1770. 

(Un Pietro Mellarede, conte di Bétonet, nel 1713 
era primo presidente della Camera dei Conti a To- 
rino. Il figlio Pietro Mellarede nel 1749 era primo 
presidente del Senato di Nizza). 

MELZI Francesco (Milano). — A stampa in 5 righe, 
cont. tipogr.: Franciscus MeltiusReip. Ital. Proprae- 
ses Bibliothecae Bray densi Don. Ded, A. MDCCCIIL 
55 X 37- Datata 1803. 

(Taluni hanno attribuito questo ex libris a Fran- 
cesco Melzi pittore, dimenticando che era n. nel 
1491 e m. nel 1568. Appartenne invece a Frane. 
M. d'Eril (1753-1816) che fu uomo di Stato, vice- 
presid. della Repubbl. Italiana (1802) e Cancelliere 
e Guardasigilli del Regno d'Italia (1805) e duca di 
Lodi (1807), uomo colto e munifico). 

MELZI Gaetano (Milano). 

1. A stampa in 3 righe, contorno Mv^o%x.\ Ex Libris 

Cajetani Melzi Medio lanensis. 33X57- Verso il 1820. 

2. Come la vignetta n. 402. — Inc. in rame 106X92. 
Verso il 1820. 

3. Come il n. 2, ma 72X69- 

4. Come il n. 2, ma 52 X 47- 

5. Nel contorno di un disco inciso in rame : Ex libris 

C. Me Ita. — Diam. mm. 16. 

(Il T., n. a Milano il 28 dicembre 1783, fu rino- 
mato bibliofilo e raccolse una bibl. ricca di preziosi 
cimelii. Pubblicò Bibliografie e Dizionari bibliogr. 
M. nel 1851. Giov. Ant. Maggi curò la pubblica- 
zione del 3^ voi. del Dizionario di opere anonime. 



Tavola CXVII. 



KX BJBLtUTtlE. ■■ 




650. Siena (Metrop.). 





( -éx^^\6in^ 



iiòS, Salazar. 




654. Samoyloff. 



651. Speroni. 




^ù^^W' 









652. Saluzzo. 



655. Sanvitale. 



Tavola CXVIII. 









659. Sarasino. 



656. Spreti. 




657. vSoboIewski. 





660. Stratta, 




661. Saluzzo. 



Tavola CXIX. 





662. Savoia. 



665. Spreti. 




663. Santini, 



666. Svajer. 




"«u- X' '^^^^'' 



664. SaIuz2o 







Tavola CXX. 




668. Tanzy. 



JB'^ 






^ 



Mj:x/ò 7ì<oi/jE7ZKtjr 
669. Troubetzkoy. 




672. Tiepolo 





670. Turinetti-Pertengo. 



673. Triulzio. 



Ex libris italiani 257 

Attualmente la bibl. Melzi è una delle più ricche 
di Lombardia. Conta 35 mila volumi, tra i quali 
una rarissima raccolta degli antichi romanzi e poemi 
di cavalleria, \\ Dante, edit. dal Neumeister; quello 
illustrato da Sandro Botticelli, ecc. La bibl. ora è 
di proprietà del marchese e della marchesa Meli- 
Lupi di Soragna Tarascon, i quali la curano con 
sommo amore e grande intelletto). 

MENABREA (Piemonte). — Come la vignetta n. 421. 
— Inc. in rame "j^ X 90- Verso il 1850. 

MENARLE Giovanni. — A stampa in i riga, cont. 
tipogr.: Giovafini Menabue. 47 >< 54- Verso il 1810. 

MERLO GIACHETTI Filippo (Torino). — A stampa 
in 2 righe, cont. tipogr.: Filippo Giachetti- Merlo. 
44 X 73- Verso il 1810. 

(Forse appartenne a Filippo Merlo, banchiere e 
letterato, di cui si ha un ritratto inciso da L. Val- 
perga, nel volume : Veglie dei Pastori della Dora, 
Torino 1801). 

MESSINA Francesco (Roma). — Come la vignetta 
n. 437. — Inc. in zinco in colore azzurro 55X63. 
Verso il 1905. 

MEZZABARBA Giovanni Antonio (Milano). 

1. Come la vignetta n. 451. — Inc. in rame del pari- 
gino Giffart 85 X 83. 

2. Lo stesso stampato dietro al frontespizio del libro. 

(Di questi ex libris ne circolano dei falsi, i quali 
hanno le dimensioni di 86 X 83.5 e sono facilmente 
riconoscibili per i tratti più grossolani. Il T. n. nel 
1760 a Milano dal conte Francesco, celebre numi- 
smatico, vestì l'abito dei Somaschi. Insegnò retto- 
rica a Brescia e a Pavia: professore all'Università 
di Torino (1698); accompagnò (1701) il Nunzio del 

j. Gklli. 17 



258 Ex libris italiani 



Papa a Parigi, ecc. Ritornato in Italia, si ritirò nel 
convento di S. Pietro in Monforte a Milano. M. nel 
1705. L'ex libris fu eseguito durante la sua perma- 
nenza a Parigi, 1701-1704). 

MEZZANELLI Francesco Maria (Verona). 

1. Come la vignetta n. 465. — Inc. in rame 63X49- 
Sec. XVIII. 

2. Come il n. i. Sotto si legge: P. M. Franciscus 
Maria Mezzanelli Veroìiesis in 2 righe. 

MEZZI Paolo. 

1. Di... alla fascia di.... accompagnata da tre bisanti 
di.... uno in capo, due in punta. Sopra allo stemma 
in un nastro : Bibl. Pauli Mezzi. — Inc. in rame 
31 X 34- Verso il 1790. 

2. Lo stesso in una inquadratura 52 X 54- 

3. Lo stesso in due inquadrature 59 X 57- 

M G (Venezia). — A stampa in 2 righe, 

contorno tipogr.: G. M. V.\_enezid\. 30X30- Verso 
il 1810. 

MIARI (Belluno). 

T. Spaccato : nel i^ d'azzurro alla spiga di miglio fo- 
gliata d'oro ; nel 2^ fasciato di rosso e d'oro. — 
Inc. ih rame 121 X 86. Verso il 1770. 

2. Come il precedente, 90 X 63. 

3. Come la vignetta n. 418. — Inc. in rame 120X84- 
Verso il 1770. 

(Anticamente questa famiglia si addimandava : 
Merani. Riscontrasi ascritta al nobile collegio di Bel- 
luno sino dal 1379. Nel 1412 l'imp. Sigismondo la 
insignì del titolo di Conti del Sacro Palazzo Late- 
ranese, riconfermatole dalla Rep. Veneta nel 1744). 

MICHELA Ignazio (Piemonte). — A stampa in 2 ri- 
ghe, cont. tipogr.: Bibliothèque de V Ingénieur Mi- 
chela N.... 17 X 47- Verso il 1840. 



Ex libris italiani 259 

1 

(Il T. ingegnere ed ispettore delle R. Finanze 
degli Stati Sardi, m. tra il 1860 e il 1861. Lasciò 
varie pubblicazioni su argomenti vari, ma sempre 
attinenti alla sua professione). 

MICHELI (De) Giovanni. — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr.: Ex Libris Joannis De Miche lis. 
23X52. Verso il 1770. 

MICHIEL (Venezia). 

1. Michiel Domenico. — Armi della famiglia Michiel. 
Inquartato: nel i^ d^ argento (in luogo d'azzurro) 
alla cometa d'oro posta in banda; nel 2^.... ecc.. 
come nella vignetta n. 394. — Inc. in rame 90X90- 
Verso il 1760. 

2. Michiel-Pisani ... — I due scudi accollati di Mi- 
chiel e di Pisani, come nella vignetta n. 394. — 
Inc. in rame ^2> X 72. Verso il 1820. 

3. Dello stesso. — Lo stesso su carta gialla. 

(Domenico Michiel n. a Venezia 1' 11 novembre 
1707, fu procuratore e censore; m. nel 1791. Alla 
sua morte fu pubblicato V Elogio a Domenico Mi- 
chiel procuratore di S. Marco, detto da Nicolò Mario 
Jacogna, Venezia 1792). 

MIDOSSI Bernardino. 

1. A stampa in i riga, cont. tipogr.: Bernardino Mi- 
dossi. 103 X 43- Verso il 1820. 

2. Lo stesso in caratteri corsivi. 102 X 42. Verso il 
1820. 

MIGLIETTA ... — In uno scudo cimato dalla corona 
di marchese l'arma: spaccato d'oro e d'argento. 
Nel 1°: un destrochiero di.... vestito di.... impu- 
gnante una spera d' argento, rinserrato entro una 
serpe di... piegata in giro e mordente la sua coda ; 
nel 2^: al drago di.... in un campo di spighe di 



26o Ex libris italiani 



grano di sulla pianura di verde. Sotto in un 

nastro: Libreria C. Miglietta. — Incisione in rame 
54 X 45- Verso il 1820. 

MILANO. 

1. S. Carlo (Carmelitani Scalzi). — Come la vignetta 
n. 430. — Inc. in rame 59X67. Verso il 1650. 

2. Dello stesso. — Come al n. i. 29X38. 

3. Dello stesso. — Come la vignetta del n. i. — Inc. 
in rame 42 X 37- Verso il 1700. 

4. Dello stesso. — Come la vignetta 434. — Inc. in 
rame 37 X 30- Verso il 1700. 

5. Come la vignetta n. 434 (senza nastro e senza leg- 
genda). — Inc. in zinco 35 X 23. Verso il 1900. 
(Falso) . 

(Il convento di S. Carlo fu eretto, mentre gover- 
nava Milano D. Giov. De Mendoza, march, de la 
Hynojosa, ove ora si trova l'angolo formato da via 
Moscova col corso di Porta Nuova. Il n. i è il più 
antico ex libris adoperato per quella importantis- 
sima bibl. ora dispersa. Allo stesso convento ven- 
gono attribuiti pure gli ex 1. descritti ai n. 3. 4. 5. 
Ma l'ultimo è una falsificazione volgare fatta recen- 
temente (1900) a Milano. Di questo convento si 
trovano pure altri ex 1. applicati con un timbro a 
umido : Conv. S. Caroli Mediol. Carmel. Discalc. 
(di verso il 1690) ed altri con lo stemma dell'ordine 
e all' ingiro : Biblio, P. P. Carm. Disc. Medi, (di 
verso il 1710). 

6. S. Dionigi (Convento di). — A stampa in 5 righe: 
E:x: libris F. Angeli Mariae Tanzi Conventus S. Dio- 
nisii de Mediolano. 32 X 5i- Verso il 1700. 

(Il convento al quale era unita la basilica dei 
SS. Dionigi ed Aurelio, si trovava nelle vicinanze 
degli attuali Giardini Pubblici, ed era abitato dai 
Monaci Serviti, i quali vi rimasero fino al 1782, 
anno in cui. Giuseppe II li soppresse). 



Tavola CXXI. 




xxut QecrwiG fiCM'i/ 



P'iin BIBUOreC'', r^,"ZtrN"L£ r^i [Or! -e 
in 50n!rrA BtBLIOChfir-jrp llr.Ll/ÌNft 

674. Torino (Bib. Naz. 



, -^_-^:. 




J 




j 



675. Torino (Bib. Naz 





'w /.-%,, 



<^^//^- i^'>:frw, 



677. Telfener. 




676. Tolomei-Gucci. 



678. 


Trotti. 


mÈà 


1^ " 


#^^ 


^^% ^^ 


r^^^M 


^^^ 


'^W.^^^ 


^^^^^^» 


ffl 


mm 




w 



679. Tata. 



Tavola CXXII. 




(580. Taparelli-Azeolio. 



V' -1 





^^ BIBLIOTECA " 
£1 TERZI 

1 S.in? li Caac. V 



()83. Terzi, 




684. Toesca. 



6855. Torino (Bib. Naz.). 




Tavola CXXIIl. 




G86. Triulzio. 




687. Tanz 





690. Taparelli-Azeglio, 



V. \ r'IWI.fn 1%?-. \ltl'!iMAX 




688. Tidonì. 



691. Toppia. 



Tavola CXXIV. 




61)2. Tanzy. 




693. Trevisani. 



694. Piccolomini. 




695. Thovez. 





697. Torino (Coli. Gesuiti). 



Ex libris italiani 261 



7. Santo Officio. — A stampa in i riga : ^S'. Officij 
Mediolani. 11 X 57- Verso il 1700. 

(Questo ex 1. appartenne alla bibl. dei Domeni- 
cani, nel convento allora annesso a S. Maria delle 
Grazie, ove risiedeva il Santo Officio). 

8. S. Simpliciano (Monastero di). — A stampa in 8 
righe, cont. tipogr.: Est Monasterii S. Simpliciani 
Mediolani ad usum D. Caroli Hieronymi Casati a 
Mediolano Congregatiofiis Cassinensis Ordinis S. Be- 
nedicti. 25 X 38- Verso il 1740. 

9. Lo stesso. 34 X 53- 

(D. Girolamo Casati viveva nel 1751. Il Sormanni 
gli dedica in queir anno il capitolo riferentesi al 
Monastero di S. Simpliciano, stampato nei Passeggi 
storici (giornata terza) a p. 72. Soppressi gli ordini 
religiosi la bibl. di S. Simpliciano fu dispersa). 

10. Biblioteca Nazionale di Brera. — In 2 righe a 
stampa senza contorno : Offerto dalla Direzione della 
Biblioteca Braidense (Ex dono). 2 X 92. Verso il 
1890. 

11. Della stessa. — Sopra un fondo granito, si stacca 
in bianco un doppio cerchio nel quale si legge : 
Con l'assegno del Comune^ ed una piccola cartella 
per la segnatura del volume. Al cerchio è appeso 
uno scudo: d'argento alla croce di rosso (stemma 
della città di Milano) circondato da due rami fio- 
riti. — Incis. in zinco in nero 80 X 47- Eseguita 
nel 1896. 

12. Della stessa. — Lo stesso con la leggenda : Con 
r assegno della Cassa di Risparmio . 

13. Della stessa. — Il n. 11 in colore rossiccio. 

14. Della stessa. — Il n. 12 in colore azzurro cupo. 
Eseguita nel 1897. 

15. Della stessa. — Medaglione ovale, sostenuto da 
un ramo d'alloro, rappresentante la testa di Mi- 
nerva a sinistra. AH' ingiro : R. Bibliotheca Medio- 



202 Ex libris italiani 



lanensis. Sotto : Donato alla Biblioteca Nazionale di 
Brera da.... 7p.... Lit.[o grafia'] Ripalta. Milano. — 
Lit. 62 X 39- Eseguita nel 1899. 

(La Braidense originò dall'acquisto fatto nel 1763 
dalla Congreg. di Stato della bibl. del co: Carlo 
Pertusati, presidente del Senato di Milano. Se ne 
fece un presente a Maria Teresa, per uso privato 
dell'arcid. Ferdinando, governatore della città (1771- 
1782). L'Imperatrice accettò il dono, purché se ne 
facesse una pubblica bibl. Nel 1778 vi furono uniti 
i 14 mila volumi della bibl. Roller (una parte andò 
a Pavia) e i doni del Cardinale Burini e del conte 
di Firmian, ecc. del conte Frane. Melzi. Nel 1886 
vi si inaugurava la Sala Manzoniana, e per opera 
del prof. Fumagalli, attuale direttore, una Sala Pa- 
riniana. Questa bibl. è tra le più cospicue del Regno). 

16. Reale Zecca. — Come la vignetta n. 460. — Inc. 
in rame del Mercoli 145 X i43- Verso il 1805. 

(Gaetano Cattaneo iniziò il Gabinetto Numisma- 
tico di Brera e dette il disegno di questo ex libris. 
La bibl. si accrebbe tosto colle donazioni del mi- 
nistro Prina, del marchese Isimbaldi, del Beccaria 
e del Frisi). 

17. Ospedale Maggiore. — In un cont. tipogr. una 
colomba col ramoscello d'ulivo e il motto: Ave 
Maria. Sotto, in tipogr. : Biblioteca dello Spedale 
Mag. di Milano. — Inc. in legno 53 X 55- Verso 
il 1845. 

(La bibliot. dell'Osp. Magg. si iniziò nel 1845-46 
col legato del Dott. Carlo Dell'Acqua (3000 voi.) e 
50 mila lire per l'incremento della bibl., che venne 
aperta nel 1846. Altre donazioni cospicue l'arric- 
chirono in seguito. Veggasi altro ex libris a : Cal- 
derini Ampelio). 

18. Nostra Signora del Cenacolo. — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr.: Ex libris Domus Mediolanensis 
B. M. V. in Coenacìilo. 33 X 5o- Verso il 1890. 



Ex libris italiani 263 

(La casa di Milano di quest' ordine venne fon- 
data nel 1882 e possiede una discreta biblioteca). 

19. SS. Paolo e Barnaba (Collegio di). — Timbro ovale 
a mano: Bibl. Coli. SS. Pauli et Barnabae Medio- 
lani. 16 X 34- Verso il 1840. 

20. Dello stesso. — Lo stesso in colore azzurro. 

21. Accorti (Accademia degli). — Come la vignetta 
n. 442. — Inc. in rame 55 X 43- Verso il 1770. 

22. Archivio Storico Civico. — Vignetta come al n. 399. 
In alto: Ex libris ; in basso: N..,. — Inc. in zinco 
in celeste su disegno di Luca Beltrami 57 X 4o (la 
incisione). Verso il 1903. 

23. Dello stesso. — Raccolta vinciana. — Inc. in zinco 
di colore rosso 55 X 40- Verso il 1905 (pure su di- 
segno di Luca Beltrami). 

24. Scuola Superiore ~di Medicina Veterinaria. — A 
stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Biblioteca della 
R. Scuola Sup. di Med. Veter. Dono..,. 56X72. 
Verso il 1895. 

25. Della stessa. — Come sopra, ma con l'aggiunta: 
Dono del professore C Muller. 56 X 72. Verso 
il 1898. 

26. Circolo Filologico. — A stampa in 20 righe : Cir- 
colo Filologico Milanese. Milano 12 Via Silvio Pel- 
lico 12. Segnatura, ecc. ecc. 103 X67. Verso il 1890. 

27. Monastero e Collegio di S. Ambrogio Maggiore. 

— Come la vignetta n. 422. — Inc. in rame 95X80. 
Verso il 1740. 

(Trovasi spesso questa vignetta usata come ex 1., 
ma dubito che tale fosse, poiché presenta caratteri 
di un frontispizio). 

28. Municipio di Milano. — Come la vignetta n. 420. 

— Inc. in zinco 60 X 59- Eseguita nel 1905. 

(Il Comune di Milano nel 1905 bandì un concorso 
per un ex 1. ad iniziativa del Comitato per una 



204 Ex libris italiani 



Esposizione d'Arte applicata alla pubblicità, tenu- 
tasi in Milano nel novembre del 1905. Il concorso 
fu vinto dal sig. Fano, direttore del « Il Mondo 
artistico » con l'ex 1. qui riprodotto). 

MILANO, principe D'ARDORE (Napoli). — Partito 
di due: nel i^ spaccato: a) rispaccato d'oro al leone 
nascente di nero e di un losangato di rosso e d'ar- 
gento ; b) rispaccato d'azzurro alla banda scaccata 
di rosso e d'argento di 2 file e d'oro pieno, alla 
fascia di rosso attraversante sulla partizione ; nel 
2^ d'oro al leone di rosso coronato del campo al- 
l'antica, tenente nelle branche uno scudo coronato 
d'oro ed inquartato \ a ^ d ài rosso alla croce d'ar- 
gento; b ^ e d'argento a due pali di rosso; nel 3° 
spaccato: a) d'oro al leone d'azzurro coronato del 
campo air antica ; b) spaccato inchiavato d'argento 
e di nero. Lo scudo è cimato dalla corona di prin- 
cipe del S. R. I. Supporti: due leoni colla testa 
rivolta. Lo scudo, posto sopra a un manto di por- 
pora fregiato d'oro e foderato d' ermellini, è cir- 
condato dai collari di S. Gennaro, di S. Michele e 
dello Spirito Santo. — Inc. in legno 33 X 59- Verso 
il 1760. 

MILLO Filippo Amedeo (Piemonte). 

1. In una cartella incisa, scritto a penna il nome: 
Millo Philippus Anied. S, T. D, — Inc. in rame 
40 X 70- Verso il 1770. 

2. In ricca cartella incisa, a penna il nome : Millo Phi- 
lippus Amedeus S. T. D. — Inc. in rame 45X^8. 
Verso il 1770. 

3. Còme i precedenti. 38 X 72. Verso il 1780. 

MILLO Giacomo Giuseppe (Casal Monferrato). 
I. In una cartella in stile Luigi XV, trovasi un leone 
rivoltato tenente un ramo di.... fogliato di tre pezzi 



Ex libris italiani 265 



e sormontato da tre stelle male ordinate di sei raggi. 
A fianco del leone si legge: Ex Bibliotheca Jacobi 
Josephi Theologi Millo. — Inc. in rame, in azzurro 
74 X 108. Verso il 1730. 

2. Dello stesso. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Bibliotheca Jacobi Josephi Millo S. T. D. 36X61. 
Verso il 1730. 

3. Come la vignetta n. 405. — Inc. in rame 53 X 56. 
Datata 1757. 

(Il T., Gian Jacopo Millo, n. a Casal M., fu se- 
gretario del cardmale Prospero Lambertini, che di- 
venuto papa (Benedetto XIV) lo nominò cardinale 

nel 1753. M. nel i757)- 

MIMBELLI Luca (Livorno). — Una litogr. rappresen- 
tante una bandiera. In alto si legge : Ex libris^ nel 
centro le lettere gotiche intrecciate \ L. C. M. ^ 
Livorno y sotto: Luca C. ^Limbelli. — Lit. 83X55* 
Verso il 1870. 

MINERVA Luigi. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Fr. Aloysius Minerva Ard. Praed, utebatur. 29 X 5o- 
Verso il 1840. 

MINETTI Filippo. — A stampa, ovale, in 2 righe, 
cont. tipogr.: Ex libris Philippi Minelti. 27 X 78. 
Verso il 1830. 

MINIERI RICCIO Camillo (Napoli). — Come la^ vi- 
gnetta n. 443. (Partito di Minieri e Riccio). — Inc. 
in rame 91 X 72. Verso il 1860. 

(Il T., direttore della Bibliot. Palatina di Napoli, 
raccolse opere riguardanti gli Abruzzi, delle quali 
egli pubblicò il catalogo (1862). Compilò altri cata- 
loghi di libri e incunabuli da lui raccolti e nume- 
rose opere e memorie di indole storica). 



2 66 Ex libris italiani 

MISCIATTELLI Lorenzo (Roma). — Spaccato: nel 
i^ d'azzurro alla colomba d'argento tenente nel 
becco un ramoscello d' ulivo di verde ; nel 2^ di 
rosso al gatto passante d'argento: alla fascia d'oro 
attraversante sulla partizione. Lo scudo, cimato da 
un elmo per ^/^ verso sinistra, è ornato da ricchi 
lambrecchini e cimato da una corona di marchese. 
In alto in un nastro : Ex Libris Laurentii Misciat- 
telli. — Inc. in zinco 67 X 56. Eseguita nel 1899. 
(Il T. possiede la più ricca collezione di carte da 
visita italiane). 

MITTARELLI G. B. v. Murano 2. 

MOCENIGO (Venezia). — Inquartato : nel i^ e 4^ del- 
l'Impero ; nel 2^ e 3^ spaccato d'azzurro e d'azzurro 
(in luogo d'argento) a due rose di quattro foglie 
dell'uno nell'altro. Supporti : due leoni colla testa 
rivolta. Il tutto sopra un manto di armellini fode- 
rato di rosso e cimato da una corona di conte. Ci- 
miero : il corno dogale. Sotto in un nastro il motto: 
Aeterna Gloria Virtus. Sopra all'incisione esterna- 
mente: Munus Caesaris. — Inc. in rame 47X52- 
Verso il 1860. 

(Antichissima e nobile famiglia veneziana, origi- 
naria di Musestre, che ha dato alla Repub. 6 dogi. 
Nel sec. XVI a Venezia si contavano venti fami- 
glie di codesta prosapia, ridotte a due sole ai no- 
stri giorni. Ha titolo comitale austriaco). 

Modena: 

1. Biblioteca Estense. — Biglietto di forma ovale, cont. 
tipogr.: Biblioteca Estense. Modena. — In azzurro 
su carta bianca 34 X 23. Verso il 1890. 

2. Sigillo rotondo con la leggenda : 7?. Biblioteca E- 
stense. Modena. — In azzurro, diam. mm. 38. Verso 
il 1900. 



Ex libris italiani 267 

(La Bibliot. fu trasportata da Ferrara a Modena 
verso il 1510 dal duca Cesare. Riordinata e accre- 
sciuta da Francesco II, nel 1700 ebbe a bibliote- 
cario il Muratori e dal 1770 al 1794 il Tiraboschi. 
Spogliata dai francesi (1796), nel 1815 riebbe quasi 
tutto mercè le cure del bibl. Lombardi). 

MODESTI Gerolamo (Perugia). — Di . . . alla fascia 
contradoppiomerlata di . . . Lo scudo, in una car- 
tella barocca è cimato da un elmo di profilo a de- 
stra. Sotto allo stemma: Gero.o Modesti Perug o — 
Inc. in rame 40 X 3^. Verso il 1700. 

MODONESI Alfonso (Bologna). — Come la vignetta 
n. 468. — Inc. in zinco in colore bruno, su disegno 
di A. Baruffi 51 X 44- Verso il 1903. 

MOLIN Giovan Battista (Venezia). — D'argento (in 
luogo d'azzurro) alla ruota di molino d'oro. Sotto 
allo scudo, posto in una cartella Luigi XV : Ex 
Bibliotheca Johannis Baptae Molin Plebani Eccle. 
S. S. Simonis et Judae ac Basilio. S. Marci Cano- 
nici. — Inc. in rame 53 X 55- Verso il 1750. 

(In occasione della nomina del T. a Pievano si 
pubblicò una orazione in sua lode (Venezia, Zer- 
letti 1723). Coltissimo, raccolse una ricca bibl. da 
lui legata alla parrocchia sua e più tardi dispersa). 

MOLIN Marco (Venezia). — A stampa in 5 righe, cont. 
tipogr.: Est Sanati Giorgii Majoris Venetiarum ad 
Usum D. Marci Molin. 38 X 73- Verso il 1770. 

(Antica famiglia veneziana dalla quale la Re- 
pubblica trasse generali d'armata, procuratori dì 
S. Marco, prelati, ambasciatori, ecc.). 

MOLINA Sebastiano (Torino). — Di rosso a quattro 
maschi di fortezza i. 2. i. accompagnati da quattro 
lambelli 2. 2. il tutto d'argento. Sopra il tutto uno 



268 Ex libris italiani 

scudetto d'azzurro al giglio d'oro accompagnato da 
8 stelle d'argento poste in cinta. Lo scudo, cimato 
da un elmo di profilo a sinistra, è accollato a due 
rami di palma riuniti sotto alla punta da un nastro 
col nome: Molina. — Inc. in rame 92X90- Verso 
il 1805. 

(Il T. fu segretario capo del Municipio di Torino 
dal 1804 al 1813). 

MOLINI Luigi. -— Il nome inciso in corsivo: ,Luigi 
Molini. — Inc. in rame io X 57- Verso il 1840. 

MOLLIGNATTI (Torino). — Come la vignetta n. 429. 
— Inc. in rame di Gay 87 X 7o- Verso il 1780. 

MOLMENTI Pompeo Gherardo (Venezia). — Targa 
in stile Luigi XVI entro la quale: Libreria di P, 
G. Molmenti, Nell'angolo inferiore di destra: N.,,. 
e il posto per la segnatura. — Inc. in zinco 49X74- 
Verso il 1890. 

(Il T. autore di apprezzati scritti d'arte e di storia 
è libero docente di storia dell'arte all'Univ. di Pa- 
dova e nell'Accademia di Venezia; deputato al 
Parlamento e per un triennio presidente della So- 
cietà Bibliografica italiana. È n. a Venezia nel set- 
tembre 1852). 

MOLOGNI Francesco (Bergamo). — A stampa in 2 
righe, cont. tipogr.: D.^' Francesco Mologni I. R. 
Commiss. Distrettuale. 21 X 4^. Verso il 1830. 

MOLTO Cristoforo. — In una cornice a ovali il nome: 
Cristoforo Mollò. Sotto a destra: Bombe Ili scul. — 
Inc. in rame 52 X 112. Verso il 1770. 

MONALDINI Giuliano (Ravenna). — D'argento (in 
luogo d'oro) al mezzo volo destro (in luogo di si- 
nistro) spiegato di nero e sostenuto da un artiglio 



Tavola CXXV. 







^^^^L/. . 




698. Tettoni. 



700. Torino (Acc. Scienze). 



ì 


i 


^,^^ 


é 


W_ 




|p' 


1^^^^ 


^^& 




/^^f" ' 


' ^s 


^^^H 


fg^rs 


^^ 


^M 




^ 


J 


W 


i^^^^^ 


; . 1. 






(hit 


.. %^' 


. 3 




699. Thibet. 



701. Tassoni. 



Tavola CXXVI. 





704. Tocco. 




703. Torino (Melrop. 



705. Thibet. 




^ù'ihUoiàz^^^^^nu/r^* um\ 



706. Umbrosì. 



Tavola CXXVH. 




707. Venezia. 



luA. 





709. Vitali. 



Tavola CXXVIII. 




710, Venerosi. 




713. Vivalda. 




711. Vecchietti. 



714. Venezia (Tiepolo). 




712. Valperga-Masino. 



Ex libris italiani 269 



d'oro. Lo scudo accollato alla croce 41 S. Stefano, 
è cimato dalla corona di nobile. Sotto, in una targa: 
Ex Bibliot.^ Juliani Monaldini Aeq. Sac. et Mil. 
Ord. S. Stephani P. et M. — Inc. in rame loi X 70 • 
Verso il 1770. 

(Antica famiglia ravennate, originaria di Faenza, 
donde un Giuliano venne come Segretario di Obizo 
Polentani. Nel 1468 ottenne il titolo comitale. Si 
estinse nel 1836 per la morte di Giuliano, e il nome, 
lo stemma e il patrimonio passarono al conte G. 
Ginnasi di Faenza, marito di una pronipote di detto 
Giuliano). 

MONARI Luigi. — A stampa in i riga, cont. tipogr.: 
Luigi Monari. 52 X 32. Verso il 1820. 

MOUND Frida (Londra). — Come la vignetta n. 456. 
— Inc. in rame 86 X 60. Eseguita in Roma nel 1902. 

MONDOLFO (Prov. di Ancona). - Convento degli 
Agostiniani. — Di... alla fascia di... accompagnata 
in capo da una cometa caudata di. . . di otto raggi, 
quello della punta ondeggiante in palo ; ed in punta 
da una rosa di . . . Lo scudo è cimato da un elmo 
posto di fronte con ricchi lambrecchini. Sopra, in 
un nastro: Conventus S. Augustini de Munduipho ; 
sotto, in un nastro: Utitur Mag. F. Joseph. Nico- 
laus Guerra Mundulph. Regens, — Inc. in legno 
78 X 58. Verso il 1690. 

MONETA Benedetto. — In un doppio ovale sigilli- 
forme al centro : armi. Di . . . al leone di. . . tenente 
con la zampa sinistra una borsa di... All' ingiro: 
A. Benedetto Moneta. — Incis. in legno 27 X 24. 
Verso il 1680. 

MONGRIVELLO. 

I. Biblioteca del Convento di Mongrivello. — A mano : 



27Ò Ex libris italiani 



Del Convento di Mongrivello in una ricca cartella 
barocca chiusa in una cornice. — Incis. in rame 
64 X 4^- Verso il 1770. 
2. Dello stesso. — Come al n. i. La cartella ornata 
diversamente. 62 X 47- Verso il 1770. 

MONTAGLIARI . . . (Firenze). 

1. Montagliari marchesa Ernestina. — Come la vi- 
gnetta n. 466. — Inc. in rame 77X7i- Verso il 1900. 

2. Montaghari marchese .... 

MONTALI Antonio. 

1. In un contorno inciso in 2 righe : Ex libris Antonio 
Montali. — Inc. in rame 17X41- Verso il 1830. 

2. In una graziosa lapide incisa, in 2 righe: Ex libris 
Antonii Montali. i6X4i- Verso 1830. 

MONTBEL (De) Carlo (Piemonte). — Incisione in 
rame; in alto: Piémont-Royal Cavalerie, Nel mezzo, 
tra svolazzi calligrafici : Charles de MontbeL Nel- 
l'angolo inferiore di destra lo stemma : D'azzurro 
a due fascie di.... disposte in croce di S. Andrea, 
caricato in capo di una stella di.... di cinque punte 
di.... cimato dalla corona di conte. — 42 X 28. 
Verso il 1840. 

MONTE (Del) (Perugia). — Entro a un sigillo a umido 
ovale, formato da una corona di alloro : Bibliothecae 
Montis Perusiae. 40 X 35- Verso il 1770. 

MONTRUCHIO A. 

1. A mano in una cartella incisa: A. Montruchio. 
20 X 37- Verso il 1780. 

2. Come al n. i. Disegno diverso. 25X36. Verso il 
1780. 



MONTEMAYOR (Di) (Napoli). 



Ex libris italiani 271 

1. D' oro a tre fascie di rosso, alla banda d'argento, 
ingollata da due teste di drago di verde (illuminate 
e linguate di rosso), attraversante il tutto. Lo scudo, 
cimato dalla corona di marchese, è posto in un 
campo bianco circolare. — Litogr. in nero, diam. 
mm. 26. Verso il 1890. 

2. Lo stesso di colore rosso. 

(La famiglia del T. dalla Spagna si stabilì a Na- 
poli verso il 1740). 

MONTEPULCIANO - Biblioteca dei Domenicani. — 
A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Ex Bibliotheca 
Dominicanorufn Montis Politiani iy86. 35 X 5^- 
Data 1786. 

MORALI Francesco Pietro Ranieri (Firenze). — Trin- 
ciato d'argento e di rosso, al leone dell'uno all'altro. 
Lo scudo in una breve cartella barocca, accollata 
alla croce arcivescovile, ed ornata in punta da due 
rami di quercia, sormontata dal cappello arcivesco- 
vile con 4 ordini di nappe: i. 2. 3. 4. — Inc. in 
legno 60 X 60. Verso il 1815. 

(Il T., di antica e nobile famiglia di S. Miniato 
(Toscana), nel 1815 fu creato arcivescovo di Fi- 
renze). 

MORANDI Ildefonso (Piacenza). — A stampa in 2 
righe, cont. tipogr. : Ex Libris Comitis Ildefonsi 
Canonici Morandi. 57X25. Verso il 1830. 

MORANDI Alfonso. — A stampa in i riga: Alphonso 
Mora7idi a* Caliverta t ////• 3X91- Datato 171 1. 

MORBIONE Pietro .... — In una cornice incisa, 
scritto a penna: Morbione Pietro. — Inc. in rame 
35 X 71- Verso il 1820. 

MORELLI Giovanni. — A stampa in 3 righe, con- 



272 Ex libris italiani 

torno tipogr.: Libri di Gio. Morelli. 30 X 49- Verso 
il 1850. 

MORELLI .... — In un ovale ornato di fiori e fo- 
glie, appoggiato ad un pilastro ecc., a mano in 3 
righe; Ex libris Morelli'. ... — Graziosa ine, in 
rame 53 X 67. Verso il 1810. 

MORELLI DI TICINETO Bernardino (Torino). — 
Come la vignetta n. 425. — Inc. in rame 81 X^o. 
Verso il 1790. 

(Il T., n. nel 1762, fu marchese di Ticineto nel 
1788 per cessione del padre. Poi conte di Popolo 
e commend. dei SS. Maurizio e Lazzaro. Si occupò 
di architettura ; fu capitano nel Regg. provinciale 
di Casale; m. il 19 settembre 1820). 

MORENI Domenico (Firenze). — A stampa in 2 righe: 
Quicquid pecuniolae seponere parca frugalitas potuit, 
in his coemendis absunipsi. 17 X 86. Verso il 1820. 
(Con questa sentenza l'abate D. M. contrassegnò 
i suoi libri. Fu dotto bibliografo ed erudito pro- 
fondo. N. a Firenze nel 1763; canonico della Ba- 
silica Laurenziana; m. nel 1835, lasciando molte 
opere. La sua bibl., ricchissima, ora fa parte della 
Riccardiana di Firenze). 

MORETTI SORMANI Claudiano. — A stampa in 2 
righe : Claudiano Sormani Moretti. 5 X 30- Verso 
il 1830 (?). 

(Il T., milanese, introdusse in Lombardia la col- 
tivazione del gelso da lui detto Morett). 

MORETTI Giuseppe (Milano). 

1. Armi come al n. 2. — Inc. in rame 51X50- Verso 
il 1840. 

2. Come la vignetta n. 388. Sotto la leggenda: Ex 
libris Dr. Jos. Moretti. — Inc. in rame 52 X 5°' 
Verso il 1840. 



Tavola CXXIX. 




716. Verità. 





720. Valperga. 



718. Valperga-Masino. 




721. Valmarana. 



Tavola CXXX. 





722. Vespasiani. 



1-" 
725. Vidoni. 




724. York (De). 



S - N 

727. Visconti. 



Tavola CXXXI 




728. Vargas-Macciucca. 




729. Vendramini. 




731. Verona. 



(i 



732. Venezia (Carmelitani), 





730. Venier. 



733. Vicentini. 



Tavola CXXXII. 





734. Viale. 



736. Valenti-Gonzaga. 





735. Volpicella. 



737. Vandalìni. 



Ex libris italiani 273 

(Prof, di chimica e storia naturale nel Liceo di 
Porta Nuova a Milano. Nel 1828 succedette al 
Padre Nocca nella direzione dell'Orto Botanico del- 
l' Univ. di Pavia. I suoi libri di botanica furono 
acquistati dalla Bibl. dell'Univ. di Pavia nel 1895). 

MORGEX (Aosta) - Convento dei Cappuccini. — A 
stampa in 4 righe, cont. tipogr.: Bibliotheca Capu- 
cinorum Convenius Mor giaci. N.,,. 31X52. Verso 
il 1810. 

MORIGI (Ravenna). 

1. D'argento all'albero di verde sradicato (in luogo di 
nudrito sulla pianura erbosa al naturale, alla testa 
di moro (coronata d'oro) attortigliata d'argento ed 
appesa alla destra della cima del tronco. Lo scudo, 
accollato a due rami d'ulivo, cimato dalla corona 
di conte e da un elmo posto in profilo verso destra 
ornato di otto piume d'argento, è racchiuso in un 
contorno nel quale il motto : Otiuni sine literis tnors 
est. — Inc. in rame 65 X 65. Verso il 1770. 

2. In una cartella ovale ornata di rami, corone e na- 
stri: Morigi a penna. 43X45. Verso il 1770. 

MORO (Cesena). — I signori Bertarelli e Prior attri- 
buiscono (pag. 264) alla famiglia Moro il seguente 
ex libris : 

« D'argento alla testa di moro al naturale attorti- 
gliata del campo. Lo scudo, accollato alla croce di 
Malta, è posto in una cartella in stile Luigi XVI 
e cimato dalla corona di marchese. Senza indica- 
zione del nome del titolare. — Incisione in rame 
53X40» Circa il 1760». 

L'ex libris, così descritto, non appartiene ai Moro 
di Ravenna, sibbene ai Pucci di Firenze, dai quali 
appunto io ebbi parecchi esemplari di codesto ex 
^ libris. (v. a Pucci). 

J. Gelli. 18 



274 Ex lihris italiani 

MOROSINI (Venezia). 

1. Morosini ... — Come la vignetta n. 470. — Inc. 
in rame 50 X 30- Verso il 1770. 

2. Morosini Nicolò. — Armi del n. i. Lo scudo è 
sormontato dal corno dogale. Fra gli ornati che 
circondano lo scudo : Nicolò Morosini^ e sotto : 
Opera N..., Libreria N.... Scaffale N.... — Litogr. 
58X44. Verso il 1880. 

(Il T. co: Nicolò, n. a Venezia il 18 marzo 1830, 
è nobile patrizio veneto e conte delF Impero au- 
striaco). 

MOROZZO DELLA ROCCA (Novara). — Come la 
vignetta n. 432. — Inc. in rame 52 X 46. Verso 
il 1820. 

(Il T., cardinale nel 1816, fu destinato al vesco- 
vato di Novara nel 1817). 

MORTARO o MORTARA (Genova). 

1. Come la vignetta n. 396. — Inc. in rame 47X42- 
Verso il 1880. 

2. A stampa in i riga: Count Mortara. 2X33' Verso 
il 1870. 

MOSCONI Giovanni. — A stampa in i riga, cont. 
tipogr. 34 X 66. Verso il 1790. 

MOSSO Angelo (Torino). — Come la vignetta n. 431. 
— Inc. in zinco 60 X 46- Datata 1901. 

(Il T., celebre fisiologo, è senatore del Regno. 
N. a Torino il 31 maggio 1846, è socio delle più 
importanti Accademie italiane e straniere. Di lui 
si hanno numerosi scritti assai apprezzati e stu- 
diati). 

MOZZI (Firenze). — Come la vignetta n. 391. — Inc. 
in rame 72X50- Verso il 1760. 



Ex libris italiani 275 

(Questo ex 1. si attribuisce al cav. Giulio Mozzi, 
scrittore di filosofia e matematica, ricordato dal La 
Lande nel suo Voyage en Italie, tom. Ili, p. 369). 

MUGNOZ Gioachino (Bologna). — A stampa in 5 ri- 
ghe, contorno tipogr. : Abate Gioachino Mugnoz 
Spaglinolo donò alla Comunale di Bologna 1844. 
Tornio].... 40X58. Datato 1844. 

(Questo cartellino venne apposto ai 7 mila voi. 
che r abate legava alla Bibl. Comunale di Bologna). 

MUNARINI Giambattista (Modena). — Come la vi- 
gnetta n. 413. — Inc. in rame 88 X 7i- Verso il 
1780. 

(Il co: G. B. Munarini fu Generale Maggiore e 
ministro del Dipartimento delle truppe nel 1780; 
ministro per gli Esteri dal 1783 al 1794). 

MUONI Domenico (Milano). — A stampa in 5 righe, 
cont. tipogr.: Esposizione Storica - Torino 1884. 
Commissione Milanese. Espositore (Muoni cav. Do- 
menico) a mano. Reg. N..., 40X21. Datata 1884. 
(Il T. fu raccoglitore appassionato di autografi, 
ecc. Stampò un libro sul duello). 

MURANO. 

1. Monastero di S. Michele (Calogerà Angelo). — 
Come la vignetta n. 412. A fianco dello scudo l'iscri- 
zione : Monasterii S. Michaelis de Muriano Venetiar. 
ad usum D. Angeli Calogierà Abbatis Benedectino- 
Camaldulensis . — Incis. in rame 69 X 62. Verso 
il 1740. 

(Il T. oriundo di Corfù, nacque a Padova nel 
1699. Letterato e teologo scrisse: Raccolta di opu- 
scoli scientifici (Venezia 1728-54) ecc. Morì a Ve- 
nezia nel 1775). 

2. Dello stesso (Mittarelli G. B.). — D'azzurro, al sole 



276 Ex libris italiani 



tramontante d'oro sul mare agitato d'argento sor- 
montato da tre stelle di sei raggi male ordinate 
d' oro. Lo scudo è posto in una cartella barocca 
cimata dalla mitra e dal pastorale rivoltato d' oro. 
A fianco dello scudo: Monasterii S, Michaelis de 
Muriano Venetiar. ad usum D. /oh. Benedicti Mit- 
tarelli Abbatis Benedectino - CamaldulenJ — Inc. in 
rame 63 X 65. Verso il 1750. 

(N. a Venezia nel 1707, insegnò teologia nel con- 
vento di Murano. Nel 1747 fu nominato Procura- 
tore dell'ordine Camaldolese; nel 1756 superiore 
per gli Stati Veneti; nel 1769 superiore generale; 
nel 1770 superiore nel Monastero di S. Michele. 
M. a Murano nel 1777). 

MURAT (Napoli). 

1. Murat Giovacchino. — Come la vignetta n. 438. — 
Inc. in rame 78 X 57- Verso il 1810. 

2. Lo stesso su carta azzurra. 

3. Come la vignetta n. 464. (Di rosso alla lettera J,). 
— Inc. in rame 84 X 67. Verso il 1810. 

4. Lo stesso su carta azzurra. 

(Di questi ex libris ne fu fatta una ristampa a 
Napoli, co' rami originali, nel 1901. La bibl. del Re 
di Napoli Giovacchino Murat ora fa parte della 
Nazionale di Napoli). 

5. Murat Carolina. — Eguale alla vignetta n. 473, con 
la iniziale C in luogo dìj. — Inc. in rame 86X67. 
Verso il 1810. 

6. Come la vignetta n. 400. — Inc. in rame 78X63. 
Verso il 1810. 

7. Simile alla vignetta n. 400. — Inc. in rame 78X61. 

(Tutti questi ex 1. si trovano pure stampati su 
carta azzurrata. Il n. 6 lo ritengo una falsificazione; 
dei n. 5 e 7 ne fu fatta una ristampa coi rami ori- 
ginali a Napoli nel 1901. 



Ex Hbris italiani 277 

(Carolina M. n. ad Ajaccio il 25 marzo 1782, sposa 
al Generale Murat (1800), Regina di Napoli (1808), 
dopo la Restaurazione assunse il nome di contessa 
Lipona (anagramma di Napoli) e morì a Firenze il* 
18 maggio 1839). È suo dunque il seguente : 

8. Contessa di Lipona. — Inciso in una sola riga: La 

Comtesse de Lipona. — Inc. in rame 8 X 5i- Verso 
il 1820. 

9. A stampa in 7 righe : Pour la Bibliothèque de Son 
Allesse Royale Napoléon Achille Prince Héréditaire 
du Royaume des Deux Siciles eie. eie. eie. — Di- 
mens. del foglio completo 425 X 284. 

10. Dello stesso. — Lo stesso 300 X 225. 

11. Dello stesso. — Lo stesso 225X148. 

12. Dello stesso. — Lo stesso 60 X no. 

(N. a Parigi nel 1801 ; nel 1808 proclamato Prin- 
cipe ereditario. Maggiorenne si recò nella Floridia, 
ove nel 1826 sposò Carolina Dudley. Scrisse varie 
cose su gli Stati Uniti, ove m. il 15 aprile 1847). 

MURATORI CASALGRANDI Giuseppe. — A stampa 
in 4 righe, cont. tipogr.: Dello studio del Pubblico 
Perito Giuseppe Casalgrandi Muratori. 53 X 7i- 
Verso il 1820. 

MURIALDO . . . (Piemonte). — A stampa in 2 righe, 
contorno tipogr.: Ex Hbris Eq. Murialdo. 36X48. 
Verso il 1830. 

MUSCETTOLA Gian Battista (Napoli). — In un con- 
torno inciso : Gian Battista Mus cello la P.^ di Lupe- 
rano. — Inc. in rame 39 X ^i- Verso il 1820. 

[Il T. n. a Napoli il 26 agosto 1790, m. nel 1855. 
I Muscettola hanno il titolo di Duchi di Spezzano 
(1677), di Melito (1668) e Conti di Picerno (1714)]. 

MUSOTTI Alessandro (Bologna). — Di.... alla fascia 



278 Ex libris italiani 



di.... caricata di un leone illeopardito di.... e sor- 
montata da tre gìgli di.... ordinati in fascia. Lo 
scudo, in una cartella ovale barocca con ghirlande 
di fiori e frutta, è cimato dalla mitra. Nella parte 
inferiore intorno allo scudo: Alex. Musot. Episc. 
Imol. Vignetta n. 435. — Inc. in rame 146 X 89. 
Verso il 1580. 

(N. a Bologna, vescovo d'Imola (1579), m. il 12 
gennaio 1607). 

MUTI Giuseppe. — In una ricca cartella incisa, a 
stampa in 2 righe : Ex libris Josephi Muti, — Inc. 
in legno 55X7i- Verso il 1770. 

MUZZI. — D'azzurro alla croce di S. Andrea d'oro, 
accompagnata in capo da una stella di 6 raggi dello 
stesso ed in punta da una ghirlanda di verde. Lo 
scudo è sormontato dal cappello nero di prelato 
con tre ordini di nappe i. 2. 3. Sotto allo scudo: 
Can\onico\ Muzzi. — Inc. in rame 32 X 29. Verso 
il 1790. 

MYLIUS Enrico (Francoforte s/m e Milano). — Una 
lira a sette corde col nome: Enrico Mylius. — Inc. 
in rame, su carta pavonazza 55 X 28. Verso il 1820. 

N. (G. I. F.) (Milano?). — Come la vignetta n. 485. 
— Inc. in rame 87 X 52. Verso il 1840. 

NANI (Venezia). 

I. Nani Bernardo. — Come la vignetta n. 484. — Inc. 
in rame 133 X 86. Verso il 1730. 

(Di questo ex 1. si trova una riproduzione del 
1902, circa, facilmente riconoscibile. Il T. n. nel 
171 2, appartenne al ramo di S. Trovaso. Senatore, 
fu letterato stimato. Lasciò una dissertazione sulle 
monete di Cattaro in una memoria pubblicata col 
senatore Flaminio Cornaro. M. nel 1761). 



Ex libris italiani 279 

2. Nani Jacopo. — Come il precedente senza indica- 
zione di nome. — Inc. in rame 31 X 26. Verso 
il 1750. 

(Fratello di Bernardo, n. nel 1724. La sua ric- 
chissima bibl. alla morte egli la legò alla Marciana, 
alla quale andò nel 1797. Di codesta bibl. il Min- 
garelli stampò il catalogo - Bologna 1748). 

NAPOLI. 

1. S. Pietro e Caterina (Monastero di). — Come la 
vignetta n. 474. — Inc. in rame 78 X 45- Verso 
il 1750. 

(Il convento, fondato sui primi del 300, fu retto 
dall'ordine dei Celestini, e soppresso nel luglio 
1797). 

2. S. Severino e Sosio. — A stampa in 5 righe, cont. 
tipogr.: Est Monast. SS. Severini et Sosii de Nea- 
poli ad usum D. Januarii Guevara. 33 X 42. Verso 
il 1790. 

(Il monastero costrutto nel 1490 appartenne ai 
Cassinesi. Il Guevara, che lo reggeva nel 1804, fu 
eletto vescovo di Aversa). 

3. Arciconfraternita della Morte. — Come la vignetta 
n. 476. — Inc. 200 X 75* Verso il 1700. 

(Dubito che questa incisione sia stata usata per 
segnare i libri. Basterebbe il fatto per corroborare 
il dubbio, che codeste confraternite della morte 
e... delle orazioni, non possedettero biblioteche 
da... ex libris, da che, tranne qualche rara ecce- 
zione, i volumi di codeste congreghe pie si ri- 
dussero alla vacchetta delle messe e a quella dei 
contributi ! Dalle indagini fatte poi, mi risultò che 
r Arciconfraternita in parola non possedette alcuna 
raccolta di libri. Ho creduto mettere in guardia i 
raccoglitori, poiché per questo ex libris dubbioso 
si domandano prezzi immaginosi !...). 

4. Biblioteca Provinciale. — Nel centro di un contorno 



28o Ex libris italiani 



tìpogr. trovasi un cavallo sfrenato (Napoli) ed al- 
l' ingiro: Biblioteca Provinciale y Palchetto.,.. Nìim. 
d* or dine,,,. Armadio.... 65 X 7i- Verso il 1872. 

(La Bibl. Prov. (detta dei Mannesi) venne fon- 
data nel 1872. Conta 100 mila voi.). 

5. Biblioteca Universitaria. — Per la raccolta dantesca: 
«Della Valle di Casanova». Sigilliforme, in mezzo 
il busto di Dante ; all' intorno in doppio circolo : Bi- 
blioteca Universitaria. In alto a sinistra in rosso un 
fior di giglio; in basso: Patch.... N.... in 2 righe. 
— Inc. in zinco 29X41- Verso il 1873. 

6. Della stessa. — Simile al n. 4. — Inc. in zinco, 
diam. mm. 26. Verso il 1873. 

7. Biblioteca dell' Istituto di Belle Arti. — Biblioteca 
X del XP.X Istituto X diX Bette X Arti X Napoli • X X 
inquadra il ritratto di Salvator Rosa; sotto al quale 
un riquadro per le segnature ornato da una tavo- 
lozza. — Incis. in zinco in rosso 39 X 51» Verso 
il 1890. 

8. Collegio Militare v. a Esercito italiano. 

9. Biblioteca Lucchesi-Palli v. al nome. 

10. Gabinetto letterario. — In un ovale inciso, in 5 
righe : Cabinet Litteraire e te. Librairie Frangaise 
Rue S.^ Jacques N. 22 à Naples. — Inc. in rame 
43 X 64. Verso il 1810. 

NAPPI Francesco (Ancona). — (D'azzurro) alla banda 
(d'oro) accostata da due nappi (dello stesso). Ci- 
miero, sopra un elmo in profilo a destra: una donna 
uscente di.... tenente colle mani un nastro d'ar- 
gento. A fianco dello scudo : Ex libris Francisci 
Nappij n.^ e una riquadratura per il numero del 
volume. — Inc. in rame 19X^2. Verso il 1680. 

NARDEI Pietro Antonio (Venezia). — Spaccato: nel 
i^ d'azzurro caricato a sinistra di un'aquila di nero 



Ex libris italiani 281 

coronata d'oro; nel 2° fusato in sbarra di rosso e 
d'argento, ad una pianta di pino di.... posta in 
palo attraversante sullo spaccato ed addestrata da 
un cervo rampante di.... Cimiero, sopra a un elmo 
di fronte, tre piume di struzzo di.... In giro allo 
stemma : Pietro Antonio Nardei cittadino originario 
Veneto Accademico degli Argonauti. — Inc. in rame 
88 X 72. Verso il 1770. 

NARDUCCI G. (Toscana). — Scaccato di nero e d'ar- 
gento. Lo scudo sigilliforme, circondato da un na- 
stro ed accostato dalle lettere G. N. — Inc. ovale 
in rame 56 X 39- Verso il 1700. 

NATTA-ISOLA (Novara - Asti - Casale). 

1. Come la vignetta n. 479. — Inc. in rame 42X50- 
Verso il 1700. 

2. Armi come nella vignetta n. 479. Lo scudo cimato 
dalla corona di marchese, è accollato a due rami 
di palma passati in croce di S. Andrea sotto alla 
punta. Fra i rami della palma si intreccia la col- 
lana dell'ordine militare del Prezioso Sangue. — 
Incis. in rame 129 X 99 (lo stemma solo). Verso 
il 1780. 

NEGRI Gaspare (Venezia). — Spaccato: nel i^ d'oro 
all'aquila spiegata di nero coronata del campo ; nel 
2^ di nero a 3 bande d'argento. Lo scudo cimato 
dal cappello di prelato con 3 ordini di nappe, i. 2. 3. 
Sotto allo stemma : Ex Bibliot, Gasparis de Nigris 
Episco. Farentini. — Inc. in rame 69 X 61. Verso 
il 1750. 

(N. a Venezia il 22 aprile 1697, vescovo di Emo- 
nia; vescovo di Parenzo (1742), m. nel 1777). 

NENCINI Giovanni (Firenze). — Vignetta : contorno 
ornamentale con emblemi della musica e delle let- 



282 Ex libris italiani 

tere. Nella parte superiore un piccolo torchio tipo- 
grafico, nell'inferiore l'ancora aldina; nello spazio 
bianco : Otiuni sine literis ntors est. Seneca. (Il nome 
del titolare è generalmente scritto a penna). — 
Litogr. 57X81. Verso il 1860. 

(Il T. celebrato bibliofilo, m. nel 1875, lasciò un^ 
ricca biblioteca, acquistata dalla Bibl. Nazionale di 
Firenze). 

NENY (De) (Francia). — Un rudero antico a foggia 
di lapide col nome: Le Comte de Neny. All'intorno : 
conchiglie, un'anfora etrusca, coralli, frutti di more. 
Sotto a destra: J.[acobus\ Marcorus fec. — Inc. in 
rame 64 X 95- Verso il 1780. 

(B. e P. annotano questo tra gli ex 1. italiani, 
perchè il T. forse risiedette in Italia, momentanea- 
mente a Milano, ove fece incidere l'ex 1. dal cre- 
monese Giacomo Mercoli) (padre). 

NERI Ferdinando (Piemonte e Grenoble). — Come 
la vignetta n. 475. — Inc. in zinco, in rosso 58X53* 
Datata 1904 su disegno del.... di Roma. 

(Il T. dott. in lettere, professore di letteratura 
italiana a Grenoble si laureò nell'Univ. di Torino. 
È autore del « La Tragedia Italiana nel Cinque- 
cento » (1904) e di altre opere lodate sulla nostra 
letteratura). 

NERUCCI G. . . . — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Liber G. Nerucci^ peculio suo quasi-castren. 
emptus. 18X41- Verso il 1840. 

NICCOLAI Gerolamo (Piemonte). — In una cartella 
ovale, incisa, formata da un ramo di quercia e uno 
di alloro gli emblemi della Giustizia, a stampa su 
i quattro lati : Ex libris Hy. Nicolay 1821. — Inc. 
in rame 45 X 4^- Datata 1821. 



4 



Ex libris italiani 283 

NICCOLINI SIRIGATTI (Firenze). — Come la vi- 
gnetta n. 473. — Incisione in rame del Menabuoni 
70 X 108. Verso il 1820. 

NICOLIS DI BRANDIZZO Conte Ignazio (Torino). 
— Come la vignetta n. 480. — Incisione in legno 
70 X 103- Verso il 1750. 

(Intendente particolare per Cuneo dal 1753 sino 
al 1763 ; quindi Intendente generale per Alessandria 
e la Lomellina ; poi Intend. generale della R. Casa. 
M. verso il 1776). 

NICOLLI F. — A stampa in i riga: F. Nicolli, — 
Verso il 1840 (?). 

NIGI (Livorno). 

1. Come la vignetta n. 482. — Inc. in legno 63 X 44 
(lo stemma). Verso il 1790.' 

2. Lo stesso su carta gialla. 

3. Lo stesso su carta azzurra. 

4. Lo stesso su carta rosa. 

5. Lo stesso su carta verde. 

(La famiglia Nigi fu una delle più antiche e di- 
stinte di Livorno. Possedette una ricca biblioteca, 
dispersa verso il i^ 



NIGRA (Piemonte). — D'argento a una Madonna di 
nero, coronata dello stesso. Lo scudo, sopra ad un 
manto di porpora foderato d'armellini, è cimato da 
un elmo di profilo a destra ed ornato di lambrec- 
chini d'argento e di nero. In un nastro il motto : 
Migra sum sed formosa. — Inc. in rame 45 X 52- 
Verso il 1860. 

NIGRI Francesco (Mantova). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: Francisci Nigri Mantuani. 18 X 72. 
Verso il 1720. 



284 Ex libris italiani 



NINA Lorenzo (Recanati). — A stampa in 4 righe : 
Libreria del Cardinale L. Nina^ Re e anati. 3iX43- 
Verso il 1870. 

(N. a Recanati nel 1812 ; Segretario di Stato ; 
m. nel 1885. Questo ex 1. è una falsificazione ro- 
mana). 

NISTRI Francesco (Pisa). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Ex libris Francisci Nistri, 26X55' 
Verso il 1840. 

NIZZATI (Piemonte). — Come la vignetta n. 483. — 
Inc. tonda in legno, diam. mm. 55. Verso il 1770. 

(Quasi tutti questi ex libris si trovano con la pa- 
rola « Nizzati » scritta a penna sotto lo stemma. I 
titolari erano baroni di Boyon). 

NOBILI (De) Nicolao (Firenze). — A stampa in 2 
righe, cont. tipogr. : Nicolao de Nobili, Duce Mi- 
nerva Cornile Fortuna. 36 X 65. Verso il 1840. 

NOBILI-VITELLESCHI (Roma). — Due scudi accol- 
lati di.... e di Vitelleschi. Il i^: bandato d^azzurro 
e d'oro. Il 2°: partito d'oro e d'azzurro a due vi- 
telli affrontati dell'uno nell'altro, al capo semipar- 
tito d'azzurro e di rosso caricato di sei gigli d'oro 
3 e 3 ( Vitelleschi). Lo scudo in una cartella barocca 
ornata di nastri, cimata dalla corona di marchese. 
Cimiero: sopra a un elmo posto in profilo verso 
destra: una testa di vitello. — Incisione in legno 
84 X 94- Verso il 1700. 

NORCHI Francesco .... — Sigilliforme, arma di.... 
a due bande di fnero) accostate da tre stelle a otto 
raggi di.... una in punta e due in capo: e dal de- 
strochiero di.... armato di una spada tenuta in palo. 
All' ingiro : Franciscus Norchi Advocatus P. F. — 
Inc. in legno 38 X 32. Verso il 1820. 



à 



Ex libris italiani 285 

NOSEDA Aldo (Milano). — Come la vignetta n. 481. 
— Inc. in rame 106 X 74- Datato 190... 

(Il T. per alcuni anni fu anche critico d' arte e 
i suoi articoli firmati « Misovulgo », furono molto 
apprezzati. Largo di censo, ha riunito una cospicua 
biblioteca). 

NOVATI Francesco (Milano). 

1. Come la vignetta n. 478. — Acqua forte 80 X 95- 
Verso il 1905. 

2. Come il n. i. 65 X 11- 

(Il T., letterato ed erudito di nome, eminente 
prof, di letteratura neo-latina all'Accad. Scientifico- 
letteraria di Milano, eh' egli presiede ; presidente 
della Società Storica Lombarda e della Società Bi- 
bliografica italiana; membro dell'Accademia delle 
Scienze di Torino, è n. a Cremona nel 1859 ed ha 
pubblicato una biblioteca di opere di grandissimo 
pregio scientifico e letterario). 

NOVELLIS Carlo (Torino?). 

1. A stampa in 3 righe, riquadratura tipogr.: Ex Bi- 
bliotheca Doctoris Karoli Novellis. 62 X 25. Verso 
il 1840. 

2. Novellis .... — Intrecciato in una corona di conte 
il cognome ; Novellis^ in lettere gotiche. — Inc. 
in legno 24 X 56. Verso il 1890. 

NUVOLONE PERGAMO DI SCANDELUZZA Giu- 
seppe (Torino). — In una losanga posta in un ret- 
tangolo ornato di fiori ed in basso di attributi cam- 
pestri : Conte Nuvolone Pergamo di Scandeluzza. — 
Inc. in rame 43 X 5^. Verso il 1790. 

(Il T. fu membro (1791), vice-presidente (1794- 
1804-1807-1810), presidente (1805), direttore (1798- 
1812) dell'Orto botanico sperimentale di Torino, ecc. 
Pubblicò varie opere d'indole agraria). 



286 Ex libris italiani 



OCELLI Giov. Francesco (Piemonte). — In una car- 
tella barocca racchiusa in un fregio rettangolare, a 
stampa in i riga: Gio. Franco Ocelli. 34X57- Verso 
il 1750. 

(La bibl. del T. andò dispersa verso il 1770. La 
maggior parte, però, fu ricuperata dal medico Mo- 
desto Carlini verso.il 1784). 

ODDONE (Torino). — Come la vignetta n. 489. — 
Inc. in rame 140 X 106. Verso il 1760. 

(La famiglia Oddone ricevette la nobiltà eredi- 
taria ne 1840 dal Re C. Alberto, nella persona di 
Carlo O. decurione di Alessandria e cav. Maùri- 
ziano). 

ODESCALCHI (Roma). 

1. In un doppio circolo nero in lettere bianche : Ca- 
stello di Bracciano. O descalchi. Nel centro bianco 
la segnatura del volume. — Litogr. diam. mm. 30. 
Verso il 1865. 

2. In un rettangolo un ovale circondato da ornati. Nel 
contorno la leggenda: Castello di Bracciano. Ode- 
scalchi. E nel centro: N. d^inv.... Sala.... Scaff.... 
Palchetto.... N. — Litogr. in azzurro 40 X 57- Verso 
il 1870. 

(La famiglia Odescalchi è originaria di Como. 
Dette alla chiesa Innocenzo XI. Il ramo secondo- 
genito si estinse negli Erba, da cui vennero i prin- 
cipi O. di Roma e di Germania. I due ex 1. ap- 
partengono agli O. di Roma). 

ODETTI DI MARCORENGO (Possano). — Come la 
vignetta n. 488. — Inc. in rame 88 X 66. Verso 
il 1700. 

(Di questo ex 1. si trovano ristampe su carta del- 
l'epoca col rame originale). 

(Gli Odetti di Possano furono conti di Marco- 



Ex libris italiani 287 

rengo dal 1845. Jacopo O. fu tra i più celebrati 
giureconsulti del principio del sec. XVII, e profes- 
sava neirUnìv. di Pavia). 

OGLIANI Claudio (Piemonte). — A stampa in 4 ri- 
ghe, contorno tipogr. : Ex Bibliotheca Sacerdotis 
Claudii Ogliani. 29 X 40- Verso il 1770. 

OLDOFREDI Girolamo (Milanoì. — Come la vignetta 
n. 486. — Inc. in zinco 63X94- Datata 1902. 

(La famiglia del T., antichissima, è originaria di 
Brescia col nome di Isei; fu confermata nel titolo 
comitale nel 1816). 

OLGIATI Alessandro (Vercelli). — A stampa in tre 
righe, cont. tipogr.: Ex Libris ALexandri e Mar- 
chio d. Olgiati. 33 X 50- Verso il 1820. 

OLIBONI (Parma). — In un contorno tipogr. un libro 
chiuso ; e lungo i quattro lati : Ex libris Andreas 
Olibani Par. Tolle et Lege S. Aug. 47 X 40- Verso 
il 1820. 

OLIVA DEL TURCO Nicola (Firenze). — Come la 
vignetta n. 490. — Inc. in rame 56 X 76. Verso 
il 1780. 

OLIVA Nicola (Siena). 

1. Come la vignetta n. 493. Sotto allo scudo: M.'^ E. 
Nicolaus Oliva A' Prato Senen. Angus. — Inc. in 
rame 68 X 63. Verso il 1670. 

2. Simile al precedente. La cartella è sormontata dal 
cappello vescovile e sotto allo scudo si legge : 
M. E, Nicolaus Oliva Se?iensis Gnalis totitis Ord. 
Er. S. Aug, ló'js. — Inc. in rame 78 X 7o- Da- 
tata 1673. 

3. Come al n. 2. Iscrizione: M. E, Nicolaus Oliva 
Sen. Glis. totius Ord. Er. S. Aug. lóyj. — Inc. 
in rame 53 X So- Datata 1673. 



288 Ex libris italiani 



(Il T. fu il 60^ generale dell' ordine, eletto nel 
1673. Nel 1676 fu sostituito da Gerolamo Valvas- 
sore di Milano). 

OLIVIERI Domenico (Parma). — Rettangolo a stampa 
diviso in due scomparti. A sinistra per la segna- 
tura ; a destra in due righe : Domenico Olivieri di 
Parma. 15 X 54- Verso il 1830. 

(N. a Parma nel 1787, fu tesoriere di Stato sotto 
Maria Luisa. La ricca bibl. di 14 mila volumi fu ce- 
duta al march. Rocca-Saporiti di Milano, e da questi 
al librajo Vergani e quindi dispersa. M. nel 1854). 

OLSCHKI S. Leo (Firenze). 

1. Nel mezzo di un rettangolo la sigla; in alto: Ex 
libris Leonis S. S, Olschki ; in basso : Bibliopolae 
Veneti N.... Scrin..., — Litogr. 32X24. Verso 
il 1890. 

2. Come la vignetta n. 494. — Inc. in rame di J. Kelt- 
Edwards Firenze 132 X S6. Datata 1902. 

(Il T. è il noto libraio antiquario di Firenze). 

OPPIZZONI Carlo (Milano). — Come la vignetta n. 487. 

— Inc. in rame 6oX5i- Verso il 1805. 

(Il T. n. a Milano nel 1769 ; arcivescovo di Bo- 
logna (1802); cardinale dal titolo di S. Bernardo 
alle Terme (1804). Prigioniero della Francia (1812- 
1814), morì a Bologna nel 1855. Era fratello di Gae- 
tano, monsignore della Metrop. di Milano, che alla 
sera del 21 maggio 1800 fu vigliaccamente basto- 
nato da taluni facinorosi in via S. Paolo). 

ORSI (Pescia - Firenze). — Scaccato d'argento e di 
rosso. Lo scudo in una cartella barocca cimata dalla 
corona di marchese. Supporti: due orsi. — Inc. 
ovale in rame 77 X 35- Verso il 1730. 

ORSI G. Battista (Fano). ~ Come la vignetta n. 491. 

— Inc. in rame 84 X 69. Verso il 1790 (?). 

(Il T. fu vescovo di Fano. Ex 1. dubbioso). 



Tavola CXXXIII. 








K ' ' W^ 


^^■H 


ìm 


|L 




i 


':**->.. i ^^^JBSaaaiJlMr^ 


^^S 


../ ■~^:. " ":' ^-.f^^^^r! 


fiT^rn^nr^j 



738. Weil] 



739. Wirt. 




740. Zelada. 




741. Zanardi. 



Tavola CXXXIV. 



742. Milano (Brera). 



Tavola CXXXV. 




743. Firenze (S. Sebastiano). 



4^ .1.- 4-- *. * * ^ 4 ^ 4^ ^ ^ ^ ^ ^ 
^ i **#- *** *** *-^ **i *** i 



****#f 



1 






t** Principessa Giuseppina **| 

If DI Carignano !j| 






. , I n rfi*f -ri t*$ PI f ' I 

'„>ì^^-i-:-' #*-:j. *^ -é*^ '^^-t ,^^; ^*##i 
744. Principessa di Carignano (v. Savoja 7) 



Tavola CXXXVI. 





745. Beltrami L. t. 




746. Murat Carolina 7. 




747. Borbone di Lucca 2. 



748. GeJli F. 6. 



Ex libris italiani 289 



ORSINI (Roma). 

1. Orsini ... — Bandaio d'argento e di rosso al colmo 
d'argento caricato di una rosa di (rosso) sostenuto 
da una frangia cucita d'(oro) caricata di un'anguilla 
d'azzurro ondeggiante in fascia. Lo scudo, cimato 
da una torre di due piani di.... è sormontato dal 
cappello verde di vescovo con tre ordini di nappe 
I. 2. 3. — Inc. in legno 65 X 58- Verso il 1590. 

(Questo ex 1. appartenne alla potente ed illustre 
famiglia romana, emula ed avversaria dei Colonna, 
la quale dette cinque papi, più di 30 cardinali alla 
chiesa, 62 senatori, 100 capitani generali, colon- 
nelli, ecc.). 

2. Orsini De Cavalieri Ulderico. — Come la vignetta 
n. 492. — Inc. ovale in rame 47X42- Verso il 1780. 

ORTO (Dell') Ortensio (Milano). — Partito di uno e 
spaccato di due, che formano 6 quarti ; nel i^ e 6^ 
d'argento (in luogo d'oro) all'aquila di nero coro- 
nata del campo ; nel 2^ e 3" di rosso pieno ; nel 4^ 
e 5^ di nero a due fascie nebulose d'argento. Sul 
tutto un sole figurato di rosso raggiante d'oro, at- 
traversante sulle partizioni. Lo scudo è accollato 
all' aquila imperiale e cimato dalla corona di conte. 
Intorno allo stemma : Ortensius Comes ab Ortii Ca- 
non. BasiL S. Lauren. Clarior elucescam. — Inc. 
in rame 35 X 35- Verso il 1780. 

(Antica famiglia milanese, che ebbe il titolo co- 
mitale nel 1672 dal duca di Mantova). 

OSNAGO Enrico (Milano). 

1. Entro a due circoli concentrici : Enrico Osnago. — 
Timbro a mano in azzurro, diam. mm. 19. 

2. In una cornice rettangolare : Ore tranquille di En- 
rico Osnago. — Litogr. 24 X 53* Verso il 1900. 

(Il T., uomo colto ed appassionato bibliofilo e nu- 
J. Gelli. 19 



290 Ex libris italiani 



mismatico, col n. i segnò più di 1000 volumi di 
sericoltura, donati nel 1860 alla Società d'Incorag- 
giamento per le Arti e Mestieri in Milano. Il n. 2 
è usato per la sua ricca collezione di opere di Storia 
del periodo Napoleonico, della quale fanno parte 
stampe, medaglie, autografi, ecc. ed è tra le più 
importanti che si conoscono. Possiede pure una 
ricca raccolta di monete medioevali , e oggetti 
d'arte di valore storico e artistico grande). 

OTTINO Giuseppe (Torino). — In un contorno : Ex 
libris e sotto le iniziali del nome Ottino intrecciate 
geometricamente. — Inc. in zinco 63 X 45- Verso 
il 1889. 

(N. a Torino nel 1841. Come il padre fu libraio 
e poi editore. Nel 1883 lasciò il commercio ed entrò 
nel personale delle biblioteche. Dal 1889 bibliote- 
cario della Nazionale di Firenze sino al 1899, anno 
di sua morte. Lasciò molti lavori d' indole biblio- 
grafica). 

OTTOLENGHI S. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: S. Ottolenghi. 23X33- Verso il 1830. 

PACCAZZOCCHI Giovanni. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Libr. Joannis Ca7i. Paccazzocchi. 
Se. Ili, Z.... N..,. 45X18. Verso il 1830. 

PACCIARINI Camillo (Città di Castello - Umbria). — 
A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Ex Libris 
Camini Prioris Pacciarini, Tiferni. 29 X 47- Verso 
il 1750. 

PADOVA (Istituti della città di). 

I. S, Giustina (Monastero di). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: Est Monasterii S. Justinae de Padua 
ad usmn Adm. R. P, D, Jo: Baptistae a Tur ri 
Prioris Casinensis. An. 1754- 27 X 7o- Datata 1754. 



Ex libris italiani 291 



(Questo Convento fu soppresso nel 1810. Parte 
della biblioteca fu venduta, parte dispersa. \J ar- 
chivio prezioso passò in deposito al Museo Civico). 
2. Casa del Sacro Cuore. — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr.: Casa del Sacro Cuore in Padova. 
29 X 47- Verso il 1880. 

(La casa è officiata dalle Dame del Sacrq Cuore 
di Gesù. L'ordine di questa congregazione francese 
si stabilì in Padova nel 1743 ; esiste tutt' ora con 
un collegio d'educazione femminile). 

PADOVAN Adolfo (Milano). — Come la vignetta 
n. 523. — Inc. in zinco su disegno di A. Previati 
60 X 39- Verso il 1902. 

(Il T. è autore di parecchi lavori letterari assai 
apprezzati ed è addetto alla Casa editrice del dott. 
comm. Ulrico Hoepli di Milano). 

PADRONI (Milano?). — Contorno inciso su rame 
entro cui si legge: Legato del Colonnello Padroni 
d' Artiglieria Italiana. 35 X 69. Verso il 18 io. 

(Il T. cav. della Legion d'Onore, diresse il Parco 
d'artiglieria, annesso alla Scuola tecnico -pratica, 
fondata a Pavia da Napoleone I). 

PADUINO (Trieste). — Partito : nel i^ di rosso al 
leone d'oro; nel 2*^ d'oro a cinque rose di rosso, 
bottonate d'oro, gambute e fogliate di verde disposte 
in croce di S. Andrea. Sul tutto: uno scudetto; 
spaccato: nel i^ d'azzurro al sole tramontante d'oro; 
nel 2^ di verde pieno. Lo scudo sormontato dalla 
corona di conte. Cimiero: un Ercole tenente con 
la destra una clava d'oro. In un nastro il motto : 
Post tenebras lux. Senza nome del T. — Inc. in 
rame 63X42. Verso il 1770. 

PADULA A. (Bitonto?). — Come la vignetta n. 515. 
— Inc. in zinco 80 X ^S- Verso il 1900. 



292 Ex libris italiani 

PAGAN Teodoro (Saluzzo e Mondovì). 

1. Come la vignetta n. 520. — Inc. in rame 55 X 50» 
Verso il 1795. 

2. Lo stesso su carta azzurra. 

(Il T. fu ajutante di camera del Principe di Pie- 
monte. Con RR. Patenti 2 marzo 1791 Vittorio 
Amedeo III lo nominò blasonatore in seconda della 
Corona). 

PAGANI DELLA TORRE Francesco (di Sardegna). 
— Come la vignetta n. 512. — Inc. in rame 85 X 64. 
Verso il 1730. 

(Questo ex libris appartenne a una delle dirama- 
zioni dei Pagani di Sardegna, residenti a Milano, 
a Brescia, Bergamo e Cremona). 

PAGLIARI Francesco. — In un rettangolo di cuojo 
rosso impresso a fuoco in due righe in un con- 
torno: Pagliari Francesco. 22X57- Verso il 1860. 
(Il T. era un distinto schermitore). 

PAGLIETTA Luigi Agostino (Piemonte). — A stampa 
in 4 righe, contorno tipogr.: Ex Libris Aloysii Au- 
gustini Paglietta Theologiae Doctoris. Nel contorno, 
in alto : E; in basso: A. F. 39 X 82. Verso il 1790. 

PAGNI (Monsignor) (Toscana). — Timbro ovale a 
umido. Air ingiro: Bibliothecae Pagni. Nel mezzo 
uno scudo con l'arma del titolare (illeggibile) cimato 
dal cappello vescovile con tre ordini di nappe : 
I. 2. 3. — 20 X 26. Verso il 1830. 

PALAMENGHI-CRISPI Tommaso (Roma). — Come 
la vignetta n. 549. — Inc. in zinco 77 X 77- Verso 
il 1904. 

(Il T. esercita l'avvocatura a Roma. Fu deputato 
per due legislature ; diresse per qualche tempo « La 
Riforma » e dirige da undici anni « La Rivista di 
Roma »). 



Tavola CXXXVII. 




749. Ulrico Hoepli, i. 



Tavola CXXXVIII. 




750. UlriGo Hoepli 3. 



Ex libris italiani 293 

PALERMO (Istituti della città di). 

1. Biblioteca Comunale. — Corona d'alloro cimata da 
un'aquila tenente un nastro su cui le lettere: 6'. P. 
Q. P. Sotto, in una targa si legge: Congregava de 
Regionibus libros. 2. Mac. cap, 2. Nel campo bianco 
della corona, a penna: Ex rescript. lyóo. (L'anno 
varia). — Inc. in rame 64 X 4^. Datata 1760. 

2. Come al n. i. L'iscrizione è cambiata: Ad orfia- 
menturn patriae civiumque suoruni utilitate. Nutn — 
— Inc. in rame 82 X 62. Verso il 1855. 

3. Come il n. i. L'incisione ritoccata. Verso il 1780. 

(Sino al 1856 la Comunale di Palermo usò l'ex 
libris n. i e 3; sino al 1866 il n. 2. Dal 1866 i libri 
sono contrassegnati da un timbro). 

PALLAVICINO Nicolò Ignazio (Genova). — A stampa 
in I riga cont. tipogr.: M.^^ Nicolò Ignazio Palla- 
vicino. — In azzurro 25X61. Verso il 1870. 

PALETTONI Alfonso. — Semipartito spaccato: a) di 
rosso pieno ; 7>) d'argento pieno; e) bandato d'az- 
zurro e d' argento. Lo scudo è posto in petto a 
un'aquila spiegata di nero colla testa rivolta e sor- 
montata da una corona antica. Sotto all' incisione 
(in rame): Alphonsus Palectonius. 88X63. Verso 
il 1720. 

PALMA (Abbate) (Piemonte?). — A stampa in 2 ri- 
ghe, contorno tipogr.: L'Abbe' Palma. 25 X 5i- 
Verso il 1790. 

PALMA (Urbino). — D'oro alla palma al naturale ter- 
razzata di verde, al capo d'azzurro caricato di una 
stella di otto raggi d'oro. Lo scudo è posto in una 
cartella barocca, sormontata dalla corona comitale. 
Cimiero, sovra ad un elmo in profilo verso destra ; 
un'aquila spiegata di nero, tenente in becco un 



294 ^^ libris italiani 



nastro, su cui: Si quo d boni maxima bono. Lo scudo 
accollato a due rami di palma intrecciati con un 
nastro avente l'iscrizione; Ex Bibliotecae Comit. 
Palma Ur binai. — Incis. in rame 70 X 59- Verso 
il 1720. 

PALMA Luigi (Rivarolo Canavese). — Come la vi- 
gnetta n. 553. Un'aquila sostiene col becco un car- 
tello sul quale si legge: Biblioth. Eq,Aloy sii Palma 
RiparoL — Inc. in legno 43 X 60. Verso il 1810. 

(Il T. dei conti di Borgofranco, n. a Rivarolo, 
dott. in legge lasciò vari scritti religiosi, storici, e 
geografici). 

PALMA DI CESNOLE (Piemonte - America).— Come 
la vignetta n. 560. — Inc. in rame 65 X 47- Verso 
il 1880. 

(Il T. n. nel 1832 dal patriotta Maurizio P. di C. 
Soldato, diplomatico, archeologo, fece le campagne 
per la indipendenza d' Italia e quelle dell' Unione 
Americana del Nord (1860 al 1864). Console degli 
Stati Uniti a Cipro dal 1869 vi compì importanti 
scavi e studi archeologici. Fu il creatore e l'orga- 
nizzatore del Museo di New York, ove morì, com- 
pianto, nel 1905). 

PALMIERI (Generale) (Napoli). — A sigillo ovale 
oblungo con fregi : Generale Palmieri. 17 X 58. 
Verso il 1830. 

PALMIERI - NUTI (Firenze). — Come la vignetta 
n. 541. — Inc. in rame 48X38. Verso il 1790. 

(La famiglia Palmieri si estinse nel 1805 nella 
persona di Palmieri Benedetto di Pietro Leopoldo 
a cui si attribuisce questo ex 1.). 

PAMPURI MENTIN (Magdeburg). — Vignetta: le 
arcate di un chiostro e sul fondo la veduta di Fi- 



Ex libris italiani 295 

renze. Sotto : Ex Libris Mentin Pampuri. E. Stape.,. 
— Inc. a colori 58 X 77- Verso il 1904. 

PANCIATICHI (Pistoja). 

1. Medaglione ovale: nel campo bianco, un'aquila a 
volo spiegato tenendo nel becco un nastro su cui : 
Pius està ; nel contorno : E% tyjs ^if^Àioi^rjurjg tcòv 
Havr^iaxiucùv ; sotto all' ovale un riquadro per la 
segnatura dei volumi. — Incis. in rame 75 X 57- 
Verso il 1770. V. vignetta n. 561. 

2. Come sopra 58 X 46. 

PANCIERA (Venezia). — A stampa in oro, su carta 
rossa, senza contorno : DeWIngeg. Panciera, 3 X 4^. 
Verso il 1820. 

PANDOLFINI (Firenze). 

1. Pandolfini-Nencini. — Come la vignetta n. 505. — 
Inc. in rame di Giovanni Canocchi 100 X ^8. Verso 
il 1760. 

2. Pandolfini-Federighi-Casa. — Come la vignetta n. 
507. — Inc. in rame 138 X 89. Verso il 1780. (V. 
Federighi e Pannocchieschi). 

3. Pandolfini Stibbert conte Alessio. — Come la vi- 
gnetta n. 503. — Inc. in rame 59X56. Verso il 1875. 

(Antichissima e celebrata famiglia fiorentina da 
cui sortì Nicolò, creato cardinale (1817) da Leone X). 

(Questi tre ex libris della celebre famiglia fioren- 
tina, mi furono donati dal compianto cav. F. Stib- 
bert, cognato del conte Alessio, defunto verso il 
1902). 

PANIERI Vincenzo. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: P. M, Vincentius Panieri. 69 X 9- Verso 
il 1830. 

PANIGAROLA (Milano). — Partito d'un tratto e spac- 



296 Ex libris italiani 



cato di due che fanno sei quarti. Nel i^ partito 
d'argento e d'azzurro (in luogo di rosso), al ramo 
di rosa posto in palo sulla partizione fogliato e stel- 
lato di verde e fiorito di sette rose dell'uno all'al- 
tro; nel 2^ d'argento al biscione d'azzurro, coronato 
d'oro ondeggiante in palo ed ingollante a metà un 
fanciullo ignudo di carnagione, uscente in fascia 
colle braccia distese ( Visconti^ ; nel 3^ e 4^ d' ar- 
gento (?) all'aquila di.... coronata di...; nel 5^ scac- 

cato di.... e di al palo d'argento attraversante 

caricato di una torre di.... aperta e finestrata di 
nero; nel 6° d'argento al volo abbassato di nero (?) 
{Aresé). Lo scudo, in una cartella barocca, è ci- 
mato dalla corona di conte. — Inc. ovale in rame 
61 X 45- Verso il 1690. (Bertarelli e Prior pag. 285). 
(Panigarola, celebre e illustre famiglia milanese). 

PANNILINI (Siena). — Inquartato : nel i^ e 4^ d'oro 
alla stella d'azzurro ; nel 2^ e 3^ d'azzurro al monte 
di sei cime di verde. Lo scudo, in una cartella ba- 
rocca, è sormontato dal cappello verde di vescovo, 
a tre ordini di nappe i. 2. 3. — Incisione in rame 
93 X 1Z' Verso il 1750. 

(Per la morte di Emilio (1601) di Marcantonio P. 
il nome e le ricchezze sue passarono in gran parte 
nella famiglia senese Gori per avere la figlia di lui 
Porzia sposato Fabio de Gori). 

PANTANO Enrico (Napoli). — A stampa in i riga, 
contorno tipogr.: Enrico Pantano. 23X31- Verso 
il 1830. 

PANTINI Romualdo. — Vignetta : una figura nuda 
di donna, volta di tergo, con le braccia levate saluta 
il sole nascente dietro una selva fiorita. In basso: 
Ex libris Romualdo Fantini; più sotto: Bar/redo 
A. Bologna. — Lit. in verde e grigio su disegno 
di A. Baruffi 71 X 46. Verso il 1902. 



Ex libris italiani 297 

PAOLUCCI Camillo (Forlì). — Come la vignetta 
n. 556. — Inc. in rame 90 X m» Verso il 1770. 
(Il T. fu vescovo di Tuscolano). 

PAPA Giacinto (Torino (?) — Come la vignetta n. 519. 
— Inc. in zinco, su disegno di A. Rubino 100X42. 
Verso il 1905. 

PAPADOPOLI Nicolò e Angelo (Venezia). — Come 
la vignetta n. 544. — Incis. in rame dello Stern 
83 X 50- Verso il 1890. 

(Il e. Nicolò, n. a Venezia il 23 maggio 1841, 
senatore del Regno, presidente della Soc. Ital. di 
Numismatica, ecc. ; il e. Angelo, n. a Venezia il 
24 gennaio 1843, dott. in legge ; deputato al Par- 
lamento, ecc. Posseggono una biblioteca di oltre 
17000 volumi). (Bert. p. 284). 

PAPAFAVA DEI CARRARESI (Padova). 

1. Come la vignetta n. 514. — Inc. in rame 75X99- 
Verso il 1750. 

(Il carro a 4 ruote riproduce quello delle armi 
Carraresi ; i due leoni affrontati quelli dello stemma 
Papafava). 

2. Come la vignetta n. 538. — Inc. in rame 73 X 132. 
Verso il 1770. 

PAPAFAVA Francesco e Alessandro (Padova). — 
Come la vignetta n. 525. — Inc. in rame 74 X 42. 
Verso il 1815. 

(F. n. il 3 gennaio 1782 da Giacomo e da Ar- 
palice Brazzà. Cav. Gerosolimitano nel 1817 sposò 
Giovanna Maria Carolina Boncompagni-Ottoboni, 
duchessa di Fiano. A., fratello di F., n. il 3 ago- 
sto 1784. Cav. di Malta; membro dell'Accademia 
di Belle Arti di Venezia, ecc.). 

PAPAFAVA CARRADORI (?) (Padova?). — Come la 
vignetta n. 131. — Inc. in rame 41X32. Verso il 1860. 



298 Ex libris italiani 

PAPARELLI Silvio Ludovico (Cagli?). 

1. Come la vignetta n. 558. — Inc. in rame 82X72. 
Verso il 1780. 

2. Come il precedente, ma 70X61. 

PARASCANDOLO Giuseppe Maria (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 534. — Inc. in rame 80X60. 
Verso il 1780. 

2. Lo stesso stampato su carta verde. 

(Il T. fu professore di teologia all' Università di 
Napoli. La sua ricca biblioteca fu dispersa alla sua 
morte ; gran parte, però, formò il fondo della Bibl. 
della Società Napoletana di Storia Patria. Scrisse 
molte opere). 

PARMA (Istituti della città). 

1. Biblioteca Nazionale. — Come la vignetta n. 530. 
— Incisione tonda in legno, diam. mm. 77. Verso 
il 1760. 

2. Della stessa. — Come al n. i. — Inc. in rame, di 
cui esistono esemplari con molte piccole varianti. 

3. Della stessa. — Come al n. i, senza i gigli borbo- 
nici sotto alla statua, iscrizione : Bibliothaeca Publ.<^^ 
Parmensis. — Incis. in rame, diam. mm. 77. Fu 
usata dal 1796 al 1800 circa. 

4. Della stessa. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
Bibliotheca Regia Parmensis. 28 X 49- Verso il 
1800. Anche di questo esistono molte varianti. 

5. Della stessa. — Corona d'alloro appoggiata a una 
targa in cui: R. Biblioteca di Parma. — Incis. in 
zinco 33 X 28. Verso il 1890. 

6. Della stessa. — D'oro alla croce patente d'azzurro 
(Parma). L'arme è posta in una cartella accollata 
a un ramo d'albero fiorito d'azzurro e d'oro. Sotto, 
a sinistra: Lit. [agrafia] Bartoli. — Litogr. a colori 
35 X54- Verso il 1890. 



Ex libris italiani 299 



(Fondata dal Duca d. Filippo di Borbone, la 
Bibl. fu inaugurata, presente Giuseppe II, nel 1769. 
L'abate Paciandi riunì i primi 30.000 volumi e as- 
sieme al benedettino Andrea Mazza resse le sorti 
della bibl. sino al 1785. Al Paciandi successe il padre 
Ireneo Affò, e poi Angelo Pezzana, sotto il quale 
con gli aiuti di Maria Luisa, la Bibliot. raggiunse 
grande importanza). 
7. Società del Gabinetto letterario. — A stampa in 8 
righe, cont. tipogr.: Società del Gabinetto Letterario 
in Parma - Scafizia.., Fila... 67 X 44- Verso il 1830. 

PARMA Michele. 

1. In un ovale a stampa formato di svolazzi calligra- 
fici : Michele Parma. 70 X 37- Verso il 1850. 

2. In un fregio a svolazzi calligrafici: Michele Parma. 
17 X 70- Verso il 1850. 

PAROLETTI G. — Tra due righe a stampa in 2 ri- 
ghe : G. Paroletti. - N.... 25X34- Verso il 1870. 
Colore verde. 

PARTENOPEO (Genova): — Troncato d'oro e di 
rosso (invece di azzurro), alla stella di otto raggi 
dell' uno all'altro. La cartella barocca accollata a 
rami di quercia e palma posa sopra un ceppo or- 
namentale ; è sostenuta da due grifi, e sormontata 
dalla corona di conte. — Incis. in rame 86 X 53- 
Verso il 1750. 

(Questo ex 1. presenta tutti i caratteri di essere 
appartenuto ad una famiglia francese, che aveva 
con i Partenopeo di Genova comune (o simile) lo 
stemma). 

PASCA (Napoli). — Come la vignetta n. 529. — Inc. 
in rame 35 X 35- Verso il 1850. 

(Appartenne forse al cav. Michele Pasca (dell'ord. 
di S. Gregorio Magno), n. il 18 dicembre 1817 ; 
m. il I gennaio 1895). 



300 Ex libris italiani 



PASCO (?) MIA MENTE DI St NOBIL CIBO. 

1. Come la vignetta n. 517, — Inc. in rame 73X59» 
Datata 1622. 

2. Lo stesso senza indicazione del nome. 

(A chi appartenne questo ex libris non si può 
stabilire. Quello riprodotto al n. i fu comunicato 
al Bertarelli dal noto raccoglitore sig. E. E. Stiebel 
di Francoforte s. M. e dopo quelli di L. Romano 
della raccolta Gelli e l'altro del Ferretti, posseduto 
dal Battistelli ... è l'ex libris italiano di più antica 
data certa. Taluni lo attribuiscono alla famiglia ve- 
neta: Pasco; tal' altri a quella Cybo di Genova; ma 
nulla concorre a rendere attendibili codeste attri- 
buzioni). 

PASINI . . . (Ferrara ?). — Come la vignetta n. 506. 

— Inc. in legno 80 X 64. Principio sec. XIX. 

(Di questo ex-I. circolano stampe recenti). 

PASINI Antonio. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipogr.: Pasini D, Antonio, N.... 35X60. Verso 
il 1840. 

PASINI FRASSONI Ferruccio (Roma). — Come la 
vignetta n. 539. — Inc. in zinco 67 X 7o- Verso 
il 1904. 

(Il conte Ferruccio P. F. araldista e genealogista 
di Ferrara, è conservatore della bibl. degli avvo- 
cati e procuratori di Roma. Fu incaricato di mis- 
sioni speciali dall'America Latina presso la Santa 
Sede ecc., pubblicò molti scritti storici e araldici). 

PASOLINI Maria (Ravenna). 

1. In una ricca cornice in stile rinascimento: C.^^f^ Pa- 
solini, — Incis. in legno, su pergamena 50 X 37- 
Verso il 1890. 

2. Come la vignetta n. 508. In un riquadro. — Inc. 
in zinco 57 X 49- Verso il 1900. 



Tavola CXXXIX. 




751. Hercolani 3- 



752. Medicina 3. 



%»tt»»«™««.«. "^ 









753. Savoja 15. 



Ex libris italiani 301 

(La T., nata a Gallarate, andò sposa al conte 
Pier Desiderio Pasolini, senatore del Regno, nel 
1874. Donna di eletto ingegno, dotò Ravenna, ove 
risiede, di una Biblioteca Storica, dedicata alla me- 
moria di Andrea Ponti, padre della donatrice). 

PASQUI (Firenze). 

1. Pasqui ... — D' (azzurro) alla fede d'argento. Lo 
scudo, posto in una cartella barocca, è cimato da 
un elmo, posto di fronte, ornato da ricchi lambrec- 
chini. — Inc. in rame 53 X 59- Verso il 1690. 

2. Pasqui Rodolfo. — D' azzurro alla fede d' argento 
manicata di rosso e sormontata da una stella di sei 
raggi d' oro. Lo scudo è cimato dalla corona di 
nobile. Sotto, in un nastro : Virtus omnia vincit. 
Più in basso in caratteri gotici : Rodolfo Pasqui. — 
Inc. in rame 76 X 39- Verso il 1860. 

(La famiglia P. è antichissima e di lei si ha no- 
tizia già nel 1200). 

PASSALAQUA v. Lucini. 

PASSERINI (Firenze). 

1. Passerini Silvio. — Spaccato: nel i^ d'azzurro se- 
minato di stelle d'oro (?) ; nel 2^ d'azzurro al bue 
d'oro sedente sovra un terrazzo di verde ; al capo 
dentato d'oro a cinque palle di rosso, una più 
grande d'azzurro posta in capo e caricata di tre 
gigli d'oro, disposte in cinta i. 2, 2. i. (Medici). 
Lo scudo, in una cartella in stile Luigi XV, è ac- 
collato alla croce di S. Stefano e sormontato da 
una corona di cinque perle. Cimiero: un corvo 
nero. Sotto allo stemma : Cav. Silvio Passerini. 
1806. — Inc. in rame 74 X 67. Datata 1806. 

2. Passerini Cerretesi Giuseppe Landò. — Vignetta 
rappresentante il ritratto di Dante incorniciato nel 
fontispizio di una antica ed. del Poeta. Sopra al 



302 Ex libris italiani 



ritratto : « Con Dante e per Dante » ; sotto : Ex libris 
Jos. L. Passerini Cerrete si. Patch.... Scaff.... Voi..., 
— Inc. in zinco 126 >( 69. Verso il 1890. 
3. Dello stesso. — Come al n. 2. 79 X 50- 

(Il T. sottobibl. della Laurenziana di Firenze, è 
direttore del Giornale Dantesco. L'ex libris ripro- 
duce con lievi modificazioni il frontespizio dell'edi- 
zione rarissima del Divino Poema fatta da Masuccio 
Salernitano - Venezia 1492). (V. Bertarelli p. 289). 

PASSERINI (Piacenza). 

1. Passerini Pietro Francesco. — A stampa in 2 righe: 
Co: Petri Francis ci Passerini Excelsi Due, Consilii 
Praesides. io X 7o- Verso il 1650. 

(N. in Codogno il 18 dicembre 1611, intraprese 
la carriera ecclesiastica. Urbano Vili [Barberini) 
lo creò Protonotario Apostolico. Nel 1642 si stabilì 
a Piacenza dopo molti viaggi. Ranuccio II Farnese 
lo creò conte di Bilegno in Val Tidone, ecc. Alla 
sua morte legò la cospicua libreria e il suo patri- 
monio al Collegio Teologico. Nel 1784 la Blibliot., 
aumentata, fu aperta al pubblico. 

2. Passerini Paolo. — A stampa in 2 righe: Co: Pauli 
Passerini. Parmae Ducalis Consiliarii. io X 60. 
Circa il 1670. 

(Il T. n. Malaraggia assunse il nome di Passe- 
rini per l'adozione fatta da Pietro Francesco, con 
atto ricevuto dal notaio Chiappini. Nel 1631 il suo 
nome è inscritto nel Collegio dei Dottori e Giudici 
Piacentini, ecc. (V. Mensi: Diz. biografico piacen- 
tino p. 319) (v. a Piacenza). 

PASTA Maria. — Come la vignetta n. 526. — Inc. 
in rame 64X^1. Verso il 1810. 

PASTORE Giuseppe (Cuneo). 

I. In un nastro steso sopra due cannoni passati in 
croce di S. Andrea, la leggenda in caratteri tipogr.: 



Ex libris italiani 303 

Pastour Capitaine d* Artillerie . — Incisione in rame 
37 X 60. Verso il 1840. 
2. Come il n. i, con le sole iniziali G, P. in gotico 
e : 184..., 

(N. a Cuneo. Nel 1836 capitano anziano e vice- 
direttore della fabbrica d'armi; ai 20 dicembre 1847 
colonnello; ai 24 aprile 1850 maggior generale, co- 
mandante il personale d'artiglieria; nel 1859 diret- 
tore del materiale; ai 26 giugno 1859 tenente ge- 
nerale e generale d'esercito. Senatore del Regno. 
M. a Torino il i aprile 1878). 

PATERNO Vincenzo (Catania). — In un rettangolo 
in una cartella barocca, cimato dalla corona ducale 
lo scudo : d'oro a quattro pali di rosso, colla banda 
d^azzurro attraversante sul tutto. Sotto: Ex lib. 
Vinc. M. Paterno. — Inc. in rame "jS >< 46. Verso 
il 1790, in colore verde. 

(Questo ex 1. appartenne a V., figlio primogenito 
di Antonina Trigona, il quale nel 1793 fu infeu- 
dato della baronia di Cugno e Spedalotto). 

PATURLE. — Inc. in rame: M.r Patìirle. - Inc. in 
rame 8 X 53- Verso il 1860. 

PAULLI D. — A stampa in 2 righe, contorno tipogr. 
D. Paulli. 18 X 25. Verso il 1790. 

PAULUCCI DE' CALBOLI Luigi (Forlì). — Fasciato 
d'oro e di nero al capo di rosso caricato di una 
rosa (d'argento) bottonata (d'oro). Sopra allo scudo 
la corona di marchese ; sotto, in un nastro : Ex 
libris L\uigi'\ Paulucci De' Calboli. — Inc. in rame 
71 X 54- Verso il 1898. 

(N. a Roma il 23 maggio 1859 da Annibale, 
guardia nobile di Pio IX (n. a Forlì, 4 aprile 1830 — 
t Roma, 23 settembre 1865) e dalla marchesa Ma- 
rianna Simpkinson (f Roma, 20 maggio 1865), sposò 
il 19 giugno 1888 Maria Margherita baronessa Rey- 
Roize). 



304 Ex libris italiani 



PAVERI Ferdinando (Piemonte). — A stampa in i 
riga, contorno tipogr.: Ferdinando Paveri, 16X56. 
Verso il 1840. 

PAyiA - Biblioteca della Università. — In una cor- 
nice rettangolare l'aquila bicipite austriaca, coro- 
nata, tiene con il becco un drappo per la segna- 
tura dei volumi, e da quello si svolgono due nastri 
su i quali leggesi : Bibliotheca Ticinensis. — Inc. 
in rame 81 X 81. Verso il 1814. 

(Questo ex libris fu adoperato durante il dominio 
austro-russo in Lombardia e poi dal 1814 alla cac- 
ciata degli stranieri dall' Italia nostra). 

PAZZI (De) (Firenze). 

1. Come la vignetta n. 542. Sotto allo scudo: Anne 
della famiglia De' Pazzi. — Inc. in rame 83 X 66. 
Verso il 1770. 

2. Partito: nel i^ armi De' Pazzi come al n. i ; nel 2^ 
d'argento alla divisa: Omnia Deo utut lu?ia niutetur^ 
accostata da quattro crescenti in capo rivolti gli 
uni contro gli altri, e due in punta. Dallo stemma 
pende il pallio e dalla punta dello scudo la croce 
di cavaliere di S. Stefano. Lo scudo cimato dal 
cappello arcivescovile con 4 ordini di nappe i. 2. 
3. 4. — Inc. in legno 74 X 59- Verso il 1860. 

PECCHIO (Milano). 

1. Come la vignetta n. 496. — Inc. in rame 57X43- 
Verso il 1790. 

2. Simile al precedente 74 X 50- Verso il 1790. 

PEDRATTI Ignazio Maria. — A stampa in i riga : 
Ex Libris Ignatii Mariae Pedratti, 3 X 52. Verso 
il 1770. 

PEDRETTI Giacomo. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr. : Ex libris Jacobi Pedretti. S. Th. Doct, 
31 X 72- Verso il 1800. 



Ex libris italiani 305 

PELLEGRINI Pompeo. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Ex Bibliotheca Pompei Pellegrini, 30X 58. 
Verso il 1820. 

PENNA (Della) v. Degli Arcipreti Della Penna. 

PENSA Virgilio. — A stampa in i riga, cont. tipogr.: 
Di Virgilio Pensa, 63 X 30- Verso il 1830. 

PEPOLI Giuseppe (Bologna). 

1. Come la vignetta n. 528. — Inc. in legno 105 X 95- 
Verso il 1720. 

2. Eguale al precedente, ma 115 X 97- Verso il 1720. 

(Antica famiglia Bolognese, già illustre nel se- 
colo XI, nemica dei Tettalasina, e signora di Bo- 
logna nel secolo XIV. Nel 1350 vendette la signoria 
a Giovanni Visconti arcivescovo e signore di Mi- 
lano. Dette 25 condottieri nel sec. XVI, ed ebbe 
numerosi feudi). 

PEREGRINI M. (Bologna). -- A stampa in 6 righe, 
cont. tipogr.: Fr. Peregrinus M. Sacerdos Capnus 
Bonsis Bibliothecae suae Patriae Applicava anno 
Domini MDCCCXXVIIJ grati animo requiem, pre- 
camini, 35 X 53- Datata 1828. 

PERINI Francesco (Orzinovi). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Libreria Di Perini Prete Francesco 
d ^ Orzinovi. 55X20. 

PEREI REMONDINI Francesco (Bassano ?). — In 2 
ovali formati (da uno svolazzo calligrafico) le iniziali 
C. F, P. R,j intrecciate alla moda del tempo, lungo 
le aste delle quali si legge : Conte Francesco Perii 
Remondini. 44 X 65. Verso il 1810. 

PERRACCHINO Giorgio (Cigliano - Novara). — Come 
la vignetta n. 527. — Inc. in legno 57 X 63. - 1780. 
J. Gelli. 20 



3o6 E:\: libris italiani 



(Di Giorgio Perracchino, rettore della Regia Ti- 
pografia a Torino, Bernardo Vigo scrisse con ri- 
spetto. Nel 1762 il T. era Cornetta nel reggimento 
Dragoni di Piemonte, nel 1778 maggiordomo del 
duca del Chiablese; nel 1797 gentiluomo di Camera 
dello stesso duca: nel 1800 membro della Coiigre- 
gazione di carità. Molti libri della bibl. Perracchino 
passarono ai Cibrario e perciò spesso si trova l'ex 
libris di quello con l'aggiunta a manoscritto L. Ci- 
brario). 

PERRERO Domenico. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Ex-Libris Domenico Ferrerò. i8X44- Verso 
il 1895. 

PE'RRERO Giuseppe. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Ex libris Joseph Ferrerò S. T. D. 27X52. 
Verso il 1780. 

PERRIN George (Inghilterra e Bardalone - Pistoja). 

1. Come la vignetta n. 521. Sotto all'incis.: Demeuse 
Sculp, — Inc. in rame 76X60. Verso il 1820.. 

2. Come il precedente senza il nome dell'ine. 

3. Come il n. 2 su carta azzurrata. 

4. Come il n. 2 rame ritoccato. 

5. Armi dei precedenti col nome del titolare scritto a 
penna. — Inc. in rame 46 X S^- Verso il 1820. 

6. Armi de' precedenti, in una cartella barocca con 
palme, fiori ed attributi. Sotto: Ferrin in una car- 
tella. — Inc. in rame 49 X 50- 

7. Armi dei precedenti in una cartella barocca. — 
Inc. in rame 42 X 34* 

8. In una cornice lineare, solite armi -sormontate da' 
soliti attributi; in una cartella, in basso: Ferrin. 
— Inc. in rame 55 X 4^. Verso il 1830. 

9. A stampa in i riga : Ferrin^ Ministre. 4 X 4^» 
Verso il 1830. 



Ex libris italiani 307 

10. Inc. in rame: Perrin. 10X25. Verso il 1830. 

11. Inc. in rame, in svolazzi calligrafici : Perrin, Zl^^l' 
Verso il 1830. ' 

12. In un ornato ine, in 2 righe: Perrin Ministre. — 
Inc. in rame 35 X 67. Verso il 1830. 

13. In un ovale ine. le lettere G. P. intrecciate alla 
moda del tempo. Sulle aste delle lettere : Georges 
Perrin. — Inc. in rame 31 X 55- Verso il 1840. 

(Il T. era ministro (pastore) anglicano ed abitava 
quasi sempre a Bardalone presso S. Marcello Pisto- 
jese, ove morì verso il 1860). 

PERRONE. — Da una corona di marchese pende il 
Collare della SS. Annunziata disposto a ferro di 
cavallo. Nel campo si legge in 3 righe: Conte di 
Perrone. — Inc. in rame 88 X 5o- Verso il 1790. 
(Il T. conte di Perrone, maggior generale di ca- 
valleria nel sec. XVIII, fu padre al Perrone che 
combattè in Portogallo, Spagna e Russia e poi nel 
1830 al servizio del Belgio e di Francia. Ministro 
di Sardegna nel 1849, morì alla battaglia di No- 
vara di quell'anno). 

PERROTTA Isidoro. — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr. : Ex libris Fr. Vincentii Isidori Perrotta 
Ordinis Praedicatorum, 42 X 74- Verso il 1770. 

PERTENGO V. Turinetti. 

PERUZZI (Firenze). 

1. Peruzzi ... — D'azzurro a sei pere d'oro gambute 
e fogliate di verde, disposte in cinta i. 2. 2. i. Lo 
scudo, in una cartella in stile Luigi XV, è cimato 
da un elmo posto di profilo a destra. — Inc. in 
rame 53 X 42. Verso il 1730. Vignetta n. 540. 

2. Peruzzi Simone Luigi e Ubaldino. — Come la vi- 
gnetta n. 548. — Inc. in rame 66X76. Verso il 1850. 



3o8 Ex libris italiani 



(Ubaldino P. fu uomo di Stato, n. a Firenze 
(1822-1891), sindaco, gonfaloniere di Firenze (1848), 
governatore di Toscana (provvisorio) (1859), più 
volte ministro. Senatore nel 1890. Simone, nato a 
Firenze nel 1792, nel 1848 fu ministro residente di 
Toscana a Parigi e a Bruxelles). 
3. Peruzzi Carlo. — In una cornice in stile Luigi XV 
il nome Carlo Peruzzi. — Inc. in rame 43 X S5. 
Verso il 1760. 

PESARO (Istituti della città di). 

1. Convento di S. Agostino. — Come la vignetta 
n. 509. — Inc. in rame 108 X 87. 

(Gli Eremitani di S. Agostino stabilironsi nel- 
r Eremo di Valmanente, presso Pesaro, nel 1238. 
Nel 1258 fondarono il convento degli Agostiniani 
in Pesaro, presso la chiesa di S. Lorenzo, consa- 
crata poi a S. Agostino. Il Padre Luchini juniore 
fu prefetto della bibliot. Angelica di Roma e gè-' 
nerale dell'Ordine. Nel 1658 a Bruxelles fece stam- 
pare il: Methodus capito lorum ecc.). 

2. Biblioteca Oliveriana. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Oliveriana Pubbl. Pisaur.[ensis] Bibliotheca» 
44X76. Verso il 1795. 

(La Bibliot. fu istituita da Annibale degli Abati 
Olivieri, pesarese, con testamento 13 marzo 1787. 
L'Olivieri m. nel 1789, e la bibl. di circa 15 mila 
volumi venne aperta al pubblico il i maggio 1793). 

3. Accademia e Conservatorio di musica. — Come la 
vignetta n. 510. — Inc. in rame del principio del 
sec. XIX. 

(Richieste informazioni dirette a Pesaro su questo 
ex libris, citato dal zur Westen, gli interessati rispo- 
sero non conoscere affatto l'ex libris in parola). 

PESSINA Giuseppe (Napoli). — Tagliato di rosso e 
d'argento alla sbarra cucita del secondo (?) inchio- 



Ex libris italiani 309 

data di.... attraversante sulla partizione, alla bor- 
dura d'argento inchiodata di Lo scudo cimato 

da un elmo posto di fronte, ordinato da tre piume 
di.... In punta allo scudo un nastro con: Vides ut 
alta ; più sotto : Ex libris, Jos. Pessinae. — Inc. 
in litogr., colore rosso 46 X 47- Verso il 1870. 

PETITTI DI RORETTO Giuseppe Antonio (Torino). 
— Come la vignetta n. 559. — Incisione in legno 
66 X 65. Verso il 1770. La leggenda è in caratteri 
tipografici. 

(Il T. fu investito della contea di Roretto il 31 
marzo 1753. Fu capo del Consiglio del Commercio 
(1775). Controllore generale delle Finanze (1791); 
primo presidente delle Finanze (1704) e Commen- 
datore Mauriziano). 

PETRONCINI (Toscana). — Arme come nella vi- 
gnetta n. 546. — Incis. in rame 55 X 47» Verso 
il 1820. 

PETRONI Francesco Saverio (Chieti). 

1. Vignetta : nello sfondo alcuni monumenti antichi e 
nella parte anteriore il Tempo, che incide sovra 
una lapide : Carpe diem. Sparsi a terra libri, stru- 
menti di architettura, un mappamondo ed altri em- 
blemi. Sopra un frammento di pietra: Frane. Xa- 
verii P etroni. J.'\uris~\ C.\onsulti'\ et amicorum si qui 
sint. Sopra un altro, il motto : Virtuti et honori. — 
Inc. in rame, in colore rosso 90 X 68. Verso il 1820. 

2. Dello stesso. — Incisione in 4 righe entro ad uno 
svolazzo calligrafico : Francisci Xaverii Petroni J. 
C. et amicorum si qui sint. — Inc. ovale in rame 
26 X 38. Verso il 1820. 

(Il T. fu intendente della prov. di Chieti. M. in- 
torno al 1830. I suoi libri furono acquistati dalla 
BibHot. Prov. di Chieti). 



3 IO Ex libris italiani 

PETRUCCI (Siena). 

1. Trinciato inchiavato d'oro e di nero (in luogo d'az- 
zurro) al capo d'azzurro (in luogo d'oro) caricato 
di un'aquila spiegata di nero coronata del campo. 
Lo scudo, in una cartella barocca, è sormontato 
dalla corona di patrizio. — Inc. in rame 86 X 69. 
Verso il 1740. 

PHILOLO (De). — In una cartella a nastri e volute 
di foglie : Maj-chese de Philolo. — Incis. in rame 
61 X 64. 

(Ex libris immaginario eseguito a Roma verso 
il 1900). 

PIACENZA (Istituti della città di). 

T. Convento dei Cappuccini. — Timbro a olio rotondo, 
con in mezzo l'emblema di S. Francesco; in giro: 
Bibliothece Capucinorum Placentiae. Diam. mm. 35. 
Verso il 1770. 

2. Dello stesso. — A stampa in 4 righe: Applicato 
alla Libreria de^ Cappuccini di Piacenza da F. Ago- 
stino da Piacenza Provinciale Cappuccino . 17 X 5i- 
Verso il 1790. 

3. Dello stesso. — Come al n. 2. 11 X 4^. Verso il 1790. 

4. Dello stesso. — Come al n. 2, con l'aggiunta di : 
Definitore, e Lettore^ Cappuccino. Verso il 1795. 

5. Come il n. 2, in 5 righe, con l'aggiunta: Defini- 
tore, e Guardiano Cappuccino 1797. 21 X 66. Da- 
tato 1797. 

6. Dello stesso. — Come al n. 2, con la qualifica: Ex 
Provinciale Cappuccino. 14 X 43- Verso il 1800. 

(Il convento istituito nel 1585 fu soppresso nel 
1810. Rioccupato nel 1815, fu di nuovo soppresso 
nel 1866. Alla prima soppressione parte della bibl. 
andò dispersa ; alla seconda i volumi passarono 
alla Passerini-Landi di Piacenza. (Vedi Passerini). 



Ex libris italiani 311 

Il p. Agostino da Piacenza (Luigi Tagliaferri) 
n. il 16 agosto 1747. Laureato in Medicina nel 1772 
vestì l'abito a Carpi. Fu generale dell'ordine e nel 
1805 pubblicò V Almanacco Piacentino^ che ancor 
oggi esiste. Morì il 17 dicembre 1839.) 

7. Collegio dei Gesuiti. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr. : Biblioth: Colleg. Plac. Soc. Jes. 32 X 47* 
Verso il 1750. 

8. Collegio Teologico. — Come la vignetta n. 537. 
(S. Gerolamo spiega le Sacre Carte a un cappuc- 
cino). — Inc. in rame 49 X 35- Verso il 1780. 

9. Dello stesso. — Come il n. 8 in colore azzurro. 

10. Dello stesso. — Come' al n. 8, ma con altro rame. 

(Questo Collegio si suppone fondato da Inno- 
cenzo IV (1243-1254). Cessò di esistere colla morte 
dell'ultimo teologo, Mons. Tammi (1894). 

11. Collegio di S. Lazzaro. — Timbro a olio X)vale ; 
nel centro a destra S. Lazzaro; a sinistra un albero 
accostato da una stella (accenno alle armi del card. 
Alberoni). In giro: Col. San. Laz. Pia. 33X29. 
Verso il 1790. 

(Il Collegio fu istituito dal card. Alberoni, e te- 
nuto sempre dai sacerdoti della missione di S. Vin- 
cenzo di Paola). 

12. Convento di S. Maria di Campagna. — A stampa 
in 6 righe, cont. tipogr.: Della Biblioteca del Con- 
vento di S. M. di Campagna in Piacenza. Classe.... 
Scaffale N.... fila N.... 36X51- Verso il 1830. 

(Il convento fu retto dai PP. Minori Riformati e 
soppresso nel 1866. La bibl. di 8000 volumi passò 
alla Comunale). 

13. Biblioteca Comunale. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Biblioteca Comunitativa Passeri?ii di 
Piacenza. 19 X 95» Verso il 1840. 

(Nel 1685 Pier Francesco Passerini (v. al nome) 



312 Ex libris italiani 



con suo testamento dispose che, morendo egli senza 
eredi, la sua libreria passasse al Collegio dei Teo- 
logi di Piacenza. Nel 1784 si verificò questa clau- 
sola. Nel 1791 le due bibl. furono riunite sotto il 
nome di Biblioteca Passerini. Nel 1872 avendo il 
marchese Ferdinando Laudi donato 56000 voi. la 
bibl. prese il nome di Passerini-Landi). 
14. Seminario Vescovile. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Seminario Vescovile di Piacenza. 28 X-^i. 
Verso il 1830. 

(L'esaminato porta a mano : Ex dono Canonici 
Nicolli 1836). 

PIAZZA Antonio (Padova). — Come la vignetta n. 504. 
— Inc. in rame 76 X 64. Verso il 1815. 

(Il T. n. il 9 gennaio 1772 a Padova. Laureato 
in giurisprudenza, raccolse quanto si riferiva alla 
storia padovana. Morì nel 1844, legando al nipote 
Giov. Maria, libri, manoscritti, stampe, ecc. Nel 
1853 il Comune di Padova acquistava la Raccolta 
Patria per 40000 lire). 

PIAZZA Giacomo. — A stampa in oro in 4 righe, 
entro un fregio: Del Cittad. Giacomo Piazza Te- 
nente d' Artigl.^ Italiana. — Su carta rossa 44X73- 
Verso il 1810. 

(Il T. forse fu G. Piazza Capitano Quartiermastro 
Tesoriere nello Stato Maggiore del Corpo d'Arti- 
glieria Italiana nel 1813). 

PICA Vittorio (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 551. — Inc. in zinco del Ma- 
taloni in nero, in verde e in rosso, diam. mm. 30. 

2. Come al n. i, ma del diam. 34 mm. Verso il 1900. 

3. Come la vignetta n. 545. — Inc. in zinco su disegno 
del Martini 90 X 65. Circa il 1904. 

4. Come il precedente 49 X 36. 



Ex libris italiani 313 

(Il T. è n. a Napoli nel 1862. Suo padre fu giu- 
rista e ministro nei primordi del Regno d' Italia. 
Benché laureato in legge, il figlio si è dedicato alla 
letteratura ed all'arte, pubblicando importanti lavori 
di critica molto apprezzati). 

PICARDI (Roma). 

1. Picardi Angelica. — Come la vignetta n. 497. — 
Incis. in zinco su disegno di A. Baffuri 81 X 57- 
Verso il 1903. 

2. Picardi Paolina. ~ Come la vignetta n. 524. — 
Incis. in zinco su disegno di A. Baruffi 81 X 4^- 
Verso il 1903. 

PICCAGLIA Giacomo (?) (Milano). — Come la vi- 
gnetta n. 5T1. — Incis. in legno no X ^i- Verso 
il 1580. 

(Il T. era rinomato tipografo a Milano nella se- 
conda metà del sec. XVI. Bertarelli e Prior riten- 
gono questa impresa tipografica come un ex libris, 
perchè trovato usato come tale nella Bibl. Braidense 
di Milano). 

PICCININI Giovanni. — Come la vignetta n. 547. — 
Inc. in rame 92 X 68. Verso il 1904. 

(Il T. esercita la chirurgia a Roma ed ha com- 
posto una ricca collezione di piccole stampe). 

PICCIO Giovanni. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr. 37 X 59- Verso il 1840. 

PICCIOLI Ottavio (Stia - Casentino). — A stampa in 
4 righe, cont. tipogr. : Dai libri di Don Ottavio 
Piccioli. Stia. 24 X 29 su carta rosa. Verso il 1840. 

PICCOLOMINI Francesco Maria (Siena). 
I. Come la vignetta n. 694. — Inc. in legno 84X57* 
Verso il 1720. 



314 Ex libris italiani 

(Il T. fu ricevuto nell' ordine di S. Stefano nel 

1710). 

2. A stampa in 2 righe, contorno tipogr.: Monsignor 
Francesco Pie colonnini, 13 X 44- 1860. 

(Della famiglia P., illustre e potente, s' ha già 
notizia nel X secolo. Ebbe diversi cognomi a se- 
conda delle consorterie nelle quali si divise). 

PICCOLOMINI (Siena). — Partito nel i^: (d^ar- 

gento alla croce piena d'azzurro, caricata di cinque 
crescenti montanti d' oro (Piccolomini) ; nel 2^: di 
rosso alla banda merlata d' oro accostata da sei 
spighe di grano, di..., delle quali 4 (2 e 2) in capo 
e 2 in punta. Lo scudo accollato alla croce di 
Malta è posta in una cartella barocca, cimata dalla 
corona di conte. — Inc. in rame su carta rosa: 
60 X 42. Verso il 1860. 

PIERGIOVANNI G. B. — A stampa in 4 righe: Ex 
libris P.Joamiis Baptae Piergiovanni Hujus Congnis 
Bibliothecae ab Eodem donatis. 23X50- Verso il 1860. 

PIERI Luigi Fortunato (Toscana). — In un ovale in- 
ciso in rame : Luigi Fortunato Pieri. 32 X 58- Verso 
il 1830. 

PIETRAMELLARA Pietro (Bologna). — A stampa : 
Pietro Pie tramenar a. 5 X 46- Verso il 17 io. 

PIETROBONI Ignazio. — A stampa in 3 righe, con- 
torno tipogr.: Ex libris Ignatii Pietroboni. 59X43- 
Verso il 1820. 

PIFATI (Verona). — Come la vignetta n. 531. — Lit. 
83 X 65. Verso il 1860. 

P. G. — (In un nastro posato sopra due cannoni di- 
sposti a croce di S. Andrea : P.G. 184....) v. Pastore. 



Ex libris italiani 315 

PIGHETTI Luigi (Polverigi - Ancoaa). — A stampa 
in 4 righe, contorno tipogr.: Ex libris Aloysii Pi- 
ghetti Plebani ac Vie. Foranei Pulverisii. 42 X 59- 
Verso il 1790. 

PIGNATELLI (Napoli e Roma). 

1. Pignatelli ... — D'oro a tre pignatte di rosso. Lo 
scudo, è posto in una cartella barocca, ornata di 
foglie e fiori, cimata dalla corona di marchese. — 
Inc. in rame 65 X 55- Verso il 1780. 

2. Pignatelli ... — Come la vignetta n. 516. — Inc. 
in rame 80 X 92. Circa il 1790. 

3. Pignatelli-Egmond Casimiro. — Nel i^ e 4^ caprio- 
lato d'oro e di rosso di 12 pezzi {Egmond)\ nel 2^ 
d'oro a 3 pignatte di nero {Pignatelli) ; nel 3^ d'ar- 
gento a due fascie doppiomerlate di rosso (Arkel 
di Fiandra)', sul tutto, uno scudetto, partito: a) d'az- 
zurro al leone coronato e rivoltato d'oro [Gueldre) ; 
b) d'argento (in luogo di nero) al leone di nero co- 
ronato d'oro [Juliers). Lo scudo è posto sopra un 
manto di porpora foderato d'armellini, sormontato 
dalla corona di principe del S. R. I. — Inc. in 
rame 82 X 67. Verso il 1740. 

4. Dello stesso. — Come al n. i. Dallo scudo pende 
il Toson d'Oro. Anche la cartella è diversa. — Inc. 
in rame 82 X 67. Verso il 1760. 

(Il T., n. nel 1727, marchese di Renty, duca di 
Bisaccia, conte di Egmond, brigadiere e luogote- 
nente generale, m. nel 1793. La sua cospicua bibl. 
in gran parte passò alla Bibl. Nazionale di Parigi). 
(B. e P. pag. 298). 

5. Pignatelli Giovanni. — Partito di Pignatelli (come 
nei precedenti) ed Avalos : d' azzurro alla torre 
d'oro, alla bordura composta d'argento e di rosso. 
Lo scudo, circondato dal collare di S. Gennaro e 
cimato dalla corona di principe del S. R. L, è 



3i6 Ex libris italiani 



posto sopra a un manto di porpora foderato d'ar- 
mellini. Lo scudo, custodito da Minerva, è appeso 
ad una base posta in una campagna con' rovine. 
(B. e P. pag. 299). Sotto: Ex Bibliotheca Principis 
Martici Novi, — Incis. in rame 62 X 90 • Circa il 
1790. 

6. Pignatelli Diego. — Motivo architettonico a forma 
di base, sostenente le tre pile dello stemma assieme 
riunite. Sul lato anteriore della base: Ex Libris 
Didaci Principis Pignatelli de Cavaniglia. — Inc. 
in rame 116X60. Eseguita nel 1899. 

7. Dello stesso. Spaccato : nel i^ d'oro a tre pignatte 
di.... (nero); nel 2^ d'argento a tre fascie innestate 
di rosso. Lo scudo in un circolo, intorno al quale: 
Ex libris Princ. Diego Pignatelli di Cavaniglia. — 
Inc. in rame, diam. mm. 41. Verso il 1890. 

(Il T. n. nel 1855 a Napoli, sposò in seconde 
nozze donna Angelica Siciliano dei marchesi di 
Rende. È cav. di Malta, raccoglie legature antiche 
e stampe niusicali, e quanto si riferisce alla sua fa- 
miglia). 

PILLI Nicolò (Pistoja). — Di.... alla fascia di.... ca- 
ricata delle maiuscole N. P, ed accompagnata da 
sei stelle di sei raggi disposte in cinta i. 2. 2. i. 
L'arme è posta sotto allo stemma dei Medici, so- 
stenuta da due angioli. Fra i due scudi passa un 
nastro coli' iscrizione : Semper N.\icolaus'\ Pylius^ 
Astra Juncta Pilis. — Inc. in legno 67 X 62. Verso 
il 1555. 

(I sigg. B. e P. considerano questo ex-libris come 
il più antico tra quelli italiani noti (p. 301). Il T., 
Nicolò Pilli (ora la famiglia si addimanda Billi), fu 
giureconsulto e letterato di fama e per primo illu- 
strò i poeti Gino da Pistoja e Buonaccorso di Mon- 
tenagro [sic). Stampò anche opere legali (Pisa), ove 
doveva trovarsi verso il 1559). 



Ex libris italiani 317 

PILOTTI Antonio (Bologna). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr. : Ex Libris D, Doctoris Antonii Pi- 
lotti Pubblici Causidici Bononiae. 30 X 42- Verso 
il 1830. 

PINAROLI Alberto (Torino?). — Come la vignetta 
n. 518. — Inc. in zinco, disegno di A. Rubino 
iioX49- Verso il 1905. 

PINDEMONTE Desiderato (Verona). 

1. Di rosso al pino verde fruttifero d'oro piantato sopra 
un monte di nove cime dello stesso movente dalla 
punta. Lo scudo è cimato da un elmo profilato 
verso destra. Due puttini sostengono ai lati lo scudo 
e un nastro con: Desideratus Octavii Filius Aere 
Suo Anno 1750. — Inc. in rame 48X60. Datata 1750. 

2. Dello stesso. — Ritratto del titolare sotto cui : De- 
sideratus Pindemontius Oct\avii'\ F,\ilius~\ Aetatis 
suae XXX. Frane: Lorenzi Verdone se~\ DeL\ineo\. 
Dom. Cunego Ver.\onese'\ Lnclise]. — Inc. in rame 
81 X 63. Verso il 1750. 

(Il T. n. nel 1720 a Verona. Occupò molte ca- 
riche onorifiche presso principi ed imperatori ; 
membro dell'Accademia Veronese dei Meccanici, 
col nome di Frecciaineccanico e di quella Rovere- 
tana degli Agiati. Fu poeta e m. in Verona (Parr. 
della Badia di Brà [Filippini]) il 4 aprile 1791. Si 
fece chiamare sempre Desiderato di Ottavio, per 
distinguersi da altro Desiderato Pindemonte, che 
abitava poco lungi da lui e che m. nel 1749. In 
generale il ritratto si trova al principio e lo stemma 
alla fine del volume. Raramente si trova il ritratto 
senza lo stemma). 

PINEROLO (Istituti della città di). 

I. Congregazione degli Oblati. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Bibliotheca Congregationis Obla- 
torum B. M. F. 31 X 5o- Verso il 1830. 



3i8 Ex libris italiani 



(Gli Oblati stabilironsi a P. verso il 1828, nel- 
Tantico convento e chiesa delle Clarisse. L'istitu- 
zione, avente lo scopo di istruire il clero e il po- 
polo, fu approvata con breve pontificio del i set- 
tembre 1826). 

2. Biblioteca Comunale. — Come la vignetta n. 522. 
— Inc. in legno 72X83. Verso il 1760. 

3. Della stessa. — A stampa in un doppio rettangolo: 
Biblioteca Municipale di Pinerolo. 37 X 26. Verso 
il 1880. 

PIO X. (v. Sarto). 

PIOSSASCO (Torino). 

1. Piossasco ... — Sopra un'aquila semispiegata, te- 
nente con gli artigli i fulmini, un nastro col motto: 
Sans Faillir. Nel mezzo del nastro la iniziale P. 
sormontata dalla corona di conte di 9 perle. — Inc. 
in legno 130 X 40* Verso il 1770. 

2. Piossasco Carlo Luigi. — D' argento a 9 merle ri- 
voltate di nero: 3. 3. 2. i. Lo scudo sormontato 
dalla corona di conte dell' Impero, è circondato da 
un nastro con la croce dei SS. Maurizio e Lazzaro. 
In alto, in un nastro : Charle Louis Comte de Pios- 
sasque. — Inc. in rame 75 X 54- Verso il 1785. 

(C. L. Piossasco de Feys fu investito di Piossasco 
nel 1781. Nel 1791 ebbe l'investitura di codesto feudo 
Gaspare Urbano Piossasco). 

3. Piossasco Asinari De Rossi di None. — Come la 
vignetta n. 555. — Inc. in rame di L. De Letant 
(Torino) 125 X 86. Datato 1718. 

4. Simile al precedente (citato da B. e P.) — Inc. in 
rame 74 X 74- Verso il 1795. 

(Questo ex 1. è impresso col punzone per stam- 
pare in oro lo stemma sul piano del volume). 

5. Piossasco ... — Come la vignetta n. 501. — Inc. 
in legno 77 X 83. Verso il 1790. 



Ex libris italiani 319 

PIRELLI Flavio. — D'argento a tre pere di.... due 
in capo una di punta. Nello scudo, posto in una 
cartella barocca, sormontata dalla corona di nobile, 
il nome : D. Flavio Pirelli, — Incisione in legno 
73 X 5^- Verso il 1760. 

PIRONI Emanuele. — A stampa in 3 righe: Dai libri 
di Emanuele Pironi. N.... dell'opera. N.... del vo- 
lume, 19 X 46- Verso il 1840. 

PIRUZZI Carlo (Avvocato). —Sigillo a umido. Armi: 
Di.... (azzurro) a tre pere di.... poste due in capo 

una in punta. Tra le prime due una stella di a 

sei raggi. 20 X 17. Verso il 1780. 

PISA. 

1. Arcivescovo di Pisa. — In una cartella barocca 
incisa, a stampa in 2 righe: L* Arcivescovo di Pisa. 

— Inc. in rame 40 X 95- Verso il 1790. 
(Piuttosto che un ex 1. deve ritenersi un biglietto 

di visita usato abusivamente per segnare i volumi). 

2. Bibliot. del Seminario. — Come la vignetta n. 602. 

— Inc. in rame 66 X 75- Verso il 1760. 

PISANI (Venezia). 

1. Spaccato d'azzurro e d'argento al leone dall'uno 
all'altro. Lo scudo in una cartella barocca, cimata 
dalla corona nobiliare col corno ducale per cimiero. 

— Inc. in rame 74 X 57- Verso il 1750. 

2. Come al n. i. In un nastro in punta allo scudo si 
legge: Ringhiera (per governare il collocamento 
dei volumi). Senza indicazioni. — Incisione in rame 
56 X 45. Verso il 1750. 

3. Armi del n. i; come la vignetta n. 552. — Inc. in 
rame 88 X4i- Verso il 1770. 

(Le lettere L. P» che leggonsi nell'ex libris n. i 



320 Ex^ libris italiani 



significano : Libreria e Palco e non Luigi Pisani, 
(1663-1741) che fu doge di Venezia. La famiglia Pi- 
sani possedette un ricco Gabinetto numismatico, 
illustrato da diverse pubblicazioni, tra cui il cata- 
logo di A. G. Bonicelli : Bibliotheca Fisanorum Ve- 
neta, ecc. (Venetiis, Curti, 1807-1808 in 3 voi.). La 
Biblioteca fu acquistata dal libraio Adolfo Cesare, 
che là vendette a Simone Occhi, poscia dispersa). 

PISANI A. V. (Genova). — Come la vignetta n. 557. 
— Inc. in zinco 90X51- Circa il 1904. 

PITIGLIANO (Di) LANINI Lorenzo. — A stampa in 
I riga, cont. tipogr. 14 X 66. Verso il 1840. 

PIURI Carlo (Milano). — Di... al castello di.... torri- 
celiato di due pezzi attraversante sopra il tronco di 
una quercia al naturale, coi rami sporgenti fra le 
due torri e le radici che sortono dalla porta del 

castello; al capo di.... caricato di un'aquila di 

Lo scudo è circondato da una giarrettiera, su cui 
si legge: Biblioteca di Carlo Piuri. — Inc. in zinco 
50 X 43- Verso il 1870. 

(Il T. n. a Milano verso il 1830. Combattè con 
Garibaldi; quindi si dedicò agli studi. La sua li- 
breria contava oltre 7000 volumi di scienze e, let- 
tere, che alla sua morte (18 settembre 1876) legò 
al marchese Carlo Visconti Ermes di Milano). 

PIZZARDI (Bologna). — Come la vignetta n. 513. — ì 
Inc. in legno, diam. mm. 60. Verso il 1870. " 

(Il T. dopo il duello avuto nel 28 febbraio 1869 
in Bologna col marchese Mazzacorati (che vi morì), 
si ritirò a Parigi), (v. J. Gelli, / duelli mortali del 
sec. XIX). 

FlZZl Gioachino (Roma). — In una cartella ornata di 
fiori e foglie : U Abate Gioachino Pizzi, — Inc. in 
rame 55 X 72. Verso il 1770. 



Ex libris italiani 321 

(Il T., n. a Roma nel 1716, fu nominato custode 
dell'Arcadia col nome di Nivildo Amarinzio nel 
1759. Sotto di lui l'Accademia acquistò novello 
splendore, perchè vi furono ammessi gli scrittori 
più celebrati dell'epoca e parecchi principi. Parte- 
cipò alla incoronazione di Carilla Olimpica. Scrisse : 
Discorso sulla poesia tragico e comica ; e il poema: 
La visione dell' Eden, M. il 18 settembre 1790). 

PIZZO Lodovico (Venezia). 

1. A stampa in 2 righe: N,... Lodovico Pizzo, io X 25. 
Verso il 1860. 

2. Dello stesso. — Bollo a mano, azzurro, in un doppio 
ovale: Lodovico Pizzo. 21 X 36. Verso il 1860. 

(Il T. bibliofilo veneto, fiorito verso il 1840. Scrisse 
brevi componimenti ricordati nella Bibliog. Vene- 
ziana di G. Seranzo, 1885). 

POGGIO MIRTETO. (Bibl. di S. Martino). — A stampa 
in 6 righe, cont. tipogr. : Ad simplicem usum F, 
Philippi a Podiomirteto Lect. Jubil. iterato (sic) Min, 
Provi, ac bis Definitoris Gen. 7iunc special ad Bi- 
blioth. S. Martini Verul. 41 X 75- Verso il 1790. 

POLACCHI Giorgio (Venezia). — Di... all'aquila di... 
coronata di.... caricata nel petto d'uno scudetto: 
di.... al leone di.... alla fascia di.... attraversante. 
Nel contorno la leggenda : Ex animi medica offi- 
cina Georgii Polacchi Venet. — Incisione in rame 
55 X 57- Verso il 1670. 

POLATI (o Poli) Giovanni Domenico (Treviso). — 
Come la vignetta n. 498. — Inc. in legno 98X104. 
Verso il 1600. 

POLIZIANO Lodovico. — A stampa in i riga: Ad 
usum Ludovici Politiani. 5 X 64. Verso il 1700. 
J. Gelli. 21 



322 Ex libris italiani 



POLTRONIERI Angela Francesca. 

1. In un doppio ovale formante una cartella ricca di 
trofei d'armi e nastri: Angela Francesca Poltro- 
nieri. — Inc. in legno 50 X 79- Verso il 1810. 

2. Lo stesso, ma col nome della titolare scritto a penna. 

POMBA Giuseppe (^Torino). — A stampa in 4 righe : 
G. Fomba S.... P.... N,.., 36X27. Verso il 1850. 
(Il T. n. a Torino il 3 febbraio 1795; vi m. il 3 
novembre 1876. Dal 1814 al 1849 diresse la casa 
editrice che portava il suo nome. Oggi la ditta Fomba 
porta il nome di Unione tipografica editrice tori- 
7iese. Operò da saggio, e perchè fu onesto, il suo 
nome è ripetuto con riverenza). 

FONTANO Enrico. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr. : Enrico Fontano. N.... 23X31- Verso il 
1860. 

FONTI Andrea v. a Ravenna n. 3. 

FONZETTI Giacinto. — Come la vignetta n. 550. — 
Inc. in rame 37 X 35 (^o stemma). Verso il 1780. 

FORRO Gabriele. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipogr.: Frete Gabriele Porro y 25 X 57* Verso 
il 1790. 

FORRO LAMBERTENGHI Giulio (Milano). 

1. Come la vignetta n. 500. — Inc. in rame 59X42. 
Verso il 1850. 

2. Dello stesso. — Come al n. i, ma su carta azzurra. 

(Il T. n. il 4 novembre 181 1, m. il 22 novembre 
1885, figlio di Luigi e di Anna Serbelloni, ebbe a 
precettore Silvio Fellico. Nel 1846 viaggiò in Egitto 
e Palestina ; nel 1848 partecipò ai moti di Milano, 
e col fratello Giberto condotto ostaggio a Kiifstein. 
Tornato in patria esulò in Svizzera sino al 1S50. 



Ex libris italiani 323 

Riordinò col march. G. Trivulzio la Trivulziana ; 
vivente donò all'Ambrosiana i libri e le pergamene 
da lui raccolti, l'Archivio Botta-Adorno e il meda- 
gliere). 

PORTA Giulio. — Come la vignetta n. 554. — Inc. 
in rame 30 X 26. Verso il 1780. 

PORTA (Della) Francesco (Como). — Inquartato: nel 
i^ e 4^ d' argento all' aquila dell' impero di nero ; 
nel 1^ e 3^ d'argento alla porta aperta del campo 
di due ante di rosso, scalinata di tre pezzi dello 
stesso. Lo scudo in una cartella barocca è cimato 
dalla corona di conte, ed è accollata all' aquila spie- 
gata di nero con la corona imperiale. Su di un 
nastro che unisce le zampe dell' aquila la divisa : 
Protector nostier auspice. Sotto, in un riquadro : 
« Franca Porta PatriP Nonocomen Baro . . . Sal- 
vaci.^ et a Ferd. II Rom. Imp. Sac. Rom, . . . liber 
Baro creatus die 30 lunii 1626 ...» (i ... rappre- 
sentano le parole illeggibili dell' esemplare da me 
posseduto di questo rarissimo ex libris). — Inc. in 
rame 92 X 76. Verso il 1630. 

PORTELLI M. (Parma?). — In una ricca cornice in- 
cisa : M. Portelli. — Inc. in rame 60 X 86. Verso 
il 1820. 

POWIS Giovan Battista. 

1. Come la vignetta n. 502. — Inc. in rame 42X47- 
Verso il 1860. 

2. Come al n. i, ma 78 X 87. Verso il 1860. 

POZZI Ugo (Milano). — Vignetta su disegno di C. P. 
Agazzi. Inc. in zinco 40 X 25. Verso il 1904. 

(Il T. esercita l'avvocatura a Milano ed è redat- 
tore per la parte giuridica della Perseveranza). 



2 24 Ex libris italiani 



POZZOBONELLI. — A stampa in i riga, tra due 
linee : Levato dalla casa Pozzobonelli. 13 X 600. 
Verso il 1760. 

POZZOLINI (Firenze). 

1. D'azzurro alla croce trifogliata d'argento, accompa- 
gnata da tre stelle di otto raggi del medesimo due 
in capo ed una in punta. In alto, in un nastro: A 
cruce salus. In un nastro, sotto: Biblio, Pozzolini. 
— Inc. in rame 66 X 43- Circa il 1790- 

2. Come al n. I. Ristampato con l'antico rame (?) per 
uso dell' avv. Arnaldo Pozzolini (Firenze). Verso 
il 1890. 

FRAGLIA (Padova). 

1. A stampa in 4 righe: Est Monasterii S. Mariae de 
Pratalea ad usum D. Jo. Laurentii a Padua. Dte. 
7 Septembris 1742. 20 X 53- Datata 1742. 

2. Eguale al n. i. Datato i^ aprile 1769. 

(Sulle vicende del Convento ricordato da questo 
ex libris si vegga Bertarelli, ecc. a pag. 307)- 

PRESSUTI Pietro. — A stampa in 3 righe : Ex libris 
Petri Pressuti. 31 X 44- Verso il 1810. 

PRIOR David-Henry (Milano). — Come la vignetta 
n. 532. — Inc. in rame 59 X 84. Eseguita nel 1896. 
(Il T. possiede una biblioteca di oltre loooo voi. 
e raccoglie specialmente le edizioni francesi illustrate 
del secolo XVIII ; carte da visita, ex libris, auto- 
2:rafi ecc. Egli è autore col Bertarelli della prege- 
vole 'opera «Gli ex libris itahani » pubblicata nel 
1902 a Milano dal dott. Ulrico Hoepli). 

PRIULI-BON L. e L. (Vicenza e Verona). — Come 
la vignetta n. 535- — Inc. in zinco 105 X 64. Verso 
il 1904. 



Ex libris italiani 325 



(L'ex libris è stato eseguito su disegno della T., 
contessa P.-B., gentildonna colta e intellettuale). 

PROMIS Vincenzo (Torino). — Due dischi affiancati 
congiunti da un tratto, come usasi rappresentare il 
diritto e il rovescio di una medaglia. Nel disco di 
sinistra: Ex libris ; in quello di destra: Vinc. Pro- 
mis Taur. — Diam. mm. 24. Verso il 1885. 

(N. VS luglio 1839, m. il 19 dicembre 1889 a To- 
rino ; dott. in legge, membro di varii istituti di 
scienze e lettere; bibliot. di S. M. il Re, lasciò 
buon nome di conoscitore di numismatica, e fama 
di bibl. modello. Il barone A. Manno, nel vo- 
lume : U opera cinquantenaria della R. Deputazione 
di storia patria^ dà un catalogo degli scritti del 
Promis. L'ex libris venne applicato ai libri dopo la 
morte del T.). 

PROSPERI Natale (Roma). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: Libro di Proprietà del Professore di 
Chirurgia Natale Prosperi Romano. 38 X 64. Verso 
il 1820. 

PROVANA (Torino). 

I. Provana Enrico. — Inquartato: nel i^ e 4^ di rosso 
ad una colonna d'argento, la base e il capitello 
d'oro, sormontata da Una corona dello stesso; nel 
2'^ e 3^ d'argento a 6 foglie di vite di verde 3. 2. i. 
Lo scudo è posto in una cartella barocca cimata 
dal cappello verde vescovile a tre ordini di nappe. 
Senza indicazione né di smalti, né di nome del T. 
— Inc. in legno 78 X 63. Verso il 1675. 

(Questo ex libris viene attribuito ad Enrico Pro- 
vana di Leyni, dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi, 
che nel 1674 fu vescovo e conte di Nizza, ove 
eresse un Seminario. M. il 30 novembre 1706. ÌJ Ar- 
naldo \\^\V Anfiteatro del valore (Torino, 1674, p. 227) 
gli dedicò un sonetto). 



326 Ex libris italiani 



2. Provana Giuseppe G. Battista. — Inquartato nel 
i^ e 4*^ come al n.^ i ; nel 2^ e 3^ d'argento a due 
tralci di vite di verde fruttiferi di porpora sdradi- 
cati e passati in croce di S. Andrea. Lo scudo è 
cimato dalla corona di marchese. Cimiero : sopra 
a un elmo posto per Ys ii^ profilo verso destra : un 
liocorno d'argento. Sopra in un nastro: Omnium 
optimum bene Agier (sic). Sotto, in altro nastro : 
Gioseffo Gio. Battista Provana Conte del Villar. — 
Inc. in rame, 82 X 63. Verso il 1770. 

(Provana Giuseppe ebbe 1' investiture del Villar 
con titolo signorile il 15 luglio 1752, nominato conte 
il 14 gennaio 1772. Il 4 febbraio 1794 della contea 
di Villar ne fu investito il figlio. La leggenda : // 
Pastor fortunato del n. 2 è il soprannome che il 
T. aveva assunto quale socio dell' Accad. degli Ar- 
cadi, in Roma). 

3. Provana Michele Saverio. — A stampa in 2 righe: 
Michele Saverio Provana. 20 X 4^. Verso il 1820. 

(Il conte M. S. Provana del Sabbione n. a To- 
rino nel 1770. Per varie volte fu sindaco di Torino; 
presidente della Commiss, di revisione dei libri e 
stampe, bibl. di Re Carlo Alberto e membro della 
R. Accademia delle Scienze di Torino. Fu dotto 
in matematiche e nella epigrafia latina. M. ai 24 
gennaio 1837, la sua raccolta di libri e stampe fu 
venduta all'asta in Torino nel maggio del 1837). 

4. Dello stesso. — A stampa in 2 righe in un ovale : 
Michele Saverio Provana. 56 X 84- Verso il 1820. 

5. Dello stesso. — A stampa in 2 righe: Michele Sa- 
verio Provana. 2 X 4^- Verso il 1820. 

6. Provana del Sabbione. — Inciso in 2 righe: // Conte 
Provana del Sabbione. — Incis. in rame 21 X 61. 
Verso il 1820. 

PUCCI (Firenze). 

i.Come la vignetta n. 536. — Inc. in rame 55X4o 
Verso il 1760. 



Ex libris italiani 327 

2. Come la vignetta n. 495. — Inc. in legno 62 X 57- 
Verso .... 

(Il n. 2 è un ex libris fantastico, fabbricato a 
Roma verso il 1890 ed attribuito ai Pucci di Fi- 
renze). 

(Il T. del n. i appartenne alla illustre famiglia 
fiorentina, che tratte le origini da un umile le- 
gnaiuolo, dette a codesta arte 29 priori. Puccio, 
figlio del primo priore (Antonio), favorì i Medici, 
ed avendo salvata la vita a Cosimo (1445), fu da 
questo rimunerato con cariche di grande rilevanza. 
Dal 1447 la famiglia P. dette sette gonfalonieri a 
Firenze, molti ambasciatori, senatori, vicari, ecc., 
tra cui Pandolfo Pucci, poeta e politicante, orga- 
nizzatore della congiura contro Cosimo I [1551]). 

PULLÉ Leopoldo (Milano). — Come la vignetta n. 592. 

— Inc. in legno, stampata in rosso 115 X 7^- Verso 
il 1880. 

(N. a Verona il 18 aprile 1835; combattè a Mal- 
ghera nel 1848. Cominciò la carriera giornalistica 
a Trieste; nel 1858 pubblicò a Milano la sua prima 
commedia: Giuseppe Balsamo. Con Felice Calvi 
collaborò a: Le famiglie notabili milanesi; nel 1880 
entrò in Parlamento. In arte assunse il pseudo- 
mino di Leo Caste Innovo). 

PULLINI DI S. ANTONINO (Torino). 

I. PuUini Giuseppe e Carlo. — Come la vignetta n. 543. 

— Inc. in rame, diam. mm. 66. Verso il 1785. 

(Giuseppe P. conte di S. Antonino ; intendente 
generale delle Gabelle (1790), generale delle Fi- 
nanze (1797), presidente provvisionale della Camera 
(1799)) primo presidente della Camera dei Conti. 
(1814). Dispensato col titolo e grado di Ministro di 
Stato (1821), m. il 2 febbraio 1822). 

(Carlo P., n. il 12 novembre 1746, m. il 15 aprile 
1816, dott. in legge e teologia, fu impiegato presso 



328 Ex libris italiani 



l'Economato dei benefici vacanti, poi economo ge- 
nerale (1814); membro dell' Accad. delle Scienze di 
Torino, raccolse e illustrò antiche gemme incise, 
che furono vendute nel 1844. Nel 1897 i librai to- 
rinesi firatelli Bourlot vendettero (catalogo di aprile) 
tre volumi manoscritti di poesie sue). 

2. Pullini Massimo. — Arme come al n. i. Scudo ci- 
mato dalla corona di conte, in un circolo, sul con- 
torno del quale si legge: Massimo Pullini di SJ An- 
tonino, — Incis. rotonda in rame, diam. mm. 46. 
Verso il 1880. 

(Massimo P., teologo e ff. di Rettore dell'Uni- 
versità di Torino (1817-1819). Nel 1833 fu abate di 
S. Pietro di Pareto; nel 1844 comm. mauriziano. 
Membro dell'Accad. di Possano ecc. M. nel 1858. 

3. Pullini Vincenzo (Vercelli). — A stampa in ricca 
cornice tipogr. in 4 righe : Della Libreria del Padre 
Lettore Vi?icenzo Pullini de^ Predicatori, 40 X 78- 
Verso il 1830. 

4. Dello stesso. — A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: 
Della Libreria del Padre Maestro Vincenzo Pullini 
già Vicario Gefierale del S. Officio a Vercelli, — 
42 X 70- Verso il 1830. 

QUARONI Bonifacio (Piemonte). — In un riquadro 
tipogr. a stampa in 11 righe: Loseph. Rvffìnottvs. 
Coconitvs. Montilivs. A. Montilia Eqtces, Torquatus 
Regni, Administer Militiae. Eque s tris, Magister 
Regiae. Domvi. Praefectvs Dono. Dedit F. Boni- 
facivs Quaronis, Minim, Exprov, Aeternum, Grati, 
Aitimi. Signvm Bene. Merito. PosvitAn. MDCCXCVL 
Ldib. Mart, 109 X 166. Datato 1796. 

(Questo ex 1. fu apposto dal Quaroni ai volumi 
donatigli da Giuseppe Ruffinato Cocconito di Mon- 
tiglio, cav. dell'ordine della SS. Annunziata, della 
antichissima famigHa dei conti di Montiglio). 



Ex libris italiani 329 

QUAGLIA Angelo (Possano ?j. 

1. A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Ex libris An- 
geli Quaglia, 40 X 49- Verso il 1770. 

2. Il medesimo 39 X 45- 

3. A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Ex Bibliotheca 
Quagliar e lliana. 22 X 67. Verso il 1770. 

QUARANTOTTO (Pisa). — Come la vignetta n. 563. 
— Inc. in rame 88 X 64. Verso il 1780. 
(La famiglia Q. era originaria di Pisa). 

QUERCIA Domenico (Scurcola). — Come la vignetta 
n. 562. — Inc. in rame 78 X 7^ (l'incisione). Verso 
il 1760. 

(Mons. Domenico Quercia, nato a Napoli il i no- 
vembre 1730, fu missionario di S. Giorgio. Dottore 
dell' una e dell' altra legge ed in Sacra Teologia ; 
abate di Scurcola (1760), regio priore (1765), abate 
della regia Chiesa di S. Giov. Battista di Napoli 
(1766). M. nel 1782). 

QUERENGHI (Venezia?). 

1. A stampa in 5 righe, contorno tipogr.: Biblioteca 
Querenghi. Cancello.,.. Riga,.,, N.,,. 60X96. Verso 
il 1790. 

2. Querenghi Francesco Maria. — A stampa in 5 righe, 
cont. tipogr.: F. M, Q. Libri Cancello.,., Riga.,., 
N..,, Verso il 1770. 

QUERINI Andrea (Venezia). — D' oro, alla fascia 
d'azzurro caricata di tre gigli del primo. Lo scudo, 
in una cartella Luigi XV, è sormontato dalla co- 
rona di patrizio. Sotto, in giro allo stemma : Ex 
Libris Aìidrae (sic; Quirini P. V, — Inc. in rame 
55 X40- Verso il 1780. 

(Il T. fu senatore. Il celebre « Capitularum nau- 
ticum prò emporio Veneto anni MCCLV » appar- 



330 Ex libri s italiani 



tenne a lui, che lo donò ad Apostolo Zeno; dopo 
la morte di questi lo riebbe). 

RABBINI A. — A stampa in mezzo a svolazzi calli- 
grafici : Cav. A. Rabbini. — Carta rosa 40 X 3^. 
Verso il 1860. 

RABATTA (Da) Agostino. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr. : Est Abbatiae Florentinae ad usum 
D. Augustini da Rabatta, 43 X 76. Verso il 1820. 

(Il T. mori nel 1830, come rilevo dalla nota au- 
tografa a piedi dell'esemplare posseduto: Cessit 
anno 1830 et ute^ido dedit. D. Alexandre Belli Mo- 
noch, Can.), 

RABY Paolo Luigi (Torino). 

1. Come la vignetta n. 573 (i due stemmi accollati 
Raby e Isnardi di Castello). — Inc. in rame dello 
Stagnon, 56 X 5^. Verso il 1795. 

2. Come il precedente con l' iscrizione : Ex Libris 
J.\uris\ C,\onsulii'] Raby. 

(Il T. n. a Torino nel 1771, sposò Luisa Isnardi. 
Avvocato, intendente, dottor CoUegiato nella R. Uni- 
versità torinese ; sotto capo divisione di Prefet- 
tura, ecc. durante il dominio francese. Dopo la 
Ristorazione col Grassi diresse la Gazzetta Piemon- 
tese (allora ufficiale) sino al 1835, nel qual anno andò 
a riposo. M. nel 1852). 

RACCA Luigi (Piemonte). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Theologus Aloysius Racca. 33 X 5^- 
Verso il 1800. 

RADETZKY Giuseppe (Trzebnitz - Boemia). 

1. Come la vignetta n. 609. — Inc. in rame 55X35' 
Verso il 1830. 

2. Il medesimo, inciso a granito. 



Ex libris italiani 331 

3. Armi dei precedenti. Lo scudo, accollato a due ba- 
stoni di marasciallo passati in croce di S. Andrea 
ed alla croce ancorata dell'Ordine di Maria Teresa, 
posta in palo, è cimato dalla corona di conte. Sup- 
porti : due guerrieri armati di tutto punto, ecc. — 
Inc. in rame 79 X 68. Verso il 1840. 

(Orfano a 6 anni ; nell'esercito austriaco raggiunse 
i gradi più elevati. Fu governatore del Lombardo- 
Veneto dal 1849 al 1857, lasciando non onorato 
ricordo di sé tra gli italiani. Morì il 3 gennaio 1858). 

RADICATI DI MARMORITO conte Emerico (To- 
rino). — Come la vignetta n. 580. — Inc. in rame 
39 X 40- Verso il 1903. 

RADOGNA Michele. — In un ovale: Della Biblio- 
teca deirab. Michele Radogna. Sopra all'iscrizione 
un castello accompagnato da due stelle di otto 
raggi. — Litogr. su carta azzurra 18 X 23. Verso 
il 1830. 

RAGAZZONI Ernesto (Torino). — Come la vignetta 
n. 581. (Allegoria di Rubino). — Incisione in zinco 
91 X 64. Verso il 1905. 

(Il T. redattore della Stampa, letterato, poeta, 
traduttore di Poe). 

RAIMONDI Michele (Piemonte). — Come la vignetta 
n. 578. — Inc. in rame 83 X 72*. Verso il 1730. 

(Investito della signoria di Cavallerleone (1716) 
e della contea di Mongardino (1741), fu intendente 
della casa di Savqja-Carignano e poi ministro ple- 
nipot. in Francia (1745-1749). Morì nel 1751). 

RAISI (Ravenna). — D'oro a tre radici al naturale 
2 e I. Lo scudo, cimato da un elmo posto di fronte, 
è ornato da ricchi lambrecchini. — Incis. in rame 
55 X 53- Verso il 1700. Vignetta n. 605. 



332 Ex lihris italiani 



RANDONE I. A. (Torino). — Vignetta: in un in- 
treccio di rami di rosa fioriti un nastro con: Cum 
spinis. Sotto : Ex Libris I. A. R andane igoo. — 
Inc. in zinco 55 X 4i- Datata 1900. 

(Il T. n. a Torino, è laureato in medicina e in 
scienze chimiche). 

RANIERI . . . (Perugia). — Come la vignetta n. 564. 
— Inc. in rame 59 X 83. Verso il 1770. 

(Lo stemma, benché errato negli smalti, è quello 
dei conti di Civitella Ranieri e Monte Gualandri, 
antica famiglia, alla quale pare che abbia apparte- 
nuto il papa Pasquale II). 

RANGONI-MACCHIAVELLI (Modena). 

1. Spaccato di nero e d'argento ; sul tutto uno scu- 
detto : d'argento a tre fascie d'azzurro, al capo di 
rosso caricato di una conchiglia d'argento ed ab- 
bassato sotto ad un altro capo dell'ultimo caricato 
di un'aquila di rosso membrata e imbeccata d'oro. 
Cimiero: sopra ad un elmo posto di fronte una co- 
rona di marchese ornata di piume. Supporti: due 
cigni d'argento collarinati di nero. Il tutto sopra a 
una mensola avente nel centro un medaglione rap- 
presentante una civetta sopra a un serpente ; col 
motto: Sic laeta quiesco. — Inc. in rame 115 X 73- 
Verso il 1770. 

2. Il precedente nella misura di 76 X 5^- 

RANGONI-MALHERBA Carlo Francesco (Alba). — 
Inquartato: nel i^ e 4^ fasciato d'argento e d'az- 
zurro, al capo di rosso caricato di una conchiglia 
rovesciata d' argento ed abbassato sotto un altro 
capo dello stesso, membrata, coronata ed imbec- 
cata d'oro. {Rangoni da Reggio); nel 2^ e 3^ spac- 
cato: a) di rosso al sole nascente orizzontale a si- 
nistra d'oro; b) d'oro, alla rosa di rosso gambuta 



Ex libris italiani 333 

e fogliata di verde posta in sbarra, alla fascia d'az- 
zurro attraversante sulla partizione caricata di tre 
stelle d'argento. Lo scudo è posto in una cartella 
in stile Luigi XVI, cimata dalla corona comitale. 
Supporti : due cigni d'argento. Tra gli ornati della 
targa si svolge un nastro con: Del Conte Rangoni 
Malherba di Asti, — Inc. in rame 44 X 57- Verso 
il 1780. 

(Il T. fu investito della contea di Montelupo 
(1744) feudo acquistato da un suo antenato nel 1674. 
Parente del barone Vernazza (v. al nome), posse- 
deva in Alba una cospicua libreria, lodata dal 
Porro (// Podere di Luigi Tansillo, 1769), un me- 
dagliere ricchissimo ed una pinacoteca con tele di 
Gaudenzio Ferrari. Sposò Giovanna Battista Olgiati ; 
ebbe due figli Carlo Emanuele ed Amedeo. La fa- 
miglia è estinta -e le raccolte disperse). 

RANNUCCI (Viterbo). — Trinciato inchiavato d'ar- 
gento e di nero. Cimiero, sopra una corona di 
cinque perle : un' aquila nascente di nero. Lo scudo 
è posto in una corona d' alloro ricongiunta supe- 
riormente ad un anello. — Inc. tonda, in legno, 
diam. mm. 60. Verso il 1760. 

RANZA (Vercelli). 

1. Ranza ... — Come la vignetta n. 604. — Incisione 
ovale in rame 77 X 93- Verso il 1780. 

2. Ranza Buonincontro Giovanni. — Come la vignetta 
n. 594. — Comp. tipogr. 89 X 109. Verso il 180 e. 

(Il T. del n. 2 era figlio di Giov. Antonio il noto 
tipografo e scrittore rivoluzionario. N. nel 1786 ac- 
quistò fama di buon architetto. M. nel 1830). 

RAPPERSWLAE (Magister Johannes Horiolanus De- 
canus, Protonot. Apostolicus. Ap. a Trento). — 
Come la vignetta n. 565. — Inc. in legno 60 XS^- 
Verso il 1567. 



334 ^^ libris italiani 



RASIMI (Milano). — D'oro, al castello di due torri 
merlate di rosso, aperto e finestrato del campo, ci- 
mato, fra le due torri, da una colomba d' argento 
tenente nel becco un ramoscello d'ulivo verde, sor- 
montata da Un nastro d'argento con: Pax virtuti 
Comes. Lo scudo in una cartella barocca, sormon- 
tata dalla corona di conte. Supporti : due fanciulli 
ignudi. Sotto a destra il nome dell' ine. : Fontana. 
— Inc. in rame 71 X io4- Verso il 1670. 

RASINO ... — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
^. T. P. S. L. Rasino. 56X61. 

RAVASIO Cristoforo (Ranica - Bergamo). — A stampa 
in 3 righe, cont. tipogr.: Ex Libris Ravasio Cri- 
stophorts P. Ranicae. 69 X 121. Verso il 1820. 

RAVENNA. 

1. S. Vitale (Convento di) (Pietro Paolo Ginanni). — 
A stampa in 2 righe : Est S. Vitalis Ravennae ad 
usum D. Retri Patiti Ginanni a Ravenna. 10X21. 
Verso il 1760. 

2. Dello stesso (Benedetto Fiandrini). — A stampa in 
3 righe, cont. tipogr.: Est Sancti Vitalis Ravennae 
ad usum D. Benedicti Fiandrini a Bononia ejusdem, 
Monasterii Professi. 63 X 22. Verso il 1790. 

(Il convento annesso alla chiesa di S. Vitale data 
dal sec. X e termina col 1796. Era retto dai Bene- 
dettini. Il p. Bald. Ginanni n. a Ravenna nel 1698 
dal co: Alessandro e da Leonilda Zanchi, percorse 
la carriera religiosa sotto il nome di Pier Paolo. 
Lettore di filosofia a Firenze e a Roma, ove fu 
abate del Cenobio di S. Paolo, dal 1748 al 1769 
resse i monasteri di Ravenna, Cesena e di Rimini. 
Lasciò vari .scritti di archeologia e storia e libri 
preziosi al convento di S. Vitale. Il p. Fiandrini 
fu monaco nello stesso convento sino alla Rivoluz. 



Ex libris italiani 335 

francese. Cacciato nel 1796 co' suoi compagni, ri- 
parò in casa Spreti. Scrisse i Diari Ravennati. 
Morì nel 1810). 
3. Biblioteca Storica (Andrea Ponti). — Partito d'oro 
e di rosso, a due leoni dell'uno nell' altro contro- 
rampanti ed affrontati ad un pino di verde frutti- 
fero d'oro sradicato e posto sopra il tutto. Lo scudo, 
inquadrato in una cartella del 700 (fine) è circon- 
dato dal motto : Multum legendum esse non multo. 
In alto : Biblioteca Storica; in basso: Andrea Ponti. 
— Inc. in zinco 80 X 60. Verso il 1897. 

(Questa bibl. dedicata ad Andrea Ponti fu isti- 
tuita a Ravenna dalla contessa Pasolini, nata Ponti, 
gentildonna di molto intelletto. È una libreria cir- 
colante che fa riscontro a quella fondata a Bergamo 
dalla sorella contessa Suardi, nata Ponti, pure in 
onore della memoria del padre). 

RAVIZZA Giacomo. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Dottor Fisico Giacomo Ravizza. 44X66 e 
lo stesso 45 X 68. Verso il 1780. 

RECANATI G. Battista (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 571. — Inc. in rame 97 X 7o- 
Datata 171 5. 

2. Eguale al n. I. — Inc. in legno 97 X 60. Datata 
1715. 

(Ritengo il n. 2 una riproduzione del n. i di non 
recente esecuzione). 

RENGHIERI Ottavio (Bologna). — A stampa in 3 
righe: Ex Bibliotheca Co: Octavij de Arrengheria 
I. U. àf Sac. Theol. Doct. Coli. Eccl. Metropoli- 
tanae Bononiae Canonici Theologi. 7 X S^. Verso 
il 1700. 

(Il T. fu Proton. Apost.; fra gli Arcadi di Bolo- 
gna: Valsindo Sicopeo. Raccolse libri riguardanti la 
storia di Bologna;. 



336 Ex libris italiani 



REPOSSI Luigi. — A stampa in 2 righe : R,^ Luigi 
Repossi. N.... 15X35- Verso il 1840. 

RESCHIGNA M. Pietro (Milano). — A stampa in i 
riga, ricco contorno tipogr.: Pietro M. Reschigna. 
44 X 85. Verso il 1820. 

(La famiglia del T. è originaria del Lago Mag- 
giore). 

REYNAUDI Carlo (Saluzzo). 

1. Da una cartella con l'iscrizione : Ex Libris Caroli 
Reynaudi pendono dei nastri, ai quali si attacca un 
medaglione rappresentante una nave, entro cui sta 
seduta la Storia; sotto, il motto: En passant. — 
Inc. in zinco 63 X*32. Eseguita nel 1899. 

2. Come il precedente, ma sulla cartella leggesi : Guide 
illustrate Reynatidi. — Inc. in zinco 63 X 32. Verso 
il 1900. 

R. (o G.) Irene (Torino). — Vignetta: in un contorno, 
composto di un tratto racchiudente due lunghi steli 
di rose fogliuti e fioriti nella parte superiore, uno 
spazio nero con un cuore bianco in fiamme. In 
alto il motto di : Tutta la Scienza non è che ; a 
destra e a sinistra delle fiamme del cuore : temere 
e amare ; sul cuore la parola: Meditai e sotto allo 
spazio nero: Ex libris /.... R..i. — Inc. in legno 
in rosso e nero di M. Labò 85 X ^o- Eseguita 
nel 1906. 

RICASOLI (Firenze). — Spaccato: nel i^ d'oro al 
castello di nero torricellato di tre pezzi del mede- 
simo, aperto di rosso; nel 2^ di rosso a tre pali di 
nero (in luogo d'oro), a tre fascie d'azzurro attra- 
versanti. Lo scudo cimato dalla corona di barone 
(di 7 perle) ed ha per supporti due donne vestite 
di.... Sotto, in un nastro: Baron. Ricasoli. — Inc. 
in rame 65 X 49- Verso il 1790. 



Ex libris italiani 337 

RICCARDI Giov. Batt. (Pesaro ?). — Come la vignetta 
n. 589. — Inc. in rame 56 X 48. Verso 1770. 

RICCARDI Pietro e Paolo (Modena). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Biblioteca 
Riccardi Modena. S.... F.... N..,. 27 X 40- Verso 
il 1860. 

2. Come il n. i. 26 X 42. Verso il 1870. 

3. Come il n. i. 27X43- Verso il 1880. 

(Pietro R., n. a Modena nel 1828, matematico, 
pro^ a Bologna, scrisse: Sinossi per la Scuola di 
Geodesia; Il metro y ecc. Paolo, n. a Modena nel 
1854, antropologo: scrisse: Istinto^ studi di filosofia 
naturale^ Antropologia e pedagogia, ecc.). 

RICCARDI DE VERNACCIA Francesco (Firenze?). 

— Come la vignetta n. 585. — Incisione in rame 
64 X 92. Verso il 1780. 

RICCATI (Bologna). — Come la vignetta n. 575. — 
Inc. in rame 46 X 35- Verso il 1760. 

(L'ex 1. è da attribuirsi al figlio del conte Jacopo 
Francesco, celebrato matematico; e celebrati .nelle 
scienze furono i suoi fratelli Vincenzo, Gesuita, 
prof, di calcolo in Bologna, e Giordano). 

RICCI (Firenze). 

1. Armi della vignetta n. 576. Lo scudo sostenuto da 
angeli. — Incis. ovale in rame 39 X 35- Verso il 
1710. 

2. Come la vignetta n. 582. — Inc. in rame 65 X 7o- 
Verso il 1760. 

3. Come la vignetta n. 576. Lo scudo, accollato alla 
croce di Malta, è cimato dalla corona di marchese, 

— Inc. in rame 84 X 7o- Verso il 1760. 

4. Armi come al n. 3. Lo scudo è cimato da un elmo 

J. Gelli. 22 



338 Ex libris italiani 



posto di fronte caricato di un nastro col motto: 
Non apparentibus haerety ed è accollato a croci, 
bandiere, pastorali, decussati sotto alla punta dello 
scudo e riuniti da un nastro su cui: Et prò cui Et 
prope. — Inc. in rame loo X 75- Verso il 1780. 

RICCI Corrado (Ravenna). — Un puttino, poggiato a 
un vaso antico, sorregge un nastro con : C. Ricci. 
— Incis. in rame su carta gialla 55 X 7i- Verso 
il 1890. 

(Letterato, poeta, critico d'arte. Riordinò le pi- 
nacoteche di Parma, Milano (Brera) e ivfodena ; 
da Milano passò a dirigere quella degli Uffizi a 
Firenze. Ed attualmente regge la Direzione delle 
Belle Arti al Ministero della P. I. Dalla sua energia 
e dal suo sapere molto si attendono coloro che 
amano le arti e l' Italia. Ha pubblicato numerose 
monografie d'arte). 

RICCI San Paolo Gaetana (Asti). — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr.: Gaètane Ricci S. Paul née Ri- 
cardi. 41 X 73- Verso il 1780. 

(Famiglia astigiana ora estinta. Sino dal medio- 
evo possedeva il feudo di S. Paolo). 

RICCI Serafino (Milano). — A stampa in i riga, ricco 
contorno tipogr.: Serafino i?zVa. 98 X 3i- Verso 
il 1900. 

RICCIO (Del) Giulio (Firenze) v. Del Riccio. 

RICCIOLO Giovanni. — Come la vignetta n. 577. — 
Inc. in legno 29 X 33- Verso il 1860. 

(Il T. era canonico e teologo torinese; ma l'at- 
tribuzione di questo ex-libris non è sicura). 

. RICOLFI Paolo (Genova). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Biblioteca Ricolfi Genuae. 24X80. 
Verso il 1780. 



Ex libris italiani 339 



RICOLVI Giovanni. — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr.: lATPEION <PYXHI - Ex Bibliotheca Jon. 
Panili Ricolvi - Plut,.,, Cod, 50X80. Verso il 1780. 

RIMASSA Raimondo (Piemonte). — A stampa in i 
riga: Raimondo Rimassa. 5 X 46. Verso il 1700. 

RIMINI - Biblioteca dei Teatini. — Due rami fioriti 
di gigli e intrecciati con un nastro caricato del- 
l' iscrizione: Bibliot. Theatinor. Ariminensiiùm^^ rac- 
chiudono uno scudo coir emblema dei Teatini : 
d'argento a un monte di tre cime di.... — Inc. in 
rame 45 X 40. Verso il 1750. 

(I Teatini stabilironsi in Rimini nel 1600. Nel 
1797, soppresso l'ordine, la maggior parte della bi- 
blioteca passò alla Gambalunghina). 

RIMINALDI Giovanni Maria (Ferrara). — In una 
ricchissima cartella in 4 righe : Patriae Bibliothecae 
Io. M. Rim^inaldii Academ>iae Praesidis. /IQPON. 

— Inc. in rame 75 X 92. 

(Ex libris di Gianmaria R., creato cardinale il 
14 febbraio 1785 dal Pontefice Pio VI. Con lui si 
estinse la famiglia R. e l'erede, conte Ippolito Sa- 
racco, ne assunse il nome). 

RINALDI Domenico (Roma). — Come la vignetta 
n. 590. — Inc. in rame 61 X 47- Verso il 1770. 

(La famiglia del T. fu creata nobile da Galeotto 
Malatesta e si estinse, secondo il Crollalanza, nel 
1792). 

RINUCCINI (Firenze). — Come la vignetta n. 584. 

— Inc. in rame 71 X 46. Verso il 1770. 

(Una delle più antiche famiglie di Firenze, la 
quale dette priori, ambasciatori, ecc. al Comune e 
un cardinale e due prelati alla Chiesa Romana), 



340 ^^ libris italiani 



RINUCCINI ANTINORI (Firenze). ~ Partito di Ri- 
, nuccini e Antinori. Il primo: d'argento a sei (in 
luogo di sette) fusi d'azzurro accollati alla banda 
e accompagnati in capo da un lambello di rosso 
(Rinuccini) . Il secondo: spaccato, a) losangato d'az- 
zurro e d'oro, b) d'oro pieno (Antinori). Lo scudo 
è circondato nella parte superiore da una ghirlanda 
d'alloro. — Inc. in rame 94 X 9i- Verso il 1780. 

RISPOLI Niccolò. — Come la vignetta n. 601. — Inc. 
in rame 97 X i30- Verso il 1650. 

RITORNI Giuseppe. — A stampa in i riga: N..,. 
Del Canonico Giuseppe Ritorni. 8 X 18. Verso il 
1720. 

RIVA (Venezia). 

1. D'oro alla banda d'azzurro caricata di tre gigli del 
primo posti 1' uno sull' altro lungo la banda. Lo 
scudo in una cartella barocca cimata dalla corona 
di nobile. — Inc. in rame 50 X 39- Verso il 1720. 

2. D'oro alla banda di rosso (in luogo d'azzurro) ecc. 
Lo scudo è posto sopra un manto d' armellini fo- 
derato di nero, cimato dalla corona ducale. — Inc. 
in rame 56 X 47- Verso il 1790. 

RIVA-PALAZZI Carlo (Milano). — A stampa in 4 
righe, ricco cont. tipogr.: // Sacerdote Carlo Riva 
Palazzi Regio Cappe lla?io della Passione. 55 X no- 
Verso il 1810. 

RIVARA Vittorio (Liguria - Parigi). — Come la vi- 
gnetta n. 569. — Inc. in zinco, su disegno di A. Ru- 
bino 91 X 70- Verso il 1904. 

(Il T. raccoglie pitture e stampe antiche). 

RI VERO Antonio (Saluzzo). — Come la vignetta 
n. 566. — Incis. in rame dello Stagnon 68 X 67. 
Verso il 1780. 



Ex libris italiani 341 

RIZZO PATAROL Francesco (Napoli). — Come la 
vignetta n. 591. — Inc. in rame 58X48. Versoli 
1840. . 

(Il T. pubblicò a Napoli varie opere di archeo- 
logia e di storia). 

ROBERTI Emilio (Acqui). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: General E. Roberti. 22 X 5o- Verso 
il 1820. 

(Il cav. E. Roberti dei conti di Castelvero, n. a 
Acqui nel 1781). 

ROBERTI . . . (Asti). — Come la vignetta n. 595- — 
Inc. in legno 60 X 77- Verso il 1840. 

ROCCA S. CASCIANO - Accademia de GÌ' Incam- 
minati. — Come la vignetta n. 599. — Inc. in rame 
61 X ^2 su carta verde. Verso il 1800. 

ROCCHETTI (Pisa). — D'argento alla banda di nero. 
Lo scudo in una cartella barocca accollata alla croce 
d'i Malta, è cimato da un elmo di profilo a sinistra 
ornato di due lambrecchini. — Inc. in rame 55 X44- 
Verso il 1780. 

ROCCO Michele. — A stampa in i riga, cont. tipogr.: 
Michele Rocco, 27 X 65. Verso il 1870. 

ROCHSTOL Vincenzo (Piemonte). — In una corona 
di alloro fiorita in 3 righe : Biblioteca di V.^ Roca- 
stol N..,. — Inc. in rame 45 X 23. Verso il 1840. 

ROERO-TROTTI (Piemonte). — Inquartato: nel i^ 
e 4^ di rosso a tre ruote d'argento 2 e i (Roero); 
nel 2^ e 3*^ spaccato d'oro e d'azzurro (Trotti), Lo 
scudo in una cartella barocca cimata da una corona 
di tredici perle. Cimiero: un guerriero nascente, te- 



342 Ex libris italiani 



nente con le mani un nastro d'argento col motto: 
A boti renare. Supporti: due uomini nudi di car- 
nagione, tenenti una lancia nella mano sinistra. 
Sotto lo stemma : Conte Rovero Trotti di Revello. 
— Inc. in legno 82 X 67. Verso il 1780. 

ROMA. 

1. Scuole Pie (Biblioteca delle). — A stampa in 2 ri- 
ghe, cent, tipogr. : Bibliothecae Domus Romanae 
Paiiperum Matris Dei Scholarum Piarum. 19X110. 
Verso il 1700. 

2. Della stessa. — Come il n. r. 14 X 67. 

3. Della stessa. — Come il n. i. 12 X 50. 

4. Della stessa. — Come il n. i ma: Bibliothecae Ole- 
ricorum Regtilaritim Pauperum ecc. Civitatis Plebis. 
'21 X 77. Verso il 1700. 

5. Della stessa. — Come il n. i ma: Bibliothecae Do- 
nms Probationis Romanae Scholarum Piarum. — 
20 X 42. Verso il 1750. 

6. Della stessa. — A stampa in 2 righe : Dofu, Probat. 
Rom. Schol. Piar, ex P. Ildefonso, 6 X 4S- Verso 
il 1790. 

(Le Scuole Pie erano tenute dai Padri Somaschi 
ed a Roma ebbero molti istituti. Vennero soppressi 
nel 1870]. 

7. Collegio di S. Carlo. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Bibliotheca Clerr. Regg. S. Pauli Collegii 
SS, Blasii et Caroli de Urbe. Plut.... Loculus.... 
N.... Sopra all'iscrizione lo stemma dell'ordine ine. 
in legno. 65 )< 96. Verso il 1840. 

8. Dello stesso. Come il n. 7. 45 X 62. Verso il 1850. 

(Il Coli, di S. Carlo, oggi a* Catinari, fondato 
nel IÒTI, venne in parte soppresso nel 1874). 

9. Biblioteca dei Padri della Trinità. — Sigillo a umido: 

nel centro uno scudo con la croce, sormontato da 
una corona reale. In un doppio ovale: Bibliotheca... 
PP.... Trinitatis. 37 X 33- Verso il 1780. 



Elx libris italiani 343 

10. Biblioteca del Collegio Romano. — A stampa in 
3 righe : Ex Bibliotheca uiajùri CoU. Rom. Societ. 
Jesu. 19 X 40. Verso il 1S40. 

11. Biblioteca Vaticana 1 Fondo Palatino. — Come la 
vignetta n. 574 con l'aggiunta, in alto: < Sum de 
Bibliotheca, quam Heidelberga capta, Spolium fecit, 
& P. M. Gregorio XV trophaeum misit. Maximi- 
lianus Vtriusq ; Bauariae Dux «Se e. S. R. I. Archi- 
dapifer et Princeps Elector » ; sotto allo stemma : 
€ Anno Christi CI3.I3C. XXIII ». — Inc. in rame. 
Datata 1623. 

12. Della stessa. — Come il n. 11 senza le aggiunte 
tipografiche. Vignetta n. 574. 

(Al 16 settembre 1622 l'esercito della Lega Cat- 
tolica prese d' assalto Heidelberg, e Massimiliano 
duca Baviera, donò a Gregorio XV la ricca Bibl. 
Palatina, o in compenso delle sovvenzioni ricevute, 
o, come altri sostengono, per assicurarsi il con- 
senso del Papa nel trasferimento della dignità elet- 
torale dal ramo Palatino di Wittelsbach a quello 
ducale bavarese. A ricevere e trasportare la donata 
bibl. fu inviato Leone Allacci, il quale nel Codice 
Vaticano 7762 narra le peripezie da lui e dai libri 
corse. Questo Codice fu pubblicato da G. Beltrami 
col titolo : Relazione sul trasporto della Biblioteca 
Palatina da Heidelberg a Roììia ecc. nella Rivista 
Europea: Rivista Internazionale^ voi. XXVIII, 1SS2Ì. 

13. Biblioteca Vitt. Emanuele. — A stampa attorno a 
una cornice ottagonale : Biblioteca Vitt. Etnan, Opere 
scofnplete. Nel campo le segnature. 37X27. Verso 

il 1S75. 

14. Senato del Regno. — Disco inquadrato e sor- 
montato dalla corona reale. Nel contomo: Senato 
del Regno. Biblioteca. — Incis. in zinco 33 X 22. 
Verso il 1S90. 

(Di questa ricca bibl. fu stampato \\ catcUogo nei 
1S79 con due appendici). 



344 E^ libris italiani 



15. Ministero della Pubblica Istruzione. — In un ri- 
quadro un ovale nel quale si legge: Ministero della 
Pubblica Istruzione - Biblioteca. Nel centro uno 
spazio per le segnature dei volumi. — Litogr.' in 
rosso 31 X 29." Verso il 1880. 

16. Società Geografica Italiana. — Inc. rettangolare a 
forma di francobollo dentellato. In giro: Società 
Geografica Italiana. — Inc. in zinco 34X26. Ese- 
guita nel 1899. 

ROMAGNOLI . . . (Cesena). — A stampa, contorno 
tipogr. Diviso in due scomparti : nel i^ in 4 righe : 
Bibliothecae Romagnoli ; nel 2° in 4 righe: Caesenae 
Via S. Zenonis. 32X4!' Verso il 1810. 

ROMAGNANO (Marchesi di) (Piemonte). — Come 
la vignetta n. 597. — Inc. in rame 147X86. Verso 
il 1660. 

(Questa famiglia, della quale s'ha notizia già nel 
sec. XI, pare derivasse dai march, di Susa. Nel 
1433 ui^ Ant. Romagnano ebbe i feudi di Pollenzo 
e S. Vittoria. Questo ex libris impresso col rame 
che orna U Anfiteatro del valore (Torino, 1674) 
dell'Arnoldo, da B. e P. viene attribuito a Gero- 
nimo che nel 1657 veniva investito di Romagnano), 
e morì nel 1705 senza prole. Questo ex 1. è tra i 
più rari). 

ROMAGNANO. — Inquartato: i^ Romagnano; 2^ Pios- 
sasco ; 3^ Provana Piossasco Alpignano ; 4^ Luserna. 
Sul tutto accollato uno scudetto con l'arma Della 
Rovere. — Inc. in rame.... 

ROMANO Ludovico. — Come la vignetta n. 598. — 
Inc. in legno 92X61. Datata 1575. 

(Questo, sino a nuovo ritrovamento, è l'ex-libris 
italiano più antico con data certa. A quale famiglia 



Ex libris italiani 345 

Romano appartenesse il T., non m'è stato possibile 
determinare fino ad ora. Il motto o divisa è comune 
a varie famiglie di quel nome e ad altre italiane 
di nome diverso ; le pezze dell'arme si trovano ri- 
petute in parte in quella dei Romani di Treviso e 
di Venezia, degli Ezzelini e dei Romani di Verona). 

ROMEI (Ferrara). — Inquartato: nel i^ e 4^ d'oro al 
leone di nero tenente fra le branche un pastorale 
rivoltato d'argento, il leone caricato di un bisante 
d'argento crociato di rosso ; nel oP di nero a due 
fascie d'argento (in luogo di fasciato d'argento e 
di nero) ; nel 3^ fasciato di nero e d'argento. Sul 
tutto: spaccato d' azzurro e d' argento al cane le- 
vriere rampante dell' uno all'altro. Cimiero : sopra 
un elmo coronato e posto in profilo verso destra ; 
un cane levriere uscente. Taluni esemplari portano 
scritto a penna il nome del titolare: Romei, — Inc. 
in rame 109 X 72. Verso il 1830. 

RONCHI Antonio. — A stampa in 5 righe, contorno 
tipogr.: Non Flector. Libri di Antonio Ronchi. JV,.., 
44 X 56. Verso il 1860. 

ROSA MORANDO Domenico (Verona). — D'argento 
(in luogo di d'oro) al cane rampante di nero (in 
luogo d' argento) coUarinato di rosso ; alla fascia 
d'argento (in luogo d'azzurro) inclinata in sbarra 
e caricata di 3 stelle d'oro, attraversante. Lo scudo 
in una cartella veneziana ornata da fiori e cimata 
dalla corona di conte del S. R. I. In giro: Biblio- 
theca Co, Dominici Rosa Morando Patr, Veron. 
Sotto a sinistra: Aug. Guelmi del, — Inc. in rame 
78 X 58. Verso il 1780. 

ROSAGLI Marcello e Francesco (Crema). — Come 
la vignetta n. 572. — Inc. in legno 60 X 47- Verso 
il 17.... 



346 Ex libris italiani 



(Benché si trovi applicato sopra volumi, dubito 
che fosse usato come ex libris dai titolari. Se ne 
trovano ristampe moderne col vecchio legno, su 
carta dell'epoca). 

ROSALES CIGALINI Luigi (Ordono Di) (Milano). — 
Come la vignetta n. 586. — Inc. in rame 97X81. 
Verso il 1880. 

ROSOLANI. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Bibliothèqiie du LJ Co lonel Rosolarti, 35X^0. Verso 
il 1820. 

ROSPIGLIOSI (Roma - Firenze - Pistoja). 

1. Rospigliosi . . . (Pistoja). — Come la vignetta n. 587. 
— Inc. in rame 79 X 97- Verso il 1750. 

2. Rospigliosi Fanny (Roma). — Come la vignetta 
n. 605. (I due stemmi : Rospigliosi e Nompère de 
Champagny accollati). — Litogr. 22 X 22. Verso 
il 1870. 

3. Della stessa. — Come il n. 2, rifatto. 

4. Della stessa. — Come il n. 2. — Incis. in legno 
67 X 62. Verso il 1870. 

(La T. dei n. 2, 3 e 4 Francesca Giovanna no- 
bile Mompière de Champagny dei duchi di Cadora 
n. nel 1825. M. a Firenze il 13 maggio 1899). 

5. Rospigliosi -Pallavicini. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Alla Libreria Rospigliosi Pallavicini 
D. Giacinto Maria Luciani. i4X57- Verso il 1840. 

ROSSELMINI (Pisa). 

I. Rosselmini Pietro Leopoldo. — D'azzurro alla co- 
meta caudata d'argento di otto raggi, quello della 
punta ondeggiante in palo. Cimiero, sopra una co- 
rona di conte : una testa di leopardo. Lo scudo 
appoggiato a un trofeo di bandiere e lancie. Sup- 
porti : due tigri. Sopra, in un nastro il motto : 



Ex libfis italiani 347 



Post tenebras spero lucem. Sotto, in un nastro : 
Piet.^ Leopoldo Rosselmini. — Inc. in rame 73 X 59» 
Verso il 1790. 
2. Rosselmini Gualandi Alessandro. — Partito. Wprimo: 
d'azzurro alla cometa caudata d'oro (in luogo d'ar- 
gento - Crollalanza) di otto raggi, quello della punta 
ondeggiante in palo {Rosselmini). Il secondo: d'ar- 
gento a tre bande di rosso. Cimiero, sopra a una 
corona di conte: una testa di leopardo. Supporti: 
due leopardi. Motto come al n. i. Sotto, in un 
nastro : Alessandro Rosselmini Gualandi. — Inc. in 
rame 71 X ^o- Verso il 1830. 

ROSSETTI Giuseppe Antonio (Cremona). — A stampa 
in 6 righe, cont. tipogr.: Ce livre appartieni à mon- 

sieur Joseph Antoine- Marie Rossetti, acheté le 

du mois.... an i8o[g]. 44X57- Datato 1809. 

ROSSI. 

1. Rossi .... — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Biblioteca Rossi N.... 42X63. Verso il 1820. 

2. Rossi (De). — In un riquadro, una cartella stile 
Luigi XVI nella quale si legge : Biblioteca De 
Rossi. — Inc. in rame 45 X 55- Verso il 1790. 

3. Rossi J. D. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Parmi les Livres de J. D. Rossi. 37 X 62. Verso 
il 1810. 

4. Rossi J. C. — Le iniziali J. C. R, in un ovale in 
una cartella stile Luigi XVI cimata dalla corona 
di marchese. — Inc. in rame 70 X 5^. Verso il 1780. 

5. Rossi ... — Vignetta : un vecchio, seduto a un ta- 
volo in una sala di biblioteca, scrive. Sotto, lungo 
uno dei lati del tavolo: Della Biblioteca Rossi. — 
Incis. all' acqua tinta in rossiccio 59 X 79- Verso 
il 1790. 

6. Rossi (De) Giovanni Tommaso Domenico (Piemonte). 



348 Ex libris italiani 



— Spaccato di rosso e d'oro al leone dell'uno al- 
l'altro colla zampa sinistra appoggiata sopra una 
fiamma ardente al naturale. Lo scudo, cimato da 
una corona di sette perle, è posto in una cartella 
Luigi XVI ornata da un nastro con : In flammis 
rubeo. Sotto allo stemma : Vasalli Joh. Thomae 
Domci De Rossi a Mombello J. V, D. Collega Sub- 
stituti Procuratoris S. R, M. — Incisione in rame 
I02 X 58. Verso il 1770. 

7. Rossi Giovanni (Venezia). — Inciso in caratteri cor- 
sivi, in 3 righe e riquadrato: Ex libris Joannis 
Rossi Veneti Gerardi filii. — Inc. in rame 32X58- 
Verso il 1840. 

8. Dello stesso. — Come il precedente, ma in carat- 
teri majuscoli. 34 X 65. 

(Il T. fu Imp. Reg. Consigliere (1847). M. nel 
1852 legando alla Marciana 500 volumi a penna, 
600 buste di opuscoli veneziani, ecc. ecc.). 

9. Rossi Stefano (Roma?). — Come la vignetta n. 596. 

— Inc. in legno 48 X 52 (la sola incisione). Verso 
il 1850. 

10. Come il n. 9, leggenda in caratteri più grossi. 

(Nel 1854 il T. era Prelato Domestico di S. S. 
Pio IX). 

ROSSINI.... — Un leone tiene una cartella coU'iscri- 
zione : Ex libris Rossini, Sotto due mezze figure : 
una vecchia che canta mentre un uomo l'accom- 
pagna, battendo il tempo colle molle sopra una 
graticola. Il soggetto è tolto da un vecchio niello 
tedesco, della fine del sec. XV. — Incis. in zinco 
50 X 37- Verso il 1900. 

ROSSINI Andrea (Venezia). — D' argento all'albero 
di verde piantato sopra una montagna di tre cime 
dello stesso, movente dalla punta dello scudo, sor- 



Ex libris italiani 349 



montato da una colomba d'argento volante verso il 
fianco destro dello scudo e tenente un ramoscello 
verde d'ulivo nel becco. Lo scudo, in una cartella 
barocca, è cimato da un elmo di fronte, ornato di 
tre penne e da ricchi lambrecchini. Sopra allo scudo 
una cartella barocca con : Ex Bibbliotheca (sic) 
Equitis Andreae Rossini Veneti. — Inc. in rame 
80 X 49- Verso il 1680. 

ROTA (Venezia). 

1. Rota Pompeo. — In un fregio veneziano si legge: 
N.\obil'\ H.\uomo\ Pompeo Rota fu de Gregorio, 
51 X 70- Verso il 1740. 

(N. a Venezia nel 1707, appartenne al Maggior 
Consiglio; m. nel 1780). 

2. Rota Francesco. — Come la vignetta n. 593. — 
Inc. in rame 69X67. Verso il 1750. 

3. Dello stesso. — Armi come al n. 2. Lo scudo ci- 
mato dalla corona di nobile. Supporti: due leoni. 
— Inc. in rame 45 X 46. Verso il 1750. 

(L'ex libris appartenne o a G. Rota (n. nel 1694) 
cassinese, vivente ancora nel 1770, o al canonico 
Francesco Rota, figlio di Francesco, vivente nel 
1667. B. e P. lo credono del primo, che fu amico 
del cardinale Querini revisore della Secchia rapita 
di A. Tassoni). 

4. Rota Giov. Battista. — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr.: Ex Bibliothecae Abbatiae Florentinae ex 
dono P, D. Jo. Bapt. Rota Veneti. 32X63. Verso 
il 1770. 

5. Dello stesso. — Come il n. 4. 31 X 52. Verso il 
1770. 

ROUGIER Carillo. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Ing.^^ Carillo Rougier. Matematica... Fila... 
N"" 55X79- Verso il 1830. 



350 Ex libris italiani 



ROVERE Lorenzo (Bologna?). — Come la vignetta 
n. 588. — Inc. in zinco su disegno di A. Baffuri 
66 X 44- Verso il 1902. 

RO VETTA Girolamo (Milano). — Come la vignetta 
^' 579- — Incis. in zinco su disegno di Martini 
68 X 50- Verso il 1904. 

(Il T. romanziere e autore drammatico, simpa- 
tico e apprezzato, è n. a Brescia nel 1850). 

ROVIDA Cesare (Milano). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr. : Di Cesare Rovida. 47 X 87. Verso 
il 1810. 

(Il sacerdote R. n. a Milano, fu I. R. Consigliere; 
prof, di matem. nell' I. R. Liceo di Porta Nuova 
(ora Parini) e Direttore dell'Ufficio di Censura). 

RUBEIS (De) A. — In una cartella barocca ine. il 
nome a penna : A, De Rubeis, — Incis. in rame 
51 X 72. Verso il 1770. 

RUBERTI Domenico (Napoli). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex libris D. Dominici Ruberti P\a- 
tricius'] N.[eapolitanus]. 51 X 79- Verso il 1780. 

RUBIN-ALFASSI (Savoja - Piemonte). — In una car- 
tella a fregi in 2 righe : Madame Rubin née Alfassi, 
— Inc. in rame 36 X 80. Verso il 1810. 

RUBINO Aug. Antonio (Milano). — Come la vignetta 
n. 583. — Inc. in zinco 8oX5o- Eseguita nel 1906. 
(Il T. n. a S. Remo (1880), laureato in legge (1903) 
è tra gli artisti moderni e giovani, il più fantastico, 
un vero spirito di sognatore racchiuso nella fodera di 
un disegnatore eccellente. La sua ispirazione è quella 
di un poeta, esasperata di novità e di verso solido. 
Disegnatore di visioni fantastiche, generò tesori di 
illustrazioni pel libro (v. L'Albatro del Colan- 
tuoni, ecc.) e una ricca collana di ex libris, taluni 
qui riprodotti). 



Ex libris italiani 351 

RUCELLAI (Firenze). — Come la vignetta n. 603. — 
Inc. in rame 74 X 81. Verso il 1815. 

(Famiglia fiorentina sorta dal popolo, venuta ad 
alto stato nella Repubblica (mercè la mercatura) 
alla quale dette 85 priori e 41 gonfalonieri, e capi- 
tani ed ambasciatori, ecc. V. E. II, concesse ad 
Orazio Rucellai il titolo di Conte (1869). 

RUFFO DI CALABRIA (Napoli). 

1. Armi come nella vignetta n. 568. — Inc. in rame 
48 X 43- Verso il 1840. 

2. Simile alla vignetta n. 568. — Inc. in rame di Mo- 
lin, 2^ Place Vandòme, su carta azzurra 90 X 66. 
Verso il 1840. 

3. Armi come al n. 2. Lo scudo accollato a 4 collari 
con le relative insegne. Sotto all' ine. : Lasinii fil. 
sculp. — Inc. in rame 106 X 85. Verso il 1850. 

4. Come il n. 3 su carta azzurra. 

5. Come la vignetta n. 608. — Inc. in rame 94X73- 
Verso il 1850. 

6. Come al n. 5 su carta azzurra. 

7. Come il n. 5 con varianti nel manto. — Incis. in 
rame 81 X 66. Verso il 1850. 

8. Come al n. i con varianti. 

RUGGIERI Cesare (Venezia ?). — A stampa in i riga : 
Ex Libris Chirurgi Caesaris Ruggieri, 5 X 76. 
Verso il 1810. 

(Celebrato medico prof, di chimica chirurgica 
nel Collegio dei Medici a Venezia). 

RUGGIERO Paolo Francesco (Napoli). — A stampa 
in 4 righe, cont. tipogr.: Biblioteca di Francesco 
Paolo Ruggiero Pari del Regno. A sinistra fra due 
linee: S. E, G. E. V, T. Firenze 1850, 44 X 62. 
Datata 1850. 



352 Ex libris italiani 



(Della libreria del T., celebre giureconsulto, fu 
stampato un interessante catalogo a Napoli nel 1873). 

RUGGERO Bartolomeo e Salvatore (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 570. — Inc. in rame 51 X 33- 
Verso il 1760. 

(Collezione Battistelli). 

2. Degli stessi. — Come la vignetta n. 567. — Incis. 
in rame 100 X loo- Verso il 1810. 

RUSCONI Vincenzo Paolo. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Libris Vincentii Panili fil. Dio- 
nysii Rusconi. 37 X 75- Verso il 1780. 

RUSPOLI Francesco (Roma). 

1. Come la vignetta n. 607. — Inc. in legno 59X51- 
Verso il 1750. 

2. Armi come il n. i. Lo scudo posto sopra un manto 
cimato dalla corona di principe del S. R. I. In un 
nastro : Ex Libris Francis ci Principis Ruspali, — 
Inc. in rame 60 X 53- Verso il 1760. 

RUSTEGHELLI (Treviso). 

1. Rusteghelli Lorenzo. — Come la vignetta n. 600. 
— Inc. in rame 60 X 70. Verso il 1780. 

(La famiglia Rusteghelli, detta prima Rustichelli, 
è originaria di Toscana. Il Senato veneto concesse 
a Lorenzo il titolo comitale). 

2. Rusteghelli Francesco. — Vignetta : una mano 
porge un disco entro il quale: Conte Francesco 
Rusteghelli. — Inc. in rame 32 X 62. Verso il 1820. • 

(Il T. figlio del precedente fu Provveditore di 
Treviso e poi Savio Municipale). 

SABELLIS (De) (?) — Partito: nel i^ d'argento a due 
leoni controrampanti d'oro sostenenti una rosa di 



Ex libris italiani 353 



rosso gambuta e fogliata di verde; nel 2^ d'argento 
al bisante d' oro movente dalla punta dello scudo 
e cimato da un'aquila di nero coronata d'oro sor^ 
montata da una cometa caudata di... di otto raggi, 
quello della punta ondeggiante in palo accostato 
da due stelle di... di otto raggi. Lo scudo cimato 
dal cappello nero di prelato con tre ordini di nappe 
I. 2. 3. Sotto allo scudo, in caratteri tipogr.: C Ca- 
nonicus De Sabellis, — Inc. in rame su carta az- 
zurra 56 X 4^- Verso il 1780. 

SACCHI Gino. — Un puttino porta con la mano si- 
nistra un bastone, appoggiato sulla spalla, dal quale 
pende la parola Sacchi in majuscole intrecciate ; 
con la destra sostiene la parola Gino anch'essa di 
iniziali intrecciate. Sotto, in un fregio: Ex libris. 
— Inc. in rame 38 X 25. Verso il 1880. 

SACCO Domenico (Possano). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Ex Libris Sac. Dominici Sacco, — 
22 X 36. Verso il 1850. 

SALASAR Lorenzo (Milano?). 

1. Come la vignetta n. 653. — Inc. in rame 75X3i' 
Verso il 1830. 

2. Eguale al precedente, in colore azzurro (Coli. Bat- 
tistelli). 

SALMATORIS Carlo (Cherasco). 

I. Inquartato: nel i^ e 4^ di rosso al leone d'argento; 
nel 2^ e 3^ d'azzurro alla croce scorciata d'argento. 
Supporti : due leoni. L'arme in una cartella barocca 
cimata dalla corona di marchese (13 perle). Cimiero, 
sopra un elmo di profilo a destra: un leone na- 
scente d' argento. In un nastro il motto : Chaqun 
(sic) Son Tour. Sotto all' ine. in tipogr.: Au Comfe 

J. Gelli. 2Z 



354 ^^ libris italiani 



Salmatoris Rossilion du Villar, — Inc. in legno 
79X75- Verso il 1800. 
2. A stampa in 9 righe, cont. tipogr.: Cet ouvrage 
appartiefit à M. le Conte de V Empiì' e Charles Sal- 
matoris Rossillion, com^nandeur de F ordre ifupe- 
rial de la Réunion, chevalier de la Légion, ecc. ecc. 
iV.... Volume.... 84 X 60. Verso il 18 io. 

(Il T. n. a Cherasco 1741. M. dopo il 1822). 

SALSA MALASPINA (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 630 (i due scudi Salsa e Ma- 
laspina sormontati dalla corona marchionale). — 
Inc. in rame in colore verde 96X68. Verso il 1750. 

(Si conoscono 4 varianti nel rame e nei colori). 

2. Come al n. i. — Incis. in rame rifatta rozzamente 
96 X 68. Verso il 1770. 

SALUZZO (Torino). 

1. Saluzzo Francesco Gaetano. — Simile alla vignetta 
n. 661. — Inc. in rame 84X71- Verso il 1770. 

2. Dello stesso. — Come la vignetta n. 664. — Inc. 
in legno 45 X 62. Verso il 1770. 

3. Dello stesso.- — Come la vignetta n. 652. — Inc. 
in rame 80 X 63. Verso il 1780. 

(Frane. Gaetano, dei signori di Carde, fu abate 
di Caromagna ; elemosiniere del re (1750); maestro 
di cerimonie dell'Ordine dell'Annunziata (1780). 
M. nel 1793). 

4. Saluzzo Cesare. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Libri di Cesare Saluzzo. 26X55- Verso 
il 1830. 

5. Dello stesso. — Come il n. 4, caratteri più grossi 
34 X 55. Verso il 1835. 

6. Dello stesso. — In un ovale a stampa in 3 righe : 
Libì'i di Cesare Saluzzo. 42 X 58. Verso il 1830. 



Ex libris italiani 355 

(Il T., n. a Torino nel 1778, laureato in legge, 
Rettore dell'Università torinese, ecc., fu direttore 
generale degli studi; Comand. gener. dell' Accad. 
Militare, governatore dei figli di Carlo Alberto. 
M. nel 1853. Il dotto barone Manno neir« Opera cin- 
quantenaria della R. Deputazione di Storia Patria » 
a pag. 370 pubblicò la bibliografia del T.). 

7. Saluzzo Alessandro. — Spaccato d'azzurro e d'ar- 
gento (in luogo d'argento al capo d'azzurro). Lo 
scudo cimato dalla corona di marchese è accollato 
all' aquila bicipite sormontata dalla corona impe- 
riale. — Inc. in rame 35 X 35- Verso il 1830. 

8. Dello stesso. — Come al n. 5 con qualche variante 
l'iscrizione : Au Comte de Saluces, — Inc. in rame 
39 X 35- Verso il 1840. 

(Il T., n. nel 1775, fratello primogenito di Cesare, 
fu Ministro della Guerra, cavaliere dell'Annunziata, 
senatore del Regno, ecc. Scrisse : Histoire militaire 
du Piémont (Torino 1818 e 1859). M. nel 1851). 

9. Saluzzo-Menusiglio Giuseppe. — D'argento al capo 
d'azzurro. Lo scudo accollato all' aquila imperiale. 
Sotto in un nastro :• Au Comte Saluces de Menu- 
si.\lle'\. — Inc. in rame 37 X 37- Verso il 1780. 

(G. Grassi scrisse V Elogio storico del conte Giu- 
seppe Angelo Saluzzo di Menusiglio (1813). Il T., 
n. nel 1735, fu chimico illustre; fondatore della 
Accad. delle scienze di Torino, generale di arti- 
glieria, ecc. M. nel 1810). 

SALVAGNOLI-MARCHETTI Cosimo. 

1. A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: Del D.^ Co- 
simo Salv agnoli Marchetti d'Empoli, 31X46. Verso 
il 1790. 

2. Lo stesso scritto a mano. 

SALVIANI Giacomo (Cesena). — A stampa in 3 ri- 
ghe : Del Sacerdote D. Giacomo Salviani di Cesena. 
20 X 40. Verso il 1820. 



356 Ex libris italiani 



(N. nel 1781 ; parroco di Formignano, poi cano- 
nico a Bertinoro ; cappellano della Compagnia della 
Morte a Roma (via Giulia), morì nell'Ospedale dei 
Buoni Fratelli in Trastevere). 

SALVIATI (Firenze). — In un sigillo rotondo, sul 
doppio cerchio del quale evvi la corona marchio- 
nale e la leggenda : Ex Lib. BibL Doni. Salviatae^ 
in una cartella barocca lo scudo di rosso a due 
bande nebulose d'argento. — Inc. in legno, diam. 
mm. 26. Verso il 1770. 

SAMOYLOFF PAHLEN GiuHa (Milano). — Come 
la vignetta n. 654. Sotto: O^^Julie Samoyloff Pahlen. 
— Inc. in rame 42 X 3^* Verso il 1830. 

(La T. n. in Russia nel 1805, visse lungamente 
a Milano, ove fu popolare per la bellezza ed una 
folle generosità. Vedova del co. Samoyloff, sposò 
il march. Mornay, ambasc. di Francia in Svezia, 
dal quale poco dopo divorziò. M. a Parigi nel 1875). 

SAMPIERI (Bologna). — (D^azzurro) al cane levriero 
rampante (d'oro) collarinato di (rosso). Lo scudo, 
in una cartella stile Luigi XV, è sormontata dal 
cappello nero di prelato con tre ordini di nappe: 
I. 2. 3. — Inc. in rame 120X107. Verso il 1760. 
(La famiglia del T. possedette una ricca pina- 
coteca, la maggior parte delle tele della quale passò 
all'Accad. di Belle arti di Milano). 

SAMUELLI Claudio (Montepulciano). — Di rosso al 
leone d'oro appoggiato ad una scala in pertica del 
medesimo. Lo scudo, accollato alla croce di S. Ste- 
fano, è cimato dalla corona di conte e contornato 
da un nastro su cui : Deus salus 7nea et fortitudo 
mea Deus, In punta allo scudo pende un nastro, 
sostenente una cartella a lapide, con : Ex libris 
Comitis de Samuellis. 



I 



Ex libris italiani 357 

SANCIO Giuseppe. — A stampa in 3 righe : Della 
Biblioteca di Giuseppe Sancio. 22 X 54- Verso il 1820. 

SANGIORGIO Paolo (Milano). — Come la vignetta 
n. 649. — Inc. in rame 63 X 89. Verso il 1806. 

(Il T. n. a Milano, laureato in chimica, si per- 
fezionò a Vienna. Protetto dallo Spallanzani fu no- 
minato speziale-capo dell' Osp. Magg. di Milano; 
nel 1806 professore di chimica nel Liceo di S. Ales- 
sandro. Scrisse memorie e trattati di botanica e 
farmacia. M. nel 1816. Sua sorella Maria Antonia 
era madre di Carlo Cattaneo). 

SANGRO (Napoli). — D'argento (in luogo d'oro) a 
tre bande d'azzurro. Cimiero: tre elmi coronati; a 
destra e a sinistra due leoni nascenti coronati ed 

affrontati di.... nel mezzo un drago nascente di 

— Inc. in rame 125 X 87. Verso il 1680. 

S. MARTINO AGLIÉ (Conte d') (Torino). 

1. San Martino d'Aglié. — Come la vignetta n. 638. 

(Questo ex 1. appartenne forse a Frane. Flam. 
investito d'Aglié il 25 febbraio 1747; vicario di Po- 
lizia il 18 dicembre 1759 \ riformatore degli studi 
presso r Università il 30 ottobre 1771. M. verso 
il 1768). 

2. San Martino della Motta Giuseppe. — Stemma come 
il precedente. Leggenda: JosJ M. Ex Comitibus 
SJ Martini Comes Moltae. — Inc. in rame 61X61. 
Verso il 1750. 

(Il T. investito della Motta 1' 8 luglio 1747, f^ 
capitano nel regg. prov. di Vercelli; sotto gover- 
natore dei Reali principi il 9 agosto 1775, gran 
maestro della casa del Marchese di Susa (1791) ecc. 
M. nel 1814). 

3. San Martino della Motta Cesare. A stampa in 

3 righe, cont. tipogr. : Conte Cesare S. Martino 
Della Motta. 41 X 7i- Verso il 1800. 



358 Ex libris italiani 



4. Dello stesso. -— Come al n. i, le lettere sono nere 
e non fregiate di bianco e di nero. 

5. Dello stesso. — Come i precedenti, ma con carat- 
teri e fregi diversi. 38 X 69. Verso il 1710. 

6. San Martino di San Gennaro. — Come la vignetta 
n. 634. Incisione in rame 142 X loi» con sotto : 
B. Joseph, Tasniere sculp. Taurini. 172 j, 

(Di questo ex libris ne circola una ristampa ese- 
guita col rame originale verso il 1904 a Roma). 

SANMINIATELLI (Pisa). — A stampa in i riga, 
contorno tipogr. : Sanminiatelli, 26 X 54- Verso 
il 1840. "v 

SAN MINIATO (Firenze) - Biblioteca Comunale. — 
In una doppia cornice a stampa, in 3 righe : N..., 
Pai.... Scaf.... All'intorno tra le due cornici: Bi- 
blioteca Comunale di San Miniato. N.... 38 X 29. 
Verso il 1890. 

SANSEVERINO Faustino (Crema). — A stampa in 
3 righe : Ex Libris Faustini Sans everino Cremensis. 
20 X 54- Verso il 1830. 

(N. a Milano nel 1800, deputato di Crema per 
cinque legislature ; senatore del Regno ; morì nel 
1878. La maggior parte dei libri furono donati alla 
Comunale di Crema). 

SANTANGELO (Napoli). ' 

1. Come la vignetta n. 647. — Inc. in rame 67X48. 
Verso il 1800. 

2. Armi come al n. i. Supporti: due grifoni rivoltati. 
Sotto allo scudo in un nastro il motto : Felix donec 

prosim. Sotto: Biblioteca Santangelo, Camera 

Arm.... Fila..., JV.... — Inc. in rame 57 X 54 (lo 
stemma). Verso il 1805. 



i 



Ex Hbris italiani 359 

S. SEVERINA .... — Come la vignetta n. 617. — 
Inc. in legno rotonda diam. mm. 57. Verso il 1790. 
(Trovato stampato sulla guardia di molti volumi 
del sec. XVIII. Ma è proprio un ex libris o una 
delle solite mistificazioni ? Se ne trovano anche di 
stampa recenti, facili a distinguersi dalle antiche 
per la freschezza della stampa). 

SANTINI Paolino (Lucca). — Come la vignetta n. 6^2^- 
— Inc. in rame del Nerici 61 X9i- Verso il 1810. 

SANVITALE (Parma). 

1. Come la vignetta n. 655. — Inc. in legno iioX93- 
Verso il 1750. 

(Questo ex 1. non è comune, mi proviene dalla 
celebre e potente famiglia che trasse il nome dal 
Castello S. Vitale sull'Enzo, fatto costrurre nel du- 
gento da Ugo Sanv. L'ex 1. si attribuisce al co: J. 
ai funerali del quale il padre G. M. Pagnini disse 
una solenne Orazione (io giugno 1780) ed il co: 
A. Cerati compose un sonetto stampato dal Bodoni). 

2. Sanvitale Alessandro. — In una cartella stile Luigi 
XVI, sormontata dalla corona di conte : Otiis Co- 
mitis Fontanellati àf e. — Incis. in rame 53 X 43- 
Verso il 1760. 

3. Dello stesso. — Come il n. 2, rame ritoccato. 

4. Dello stesso. — Come il n. 2, con varianti nei 
nastri. 

(I n. 2. 3. 4. diconsi incisi da G. Patrini. Il T. 
n. a Parma nel 1731, gentiluomo di Camera del- 
l' Infante D. Filippo di Borbone Duca di Parma, 
nel 1759 fondò in Fontanellato l'Accademia degli 
Erranti. M. nel 1804). 

5. Sanvitale Amalia. — Le maiuscole : C, A, S. P. 
intrecciate secondo la moda del tempo. Nelle aste 
delle iniziali, rispettivamente : La Contessa Amalia 
Sanvitale Pittar elli. — Inc. in rame 62X49- Verso 
il 1810. 



360 Ex libris italiani 



6. Sanvitale Stefano. — Come la vignetta n. 620. — 
Inc. in rame 65 X 89. Verso il 1810. 

SANVITALE DALLA ROSA Paolo (Parma). — A 
stampa in 2 righe, contorno tipogr.: Paolo Sanvitale 
Dalla Rosa. 58 X 20. Verso il 1820. 

SANZIJ Francesco Maria (Bologna). — Vignetta in 
forma di carta da visita : un tempio con rovine ; 
sopra una pietra leggesi il nome : Francesco Maria 
Sanzij. Sotto air ine. a destra: Pio Panfilj f\ecit\ 
— Inc. in rame 62 X 94* Verso il 1770. 

SARACCO Felice (Piemonte). — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr.: Libri di Felice Saracco. 29X45* 
Verso il 1830. 

SARASINO. — Come la vignetta n. 659. — Inc. in 
rame 90 X 04. Datata 1905. 

Questo ex 1. si trova stampato su carta di colore 
diverso. 

(Il T. ora esercita l'industria libraria a Bologna, 
e sotto un pseudonimo (De-Mauri) ha stampato 
varie pregiate opere sull'arte e sulla letteratura). 

SALUCES V. Saluzzo. 

SARDI. — A stampa in i riga, contorno tipogr., in 
alto : Biblioteca Sardi. Sotto lo spazio per la se- 
gnatura. Su carta verde 24 X 36. Verso il 1850. 

SARNO Mattia (Napoli). — D' oro a due leoni di.... 
controrampanti ed affrontati ad una palma ai na- 
turale terrozzata di verde. Lo scudo, in una car- 
tella barocca, è cimato dalla corona di conte del 
S. R. I. In un nastro l'iscrizione: Ex Bibliotheca 
Marchionis D. Matthaei de Sarno. Più in basso : Ci- 
mar elli sculp. — Inc. in rame 87X57* Verso il 1760. 



Ex libris italiani 361 

SARRI Luigi (Reggio Emilia). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Aloysii Sarri Sacerdotis Regiensis. 
20 X 70- Verso il 1785. 

(N. a Reggio nel 1755 ; sacerdote nel 1779). 

SARTO (Pio X) (Roma). — Come la vignetta n. 533. 
— Inc. in legno 105 X i33- Eseguita nel 1906. 

(Questo ex 1. fu donato a SS. dalla Rivista Aral- 
dica di Roma, diretta dal co: Pasini). 

SARTORIO Giulio Aristide (Roma). 

1. Vignetta simbolica. Il tempo (?) colla falce ; un 
tronco d'albero reciso ; alcuni cadaveri. Sotto in 
una riquadratura : Giulio Aristide^ i8g^. — Inc. in 
rame in colore verde 140 X io5- Datata 1895. 

2. Come la vignetta simbolica n. 648. — Inc. in rame, 
colore cenere 77 X 7o« Verso il 1899. 

(Il T. pittore, n. a Roma, prof, alla scuola d'arte 
di Weimar ; ora abita a Roma. Alla Espos. Intern. 
d'Arte di Venezia (1859) la sua fama d'artista ebbe 
sanzione solenne, col dittico : La Gorgone e gli 
eroi^ acquistato dal Ministero della P. I. Del T. 
sono i disegni degli ex libris di Onorato Carlandi, 
Stel, Oppenheim (firmato G. A, S.)^ di Maria Zer- 
nit, ecc.). 

SASSI. — Come la vignetta n. 625. D'argento a tre 
bande increspate di rosso. Lo scudo cimato da un 
elmo posto per due terzi di profilo a destra. Sotto 
nella cartella: Ex Bibliotheca Sassi, — Incis. in 
rame 67 X 44- Verso il 1730. 

(Generalmente questo ex libris si trova ritagliato 
lungo il contorno. Il T. fu letterato milanese ; di- 
resse l'Ambrosiana; scrisse : « De Studiis litterariis 
Mediolanentium antiquis et novis », ecc.). 

SASSI Orso (Bologna?). — Vignetta rettangolare: un 
gladiatore nudo inginocchiato colla gamba sinistra 



362 Ex libris italiani 



si riposa la testa collo scudo. In. alto in un ret- 
tangolo bianco: Frangar non flectar. Sotto: Ex 
libris Doti, Orso Sassi. — Inc. in zinco di A. Ba- 
ruffi 67 X 37- Verso il 1900. 

SATRIANO V. Candida. 

SAVERNI Domenico (Ravenna). — Come la vignetta 
n. 619. — Inc. in rame 67 X 53- Verso il 1700. 

SA VINI Aurelio (Bologna). — Di rosso, al monte di 
tre cime d'argento movente dalla punta sormontato 
da una stella di otto raggi d'oro, al capo d'Angiò. 
Nella parte superiore, esternamente all'arme: Fr. 
Aurelius Savini e nell' inferiore: Sac. Scripture (sic) 
Teol. Lee. Pub. Bono7i. — Inc. in legno 5oX43- 
Verso il 1690. 

SAVINI Giuseppe (Milano). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr. : Di Giuseppe Savini del fu Dottore 
CoUegiato Teodosio Cesare. 34X62. Verso il 1820. 

SAVIOLI FONTANA (Bologna). 

1. Come la vignetta n. 633. — Inc. in rame 119X91- 
Verso il 1760. 

2. Inquartato: nel i^ e 4° spaccato: a) d'argento ca- 
ricato di dieci fiocchetti d'armellini 3. 4. 3. ; b) d'az- 
zurro a tre bande d'argento (invece di: bandato 
d'azzurro e d'oro) {Savioli)\ nel 3^ e 4^ d'azzurro 
alla fontana d'oro zampillante e scorrente con due 
zampilli dello stesso [Fontana). Corona: di conte. 
Supporti : due leoni. Sotto, esternamente : Les ar- 
mes de la Famile (sic) du Cofnte de Savioli. — Inc. 
in rame 65 X 57- Verso il 1780. 

(Il n. I fu inciso da Mauro Tesi pittore ed ac- 
quafortista bolognese m. nel 1766). 



Ex libris italiani 363 

SAVOJA - Casa Regnante. 

1. Carlo Emanuele I. — Come la vignetta n. 616. — 
Inc. in legno 125 X 9^. Verso il 1580. 

(L'incisione bellissima di questo ex 1. della rac- 
colta dell'amico Vincenzo Armando di Torino viene 
attribuita dal Bertarelli e Prior al fiammingo Gio- 
vanni Criegher, chiamato in Piemonte da Eman. 
Filiberto verso il 1568. L'ine, appare per la prima 
volta nel 1588 ad ornamento di una pubbl. ufficiale 
e si trova più tardi usata come marca tipogr. dai 
Bevilacqua, stampatori ducali, e poi in capo agli 
editti, ecc. Raramente s' incontra adoperata come 
ex libris. Quelli visti ed esaminati dal Bertarelli 
sono applicati sul piatto esterno dei volumi della 
fine del secolo XVI e dei primi del XVII, prove- 
nienti dalla bibliot. di Carlo Emanuele I. Questo 
ex 1. sarebbe il più antico fì'a i piemontesi cono- 
sciuti). 

2. Savoja ... — Armi simili al n. i, in uno scudo 
ovale cimato dalla corona reale e contornato dal 
collare della SS. Annunziata, accostato da fì'egi di 
foglie dalle quali pende il gran collare dell'ordine 
dei SS. Maurizio e Lazzaro. — Incisione in legno 
127 X 96. Verso il 1680. 

(Ex libris rinvenuto a tergo dell'ultima pagina 
degli Statuti dell'Ospedale di Torino, del 1680. E 
sebbene lo consideri come ex 1. non escludo che 
possa essere stato usato dal tipografo come finale, 
sebbene si trovi riprodotto pure a tergo del fron- 
tispizio dello stesso volume). 

3. Savoja. — Come la vignetta n. 610. — Inc. in rame 
69 X 98. Verso il 1740. 

(Questo ex 1. l'ho rinvenuto in vari volumi ap- 
partenenti alla Bibl. Reale. Ne ho trovati anche 
parecchi staccati con grandi margini. Però si trova 
pure usato come stemma in alcuni editti ecc. del- 
l' epoca). 



364 Ex libris italiani 



4. Savoja. — Come la vignetta n. 635. — Inc. in rame 
60 X 79- Verso il 1780. 

5. Savoja. . . — Come la vignetta n. 667. — Inc. in 
legno 80 X 112. Verso il 1650. 

(Rinvenuto applicato su alcuni volumi di arte 
militare, provenienti dalla Bibl. reale (duplicati). 

6. Vittorio Amedeo III. — Come la vignetta n. 641. 

— Inc. in legno di Giov. Petroschi, su disegno di 
Giuseppe Aliberti 214X141- Verso il 1750. 

(Da taluni considerato come antiporto di dedica, 
ciò che escludo avendolo riscontrato su opere in 
40 differenti della Bibl. reale. I due stemmi Savoja 
e Borbone di Spagna accollati, poiché il T. aveva 
sposato Maria Antonietta di Borbone di Spagna, 
m. nel 1785). 

7. Giuseppina di Carignano. — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Principessa Giuseppina di Carignano. 
44 X 69. Verso il 1760. 

8. Della stessa. — Come il n. 7, ma diverso contorno 
40 X 56. 

(Giuseppina di Lorena-Armagnac, n. il 26 agosto 
1753) sposò nel 1768 Vitt. Amedeo di Savoja prin- 
cipe di Carignano. M. nel 1797 e sepolta a Su- 
perga. Fu bella, spiritosa e letterata (e anche buona 
e caritatevole). Avola del re Carlo Alberto. L'abate 
Valperga di Caluso stampò in onore di Lei (Bodoni 
1792) un volume: Omaggio poetico, ed ornò l'ediz. 
torinese (1807) de' suoi versi col ritratto della prin- 
cipessa Giuseppina, inciso dal Morghen). 

9. Carlo Alberto. — Incis. senza contorno: Bibliothèque 

de Charles de Carignan. — Inc. in rame su carta 
azzurra 20 X 4o. Verso il 1820. 

10. Dello stesso. — A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: 
Ex Bibliotheca serenissimi Caroli Alberti a Sabaudia 
Principis Carignani. 41X52. Verso il 1820. 

11. Dello stesso. — Come il n. 9, ma senza indica- 
zioni di stampa e d'anno. — Stereotipia 95 X ^5- 



Ex libris italiani 365 

12. Dello stesso. — A stampa sotto allo scudo sabaudo 
sormontato dalla corona reale, in 3 righe, contorno 
tipogr. : Ex Bibliotheca regis Karoli Alberti. — 
69 X 53- Verso il 1831. 

13. Dello stesso. — Come il precedente. In basso : 
Stereotyp, Chirii et Minae MDCCCXXXIL — Ste- 
reotipia 94 X 85. Datata 1832. 

14. Dello stesso. — Come il n. 13. — 69 X 53- Da- 
tata 1832. 

(I libri posseduti da Carlo Alberto principe e poi 
re, ora trovansi nella Bibl. Reale di Torino). 

15. Maria Teresa (Regina Madre). — In un ovale or- 
nato, in 4 righe : Proprietà di S. M. la Regina 
Madre Maria Teresa 185..,. — Litogr. 37 X 5^. 
Datata 185... L. 11. 

(Maria Teresa di Toscana arciduchessa d'Austria, 
n. il 21 marzo 1801, m. il 12 gennaio 1855, sposò 
nel 1817 il principe di Carignano, che fu re col 
nome di Carlo Alberto. La T. ebbe una collezione 
ragguardevole di libri ascettici, passati alla sua 
morte ai figli Vittorio Eman. II e al Duca di Ge- 
nova). 

16. Duchi di Savoja e di Genova. — A stampa in 3 
righe : Biblioteca delle LL, AA. RR. I Duchi di 
Savoia e di Genova. 16 X 70- Verso il 1835. 

17. Degli stessi. — Come il precedente in un ovale 
a diversi caratteri. 25 X 55- Verso il 1840. 

(Questi ex libris contrassegnarono i volumi della 
Bibl. avuta in comune dal Vittorio Em. II e dal fra- 
tello suo Ferdinando, duca di Genova. Il primo (12) 
è notevole per essere stato impresso dagli stessi 
principi con un piccolo torchio, che tutt'ora si con- 
serva presso S. A. R. il Duca di Genova ; e perchè 
ne furono stampate pochissime copie è rarissimo). 

18. Vittorio Emanuele II. — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr. ottagonale: Biblioteca di S. A. R. 
il Duca di Savoia. 21 X 30* Verso il 1840. 



366 Ex libris italiani 



19. Dello stesso. — Come al n. 14, su carta rossa. 

(Appartenne a Vittorio Em. II quando era Duca 
di Savoia (14 marzo 1820 - 23 marzo 1849). 

20. Dello stesso. — Di rosso alla croce d'argento. Lo 
scudo, circondato dal collare della SS. Annunziata, 
è sormontato dalla corona reale. Sotto allo stemma: 
Ex Bibliotheca regis Vittorj (sic) Emmanuelis. — 
Inc. in legno 97 X 74- Verso il 1850. 

21. Dello stesso. — Come il n. 15. — 96X73- Verso 
il 1840. 

(Vitt. Em. II n. il 14 marzo 1820. M. a Roma il 
9 gennaio 1878). 

22. Duca di Genova (Ferdinando). — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr. ottagonale: Biblioteca diS. A. R. 
il Duca di Genova. Su carta verde 29X30* Verso 
il 1840. 

23. Dello stesso. — Come il n. 22, contorno rettan- 
golare, carta bianca 19X32. Verso il 1860. 

(N. a Firenze il 22 novembre 1822, m. il 13 feb- 
braio 1855. La sua bibl. si arricchì col legato del co: 
C. Saluzzo (v. Saluzzo), e con quelli del Re Carlo 
Felice e delle Regine Maria Cristina e Maria Te- 
resa. Al 31 dicembre 1899 contava 26584 volumi, 
1004 manoscritti, e una collezione di carte e piani. 
Il n. 23 è posteriore alla sua morte). 

24. Principi Umberto e Amedeo. — In litografia, in 
I riga, contorno ornato agli angoli : Biblioteca dei 
RR, Principi, — Lit. 38 X 74- Verso il 1855. 

25. Umberto I. — Come il n. 20. Iscrizione: Ex Bi- 
bliotheca regis Humberti. 65 X 4^. Verso il 1876. 

26. Come il precedente, ma 99 X 72. Verso il 1876. 

27. Margherita di Savoja. — Litografia inquadrata in 
doppio filo. Nella parte superiore lo stemma mo 
derno dei Savoja. Sotto, in 4 righe: Libri per la 
Principessa Margherita di Savoja. — Lit. 41 X 66. 
Verso il 1865. 



ì 



Ex libris italiani 367 

28. Della stessa. — In un ottagono sopra una cartella 
bianca sormontata da una corona reale pure in ri- 
lievo su fondo azzurro, a stampa in 2 righe: N,.., 
Scaff..,, — Lit. 18 X 15- Verso il 1880. 

29. Amedeo di Savoja, duca d'Aosta. — A stampa 
in 3 righe, contorno tipogr.: Biblioteca di S.A,R. 
il Duca d' Aosta. 28 X 4o- Verso il 1870. 

30. Tommaso duca di Genova. — Litogr. inquadr. In 
alto lo stemma moderno dei Savoja. Sotto, in 4 
righe: Libri per Peducaziofie del Principe Tommaso 
Duca di Genova. 41 X 55- Verso il 1870. 

31. Eugenio di Savoja Carignano. — Lo scudo di Sa- 
voja, ornato di volute di foglie, cimato dalla co- 
rona di cinque fioroni e con l'insegna della SS. An- 
nunziata in punta dello scudo. Sotto : Ex Libris 
Smi pis Eugenii Sab. a Cariniano. — Inc. in 
rame 83 X 4i- Verso il 1840. 

32. Vittorio Emanuele III. — Come il n. 20. Iscri- 
zione: Ex Bibliotheca regis Victor j Emmanuellis III. 
64X47- Verso il 1901. 

33. Dello stesso. — Come il n. 32. 97X^9- Verso il 1901. 

34. Duca degli Abruzzi. — A stampa in 5 righe e in 
colore azzurro, contorno tipogr.: Biblioteca - Casa 
di S. A. R. il Duca degli Abruzzi. N.... Cassa N.... 
59 X 45- Verso il 1900. 

(Questo ex libris fu applicato ai volumi i quali 
accompagnarono il valoroso Principe nella esplora- 
zione dell'Alaska). 

35. Dello stesso. — Neil' angolo superiore sinistro di 
un rettangolo la Stella (d'Italia) di cinque raggi 
luminosa; sotto a questa l'aquila sabauda spiegata, 
e nel mezzo del rettangolo in un nastro : Stella Po- 
lare. Sotto: A^... Cassa N... 58X45- Verso il 1903. 

(Questo ex libris fu applicato ai volumi i quali 
accompagnarono il nostro ammirato Principe nel- 
l'ardimentosa spedizione al Polo Nord). 



,gg Ex librìs italiani 

36. Biblioteca reale di Monza. - Come la vignetta 
n 662 - Fotoinc. in rame 75X48. Verso il 1890. 

37. Della stessa. - Come il n. 36. Senza l'indicazione 
dell'ine. 

38 Della stessa. - Come il n. 36, in colore verde 
(Questa è una ristampa fatta col rame ongmale 
pe, illustrare l'opera di A. Bertarelli e H. Prior. 
Gli ex libris italiani). 

.a R. Biblioteca - Torino. - Litogr. ovale, in colore 
rosso. Leggenda, sormontata dalla corona Reale: 
R. Biblioteca S. M. N.... Torino. — Lit. 23X34- 
Verso il 1900. r, D- 

40. Della stessa. - Come il n. 39- Leggenda: R. Bi- 
blioteca - Torino. N.... D. C. 

41. Armeria Reale (Torino). - In un doppio ovale, 
tra nodi d' amore: Fert fert in alto; e Reale Ar- 
meria in basso. Nel centro una panoplia composta 
di due targhe a mandorla, accollate e cimate da 
una corazzina, a sua volta cimata da una celata 
con lambrecchini, il tutto accollato a trofei di armi 
bianche lunghe e corte. - In rilievo a colon di- 
versi 39 X 32. Verso il 1890. 

(Serve a segnare i volumi della speciale bibliot. 
della R. Armeria di Torino e anche a sigillare le 
lettere di codesta Amministrazione). 
SBARRA Antonio. - D'argento a tre pali di rosso 
al capriolo d'oro attraversante. Lo scudo m una 
cartella Luigi XV, è cimato dal cappello rosso di 
cardinale con tre ordini di nappe: i. 2. 3- ^^^^'^ 
in un nastro: Antonio Sbarra. - Incis. m rame 
84 X 70- Verso il 1760. 
SCAGLIA Giovan Battista. - In un contorno a fiori, 
in stile Luigi XVI: Ex Biblioth. V.\triusque\ D\oc- 
toris\ Jean Bapt. Scaglia. - Inc. in rame 45 X 56- 
Verso il 1770- 



Ex libris italiani 369 



SCAGNO Francesco (Genova). 

1. A stampa in 2 righe, contorno tipogr.: Ad uso del 
P. D. Scagno Francesco C.[hierico'\ R.[egolare']. 
50 X 71- Verso il 1840. 

(B. e P. p. 344). 

2. Come il precedente, in 3 righe, con l'aggiunta di 

C. S. jR.y dopo il nome. 

SCAGNO Luigi (Vigone - Pinerolo). 

1. Contorno ovale come al n. 2 di Scagno Francesco. 
In 3 righe a stampa : Ad uso del Sig, studente Sca- 
gno Luigi da Vigone, 50 X 7i- Verso il 1840. 

2. Come il precedente, corretto a penna: Da Pine- 
rolo C. R. S. 

SCANELLI Lucio (Forlì). — Spaccato : nel i^ d'oro 
all'aquila spiegata, di nero; nel 2^ d'argento a 3 
scanni male ordinati di.... alla fascia di rosso cari- 
cata di 3 stelle di.... attraversante sulla partizione. 
Lo scudo, cimato dalla corona di marchese, è posto 
in un contorno ovale nel quale si legge: Ca?i.[onici] 
Ludi Scanelli Forol.[ivensis']. — Incisione in rame 
48 X 44- Verso il 1790. 

(Il T. nobile di Forlì, n. nel 1768, fu canonico 
di quella Cattedrale, e nel 1790 di S. Giovanni in 
Later. in Roma. Era nipote del canonico Cesare, 
m. nel 1737, autore delle Lettere Cosmologiche ecc. 
M. nel 1828). 

SCANSANI Alessandro. — In 3 righe, cont. tipogr.: 
Alessandro Scansani, attuario di Polizia. 45 X 75- 
Verso il 1818. 

SCANSANI Anselmo. — A stampa in 2 righe, cont. 
tipogr.: Anselmo Se ans ani Ragioniere. 42X68. Verso 
il 1820. 

J. Gelli. 24 



3 70 Ex libris italiani 



SCHIZZI (Cremona). — Come la vignetta n. 639. — 
Inc. in rame 31 X 29. Verso il 1830. 

(La famiglia S. è di origine scozzese. Questo ex 
libris viene attribuito a Fol. Schizzi, autore de « // 
Calomoro » poemetto (Milano, Bettoni) in folio col 
ritratto di Francesco I e Maria Luigia di Parma e 
illustrato da belle incisioni in rame). 

SCHMIDT Paolo (Roma ?). — Come la vignetta n. 632. 
— Inc. in zinco 98 X 69. Verso il 1900. 

SCHONTHAN Francesco. — In una ricchissima car- 
tella a foglie e fiori, in 3 righe: Francesco Schòn- 
than in Steijer ne IV Austria superiore. — Inc. in 
rame 75 X 102. Verso il 1750. 

SCIARRA (Roma). 

1. A stampa in i riga, cont. tipogr. : Primogenitura 
Sciar r a. 24 X 80. Verso il 1730. 

2. Scudo in litografia. Sopra i due lati: Biblioteca 
Sciarra. Nel campo le segnature. — Lit. 25 X 29. 
Verso il 1870. 

3. Ovale in un rettangolo ornato. AlP ingiro: Biblio- 
teca Sciarra. Nel campo le segnature. — Litogr. in 
azzurro 30 X 26. Verso il 1870. 

SCLAVI Gaspare (Lesegno - Piemonte). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Ex Libris 
G aspari Sciavi Presbyteri Lisiniensis.. 63 X loo- 
Verso il 1770. 

2. A stampa in 4 righe, contorno tipogr.: Num.... Ex 
Bibliotheca Gas pari Sciavi Prisbyteri Lisinien. — 
41 X 51- Verso il 1770, 

SCLOPIS Federico (Torino). — A stampa in 2 righe, 
cont. tipogr.: Ex libris Friderici Sclopis. 25X51- 
(Il T. n. a Torino nel 1798, m. nel 1878, fu av- 
vocato generale del Senato di Piemonte, ministro 



Ex libris italiani 371 

guardasigilli, Collare deirAnnunziata, ecc. Lasciò 
117 pubblicazioni. L'ex 1. venne applicato dopo la 
morte del T.). 

SCOFFO Luigi (Venezia). — D'argento al leone di... 
posto sopra un monte di.... alla sbarra di nero at- 
traversante, alla campagna di nero. Lo scudo è 
cimato da un elmo di fronte, ornato da due piume. 
Sotto allo scudo : Ex libris Aloijs. Scoffo Med. 
Chir. Doct. L... S... N... — Inc. in rame 62X50- 
Verso il 1810. 

SCOPOLI Giovanni (Cavalese Trentino). — A stampa 
in I riga, cont. tipogr.: Gio. Co. Scapoli. 33 X 60. 
Verso il 1750. 

(Il conte Giov. Antonio S., n. nel 1723, m. nel 
1788, naturalista insigne, prof, di chimica e bota- 
nica a Pavia, pubblicò: Flora Carniolica, ecc.). 

SCOPONI (Roma?). — Vignetta: due amorini appog- 
giati a un ceppo, sul quale veggonsi due cuori tra- 
fitti. Sotto in un fregio: Scopo?n Ex libris. — Inc. 
in rame 51 X 4^. Verso il 1800. 

(Questo ex 1. lo ritengo una delle solite falsifica- 
zioni romane, eseguite verso il 1890). 

SEGALA G. Battista (Verona). — Vignetta: Esculapio 
col caduceo ed un fascio di erbe mediche, appog- 
giato ad una base sulla quale si legge : Ex Biblio- 
thecula J. Baptistae Segala Vero?iensis Philosophiae 
ac Medicinae Doctoris. — Incis. in rame 81 X 52- 
Verso il 1790. 

(Generalmente questo ex libris si trova impresso 
sul verso del titolo dei volumi). 

SCURCULA V. Quercia. 



372 Ex libris italiani 



SCURTY A. R. (Torino?). — In un fregio inciso, a 
stampa in 3 righe: Ex Bibliot. A. R. Scurty. N.,.. 
— Inc. in rame 48 X 7i- Verso il 1820. 

SEGRE Remo (Milano). 

1. Vignetta : una figura di donna, rappresentante lo 
studio, medita sopra un libro aperto sul quale si 
legge: Ars longa vita brevis da un lato, e dall'al- 
tro: Doct. Remi Segre. In un nastro, in alto: Ex 
libris. — Inc. in zinco 65 X 45- Eseguita nel 1899. 

2. Come al n. i in colore rosso mattone. 

(Il T. è vice-primario dell'Ospedale Maggiore di 
Milano. Colto e studioso ha pubblicato varie ed ap- 
prezzate memorie mediche. 11 disegno dell'ex 1. è 
del dott. Carlo Decio di Milano). 

SELLA Emenuele (Biella). 

1. A stampa in 3 righe: Ex Libris Emanuele Sella. 

Collezione di Miscellanea Storica Bielle se... 25 X7i- 

2. Come la vignetta n. 612. — Inc. in zinco 98X^6. 
Datata 1901. 

SELLI (Bologna). 

1. Selli Prospero. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
Ex Libris Prosperi Selli Medicinae et Chirurgiae 
Doctoris. 35 X 50- Verso il 1820. 

2. Selli Modesto e Antonio. — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr.: Ex Libris Modesti, Aìitonii Selli. 
1826. 38 X 70. Datata 1826. 

SELLON (Piemonte). — Come la vignetta n. 615. — 
Inc. in rame 84 X 1^- 

(Il T. era nonno del barone Antonio Manno (To- 
rino), decoro degli studi storici e della scienza bi- 
bliografica e araldica d'Italia). 

SEMPRONIO. — Vignetta: un angelo suona una 
tromba, alla quale sta appeso uno stemma: di.... 



Ex libris italiani 373 

al capriolo di.... accompagnato da tre rose di.... 
L'angelo tiene in una mano una corona all' antica 
ed un nastro con scrittovi: Bibliotheca Equi\tis\ 
Sempronj. — Inc. in rame 40 X 65. Verso il 1780. 

SBRODINO G. Battista. — In una corona d'alloro il 
nome: Jon: Bap: Serodino. 182... inciso in carat- 
teri corsivi. Nella parte superiore della corona evvi 
una croce ed un calice accollati ad un'ancora posta 
in palo. — Inc. in rame 62 X ^o- Datata 182.... 

SERRA Felice (Bernezzo). — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: Felix Serra. 32X48- Verso il 1820. 
(Il T., n. a Bernezzo nel 1793, m. nel 1867. Nel 
1818 notaio a Cuneo, nel 1832 si stabilì a Boves, 
ove nel 1849 fu sindaco. Lasciò le sue raccolte e 
la sua bibl. al municipio di Mondovì, col capitale 
di 20 mila lire per lo stipendio del bibliotecario). 

SERRA Giov. Battista (Genova). — In una ricca cor- 
nice di stile Luigi XV, il nome : Gio. Batta Serra. 
— Inc. in rame 66 X 95- Verso il 1770. 

SERRISTORI-GUADAGNI (Firenze). — I due scudi 
accollati di Serristori e Guadagni, sormontati dalla 
corona di marchese. Il primo: d'azzurro alla fascia 
d'argento, accompagnati da tre stelle di sei raggi 
d'oro 2 e I, il tutto sormontato da tre gigli dello 
stesso divisi da un lambello di 4 pendenti di rosso 
\Serristori). Il secondo: di rosso alla croce spinata 
d'oro {Guadagni). Gli scudi posti in una cartella 
barocca ornata di un nastro. — Incisione in rame 
75 X 109- Verso il 1730. 

SERSALE Antonino. — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr. : Est Bibliothecae SS, Severini et Sossi ad 
listini D. Antoìiini Sersale. 34 X 52. Verso il 1780. 



374 ^^ libris italiani 



SERBALE (Napoli). 

1. Sersale Girolamo Maria. — In una ricca cornice 
incisa formata da un nastro intrecciato a un ramo 
di edera. Nella parte superiore un medaglione ovale 
con il busto di.... Sotto all'ine: Presso Terres, G. 
Aloja ine. Nel campo a penna (o a stampa): Giro- 
lamo JMaria Sersale. 52 X 7^- Verso il 1770. 

(Giuseppe Aloja intagliò vari rami annessi al libro 
di statica de' vegetabili nell'ed. di Napoli (1756); 
il ritratto del venerabile vescovo Giovanni Pala- 
fox, ecc.). 

2. Sersale Sergio. ~ Come la vignetta n. 642. — Inc. 
in rame 49 >< 50- Verso il 1770. 

(Il T. fu vicario patriarcale di S. Giovanni in 
Laterano a Roma). 

3. Sersale Gaetano. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: Marchese Gaetano Sersale. 22 X 56. Verso 
il 1830. 

(N. a Napoli il 6 giugno i8or, sposò Maria Te- 
resa Milano de' principi d'Ardore. M. il 6 mag- 
gio 1872). 

SESSA Rodolfo (Milano). — Vignetta: un gatto ad- 
denta un topo. In alto Ro.\dolfo'\. Sotto : S.{essa'\. 
— Inc. in zinco 36 X 27. Verso il 1900. 

(Questo ex 1. riproduce una delle marche usate 
dallo stampatore Melchiorre Sessa). 

SCORZA (Milano). — Come la vignetta n. 629. — 
Inc. in legno 67 X 66. Verso il 1650. 

SFRONDATI DELLA RIVIERA (Cremona e Bella- 
gio). — Inquartato: nel i^ e 4" d'oro alla gemella 
doppio merlata d'azzurro posta in banda ed accom- 
pagnata da 2 stelle di 8 raggi dello stesso: nel 2° 
e 3^* d'azzurro al pino terrazzato di verde caricato 



Ex libris italiani 375 

di 3 nastri d' argento sui quali il motto: Nec Me- 
tuit. Fui. Hymen. e accompagnato in capo a destra 
da 3 fulmini lanciati di.... L'inquartatura è partita 
da un palo di rosso al gonfalone papale d'oro ca- 
ricato di due chiavi, una d'oro l'altra d'argento, 
passate in croce di S. Andrea, e legate d'azzurro. 
Lo scudo, in una cartella barocca, è cimato dalla 
"" corona di conte ed accollato ad un trofeo militare. 

— Inc. in rame 66 X 55- Verso il 1750. 

(La maggior parte degli esemplari porta scritto 
a penna: Conte Della Riviera Sfrondati. Il B. e P. 
lo attribuiscono ad Ercole Sfrondati n. nel 171 1, e 
che fu dei XII di Provvisione e dei LX Decurioni 
(1751). M. nel 1773). 

SGAZZI Giuseppe Maria. — Come la vignetta n. 614. 

— Inc. in rame 75 X 60. Verso il 1770. 

SIBILLA Mario C. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: Marius C. Sibilla. 41 X 65. Verso il 1820. 

SICCOLI Luigi. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
Appartiene alla Biblioteca legale dell'avvocato Luigi 
Siccoli. 32 X 42. Verso il 1830. 

SICORÉ Giovanni (Parma). 

1. A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Otiis Johannis 
Sicoré. 22 X 48. Verso il i8io. 

2. A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: Sludiis Johannis 
Sicoré. 22 X 47- Verso il 18 io. 

(N. a Bardi (Parma) nel 1775. Laureato nel 1793, 
percorse tutti i gradi della magistratura. M. nel 
1834). 

SIENA. 

I. Biblioteca della Cattedrale. — Come la vignetta 
n. 650. — Inc. in rame 127 X 91» 



376 Ex libris italiani 



(Ex libris immaginario da che non mi fu possi- 
bile rintracciarne un solo esemplare nei libri ap- 
partenenti alla metropolitana senese). 

2. Biblioteca del Convento dell'Osservanza. — In una 
ricca cartella stile Luigi XV, a stampa in 6 righe: 
Bibliothecae convenhis Observantiae Senorum^ per 
F. Joannem Baptistam de Senis ; Anno i7\_35\ — 
Inc. in rame 102 X 112. Datato 1735. 

SILLANO Bonaventura. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr.: Sillano Bonaventura. 31 X 50* Verso 
il 1820. 

SILLANO Francesco. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr.: Francesco Sillano Sacerdote. 17X41- 
Verso il 1840. 

SILVA (De) (Milano). 

1. Silva Donato. — Timbro ovale ad olio impresso a 
mano. Interzato in fascia, a) d'oro all'aquila spie- 
gata di nero coronata nel campo, b) d'azzurro al 
leone illeopardito d' oro addestrato da un pino di 
verde, e) palato di rosso e d'argento. Lo scudo ci- 
mato dalla corona di conte. Cimiero: sopra a un 
elmo di fronte : un'aquila nascente di nero coronata 
d'oro. In giro allo stemma: Comes Donatns Silvae. 
59 X 39- Verso il 1715. 

2. Silva Ercole. — Come il precedente, con la leg- 
genda: Coìnes Hercìdes Silvae. 59 X 39- Verso 
il 1785. 

3. Dello stesso. — Arme come al n. 2. La terza par- 
tizione è di rosso a due sbarre d' argento. Sotto 
allo stemma: Ex Libris Herculis de Silva. — Inc. 
in rame 71 X 54- Verso il 1783. 

4. Silva Luigi. — Stemma simile al precedente, senza 
indicazione di smalti. Lo stemma in una cartella 



Ex libris italiani 2>77 

barocca cimata dalla corona di marchese, racchiusa 
in un ovale, nel quale si legge: D. Lvigi Sijlva. 
— Inc. in legno ovale 39 X 33- Verso il 1790. 

5. Dello stesso. — Lo stesso impresso in oro. 

6. Dello stesso. — Lo stesso impresso sul frontespizio. 

(Donato, n. a Milano nel 1690, fondò col Mura- 
tori la Palatina. Pubblicò: Petri Azarii Notarii 
Novariensis synchroni auctoris chronicon (1777) ecc. 
Si occupò di fisica e di astronomia e fondò il primo 
Orto botanico in Lombardia. M. nella sua Villa di 
Cinisello nel 1779. 

(Ercole, nipote di D., n. nel 1756, fu intimo di 
Beccaria, dei Verri, del Frisi e del Parini. Viaggiò 
all'estero. Pubblicò varie opere anonime: Dell'arte 
dei giardini inglesi. Esiste il Catalogo dei libri della 
Biblioteca Silva in Cinisello. (1803) ecc. M. nel 1840). 

SILVESTRI Emilio (Milano). 

1. Come la vignetta n. 658. — Inc. in rame 91X112. 
Datata 1902. 

2. Come la vignetta n. 611. — Inc. in rame 75 X ili- 
Verso il 1900. 

SIMONELLI (Pisa). — Timbro ovale ad olio. In alto: 
Simonelli; sotto: Pisa. Nel campo uno scudetto 
con lo stemma Simonelli. Di.... 27 X 22. Verso 
il 1790. 

SIMONDI Gio. Battista (Torino). — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr.: Ex libris J. Johann. Bapt. 
Simondi Taurinensis Phil. et Med. Do et. 30 X 67. 
Verso il 1790. 

SIMONETTI (Bologna). — Come la vignetta n. 637. 
— Inc. in rame 145 X ii5- Verso il 1790. 

(Questo ex 1. attribuito al principe Simonetti, è 
forse una falsificazione.... romana, eseguita verso 
il 1890). 



378 Ex hbris italiani 



SIMONETTI Filippo (Bologna?). — Le iniziali M, F. 
S. intrecciate alla moda del tempo ed ornate con 
svolazzi calligrafici. Sulle aste delle iniziali rispet- 
tivamente: il Marchese Filippo Simonetti. — Inc. 
in rame 51 X 35- Verso il 1820. 

SIMONETTI G. B. — In una cartella appesa con 
nastri, fra due vasi pompejani, si legge inciso : 
G, B. Simonetti, — Inc. in rame 45 X ^i» Verso 
il 1799. 

SI ROTTI Pio. — A stampa in i riga, cont. tipogr. : 
D. Sirotti Pio. 18 X 35- Verso il 1840. 

SISINNI Angelo (Napoli). — Come la vignetta n. 643. 
— Inc. in rame 55 X 74- Verso il 1788. 

SLUPIK Alfredo. — Come la vignetta n. 626. — Inc. 
in zinco 59 X 47- Verso il 1904. 

(Il T. è direttore della Berlitz School of Lan- 
guages a Venezia). 

SMITH Giuseppe (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 627. — Inc. in rame 100 X 93- 
Verso il 1740. 

2. Come il precedente con varianti. 

3. Come il n. i, ma col solo nome: Joseph Stnith. 

(Console generale d' Inghilterra a Venezia verso 
il 1740 fu un vero mecenate delle arti; protesse e 
incoraggiò artisti e raccolse una preziosa biblioteca 
di incunabuli ecc., della quale esistono due cata- 
loghi). 

SOBOLEWSKI Edoardo (Firenze ?). 

1. Come la vignetta n. 657. — Inc. in rame 37X32. 
Verso il 1850. 

2. Armi del precedente in una ricca cornice di stile 
Luigi XV. — Incis. in rame di Hoenig 56 X 5^. 
Verso il 1850. 



Ex libri s italiani 379 



3. Armi del n. i, senza indicazione di smalli. Al di 
sopra dello scudo : Ex Bibliotheca Sobolewskiana. 
Sotto in 3 righe: Divisione.... Serie.... N.... — Lit. 
56 X 42. Verso il 1850. 

(Questi ex 1. vengono attribuiti a E. Sobolewski, 
maestro di musica, nativo di Kònigsberg, autore 
di varie opere (vSalvator, Imgen, Velleda, ecc.), e 
autore delle: Lettere reazionarie contro Riccardo 
Waener. Dubito della attribuzione, poiché non mi 
risulta che il T., n. nel 1804, m. nel 1872, dimo- 
rasse in Italia). 

SOBRERO (Piemonte). — In una losanga a stampa 
in 3 righe : Sobrero d'Artillerie et des Mines. — 
38 X 55- Verso il 1820. 

SOBRERO Lorenzo (Cavallermaggiore). — Vignetta: 
in una cartella barocca sormontata da altra cartella 
barocca più piccola con una croce a tre monti, le 
iniziali .V. B. L. intrecciate. — Incisione in legno 
76 X 63. Verso il 1770. 

SOCI Carlo. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr. : 
Ex Libris Caroli Soci N... 32 X 49- Verso il 1810. 

SODERINI (Firenze e Roma). — Di nero (in luogo 
di rosso) a tre massacri di cervo d'argento 2 e i. 
Lo scudo, in una cartella Luigi XV, è cimato dalla 
corona di marchese. — Inc. in rame 51 X 54- Verso 

il 1745- 

SOLA Andrea (Milano). 

1. A stampa in 7 righe, contorno tipogr. : Biblioteche 
riunite Sola Busca Serb elioni. Stanza.... Scanzia.... 
Scaffale.... Numero.... Opera.... 49 X 34- Verso il 
1880. 

2. Vignetta: una penna, simboleggiante il lavoro, sor- 
montata da una corona reale ed un'altra simboleg- 



380 Ex libris italiani 



giante la follia sormontata dal berretto di giullare. 
Le due penne riunite da un nastro caricato dal 
motto : Arteit und Vergungen e delle lettere E. D. 
{Emil Doepler) del disegnatore. In alto le iniziali 
A.\1^drea^^ S.\ola'\, — Inc. in rame 48 X 39- Ese- 
guita nel 1901. 

SOLANGES Paolo (Milano). — Le iniziali P, S, in- 
trecciate in una cartella circondata da un motivo 
ornamentale. Nella parte superiore: Ex libris; nel- 
r inferiore : Paul Solanges. Sotto : Montalti [fece] 
li~\poo. — Incis. in zinco su carta gialla 48 X 34* 
Datata 1900. 

(Il T., n. a Parigi nel 1846, abita a Milano. Tra- 
dusse in francese i libretti del Falstaff^ del Mefi- 
sto/eie e il Daniele Cortis del Fogazzaro). 

SOLARO (Torino. 

1. Solaro Giambattista (?) — Come la vignetta n. 621. 
(Partito: Solaro e Roero). — Inc. in rame del Ta- 
sniere 132 X 95- Datata 17 14. 

2. Solaro di Villanova conte Giuseppe. — Come la 
vignetta n. 636. — Incis. in rame 62 X 86. Verso 

il 1775. 

3. Solaro Enrico di Monasterolo. — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr.: Conte Enrico Solaro Mo- 
nasterolo. 43 X 70- Verso il 1760. 

4. Eguale al n. 3, contorno tipogr. diverso. 

5. Solar[o] Casalgrosso Camilla. — A stampa in 6 ri- 
ghe, contorno tipogr.: Contessa Camilla Solar Ca- 
salgrosso nata Dati Della Somag Ha. 53X82. Verso 
il 1790. 

(Il T. del n. i pare fosse Giambattista di Frane. 
Em., investito del marchesato di Dogliani nel 1798, 
ed ebbe a sposa Leonora del co: Carlo Massimi- 
liano di Roero. 



Ex libris italiani 381 

Il T. del n. 2 fu alfiere del Regg. Aosta fanteria 
(1755); luogotenente (1764); capitano (1771); mag- 
giore (1774); governatore del principe di Carignano 
(1779) ecc. Sua figlia (unica) Eufrasia sposò il mar- 
chese Valperga di Masino. 

UT. del n. 3 figlio di Luigi Agostino (1793), 
sposò la co: Camilla Dati della Somaglia, titolare 
dell'ex 1. n. 4. La co: Camilla m. a Monasterolo 
nel 1824). 

SOMAGLIA ROSSANE (Piacenza). — A stampa in 
3 righe, contorno \\'^o%x.\ Rox saune a Sonialea Mi- 
nervae Placentinae Sospiti Reduci. — Su carta gialla 
48 X 80. Verso il 1780. 

(La T. co: Rossane della Somaglia, nata Laudi 
di Piacenza verso il 1758, fu letterata e tradusse 
Anacreonte, Platone, ecc. Godeva l'amicizia di Fo- 
scolo che r 8 febbraio 1801 a lei lesse il panegirico 
per Bonaparte). 

SOMMARIVA (Lodi). — Bandato d'argento e d'az- 
zurro. Lo scudo in una conchiglia stile Luigi XV, 
cimato dalla corona di conte. — Incisione in rame 
103 X 72. Verso il 1750. 

SOMMI PICENARDI (Cremona). 

1. Sommi Picenardi Guido. — Partito: nel i^ d'ar- 
gento alla fascia di rosso {Sommi) : nel 2^ d' ar- 
gento al lioncorno di rosso inalberato e scodato 
{Piceftardi) : al capo di Malta. Lo scudo, accollato 
alla croce di Malta, è cimato dalla corona di mar- 
chese ed attorniato dal collare dei SS. Maurizio e 
Lazzaro. A fianco dello scudo la leggenda: Ex 
libris E. Guidofiis De Surnmo Picenardi. Ord. Hier. 
M. Prior. Scaffale.... Palchetto.... — Inc. in legno 
63 X^ 129. Verso il 1880. 

2. Dello stesso. — A stampa in 5 righe, la sola leg- 
genda. 35 X ^i- Verso il 1880. 



382 Ex libris italiani 



3. Sommi Picenardi Girolamo. — Come il n. 2: Hie- 
ro7iymi invece di F. Guidonis. 35 X 61. Verso il 
1880. 
-- (La bibl. di loooo voi., manoscritti, ecc. si con- 
serva nel castello delle Torri dei Picenardi). 

SONSIS. — A stampa in i riga, contorno tipogr.: Ex 
Libris Joan. Sonsis. 12 X 47- Verso il 1770. 

SORBOLUNGHI Raimondo (Fossombrone e Pesaro). 

1. Come la vignetta n. 613. — Inc. in rame 78X56. 
Verso il 1750. 

2. Come la vignetta n. 631. — Inc. in rame 105X82. 

(Dalla raccolta Battistelli). 

SORMANI-GIUSSANI (Milano). — Partito di Sor- 
mani e Giussani. Il primo : spaccato: a) d'argento 
al leone d'azzurro coronato d'oro, sostenente colla 
branca destra un castello torricellato di due pezzi 
di rosso, ò) fasciato di verde e d'oro {Sormani). Il 
secondo: d'argento al mastio di rosso aperto del 
campo ed accostato da due treccie a tre capi sem- 
plici di capelli del primo [Giussani). Lo scudo ci- 
mato dalla corona di conte. Cimiero : sopra un elmo 
posto di profilo verso destra: il leone dello scudo. 
— Inc. in rame 55 X 42. Verso il 1840. 

SORMANNI BUSCA ARCONATI VISCONTI Luisa 
(Milano). — Come la vignetta n. 644. Sotto allo 
scudo il nome della titolare. — Incisione in zinco 
74 X 54- Verso il 1890. 

(La ricca biblioteca della T. trovasi a Castellazzo 
Arconate. Vi fanno parte libri illustrati del Durerò 
ed altri preziosi cimeli. A Milano la famiglia pos- 
siede il celebre medagliere del milanese Pietro 
Verri assieme ad altra ricca bibl. composta dalle 
successioni Andreani e Verri). 



Ex libris italiam 383 

SORTIS (De) Edoardo (Napoli). 

1. Vignetta: una lapide intrecciata con un nastro e 
con fiori che pendono da un ramo posto nella parte 
superiore. Nel nastro il motto: In sua simplicitate 
liberatus est de ore leonum. Nel campo della lapide : 
Ex libris Edvardi de Sortis. Sotto alla vignetta : 
P.,.. Z.... N..., — Lit. in rossiccio 39X40 (la vi- 
gnetta). Verso il 1890. 

2. Lapide con una ghirlanda di fiori. Nel campo della 
lapide: Ad usum D. Simplici M. C, 29 X 16. Verso 
il 1900. 

(Il T. n. a Napoli verso il 1861, si laureò in giu- 
risprudenza; si dilettò di belle arti, eseguendo di- 
versi lavori pregiati, tra cui un Orazio, fuso in 
bronzo, ed ora nel museo di S. Martino, donato 
dal prof. De Pilla, pel quale era stato eseguito. 
Verso il 1895 il T. si ritirò nel convento di Mon- 
tecassino, assumendo il nome di D. Simplicio. Pos- 
siede una ricca biblioteca con una notevole raccolta 
dantesca e libri patrii e monografie del Vesuvio). 

SOSSI Antonio. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Libri di Antonio Vitaliano Sossi. Lungo i 
lati del contorno, internamente: Yyieia Tr}£ yjvxrjg 
— QojTSQTO vyta^siv — larQeiovrcovjtaQcùv — nat ro 
lavQSveiv. 49 X 73- Verso il 1860. 

SPADA Giacomo Filippo (Faenza). — Inquartato in 
croce di S. Andrea: nel i^ e 4^ d'argento al leone 
di... ; nel 2^ e 3^ d'azzurro pieno; al capo d'azzurro 
caricato di tre gigli d' oro ordinati in fascia. Lo 
scudo, cimato da un elmo di profilo di tre quarti 
a sinistra, sormontato dalla corona di marchese, è 
accollato alla croce di Malta. A fianco dell' elmo : 
/ac. Ph. Spada. Sotto allo scudo un nastro con : 
Bonaccorsi Equ. Jerosolimitani. V. d. Guttvein sc.[ul- 
psit\ — Inc. in rame 62 X 46. Verso il 1730, 



384 Ex libris italiani 



SPANI Giustiniano Andrea (Segni). — Come la vi- 
gnetta n. 645. — Inc. in rame 66X55- Verso il 1790. 
(Il T. fu vescovo di Segni). 

SPECIALE Gregorio (Nicosia?). — Vignetta rappre- 
sentante la Giustizia (o l' Industria ?) seduta, tenente 
colla destra uno specchio e con la sinistra un mondo. 
Il piede destro appoggia sopra un volume. A fianco 
uno scudo: d'azzurro alla banda dello stesso bor- 
data d'argento ed accompagnata in capo da una 
stella di 8 raggi dello stesso. Lo scudo, in una car- 
tella Luigi XV, cimato dalla corona di nobile, è 
posato sul plinto di una colonna su cui leggesi : 
Gregorio Speciale. Nella parte anteriore della inci- 
sione la firma dell'incisore [Garofalo sculp.\ e sotto 
in un riquadro: Secundis ornafnentum Adversis per- 
fugium. — Inc. in rame 53 X 42. Verso il 1780. 

(Questo ex 1. viene attribuito a Gregorio Speciale, 
nato a Nicosia, abitante in Palermo, i cui libri dal 
Senato di Nicosia furono acquistati nel 1818, nel- 
l'intento di fondare una bibl. comunale. La bibl. 
del T. si componeva di 9579 volumi). 

SPEIRANI Giulio. — A stampa in 4 righe, contorno 
tipogr. : Opera N.... Bibiloteca di Giulio Speirani. 
Voi, N.... 29 X 44- Verso il 1860. 

(N. a Torino nel 1802, m. il 7 gennaio 1885, fu 
tipografo-editore di libri religiosi. La ditta, tutt'ora 
esistente, fu fondata nel 1830). 

SPELLO (Prov. di Perugia) - Minori Conventuali (Bi- 
blioteca dei). — A stampa in i sol riga: JSsl Bi- 
bliotecae S. Andreae Min. Con. Hy spelli. 4 X 78. 
Verso il 1770. 

SPERELLO AURELJ (Castel del Piano - Grosseto). 
— D'azzurro alla banda d' argento caricata di tre 



Ex libris italiani 385 



gigli di campo l'uno sopra l'altro lungo la banda 
ed accompagnata da due stelle d'oro. Lo scudo è 
posto in una cartella Luigi XV cimata dalla corona 
di marchese. Sotto, in un nastro : Del Co: Sperello 
Aurelj Per Cast: Del Piano. — Incisione in rame 
loi X 76. Verso il 1730. 

SPERONI DEGLI ALVAROTTI Arnaldo (Padova). 

— Come la vignetta n. 651. — Incisione in rame 
Si X 73- Verso il 1770. 

(Il T. n. a Padova nel 1728 ; vescovo di Adria 
(1766), ne ricostruì la cattedrale (1776) ; iniziò la 
fabbrica del Seminario di Rovigo ; fu monaco Cas- 
sinese. M. nel 1801. Il Tipaldo pubblicò nell'opera 
sua la biografia e la bibliografia del T. Fondò l'Ac- 
cademia degli animosi e dei ginnosofisti). 

SPINOLA Carlo (Roma). 

1. Come la vignetta n. 618. — Inc. in rame 108X90* 
Verso il 1740. 

2. Come il n. i ma 97 X 11 - 

3. Come il n. i ma 95 X 75- 

(Citato da B. e P. a p. 360). 

4. Simile al n. i, leggermente modificato nel disegno 
e nei caratteri (più grossi) della leggenda. — Inc. 
in rame 120 X 88. Verso il 1750. 

SPIRITI Gerolamo (Bologna). — In un contorno Luigi 
XVI è inciso: // Marchese D. Girolamo Spiriti. — 

— Inc. in rame 37 X 62. Verso il 1790. 

SPRETI (Ravenna). 

1. Spreti. — Simile alla vignetta n. 656 senza indica- 
zione del nome. — Inc. in rame del Curii 127X81- 
Verso il 1660. 

2. Spreti Sigismondo. — Armi come al n. i. Lo scudo 
è sormontato da un elmo di profilo per due terzi 

J. GlCLLI. 25 



386 Ex libris italiani 



a sinistra e cimato dalla corona di nobile. Sotto in 
un nastro : Sigismundus Comes Spreti Nat, 1732. — 
Inc. in rame 46 X 44- Datata 1732. 

(Il Bertarelli attribuisce questo ex 1. ad un membro 
della famiglia S. stabilitasi in Germania). 

3. Spreti Camillo. — Come la vignetta n. 665. — Inc. 
in rame 77 X 66. Verso il 1760. 

(Il T. n. a Ravenna nel 1743 da Giulio S. e Fau- 
stina Casali, fu creato cavaliere dell'ordine di Malta 
nel 1768. M. nel 1730. Fu storico insigne, e le sue 
opere furono elencate in un articolo biografico di 
Filippo Mordani (p. 248, voi. Ili) nel Tipaldo). 

4. Spreti Girolamo. — Come la vignetta n. 656. — 
Sotto la leggenda : Ex libris Hieronhni Spreti. — 
Inc. in rame 78 X 46. Verso il 1680. Ma ristampata 
nel 1905 a Genova col vecchio rame. 

(In occasione dell'acquisto fatto dal Comune, per 
la Bibl. civica di Ravenna, della bibl. della fami- 
glia Spreti venne stampata la : Relazione di Teodo- 
rico Landoìii intorno ai libri specialmente mano- 
scritti appartenenti alla nobile famiglia Spreti^ ecc. 
Bologna, Tip. Monti 1875) (v. B. e P. pag. 361). 

STAMPA DI SONCINO (Milano). 

I. Stampa di Soncino Massimiliano Giuseppe. — In- 
quartato : nel i^ e 4^ d' oro all' aquila spiegata di 
nero coronata del campo, nel 2^ e 3^ partito di nero 
e d' argento al castello d' oro torricellato di due 
pezzi attraversante. Sul tutto: d'azzurro ad un al- 
bero di verde terrazzato dello stesso, avente ai piedi 
un cane d'argento. Cimiero, sopra una corona di 
marchese : un uomo uscente vestito di un abito di 
rosso aperto sul petto e bordato di armellini, cuf- 
fiato di un berretto albanese di rosso rimboccato 
d'oro, tenendo colla destra una clava (d'oro) ornata 
di punte d' argento ed un nastro con : Specimen 



Ex libris italiani 387 

virtutis avitae. Lo scudo in una cartella barocca 
accollata alla croce di Malta ed a trofei di bandiere, 
tamburi e cannoni. Senza indicazione del nome 
del T. — Inc. in rame 117 X 75- Verso il 1730. 
2. Stampa di Soncino .... — Arma, corona, cimiero 
e motto come al n. i. Lo scudo in una cartella 
Luigi XV. — Inc. in rame 88X68. Verso il 1770. 
(Il march. Massimil. Giuseppe fu decurione di 
Milano e maestro di campo della milizia. Creato 
cav. di Malta nel 1727. Nel 1751 succedette negli 
averi e nei titoli di Carlo Stampa maresciallo e mi- 
nistro plenipotenziario Cesareo). 

STAMPA Giuseppe. — In due ovali in i riga: AvvJ<^ 
Dj^ Gius.^ Stanga. — Inc. in rame 39 X 74- Verso 
il . . . 

(Falso eseguito a Genova nel 1905). 

STANGA Giorgio (Milano). — A stampa in 3 righe: 
Ex Libris J. C. C. Marchionis Joafinis Georgii 
Stanga, io X S^. Verso il 1769. 

STELLA Carlo. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
Carlo Stella, Libreria.... Casella.... N.... 37 X 4^. 
Verso il 1840. 

STIBBERT Frederik (Firenze). 

1. Come la vignetta n. 624. — Inc. in rame rotonda 
diam. mm. 71. Verso il 1870. 

2. Armi come nel precedente. Sotto allo stemma in 
un nastro il motto: Per ardua ad astra; ^ sotto a 
questo il nome del titolare. — Inc. in rame 64X47- 
Verso il 1870. 

3. Armi e cimiero simili al n. i. — Ricca ine. in rame 
rettangolare di Sherdone 96 X 66. Verso il 1880. 

4. Armi come al n. i racchiuse in un ornato gotico. 
In alto ripetuta la data 1870; sotto allo stemma in 



388 Ex libris italiani 



un nastro in mezzo a due draghi il motto : Per 
ardua ad astra. Appese a una mensola: una me- 
daglia al valore fnilitare ; una con 1866 (campagna 
contro l'Austria) e in mezzo la croce dei SS. Mau- 
rizio e Lazzaro. — Inc. in rame di Livy, su disegno 
del titolare 242 X i50- Datata 1870. Vignetta n. 640. 

(Il T. inglese di origine e di nazionalità, italiano 
di elezione, fu gentiluomo nel vero significato della 
parola. Sua sorella Sofronia andò sposa al conte 
Alessio Pandolfini di Firenze. Il T. visse nei pressi 
di questa città in una villa signorile, da lui trasfor- 
mata in un museo ammirevole e prezioso per avervi 
raccolto armi pregevoli antiche, pitture e libri. Alla 
sua morte avvenuta nel 1904, la villa Stibbert con 
le raccolte tutte furono legate dal munifico signore 
alla città di Firenze. Lo Stibbert fu pure ardente 
patriotta e per la indipendenza dell' Italia, lui in- 
glese, combattè le guerre dal 1859 al 1866, conqui- 
standosi sul campo di battaglia la medaglia al va- 
lore militare. Taluni mesi avanti la morte lo Stib- 
bert fu ritratto dal pittore E. Gelli). 

STOPPANI Gianfrancesco (Milano). 

1. D'azzurro al leone d'oro accompagnato in capo da 
due corone all'antica dello stesso, alla bordura com- 
posta di rosso e d'argento; al capo d'oro caricato 
d'un'aquila coronata di nero. Lo scudo è posto in 
una cartella barocca accollata alla croce trifogliata 
d'argento e sormontata dal cappello nero di pre- 
lato, con tre ordini nappe, i. 2. 3. — Inc. in rame 
86 X 77. Verso il 1750. 

2. Come il precedente, ma il cappello è verde invece 
di nero. — Inc. in rame 145 X 131- Verso il 1765. 

(N. a Milano nel 1695, succedette a Marcello Fe- 
derico Laute della Rovere (1765) nella sede vesco- 
vile di Velletri. Benedetto XIV lo creò cardinale 
nel 1753. M. a Roma nel 1774). 



Ex libris italiani 389 

STRAMBI Pietro Paolo. — Come la vignetta n. 628. 
— Inc. in rame 68 X 59- Verso il 1780. 

STRATTA (Barone). — Come la vignetta n. 660. — 
Inc. in rame 50 X 47- Verso il 1850. 

STRIGELLI F. M. (Firenze). — A stampa in 2 righe: 
Ad usuni Fr. M. F. 31. Strige Ili Pr, Gen, Ord, 
Servar. B. M. F. 8 X 44- Verso il 1840. 

SUARDI (Bergamo). 

1. Suardi Antonia. — Come la vignetta n. 622. — 

Inc. in zinco 97 X 66- Verso il 1900. 

2. Suardi Guido. — In una cartella, legata da nastri 
stilizzati, il nome: Guidino Suardi. — Inc. tonda 
in zinco, diam. mm. 40. Eseguita nel 1901. 

3. Dello stesso. — Come al n. 2, diam. mm. 30. 

4. Suardi Gian Ruggero. — Come al n. 2, disegno 
diverso: Gian Ruggero Suardi. — Incis. tonda in 
zinco, diam. mm. 40. Eseguita nel 1901. 

5. Dello stesso. — Come al n. 4, diam. mm. 30. 

6. Suardi ... — Di rosso al leone rampante di.... al 
capo cucito dell' Impero. Lo scudo è accollato ad 
un fondo raggiante circondato da una corona d'al- 
loro. — Inc. in zinco 46 X 4i- Eseguita nel 1901. 

SUARDO LAMBERTI Francesco. — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr.: Del Dottor Francesco Suardo 
Lamberti. N.... 40 X 83. Verso il 1810. 

SUPERGA (Torino) - Biblioteca della Reale Congre- 
gazione. — Come la vignetta n. 623. — Incis. in 
rame 69 X 62. Verso il 1750. 

(La bibl. di Superga, iniziata nel 1731, alla fine 
del settecento contava 7000 volumi dispersi nel 1801 
dalla invasione francese, e ricuperati in gran parte 
nel 1818). 



390 Ex libris italiani 



SVAJER Amedeo (Venezia). 

1. Arme ; come la vignetta n. 666. Lo scudo in una 
cartella barocca, circondata da una larga inquadra- 
tura. — Inc. in rame 58 X 43- Verso il 1770. 

2. Arme come nella vignetta n. 646. Lo scudo tra due 
rami d'alloro e di palma riuniti sotto alla punta da 
un nastro coli' iscrizione : Ex libris Amedei Svajer. 
— Inc. in rame 72 X 60. 

3. Arme come nella vignetta n. 646. Lo scudo circon- 
dato da ornati barocchi e sotto ad esso l'iscrizione: 
Ex libris A^nedei Svajer. — Inc. in rame 70 X 57- 

4. Come al n. 3, ornati diversi e senza indicazione del 
titolare. 

5. Come il n. 3.. Rame ritoccato. 

6. Come il n. 3. Rame rifatto con lievi varianti. 

7. Arme come nei precedenti. Lo scudo, racchiuso in 
un ovale o appoggiato sopra a una lapide su cui: 
Ex libris Amedei Svajer^ è circondato a destra dagli 
emblemi delle arti ed a sinistra da quelli del com- 
mercio. — Inc. in rame 97 X 191- 

(Il T. n. ad Augusta, visse lungamente a Ve- 
nezia, ove esercitò la mercatura. Raccolse una bibl. 
cospicua, che alla sua morte (1792Ì fu dispersa dagli 
eredi. Della parte acquistata dal Governo Veneto 
per la Marciana (1793) esiste un catalogo dell'abate 
Morelli ; del rimanente esiste pure un catalogo (oggi 
assai raro): Catalogo di libreria posta hi vendita in 
Venezia ne IP anno 1794. La bibl. Svajer è ricordata 
anche dal La Lande nel Voyage e7i Italie, voi. VII, 
p. 68). 

SYLOS Carmine. — A stampa in 3 righe : Ad usufn 
Equitis Carmini Sylos Ordinis Hierosolymitani Ex 
Bibliotheca Domtis Sylos. 17 X 4^- Verso il 1670. 

TALENTI Bartolomeo Antonio (Lucca). — Vignetta 
incisa dal Nerici rappresentante un drappo frangiato 



Ex libris italiani 391 

appeso a due pilastri; sostenuto in alto da un an- 
giolo, mentre altro riposa in basso. La Fama seduta 
a sinistra indica con la mano manca il drappo sul 
quale si legge : Bartolo Antonio Talenti. — Incis. 
in rame 70 — 90. Verso il 1790. 

TALENTI Pietro. — A stampa in 3 righe, contorno 
\ipogr.: Ex Libris Canonici Theo logi P etri Taleìito. 
22 X 40- Verso il 1820. 

TAMBURINI D. C. (Milano). — In una cornice for- 
mata da un doppio ovale un libro aperto su cui si 
legge: Hic Hoc. Sulla cornice la leggenda: Ex 
Libris D. C. Tamburini. 

(Il T., medico assai stimato di Milano, possiede 
una cospicua raccolta di libri di medicina e lette- 
ratura). 

TANZI Angelo Maria v. Milano (n. 6) S. Dionigi (Con- 
vento di). 

TANZY (De) Antonio (Milano). 

1. Come la vignetta n. 687. — Inc. in rame di Mer- 
coli 138 X 93 (lo stemma). Verso il 1790. 

2. Come la vignetta n. 692. — Inc. in rame del Mer- 
coli 113 X 75. Verso il 1790. 

3. Come la vignetta n. 668. — Inc. in rame del Mer- 
coli 84 X 68. Verso il 1787. 

(Il T., milanese, tenne sotto Maria Teresa l'uf- 
ficio di Corriere Maggiore. Creato nobile della 
Lombardia austriaca nel 1768, ebbe il titolo di conte 
da Giuseppe II nel 1787). 

TAPARELLI (Torino). 

I. Taparelli ... — Come la vignetta n. 680. — Inc. 
in rame 96 X 53* Verso il 1760. 

(Di questo ex libris se ne trovano in numero ri- 
stampe fatte nel 1896 a Torino col vecchio rame). 



392 Ex libris italiani 

2. Taparelli Roberto. — Come la vignetta n. 690. — 
Inc. in rame 77 X 65. Verso il 1770. 

(Il T. investito della contea di Legnano (1728) e 
di quella d'Azeglio (1782), eretta in marchesato nel 
1788. Occupò varie alte cariche presso il Re di 
Sardegna. Fu nonno di Massimo d'Azeglio). 

3. Taparelli Massimo, marchese d'Azeglio. — Armi 
come al n. 2. Accollate alle iniziali A. T. intrec- 
ciate e cimate dalla corona di marchese. Sotto allo 
scudo in 4 righe: Biblioteca di Massimo d^ Azeglio. 
JV.... — Inc. in legno 50 X 44- Verso il 1840. 

(N. a Torino il 2 ottobre 1798. Pittore, letterato, 
uomo politico. M. a Torino il 15 gennaio i^ 



TARCHETTI Antonio Giuseppe. — A stampa in 3 
righe, contorno tipogr.: Ex libris Anton. Jos. Tar- 
chetti Oblati. 20 X 69. Verso il 1820. 

TARGIONI Giuseppe (Prato - Toscana). — A stampa 
in 2 righe, contorno tipogr.: Can.o Giuseppe Tar- 
gioni di Prato. 32 X 58. Verso il 1850. 

(N. nel 1807; vescovo di Volterra (1857), m. nel 
1873 e gli succedette nella sede vescovile Mons. 
Giuseppe Gelli). 

TASSONI Gustavo. 

1. Come la vignetta n. 701. — Inc. in rame 65X47- 
Verso il 1900. 

2. Come il n. i, ma 107 X 1^- 

TATA Domenico (Napoli). — Come la vignetta n. 679. 
— Inc. in rame in colore rossiccio 83 X 59- Verso 
il 1770. 

(Il T. fu abate e scrisse una Memoria sulle acque; 
Lettere sul monte Vulture (Napoli 1778) ed altre 
memorie di erudizione varia). 



Ex libris italiani 393 

TELFENER (Firenze e Roma). 

1. Come la vignetta n. 677. — Inc. in rame 90 X 5i- 
Verso il 1880. 

2. Come al n. i, su carta gialla. 

(Il T. russo (?) di origine, si occupò con varia 
fortuna di affari edilizi. Mise alla moda la stazione 
estiva di Vallombrosa (presso Firenze; e morì in 
Roma verso il 1890). 

TERNENGO DI TRONZANO (Piemonte). — D'oro 
alla testa e collo reciso di capra di.... Lo scudo è 
cimato da un elmo di profilo verso destra ed or- 
nato di lambrecchini. Sotto allo stemma in 2 righe: 
Ex libris Familiae Ternengo a Tronsano. — Inc. 
in rame 63X45- Verso il 1830. 

TERRACHINI Pier Giacinto e Giuseppe Maria. — 
Vignetta: ai piedi di una lapide sulla quale si legge: 
Pier Giacinto e Gius,^ Maria Ter r achini ^ L. Rados 
f.\ecit\ è accasciata la Fama con gli attributi del- 
l'abbondanza, della fortuna, ecc. — Inc. in rame 
83 X 63. Verso il 1790. 

TERRES Domenico (Napoli). 

1. Vignetta: un'aquila tiene distesa la pelle di un 
leone, sulla quale la leggenda: Domenico Terres 
Negoziante di Libri. Napoli, Sotto il quale un leone 
accasciato su alcuni ex libris, con attributi e rami 
di quercia. — Inc. in rame 83 X 75- Verso il 1850. 

2. Come la vignetta n. 696. — Inc. in rame 81 X 74- 
Verso il 1840. 

TERZI (Bergamo). 

1. Come la vignetta n. 702. — Inc. in legno 55X61. 
Verso il 1780. 

2. Come al n. i. Lo scudo è inquadrato in un fregio 
tipogr.; a sinistra: Bib. Tertiac N.,., — Incis. in 
legno 74 X 70. 



394 Ex libris italiani 



3. A stampa in 4 righe, contorno tipogr. : Biblioteca 

Terzi. Scanz Cane,... Fila.... N.... 39 X 61. 

4. Come la vignetta n. 683. — Inc. in legno 70X^3. 
Verso il 1780. 

TESINI Gerolamo (Roma?). 

1. Medaglia avente nel campo: Ex Biblioteca R. P. D. 
Tesini. Nel contorno : Curae sed deliciae. La me- 
daglia cimata dal cappello d' azzurro (in luogo di 
verde) di vescovo con tre ordini di nappe i. 2. 3. 
è posta sopra uno scudetto per la segnatura del 
volume. — Inc. in rame 79 X 68. Verso il 1820. 

2. Eguale al precedente 68 X 51 • Verso il 1820. 

(Riproduce l'ex libris di R. Mecenate). 

(Il T., giureconsulto, ebbe cariche governative 
da Pio VI. Inviato a reprimere i moti di Ronci- 
glione e di Monte Compatri ebbe a compagno nel- 
l'ufficio Raffaele Mecenate), (v. al Mecenate): 

TESTA Vittorio (Piemonte). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex leg. D. Victoris Testa. Theol. 
Colt. 17 X 38- Verso il 1850. 

TETTONI (Romagnano - Novara). 

1, Tettoni Lorenzo Maria. — Fasciato d' azzurro e 
d'oro al capo d'oro caricato di un' aquila spiegata 
di nero coronata del campo. Lo scudo, in una car- 
tella barocca, è accollato a un ramo di palma e a 
uno d'alloro. Sotto allo scudo : Laurentii Mariae 
Tettoni Conci Or din. Novariensis. — Inc. in rame 
40 X 36. Verso il 1820. Come la vignetta n. 698. 

2. Dello stesso. — Arma eguale alla precedente ma 
disegnata all' inverso. Sotto, in due righe orizzon- 
tali, invece di curve, là leggenda. — Inc. in rame 
42 X 50. Verso il 1830. 

(Il T. dei n. I e 2 n. a Romagnano Sesia e fu 
erudito cultore della lingua latina. Compose una 



Ex libris italiani 395 



ricca pinacoteca (ora dispersa) nella quale abbon- 
davano tele di Gand, Ferrari e del Procaccini. Il 
T. m. verso il 1840). 
3. Tettoni Carlo. — Come al n. i, ma con Caroli Tel- 
toni philosophiae et inedicinae Doctoris. — Inc. in 
rame 40 X 4^. Verso il 1830. 

(Nel Teatro Araldico del Tettoni del 1848 è ri- 
cordato come vivente il T. di questo ex 1.). 

THIBET (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 699. — Inc. in legno 79 X 68 
(la parte incisa). Verso il 1860. 

2. Arme come nel i^ quarto del n. i, senza contorno 
e senza cimiero. Vignetta n. 705. — Inc. in legno 
48 X 37- Verso il 1860. 

(Il T. fu monsignore della Metropol. di Napoli. 
La sua bibl. fu dispersa nel 1899 a Roma). 

THOMAS Antonio (Venezia). — Come la vignetta 
n. 681. — Litogr. 104X65. Verso il 1860. 

(La bibl. composta di circa 4 mila voi. fu acqui- 
stata dal Vergani di Milano nel 1880). 

TIDONI. — Come la vignetta n. 688. — Inc. in rame 
55 X 45- Verso il 1790. 

TIEPOLO Lorenzo (Venezia). 

1. Come la vignetta n; 714. — Inc. in rame 88X59- 
Verso il 1730. 

2. Come la vignetta n. 672. — Inc. in rame 111X67. 
Verso il 1730. 

(Il T. fu ambasciatore in Francia nel 1702, e nel 
1703 alla Corte di Vienna; nel 1710 presso Cle- 
mente XI. Nel 1712 fu eletto procuratore di S. Marco. 
Nel 1736 fu nominato bibliotecario di S. Marco. 
Morì nel 1742). 



396 Ex libris italiani 



TIGNOSO V. Del Tignoso. \ 

TIVOLI V. Poggiomirteto. , 

\ 
\ 

TOBLER Federico (Novara). — Una cornice in stile i 

moderno a rami, fiori e foglie, un paesaggio mon- \ 
lagnoso. Sulla vetta di un monte un'ara da cui si 
sprigionano fiamme e fumo il quale invade tutto 
l'orizzonte. In una targa tenuta da nastri: a sinistra 
lo stemma (d'oro al palo d' azzurro caricato di 3 \ 
stelle d'asgento) a destra del quale: Ex libris Fé- : 
derico Tobler. — Inc. in zinco su disegno di Ugo ''\ 
Mazzolari 95 X 74- Datata 1906. 

(Il T. è direttore della Manifattura (di cotoni) \ 
Tosi, e raccoglie libri di storia). 1 

TOBLER F. A. (Zurigo). — Vignetta .... pure del : 
Mazzolari. — Inc. in zinco .... eseguita nel 1906. : 

(Il Mazzolari, apprezzato pittore lombardo, nato i 
a Cremona nel 1873, ha pure disegnato gli ex libris j 
seguenti (che non ho potuto citare perchè non mi j 
è stato possibile procurarmi l'esemplare), e cioè pel ! 
dott. Azeglio Filippini, sig.na Camilla Camozzi,. 
avv. Giuseppe Erculiani, cav. Luigi Scandola). 

TOCCO (Di) Leonardo (Napoli). i 

1. Come la vignetta n. 704. — Inc. in rame 78 X 68. : 
Verso il 1800. '■' 

2. Il nome inciso in corsivo : Le Chevalier L, Tocco. \ 

— Inc. in rame 8 X 5i- Verso il 1800. ^ 

3. Come al n. 2, ma 8 X 52. • 

4. Come al n, 2, ma io X 7^. 

5. In I riga, carattere tondo: Le Chevalier Tocco. — ; 

Inc. in rame 3 X 49- Verso il 1820. ; 

6. In I riga: Le Chevalier Tocco in carattere corsivo. ; 

— Inc. in rame 8 X 5o- Verso il 1820. | 



Ex libris itali aiti 397 

7. Il nome inciso in 2 righe: Le of tardo di Tocco Mon- 
mileto. — Inc. in rame 21 — 51. Verso il 1800. 

(Il T. era gentiluomo di camera di Ferdinando IV 
delle Due Sicilie nel 1800). 

TODESCHINI Paolo. — A stampa in 2 righe, con- 
torno tipogr.: Ex Libris Pauli Todeschiìii. 29 X 62. 
Verso il 1780. 

TOESCA G. e F. (Roma). ~ Come la vignetta n. 684. 
— Inc. in zinco di Joanot 76 X 47- Verso il 1900. 

TOLOMEI-GUCCI (Firenze - Siena). 

1. Come la vignetta n. 676, unita ad alta corona for- 
mata di pampini e grappoli d'uva, nel mezzo della 
quale un grappolo d' uva al naturale fogliato di 
verde, caricato di un nastro col motto : Quae tegit 
ornai. Il disegno è posto in una corona ovale di 
foglie di vite. — Incisione in rame su carta verde 

.47 X 39- Verso il 1780. 

2. Come il n. i. 59 X 49- 

3. Come il n. i, su carta azzurra. 

TONELLI Pellegrino. — A stampa in 2 righe: D. 
Pellegrino Tonelli Di Caste Innovo in Garfagna7ia, 
13 X 74* Verso il 1770. 

TONERINIS (De) Michele (Firenze). ~ A stam.pa in 
4 righe, contorno tipogr.: Ex Libris Michaelis de 
Tonerinis Not. (2f Causidici Fiorentini Anno 1752. 
36 X 59- Datata 1752. 

TONTOLI Andrea (Napoli). 

1. Come la vignetta n. 689. — Inc. in rame 80 X 58. 
Verso il 1780. 

2. Come il n. i, in colore verde. 

3. Come il n. i, in colore rosso. 



398 Ex libris italiani 



TOPIN Ippolito (Livorno). — In un ovale ornato di 
palme disposte in croce di S. Andrea, tenute da 
un nastro da cui pende la croce di...., cimato da 
un elmo di fronte con lambrecchini, fiancheggiato 
da simboli di chimica e di farmacia, l'arma: d'ar- 
gento al pino di.... sradicato di.... Neil' ovale la 
leggenda: Scientiae et virtute e la data 1720. — 
Litogr. 184X125. Verso il 1860. 

(Il T. prof, di lingua francese a Livorno, tradusse 
in francese alcuni canti della Divina Commedia 
stampati a Firenze nel 1857; e Diversités litterai- 
res ecc. stampate a Livorno dal Meucci tra il 1872 
e il 1877). 

TOPPIA Giov. Francesco (Vigevano). ~ Come la vi- 
gnetta n. 691. — Inc. in legno 49 X 91 • Verso il 
1820. 

(La maggior parte di questi ex libris portano il 
nome del T., vescovo di Vigevano, e la data (dal 
1820 al 1825) a penna). 

TORELLA V. Caracciolo. 

TORELLI-VIOLLIER Eugenio (Napoli e Milano). — 
Vignetta : una figura femminile inalza le braccia 
avanti a un sole nascente. In alto, in un nastro : 
E.\ugenid\ T.\orelli\ V.\ioller\, Ex Libris. Sotto, 
pure in un nastro : La vita è breve e nostra voglia 
è lunga, — Inc. in rame 78 X 5i* Verso il 1890. 

(N. a Napoli nel 1842. Nel 1860 seguì Garibaldi; 
più tardi entrò nel giornalismo sotto gli auspici di 
Dumas (padre) ; nel 1865 si fissò a Milano ove nel 
1876 fondò il Corriere della Sera. Morì nell'aprile 
1901 ; parte de' suoi libri per suo volere passarono 
agli amici e parte del suo cospicuo patrimonio alla 
fondazione di un sanatorio popolare per i tuberco- 
lotici;. 



Ex libris italiani 399 



TORINO (Istituti della città). 

1. Biblioteca Universitaria (ora Nazionale). — Come la 
vignetta n. 682. — Inc. in legno 56 X 56. Verso 
il 1750. 

2. Eguale al n. i. — Incis. in legno 58 X 52. Verso 

il 1750- 

3. Eguale al n. i. — Incis. in legno, in oro 88X7o- 
Verso il 1750. 

4. Simile al n. i. Modificazioni nelle iniziali intrec- 
ciate. — Inc. in legno 59 X 52. Verso il 1760. 

5. Eguale al n. 4. 90 X 7o- Verso il 1760. 

6. Eguale al n. 4, in oro. 
6. Eguale al n. 5, in oro. 

8. Simile al n. i. — Inc. in legno 49X43- Verso il 1770. 

9. Simile al n. 2. 78 X 59- Verso il 1770. 

10. Simile al n. i. 46 X 42. Verso il 1770. 

11. Simile al n. i, cartella modificata. 47 X 3^. 

12. Come il n. 11, con le iniziali cambiate. 47 X 36. 

13. Simile al n. i. 38 X 4i- Verso il 1770. 

14. Simile al n. I, cartella e stemma modificati. 38X30. 
Verso il 1775. 

15. Simile al n. 4. 90 X 69. Verso il 1775. 

16. (Invasione fì-ancese). Come la vignetta 675. — Inc. 
in rame 65 X 4^. Verso il 1797. 

17. Eguale al n. 16. 'j'] X 66. 

18-23. I^^ ui^ rettangolo, ornato variamente, a stampa, 
lo stemma sabaudo, diversamente ornato, con al- 
l' ingiro : Biblioteca della R. Università di Torifio. 
Ver^o il 1810. (Sei varietà). 

24-34. Simile ai precedenti ; in un nastro : Biblioteca 
Nazionale di Torino. Dieci varietà, dal 1850 al 1890. 

25. Come la vignetta n. 674. — Fotoincisione su di- 
segno di Bistolfi 84 X 65. 

(Questo ex libris fu applicato ai volumi donati 
dai soci della Società Bibliografica italiana alla Bi- 



400 Ex libris italiani 

blioteca di Torino, dopo il disastroso incendio del 
26 gennaio 1904). 

36. Biblioteca Civica. — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: Bibliot.^ Civica di Torino, C... S.... P.... 
N.... In alto nel fregio: una testa di toro (emblema 
della città). 62 X 62. Verso il 1890. 

37. Della stessa. — A stampa in 7 righe, contorno 
tipogr.: Biblioteca Civica Torino 18,.., C... S.... 
P.... N.... In alto nel fregio lo stemma di Torino. 
66 X 49- Verso il 1890. 

38. Della stessa. — A stampa in 5 righe, contorno 
tipogr.: Anno 1881. Biblioteca Civica Torino. Le- 
gato del Cav. Passone Gio. Gitiseppe, N.... In alto 
nel fregio lo stemma di Torino. 48X73- Datata i88t. 

39. Della stessa. — Come al n. 6. 57 X 36. Verso 
il 1881. 

40. Della stessa. — Contorno come al n. 6. A stampa 
in 3 righe: Bibliot.^ Civica di Torino. Lascito Ci- 
brario j8ji. 34 X 55- Datata 1871. 

41. Reale Accademia delle Scienze. — A stampa in 
3 righe, contorno tipogr.: Académie des Sciences de 

Turin. 72 X 72. Verso il 1760. 

42. Della stessa. — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: 
De P Académie Roy ale des Sciences de Turin, 74X^0. 
Verso il 1785. 

43. Della stessa. — A stampa, in un contorno tipogr., 
lo stemma di Casa Savoja circondato dall'iscrizione ; 
Reale Accademia delle Scienze di Torino, Sotto un 
riquadro per la segnatura. 72 X 56. Verso il 1870. 
V. vignetta n. 700. 

44. Reale Accademia d'Agricoltura. — A stampa in 
5 righe, contorno tipogr.: Accademia Reale d' Agri- 
coltura di Torino. 65 X 57- Verso il 1830. 

45. Della stessa. — Come il n. 44 con fregio diverso 

56 X 44. 



Ex libris italiani 401 

46. Società degli Unanimi. — A stampa in 5 righe, 
contorno tipogr.: Ex dono,... Sodi.,.. Bibliotecae 
Hunanimimn Societatis 179... 47 X 68. Datata 179... 

(Quella posseduta dall' A. ha la data 1790). 

47. Della stessa. — A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: 
Biblioteca della Società degli Unanimi. Dono del 
Socio... (Casalis, scritto a penna) Bibliotecario . 179... 
61 X 81. Datata 1792. 

48. Della stessa. — Come al n. 19, con 1' aggiunta : 
T.o Carlo Casalis Bibliotecario. 65X^2. Datata 1793. 

49. Reale Deputazione di Storia Patria. — Di rosso 
alla croce d'argento di Savoja. Lo scudo, sormontato 
dalla corona reale, è circondato da un nastro che 
si intreccia colle iniziali S. P. AH' ingiro : R. De- 
putazione di Storia Patria e sotto un riquadro per 
la segnatura. — Composiz. tipogr. in nero e rosso 
64 X 45- Verso il 1890. 

50. Della stessa. — Come al n. 49, nel riquadro per 
la segnatura si legge : Dono di Antonio Manno. 

51. Amministrazione centrale delle R. Zecche. — Di 
rosso alla croce d'argento (Savoja). Lo scudo cir- 
condato dal collare della SS. Annunziata, è sor- 
montato dalla corona Reale ed accollato ad un 
trofeo di bandiere. In giro in un nastro: Ammini- 
strazione Centrale delle R.« Zecche. — Lit. 95 X 80. 
Verso il 1860. 

52. Regio Archivio di Stato. — Di rosso alla croce 
d'argento (Savoja). Lo scudo, accollato a due rami 
d' alloro, è cimato dalla corona reale, circondato 
dal collare della SS. Annunziata ed affiancato dalle 
maiuscole R, A. Il tutto sopra una lapide per la 
segnatura dei voi. — Inc. in legno 52 X 65. Verso 
il 1870. 

53. Regio Museo di Zoologia e Anatomia. — A stampa 
in 7 righe, cont. tipogr.: R.<^ Museo di Zoologia e 
J. Gelli. 26 



402 Ex libris italiani 



di Anatomia comparata di Torino. N. di Cat... Ind. 
N.... 63 X 48. Verso il 1890. 

54. Osservatorio Astronomico. — A stampa, contorno 
tipogr. In alto le armi di Savoja ; sotto in 3 righe : 
Osservatorio Astronomico della Regia Università di 
Torino, 63 X 45* Verso il 1890. 

55. Circolo Filologico. — A stampa in 8 righe, cont. 
tipogr.: Circolo Filologico di Torino. Biblioteca^ Se- 
zione Maschile. N. d'entrata.... Posizione.... Scaff... 
N.... — Su carta gialla 55X40- Verso il 1890. 

56. Dello stesso. — Come il n. 55, su carta azzurra, 
e colla variante : Biblioteca Sezione Fenttninile. 

57. Carmelitani. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Ex Biblioth. Carmeliiar. Taurini. 50 X 57- Verso 
il 1750. 

58. Minori Conventuali. — L^ostia raggiante col motto: 
Charitas, circondata da un nastro sul quale : Ex 
Bibliot. PP. MM. Tau. — Inc. in legno 34X49- 
Verso il 1760. 

59. Dello stesso. — Lo stesso, 53 X 82. 

60. Convento di S. Domenico. — D'argento incappato 
di nero. L'argento caricato di un globo imperiale 
centrato e crociato di.... sinistrato d'un cane cor- 
rente di.... tenente nella bocca un bastone (?) di.... 
Il nero : caricato di una stella d' argento ; ad un 
ramo di giglio di verde fiorito d' argento ed un 
ramo di palma di verde, passati in croce di S. An- 
drea ed attraversanti sulla partizione. Lo scudo è 
cimato dalla corona di duca [Ordine dei Dometii- 
cani). In un nastro, superiormente, la leggenda : 
Biblioth. S. Domi?i. Taurini. Sotto allo scudo una 
cartella per la segnatura dei volumi. — Incis. in 
rame 43 X 37- Verso il 1780. 

61. Minori Riformati di S. Maria degli Angeli. — A 
stampa in 4 righe, contorno tipogr. : Ex Biblioth. 



Ex libris italiani 403 

FF. Min. Reforni. S. M, Angel. Taurini. 27X38. 
Verso il 1830. 

(Di questo ex libris esistono non meno di sei 
esemplari di varie misure e di contorni diversi). 

62. Minori Riformati di S. Lazzaro. — A stampa in 
4 righe, cont. tipogr.: Ex Bibl. Min. Ref. S. La- 
zari Taurini. 36 X 50- Verso il 1830. 

63. Collegio dei SS. Martiri. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Coli. Taur. Soc. Jesu ad SS. Marty- 
rum. Addici. Bibl. Domestic. 31 X 52. Verso il 1840. 

64. Collegio di S. Francesco da Paola. — A stampa 
in 3 righe, cont. tipogr.: Coli. S. Frane, a Paula 
Taur in. So eie t. Jesu, Calai. inseripL... 55 X 77- 
Verso il 1840. 

65. Collegio dei Nobili. — Come la vignetta n. 697. 
— Inc. in legno 57 X 43- Verso il 1770. 

66. Dello stesso. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Coli. Nobil. B . V. De Carvi. Taurin. Soeiet. Jesu. 
Calai, inscripl. 55 X 1^* Verso il 1840. 

67. Congregazione degli Oblati. — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Bibliotheea Congregationis Obla- 
toruvi B. M. F. 30 X 50* Verso il 1820. 

68. Minori Osservanti di S. Tommaso. — Sigilliforme 
rotondo ad olio in un doppio circolo : Biblioth. 
Mifi. Obs. S. Thomae. Taurini. Nel campo lo stemma 
di S. Francesco. — Diam. mm. 34. Verso il 1820. 

69. Collegio Civico. — A stampa in 6 righe, contorno 
tipogr.: Collège de la Ville de Turin. Accessit de- 
cerne à M.... élève de.... à l'epoque de r examefi 
d^auùt 181.... 69X102. Datata i8i[i]. 

70. Regio Laboratorio Chimico. — Di rosso alla croce 
d'argento. Lo scudo è posto in cuore all'aquila di 
Savoja afferrante cogli artigli un nastro sul quale: 
Regio Laboratorio Chimico. — Inc. in rame 62X42. 
Verso il 1790. 



404 Ex libris italiani 



(Venne fondato verso il 1752 nel R. Arsenale, in 
ajuto della scuola di mineralogia fondata in quel- 
l'anno). 

71. Reale Collegio delle Provincie. — Inquartato: nel 
i^ d' argento alla croce di rosso accantonata da 
quattro teste di moro di nero attortigliate del campo 
{Sardegna)', nel 2^ d'argento alla croce potenziata 
d'oro accompagnata da quattro crocette dello stesso 
[Gerusalemme)', nel 3*^ di nero al leone d'argento 
armato e lampanato di rosso {Aosta) ; nel 4^ d' ar- 
gento al capo di rosso (Monferrato) ; sopra il tutto 
uno scudetto d'argento all'aquila spiegata di nero 
coronata dello stesso {Savoja antica) e sopra il tutto 
del tutto, in cuore all'aquila, uno scudetto di rosso 
alla croce d'argento {Savoja moderna). Lo scudo è 
posto in una cartella barocca sormontata dalla co- 
rona reale. Sotto, in un nastro : Ex Bibliot. R. C. 

^Provinciae. — Inc. in rame 75X56. Circa il 1790. 

(Questo collegio fu fondato da Amedeo II nel 
1729 per l'educazione di 100 studenti poveri delle 
Provincie subalpine e dar loro i mezzi di laurearsi. 
Nel 1772 fu riordinato; i francesi, durante la loro 
dominazione, lo addimandarono « Pritaneo » e poi 
Pensioìinat Académique. Dal 1823 al 1830 lo ebbero 
i Gesuiti. Chiuso, Carlo Alberto lo riaprì nel 1842 
e da allora prese il nome di Collegio Carlo Alberto. 
Nel 1860 fu di nuovo chiuso; ma funziona ancora 
accordando sussidi a studenti poveri). 

72. Colleg. Can. della Metropolitana. — Come la vi- 
gnetta n. 703. — Inc. in rame di Ramis 80 X 59- 
Verso il 1815. 

73. Bibl. del Seminario Arcivescovile. — A stampa in 
2 righe, contorno tipogr.: Ex Bibliotheca Seminarii 
Taurinensi. 62 X 98. Verso il 1790. 

74. Della stessa. — Come al n. 73, riquadro diverso. 
59 X 95. Verso il 1850. 



Ex libris italiani 405 



75. Bibl. della Società Salesiana. ■■ — A stampa in 6 
righe, cont. tipogr. : Biblioteca della Società Sale- 
siana. Se.,.. P.... N.... 44X52. Verso il 1860. 

76. Ospedale Mauriziano. — A stampa. In un circolo 
un manto sormontato dalla corona reale nel cui 
mezzo la croce dei SS. Maurizio e Lazzaro. Sotto: 
Ospedale Mauriziano di Torino - Ospizio Carlo Al- 
berto. 118X82. Verso il 1850. 

77. Convento del Sacro Cuore di Gesù. — A stampa 
in 4 righe, contorno tipogr.: Sacro Cuore di Gesiiy 
Casa de IP Abbadia. 25 X 37- Verso il 1830. 

78. Dello stesso. — Come il n. i, in 2 righe: Sacre 
Coeur de Jesus ^ Maison de Tur hi. 25 X 53- Verso 
il 1830. 

79. Dello stesso. — * Come al n. 2, contorno e carat- 
teri diversi 22 X 56. Verso il 1830. 

80. Dello stesso. — Come al n. i, contorno e carat- 
teri diversi 23 X 57- Verso il 1830. 

TORRE PELLIGE. 

1. Biblioteca del Collegio di S. Maurizio. — A stampa 
in 3 righe, cont. tipogr.: Biblioteca del Priorato di 
Torre. 22 X 43- Verso il 1848. 

(Questo collegio fu fondato da Carlo Alberto nel 
1844 per i sacerdoti del convitto, i quali ammini- 
strano la parrocchia e fanno scuola. La biblioteca 
comprende oltre 3000 voi. tra i quali parecchie edi- 
zioni pregevoli su materia ecclesiastica). (Notizie 
fornitemi dal teologo prof. Felice Alessio di Lu- 
serna). 

2. Biblioteca Valdese del Collegio. — In una cartella 
barocca, circondata di palme, un candeliere con la 
candela accesa raggiante accostata da sette stelle 
di.... di cinque punte, 3 e 3 in palo e i in capo. 
Sulla cartella in giro: lux lucet in tenebris. — Inc. 
in legno 25 X 4o- Verso il 1900. 



4o6 Ex libris italiani 



TORRIGTANI Alessandro (Parma). — A stampa in 4 
righe, cont. tipogr. : Ex Libris Alexandri Torri- 
giani Med. Doct. Coli. Parmensis. 25 X 50- Verso 
il 1820. 

TORTOLINI Stefano v. Empoli. 

TOSI Giuseppe (Casirate). — A stampa in 3 righe, 
contorno tipogr.: Luigi Giuseppe Tosi Preposto di 
Casirate. 30X42. Verso il 1820. 

TOSI Carlo (Cassano d'Adda"». — A stampa in 3 ri- 
ghe, contorno tipogr. : D. Carlo Tosi di Cassano. 
29X45- Verso il 1860. 

TRANI (Napoli). 

1. Trani Angelo. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Ex Libris A. Trani. 51 X 7^. Verso il 1820. 

2. Trani Raffaele. — A stampa in 2 righe, ricco cont. 
tipogr.: Ex Libris R. Trani. 35X52. Verso il 1820. 

3. Dello stesso. — A stampa in ricca cornice incisa e 
ornata di emblemi: Ex Libris Raphaelis Trani. — 
Inc. in legno 46 X 72. Verso il 1830. 

TREBBI Oreste (Bologna?) — Come la vignetta n. 671. 
— Inc. in zinco su disegno di A. Baruffi 52X30* 
Verso il 1902. 

TREVES Emilio (Milano). — Come la vignetta n. 685. 
— Inc. in zinco di G. R. 45 X 60. Verso il 1890. 
(Il T. n. a Trieste nel 1835, capo della nota Casa 
editrice F.lli Treves, scrittore forbito, colto e fina- 
mente caustico). 

TREVISANI. 

1. Come la vignetta n. 693. ~ Inc. in rame 69X59- 
Verso il 1770. 

2. Come il n. i, in colore rosso. 



Ex libris italiani 407 

TREVISANI Carlo (Venezia). — D'azzurro a tre pali 
d'argento, alla fascia d' argento attraversante. Lo 
scudo è sopra due rami d'ulivo passati in croce 
di S. Andrea, ed il tutto sopra un manto di por- 
pora foderato d'armellini, cimato dalla corona di 
conte dell' Impero. Sotto all' incis. : Dei Libri di 
Carlo Trevisani. N,... — Incis. in rame 65X51- 
Verso il 1810. 

TREVISO - Capitolo della Cattedrale. — D' argento 
alle chiavi vescovili passate in croce di S. Andrea. 
Lo scudo, accollato ad una croce, è cimato da un 
cappello di vescovo con tre ordini di nappe: i. 2. 3. 
In giro allo scudo: Capitulum EccL Cath. Tarvi- 
sinae, — Inc. in rame 44 X 53* Verso il 1780. 

TRINO - Convento di S. Francesco. — In una cor- 
nice stile Luigi XV: Conventus S. Francisci Trini 
Strici. Observ. Nuni. P, M. Angelus e Trino. — 
Inc. in rame 65 X 5i- 

(Questo rame servì, dopo raschiatura, all'ex 1. 
del Convento di Moncrivello) (v. Moncrivello). 

TRIVULZIO (Milano). 

1. Trivulzio Girolamo. — Come la vignetta n. 673. — 
Inc. in rame di G. Bianchi. 63 X 87. Datata 1780. 

2. Trivulzio Gian Giacomo. — Palato di verde e d'oro. 
Lo scudo in un contorno circolare con l'iscrizione: 

Jo. Jacobi Trivultii. Bibliotheca. ■ — Inc. ovale in 
rame 27 X 25. Verso il 1820. 

3. Dello stesso. — Come il n. 2. 20 X 18. Verso il 1820. 

4. Dello stesso. — Di nero (in luogo d'oro) alla testa 
di Gerione di carnagione. Lo scudo in forma ovale 
ha nel contorno : Bibliotheca J. Jacobi Trivultii, — 
Inc. in rame 48 X 30- Verso il 1820. 

5. Dello stesso. — D'azzurro (in luogo d'oro) alla testa 



4o8 Ex libris italiani 



di Gerione, ecc. come al n. 4. ■— Incis. in rame 
40 X 30. 

6. Come al n. 5, ma 31 X 22. 

7. Dello stesso. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Jo. Jacobus Trivultius. 27 X 45- Verso il 1829. 

8. Trivulzio Gian Giacomo (nipote del precedente). — 
Le armi Trivulzio come al n. i e relativi motti. 
Sotto allo scudo la iscrizione : Biblioteca Trivulzio. 
Codice N..., ScaffM N.,.. Patch to n.... — Inc. in 
rame 89 X 52. Verso 1880. 

9. Dello stesso. — Come ai n. 4 e 5. 

10. Trivulzio ... — Come la vignetta n. 686. — Inc. 
in rame 66 X 78. Verso il 1900. 

TROMBETTA Camillo. — A stampa in 2 righe, su 
carta rosa: Ex Libris Camilti Trombetta. 29X58- 
Verso il 1840. 

TROTTI-BENTIVOGLIO Lorenzo Galeazzo (Milano). 

1. Armi della vignetta n. 678, ma lo scudo è accol- 
lato all'aquila imperiale ed è cimato dalla corona 
di marchese. Le due teste dell' aquila sono con- 
giunte da un nastro col motto : Fides et amor ecc. 
— Inc. in rame 81 X 60. Verso il 1790. 

2. Come la vignetta n. 678. — Inc. in rame 82 X 60. 
Verso il 1790. 

TROUBETZKOY Alessio (Parigi - Milano). 

I. Come la vignetta n. 669. — Inc. in zinco 80 X 59- 

3. Come il n. i, in colore bruno. 

TURBIE (De la) v. Blàncardi. 

TURINETTI DI PRIERO conte di PERTENGO (To- 
rino). — Come la vignetta n. 670. — Inc. in rame 
di I. Tinney 56 X 57- Verso il 1800. 



* Ex libris italiani 409 

TURINETTI DI PRIERO POLISSENA. — Uno 
scudo d'argento caricato dalle lettere maiuscole 
intrecciate P. P, P, entro alle quali si legg : Poli- 
xene Pérouse Prie. Lo scudo è cimato dalla corona 
di marchese. Cimiers : V aquila imperiale uscente 
di nero (dei Gamba della Perosa). — Inc. in rame 
6"] X 41- Verso il 1810. 

(La T. figlia del march. Gamba della Perosa, 
n. a Torino nel 1764, sposò il march. Giov. Ant. 
Turinetti di Priero. Suo figlio Demetrio fu condan- 
nato a morte in contumacia, perchè compromesso 
nei moti del 1821. Napoleone I fece imprigionare 
la T. a Fenestrelle (1807) e ne ordinò la confisca 
dei beni, perchè antinapoleonica. Amica intima 
della co : d'Albany e zia di Massimo d'Azeglio, 
m. a Pinerolo nel 1844). 

THURN e TAXIS v. Della Torre. 

TUSCHI Girolamo (Reggio). — Inc. in legno e stam- 
pato a mano in un ovale formato da due rami di 
palma : Ex libris Hieronymi Tuschi Archidiaconi 
Regiensis. — Inc. in legno 55 X 7^- Verso il 1780. 

UBERTI (De) Francesco (Venezia). 

1. Partito: nel i^ d'argento alla mezz'aquila di nero 
movente dalla partizione ; nel 2^ spaccato d'azzurro 
e d'argento. Sul tutto d'azzurro alla colomba d'ar- 
gento posata sopra una montagna di tre cime dello 
stesso e tenente nel becco un ramoscello di ulivo 
al naturale. Lo scudo sopra un manto di porpora 
foderato d' argento e cimato dalla corona ducale. 
Sotto, in un fregio: Ex Lio. Fran. Hiarca de' 
Ubertis prò Rep. Ven. Resideniis, primiim Medio- 
lani dein Neapoli^ mine Taurini 176^. — Incis. in 
rame 99 X 64. Datata 1765. 

2. Come il n. i, in colore azzurro. 



4 IO Ex libris italiani 



UBICINI Pietro (Toscana ?) — In uno svolazzo calli- 
grafico: Pietro Ubicini. — Inc. in rame 22X56- 
Verso il 1810. 

UMBROSI (?) — Come la vignetta n. 706. — Inc. in 
rame 63 X 62. Verso il 1780. 

VAGO Francesco Carlo (Milano). — A stampa in 2 
righe, contorno tipogr. : Di D. Carlo Francesco 
Vago Barnabita. 27 X 4^. Verso il 1820. 

VALARESSO (Venezia). — Come la vignetta n. 708. 
— Inc. in rame 54 X 39- Verso il 1750. 

VALENTI (Firenze). — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: Conimefidator Valeìiti. 20X^3. Verso il 1820. 

VALENTI GONZAGA Luigi (Mantova). 

1. Armi come nella vignetta n. 736. Lo scudo, accol- 
lato alla croce di Malta, è cimato dalla croce pa- 
triarcale sormontata dal cappello di vescovo con tre 
ordini di nappe, i. 2. 3. Supporti: due grifoni; 
quello di destra colla testa rivoltata. — Incis. in 
rame 67 X 60. Verso il 1760. 

2. Come al n. i, col cappello rosso (invece di verde) 
e senza la croce patriarcale. — Incisione in legno 
40 X 40- Verso il 1760. 

3. Come al n. 2, ine. in legno più accurata 40 X S^- 
Verso il 1760. 

4. Come al n. 2. Sotto allo scudo le iniziali L.\uigi\ 

V\alenti'\. — Inc. in legno 40X40- Verso il 1760. 

5. Armi come nei precedenti. Lo scudo accollato alla 
croce patriarcale d' oro sormontata dal cappello 
verde di arcivescovo con 4 ordini di nappe: i. 2. 
3. 4. ed è posto sopra a una testa alata di vecchio. 
Sotto all'ine: Joseph Schwendimami Lucer.[nensis'] 
sc.\ulpsit\ — Inc. in rame 76 X 58. 



Ex libris italiani 411 



6. Come il n. 5 e la vignetta n. 736, ma senza il nome 
dell'incisore. — Inc. in rame 70 X 5^. Verso il 1780. 

7. Come la vignetta n. 736, con la leggenda: Sic prò - 
priis otiis consuluit. Anno 77.... — Incis/ in rame 
71 X 61. Datata i7[86]. 

8. Come al n. 5, col cappello di rosso (in luogo di 
verde). — Inc. in rame 70 X 59- Verso il 1780. 

9. Come al n. 7, colla modificazione dell'anno. Invece 
di 17.... v'è 18.... 

10. Valenti Gonzaga ... — Armi come nei precedenti. 
Lo scudo in una cartella barocca cimata dalla co- 
rona di marchese. Supporti : due grifi. — Inc. in 
rame 105 X 97- Verso il 1770. 

11. Armi dei precedenti. Lo scudo, accollato alla croce 
di Malta, è cimato dalla croce patriarcale ed è posto 
in una cartella barocca ornata di due palme nella 
punta, sormontata dal cappello di vescovo (di verde) 
a 5 ordini di nappe: i. 2. i. 2. i. — Inc. in rame 
di Luigi Vaghi. iioX 102. Verso il 1770. 

(Il T. usò dei primi 9 ex libris. N. a Revere 
(Mantova) nel 1725, fu vescovo di Albano, legato 
in Romagna, arcivescovo di Cesarea (1764), nunzio 
in Spagna (1774Ì, cardinale (creato da Pio VI) 
(1776). Legato apost. a Ravenna). 

VALLARINO POMAR Bruno (Piemonte). — A stampa 
in 2 righe: Bruno Vallarino Pomar. — Incis. in 
rame 25 X 62. Verso il 1790. 

VALLE Pietro Antonio. — Vignetta: un ramo di cardi 
avvolge una lapide nella quale è inciso : Pietro An- 
tonio Valle. — Incisione in rame, su carta azzurra 
48 X 75- Verso il 1795. 

VALMARANA Benedetto (Venezia). 
I. Come la vignetta n. 721. In basso le iniziali C B. V. 
— Inc. in rame 60 X 44- Verso il 1740. 



412 Ex libris italiani 



2. Armi come al n. i. Lo scudo è posto tra due rami 
di ulivo e di lauro, passati in croce di S. Andrea. 

— Inc. in rame 45 X 31 • Verso il 1740. 

(Il eonte Benedetto Valmanara n. a Venezia nel 
1716 fu senatore e m. verso il 1790. Di lui parla 
il Casanova (pag. 382 delle Memorie) dicendolo 
provveditore alla sanità nel 1744). 

VALPERGA (Piemonte). 

1. Valperga di Civrone. — Come la vignetta n. 723. 

— Inc. in rame 50 X 75- Verso il 1770. 

2. Valperga di Masino Carlo Francesco. — Fasciato 
di rosso e d'oro alla pianta di canape attraversante. 
Lo scudo, in una cartella barocca intrecciata con 
due rami di palma, è sormontato dalla corona di 
marchese. Sotto, un campo vuoto, in un motivo 
ornamentale, per la segnatura. — Incis. in rame 
124 X 72. Verso il 1750. 

3. Dello stesso. — Come il n. i, con le iniziali C.\o7ite\ 
F\rancesco\ V.{alperga'\ M\asino\ incise nel campo 
vuoto per la segnatura. Verso il 1750. 

4. Dello stesso. — Un'aquila coronata all'antica e ca- 
ricata in petto delle lettere intrecciate C. F. V. M. 

— Inc. in rame 126 X 75- Verso il 1750. 

5. Dello stesso. — Come la vignetta n. 720. — Inc. 
in rame 80 X 52. Verso il 1770. 

(I. T. di questi quattro ex I. fu ministro sardo a 
Lisbona dal 1770 al 1773 e dal 1773 al 1779 a Ma- 
drid. Poi, viceré di Sardegna (178 [), quindi gran 
conservatore dell' Ordine Mauriziano (1783). Morì 
ministro di Stato nel 181 1 a 84 anni). 

6. Valperga Giulio Cesare. — A stampa in 3 righe : 
Ex Bibliotheca Comitis Julii Caesaris Valperga. — 
20 X 50- Verso il 1770. 

7. Valperga Abate Tommaso. — Come la vignetta 
n. 718. — Inc. in rame 70 X 62. Verso il 1760. 



Ex libris italiani 413 

(N. a Torino nel 1737, morì nel 1815. Matema- 
tico, filosofo, orientalista di fama, ebbe Tamicizia 
di Vittorio Alfieri. Prospero Balbo compilò l'elenco 
degli scritti di lui, e fu pubblicato da Cesare Sa- 
luzzo: Notizie di Tommaso Valperga di Caluso - 
Tor. 1815). 

8. Valperga di Masino e di Caluso Carlo. — A stampa 
in I riga, contorno tipogr.: Valperga di Masino e 
di Caluso. 48 X 75- Verso 1830. 

9. Dello stesso. — Armi come nella vignetta n. 712. 
Lo scudo in una cartella barocca è posato sopra 
a un motivo architettonico dello stesso stile. — Inc. 
in rame in rossiccio 68 X 79- Verso il 1770. 

10. Valperga di Masse. — Armi come al n. i. Lo 
scudo è cimato dalla corona di marchese, sotto alla 
quale in un nastro il motto : Ferme toi; due staf- 
fili con le stafie pendono dallo scudo, addestrato 
verso la punta da un leone giacente e sinistrato da 
un ramo di alloro. Il tutto posa sopra una mensola 
sulla quale si legge: Au Comte Valperga de Masse. 
vSotto esternamente all' ine: Arghinenti sc.\ulpsit\ 
— Inc. in rame 85 X 55- Verso il 1780. 

VANBIANCHI Carlo (Milano). — In varie riquadra- 
ture le seguenti iscrizioni : nella superiore : Carlo 
Vanbianchi ; nell'inferiore: Ex Libris; nella cen- 
trale: un serpe intrecciato con un nastro attraver- 
sato da una penna. Sul nastro: AYTQirPàTQ. — 
Inc. in zinco: 61X28. Eseguita nel 1900. 

(Il T. possiede una ricca collezione di autografi 
e di ritratti ed è autore del manuale Raccolte e Rac- 
coglitori di autografia Milano, Hoepli 1901). 

VANDALINI MINISZECH Michele (Italia e Austria). 
Come la vignetta n. 737. — Inc. in rame 66 X 67. 
Verso il 1800. 

(Di famiglia italiana). 



414 ^-^ libris italiani 



VANDONI Carlo (Milano). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Libreria di Carlo Vandoni. 34 X 2)7- 
Verso il 1840. 

(Il T., distinto medico milanese, riunì una co- 
spicua raccolta di medaglie e monete. Per cause 
politiche r incisore Claudio Colombo lo uccise di 
pugnale, mentre rincasava). 

VANELLI Giuseppe (Lugano). — A stampa in 5 ri- 
ghe, cont. tipogr.: Stamperia e Libreria di Giti- 
seppe Vane Ili e Cornp. Lugaìio. 24 X 3^. Verso 
il 1840. 

VANNUCCI Pietro Maria. — Come la vignetta n. 717. 
— Inc. in legno 68 X 62. Verso il 1780. 
(Il T. fu vescovo di Massa e Populonia). 

VARANO Alfonso v. Cavalieri Giuseppe. 

VARGAS MACCIUCCA (Napoli). 

T. Vargas Macciucca Tommaso. — Come la vignetta 

n. 728. — Inc. ovale in azzurro su carta verdina 

60 X 54- Verso il 1720. 

2. Dello stesso. — Come il n. i. su carta azzurra. 

3. Dello stesso. — Regolamento della Bibl. a stampa 
in 27 righe. Comincia: Leges^ Volmnina.... e ter- 
mina : Facesse. 103 X 70- 

4. Dello stesso. — Come al n. 3, ma in 22 righe. 

105 X 86. 

5. Dello stesso. — Come al n. 3, in 23 righe. 

6. Dello stesso. — Come al n. 3, in 26 righe. 

7. Dello stesso. — Come al n. 3, in 28 righe. 

8. Vargas Macciucca Francesco. — Come la vignetta 
n. 455- — Incis. in rame di De Grado 89 X io4- 
Verso il 1750. 

(Il nome è inciso a parte sotto allo scudo). 



Ex libris italiani 415 

9. Dello stesso. — Come al n. 8; sul fianco dei sup- 
porti : Ex Bihliotheca Illris Ducis Vargas Mac- 
ciucca, — Inc. in rame in azzurro su carta azzurra 
77 X 103- Verso 1752. 

10. Dello stesso. — Come al n. 9, ma senza il nome 
dell'ine, de Grado fec. 

11. Dello stesso. — Regolamento come al n. 3, al 
nome: dux Thomas è sostituito: Eques Eranciscus, 
a stampa in 26 righe. 

12. Dello stesso. — Come il precedente, in 27 righe. 

(La famiglia V. originaria di Spagna, ed il motto 
dell'ex 1. dovrebbe leggersi : Asì Vargas Macciucca 
[Così Vargas stritola], riferendosi alla leggenda per 
la quale don Diego Perez de Vargas avendo rotta 
la lancia in un combattimento contro i Mori (1247) 
si difese con un ramo di ulivo in siffatto modo che, 
Don Alvaro De Castro, direttore dell'assedio contro 
i Mori, incoraggiava il valoroso gridando : « Asì 
Vargas Machuca », ed i discendenti aggiunsero al 
i^ il 2^ nome. 

Tommaso M. n. verso il 1680, sposò (1698) Giov.a 
Quarti Belgiojoso. Fu giureconsulto distinto e Ca- 
poruota della udienza di Teramo. M. nel 1740. 
Francesco V. figlio del precedente, n. a Teramo 
nel 1699. A Napoli studiò giurisprudenza, occupò 
dopo cariche importanti e con Pasq. Cirillo colla- 
borò alla formazione del Codice Carolino ; fu mi- 
nistro della Giunta dei Catasti, della Posta e del 
Tribunale misto. La sua bibl. fu nota per la collez. 
dei SS. Padri, Classici greci e latini, ecc. Venne 
dispersa dal libraio Cioffi nel 1886 che ne stampò 
il catalogo. Francesco V. morì nel 1785 e fu se- 
polto in S. Giovanni degli Spagnuoli). 

VATIELLI Francesco. — Graziosa vignetta: tre figure 
di donna ; quella del mezzo danza, mentre quella 
di destra suona il liuto e quella di sinistra coglie 
fiori da un ramo. In alto in due cartelle : Ex libris 



41 6 Ex libris italiani 



Fran. Vatielli, — Lit. a colori su disegno di A. Ba- 
ruffi 71 X 17- Verso il 1900. 

VECCHIETTI (Firenze). — Come la vignetta n. 711. 

— Inc. in rame 55 X 60. Verso il 1680. 
(Antichissima famiglia fiorentina, rammentata da 

Dante fra le più illustri). 

VEGNABEN Filippo (Mondovì). — A stampa in 5 
righe, cont. tipogr. Ex Bibliotheca Equitis Philippi 
Vegnabeìi Moderatoris Reg. Scholaruin Montisre- 
galis Codex.... 56 X 77 * Verso 1790. 

(Il T. di nobile famiglia, fu decorato della croce 
mauriziana nel 1789. M. intorno al 1803). 

VENDRAMIN (Venezia). — Come la vignetta n. 729. 

— Inc. in rame 53 X 42. Verso il 1780. 
(B. e P. p. 393). 

VENERI Antonio (Reggio Emilia). — A stampa in 3 
righe, cont. tipogr.: Ex Libris Antonii Veneri Re- 
giensis, 27 X 56 • Verso il 18 io. 

VENEROSI PESCIOLINI Giovanni Giacomo (S. Ge- 
mignano e Marsiglia). — Come la vignetta n. 710. 

— Inc. in rame 71 X 78- Verso il 1760. 
(Famiglia originaria di S. Gimignano (Toscana). 

Un ramo si stabilì in Francia per V esercizio del 
commercio. Nel 1669 dai commissari regi fu di- 
chiarato Nobilis PisaJia Geminianensis et Massilien- 
sis. Giov. Giac. Venerosi Pesciolini di Francesco 
cav. dell' Ord. Mil. e Reale di S. Luigi, coman- 
dante dell'isola di Gronais (1760) a Port-Louis (Bre- 
tagna), sposò M.lle de Blotières, le armi della quale 
si vedono accollate nell'ex libris). (B. e P. p. 393). 

VENEZIA (Istituti della città). 

I. Biblioteca Martiana. — Vignetta simile a quella del 
n. 707. Sotto, in una cartella : MDCCXXII Hie- 



Ex libris italiani 417 



ronymi Venerii Equitis ac D. M. Procuratoris Prae- 
sidis Cura. — Inc. in rame 90 X 60. Datata 1722. 

2. Della stessa. — Come al n. i, con varianti nella 
cornice 115 X 82. Datata 1722. 

3. Della stessa. — Come al n. i, cornice più ricca, 
inciso: Zucchi fec.\e]y sotto a sinistra. — Inc. in 
rame 200 X i55- Datata 1722. 

4. Della stessa (Lorenzo Tiepolo). — Come la vignetta 
n. 714. Nella targa la leggenda : JM:>XXXF/.- Lau- 
rentii Theupoli equitis ac D, M. Procuratoris Prae- 
sidis cura. — Inc. in rame 90 X 60. Datata 1736. 
(V. a Tiepolo). 

(Lorenzo T., nel 1740 faceva pubblicare dallo 
Zanetti e dal Bongiovanni il catalogo dei Codici 
greci. Nel 1736 rese pubblico il suo museo privato, 
illustrato da Pietro Fondi ; venduto verso il 1800 
alla Corte di Vienna. Il T. morì nel 1742). 

5. Della stessa. — Come ai n. i. 2. 3. Nella targa leg- 
gesi: Bibliothecae D. Marci Venetiaruni. — Inc. in 
rame delle misure dei n. i. 2. 3. Verso il 1750. 

(Nel 1362 il Petrarca, vivente, donava al Senato 
Veneto alcuni suoi libri, rimasti dimenticati sino al 
1635. Riordinati nel 1639 furono uniti ai preziosi 
manoscritti donati alla Repubblica per la Bibl. di 
S. Marco (Marciana) dal cardinale Bessariane nel 
1468, il quale li raccolse con gravi spese. La Mar- 
ciana fu governata da un patrizio e da un custode, 
che ne aveva l'amministrazione interna. Girolamo 
Venier ne fu bibliotecario dal 17 16, le dette il primo 
ordinamento, ed ebbe a custode l'abate Gualtiero 
Leith, scozzese sino al 1722). 

6. Della stessa. — Come i n. i. 2. 3. Ma colla targa 
in bianco. — Inc. in rame. Verso il 1780. 

7. Della stessa. (Dominazione Austriaca). — Il Leone 
di S. Marco come al n. i. In luogo del fregio una 
semplice inquadratura e V iscrizione : Imp. R. D. 
J. Gelli. 27 



41 8 Ex libris italiani 



Marci Venetiarum Bibliotheca. — Incisione in rame 
136X98. Dal 1815 al 1866. 

8. Della stessa. — Come il n. 7. 85 X 64. Verso 
il 1820. 

9. Della stessa. (Governo Italiano). — Come al n. 8, 
colla iscriz.: R. D. Marci ecc. Sotto a destra: Pr. 
Lit. Fontana. — Lit. 85 X 63. Verso il 1867. 

10. Della stessa. — Come il n. 9, in zincografia, eguale 
dim., senza alcuna iscrizione. 

11. Della stessa. — Come al n. 3. Nella targa si legge: 
Biblioteca Nazionale di S. Marco, — Inc. in zinco 
200 X 155- Eseguita nel 1900. 

12. Della stessa. — Come il n. i. Nella targa si legge: 
MCM. Biblioteca Nazionale di S. Marco. Venezia. 

— Fotocalcografia in nero del Fusetti di Milano 
88 X 68. Datata 1900. 

13. Della stessa. — Come il n. 12 in colore azzurro. 

14. Della stessa. — Come il n. 12 in colore rosso. 

(Questi ultimi ex 1. furono eseguiti ed applicati 
per ordine del bibl. comm. Salomone Morpurgo, 
il quale con grande amore ed intelletto nulla tra- 
scurò per assicurare alla Marciana l'antico splen- 
dore). 

15. Della stessa. — A stampa in 2 righe, cont. tipogr.: 
Dal Governo di S, M, Britannica. MDCCCLXXIX. 
31 X 140- Datata 1879. 

16. Della stessa. — Un ovale in un riquadro ; nel- 
l'ovale : R. Biblioteca Nazionale di S, Marco. Ve- 
nezia. Nello spazio in alto il leone di S. Marco e 
righe per le segnature. — Lit. 35 X 30- 

i"]. Della stessa. — Una cornice nella quale due ri- 
quadri e uno spazio mediano per le segnature dei 
volumi. Nel riquadro in alto: Legato Molin ; in 
quello di basso: Deposito perpetuo nella Marciana. 

— Lit. 55 X 40- Verso il 1880. 



Ex libris italiani 419 



18. Conven-to di S. Benedetto. — Come la vignetta 
n. 725. — Incis. in rame 36 X 57- Verso il 1750. 

(Le iniziali si interpretano: S. [aneti] B.[enedicti] 
V.[enetiarumJ. C. [asella] Se. [affale ò sc(ansiaj] N.[u- 
mero]. La fondazione della chiesa e del chiostro, a 
quella unito, appartenuti all' Ordine Benedettino, 
rimonta al principio del X secolo. Nel 1619 un in- 
cendio distrusse la chiesa, ma venne tosto rico- 
struita). 

19. Dello stesso. — Senza le iniziali sopra e sotto l'in- 
cisione. 

(Quesf ultimo si trova quasi sempre accompa- 
gnato dall'altro ex libris di Giovanni di Gherardo 
Rossi). 

20. Monastero di S. Giorgio Maggiore. — A stampa in 
5 righe, cont. tipogr.: Est Sancii Georgii Majoris 
Veìietiarmn ad usum D. Marci Molin. 45 X 69. 
Verso il 1750. 

21. Dello stesso. — A stampa in 2 righe: Coli. Reg. 
S. J. ad S. Georg. Ex Bibl. {Magistrorum a mano). 
12 X 54- Verso il 1770. 

(Questa chiesa, fondata nel 983, da Pietro Orseolo 
e da Giov. Morosini, fu unita al convento da essi 
fatto edificare e dato a reggere ai Benedettini sino 
al cadere della Rep. Veneta. Nel 1806 (soppresso 
l'ordine) ne fu dispersa la Bibl. Zeno Apostolo ca- 
talogò i codici passati alla Marciana. Don Marco 
Molin, patrizio veneto, appartenne all' Ordine dei 
Cassinesi. N. nel 1709, nel 1773 fu nominato ve- 
scovo di Bergamo). 

22. Congregazione dei PP. dell'Oratorio. — A stampa 
in 3 righe, cont. tipogr.: Ex Bibllotheca PP. Con- 
gregai. Orator. Ve?ietiaruni. Sotto al fregio, altro 
fregio, e tra i due le lettere e i n. a stampa per il 
collocamento del volume. 40X69. Verso il 1750. 

23. Collegio del SS. Rosario. — A stampa in 2 righe, 



420 Ex libris italiani 



contorno tipogr. : Collegii SS, Rosarii, 31X71. 
Verso il 1750. 

24. Carmelitani Scalzi di S. Teresa. — Come la vi- 
gnetta n. 732. — Incis. in rame 35 X 35- Verso 
il 1770. 

(Questi monaci possedettero una ricca bibliot. in 
gran parte distrutta dal fuoco nel 1716. Quasi tutto 
il salvato passò alla Marciana). 

25. Scuole della Provvidenza. — A stampa in i riga, 
cont. tipogr.: Schol. Prov. Soc, y. 12 X 28. Verso 
il 1940. 

26. S. Maria degli Angeli. — In una cartella ornata 
di foglie e fiori e inquadrata, in 3 righe: Conven- 
tus S.^^ M.^^ Angeloruin Plublei. ij88. — Inc. in 
rame 37 X 56. Datata 1788. 

27. Dello stesso. — Come al n. 26. Sotto alla cartella : 
Fres M. et I. — Inc. in rame 37 X 54- Datata 1788. 

28. Scuola di Carità del SS. Rosario. — A stampa in 
3 righe, cont. tipogr.: Ex Bibliotheca Scholartim 
Charitatis SS. Rosarii Venetiarmn. 28 X 83. Verso 
il 1790. 

(Detta scuola era posta nel convento a S. Martino, 
di monache terziarie domenicane, soppresso col ca- 
dere della Rep. Veneta). 

29. . . . . — In un ovale una cartella barocca cimata 
da una corona comitale. Nello scudo : lo Spirito 
Santo accostato dalle maiuscole : P. B. M. V. — 
Inc. in legno 62 X 50- Verso il 1770. 

30 — In una cornice, in alto, tra due rami di 

palma le iniziali B. B. V. intrecciate. Sotto, in tre 
righe: L.... P.... N.... — Incis. in rame 74X32. 
Verso il 1770. 

31. Museo Civico e Raccolta Correr. — Medaglia ro- 
tonda avente nel campo il leone di S. Marco e nel 
bordo: Museo Correre Civico. Sotto: Provenienza.... 



Ex libris italiafii 421 



Collocamento.... — Lit. su carta azzurra, diam. della 
medaglia, mm. 28. Verso il 1880. 

32. Dello stesso. — Come al n. 31, diam. della me- 
daglia, mm. 42. 

33. Dello stesso. — Come al n. 31, su carta azzurra. 

34. Dello stesso. — A stampa in 6 righe : Museo Ci- 
vico e Raccolta Correr di Venezia. Provenienza..., 
Collocamento. 90 X 72. Verso il 1880. 

35. Dello stesso. — Come il precedente, ma 53X45- 

(Teod. Correr, morendo, legava al Municipio di 
Venezia il museo da lui formato e il palazzo in 
cui era conservato. Nel 1836 fu aperto al pubblico. 
Molte altre donazioni lo arricchirono e perciò nel 
1879 fu addimandato Museo Civico ecc. e venne 
trasportato nel meraviglioso « Fondaco dei Turchi » 
e nel 1880 fu solennemente inaugurato). 

VENIER (Venezia). 

1. Come la vignetta n. 730. — Inc. in rame 48 X 75- 
Verso il 1770. 

2. Come la vignetta n. 719. — Inc. in rame 121 XS7- 
Verso il 1770. 

3. Venier Giuseppe. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Ex Dono Fratris no stris Venier nob. Jo- 
sephi. 32 X 60. Verso il 1 810. 

VENTURI Paolo. — A stampa in 2 righe, contorno 
tipogr.: Ex Libris Pauli Venturi. 51X48- Verso 
il 1820. 

VERCELLI ....(?) — In un medaglione circolare 
ornato di nastri una corona di alloro entro la quale 
una civetta posata sopra una base (sulla quale sono 
le iniziali T. P.). Al disopra della civetta una 
stella di cinque punte accostata dalle parole greche 
<PYXH2 lATPEION. Sotto a stampa : Vercelli 
MDCCXXC — Inc. in legno 44X47- Datata 1780. 



422 Ex libris italiani 



(Trovai parecchi di questi ex libris su taluni vo- 
lumi del secolo XVIII portanti un timbro a umido 
dell'Ospedale di Vercelli ; ma non saprei a chi at- 
tribuirlo e se veramente trattasi di ex libris, come 
credo, per la quantità rinvenuta così applicata). 

VERCELLONE (Sordevolo). — Spaccato: nel i^> d'oro 
al muro di.... aperto d' argento e cimato à destra 
di una torre di.... e a sinistra di un leone nascente 
di.... ; nel 2^ d' azzurro a tre bande ondate di.... 
Cimiero, sopra un elmo di ^/^ di profilo verso de- 
stra : il leone nascente dello scudo. Sotto: Biblio- 
teca Vercello7te. Sordevolo, Cat.... Piano.... Lito- 
[grafta'\ Amasso. Biella. — Litogr. 89 X 70- Verso 
il 1880. 

(Il T., industriale, ha un grandioso lanificio a 
Sordevolo). 

VERITÀ Giacomo Battista (Verona). — Come la vi- 
gnetta n. 716. — Incis. in legno 114 X 69. Da- 
tata 1752. 

(Il T. l'ii aprile 1789 d'anni 68 circa moriva im- 
provvisamente a Venezia, e fu sepolto a S. Eu- 
femia. Del suo medagliere parla il La Lande (Vo- 
yage en Italie) a pag. 177 del voi. VII). 

VERME (Dal) Carlo (Milano). — A stampa in 7 righe, 
contorno tipogr.: Della Libreria lasciata dal fu sig. 
Conte di Bobbio Carlo Dal Verme. Sotto vincolo dt 
Primogenitura nel suo Testamento del io luglio //j^ 
di cui fu rogato il Dottor Giuseppe Biasio Notar o 
di Milano. 59 X 89. Datata 1754. 

(Il T. n. a Milano nel 1673 da co: Aurelio e da 
M.a Madd. Centurioni, raccolse le memorie di fa- 
miglia (« Familia Vermensium Monumenta ») in 6 
voi. manoscritti in due esemplari, le quali vanno 
dall' 800 al 1600. Ultimo del suo ramo, morì nel 



Ex libris italiani 423 



1759. Sepolto in S. Fedele, ebbe un monumento, 
oggi distrutto). 

VERNAZZA Giuseppe (Alba). 

1. D'azzurro al capriolo d'oro accompagnato da tre 
grappoli d'uva (dello stesso). Lo scudo in una car- 
tella barocca cimata da un'aquila nascente di nero 
coronata d'oro. Sotto, in tì^ogr,: Josephi Vernazza 

Jurisconsulti ab Alba Pompeja. — Incis. in legno 
73 X 67. Verso il 1780. 

2. Inquartato : nel i^ e 4^ d'azzurro al capriolo d'oro 
accompagnato da tre tralci di vite pampinosi e frut- 
tiferi al naturale ; nel 2^ e 3^ fasciato d' oro e di 
rosso al capo d'azzurro caricato di una pianta sra- 
dicata di.... Cimiero sopra un elmo coronato all'an- 
tica e posto di profilo verso destra ; un lioncorno 
uscente d'argento. In alto, in un nastro: In virus 
virtus. Sotto : Del nobile signor Giuseppe Vernazza 
gentiluomo di Alba. — Inc. ovale in rame 135 X 1 03 • 
Verso il 1790. 

3. Come al n. i, però lo scudo è cimato dalla corona 
di marchese ed ha per supporti due lioncorni. In 
punta allo scudo è appesa la croce di cavaliere dei 
SS. Maurizio e Lazzaro. — Inc. in rame 50 X 5^- 
Verso il 1790. 

(N. ad Alba nel 1745, nel 1784 ottenne la baronia 
di Freney per la morte del padre. Membro della 
R. Accademia di scienze di Torino (1809), fu bibl. 
dell'Università torinese. Lasciò oltre cento pubbli- 
cazioni archeologiche, storiche, biografiche, ecc.). 

VERONA. — Come la vignetta n. 731. — Incis. in 
rame 72 X 62. Verso il 1780. 

(Spesso viene offerta questa vignetta come ex 1. 
della Bibl. Com. di Verona, sino a prova contraria, 
però, s'ha da ritenere mistificazione escogitata per 
canzonare i raccoglitori). 



424 Ex libris italiani 



VERRI Vicenza (Milano). — Vignetta: la co: Vicenza 
Verri seduta, addita ad un Genio Militare il busto 
del marito, co: Pietro Verri, scolpito sopra una 
lapide. Sull'avanzo di un frontone antico, collocato 
nel centro dell'ine, trovasi il nome: Contessa Vi- 
cenza Verri nata Melzi. Sotto, esternamente : Ca- 
gnoni sculp. Mediol. — Inc. in rame 66 X 85- Verso 
il 1790. 

(N. a Milano nel 1762, era sorella del co: Fran- 
cesco Melzi, vice presidente della Rep. italiana. 
Nel 1782 sposò in seconde nozze il co: Pietro Verri, 
autore della Storia di Milano. Il suo salotto era il 
ritrovo ambito delle celebrità milanesi del tempo. 
Insignita dell'ordine della Croce Stellata, con altre 
6 dame rappresentò 1' aristocrazia femminile mila- 
nese alla incoronazione della regina d' Italia, Giu- 
seppina Bonaparte (^1805). M. verso il 1850 e la 
sua biblioteca passò ai Sormani-Andreani per suc- 
cessione). 

VESPASIANI Carlo Giuseppe. — A stampa in un 
ovale tipogr. in 4 righe : Ex libris Caroli Josephi 
Vespasiani Berii. 39 X 52. Verso il 1790. 

VESPIGNANI Francesco Martino (Imola). — Come 
la vignetta n. 722. — Inc. in rame 114 X 75- Verso 
il 1650. 

(Il T. n. nella prima metà del sec. XVII, m. nel 
gennaio 1717. Fu giureconsulto dotto, e appassio- 
nato per gli studi storici, sui quali raccolse nume- 
rosi manoscritti. Fu intimo di cardinali e pontefici. 
Per testamento lasciò la Bibliot. ai Cappuccini di 
Imola e soppressi questi, la raccolta passò alla Co- 
munale di codesta città, della quale è ornamento 
e ricchezza per rarità di edizioni e importanza di 
codici). 

VETTORE Lorenzo. — A stampa in 2 righe, cont. 



Ex libris italiani 425 



tipogr.: Ex Libris Latirentii Vettori. 35 X 53- Verso 
il 1820. 

VETTURI Bartolomeo (Venezia). — D'azzurro a due 
pali d' oro. Lo scudo cimato dalla corona di pa- 
trizio è posto in una cartella barocca e racchiuso 
in un circolo, a forma di medaglia. Lungo il bordo : 
Ex Libris Viri Nobili Patricii Veneti Bartholamei 
Vetturi. — Incis. tonda in rame, diam. mm. 72. 
Verso il 1720. 

VIALE Michele (Cagliari). — Come la vignetta n. 734. 
Inc. in rame 88 X 73- Verso il 1840. 

(Il T., n. a Cagliari, fu vescovo di Cartagine, 
Nunzio apostolico in Austria-Ungheria e Pio IX ai 
15 marzo 1852 lo creò cardinale). 

VIANI Giovanni (Venezia). — In un contorno ine. in 
legno: Arciprete Giovanni Viani. 52X^1- Verso 
il 1780. 

VIDONI (Cremona). — Come la vignetta n. 724. — 
Inc. in rame 97 X 59* Verso il 1770. 

VIGANI (Albairate). — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: A^.... Libro del Curato Vigani d' Albairate, 
34 X 50* Verso il 1810. 

VIGNATI Gaetano (Lodi). — Spaccato: nel i^ d'oro 
al leone di rosso uscente dalla partizione caricato 
d'un giglio d' oro e coronato dello stesso, accom- 
pagnato a destra e ad sinistra da due tralci di vite 
passanti in doppia croce di S. Andrea fruttiferi e 
pampinosi al naturale-; nel 2'^ fasciato di rosso e 
d'oro di quattro pezzi. Cimiero: sopra un elmo in 
profilo verso destra: il leone dello scudo. Sotto al- 
l'ine, in un nastro: Gaetano F. Vignati. — Inc. in 
rame 74 X 46. Verso il 1860. 



426 Ex libris italiani 



VIGONI Filippo (Milano). — In uno scudetto le ini- 
ziali V. P. unite. — Bollo a mano 19X17- Verso 
il 1880. 

(Il T. di nobile famiglia milanese, per molti anni 
sindaco della Metropoli lombarda, è senatore del 
Regno. Uomo politico di valore, gode le simpatie 
e la stima della maggioranza). 

VIGORE Giovanni (Milano). — In una etichetta a 
grandi fregi con angeli e puttini a penna : Del Giu- 
dice Giovanni Vigore da Milano. — Litogr. dorata 
88 X 117- 

(Quella da me posseduta porta in alto a penna: 
Busto Arsizio 1885). 

VILLA Giuseppe (Piemonte?). — In un contorno 
Luigi XVI il nome : D. Giuseppe Villa, — Inc. in 
rame 53 X 74- Verso il 1780. 

VILLA PERNICE (Milano ?). — Vignetta : un ramo di 
foglie fiorito. Neil' angolo superiore sinistro: R, ; 
nel mezzo: Ex libris Villa Pernice N... in 3 righe. 
— Fotoincis. 82 X 57- Verso il 1890. 

VIMERCATI (Pavia). — Di.... al leone coronato te- 
nente colla destra una spada, alla banda caricata 
di tre stelle attraversante il tutto (senza indicazione 
di smalti). Lo scudo, in una cartella barocca, è ci- 
mato da un elmo di tre quarti in profilo verso de- 
stra sormontato dalla corona di conte. Sotto, in un 
nastro : Com.[ilis] Viccomercati. — Incis. in legno 
49 X 47- Verso il 1700. 

VIMERCATI-SOZZI Paolo (Bergamo). 

1. Biglietto inciso coll'iscrizione : Conte Paolo Vimer- 

cati-Sozzi. Cavaliere . . . (18 righe). — Inc. in rame 

66 X 103- Verso il 1865. 



Ex libris italiani 427 



2. Il precedente con l'aggiunta: Socio onorario del- 
l'Accademia Gioenia Ì7i Catania. — Incis. in rame 

71 X 103. 

3. Il n. 2 con r aggiunta : Officiale dell'Ordine della 

Corona d'Italia, ed alla fine: Socio corrispondente 
delP Accadetnia dei Zelanti in Acireale. 74 X 103- 

(La famiglia del T. acquistate grandi ricchezze 
in Caprino, alla fine del secolo XVI si trasferì a 
Bergamo; comprò dallo Stato di Milano il feudo 
di Cornate, col titolo comitale ed assunse il co- 
gnome di Vimercati. Il T. n. a Milano nel 1801 si 
ritrasse a Bergamo, ove ridusse a museo la casa 
Tassi, del quale pubblicò un catalogo (Bergamo, 
Mazzolini 1840). Nel 1869 donò alla Bibliot. Civica 
di Bergamo una ricca raccolta di documenti ber- 
gamaschi di cui evvi un catalogo. M. nel 1883 e 
le sue raccolte furono disperse nel 1894). 

VINCENTINI Cesare Ludovico (Rieti). — Come la 
vignetta n. 733. Neil' angolo destro inferiore : Ex 
Libris Coesaris LudM Vincentini, — Inc. in rame 
126 X 84. Verso il 1770. 

(Antica famiglia rietina ascritta al patriziato ro- 
mano, che dette molti prelati alla chiesa). 

VIO-BONATO Mario (Padova). 

1. In una corona formata da un ramo di alloro ed uno 
di quercia riuniti e intrecciati a nastri, su cui: Labor 
omelia vincit., un alveare. Sotto in una cartella: Ex 
libris Mario Vio Bonato. M.CMIL — Inc. in zinco 
60 X 55 (l'ine). Datata 1901. 

2. Come il n. i. 86 X 90- 

(Il T. si occupa di commercio ; ed ha formato 
una delle più belle e ricche collezioni di ex libris, 
specialmente italiani). 

VIOLA Savino. — A stampa in due righe, contorno 
tipogr.: Viola Savino. 34 X 60. Verso il 1840. 



428 Ex libris italiani 



VIRY (De) ... — Arma : paleggiato d'argento e d'az- 
zurro. L'arma in una cartella barocca cimata dalla 
corona di conte e sormontata dal cappello prela- 
tizio di verde con tre ordini di nappe i. 2. 3. — 
In legno 84X90- Verso il 1770. 

(La famiglia del T. era signora di Viry nel Ge- 
novese e godeva nobiltà della Savoja e del Pie- 
monte). 

VISCONTI Faustino (Milano). 

1. A stampa in 3 righe, contorno tipogr.: L.,.. F.,.. 
N,... Ex Libris Faustiìii Visconti. 36X58- Verso 
il 1700. 

2. Come il n. i. 30 X 50- 

VISCONTI Pietro Ercole (Roma). — Come la vignetta 
n. 727. — Inc. in legno 92 X 5i- Verso il 1850. 

(Il T. scrisse varie memorie letterarie (1840). La 
sua raccolta di libri proveniva in buona parte da 
quella di Enrico Quirino Visconti e dal fratello di 
lui Filippo Aurelio. Essa venne venduta all'asta nel 
1887 dal libraio Carmignani di Roma) (v. B. e P. 
pag. 405). 

VISCONTI BORROMEO ARESE Pirro (Milano). — 
Partito. Il primo : inquartato: nel i^ e 4*^ d'argento 
al biscione d'azzurro ondeggiante in palo ingollante 
a metà un fanciullo colle braccia distese (Visconti); 
nel 2^ e 3^ di verde al freno d' argento posto in 
banda [Borromeo), Il secondo : semipartito spaccato, 

a) d'argento all'aquila di nero coronata del campo, 

b) di verde alla croce scorciata di rosso, e) d' ar- 
gento al volo abbassato di nero [Arese). Al capo 
losangato d'argento e di rosso. Lo scudo, accollato 
a trofei militari, è cimato dalla corona di marchese. 
In punta allo scudo il Toson d' oro. — Incis. in 
legno 53 X 45. Verso il 1700. 



Ex libri s italiani 429 



(Il T. conte della Pieve di Brebbia, era figlio del 
conte Fabio III, il quale aveva sposato una delle 
due figlie del Presidente Bartolomeo Arese). 

VISCONTI DI SALICETO Annibale (Saliceto e Mi- 
lano). — Inquartato: nel i^ e 4'* di rosso, all'an- 
cora di tre punte d'argento; nel 2^ e 3^ d'argento 
alla fiamma di rosso. Sul tutto : d' argento al bi- 
scione d'azzurro coronato d'oro e ondeggiante in 
palo ecc. (Visconti). Lo scudo è cimato dalla co- 
rona di marchese. Cimiero: sopra un elmo di tre 
quarti a sinistra un biscione uscente e rivoltato 
d'azzurro, coronato d'oro, coll'ali di drago di verde, 
ingollante un bambino di carnagione. A destra dello 
scudo in gotico: A.[nnibale\, a sinistra V.[iscontt]. 
— Inc. in rame 28 X 44- Verso il 1830. 

(N. nel 1770 dal co: Giuseppe. Fece l'educazione 
nel R. Collegio di Prato. Fu matematico e fisico 
distinto. M. in Crema nel 1838). 

VISCONTI DI S. VITO Carlo Ermes (Milano). — A 
stampa in 5 righe, contorno tipogr. : Ex Libris 
March. Car. Herm. Vicecomes, Mediol. 38 X 36. 
Verso il 1890. 

(Il T. possiede una bibliot. a Somma Lombardo 
ed una a Milano. Questa di sole opere riferentisi 
alla storia cittadina). 

VISI Giovanni Battista (Mantova). — A stampa in 3 
righe : Musaei Joannis Baptistae Visi, Mantuani. 
18 X 52. Verso il 1750. 

VITALI Gaetano (Milano?). 

1. Come la vignetta n. 709. — Inc. in rame 51 X4i- 
Verso il 1810. 

2. A stampa .... 



430 Ex libris italiani 



VITALI Luigi. — A stampa in 3 righe, cont. tipogr.: 
Ex libris Aloysi Vitali Sacerd. et S. T. D. 45 X33- 
Verso il 1770. 

VITELLI Francesco (Città di Castello). — Come la 
vignetta n. 715. — Inc. in legno 120 X 90- Verso 
il 1635. 

(Il T. fu creato Referendario dell'una e dell'altra 
segnatura da Paolo V. Nel 1621, governatore della 
Marca d'Ancona; nel 1624 governatore d'Ascoli 
(Urbano Vili); nel 1632 plenip. a Ferrara per con- 
ciliare le liti sorte co' veneziani per violazione di 
confini ; nel 1632 arcivescovo di Tessalonica, con 
l'amministrazione vescovile di Ripatransone e Nun- 
zio apostolico a Venezia. Poscia governatore di 
Roma e vice legato a Perugia, ove m. nel 1646. A 
lui avevano appartenute le preziose raccolte del 
cardinale Vitellozzo Vitelli suo congiunto, morto 
nel 1568). 

VIVALDA Francesco Antonio (Torino). — Come la 
vignetta n. 713. — Incis. in rame 23 X 18. Verso 
il 1750. 

(La famiglia è originaria di Mondovì, aveva il 
titolo di conte di Castellino e d'Igliano. Nel 1722 
fu privata dei feudi; ricomprali nuovamente nel 
1727 da Francesco Antonio, il quale nel 1733 ^^ 
ottenne l'investitura col titolo e dignità baronale. 
A lui si attribuisce questo ex librisj. 

VOLPE (Della) v. Della Volpe. 

VOLPI Ernesto (Venezia). — Vignetta: il 4eone ve- 
neto. Sotto : Raccolta veìieziana in un rettangolo 
tipogr. Esternamente e sotto: Proprietà Ernesto 
ing. Volpi. — Incisione in legno, su carta gialla, 
105 X 126. Verso il 1890. 

VOLPICELLA Vincenzo (Napoli). — Come la vignetta 
n. 755. — Incis. in rame 60 X 85. Verso il 1770. 



Ex libris italiani 431 



(N. a Molfetta nel 1748, m. in Napoli nel 1833. 
Cavaliere di Malta per devozione (1794), fu giurista 
di grido e archeologo di gran nome. Rimase sem- 
pre fedele ai Borboni). 

VOLPINI Carlo (Piacenza). — A stampa in 3 righe, 
cont. tipogr.: Ex Libris Caroli Volpini Sacerdotis. 
14 X 20. Verso il 1820. 

VOLPINI Pietro. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: SM Pietro Volpini. 23 X 55- Verso il 1790. 

VOLTA Leopoldo Camillo (Mantova). — A stampa 
in 2 righe, cont. tipogr.: U avvocato Leopoldo Cam- 
mino Volta, 44X73- Verso il 1800. 

VOLTERRA - Museo e BibHoteca Guarnacci. — A 
stampa in 6 scomparti, contorno tipogr.: nel primo 
in alto: Sala; in quelli laterali per le segnature in 
7 righe ; in quello centrale : Inventario Biblioteca 
Guarnacci Volterra; nell' ultimo : Provenienza. — 
64 X 50- Verso il 1880. 

WEBER .... (Milano). — A stampa in i riga, cont. 
tipogr.: Ex libris Weber. 12X50- Verso il 1790. 

WEILL (Torino). 

1. Come la vignetta n. 738. — Acquaforte di Cera- 
gioli 93 X 67. Eseguita nel 1904. 

(Ne esistono tirature su vari colori). 

2. Lo stesso. — Inc. in zinco 23 X i5- 

(Con tirature di vari colori). 

WEILL-SCHOTT Leone (Milano). — Vignetta: un 
libro avente sul piano anteriore lo spazio per la 
segnatura colle parole: Scaff.... Pai.... In alto: Ex 
libris; sotto: Weill-Schott. — Inc. in zinco 30X31- 
Verso il 1890. 



432 Ex libris italiani 



WIDMANN Luigi (Venezia). 

1. Partito: nel i° di verde (in luogo d'azzurro) al cre- 
scente rivoltato d'argento (in luogo d'oro) ; nel 2^ 
d' oro al giglio d' azzurro. Lo scudo, sormontato 
dalla corona di conte dell'Impero, è accollato a due 
rami d'alloro e circondato dal nome : Louis Wid- 
mann. — Inc. in rame 31 X3i» Verso il 1760. 

2. Partito : nel i^ d'oro rabescato alla fascia di nero 
caricata di una stella del primo ; nel 2° di nero (in 
luogo d'azzurro) al crescente volto d'oro. Lo scudo 
in una cartella Luigi XV, sormontata dalla corona 
di conte del S. R. I. — Incis. in rame 44 X 37- 
Verso il 1780. 

(Il T. è ricordato da Goldoni (Memorie, parte 2^ 
capo XXVI) come generoso signore, proprietario 
di una villa a Bagnoli (Padova), ove si raccoglieva 
lieta brigata e si recitavano commedie ; ospitò spesso 
il Goldoni, che di esso narra « non si poteva trovare 
arlecchino più svelto e più allegro di lui »). 

WILMINK Jan. — Vignetta : un operaio nudo è in- 
tento al lavoro nella miniera. In alto : Willen is 
kunnen. In basso : Ex Libris Jan. Willmink. — 
Lit. a due colori su disegno di A. Baruffi 63 X 39- 
Verso il 1902. 

WIRTZ DE RUDENTZ (Unterwalden e NapoH). — 
Come la vignetta n. 739. Lgnace Wirtz del. et inv. 
de Grado ine. — Incis. in rame 103 X Th- Verso 
il 1750. 

(I T. fratelli W. Ignazio nel 1689 dai Borboni fu 
nominato marchese di S. Pasquale; nel 1769 era 
governatore di Capua e morì a Napoli nel 1774). 

XIMENES Eduardo (Milano). — Vignetta: in un ovale 
formato da un nastro, sul quale si legge : Ex Li- 
bris - Ed. Ximenes, una torre con 1' orologio sor- 



Ex libris italiani 433 



montata da un gallo, posto tra le due parole: Ruit 
hora. — Inc. in zinco su disegno del T., in colore 
azzurro 69 X 5o- Eseguita nel 1902. 

(Il T. è il notissimo ed apprezzato direttore della 
Illustrazione italiana di Milano). 

YORK. — Come la vignetta n. 726. — Inc. in rame 
del Carelli 12 X 5o- Verso il 17.... 

(Questo ex 1. è una delle solite falsificazioni di 
Roma). 

ZAMBECCARI (Bologna). 

1. Partito : nel i^ d'oro all'aquila dell'Impero movente 
dalla partizione; nel oP di rosso a due bande d'oro 
sormontate da due veltri d'argento posti nel senso 
della banda; al capo di Malta. Lo scudo, sormon- 
tato da una corona fioronata, è accollato alla croce 
di Malta e a un trofeo di bandiere, tamburi e scia- 
bole. — Inc. in rame 75 X io4- Verso il 1770. 

2. Armi come al n. i. Lo scudo, sormontato dalla 
corona di...., è accollato a due rami di palme. 
Sotto allo scudo : C. F. Z. (Conte Francesco Zam- 
beccari). — Inc. in legno 47X38. Verso il 1770. 

(Il T., m. verso il E760, lasciò la sua bibl. alla 
Università di Bologna, fondata mezzo secolo avanti 
col dono della bibl. del co. L. Fer. Marsigli, 1712). 

ZANARDI DELLA VIRGILIANA Ignazio (Man- 
tova). 

1. Come la vignetta n. 741. — Inc. in rame 99X76. 
Datata 1748. 

2. Come al n. i, su carta verdognola. 

3. A stampa in 3 righe, contorno tipogr. : Ignatius 
Zanardus Sac. Rom. Imp. Comes a Virgiliana. — 
27 X 52. Verso il 1752. 

(Il T. di famiglia nobile veneta, stabilitasi a Man- 
J. Gelli. 28 



434 Ex libris italiani 



tova verso il 1680, acquistò titolo di co. del S. R. I. 
e della Virgiliana da una vasta tenuta presso Man- 
tova. Il T., n. nel 1695, da giovinetto dimorò a 
Vienna. In patria occupò cariche onorevoli. Vedovo 
di Margh. Pedona (1740), sposò Ippolita Zenardi. 
N. nel 1773. Lud. Andreasi scrisse di lui nel 1776). 

ZANGIACOMI (Napoli - Parigi). — Sotto allo stemma 
del titolare la leggenda : Bibliothèque de M.^ le Ba- 
ron Zangiacomi. — Incis. 54 X 44- Verso il 1840. 

ZANOLI Nicolao. — A stampa in 3 righe, contorno 
tipogr.: Ex Libris Nicolaj Zanoli N.... 41 X 57- 
Verso il 1820. 

ZAPPA Antonio. — A stampa in i riga, contorno 
tipogr.: Antonio Zappa, 21 X 55- Verso il 1820. 

ZARINI Giuseppe (Prato). 

T. In una cartella barocca, racchiusa in una cornice 

pure ine. in legno, in 3 righe: Ad usum Joseph M. 

Zar ini Civis Pratensis Philos. ac Medicinae Doctoris. 

73 X 106. Verso il 1770. Inc. in rosso. 

2. Come al n. i, in 5 righe J^y^TT. Verso il 1770. 
Inc. in rosso. 

3. Come al 2. Inc. in verde. 

4. Come al n. 2. Inc. in azzurro. 

(Bertarelli e Prior ne registrano i formati 78 X 7^ ; 
e 73 X 102). 

ZAZZERA Gianfrancesco (Napoli ?) — A stampa in i 
riga, contorno tipogr.: Gianfrancesco Zazzera. — 
23 X 125. Verso il 1820. 

ZELADA (De) Francesco Saverio (Roma). 

I. Come la vignetta n. 740. Leggenda: Ex Libris 

Frane. Xav. De Zelada Archiep. Petrae. — Incis. 

in rame 82 X 65. Verso il 1770. 



Ex libris italiani 435 



2. Lo stesso colla leggenda: Ex libris Frane. Xav. 
De Zelada S.\acrae\ R.\otae\ Avdit. — Inc. in rame 

56 X 48- Verso il 1770. 

3. Come il n. 2. 82 X 66. 

4. Come al n. 2 con : Ex Libris Frane. Xav. Cardi- 
nalis De Zelada. — Inc. in rame 55 X 48. Verso 

il 1775. 

5. Come al n. 4 ma 82 X 65. 

(N. a Roma da famiglia spagnola nel 1717, resse 
la Bibl. vaticana, ove fece erigere la Specola do- 
tandola di strumenti astronomici perfezionatissimi. 
Cardinale (da Clemente XIV) 1773 contribuì alla 
soppressione de' Gesuiti. Segretario di Stato nel 
1789 con Pio VI. M. a Roma nel 1801). 

ZELIGLI Niccola (Cremona). — A stampa in i riga: 
Ex libris Nieolai Zelioli. Verso il 1700. 

ZENG Apostolo (Venezia). — A stampa in due righe 
cont. tipogr. Apostoli Zeni. 34X71- Verso il 1735. 
(Il T. nato a Venezia (1668), nel 1691 vi fondò 
l'accademia degli animosi e nel 17 io col Maffei il 
Giornale dei letterati. Nel 17 18 Carlo VI lo chiamò 
a Vienna quale storiografo e poeta cesareo. Nel 
1729 lasciò il posto al Metastasio. Formò una ricca 
collezione di monete e di medaglie, che per bisogno 
vendette e passò nel 1747 a Giovanni Giorgio, 
abate di S. Floriano (Austria superiore). Lasciò la 
ricca biblioteca ai domenicani alle Zattere (Venezia). 
Morì nel 1750. Scrisse molte opere). 

ZOLA Giuseppe (Brescia). — In una ricca cornice di 
stile Impero in caratteri tipogr. : Giuseppe Zola 
medieo. Incis. in legno 71 X 63. Verso il 1820. 

(Il T. medico distinto, rifugiossi in Lugano al 
principio del sec. XVIII per ragioni politiche. Nel 
1832 si suicidò presso Lugano). 



• *••**•••••••*••• 



EX LIBRIS DI LIBRA] 
E DI LEGATORI DI LIBRI 



AGNELLI Pietro (Milano). — A stampa in 7 righe, 
contorno tipogr.: « Presso Pietro Agnelli Libraio e 
Stampatore in Milano, Santa Margherita, si vende 
la presente opera ed altre diverse ». 29 X 46. Verso 
il 1800. 

ANFOSSI (Torino). — In una elissi : «Libreria An- 
fossi Torino, Via di Po 27. Contro Cent.n^i 50 si 
spedisce il catalogo di circa 5000 produzioni col- 
l'indicazione degli atti e personaggi di ognuna ». 
Lit. 23 X 65. Verso il 1860. 

BALATRESI Jacopo (Firenze). — In un grande ovale: 
« Gabinetto Letterario di Jacopo Balatresi contiguo 
al suo negozio di Libraio in Via de' Martelli ecc. ». 
(In 16 righe in italiano e francese). — Inc. in rame 
90 X 67. Verso il 1820. 

BARBIERI (Torino). — A stampa in 6 righe, cont. 
tipogr.: « Barbieri, Opere. Torino ecc. ». 38 X 52. 
Verso il 1810. 

BARRELLE Jacques (Milano). — A stampa in 4 righe, 
cont. tipogr.: «Jacques Barrelle Librair* Francais 



Ex libris di libraj e di legatori di libri 437 

près des Escaliers du Dòme à Milan ». 30 X 66. 
Verso il 1810. 

BERGOIN Neveu (Chambery). — A stampa in 9 righe, 
cont. tipogr.: « Bergoin Neveu, Libraire et Pape- 
tier. Place S. Léger, à l'entrée de la Rue-Couvert 
a Chambery ecc. ». 42 X 52. Verso il 1790. 

BISESTI Pietro. — A stampa in 8 righe, contorno 
tipogr.: « Si vende da Pietro Bisesti ecc. in Via 
Nuova alla Speranza ecc. ». 38X58. Verso il 1810. 

BIZZOZERO Giuseppe (Locamo). — A stampa in 4 
righe, cont. tipogr. : « Giuseppe Bizzozero, Lega- 
tore di libri vicino al Caffè del Commercio in Lo- 
camo ». 36 X 51* Verso il 1840. 

BOCCA Carlo (Torino). — A stampa in 4 righe, cont. 
tipogr.: « Cabinet Littéraire Charles Bocca. Maga- 
zin des livres francais Rue Neuve N. 1017 ». — 
33 X 63. Verso il 1810. 

BORRONI Giovanni (Cremona). — A stampa in 4 
righe, cont. tipogr. : « Gio. Borroni Legatore di 
Libri Cont. d'Osio N. 796 ». 11 X 35- Verso il 1820. 

BRAGLIA Giuseppe (Mantova). — A stampa in 5 
righe, cont. tipogr.: « Si vende in Mantova da Giu- 
seppe Braglia Stampatore e Libraio ecc. ». 27X47- 
Verso il 1830. 

BRESCIA. — A stampa in 5 righe, cont. tip. : « Si 
vende alla Concordia in Brescia, ecc. sotto i Por- 
tici in Brescia». 24X39- Verso il 1830. 

BRIVIO (Aosta). — In lit. su due righe: «Libreria 
Brivio. Aosta ». 13 X 29. Verso il 1860. 

CANEVA Girolamo (Verona). — A stampa in 2 righe: 
« Verona presso Girolamo Caneva ». 8 X 37- Verso 
il 1860. 



43^ Ex libris di libraj e di legatori di libri 

CAREL Carlo (Novara). — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: « Carlo Carel Libraio e Legatore di libri 
in Novara». 32X41- Verso il 1840. 

CAROCCI Francesco (Firenze). — A stampa in 6 ri- 
ghe, cont. tipogr. : « Francesco Carocci Legatore 
di libri. Abita in Firenze sul canto del Campuccio 
al N. 2908, in faccia al Giardino Torrigiani ecc. ». 
32 X 51- Verso il 1790. 

CASALI Matteo (Forlì). — A stampa in 3 righe, cont. 
tipogr.: « Libreria di Matteo Casali in Forlì ». — 
27 X 50- Verso il 1780. 

CASALI Scipione (Corfù). — A stampa in 5 righe, 
cont. tipogr.: « Libreria e Cartoleria di Scipione 
Casali e Compagni. Corfù in Calle delle Acque ». 
24 X 40. Verso il 1790. 
(Era fratello di Matteo). 

CAVALIERI Francesco (Brescia). — A stampa in 5 
righe, cont. tipogr. : « Si vende in Brescia da Fran- 
cesco Cavalieri Libraio sotto i Portici accanto al 
Teatro ». 20 X 43- Verso il 1820. 

CESCONI Domenico (Verona). — A stampa in 6 ri- 
ghe, cont. tipogr.: «Domenico Cesconi negoziante 
di Libri antichi e moderni in Verona, Via Leoni 
all'Arco antico 1838». 16 X 57- Datato 1838. 

CREMONA - Bibl. Circolante degli Asili. — A stampa 
in 7 righe, cont. tipogr.: « Sono pregati i signori 
associati a non arbitrarsi ecc. ». 67 X 7^- Verso 
il 1860. 

(La Bibl. fu dispersa nel 1870). 

CROTTI Enrico (Novara). — A stampa in 11 righe, 
cont. tipogr. : « Enrico Crotti libraio ecc. » 36 X 56- 
Verso il 1840. 



Ex libris di libraj e di legatori di libri 439 

DUMOLARD. 

1. « Cabinet Litteraire de Louis Doumolard, Libraire 
derrière le Copert de' figini N. 1027. N.... voi.... 
Prix L. C. ». A stampa in 6 righe 25X44- 
Verso il 1800. 

2. « Doumolard et Fils libraires Corsia de Servi N. 603 
vis à vis de 1' Hotel de la Ville à Milan - Tien- 
nent ecc. ». A stampa in 9 righe, cont. tipogr. 
33 X 52. Verso il 1800. 

FAVAI Gennaro (Venezia). — Come la vignetta n. 296 
Lit. 63 X 71- Verso il 1870. 

FIRENZE - Gabinetto di Lettura. — Lit. in 3 righe 
in una cornice 45 X 70- Verso il 1780. 

FOÀ Fratelli (Acqui). — A stampa in 5 righe cont. 
tipogr. : « I Fratelli Foà librai e legatori ecc. » 
30 X 42. Verso il 1840. 

FONTANA Pio (Roma). — « Presso Pio Fontana Li- 
braro e Cartolano in Roma Via de Massimi N. 19 ». 
A stampa in 5 righe, cont. tipogr. 2oX37- Verso 
il 1840. 

FRATERNALI F. (Roma). — « F. Fraternali e C. 
Librai. Roma Via Pie di Marmo N. 28 ». In 3 ri- 
ghe a stampa 29 X 28. Verso il 1880. 

FUMANELLI Michel'Angelo (Verona). 

1. « Si vende in Verona presso Michelang. Fuma- 
nelli ecc. ». A stampa in 6 righe, contorno tipogr. 
26X44- Verso il 1790. 

2. vSimile al precedente 35 X 54- Verso il 1790. 

3. Simile al n. i, 24 X 32. Verso il 1800. 

4. Simile al 3, 24 X 42 (cornice diversa). Circa il 1800. 
GALLIGNANI (Parigi). — Come la vignetta n. 333 

Inc. in rame 56 X 4o- Verso il 1830. 
(Il T. era italiano). 



440 Ex libris di libraj e di legatori di libri 

GAMBA Giuseppe (Torino). — « Presso Giuseppe 
Gamba Libraio in Torino, sotto i portici detti di 
Francavilla, in Piazza Castello ecc. ». A stampa in 
6 righe, cont. tipogr. 39 X 69. Verso il 1780. 

GENOVA Ignazio (Torino). 

1. « Torino. Dal Libraio Genova accanto a S. Tom- 
maso ». A stampa in 3 righe i8X55- Verso il 1800. 

2. « Ignazio Genova negoziante in libri ed in carta in 
Torino. Notifica ecc. ». A stampa in 9 righe, cont. 
tipogr. 40 X 58. Verso il 1820. 

GIEGLER Jean Pierre (Milano). — « Cabinet litteraire 
de Jean Pierre Giegler Libraire sur le Cours des 
Servi N. 605, à Milan ». A stampa in 5 righe, 
cont. tipogr. 41 X 63. Verso il 1800. 

GHIGHETTI Paolo (Pinerolo). — «Dalla Libreria di 
Paolo Ghighetti, Piazza di San Donato in Pine- 
rolo ». A stampa in 5 righe, cont. tipogr. 27X43- 
Verso il 1830. 

GILBERTI Lorenzo (Brescia). 

1. « Si vende da Lorenzo Gilberti ecc. ». A stampa 
in 5 righe, cont. tipogr. 21 X 39- Verso il 1820. 

2. Come il n. i, 17 )<^ 35. Verso il 1830. 

GIORGI . . . (Milano). — « Gabinetto letterario Giorgi 
Associazione ecc.». A stampa in 6 righe, cont. 
tipogr. 41 X 74- Verso il 1810. 

GIORNALI Toaldo (Torino). — Etichette con leg- 
genda varia; a stampa, cont. tipogr. 57 X 92. Verso 
il 1800. 

GIUSTINI Francesco (Verona). 

I. A stampa in 7 righe, cont. tipogr.: « Si vende da 

Francesco Giustini Dal Dosso in Verona ecc. ». 

37 X 63. Verso il 1820. 



Ex libris di libraj e di legatori di libri 441 

2. Come al n. i, 41X70- Datata 1832. 

3. Come al n. i, 39X67. Datata 1834. 

4. Come al n. I, 32 X 62. Verso il 1840. 

GUAZZONE Luigi (Novara). — A stampa in 6 righe, 
cont. tipogr. : « Trovasi vendibile da Luigi Guazzone 
libraio e legatore di libri in Novara, vicino al Can- 
tone Ballino n. 609 ». 34 + 54. Verso il 1840. 

JOURDAN Charles Louis (Fenestrelles). — « Chez 
Charles Louis Jourdan, Relieur et Libraire à Fe- 
nestrelles ». A stampa in 3 righe 13X46. Verso 
il 1840. 

LANDI Giuseppe (Firenze). — In un ovale riccamente 
ornato di attributi (libri, carte, fiori, palme ecc). e 
di svolazzi calligrafici, in 7 righe: « Gabinetto let- 
terario di Giuseppe Laudi sulla Piazza del Duomo 
al canto di Via de' Servi ecc. Firenze ». Inc. in 
rame 6t X 94- Verso il 1820. 

LIETO Mariano (Pisa). — « Si vende presso Mariano 
Lieto Libraio, Lung'Arno al num. 702 (a mano : 
Pisa)». In 4 righe a stampa, cont. tipogr. 28X48. 
Verso il 1820. 

LAFRANCHINI Giuseppe (Bologna). — A stampa 
in 6 righe: « Gabinetto Letterario di Giuseppe La- 
franchini. In Via Salamo ecc.». 17 X 37- Verso 
il 1820. 

LAFRANCHINI Giulia ed Elisabetta. — A stampa 
in 7 righe : « Gabinetto Letterario di Giulia ed Eli- 
sabetta Lafranchini ecc. ». 24 X 34- Verso il 1830. 

LENA Bonaventura (Parma). — « Si vende in Parma 
da Bonaventura Lena Libraio ecc. ». 15 X 69. Verso 
il 1830. 

MAFFIOLETTI Giovanni (Verona). — A stampa in 



442 Ex libris di libraj e di legatori di libri 

4 righe, cont. tipogr.: « Si vende in Verona da 
Giovanni Maffioletti a S. Sebastiano ove si trova 
altro copioso assortimento di libri ». 65 X 23. Verso 
il 1820. 

MARGAILLAN Mathieu (Milano). 

1. « Mathieu Margaillan Libraire Francois à Milan sous 

le Arcades des Figini et à Pavie, vis-à-vis l'Uni- 
versité ». A stampa in 4 righe, 21 X 60. Verso il 
1810. 

2. Come al n. i cont. tipogr. 19 X 5^- Verso il 1820. 

MASSALONGO Pietro (Verona). — A stampa in 7 
righe, coHt. tipogr.: « Si vende da Pietro Massa- 
longo Libraio in Verona ecc. ». 40 X 65. Verso 
il 1820. 

MISSIAGLIA Giov. Battista (Venezia). 

1. « À l'Apollon Bibliothèque Circulante de Jean Bap- 
tiste Missiaglia à Venise. N.... ». In 7 righe. Inc. 
in rame 63 X 77- Verso il 1810. 

2. Come al n. i in 6 righe. Inc. in rame 70 X 90- 
Verso il 1810. 

MOLINARI Giuseppe (Milano). — A stampa in 6 
righe in un ottangono: «Giuseppe Molinari Q. Do- 
menico librajo. Corso S. Francesco n. 974, ecc. » 
16 X 34- Verso 1830. 

MOLINI G. e Comp. (Firenze). — Intorno al busto 
di Dante, che è nel mezzo « venduto da G. Molini 
e Comp. all'insegna di Dante in Firenze». 34X30- 
Verso il 1840. 

MORONI Marco (Eredi di) (Verona). 

1. A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: « Si vende dagli 
Eredi di Marco Moroni ecc. ». 34 X 63. Verso il 1820. 

2. Simile al n. i, in 13 righe 47X71- Verso il 1830. 



Ex libris di libraj e di legatori di libri 443 

NAPOLI - Librairie Francais. — Cabinet Litteraire et 
Librairie Francais Rue S.t Jacques n. 22 à Na- 
ples ». In un ovale a svolazzi calligrafici. Inc. in 
rame 42 X 64. Verso il 1808. 

PEDESSI Giuseppe (Brescia). — In 4 righe, in un 
cont. : « Giuseppe Pedessi libraio in Brescia piazza 
del Teatro n. 703. » Lit. (Filippini) 27 X 43- Verso 
il 1850. 

QUADRI Girolamo (Brescia). — In un ottagono a 
stampa in 7 righe, cont. tipogr. : « Le associazioni 
si ricevono da Girolamo Quadri libraio ecc. in Bre- 
scia ». 23 X 80. Verso il 1850. 

RASARIO Giuseppe (Novara); 

I. A stampa in 5 righe, cont. tipogr.: « Trovasi ven- 
dibile presso Giuseppe Rasarlo, Libraio e Stampa- 
tore in Novara». 21 X 49- Verso il 1820. 

REICHARD A. (Trieste). — « Sono vendibili presso 
A. Reichard et C.^ Trieste ecc. ». A stampa in 7 
righe, cont. tipogr. 17 X 33 su carta gialla. Verso 
il 1860. 

ROCCATI (Torino). — « Fratelli Roccati nipoti Ru- 
biglio Librai. In via Po, sotto li Portici di Carità, 
in Torino ». A stampa in 5 righe, contorno tipogr. 
40 X 59- Verso il 1820. 

ROSSI Cesare (Firenze). — A stampa in 6 righe, cont. 
tipogr. : « Libreria del Poliziano di Cesare Rossi - 
Gabinetto di Lettura a domicilio. Via degli Alfani 
N. 86». Sui lati corti: «Novità italiane - Novità 
francesi». 51X91- Verso il 1870. 

RUSCONI (Novara). — « Si vende dal Libraio Ru- 
sconi in Novara ecc. ». A stampa in 6 righe, cont. 
tipogr. 27 X 72. Verso il 1790. 



444 E^ libris di libraj e di legatori di libri \ 

j 

RUSSO Agostino (Palermo). — « Negozio di libri di ' 
Agostino Russo Palermo sotto gli Archi di S. Giu- 
seppe 6 ». A stampa in 5 righe, contorno tipogr. 
22 X 49- Verso il 1820. 

SILVESTRI Giovanni (Milano). — « Stamperia e Li- 
breria di Giovanni Silvestri, Corsia del Duomo i 
n. 994 in Milano ». A stampa in 5 righe, contorno ! 
tipogr. 17 X 29. Verso il 1820. : 

SONZOGNO Francesco (Milano). — A stampa in 5 | 
righe, cont. tipogr. « Si vende in Milano da Fran- \ 
Cesco Sonzogno di Gio. Battista Stampatore e Li- 
braio. Corsia de' Servi n. 596 ». 28 X 50- Verso \ 

il 1820. j 

1 

TOSCANELLI Carlo Maria (Torino). — « Se vend 1 

chez Charles Marie Toscanelli ecc. ». A stampa in i 

5 righe, cont. tipogr. 34 X 56. Verso il 1810. \ 

VANELLI Giuseppe (Lugano). — « Stamperia e Li- ) 

breria di Giuseppe Vanelli e Comp. Lugano ». A j 

stampa in 5 righe, cont. tipogr. 24 X 39- Verso \ 

il 1840. ' 

VALLARDI Pietro e Giuseppe (Milano). ^ 

1. A stampa in 7 righe, cont. tipogr.: « Si vende a 
Milano da Pietro e Giuseppe Vallardi ecc. contrada 
S. Margherita n. noi all'insegna della Stella d'oro | 
all'Angolo del Vicolo dell'Aquila». 31X61. Verso ; 
il 1790. ; 

2. « Magazin de Pierre et Joseph Vallardi ecc. ». A ] 
stampa in 8 righe, cont. tipogr. 30 X ^o- Verso | 
il 1805. -i 

VINCENZI Geminiano e Compagno (Modena e Reg- ■ 

gio). — A stampa in 4 righe, cont. tipogr.: « Si 1 



Ex libris di libraj e di legatori di libri 445 

vende in Modena ed in Reggio da.... ecc. ». 19X44- 
Verso il 1820. 

ZERLETTI Pietro ... — « Favorirà dirigersi al Ne- 
gozio di Pietro Zerletti ecc. ». A stampa in io ri- 
ghe, cont. tipogr. 50 X 72. Verso il 1810. 



n^ 



***•***•**•**••** 



EX LIBRIS DI PREMIO 



FIRENZE - Ginnasio di S. Sebastiano. — Come la 
vignetta n. 743. — Incis. in rame 96 X 80. Da- 
tata 1819. 

MILANO - Regio Ginnasio Braidense. — Come la 
vignetta n. 742. — Incisione in rame del Mercoli 
155 X 145. Verso il 1780. 

TORINO - Scuole Secondarie. — A stampa in 6 righe, 
cont. tipogr.: École secondaire de Turin, Prix d'en- 
couragement dècerne au jeune.... élève de.,,, à l'e- 
poque de Vexame d\.. i8o\8\ 65 X 97- Verso il 1800. 

TORINO - Collegio della Città. — A stampa in 6 
righe, cont. tipogr.: Collège de la Ville de Turin, 
Accessit dècerne à M.... élève de,... à V epoque de 
Vexame d'aout 181.... 69X103- Datato il 181... 

TORINO - Collegio di S. Francesco di Paola. — A 
stampa in 3 righe, contorno tipogr.: Collegio di 
S. Francesco di Paola - Distribuzione de' Premii^ 
Classe di.... 77 X io i- Verso il 1820. 



^ 



• •••••••*•••••••• 



FIGURE DELLE PRINCIPALI 
PEZZE DEL BLASONE 



Per facilitare al raccoglitore e allo studioso di ex 
libris la attribuzione di quelli araldici, dei quali non 
mi fu possibile riprodurre l' originale, perchè man- 
cante nelle raccolte dei miei amici e in quella mia, o 
perchè Tex libris fino ad oggi è rimasto ignorato, ho 
creduto opportuno di indicare in modo succinto in 
questo breve capitolo le varie pezze del blasone, e 
come sempre, tutte le volte che mi è stato possibile, 
ho dato la preferenza alla immagine piuttostochè alla 
descrizione in parole. 

A coloro, i quali per un motivo qualsiasi volessero 
saperne di più, consiglio consultare T opera del Gi- 
nanni: L'Arte del blasone^ o quelle meno costose, 
benché sufficientemente pratiche, del Tribolati: Gram- 
matica Araldica con 274 incisioni, e del Guelfi : Vo- 
cabolario Araldico diA uso degli italiani con 356 inci- 
sioni, ambedue facenti parte della collezione dei Ma- 
nuali Hoepli di Milano. 

Abbassato (Capo di Francia). — Come nella fig. i. 

Accostato. — Dicesi ò^^W^ bande, sbarre, pali, fas eie, 
e di tutte le pezze di forma allungata che hanno altre 
figure ai loro lati, come nella fig. 2. 



448 Figure delle principali pezze del blasone 

Addestrato. — Dicesi di quella figura che ne ha 
un'altra alla sua destra, come nella fig. 3. 

Addossati, — Diconsi quegli animali e quelle figure 
che stanno dosso a dosso nell'arma, fig. 4. 

Banda. — È posta diagonalmente dal lato superiore 






Fig. I. Capo abbassato. 
— Fasi di Faenza. 



Fig. 2. Accostato. — 
Canali di Venezia. 



Fig. 3. Addestrato. 
Pino di Genova. 






Fig. 4. Addossati. —Ses- Fig. 5. Banda. — Cama- Fig. 6. Bandato. — Ca- 
seval-Francia. jani di Arezzo. strucco di Napoli. 



destro dello scudo al lato inferiore sinistro e ne oc- 
cupa la terza parte, fig. 5. 

Bandato. — Addimandasi lo scudo coperto di sei 
bande alternate ciascuna di smalto diverso ft-a loro 
3 e 3. Se le bande sono più di 8 allora dicesi cotis- 
salo di 8... IO... pezzi, fig. 6, 7 e 8. 

Bordura. — Pezza che circonda lo scudo occupando 



Figure delle principali pezze del blasone 449 

la sesta parte del campo, ^^, 9. Può essere dentata, 
merlata, inchiavata, scaccata, ecc. 

Frisato. — Dicesi il capriolo o cavalletto quando è 
spezzato al vertice, fig. io. 

Burellato. — Addimandasi lo scudo coperto di io. 






Fig. 7. Bandato-cotìssato. Fig. 8. Bandato di 8 'pezzi. 
— Polheìm di Baviera. — Gambacorti d Pisa. 



Fig. 9. Bordura. 





Fig. IO. Brisato. ■ 
di Francia. 



• Viole Fig. II. Burellato. — Lu- 
signano di Cipro. 




Fig. 12. Capo. 



12 fascie alternate di colore fra loro, dette burelle, fi- 
gura II. 

Capo. — Addimandasi quella pezza che occupa la 
terza parte superiore dello scudo. Il capo dell'Impero 
è d'oro caricato dell'aquila bicipite spiegata di nero, 
membrata, imbeccata e coronata d' oro. Il capo di 
Francia è d'azzurro a tre gigli d'oro ordinati in fascia. 

J. Gelli. 29 



450 Figure delle principali pezze del blasone 

Il capo d'Angiò è d'azzurro a tre gigli d'oro posti 
fra quattro pendenti di un lambello di rosso, fig. 12. 

Capo dell' Impero v. Capo. 

Capo di Francia v. Capo. 

Capo d*Angiò v. Capo. 





Fig. 13. Tre caprioli. — Fig. 14. Capriolo. - 
Armellini di Perugia. \ nali di Venezia. 




- Ca- Fig. 15. Caricato. - 
nali di Venezia. 






Fig. 16. Ciclamoro. — Fig. 17. Collarinato. — 
Barbaro di Venezia. Sampieri di Bologna. 



Fig. 18. Rosso. 



Cappello. — I prelati timbrano il proprio stemma 
col cappello in luogo dell'elmo. 

Il cappello dell'Abate è nero con due cordoni che 
scendono ai lati dello scudo composti di tre nappe 
I. 2. 3. 

Il cappello di vescovo è verde con sei nappe i. 2. 3. 



Figure delle principali pezze del blasone 45 1 



Il cappello di arcivescovo è verde con dieci nappe 
I. 2. 3. 4. 

Il cappello di cardinale è rosso con quindici nappe 
I. 2. 3. 4. 5. 

Capriolato. — Dicesi lo scudo o la pezza ricoperta 
di 6 caprioli di smalti alternati, fig. 13. 




Fig. 19. Azzurro. 




Fig. 22. Naturale. 





Fig. 20. Porpora. 



Fig. 21. Nero. 



s •" y ^ 




Fig. 23. Oro. 



Fig. 24. Controbandato. 
— Baffo di Venezia. 



Capriolo. — Detto anche cavalletto, è formato da 
una banda e da una sbarra dello stesso smalto che 
s'incontrano arrestandosi nel punto del Capo, moven- 
dosi dai fianchi inferiori dello scudo, fig. 14. 

Caricato. — Dicesi di quelle pezze o figure sulle 
quali sono poste altre figure, fig. 15. 

Ciclamoro. — Grande anello che si trova sempre 
solo negli scudi (veggasi l'ex libris Barbaro) e fig. 16. 



452 Figure delle principali pezze del blasone 



Collarinato . — Attributo degli animali che hanno 
un collare di smalto differente dal resto, fig. 17. 
Colori. — Rosso, fig. 18; Azzurro, fig. 19 ; Verde, 




Fig. 25. Contromerlata. 
— Lippe di Sassonia. 




Fig. 26. Corona del S. R. I. 




Fig. '27. Corona Reale di Fig. 28. Corona di Prin- Fig. 29. Corona di Duca) 
Savoia. cipe. 





Fig. 30. Corona di Mar- Fig. 31. Corona di Conte. Fig. 32. Corona di Vi- 
chese. sconte. 



s'indica con righe diagonali dal fianco superiore destro 
dello scudo a quello sinistro inferiore, Porpora, fig. 20; 
Nero, fig. 21; Naturale, fig. 22; Oro, fig. 23; Argento, 
non è indicato da alcun segno. 



Figure delle principali pezze del blasone 453 
Contro bandaio. — Dicesi lo scudo quando le bande 






Fig- 33- Corona di Fig. 34. Corona di Fig. 35. Corona mo- 
Barone. Cavai, di nascita. derna di nobile ita- 

liano. 





Fig. 36. Corona di Pa- 
trizio, moderna. Fig. 37. Cotissa. — Mar- Fig. 38. Croce, 
cheselli di Rimini. 





Fig. 39. Croce di S, Fig. 40. Dall'uno all'altro. Fig. 41. Dell'uno all'altro. 
Andrea. — Guancimani da Ra- _ Dandini di Cesena, 

venna. 

sembrano tagliate per metà, opponendo ciascuna metà 
uno smalto differente all'altra metà, fig. 24. 

Contromerlato. — Si addimanda quando le fascie, 



454 Figure delle prificipali pezze del blasojie 

la banda, ecc. sono soltanto merlate nella parte infe- 
riore, ^%. 25. 

Corone, — Indicano il grado di nobiltà, fig. da 26 
a 36. 

Cotissa. — Pezza di biisura; è metà di una banda, 

fig- 37. 

Cotissato. — Scudo ricoperto di dieci o più cotisse 
di due smalti alternati. Veggasi bandaio. 

Croce. — Un palo e una fascia uniti insieme for- 
mano la croce, fig. 38. 

Croce di S. Andrea, o traversa, formata da una fa- 
scia e da una banda che si incrociano, fig. 39. 

Dall'uno all' allro, ossia parte dello smalto di un 
campo portato in un altro campo, fig. 40. 

Dell'uno all'allro, medesimo significato di Dall'uno 
all'altro, fig. 41. 

Dell'uno nell'altro. — Quando lo scudo è partito, 
spaccato, ecc. e che sopra uno smalto porta una fi- 
igura intiera dello smalto opposto e viceversa per l'altro 
campo, fig. 42. 

Dentate (fascie, bande, bordure, ecc.) che terminano 
in punte come i denti di una sega, soltanto da una 
parte, o superiore, o inferiore, fig. 43. 

Diaprato o rabescato. — Scudo formato di rabeschi, 
fig. 44. 

Elmi. — Contrassegno del grado nobiliare del ca- 
valiere e cima lo scudo. 

Gli imperatori e i re e principi reali portano Telmo 
d'oro rabescato ed aperto in maestà, fig. 45. 

L'elmo di marchese è d'argento rabescato e bordato 
d'oro posto di fronte graticolato di 11 pezzi d'oro colla 
gorgieretta pure d'oro, fig. 46. 

L'elmo di conte è di argento, rabescato dello stesso, 
bordato d'oro, posto per un terzo in profilo verso de- 
stra, graticolato di 17 pezzi d'oro, colla gorgieretta 
dello stesso. 



Figure delle principali pezze del blasone 455 

L'elmo di visconte è simile a quello di conte, ma 
in profilo per due terzi ed è graticolato di 13 pezzi 
in luogo di 17, fig. 47. 

L'elmo di barone è liscio, bordato d'oro posto per 






Fig. 42. Dell'uno nell'ai- Fig. 43. Dentato. — Mar- Fig. 44. Diaprato o Ra- 
tro. — Rospiglioni di chioni dì Genova. bescato. — Bandinelli 

Roma e Pistoia. di Siena. 






Fig. 45. Elmo per Impe- Fig. 46. Elmo di Mar- Fig. 47. Elmo di Conte, 
ratori e Re. chese. 

due terzi in profilo verso destra, graticolato di 13 
pezzi d'oro colla gorgieretta dello stesso. 

L'elmo di patrizio è d'argento rabescato d'oro, posto 
in profilo verso destra colla visiera d'oro alzata a metà, 
fig. 48. 

L'elmo di nobile è d'argento liscio bordato d'oro in 
profilo pieno verso destra, graticolato di 9 pezzi d'oro 
e colla visiera alzata, fig. 49. 



45^ Figure delle principali pezze del blasone 

L'elmo di bastardo era di acciajo liscio senza affib- 
biature e voltato verso la sinistra dello scudo, fig. 50. 

Fascia. — Occupa il terzo di mezzo dello scudo ed 
è pezza onorevole e di primo ordine, fig. 51. 

Fasciato. — Dicesi lo scudo ricoperto di tre fascie 
alternate con altre tre di colore diverso, fig. 52. 






Fig. 48. Elmo (^i patrizio. Fig. 49. Elmo di nobile. Fig. 50. Elmo di bastardo. 




Fig. 51. Fascia. 




Fig. 52. Fasciato. — Pa. 
trizi di Siena. 



P'ig- 53' Fiancato. 



Fiancato. — Addimandasi lo scudo che ha ai suoi 
lati o fianchi due pali di smalto diverso del campo, 
muniti di un terzo della loro normale larghezza, fi- 
gura 53. 

Fincstrato . — Dicesi della torre, castello o casa, 
quando hanno le finestre di smalto diverso ovvero si 
scorge dalle loro aperture il colore del campo, fig. 54. 



Figure delle principali pezze del blasone 457 



Fusaio. — Quando lo scudo è diviso da un certo 
numero di fusi o rombi. 

Lo scudo è fusato in palo, in banda, in sbarra, in 
fascia, ecc., fig. 55- 

Gemella. — Si dice di due fascie, bande, sbarre e 






Fig. 54. Finestrato. - Fig. 55. Fusato di 37 pezzi Fig. 56. Gemella (fascia 
Torrigiani di Firenze. in sbarra. — Salamon a gemella d' oro). — 
di Venezia. Luti di Siena. 





2 1 



Fig. 57. Grembiato. Fig. 58. Inchiavato in Fig. 59. Inquartato e di- 
palo, sposizione dei quarti. 



croci che occupano ambedue lo spazio di una sola 
fascia, banda, croce ecc., fig. 56. 

Grembiato. — Dicesi lo scudo coperto di 8 trian- 
goli eguali tra di loro e con la base sui fianchi dello 
scudo, fig. 57. 



45 8 Figure delle principali pezze del blasone 

Inchiavato. — Scudo diviso in due smalti diversi i 
quali si innestano reciprocamente a denti lunghi for- 
mati da losanghe affusate, fig. 58. 

L'inchiavatura può essere in palo, in banda, in fa- 
scia, ecc. 

Inquartato. — Dicesi lo scudo diviso in quattro parti 



a 


l 


e 


d 




a 


h 


e 



Fig. 60. Inquartato e Fig. 61. Inquartato in Fig. 62. Interzato in 
ordine dei quarti. Croce di S.Andrea. palo. 



(V 


/ 

h 

/ 

/ 


e 




e 


b 

\ 


a 

\ 
\ 



Fig. 63. Interzato in Fig. 64. Interzato in Fig. 65. Lambello. 
sbarra. banda. 



eguali da due linee una verticale e una orizzontale, 
figure 59, 60 e 61. 

Interzato. — È lo scudo diviso in tre parti eguali 
mediante due linee perpendicolari , orizzontali od 
oblique, fig. 62, 63 e 64. 

Lambello. — Pezza araldica formata come una trangla 



Figure delle principali pezze del blasone 459 

scorciata munita di pezzi pendenti. Generalmente si 
pone nel capo, fig. 65. 

Losanga. — Figura geometrica di 4 angoli dei quali 
il superiore e l'inferiore sono acuti, ottusi i laterali. 





Fig. 66. Losanga. 



Fig. 67. Losangato. 
Oliva di Genova. 




Fig. 68. Merlato. 





Fig. Ó9. Palo, 
di Firenze. 



Abati Fig. 70. Palato. — Pulci 
di Firenze. 



(L 



Fig. 71. Partito. 



Se la losanga è assai allungata addimandasi losanga 
affusata^ fig. 66. 

Losangato, — Dicesi dello scudo e delle pezze co- 
perte di losanghe di due smalti alternati regolarmente, 
fig. ^1. 

Merlato. — Attributo dato ai castelli, bande, fascie, 
torri, ecc. munite di merli dalla parte superiore, fi- 
gura 68. 



46o Figure delle principali pezze del blasone 



PalOy Palato. — Pezze onorevole di prim'ordine che 
occupa verticalmente la terza parte di mezzo dello 
scudo, fig, 69 e 70. E si addimanda palato lo scudo 
coperto di sei pali di smalto alternati fra loro. 





h 




♦.ti 




^J 


= 










— 


a 








= -:;:;• 






= 









^ -v- 






1 


L^ 






1 






iiJ 


w 




Fig. 72. Partito semispac- 
cato. 



Fig. 73- Quarto franco. — 
Schirlei-Inghilterra. 



Fig'. 74. Sbarra. 






Fig. 75. Sbarrato di 4 Fig. 76. Scaccato. - Pe- Fig. 77. Semipartito spac- 
V>^7.z\. poli di Bologna. cato. 



Partito. — Dicesi lo scudo diviso per metà da una 
linea verticale passante per il centro, ^g. 71. 

Partito semispaccato, — È Io scudo partito e poi 
spaccato per metà a sinistra, fig. 72. 

Quarto Franco. — Pezza onorevole che occupa uno 
spazio quadrato nella parte destra del capo; è un po' 
più piccolo dell'inquartato e un po' più grande del 
del cantone, fig. 73. 



1 



Figure delle principali pezze del blasone 461 



Sbarra. — È l'opposto della banda, fig. 74. 

Sbarrato. — Addimandasi lo scudo o una pezza ono- 
revole ricoperto di 6 sbarre alternate di smalto tra 
loro, fig. 75. 

Scaccato. — Dicesi lo scudo a scacchi di smalti al- 
ternati fra loro, fig. 76. 



Fig. 78. Semispaccato 
partito. 



(L 



Fig. 79. Sinistrato. 





Fig. 



Tagliato. 



Fig. 80. Spaccato. 






Fig. 82. Trinciato. Fig. 83. Vajo pieno. — Ughi 




Semipartito spaccato. — Dicesi lo scudo diviso per- 
pendicolarmente sino alla metà e poscia spaccato, for- 
mando così tre campi distinti, fig. 77. 

Semispaccato partito, — E lo scudo spaccato per 
metà dalla parte destra sino alla partizione verticale, 
sicché si hanno tre campi, fig. 78. 

Sinistrato. — Attributo di una pezza o figura che 
ne ha un'altra alla sua sinistra, e dello scudo quando 



462 Figure delle principali pezze del blasone 

è divìso da una linea perpendicolare che forma sulla 
sua sinistra uno spazio lungo Vs ^^1 campo, fig. 79. 

Spaccato. — Scudo diviso in due parti eguali da una 
linea orizzontale, fig. 80. 

Tagliato. — Lo scudo diviso diagonalmente da una 
linea che scendendo dall'angolo superiore sinistro dello 
scudo tocca l'inferiore destro, fig. 81. 

Trinciato. — Dicesi lo scudo diviso in due parti 






Figf. 84. Gran vajo. 
Morgene-Francia. 



Fig. 85. Volo spiegato. Fig. 86. Volo abbassato. 
— Giannotti di Rimini. — Schimar di Francia. 



eguali diagonalmente dall'angolo superiore destro al- 
l'inferiore sinistro, fig. 82. 

Vajo. — Il vajo è composto di pezzi d'argento della 
forma di campanelli rovesciati sopra un campo d'az- 
zurro, il quale a sua volta prende la forma di altret- 
tanti campanelli diritti. Se è formato di 6 file si dice 
vajo minuto^ se di 3, gran vajo^ fig. 83 e 84. 

Volo. — Due ali di volatile unite assieme formano 
il volo ; ma un' ala sola dà il semivolo. Quando le 
punte delle ali sono rivolte all' ingiù il volo si dice: 
abbassato^ fig. 85 ; ed invece il volo si addimanda 
spiegato quando le punte delle ali sono rivolte verso 
il capo dello scudo : ^%. 86. 



^ 



MOTTI - DIVISE - SENTENZE 

CHE SI LEGGONO NELL'ARME NEI CIMIERI 
E NEGLI EX LIBRIS ITALIANI 



• •••••••*••••**•• 



Le imprese, dette pure divise sono figure, ovvero motti, che 
da sole o assieme esprimono in modo succinto o allegorico qual- 
che pensiero o sentenza. 

Le imprese, addimandate latinamente epigrafi, « trovansi 
talvolta nell'arma sotto la forma di un motto. E quando sono 
poste sopra lo scudo, aiferma il Ginanni, si dicono: Grido di 
guerra. E generalmente sono concessioni fatte agli antenati di 
chi n' è fregiato per testimoniare di un avvenimento straordi- 
nario nelle armi. Così, per esempio : il motto Lihertas, che alcune 
famiglie di Firenze, tra le quali quella dei Magalotti, portano 
in lettere d'oro nel capo di rosso, rammenta un dono fatto per 
comun decreto a gli otto della guerra, il 30 aprile 1376 « quale 
perpetuo testimonio della sollecita e fedele opera loro nella 
lunga e fastidiosa guerra di quei tempi ». 

il grido di guerra, clamor praeliaris, è dunque un motto 
ristretto in una, due o tre parole, posto in cima all'arme, detto 
grido, perchè i capi dei «soldati, informa il Ginanni, se ne 
servivano anticamente per unire le loro truppe e per condurle 
al combattimento, massime in tempo di notte, o come altri vol- 
lero, per farsi riconoscere sovrani ». I gridi di guerra si tro- 
vano di quattro sorte : a) di buon augurio ; h) di invocazione 
deH'ajuto divino; cj di sfida a combattere; d) e del nome per 
farsi riconoscere. 

Le divise furono spesso confuse con l'arma; ma le divise 
dai latini, addimandate Insigna, non erano obbligate ad un 
campo determinato, né a smalti particolari, come l'arma, ed 
erano propriamente immagini impresse, o dipinte, sojjra gli 
scudi e le targhe, o sulle else degli antichi eroi; onde — con- 
tinua il Ginanni — arme non sono, ma divise, o insegne per- 
sonali ed arbitrarie, che dagli antichi ebbero origine. La divisa 
fu neir andar del tempo confusa col motto e particolarmente 
con il grido di guerra, e non è che una semplice sentenza, de- 
rivata ordinariamente dalle persone o dalle figure dello scudo. 
Se ne trovano di pili sorte, come di sentenze intere, di sole 

J. Gelli. 30 



466 Motti - Divise - Sentenze 



figure, di semplici lettere, di motti senza figure e di motti uniti 
ecc. Siccliè, se le imprese o divise sono di corpo e di anima, 
cioè sono composte di figure e di parole, si pongono in cimiero, 
se invece sono semplici motti si pongono in una fascia sotto lo 
scudo. 

Sulle imprese monsignor Paolo Giovio (vedi Biblioteca Rara 
del Daelli, Milano 1863 ) stampò un suo erudito ragionamento, 
e Girolamo Ruscelli scrisse invece un dottissimo discorso sulla 
Invenzione delle imprese, delle insegne, dei motti e delle livree 
(Venetia 1556, pel Filetti). 

In codesti due libri l'argomento è trattato con rara compe- 
tenza, mentre al lettore viene offerta V occasione propizia di 
soddisfare completamente la sua curiosità, se ama indagare 
nell'araldica e nelle arti cavalleresclie nostrane. 

In questo volume, clie non è di araldica, ho raccolto quanti 
motti, divise e sentenze ho potuto rintracciare nelle armi delle 
famiglie italiane. Ve ne ho aggiunto pochi di famiglie straniere, 
o perchè erano scritte nella nostra lingua, o perchè si leggono 
pure sull'arma di famiglie nostrane, o perchè, infine, i titolari 
dell'arma sulla quale si leggono, vissero tra noi, o ebbero rap- 
porti di consaguineità con famiglie italiane, o furono, come le 
famiglie della Savoja, per lungo tempo sotto il domi aio di prin- 
cipi italiani, o da questi nobilitati. 

Ho già detto, e qui lo ripeto, che non ho inteso di fare un 
lavoro di araldica e tanto meno originale. 

In questo libro ho voluto raccogliere quanto, ricercando, 
mi capitò sotto gli occhi in fatto di motti, di divise e di sen- 
tenze al solo scopo di risparmiare agli studiosi di arte antica, 
di archeologia, ecc., nonché ai raccoglitori d'ogni specie, faticose 
o nojose e talvolta diffìcili indagini, allo scopo di identificare un 
arma ; un ex libris, un sigillo, un documento, una pietra sepol- 
crale, ecc. 

Coloro, i quali a tali ricerche sono spesso costretti a dedicare 
il loro tempo, mi saranno grati di questo primo e modesto con- 
tributo che offro loro; e non meno grati me ne saranno i rac- 
coglitori degli ex libris, di medaglie, ecc., insomma tutti coloro 
che per un motivo qualsiasi sono obbligati a rintracciare il 
titolare di un documento qualsiasi (e per me documento è pure 
un sigillo, uno stemma, un ex libris ) nel fine di precisarne la 
famiglia, il nome, F epoca, e* così via. 

Molti dei motti, delle sentenze e delle divise da me ripor- 
tate con a fianco il nome o i nomi delle famiglie, o delle per- 
sone che li usarono, si presentano con errori. Ma sono errori 
voluti, perchè ritenni essere mio dovere di riprodurre il motto, 
la sentenza, la divisa tale quale il lessi nel documento, da che 



Motti - Divise - Sentenze 467 

le stesse parole, scritte con errori o senza, serviranno a indi- 
carci piuttosto una famiglia che un'altra; piuttosto questa, che 
quella persona. 

Del come io raccolsi il materiale clie forma oggetto di que- 
sto capitolo, non faccio mistero. Sfogliaj i lavori araldici del 
Crollalanza; né sfogliaj parecchi di altri autori italiani, ma più 
specialmente mi valsi dflla mia raccolta di circa tre mila ex 
libris italiani. Questa, con quelle di alcuni amici miei, mi fu 
di guida sicura e facile per redigere e controllare i motti, le 
divise e le sentenze in questo capitolo citate, con a fianco il 
nome delle famiglie o delle persone a cui appartengono. 



A. : Altanesco di Sicilia. 

A, B, C, D, E, F: Orseninghi di Treviso. 

A bon chat bon rat : Gatti di Milano. 

A bon compte: Cambiano di Savigliano, marchesi di Eufiìa. 

A bon fin: Valle (Della) di Piemonte, marchesi di Clavesana. 

A bon fin toujours: Pellerino di Moniti (Piemonte). 

A bon rendre : Asti di Vigone. — Roero, o Rovero, o Rotar, 
di Asti. — Scozia di Casale (Monferrato). — Roero-Trotti. 

A buon diritto : Anguissola di Piacenza. 

A buon fin tous jours (toujours): Pellerino di Montìt (Pie- 
monte ). 

A bona speranza: Mentoni di Cherasco, conti di Torre d'Isola. 

A buona speranza: Mentoni di Cherasco. 

À celui-ci, a celui-là je donne la couronne: Goulaine. 

A chascun le sien : Exertier nel Genevese. 

A ciascun son droit : Robbio di Chieri, signori di Montemarzo. 

A coeur vaillant rien impossible : Coenr. 

A cruce salus : Dermot Earl of Mayo, ingl. 

A cruce salus: Croix-Croiselle (Des) Francia). 

A cura securitas : Peire di Castelnuovo. 

A cuspide corona: Brodwick ( Ingh. ). 

A Deo solo: Malvoisin (Nancy). 

A Diev servir: Garneri di Dronero, consignori di Costigliole. 

A Diev soit tovt: Ballado di Piemonte, conti di S. Roberto. 

A Domino (entro scudo): Urtiéres (D') in Savoja. 

A Domino factum est istud : Joly, signori de la Roche d'Allery. 

A. F. R. L. N. D.: Boselli di Bergamo-^ vale a dire: 

A furore rusticorum libera nos Domine: Boselli di Bergamo, di 
Bologna, di Parma e di Ferrara. 



468 Motti - Divise - Sentenze 



A'XTTavG)?; Montmorency. 

A ma puissance : Gray (Ingh,)- 

À mes arois; v. Faria. 

A magnis maxima: D^Arco di Mantova. 

A moy: Rogemont, Baroni di Chandó. 

A. N. P. O.: Arnaud, baroni di Castelnuovo nel Piemonte. 

A nido devota tonanti: nel cimiero dell'arma Foresta (De) di 

Nizza Marittima e di Bergamo. 
A nul autre : Broglio. 
À petite cloche crandgson : Gradson, signori di Saint-Croix nel 

paese di Vaud. 
A. R. : Arrigoni di Cingoli. — Raffaeli di Cingoli 
A rege Polonie: Roncalli-Parolino di Brescia. 
A saison : Maronis di Torino. 
A tempo suo: Ferrerò del Piemonte, signori di Mombello e 

Lovenzito. 
A tout azard: Carelli di Varallo, conti di Brandizzo, baroni 

di Baffy. 
A tonte beure : .... savoiardo. 
A tout bourt rieux: Bieux. 
A tout regard: Regard, conti di Clermont. 
A. V. I. S. A.: Isola (dell') di Chivasso. 
A veritate nomen: Verità-Poeta di Verona. 
A vetustate robur: Du Boure. 

A virtute nobilitas: Cavagnolo di Fabino (Piemonte). 
A virtute viri : Viry, signori di Viry nel Genevese. 
Ab aestu et tempestate : Capellini di Mondovì. 
Ab obice saevior : Galbraith (Ingb.). 
Ab ortu ad occasum: Goto o Gotto di Sicilia. 
Aben liucizo ey moro : Vargas-Macciucca Tommaso. 
Absque labore niliil : Curro di Aci-Beale (Sicilia). — Magna- 

cavalli di Casale-Monferrato, conti di Varengo. 
Accedam non cedam: Durbol, originari della Sciampagna. 
Acquiescat rationi voluntas : Delfino di Cuneo. 
Ad aetbera virtus : Mongrillet, nobili di Savoja e di Piemonte. 
Ad amxjlius et minus : Lingua di Cuneo, conti di Mosso S. Maria. 
Ad ethera : Bonino di Biella, conti di Cbiavazzo. 
Ad fortia : Manno di Sassari.. — Manno Antonio di Torino. 
Ad majora: Lebret, da Chambery. 
Ad metani : Barroero, da Carmagnola. 

Ad nullius parebit occursum : Besta (De) di Teglio (Valtellina). 
Ad ogni guerra e giostra : Pullini di Bivoli, conti di S. Anto- 
nino. — Pullini Giuseppe e Carlo. — Pullini Massimo. 
Ad ornamentum patriae civiumque suorum utilitate: Palermo 

Biblioteca Comunale. 



Motti - Divise - Sentenze 469 

Adressez vous a Dieu : Ruscazio di Torino. 

Ad sidera : Messonero del Piemonte. 

Ad sidera semper : Bertela del Piemonte. 

Ad sidera velox: Farcito de-Vinea di Caluso (Piemonte). 

Ad sidera virtus : Rignon di Torino. 

Ad sidera volo : Vannossi di Chiavenna. 

Ad sidera vultus : Ingram ( Ingh.). 

Ad splendida sursum : Rie (de la) di Piemonte. 

Ad tibi quod alteri : Loira di Mongrando e Loira da Poirino 

( Piemonte ). 
Adaxio: Bunis o Briinis di Chieri, consignori di Marcorengo. 
Adressez vous a Dieu : Ruscazio di Torino. 
Aemula virtus : Garagni di Chieri, conti di Roccabigliera. 
Aequis vigilantia: Galliziano di Torino, conti di Morasengo. 

Aequitate adsequar : Inghilterra. — Demichelis di Bra. 

Aequitate et iustitia: Demichelis di Bra. 

Aestu et frigore crescami Laurent, da Chamhery. 

Aeterna gloria virtus : Mocenigo di Venezia. 

Aetern. [itate] sacrum : Alfieri [Vittorio] di Piemonte. 

Age, Abstine, Sustine: De Begnovart (Francia). 

Agere et pati fortia: Durazzo da (7e?iovo^, marchesi di Gabiano 

e di Pontinvrea. — Rolland [de] di Torino. 
Agere et pati fortia Romanum (Una mano nel fuoco) : Colonna 

(Maurizio). 
Agitado sed siempre firmo (aut primo) : Paravicini di Como, 

della Valtellina, di Milano e di Gravedona. 
Aime Dieu ; Aimer Dieu : Corderò di Mondovì, marchesi di 

Montezemolo. 
Abescunt inedia pennae : Appiani, consignori di Cocconato. 
Al parécer da Falba s'ascondan las estellas : Alba di Toledo. 
Alieno loquitur ore : Oreglia di Piemonte. 
Aliusque semper et idem: nell'ex 1. di Raffaello Carpi, Bologna. 
AUez comme allez : Alez. 

Allicit et terret : Castelli di Terni — Castelli di Palermo, prin- 
cipe di Torremuzza [Motta d'Affermo, Sicilia). 
All' Opera : Barbò di Milano. 
Alta petit recta qui tendit : Piccia di Torino. 
Alternat pondera pondo : Sisinni Angelo. 
Alterutra fortuna (e la Fortuna) : Brizio. 
Altite vel don: Torre (Della) da Mondovì, signori di Cigliano 

e di Roburento. 
Altius : Corsant del Piemonte. 
Altius tendam: Ripanti di Jesi. 
Alvit quae capra tonantem : De Cabre (Francia). 
Amat lucem : Ciancili di Lucca. 



47 o Motti - Divise - Sentenze 

Amant lucem : Cianelli o Cionelli di Lucca. 

Amantibusj usti tiara, pietatem, fìdem : v. Boutourlin Demetrio, 

Firenze. 
Amicitia, ovvero : Amicitia traliit amorem : Amistà di Mondovì. 
Amor et labor : Carcano di Milano. 
An Lamli Laidir annuaclidar : Macbean (lugli.). 
An tibi quod alteri: Loira del Piemonte, conte di Mongrando. 
Anaxarcum ne tnndas ; nell'arma : Mallony di Sassari. 
Ancora spero : Cicogna di Milano — Cicogna di Tornaeo — 

Gassante di Fossano. 
Animi oblectatio, omnibus autem legentibusutilitas conferatur: 

V. Comucci (De) Tommaso. 
Animosa virtus : Coardi di Asti. 
Animum ipse jiarabo : Munde (Ingli.). 
Annuentibus superisi Poncino del Piemonte. 
Annuentibus sui)eris : Poncino di Milano. 
Ante ruet quam nostra fides : Dnpont di Nizza M. 
Antiquitate et virtute : Saraceno di Brà. 
Antiquum obtinens : Bagot (Ingh. ). 

Apollini Palatino sacrum : Parma, Biblioteca Nazionale. 
Ai)rés fortune: Veglio di Piemonte, conti di Castelletto d' Az- 

zone. 
Apte non arcte : Genève (De), marchesi di Lullin. 
Ara soli Deo : Arasola d'Ognota. 
Arbeit und Vergniiden : v. Sola Andrea. 
Arcana lides : Boero di Brà. 
Arcentque domantque : Longueville. 
Arcliintea Laus: Archinto di Milano. 

Ardens ad sidera : Pieracchi di Castelnuovo (Garfagnana). 
Ardens et aequum : Eeynauld, signori di Bissy. 
Ardens sum : Bardesono di Agliè (Piemonte), conti di Pavi- 

gliano e di Nigras. 
Ardeo nani credo : Calefati o Calafato di Pisa e di Messina. 
Ardet : nello stemma di Lardet ( Michel ) Francia. 
Ardet bracbiuni et lucet fides : Musso di Sardegna, conti di 

Montesanto. 
Ardet excita virtus : Villa di Ferrara, marcbesi di Cigliano. 
Ardo et non ardeo (e una Salamandra): Fumo del Piemonte, 

baroni di Piverone. 
Ardua superans : Tanzy (De) Antonio di Milano. 
Ardua virtute : Gorra à^ Aosta. 

Areopagita: Ferrero-Ancisa di Chivasso, conti di Marentino. 
Arma me fecerunt: Ranius d'Aiguebelle, nob. di Piemonte. 
Arma decent fortes : Gautellet, d'TTai/icmZ/e, nobili di Piemonte. 
Armis notus : Armynot dn Chatelet. 



Motti - Divise - Sentenze 471 

Ars longa vita brevis : v. Segre Remo. 

Aspice, crescam : Crescenzio. 

Aspicit unam (con una bussola): Fiesehi (Sinibaldo). 

Aspirent aurae: nell'ex 1. Cenci Francesco, Roma. 

ASKHSll AlKAlOS^NnN: Ealli di Trieste. 

Assai avanza clii fortuna passa: Grolée. 

Assez a temps : Duyn-Marescal, signori di Combefort, nobili di 

Piemonte — Marceli al, conti di Somont. 
Assez clair voit qui l'empéche du fovdre : Barbier di Torino. 
Assi Barcas Machuca Assi: Vargas Macciitcca Tommaso di 

Napoli. 
Assiduo : Dumonal, nobili di Piemonte. 

Assiduo labore : Cacciardi del Piemonte, baroni di Montfleury. 
Assueta coronis: Collalto. 
Astra petit virtus: Perboni di Alessandria. 
Astutiam simplicitate tempera: Colomba di Torino. 
At spes non fracta: Hope (Ingli.) — Hopetoum (lugli.). 
Attigimus portum: Eovere (della) di Torino, marchesi di Cer- 

cenasco. 
Au bon droit: Wyndham (lugli.). 
Auctor pretiosa facit; Avehnry (Lord) (Ingh.). 
Audaces fortuna juvat : Ternovasio di Bra — Botta di Brà. 
Audaci fortuna felix: Giavin à^ Aosta. 
Audacter: Buffo di Calabria. 
Audacter coepi opperiendus finis: nell'ex 1. Andrea Galante, 

Voghera-Inshriick. 
Audacter et strenue: Pollock (Ingh.). 
Audendo profìcit: Meynier del Piemonte, marchesi di Val- 

meynier. 
Audentes juvo: Calcagni di Torino. 
Audiendo et videndo facere: Perno del Piemonte, conti di Pan- 

villar. 
Audio, video, taceo donec: Franchi di Torino. 
Audit tacens : Papa del Piemonte, conti di Costigliole. 
Augent obscura nitorem : Bruni o Bruno di Mondovì — Bruno 

di Brà. 
Anitre que la raison : Ball and da Pont de Vaulx, nobili di 

Piemonte. 
Aurea vallis industria : Be Marchant (Ingh.). 
Aurum labore fulgentius: Bonainidi Firenze. 
Auspice coelo : Pascalis del Piemonte, conti di Valansengo. 
Auspiciis firmata suis : Gianasso di Carignano, signori di Pam- 

parato. 
Aut Coesar aut nihil : Borgia (Cesare). 
Aut nunquam tentes aut perfice: Boirker (Ingh.). 



472 Motti - Divise - Sentenze 



Aut nunquam tentes aut persiste: Whittle (lugli.). 

Autrefois mieux: Florentin de Briìneu. 

Autre ii'auray: Borgogna (Filiijpo il Buono di). 

Aut vincere aut inori : Gliigliotti di San Germano. 

Aux liasard Boiivillars : Bonvillars, signori di Meziéres, nobili 
di Piemonte. 

Auxilium ineum a Domino : Abondi o Abaudi di Riva nel Tren- 
tino — Astegiani del Piemonte — Baroni di Chieri — Berox 
di Piemonte — Olgiati di Vercelli, conti di Larissate — 
Comune del Piemonte, conti del Piazzo. 

Auxilium yitae: v. Picardi, Roma. 

Avant que la mer fùt au mond, Rocliecliouart portaitles ondes: 
Rochechouart. 

Ave: si legge in banda nell'arma Febei di Orvieto. 

Ave Maria: v. Osi^edale Maggiore di Milano. 

Ave Maria gratia piena: Andrada di Taranto — FraA^^ego di 
Milano e di Genova — Castellani di Ferrara — Caracciolo 
G., Napoli — Mendoza, Spagna. 

Avec le temps: Perracbino del Piemonte, marcliesi di Cigliano. 

Avec le temps grise : Grise. 

Avi numerantur avorum: Phillips (lugli.). 

A virtute nobilitas: Cavagnolo di Fuhine (Piemonte). 

Avulso uno non deficit alter : Noto di Palermo. 

Ayez pitie : Panissera di Moncalieri. 

A YTOSTPA^Q : V. Vaiibiancbi. 



g (rovesciato): Boiilei di Ferrara. 

T> I T> 

tf5-p^ : Bonomi di Trieste e di Venezia. 
l:>|r> 

Bataille pour Dieu: Bataille de Mandelot. 

Bear and forbear : Beare (Ingli.). 

Bellat iugenio: Bella-Fabar di Carrù. 

Bellando debellans: Bellano di Barcelloneita (Piemonte). 

Belle sans blasme: Luyrieux, nel Bugey, signori di Luyrieux, 

nobili del Piemonte. 

Belligerans bello et in pace famosa: Gagliardi di Napoli. 

Bello et paci: Ricbelmi di Nizza — Tesauro di Possano. 

Bellum cum vitiis: Scaravelli di Torino conti di Lovensito. 

Bene agere et laetari: Valfré di Brà conti di Bonzo. 

Bene nicrentibus: Arezzo di Palermo. 

Bene suiit fortes: Benisson del Piemonte. 



Motti - Divise - Sentenze 473 



Bene quodcunque est: Trollope (Ingh.). 

Benigne numine: Piti (Ingh.) — King (Ingh.). 

Ben ti voglio : Bentivoglio di Bologna e di Ferrara. 

BER: Bertodomi o Bertodano di Biella. 

Bien avant : Albertenghi di Vigone. 

Bien connoitre avant que d'aimer; Bien dire et mieux fai re : 

Isnardi di Asti. 
Bien l'aire et laisser dire: Caroli o De Carolis di Sahizzo — 

Melica del Piemonte, consignori di Vaglierano e di Cella. 
Bien faire passe tout : Braida di Alba (Piemonte) — Valfredo 

di Chieri conti di Val di eri. 
Bien fonolé Rochefort : Rocliefort d'Ally (Ettore). 
Bien sera: Trucchetti di Pinerolo. 
Bien sovfrir a temps: Ferrarlo di Cherasco, conti di Torre 

d' Isola. 
Bisogna: Colleoni di Vicenza. 

Bissus et purpura: Purpurati Porporati di Pinerolo. 
Bla-si-us — Fa-ci-to: Biasio (De) di Reggio Calabria. 
Bois ton sang, Beaumanoir, ta svif passera : Beaiimanoir. 
Bon livre d'ennui delivre : v. Dick Lander. 
Bon feu a malivert: Malivers di.... nobili di Piemonte. 
Bona ardua virtus : Bonardi di Mondovì, conti di Roburet Mon- 

garda del Piemonte. 
Bonne et belle assez: Bellassye. 
Bonus semper et fìdelis : Pastoret (Francia). 
Bos frugi: v. Bovio, Bologna. 
Boutez en avant : Barry (Ingh.). 
Bydand: N. Fletcher Gordon (Ingh.). 
Byssus et purjjura : Porporati di Pinerolo, marchesi di Sampeyre. 



Caecus non indicat de colore : Melloni del Piemonte, consignori 
di Cocconato. 

Caesaris est: Melloni del Piemonte — Pecori di Firenze. 

Caesaris gratia summum laboris pretium : Cobelli de Sant'Al- 
berto del Trentino. 

Caetera reliquuntur: De Ville da Chambéry, marchesi di Tra- 
vernay e conti del Piemonte. 

Caieta Italiae adserta: Cialdini di Reggio Emilia. 

Calamo et aratro: Corbelli di S. Alberto del Trentino — Levi 
de Veali di Reggio Fm. 

Campi tui replebuntur ubertate: Campi di Cremona. 

Candida ne infìcias : Lasbianca à'' Ivrea. 



474 Motti - Divise - Sentenze 



Candida praecordia: Pucci di Firenze. 

Candidor : Veccliietti di Firenze. 

Candidor fides: Clerici di Nizza. 

Candidor interius (e) Candidior interius: Moretta di Panealieri. 

Candor et decor: Prendiparte di Modena. 

Candor illaesus : Caravadossi di Nizza, conti di Aspromonte. 

Candore et Fide: Fransoni di Ferrara. 

Cantate Domino canticumnovumiGamacli di ^arc^inVal d'Aosta. 

Cantate et exultate : Cantafesta di Milano. 

Cantus et gemitns idem: v. Tortolini — y. Empoli. Conv. di 

S. Stefano. 
Cara fé m' è la vostra : Caraffa di Rocella di Messina. 
Cara ma lontana : Medici (De) Maria, Regina di Francia. 
Cara Patria, Carior Libertas : Gaetani de Vengrj Wengierski 

conte Tomaso (Polonia). 
Caroli sum: Bombaci di Bologna. 
Carpe diem: Petroni Fr. Sav. — Croivder (Ingb.). 
Cassis tutissima virtus: Cholmeley (Ingh.). 
Cavendo tutus: Gavendish di Btirlington. 
Celare divinum opus: Breul (Le), nobili del Piemonte. 
Ce que Dieux veut : Beauchamp (Francia). 
Certatim: Caissotti di Cuneo, conti di Cliiusano e di Cinaglio. 
Certavi et vici: Gason (Ingb.). 
C'est à tard : Cliabod di S. Maurizio. 
C^est mon desir: Guasco di Alessandria. 
C'est mon plaisir: Jja Bochefoucault. 
C'est mon plaisir, jamais autre: v. Borghese M. A. 
C. G. : Zanclii di Bologna. 
Cbacum son tour: Salmatoris di Cherasco, conti di Villars di 

Boglio (Nizza). 
Cbaqum son tour; v. Sahnatoris C. 

Cbaritas : Caritat de Condoreet (Francia) — Leelerc (Francia). 
Cbaritas et fides: Camondo di.... 

Cbaritas, virtus, pietas: Hierscbel De Minerbi di Trieste. 
Cbe mi può far di vera gloria lieto : Bisignano di Messina. 
Cbe sarà sarà: Duca di Bedford (inglese) 1736. — Bussel. 
Cbi fermo spera: Gennaro (de) di Napoli. 
Cbi la fa l'aspetti: Mazzingbi di Firenze. 
Chiusa fiamma è più ardente : Gonzaga Curzio di 3fantova. 
Cbristus mibi adiutor: Ferrerò di Pinerolo, conti di Buriasco 

e signori di Bibiana. 
Cbristus protector meus: Arenberg (Duca d'). 
Cingit at non stringit : Della Chiesa di Chieri. 
Cingit et obstat : Port (Du), da Tbermignon, baroni del Piemonte. 
Cito germinat: Germonio di Sale nelle Langhe (Piemonte). 



Motti - Divise - Sentenze 475 

Civicus hoiios : Cheneys da Bonne, ebbero patenti di nobiltà 

dal duca di Savoia nel 1594. 
Clarior elucescam : Dall'Orto o Dell'Orto di Milano. 
Clarior in tenebrisi Carutti di Cumiana (Piemonte), signori di 

Carrù. 
Coelesti impulsu : Claretti-Ponzone del Piemonte, conti di Gas- 
sino ecc. 
Coelitus astra florent ; Langlois, da Cliambéry. 
Coelo et armisi Lengueja (Della) della Liguria. 
Coelo et soloi Crova di Chivasso. 
Coeloque soloquei Boasso di Bì^a. 
Coelum non animum muto i nell'ex 1. di Gerini Pietro, Firenze 

— F. Silvestri. Milano. 
Coelum tango votis i Pavoni di Savigliano. 
Cogitavi dies àntiquos: v. Cibrario. 
Cognitione et prudentia rerum i Croce di Torino, consignori 

di Pralormo. 
Cognitione in utroquci Olivieri conti Vernier del Piemonte. 
Cognosce te ipsum i Guigoz, da Saint Girod, ebbero nobiltà dal 

Piemonte. 
Collige dum Fiorenti Matteo Smith (Ingl.) 1750. 
Come la vita?.... (sotto a ima trireme in mare in tempesta)! 

V. Lorenzetti, Livorno. 
Comitum Civitellaei Ranieri di Perugia. 
Con il tempo I Capisano di CMeri — Dionisio e Speciali di 

Possano. 
Con limpidezza I si legge nello stemma D'Adda di Milano. 
Con reison i Orsini-Falconieri del Piemonte, consignori di Trana. 
Con tutto il cuore i Lini di Bologna. 
Conantia frangere Frangunt (in uno scoglio tormentato dai 

. flutti) I Colonna {YìttoTÌo). 
Conatu non natui Broehedon (Ingb.). 
Concordia Fratrumi Miniscalclii di Verona. 
Concordia fratrum aedifìcabitur domus ; v. Bagatti-Valsecehi. 
Concordia, integritas, industriai Bothsehild. 
Concordiam sectarei Hewer (Ingb.). 

Concussus surgoi BiragM o Birago di Milano e di Biella. 
Con Dante e per Dante i v. Passerini Cerretesi. 
Confido I Boyd (Scozia). 

Congregavit de Regionibus librosi v. Palermo Bibl. Com. 
Consilio et animisi Johnson (Ingb.) — /Sfej^hens (Tngb.). 
Consilio et virtutei Pozzo di Borgo. 

CoUvStans et fidelisi Morra di Panealieri, conti di Lavriano. 
Constanter i Molard nobile del Piemonte. 
Constanter-Auducteri v. Buffo di Calabria. 



476 Motti - Divise - Sentenze 

Constantia conterit inimicos: Rocca di Brà. 

Constantia et labore: v. Marchetti. 

Constantia et scientia: Colocci di Jesi. 

Constantia et zelo: y. Samoyloff Pahleu. 

Consurgit generosior : Bariglietti di Torino. 

Conteninit tuta procellas: Colonna di Baldissero — Vegnaben 
di Mondovì. 

Con tre fortune bataillc: Gal di Ohieri. 

Contre fortune bon coeur: Nicod di Momeliano. 

Contre le droit nul droit: Avet della SaA^oja. 

Cor munduni: iRoselli di Napoli. 

Cor unum via una: Holland (Ingli.). 

Coronat et tuetur: Cigna di Lignano. 

Cosa fatta capo ha: Amedei di Roma. 

Coscientia et fama: Lagrange (Pietro). 

Costante : Brissone di Altare (Savona), 

Courage et layauté: La Tour du Pin. 

Court saus cesse: Coursant. 

Crede, Byron: Byron. 

Créqui haut baron, Créqui baut renom : Créqui. 

Crescam et Evebar: Aimo del Piemonte. 

Crescit in adversis virtus: Cisa del Piemonte. 

Cruce non leone fides: Livett (Ingb.). 

Crux dux certa Salutis: Pantin (Francia). 

Cum arca: Goynarqiie. 

Cum bonis bonus, cum perversis perversus: Ricasoli di Fi- 
renze — Ricardi di Ivrea. 

Cum mero et mixto imperio: Sparvara del Piemonte, conti di 
Sparvara. 

Cum spinis: nelFex libris del dott. I. A. Randone, Torino. 

Cunctando restituit : Massimo di Roma — Casamassimi di Bari. 

Cupio bonum: Rucellai, Firenze. 

Cupis alta salire: Cari di Sicilia. 

Curae numen habet justumque: v. Maridat. 

Curae sed deliciae : v. Gori — v. Mecenate R. — v. Tesini G. 

Cursum dirige: Regis di Torino. 

Custos vel ultor: v. Venezia Bihl. Marciana. 



D'accord; ovvero: D'accord, d'accord: v. TaparelU d'Azeglio. 
Da Consilium libere: Williamson (Ingli.). 
AAKTrAIOHrirOìllS: Ghigo di Brnent (Piemonte). 



Motti - Divise - Sentenze 477 

Dat virtù s quod forma uegat : Du Guesclin. 

Datuui desuper: Peruzzi di Firenze. 

De bien en mieux : Tana di Chieri, marcliesi di Verolengo ecc. 

— Planchamp, da Mieussy, nobili di Piemonte. 

De bien voler: Portoneri di Carigiiano, consignori di Casoretto. 

De bou vouloir servir le roi : Bennet (Ingli.). 

De bout en bout: Bout, 

De castris : Venosta-Visconti della VaUellina. 

De coelo ad coelum: Naponi di Pinerolo, feudatari di Candiolo. 

De cor ad intus: Vercellino di Vercelli. 

De cor gentil: Gentil d'Aosta. 

De forti dulcedo : Grattarola di Alessandria, marchesi di San 

Giorgio in Lomellina. 
De jour en jour: Malingberi di Pieùionte — Raschieri di Chieri 

— Costa di Chieri, conti della Trinità, di Carrù, ecc. 
De jovr en jovr: Costa di Chieri, conti di Polonghera, ecc. 
De la vertu vient la gioire: Carpinel di Carmagnola [Piemonte). 
De monte ad sidera telum: Frezzini di Cingoli. 

De ore leonis nenio est redimat imperium : Langlii di Novara. 

De supersive contemplavis : Fioravanti-Zanelli di Salò. 

De sursum nescia ludi: Gioanetti del Piemonte, signori di Piò 
di Lirano. 

De tous cbàteau portier: Portier de Bellair, originari di Ru- 
milly, nobili di Piemonte. 

De tout me tais: Theys. 

De tout mon coeur: Boilean (Ingh.). 

Decor ab intus: Vercellino, da Vercelli. 

Dbì memor gratus amicis: Antrobus (Ingh.). 

Delectant et docent: v. Castiglioni. 

Delectat et ornat: Hawey (Ingh.). 

Della ment: Marcoaldo di Monealieri. 

Denique Coelum : Bonar (Ingh.), 

Deo adjuvante: Philipson (Ingh.). 

Deo Dante: Galleani di Ventimiglia e di JVizza, haronì di Ve- 
dénes. 

Deo duce comite : Collomb D'Arcine, nobili Piemonte. 

Deo et Caesari : v. Brenner M. 

Deo et hominibus: Rasino di Torino. 

Deo et regi: nell'ex 1. di Candida, duca di Satriano, Napoli. 

Deo favente: Pellegrini di Cuneo — Presterà di Calabria. 

Deo faventes comes Corsiae: Ornano di Corsica. 

Deo favente cresco: Bartlett (Ingh.). 

Deo juvante: Gravina di Palermo — Grimaldi (Genova e Si- 
cilia) — Johnson (Ingh.). 

Deorum honores: Brusati di Novara. 



478 Motti - Divise - Sentenze 

Deo sit laus : Margaria di Como. 

Deus pascit corvos : Corbet di ... . 

Depressa sublimior: Ceveris del Piemonte. 

Desiderium vince: Malopera del Piemonte, consignori di San 
Michele. 

Desiderium peccatorum peribit: Rossi (de), di Torino. 

Deuni [Deus] time bonis maledicta reliette: Ceppi di Chicri. 

Deus dat, Deus aufert: Malfatti di Verona. 

Deus dedit: Deodati di Lueca. 

Deus et constantia: Caprara di.... 

Deus et omnia: v. Trivulzio. 

Deus fortitudo mea: Mazzola del Piemonte, consignori di Vil- 
ladeati — Mermilliod, da Frangy, nobili di Piemonte. 

Deus in adjutorium: Orselli di Sahizzo, signori di Melle. » 

Deus mecum niliil timeo: Caben di Roma. 

Deus mibi adiutor: Perpentis (De) di Vercelli. 

Deus nobis baec otia fecit: v. Campostrini. 

Deus sit laus: Margaria di Cuneo. 

Deus videt: Martini, signori di Castelnuovo, nel contado di 
Nizza. 

Dextera Domini fecit virtutem, dextera Domini exaltavit me : 
Gerace di Sicilia — Ventimiglia di Palermo. 

Dice sombre sovrana di Sirdanah: nell'arma Solaroli del Pie- 
monte, marchesi di Briona. 

Dico dura dati: Muzj di Pesaro. 

Dies mei transierunt: v. Casella F. 

Dieu aide au premier cretien: Bauffremont. 

Dieu aide au second Cbrestien : Levis di Aeqni. 

Dieu avant: Albertengbi o Abertengo di Vigone (Piemonte). 

Dieu est mon espoier (espoir) : Irevanion (Ingh.). 

Dieu j pourvoira : Giiehriant. 

Dieu Seul mon but est: Buttet (De), in Savoja, nobili di Pie- 
monte. 

Dieus soeul mon joug est: Ifonjoilet. 

Diev aide av second cbrestien: Levis di Aqtd, signori di Erro. 

Diligentia et labore: Cliesaz di Monmeliano. 

Diligentia fìt ubertas: Meggieden (Ingb.). 

Dio provvedere: Staccoli di Pesaro. 

Diriget Dominus: Viancino del Piemonte. 

Dirigit et erigit: Bione del Piemonte. 

Disce pati vincere si vis: nell'ex libris Fontauelli Alfonso di 
Reggio E. 

Disce pati donec: Kanzo di Vercelli. 

Dissimulare non tingere: nell'ex 1. dell'avv. Carpi Arturo, Fi- 
renze. 



Motti - Divise - Sentenze 479 

Distingue : Cima de' Cingoli di Firenze. 

Distrahit animum librorum multitudo, itaque cum legere non 
possis quantum habueris, sat est habere quantum legas : 
V. Bissar i F. 

Ditat servata fide: Rombelli Torino, conti di Occliieppo. 

Diu durant sero parta: Filippa di Torino, conti di Martiniana. 

Diversus et idem: Gianotti di Torino, conti di Bairo. 

Divisum imperium: Almonte di Bra. 

Divo Johanni: Nomis di Torino, conti di Valfenera. 

Divo Jove auctore sequimur acta patrum : Berzetti del Pie- 
monte — Burongo di Vercelli — Gottofredo del Piemonte, 
conti di Settimo Vittone. 

Doce me voluntatem tuam: Blanc (Le) de la Rocliette, nobili 
del Piemonte. 

Docet et ducit: ab origine fulget: ignibus aetliereis fax liaec 
sua lumina ducit : castoris Huglucis nos esse genus : Luguia 
di Sardegna. 

Domat omnia virtus: Amat di Sardegna, marchesi di Villa- 
Rios e di S. Filippo — Pasi di Bologna. 

Dominus cum fortibus: Dominici o Domenici di Bricherasio. 

Dominus fortitudo: Branciforte. 

Dominus fortitudo mea: Rabbi di Cuneo, consignori di S. Mi- 
chele. 

Dominus illuminatio mea et salus mea, quem timebo? : Taccone 
di Piperno. 

Dominus incrementum dat: Froment de Champlayarde (Francia). 

Dominus protectio mea: Bolino di Genova. . 

Dominus provvidebit: Oettingen. 

Dominus videt: Martin di Torino. 

Donante Deo : Donadei di Dronero, conti di San Marcello. 

Donec ad metam : Barroero di Carmagnola. 

Donec totum impleat orbem: Brayda di Napoli. 

Do no ili quoth D'Oyly: D'Oyly (Ingh.). 

Dove è gran fuoco, è gran fumo: Lautrec (Odetto di Foix). 

Droict et Loial : Monforti di Possano. 

Droit: Altani o Althan del Friuli, di Treviso e di Venezia, 
conti di Salvarolo. 

Droit et avant: Villa di Chieri, conti di Villastellone. 

Droit quoqu' il soit: Cavazza di Saluzzo. 

Drum a boo : Drum (Ingh.). 

Dubius eventus belli: Belly. 

Du bourg en la cité: Du Bonrg. 

Du Ciel la force: Forestier da Thonon, nobili di Piemonte. 

Du dur fruict et verdens: Andens (Des) di Mégève, nobili di 
Piemonte. 



48o Motti - Divise - Sentenze 



Duce Deo virtute comite: Pergamo di Alba e ^i Asti, conti di 

Castigliole. 
Duco Minerva, Comite fortuna: nell'ex 1. di Nicolao de Nobili 

Fossano. 
Duce natura sequor: Paine (Ingli.). 
Duce stella: Pajussa di Brà. 
Dulce est desipere in loco: v. Gttcìilette. 
Dulce prò patria mori : Tettoni di Novara. 
Dulces gloriae fructus : Dattili di Voghera e Pavia. 
Dulcia sic miscet amaris ( Meaglia del Piemonte, consi^nori di 
Dulcia SIC mixta amaris \ Cavoretto. 
Dulcis amor patriae: Gonzati, Vicenza. 
Dulcis domino durissim hosti: v. Pinerolo Bihl. Coni. 
Dulcissima pabula: Bonicelli di Clnsone (Bergamo). 
Dum canit decipit : Freylino del Piemonte, conti di Buttigliera. 
Duni latrat custodit: Ferrarotto di Messina. 
Dum minuit auget : Joannini di Cirié. 
Dum nascor fio, fìoque dum morior: Fyot. 
Dum nitor elevar: Ressia di Romano Canavese. 
Dum spiras spes: Coakleij Lettsom (Ingh.). 
Dum spiro spero : Carranza o Capranza della Liguria — Ward 

(Ingh.). 
Dur a savoir : Grimaldi di Baglio. 
Durantes vincunt: Durando del Piemonte, conti di Villa del 

Bosco — Fossati Reyneri di Sahizzo. 
Duriora concoxit: Montalto di Sicilia. 
Durissima conficit; Alberici di Orvieto. 



E cura securitas: Peire, marchesi di Castelnuovo, conti della 

Costa, in Piemonte. 
E forti dulcedo ( e tre api uscenti dalla bocca di un leone ) • 

Mella — Arborio. 
E forti grege: Constantin, consignori di Castelnuovo di Nizza 

— Melano di Cuneo, conti di Portula. 
E nitida simplicitate : Vigliotti del Piemonte. 
E solo in coelum : Sibué (?) del Piemonte. 
E urte e urte: Begiami di Savigliano. 
Eat in posteros delphica laurus: Delfico di Terenco. 
Elata refulget: Alinei di Dronero. 
El rej y la patria : Sylva di Sardegna, conti Sanfré. 
Emblemata suggeret usus : Palazzo (Del) del Piemonte. 



Motti -Divise - Sentenze 481 



Einicat inde magis: Merozzeni di JRimini e di Piacenza. 

En avant: Bollati di Toìnno. 

En bien : Buschetti di Chieri. 

En charitate: Della Cliiesa di Sahtzzo. 

En croissant tout s'augmente: Marechal, del Bugey, nobili di: 
Piemonte. 

En Dieu se fìe : Verdon (Ingb..). 

En Dieu mon espoir volle : Volland da Pamvillier, baliaggio di 
Ternier, nobili del Piemonte. 

En Dieu soit: Magliani di Bra. 

En esperance : Ponte di Asti, conti di Scarnaiigi e marchesi di 
Mioglia — Falletti di Alba, marchesi di Barolo e conti di 
Vili alali etto, di Pocapaglia e di Morra. 

En passant : v. Reynaudi di Torino. 

En peh amser quelen (In ogni stagione bisogna prender con- 
siglio): Quelen. 

EN POAIl Ar^Qll: Rodocanacchi di Livorno. 

En tems: Bernessi del Piemonte. 

EvTOTrov£!,va7TX)(uo<; ; Chaicdié: 

En tans temps gay : Gay. 

En tout temps doublé: Dn Blé, 

En touto nika : Licudi di Venezia. 

En un : Romagnano del Piemonte. 

En vivant nous amendons: Comminges. 

Enatent vel evolent: Eynatten. 

Encore ne me tenez : Bussy, signori di Bussy. 

Enlis thomas; oppure: Entisthomus: Marchionneschi di Gnar- 
distallo (Toscana). 

Enn kichen ru ema komeru: Cameni. 

Equis vigilantia : Galliziano del Piemonte. 

Equo et sudore: Prono di Cherasco del Piemonte. 

Erat lux vera: Regis da la Rochette, nobili del Piemonte. 

Ergo: Sacchi-Pagliacci di Viterbo. 

Ergo : Sacchi di Viterbo. 

Erit altera merces ( Un ramo di palma e un dipresso ) : Colonna 
(Marcantonio). 

Ex paucis omnia : v. Giacosa G. 

Expectato non eludet: nell'ex 1. di Pietro Duodo, Venezia. 

Esperance: De Montgrand (Francia). 

Esse quam dici: Malliard, marchesi di Tournon, nobili del Pie- 
monte. 

Esse quam videri: Bell (Ingli.) — Bunbiiry (Ingh.) — Kcmson 
( Ingh. ) — Ricby ( Ingh.) 

Est milii prò Domino dextra parata meo: Castellamonte del 
Piemonte. 
J. Gelli. 31 



Motti - Divise - Sentenze 



Est modus in rebus: Avario di Gherasco. 

Esto fìdelis: Costanzia di Saluzzo. 

Esto semper fìdelis: Diiffild (Ingh.). 

Esto turris fortitudinis : Antonioni del Piemonte. 

Estote prudentes sicut serpentes et simplices sicut columbae, 
Colomba, Piemonte. 

Est.sedes Italiae regni Modoetia magni: Durini di Milano. 

Et avi numerantur avorum : Altoviti di Firenze, 

Et clemens et fortis : Saviliani (de) di Savigliano. 

Et decor et gloria: Curini di Pisa. 

Et decus et praetiuni recti : Fitzoy of Grafton. 

Et ferox non transgreditur : Cinquevie del Piemonte. 

Et fortis et fìdelis: Dormois (Francia). 

Et in arduis: Bottero di Cuneo. 

Et in coelo praemium: Mondella del Piemonte. 

Et in fìne dulciora canit : Diversi di Lucca. 

Et jour et nuit: Occlerio di Cella (Piemonte). 

Et juste et vray: Wray. 

Et mieux encore: Cavoretti di Moncalieri. 

Et mundo corde: Alimonda di Genova. 

Et non parta sequor: Caleri di Garessio (Piemonte). 

Et Pboebi et Martis: Polier di Venezia. 

Et prava coqvendo reformat: La Motbe, J. Fran90is (de) Francia. 

Et prope et precul : Bagnasacco di Andorno ( Piemonte ). 

Et procul et propre : v. Ricci, Firenze. 

Et prosum et obsum : Gabutti d' Ivrea, conti di Braglia. 

Et renuente solo : Franchi di Pont ( Piemonte ). 

Et robur et pietas: Blancardi di Sospello, conti di Cigala. 

Et sapienti prodest: Thaon del Piemonte, marcliesi di S. An- 
drea e conti di Prolungo. 

Et seres metes : Gran etti d' Ivrea. 

Et si omnes, ego non: Clcrmont-Tonnerre — Fucstemherg. 

Et sic virtus : Raviccbio del Piemonte, conti di Vallo-Torinese. 

Et simili semper: Moncada di Sicilia. 

Etiam neglectae virescunt: Morano di Modena. 

Evangelista meus: Martinengo di Venezia. 

Exaltabitur: Guadagni di Firenze. 

Exaltatio laus et protectio mea Dominus : Alessandrini di Trento 
e di Treviso. 

Ex alto : Defera-Lascaris del Piemonte, consignori di Garbio — 
Grossi di Bologna. 

Ex arbore fructus : Cocco di Mara (Sardegna). 

Ex castalio ad ipsos : Gastaldi di Torino, conti di Trana. 

Ex codesti virtute : Favotto di Pinerolo. 

Ex culla crescit : v. Avenati del Lingotto, Piemonte. 



Motti - Divise - Sentenze 483 



Ex fide fortis : Lygon (Ingh. ). 

Ex labore fructus: Bertrier da Ncintua, signori di Migieu e 

nobili di Piemonte — Cliauvenet di Savoja e di Francia. 
Ex labore gloria : Gallis (De) da Chamoux, nobili del Piemonte. 
Ex optimo etiam foeces: Fecia del Piemonte, conti di Cossato. 
Ex operibus decus : Raggio di Genova. 
Ex paucis omnia: v. Giacosa G. 
Ex pendere quies: Giorello di Brà. 
Ex pondere quies : Giorello del Piemonte. 
Ex utroque robur : Parpaglia del Piemonte. 
Ex virtute laus, ex fortitudine lionor : v. Volpicella V. 
Excitare non bebescere : Grey of Walsinghani. 
Excitat non exanimat : Penacini del Piemonte, baroni di Pi- 

Yerone. 
Excelsior: Medici di Monza. 

Exitus acta probanti Martliod di Ugine (Piemonte). 
Exitus verum prudentia metitur : Novara o Novarra di Ferrara. 
Expecta quod faceris: Rebuffo di Villafranea (Piemonte). 
Expectata non elades : v. Duodo P., Venezia. 
Experto effert : Ferrerò di Garignano. 
Extra tutum : Porzio di Possano. 



F. I. D. O. ; Raimondi di Reggio E. 

F. R. : Imberti di Bergamo. 

Fa degli studi cbe è la tua vita: v. Grosso. 

Fa il suo voler : Conti di Faenza. 

Fac bene et dicant: Scott (Ingli. ). 

Facientes bona lucescunt : Facio di Gliieri. 

Facta et fata favebunt : Marchiso del Piemonte: 

Facta non verba: Fatta di Palermo. 

Factis facta adornat : Porne. 

Facto et probitate: Gallateri di Savigliano, conti di Genala e 

di Luniglia. 
Faire mon devoir: Foeelyn, 

Fais bien et laisse dire: Pietet Diodati (Francia). 
Fama coronat milii: Tarin (Francia). 
Fama manet, fortuna perit: Rassega di Ferrara. 
Fastil: Rubatti di Gtmeo, conti di Torricella. 
Fata sic vocant: Bergera di MoncaUeri. 
Fatiget non rapiat: v. Contarini. 
Fato et facto: Rame (De) de Samoens in Fossigny, nobili di 

Piemonte. 



484 Motti - Divise - Sentenze 

Fato fortior virtus: Villata (de) di Milano, 

Fato prudentia major: v. Cheney (Ingh.) — Gros Dravet (Du) 

da Belley, nobili di Piemonte. 
Fato prndentiam minor : Giovio-Latuada della Torre di Milano 

— Giovio di Como. 

Faut endurer : Vagnoni di Piemonte, conti di Borgomaggiore. 

Favente Deo: Magnoni di Milano. 

Favente Domino: Magliano di Fossano. 

Favoris causa Possessori : Giovanni Ernesto « Comes à Turrì » 
(1601). 

Fecerunt me et plasmaverunt me: Spinola di Garesio. 

Fé devoir: Simeoni di Chieri. 

Fede, Speranza, Carità: Colombo del Piemonte. 

Fedelis curro: Carrocci di Lanzo (Piemonte). 

Felici sidere coelum: BoscM di Poiriìto (Piemonte) — BoscMs 
di Farigliano e di Torino. 

Felici sidere firma: Roffredo di Cherasco. 

Felix conjunctio: v. Periizzi (Firenze). 

Felix donec prosim: Ex 1. Santangelo., Napoli. 

Felix qui potuit rerum cognoscere causas : v. Valperga di Ma- 
sino ab. Tommaso, Piemonte. 

Ferae domi educate mitescunt: Zappata del Piemonte, conti 
di Pouncliy. 

Ferendo omnis fortitudo vincitur: Barberi d'Asti — Favre di 
Aosta — Leone di Saluszo, conti di Osluna e di Beinasco 

— Masino del Piemonte — Valperga di Masino del Piemonte. 
Ferendo referam : Barberi à^Asti. 

Ferme toi: v. Valperga di Masino Carlo Francesco. 

Fermeté Fidélité : v. Mellarede. 

Ferre nec dififerre: Gonteri di Torino, Inarcbesi di Cavaglià. 

Ferrea raro rident: Ferrari. 

Ferrum fero, ferro feror: Montalemhert. 

Fert: Casa di Savoja. * 

Fert qui sat scit : Silvestri di Cingoli. 

Festina lente: Malpenga di Biella — Vallesa di Val d'Aosta, 

conti di Vallesa — Vitolo di Somma Vesuviana. 
Fide ac virtute : Card. Bonnecìiose. 
Fide, Consilio, manu: Sebregondi di Milano. 
Fide et gladio: Brunetta d' Usseaux, Piemonte. 
Fide et labor: v. Gavazza. 
Fide et merito parta: Bornico di Piemonte, consignori di Vil- 

larbasse. 
Fide et opere : Brunetta del Piemonte — Conti di Usseaux — 

Castro di Scalengbe (Piemonte). 
Fide et robore : Liato di Andorno, signori di Castelletto. 



Motti - Divise - Sentenze 485 

Fide et gladio: Brunetta d' Usseau (Piemonte). 

Fide, sed cui vide: Astley (Ingh.). 

Fidei coticula erux : Jersey (Ingh.). 

Fidei merita : Nielli di Mondavi. 

Fidei monumenta manent: Mogliacca di Cuneo. 

Fidéle et valevreux : Damas del Piemonte, marchesi di Vale- 
rano. 

Fideli obsequio: Bruyset, nobili di Piemonte — Rivetti del 
Piemonte. 

Fideli tolerantia: Fiocchetto di Vigorie (Piemonte) — Carroc- 
cio di Bussoleno (Piemonte). 

Fidelis curro: Carroccio di Vomanate (Piemonte). 

Fidels custos: Bandi di Vigone. 

Fidelis et prudens: Card. Bernetti (Fermo) — Rossi Scotti di 
Perugia. 

Fidelis et una : Labruzzi di Messina. 

Fidelitatis: Laudi di Toscana — Martuzzi di Bagnaeavalto — 
Savini di Siena — Savin del Piemonte. 

Fidelitas et virtus: Monaldi di Orvieto. 

Fidelitate et assiduitate : Albori di Venezia. 

Fidelitate nil immortalius: Piscina di Carmagnola. 

Fidelitati perpetuae: Muratori di Piemonte, conti di Cervere. 

Fidelitatis: Marietti Maynon. 

Fidelitatis nil immortalius: Piscina di Carmagnola. 

Fideliter: Mannati d^Induno Olona — Mortara. 

Fidenti sperate succedunt: Beretta di Milano (conti). 

Fidentibus tenax : Amedeo di Sassari. 

Fides : Buonafede di Comacchio — Candida di Napoli e di Lu- 
cerà — Gonzaga di Mantova — Fides (entro scudo) : Roero- 
Maio del Piemonte. 

Fides, Amor et Costantia: Riva-Finoli (Da) di Milano. 

Fides et amor: Trotti-Bentivoglio — Crotti di Alessandria — 
Trotti di Milano. 

Fides et fidelitas : Favre à^ Aosta. 

Fides et labor: Contin di Castel Saprio di Venezia. 

Fides exercituum: Cousin de la Tour-Fondue, 

Fides in custodia: Craveri di Bra (Piemonte), conti di Pes- 
sinetto. 

Fides immota: v. Borhone di Lucca — v. Cottini Giov. 

Fides juncta paci: Bertoglio di Milano. 

Fidet perpetua: Brunacci di Chieri. 

Fides sanitas mentis: Humbert-Ferrand (Francia). 

Fides ut vigilet: Coppa di Alessandria, conti di Revignano. 

Fidus et audax: Porro di Milano. 

Fidus custos: Lajolo del Piemonte. 



Motti - Divise - Sentenze 



Fin che venga: Furnari di Sicilia. 

Fincliè arrivi: Pratolongo di Piemonte. 

Finiunt pariter renovantqne labores: Avalos di JVapoli. 

Fimi : Baker ( Ingh. . 

Firma fides: Bonino di Bra, conti di RoLassomero. 

Flagrat: Philippis (De) Santa Croce. 

Flammas alit: Papadopoli di Venezia. 

Flammescit uterque: Lejna del Piemonte, conti di Lessolo. 

Flangar non flectar : Galleani di Ventimiglia e di Nizza, baroni 

di Vedénes. 
Flectimur et non frangimar: C^chi (De') — Colonna (sotto i 

giunchi piegati). 
Flectimur non frangimur undis: Colonna-Eomano ài Alcamo e^ 

di Palermo. 
Flector non frangar: Prignano di Lucerà. 
Flexa resurgit: Perrazzoni di Savigliano. 
Flores curat Deus : Flovver ( Ingh. ). 
Floridi temporis memoria: Colleoni-Porto di Vicenza. 
Foecundior in dies: Buglione di Bra. 
Foi de Bréhan mieux vaut qu' argent : Brèhan. 
Fors r honneur nul souci: Maistre, originari di Savoja. 
Forte scutum salus ducum: Fortescue. 
Fortes creantur fortibus: Alberti di Valtellina. 
Fortes fortuna juvat: Dickson. 
Forti fides: Marche (Du) di Villanova (Aosta). 
Fortis animo et corpore: Praga di Bevello (Piemonte). 
Fortior est virtus: Verasis-Asinari del Piemonte. 
Fortior in adversis: Cays di Nizza, conti di Caselette. 
Fortior pugn ari: Pagano di Napoli, di Nocera de'Pegani e di 

Lucerà. 
Fortis cadere cedere non potest : Drogheda (lugli.). 
Fortis, celer, ferox: Carthg (Australia). 
Fortis eculeo fìdus: Brayne (Ingh.). 
Fortis et audax: Ardizzone di Bra, 
Fortis et hospitalis : Ifurphy (Ingh.). 
Fortis et mitis: Rossi di Caraglio. 
Fortis sublimia speret: Donaudi del Piemonte, conti della valle 

di San Nicolò, ecc. 
Fortis supere natat undas: Buillon (Francia). 
Fortiter et fldeliter: Bevilaqua di Verona e di Ferrara. 
Fortiter et generose: Bellisomi di Pavia, marchesi di Frasca- 

rolo — Arnaboldi di Pavia e di Milano. 
Fortiter et prudenter: Benincasa di Perugia. 
Fortiter et suaviter: Leonardi di Fossomhrone. 
Fortiter tìdeliter et constauter: v. Wirtz di Napoli. 



Motti - Divise - Sentenze 487 



Fortiter, fideliter, feliciter: Monck. 

Fortiter in adversis: Caix de Saint- Aymour (Francia). 

Fortiter suaviter: Leonardi di Fossomhrone — Chaignon (de) 

la Rose (Francia). 
Fortitudine ac prudentia : Malabaila di Asti, conti di Antignano 

e di Canale. \ 

Fortitute et celeritate : Gazelli di Oneglia, conti di Eossana. 
Fortitudine et labore: Rives di Bressa — Torazza del Pie- 
monte, signori di Perlo. 
Fortitudine et vigilantia: Sfingia di Pontestiira in Liguria. 
Fortitudo: Conturbia di Novara e di Milano — Lodrone La- 

terano di Trento — De Gingis Falzaras. 
Fortitudo Dei: Paradisi di Civitaeastellana (Koma). 
Fortitudo ejus: Groppo di Brà. 
Fortitudo et decor : Margherio del Piemonte. 
Fortitudo fatalis: Stanga di Cremona. 
Fortitudo mea Dominus: Ferrerò -Ponziglione di Cherasco, 

conti di Borgo d'Ale. 
Fortitudo mea in bracbio: Maltraversi di Milano, 
Fortitudo pax: Bolla di Alessandria, già signora di Osasco. 
Fortuna juvat : Salmena di Morano- Calabro. 
Fortunae rudimenta mea: Marrone della Liguria. 
Fortune ne viellit pas: Jonghe (De) Théodore (Francia). 
Forza leale: Pratolongo di Bergamo. 
Fovet et lucescit: Baroli di Cremona. 
FR . SF (Francesco Sforza): nello stemma dei Gavazzi della 

Somaglia, Milano. 
Fragiles prudentia firmat: Canubbio del Borgo S. Balmazzo, 

conti di Torrettas. 
Frangar non flectar: v. Sassi. 
Frangar non flectes: Granville (Ingb.). 

Fructus et flores in odorem suavitatis: Albrieux di Torino. 
Frustra nuunt : Varisano di Castrogiovanni (Sicilia). 
Frustra qui non utitur: Bragamonte di Sicilia. 
Fugat non fuget : Centorbi di Palermo. 
Fulcit et ornat: Colonna (Girolamo). 
Fulgor et ardor: Godi di Piacenza. 
Fulmine nec hieme: Gotti di Cherasco (Piemonte). 
Funes peccatorum apprebenderunt me : si legge nel laccio 

d'amore die circonda l'arma Funi di.... 
Furit et non feret: Falcetti del Piemonte. 



488 Motti -. Divise - Sentenze 



G. E. R. N.: Zoppi di Alessandria. 
Gardez la foy: Poulet di Messina. 

Gaudet et ardet: Gerardi di Piemonte, conti di Melle. 
Gaudet tentamine yirtus: Legge di Milano. 
Gaudebunt Campi, et omnia qnae in eis sunt: Camyi di Pia- 
cenza. 
Gaufrid: Gioffredo del Piemonte. 
Gemendo germinati Carasso di Bene (Piemonte), marchesi di 

Villa, conti di Pralormo. 
Gemere aerio cessat de robore turtur: y. Tortolini — v. Um- 

poli Conv. S. Stefano. 
Gemina virtute corruscans: Eambaudi di Bra. 
Generi nostro fidamus: Garofolo di Catania e di Trapani. 
Generosi patrate virilia: Asquer di Sardegna. 
Genio optimo sacrum: Morri (De) di Cuneo. 
Gloria in excelsis Deo: nell'arma dei Passionei di Urbino e di 

Fossomhrone. 
Goelo et armis: Lingueglia (Della) di Genova. 
Goren Glewder calondid: Lloyd-Owen (St. Uniti). 
Got du bist mein got: Vasco di Mondovì conti della Bastia. 
Gott thut retten: Leiningen (Baviera). 

Gott will recbt : Benso di Torino, marchesi di Cavour ecc. 
Gradatim : Caisotti di Cuneo, conti di CMusano e di Cinaglio 

— Scala di Firenze. 
Gradatim conscenditur ad alto: Scarrone di Chieri, conti di 

Revigliasco. 
Grandis causa: Canefri di Castellazzo (Alessandria). 
Grata sume manu: Piccolomini Ottavio da Siena. 
Gratus lionore labor: Bordes da Cerdon e Grosjeau da Cerdon, 

nobili del Piemonte. 
Grida Grisella e lascia dire: Grisella di Casale. 
Guerre au vice : v. Caissotti F. G. 



H 

Habet sua praemia virtus: Colomb da Chaumont, nobili del 

Piemonte. 
Habent vigiles sua lumina noctes: R,e viglio di Vercelli. 
Hac duce perge viam : Condolo di Cttneo, conti di Riva. 
Haec dederunt virtus, amor, fides: Lorzano di Osimo. 



Motti - Divise - Sentenze 489 



Haec est spes mea ; Sozzi di Bergamo, 

Haec obtimi per ea quae feci: Pilo, Sassari. 

Haec praemia fìdes; Nicot, in Savoia, nobili del Piemonte. 

Haec peperit virtus: Colloredo-Mansfeld. 

Haec requies et corona mea: Gedda di Sardegna. 

Haec sunt bona virtutis dona: Bonadona. 

Haud cuntis coelo dimissa: Augusta ài Piemonte, consignori di 
Monasterolo. 

Haurietis in gaudio: Archinti, Milano, 

Havd viribus impar: v. Borghese, 

Heb Dduw heb Ddim Duwa Digon : Straker-Mlwards (Ingli.). 

Hec generi incrementa fìdes: Tttivnsend (Ingli.). 

Hem, A'ir viro quid praestat: Bordier (Francia). 

Herculea quondam ducta fuere manu: Da Camara (Portogallo). 

Herculis labor: Alimena di Cosenza. 

Hesperidum munus: Gualtieri di Orvieto, 

Hic non Me: Bertolini del Piemonte, signori di Salto. 

Hic regit ille tuetur: Eiccardi di Biella, conti di Netro e Ric- 
cardi di Pesaro. 

Hic terminus haeret : Claretti di Nizza. 

Hie welf : Welsperg del Trentino, 

Hieme et aestate, - procul atque prope, - dum vivam, usqiie - 
ad mortem et ultra, v. Roepli Carlo. 

Hieme plus viget: Gambutti à.^ Ivrea, conti di Broglio. 

Hinc salus aegris : v. Casalini. 

Hinc cape triunphos: Spatis di Torino, 

Hinc generosa propago: Inviziati di Alessandria — Sappa de' 
Milanesi di Alessandria, 

Hinc Genus Inde Fides : Bagliani di Alessandria e di Casale. 

Hinc orior: Stewart (Ingh.). 

Hinc salus aegris: v. Casalini, Orhetello, 

Hinc tutior: Bernardi di Torino. 

Hinc vera salus: Salverà del Piemonte. 

Hinc vivida virtus: Zucco-Cuccagna di Udine. 

His ducibus: Barozzi di Vercelli, baroni di Lessona, conti di 
Monteu. 

His itur ad astra [dulcissima pabula] : Bonicelli di Clnsone (Ber- 
gamo). 

Hoc fac et vives (accompagnato da una stadera): Maddalone 
(Conte di). 

Hoimé se non morisse: Pagan di Mondovì. 

Hodie mihi, Cras tibi : Lefehure. 

Hominem labor lionorat : v. Telfener. 

Homo sum: Homan. 

Honestate et labore: Pistoj di Pistoja. 



490 Motti - Divise - Sentenze 



Honneur et francMse: Harscouét de Saint George (Francia). 

Honor, Labor, Fides: Piccoli del Friuli. 

Honor superisi Gasjjardone di Casale Monferrato. 

Honor virtutis praemium: Celesia del Piemonte — Mazzei di 
Sicilia. 

Honor virtutis: Guerra di MoncalieìH. 

Honor virtutis praemium: Celesia di Finalhorgo — Mazzei di 
Nizza. 

Horreant commota moreri: Paria di Bra. 

Horrendum commota moveri: Orsini del Piemonte, conti di 
Rivalta. 

Hostibus versis: Mazzucchelli di Brescia. 

Hostili tincta cruore: Alfieri di Sostegno. 

Hostium spoliis: Guibert di Nizza. 

Hucusque: Peraccliio del Piemonte, conti di Villaralmese. 

Humble et courtois: Pensa di Mondovì. 

Humble et loyal: Le JSfy. 

Humilitas: Borromeo Arese di Milano — Maino del Piemonte, 
conti di Pettinengo. 

Humilitas alta petit: Ri] do della Silva di Milano. 

Humilitas omnia vincit: Caccia di Novara. 

Humilitas victtrix invicta : v. Borromeo. 

Humilitate vincitur: Quaglia del Piemonte, signori di Barba- 
resco. 



ì 

lam Clara resurgo : Rusteglielli, Bologna. 

I prae sequar : Colocci di Iesi. 
laTostov Tu^Tic : v. Donaudi. 

Iddio è il mio torrione: Harcoiirt Torriano (Ingb.). 

II faut voir : Compans del Piemonte. 
Ignis ut astra sic animus : Avanzini di.... 
Il adviendra : Fréjacques de Bar. 

Il est bien secret : Calcagnini-Estensi di Ferrara. 

Il est nul qui dise mieux : Disemiett. 

Il freddo mi (o li) caccia (sotto a una rondine) : Sevigné (Ma- 
dama di). 

Il me plait la trouble : Orsini (Virgilio). 

Il pili bel fior ne cogli: Caissotii F. G. del Piemonte — Bar- 
bera di Firenze. 

Il tempo e Dio : Picenardi di Borgotaro. 

Im bis et ab bis omnia: Bonfiglio di Nizza. 

Imitari conabor : Bertoluzzo di Torino. 



Motti - Divise -Sentenze 491 



Immitis in hostes : Cane del Piemonte. 

Immotus concurrere videt: nell'ex!. Contri, Bologna-Ferrara. 

Impavide : Guerra di Ghieri. 

Impavido pectore: MurcMson (Ingli.). 

Impavidum ferient : Brandolini di Bagnacavallo. 

Impavidum ferient ruinae : Beaumont... — Lombardi da Manta 

(Piemonte), conti di Lombargo. 
Imperatricis ausx3Ìciis : Edgar (Ingli.). 
In aeternum: Sannazzaro di Casale Monf. e di Pavia. 
In als Goet : Goethals. 
In alterutra fortuna: Brizio di Piemonte. 
In amore forti tudo, in fortitudine candor, in candore gratia: 

Armenzani o Armezzani di Serrasanqiiirieo (Ancona). 
In augustis tantum: Miglioretti del Piemonte, conti di Bourset 

e di S. Sebastiano. 
In antiquissimis : Polignac. 
In ardua tendit : Malcolm (Ingb.). 
In ardua virtus : Menabrea del Piemonte. 
In arduis constans : De Costant-Reheeque (Svizzera). 
In arduis viget virtus : Gurdon Rehoic (Ingh.) — Rehow (Ingb.). 
In arte voluptas : nell'ex libris di Martini Alberto, Veronal). 
In bello fortis: Beaxiffort. 
In cliaritate : Chiesa (Della) di Saluzzo. 
In cbristo solo salus : Aldridge (Ingii.). 
In Coeffen: Malaspina di Yerona. 
In Deo Fides : B ertoli a di Pisa. 
In Deo salutem : Scobell (Ingb.). 
In Deo Spes mea : Denabian à^ Aosta — Orengo di Ventimiglia 

— Tacoli di Modena e di Reggio Emilia — Grimaldi di 

Belluno — Persicbetti di Aquila — Guerrillo di S. Germano. 
In Deo solo salus: Grundy-Netiman (Ingb.). 
In domino confido : Bosio di Bologna — Orengo di Ventimiglia 

(Liguria) — Persicbelli di Aquila — Grimaldi del Piemonte, 

conti di Bellino — Guerillo del Piemonte, conti di Avu- 

glione. 
In Domino Spes mea: Zocco di S. Germano (Piemonte). 
In domos superas ; Delale del Piemonte. 
In fide et studio lux anima : nell'ex libris dello Scbweizerverein 

di Bergamo. 
In flammis rubeo : Rossi (De) di Moretta (Saluzzo), conti di 

Tonengo. 
In fortitudine prudentia : Brentano di Lombardia. 
In fortitudine sacrifìcium : Cernusco di Torino, conti di Chiu- 

g^vecchia. 
In bis et ab bis omnia : Bonfiglio di Nigra. 



492 Motti - Divise - Sentenze 

In lioc regiesclio [sic)'. Mezzanelli, Verona. 

In hoc signo vinces : De Riehemond {La Rochelle) — Doublé 

(Francia) — Paleolago del Monferrato — Saloìn (Ingli.) — 

Taylor (Ingh.) ■— Vassallo di Palermo. 
In inferis felicitas : nell'ex libris di Colautti Arturo. 
In judicando justus : Salomoni (De) di Valenza (Piemonte). 
In labore quies : Marcliisio del Piemonte, conti di Salbertrand. 
In labore requies: Gillio di Santìiià — Pastoris di Cigliano — 

Pastoris del Piemonte, conti di Tronzano — Valle (Della o 

De) di Andorno (Piemonte). 
In labore virtus: Riccardi di Pisa — Ricciardi di Napoli — 

Fenzi, Firenze. 
In luce graditur: Craviolo di Torino — Gravosi di Torino. 
In melius spero : Nelina o Neglyna del Piemonte, consignori 

di C aprigli o. 
In mia fede: ScMna di Carignano. 
In nomine Domini nostri Jesu Christi: Bavara o Bavera di 

Marsala. 
In omnibus respice finem : Bontal di Pinerolo, conti di Pinasco. 
In ore meo tranquillitas mea: Filippi del Piemonte, conti di 

Baldissero. 
In periculis : Avogadro di Venezia. 
In pietate elucescat, e : In pietate securitas : Pascale di Cuneo, 

conti di Illonza. 
In pressura potens et redundans : Serci di Sardegna. 
In solertia honos : Cbiaveroti o Cbiaverotti del Piemonte. 
In somnis vigilans : Leone di JRivarolo Canavese, conti di Zu- 

maglia. 
In spe : v. Falletti di Barolo. 
In spe et libertate : Anzino di.... 
In spem centra spem ; Simon celli di Orvieto. 
In sua simplicitate liberatus est de ore leonum : v. Sortis (De). 
In sudore sanguinis: Poli di Corsica. 
In suis viribus praetium : Albert di Moriana. 
In sulco serens eram : Schiara del Piemonte, conti di Buri. 
In te domine: Piumazzo di Asti. 
In te domine speravi : Albrione di Brà conti di Rorà — Della 

Chiesa di Saluzzo — E. Franchi-Vermey di Manta. 
In tenebris fulget : Rachis di Cherasco. 
In tenebris lucidior: Inglis (Ingh.). 
In tenebris magis elucet: Luca (De) di Napoli. 
In tenebris magis fulgent: Ricca del Piemonte. 
In tenebris tamen Absque tenebris : Calori di Modena. 
In tenebris virtus : Fabiani di Nizza. • 

In timore Domini : Abbiati (De) di Camesana — Marmono di 
Vercelli. 



Motti - Divise - Senteìize 493 



In trepiditate securitas: Boarino di Bra, 

In tutto armonia : Marignoli di Roma, 

In umbris radiant : Gattini di Metterà, ramo di Taranto. 

In una fide: ScMna di Carignano. 

In unitate robur : Ashhy (Ingli.). 

In utraque fortuna: Tirrio di Scarmago (Piemonte) — Veggi 

di Nizza Monferrato. 
In utriusque amor: Bazzini di Pavia. 
In utrumque amor: Bazzini di Brescia. 

In valle quiescit : Valle del Piemonte, consignori di Rosignano. 
In veritate caritas: Ex 1. Lullini (1722) Genova, cit. a pag. 48 

nel Dated Book-Plates di W. Hamilton. 
In veritate Victoria : Hastings of Huntingtondon. 
In via virtuti nulla est via: Moyria (De), signori di Clievelu, 

nobili di Piemonte. 
Inclita resurgam : Palmeri di Giaveno (Piemonte), signori di 

Montiglio. 
Inclyta perpetuum vivat gibelina propago : Gibellini di Torino, 

conti di S. Pietro. 
Incorruptibile : Cizaletti di Courgné, conte di Rivarossa. 
Indulgentia fortior : Longis di Savigliano, conti di Ceresole. 
Inespugnabiles: Antelminelli di Lucca. 
Inest sua gloria parvis : Sardo di.... signori di S. Micliele des 

Esserts. 
Inexpugnabile scutum aequitas: Dalbard o D'Albard di Aosta. 
Infaticabili conspectu tuebor: Ranetti del Piemonte. 
Infelix nimia fine: Tolentino di Milano. 
Infestantia tollo: Picco di Cuneo. 
Infestis spero secundis metuo: Spranger (Ingb.). 
Infestus infestis (e un elefante): 8avoja (Em. Filib. di). 
Infestus infestis : Carosso di Ottaggio (Piemonte). 
Infida imparium societas : Gattini di Matera, ramo di Barletta 

e di Monopoli. 
Infractus pergod : Pergord, nobili del Piemonte. 
Ingenio et Fortitudine : Birckhenstein (De) (Boemia). 
Ingenio et labore : Trezza di Verona. 
Ingenio et prudentia: Ciantar di Malta. 
Ingenio superat vires : nell'ex 1. del conte Curti del Piemonte 

— Ruffier da Ugine, nobili del Piemonte. 
Ingenuos decet : Falletti di Rivarossa. 
Initium sapientiae est timor Domini : Barata di Savigliano — 

Martin (Ingh.). 
Innixus: Minelli di Toriato. 
Innoeentia : Amola o Dell' Amola di Bologna — Ferrerò di Mon- 

dovì, marchesi d'Ormea — Ferrerò de Gubernatis, Veìiti 



494 Motti - Divise - Sentenze 



miglia- Torino — Marchi (De) del Piemonte, consignori di 

Piverone. 
Innocua vigila: Marcili e Marcilo di Maglione, conti di Verde 

e di Bajo. 
Innocuo mi avversi: Marignoli di Spoleto, 
Innoxia virtus : David di Torino, conti di Serravalle. 
Insperata Florint : Wlatson (Ingh.). 
Instar palme germinabunt: Peroni di Brescia. 
Insuetum per iter: co. A. Casati, Milano. 

Intendes animum studiis et rebus honestis: Onesti di Parma. 
Inter folla fructus: v. Andradae — v. Grecori. 
Inter instabiles constans : Solema (Portogallo). 
Inter libros quies : Carnegie (Stati Uniti). 
Inter spem et metum: Vico di Centallo. 
Inter spinas dulcedo : Riccati di Manta (Piemonte). 
Interiora vigent : v. Piccaglia G. 
Interius candidior : Zerbino di Andorno. 
Intima caudent: Strassoldo del Friuli. 
Intrepidus incedo : Lovera del Piemonte, conti di Utelle. 
Invito funere vivent : Le Tellier (Francia). 
Invitum sequitur honos : Donegal (of) (Ingli.). 
In volucres prudenti ores : Pasqualino di Palermo. 
In virtute robur : Rodino di Catanzaro . 
In virtute senesce: Senecey. 

In virtute spero: Negri del Piemonte, conti di Castelletto. 
In virtute sunt verae divitiae: v. Collalto M. 
In virtute vis: Bongelin (Francia). 
In virus virtus: Vieto di Brà — v. Vernazza G. 
Involat ad coelos : v. Sartorio. 
Io spero in Dio: Magliani di Bra. 
Io vo per fortuna: Mongoli di Ravenna. 
I^jsi soli: Ricardi à.^ Ivrea, conti di Cliiavazza. 



J' ay bon voulair: Jay da Passier, nobili di Piemonte. 

J'ayme à janiais: James. 

Je l'attends: Abbate (de) di Alba (conti) e di Saluzzo. 

Je Fay emprins : Bar gogna (Carlo di). 

Je mantiendray: Croy (Carlo di). 

Je marche droit : De Limhurg-Stirtim (Belgio).- 

J' en ai la garde du pont : Sassenage. 

Je ne le cède à nul autre: Chahannes. 



Motti - Divise - Sentenze 495 



Je ne suis roy ni prince aussy, je suis le sire de Concy : Goncy. 

Je n'oublieray jamais: Harvey (Ingh.). 

Je suis prest : Frasec (Ingh.). 

J* y parviendray: Croy (Filippo di). 

Jam Clara resurgo : v. Rusteglielli. 

Jamais arriere: Douglas (conte di Montreal) (Ingli.). 

Jamais autre : Salviati di Firenze. 

Jesus rex noster et Deus noster: Biglietti o Yulpelli. 

Jucunda oblivie vitae sollicitae : nell' ex-libris di Baroli Da- 
niele, Ferrara. 

Juncta prudentia destrae: Mathis di Brà. 

Juncta virtuti fides: Safford Fische (Ingh. ). 

Jura in armis: Perrone di San Martino di Aosta. 

Jura in armis regnare videbis : Pozzo (Dal) di Torino. 

Juravit et statuiti Pasero di Fossano. 

Jus vis mea: nell'ex libris di Agrati Cesare, Milano. 

Juste et pie: Giudici di Garessio. 

Juste judica proximo: Magistris (de) di Asti. 

Justitia et ferro : Toesca di Hivarolo, conti di Castellamonte. 

Justitia et pax osculatae sunt: Grimani Antonio di Venezia. 

Justitia maxima les (lex): v. Andei^loni. 

Justitia omnium dominatrix : Gbislieri e Gbisilieri di Bologna. 

Justitia potentis corona: nell'ex 1. di G. B. Ferretti, Ravenna- 
Ancona, 1601. 

Justitiae tenax: Hastings (Ingh.). 

Justitiam fortuna nunquani deserit: Bunio di Asti, conti di 
Menale. 

Jusques au?: Borei d'Bauterive. 

Justo et sollecito: Lodi dei Piemonte, conti di Capriglio. 

Justus et fortis: Beccuti di Torino, signori di Lucente. 

Justus et propositi tenax : Cattanei-Momo di Mantova. 

Justus ex fide vivit: Barberi di Bihhiana (Piemonte), 

Justus ut palma florebit : Capello di Bra — Colli di Alessari- 
dria, marchesi di F elizzano. 

Justus ut palma florebit: Palmieri di Napoli, 

Justus ut palma florebit: Peroni di Brescia, 

Juvat discendo senescere: v. Grampini. 

Juvat pietas : Mirabeau. 

Juvat prudentia vires: v. Francone. 

Juvit utroque : Anselmo di Asti. 



Kraft und recht: Metternich. 



49^ Motti - Divise - Sentenze 



L' eauté passe tout : Malabaila di Bra. 

L' un des neuf barons de Catalogne : Pinos. 

L, X.: Spina Falconi di Firenze. 

La droite yoye: Montchenu. 

Là et dans le coeur : de Mouchy. 

La fin fait tout: Vitale di Mondavi. 

La mais las d'aclicr : Achey. 

La ne fera cbandée: Chandée. 

La loyauté passe tout: Biglione di Casale Monferrato. 

La Nonpareille: Juch. 

La vertu en nous a l'àge devancé: Vangay. 

La vertu est la seule noblesse : Nortìi ( Ingb. ). — Wilsfordt {%) 

(Ingh.). 
La vertu mon but est: Du Butet. 

La vita è breve e nostra voglia è lunga: v. Torelli- Viollier. 
Labor ac virtus: Lumbroso di Livorno. 
Labor ante omnia: Laboranti o Lavoranti di.... 
Labor et bonor: Mazzonis di Torino. 
Labor fortuna comes : Magnone di Verzuolo (Piemonte). 
Labor omnia vincit: Manca di Sardegna — Alepson (Ingh.) — 

Vio-Bonato, Padova. 
Labore et vigilantia: Bobo o Bobbo del Monferrato, consignori 

di Terrugia. 
Laboremus fidenter: Padula di JSfapoli. 
Labori fortuna comes: Magnone del Piemonte. 
Laissez croistre la haye: La Haye. 
Laissés dire : Caroli di Sahizzo. 
Lasser wyne ab oane: v. Mahony. 
Lascarorum felicitati : Lascaris. 
Lasser wyne ab oane: Mahony. 

Laus Deo : Mangana di Veroìia — Pietraviva del Piemonte. 
Laus Deo ci je puis: Bandini- Giustiniani di Camerino e di 

Roma. 
Law and equity : Law. 

Lealeman san dotter: Marascotti Annibale, Bologna. 
Le aquile non covano le colombe: Harcoiirt Torriano {li^gh.). 
Le bel et le bon: Ridolfì di Piazza di Firenze. 
Le bois est verd, et les feuilles sont arses: Arces. 
Le bon espoir : Santa Julia di Possano. 
Le bon temps viendra: Bourcliier-Wrey (Ingb.). 
Le jour viendra: Czartoryski. 



Motti - Divise - Sentenze 497 

Le pauvre desire FaumOnier: Lawmónier, 

Le plus avant gaigne: Borelli di Alessandria. 

Lealman san dotter: v. Marescotti. 

Lealtà: Sormanni di Milano e di Reggio-Emilia. 

Lectus retinere nefas: de Vaucresson (Francia). 

Legato con amore in un volume ciò che per l'Universo si squa- 
derna: V. ex-I. Treves E, 

Legere sed eligere: Le Court (Emilio), Francia. 

Leggere le buone opere e osservarle: v. Suardi Ponti A. 

Legi, Regi, Fidelis: Blore (Ingh.). 

Leid und meyd : Scaglione di Bolengo, 

Leit leit: Saluzzo del Piemonte. 

Lente et caute : Mosca di Biella, consignori di Campo Canavese. 

Les hommes naissent libres et egaux en droits: v. Gaissotti. 

Letus stramina: Stramiglioli di Pesaro. 

Leuiter et opere sado : Bracorens (de) di Torino. 

Libera me Domine : Pietro del Piemonte. 

Libertà, Virtù, Eguaglianza: v. Ranzo Buonincontro, Vercelli. 

Libertas: Cibrario di Usseglio nella valle di Lanzo — Cybo o 
Cibo di Massa Carrara e Genova — Honorati di Firenze — 
Magalotti di Firenze — Comune di Medicina — Ludovici 
di Assisi. 

Libertas : si legge nel cimiero della famiglia Ludovici di Assisi. 

Libertas: in banda nell'arma Magalotti di Firenze. 

Liberté tonte entière: Barker (Ingh.). 

Liberté tonte entière : nell'arma e nell'ex-1. di Sofia Butler dei 
conti di Lanesborougli, marchesa Mariscotti. 

Lib. Ita. Ab. Ex. : v. Barhiano di Belgiojoso. 

Libri sine usu thesaurus inutilis et infrugifer: v. Collalto M. 

Lilia non laborant ncque nent: Francia di.... 

Litteris et armis: Besenval à^ Aosta. 

Loco et tempore: Raimondi del Piemonte, conti di Mongiardino. 

Loialement sans douter: Marescotti di Bologna. 

Longa fìdes et longus honor cum sanguine longa: Longhi di 
JRoma. 

Look sicker: Douglas of Morton. 

Loquebar de testimoniis tuis in conspectu regum: Amat di 
Sardegna, marchesi di Villa-Riosa e di S. Filippo. 

Loyal ou rien: Leverà del Piemonte, conti di Maria nel Niz- 
zardo. 

Luce a sole data: Datta di Torino. 

Luceo non uro : Mackensie ( Ingh. ). 

Lucet in tenebris: Michela di Torino. 

Lumen et auxilium: Leprotti di Carmagnola. 

Lumina tuta: Baldi di Bra, conti di Serralunga. 

J. Gelli. 3s 



498 Motti - Divise - Sentenze 

Lumine forte: Millo di Bra. 

Lumine tuto: Baldi di Bra, conti di Serralunga. 

Luminis umbra Comes: Negro di Bra. 

Lungo studio e grande amore : v. Leonetti L. 

Lux in tenebras (sic) lucet: Luserna del Piemonte. 

Lux in tenebris lucet : Luserna-Manfredi del Piemonte, mar- 

cliesi d'Angrogna — Licia da Borgo d'Ale nel Novarese. 
Lux nostri, bostibus ignis: La Fare. 
Lux summa lex mea: Van Bike (St. Uniti). 



M. : Mellini di Velletri — Mugni di Padova. 

M. P. S.: Salomone di Vercelli, conti di Serravalle. 

Macte virtute esto : Loivndes (Ingb.). 

Magna est unica virtus: v. Grandi. 

Magnam det Deus: Magnani di Torino. 

Magni nominis umbra: Fitz-Gerald (Ingb.). 

Maille à mailles se fait l'auberjon: Auherjon. 

Major prvdentia fato: Gagnoli di Vercelli, conti di Massoins. 

Malgré Latour les roses fleuriront: Bozen. 

Malo mori, quam foedari : Betta (De) ( Trentino) — Bhao (De) 
(Napoli) — Piccolomini (Siena) — Mazara (Sulmona) — Je- 
nisson (Ingh.) — Sanfelice di Napoli. 

Malo mori quam turpari: Tanari di Bologna. 

Mandatis paratus: Boarello del Piemonte. 

Mane seroque lucescit: Manassero del Piemonte, conti di Ca- 
stigliole. 

Manet avita virtus : Lomellini da Carmagnola, conti di Cer- 
niago — Lomellini da Genova. 

Manu forti : Mackay (Australia). 

Manus justa nardus: Maynard. 

Maria, Mater Dei, memento mei: v. Taparelli d'Azeglio, 

Mars trux: Martis di Sardegna. 

Mas fortuna, mas velas: Boches. 

Mater mei memento mei: Taparelli d'Azeglio del Piemonte. 

Matura rubescet: Eocci di Torino. 

Maturum reditum polli citus: v. Dondi DelV Orologio. 

Mattura: v. Cavalli L. 

Mauvais cbat, mauvais rat: Le Chat Kersaint. 

Maxima praestant: Massimino di Centallo (Piemonte), mar- 
chesi di Cera e conti di Bastia. 

Me duce carpe viam: Burdett (Ingb.). 



Motti - Divise - Sentenze 499 

Me duce tutus ibis: Costeri'derPiemonte. 

Me ipsum vinco : Mantelli di Alessandria. 

Me Minerva lucet: Le Marchant (Ingli.). 

Mea Gallia: Magalli del Piemonte. 

Mea pascula virtus, e: Mea pasqua virtus: Oddone di Torino 

Media sola virtus; Novellis di Saluzzo, hSi>TOjA di Coarazze. 

Medio tutissimus: Ferraris del Piemonte, marchesi di Céra — 

Langelt (Tirolo). 
Medio tutissimus ibis: Messea di Finalborgo (Liguria). 
Medium servasse juvabit: Simiana del Piemonte, marchesi di 

Pianezza. 
Mei non degenerant: Cesarini di Roma. 
Meliora latent : Azzati di Lodi — Cotti del Piemonte, conti di 

Ceres — Ricci di Asti. 
Meliora sperantes: Mocchia del Piemonte. 
Melius est prò patria mori quam prò rege foedari: De Besta 

di Teglio. 
Melius frangi quam flecti: Le Tellier de Boisgelin (Francia). 
Melius expectando: Orlando (D') del Piemonte. 
Memento de Pensa: Pensa di Aosta. 
Memento Priora: Priora di Tortona. 
Meminisse juvat: Cavazzi di Milano, conti della Somaglia — 

Antogno di Mon calieri. 
Mé[j.v£a-oà7T£c^£iv : v. Degiovanni I. 
Memorare novissima tua : Malloni del Piemonte, conti di Ca- 

ravaglio. 
Memoriale così va: Serego di Verona. 
Mens conscia recti: Maeartney (Lord). 
Mens rationi subiecta: Franchi di Genova. 
Mens sana in corpore sano : Bernabei di Ancona. 
Mens unica: v. Trivulzio. 

Merces grata laborum: Laurenti di Lnserna (Piemonte). 
Merito ad astra suis: Longo di Napoli. 
Messis adest : Thompson ( Ingh. ). 
MHAEN ANABAAAOMENOH ANAPOS AIKAIOT RAPNOH OTK 

ANOAATTAI: Alciati di Milano. 
Micans in tenebris agens : Gatto del Piemonte. 
Mieux j ' attend : Dortans di Savoja, nobili del Piemonte. 
Mieux tard que jamais: Frichignono di Biella — Ruspoli di 

Roma. 
Mi fan-gau: Arbaud Paolo (Francia). 
Mihi auditor Dominus : Morri (De) di Cuneo. 
Mihi labor alteri lucrum: Soggetti di Torino, conti di Mon- 

grand o Mongrena. 
Mihi res, non me rebus ; v. Theodori, Francia e It9<Ua, 



500 Motti - Divise - Sentenze 

MiM sunt prò fruotibus arma: Salis-Zizers della Valtellina. 
Miserator et justus : nell'arma Pignatelli (papa Innocenzo XII). 
Mitis fortem placati Gays-Easino del Piemonte, conti di Bo- 

lengo. 
Mit-Zeit : Anguissola-Tedesco-Lecco di Milano — Botta di Cre- 
mona — Caclierano-Osasco di Asti (Piemonte). 
Mitis fortem placati Gays-Rasino di Bolengo (Piemonte). 
Moderata duranti Rochefort d'Ailly (Ugo) — Durant (Francia). 
Moderatur et regiti Renaud di Torino. 

Modeste virescit sumpta limpliai Rossi-Cerasoli di Gallipoli. 
Modicum justo meliusi Pochettini di Bacconigi, conti di Ser- 

rayalle. 
Modicum, sed sat est mihii Sant di Malta. 
Modus et ordoi Scarampi di Asti. 
Modus optime est i Camerano di Asti. 
Mon sang teint les bonnières de France : Chateaubriand. 
Montibus acquatis rectus pracumbis ad arbesi Passerini di 

Cortona e di Firenze. 
Moro saturi Sacio di Villafranca (Piemonte). 
Mors mea vita est i Pollotti di Dr onero, conti di Zumaglia. 
Mortalia dement i Nani-Mocenigo di Venezia. 
Mortis Victoria virtusi Cauda del Piemonte. 
Morto, vai pili virtute o buona fama, che tutto l'oro che l'avaro 

bramai Strozzi di Firenze 
Motu semper fìdelii Mezzi (De) di Firenze. 
Multa renascentur quae jam ceciderei nell'ex-1. del dott. Carlo 

Decio, Milano. 
Multum legendum esse non multai v. Bergamo e Ravenna, 

Bibl. Ponti. 
Munit et ornati Garombo di Bra. 
Munus Caesarisi v. Mocenigo. 
Munus bonosque labori Danovaro di Genova. 
Mus erminea betam pede comprimit berbam: Betta (De) del 

Trentino. 
Mutare vel timere sperno i Somerset. 
Mutando immutabilis i Mound ( Ingb. ). 
Mypont difficile à passer i Mypont. 



N 

Nasci, laborare, morii Bochefort d'Ailly (Guglielmo). 
Naviter et sollerter i Cresswell ( Ingb. ). 
Natura decerli Baumann (Germania e Italia). 
Natura rubesceti Bocci. 



Motti - Divise - Sentenze 501 



Ne cede malia : Chamier ( Ingh. ). 

Ne derelinquas me Deus: Adda (D') da Milano, conti di Sale, 
signori di Corsinge. 

Ne derelinquas nos, Domine : Adda (D'), Milano. 

Ne foeder moriar: Ferraris del Piemonte, conti di Genola. 

Ne me tangas: Landolina di Sicilia. 

Ne m'oubliez pas ; La Tremoiiille (Giovanni di) — Castelli Della 
Motta d^Affeì^mo. 

Ne oblivi scaris : T. Campbell, Ingb., 1756. 

Né per crollar si spezza : Crollalanza di Chiavenna e di Pia- 
cenza. 

Ne pereat : Pettini o Bettini di Messina. 

Ne quid nimis : Barile di Piemonte, conti di Torricella — Pel- 
legrini di Verona — Marini cardinale Pietro (1846) — Grassi 
del Piemonte — Ripa del Piemonte. 

Ne tenta aut perfìce : Sparkes (Ingb.) 

Ne te smay: Trivulzio di Milano. 

Ne turbata volent : v. Pasco in mia mente di sì nohil cibo. 

Nec contorta desit: Bistorti di Torino, 

Nec contra nec ultra: Carretto (Dal) del Piemonte. 

Nec deficit alter : Spencer (Adelaide-Aust.), 

Nec descendere nec morari: Scala (Della) di Verona. 

Nec fas est nec posse reor: Paradisi di.... 

Nec fulmine nec byeme: Gotti di Cherasco. 

Nec fulmine nec senio : Cretti d' Ivrea. 

Nec gemere aerio cessat de robore turtur: v. Empoli Com. 
S. Stefano. 

Nec interit unquam: Belli del Piemonte, signori di Arbusigny. 

Nec me fulgura: Lascaris di Ventimiglia. 

Nec mora nec quies: Natturello di Savona. 

Nec moritur virtus: Biandrà di Vercelli. 

Nec mors nec vincula terrent: Marsucco di Roma. 

Nec nil, nec nimiun: Caldara di Mondovì. 

Nec nihil nec nimis : Sclopis di Torino, conti di Salerano. 

Nec obscura nec ima: Pittillock (Ingb.). 

Nec prope nec pocul: ex-I. Calderini C. A., Milano. 

Nec plus, nec minus: Sales. 

Nec quid nimis : Ripis del Piemonte. 

Nec spe, nec metu: Selvatico di Pavia. 

Nec tempora possent: Buattier de Mongeota di Parma. 

Nec tenebris anger : Rosignuolo di Torino. 

Nec terra satis (e un Pegaso): Torrini-Marchesan. 

Nec timeas nec optes : Cadenet del Piemonte. 

Nec vi nec metu : Domen, nobili del Piemonte — Salamoile del 
Piemonte. 



502 Motti - Divise - Sentenze 



Nec vi nec vitio: Greppi di Milano, 

Neminem timeo: Amedei di Bra. 

Nemini noceo nisi lacessitus: Offlaga di Brescia. 

Neque sol per diem : neque luna per noctem : Bonanno di 8i- 

racusa e Idi Aquila. 
Neque vi neque nietu: Bertalla di Milano, 
Nescia falli; Vergnano del Piemonte. 
Nessun mi tocclii : Gonzaga Lucrezia di Mantova. 
Ni deceptus vincitur : Dentis del Piemonte. 
Ni matar me, ni espantar me: Fregosi, Fulgoso o Campo Fre- 

goso di Genova. 
Ni matarme ni spantarme ; Fogaccia di elusone (Bergamasco). 
Ni matarme ni spantarme : Fogaccia di Bergamo. 
Ni me tangas: Landolina di Sicilia. 
Ni paix ni tréve : Grasset di Napoli. 
Ni satis avge; Nizzati del Piemonte, baroni di Boyon, 
Ni trop ni peu : Belletta di Asti. 
Nicliil eripit fortuna, nisi quod dat; virtutem autem non dat, 

idem non detrahit: v. CollaUo. 
Nigra sum sed formosa: v. Nigra. 
Nihil absque Deo : P... (Ingb.). 
Nihil difììcile volenti : Cicolello di Chivasso. 
NiMl liumani a me alienum: Piogey (Francia). 
Niliil nimis: Bonada di Cuneo. 
Nil admirari: Giare (Ingh.). 
Nil conscire sibi: Bullock (Stati Uniti). 
Nil deterior familiari inimico: Tizzoni di Lodi. 
Nil deterius familiari inimico : Tizzoni di Vercelli. 
Nil difficile volenti : Busca di Torino — Camerini di Rovigo — 

Olschhi (Librajo), Firenze — Rusconi di Genio, Gomo e 

Bologna. 
Nil ferox fero : Maurigi di Sicilia. 
Nil inferiora morantur : Buttati di Garaglio — Cristini. di Ga- 

rignano. 
Nil invita Minerva: v. Borboni di Lucca. 
Nil nimis: Bonada di Guneo. 
Nil nimium: Creste (La) del Piemonte. 
Nil nisi quod liceat: Blengini di Mondovì, consignori di Tor- 

ricello. 
Nil sine sole: Quarantotto di Pisa. 
Nil time: Bamsay (lugli.). 

Nisi^Dominus aedifìcaverit : Prandi del Piemonte, di Borgo- 
male. 
Nisi ferox, fero: Maurigi%àì Sicilia. 
Nisi lacessitus: Mastelloni di Sorrento. 



Motti - Divise - Sentenze 503 

Nisi lacessitus laedo: Avogadro di Vercelli e di Novara. 

Nisi piena cruoris: Mignata del Piemonte, conti di MatM. 

Nitimur in vetitum: Grillo (Boma) — Papafava (Padova). 

Nititur per ardua virtus : Saint Georges (De) (Vaud). 

Nitor in adversum: Barner (Ingh.). 

Noble sang noble coeur: Gantes del Piemonte. 

Nobilitatis sola est atque unica virtus: Villani di Biella. 

Nobilitas totius dominii Estensius: Ciocchi di Modena. 

Nobis et amicis: v. Bourchard-Valentine. 

Nobis baec otia fecit : v. Cyho. 

No buelvo sin vincer (e un rinoceronte): Medici (Alessandro). 

Nocentes pungo : Viretti del Piemonte. 

Nocet differre paratis: Miers-JElliot (Ingli.). 

Nocetque nocenti: Lamberti di Cuneo, conti di Vignolo. 

Nocb nocli : Saluzzo di Saluzzo del Piemonte. 

Noli irritare leonem: Sabran di Napoli. 

Noli me tangere: Graffeo o Grifeo di Sicilia. 

Non ab inferioribus: Ee di Chieri, baroni della Pona. 

Non apparentibus baeret: v. Bicci. 

Non bramo altr'esca: v. Barbèra P. 

Non cedit umbra soli: Trivulzio Giovanni di Milano. 

Non confunditur: Caetani L. di Boma. 

Non datur alteri: Gberardesca (Della) di Pisa. 

Non degenero: Turinetti di Chieri e di Torino, conte di Per- 

tengo, marchese di Priero, ecc. 
Non-dum sol occidit: Dottori di Padova. 
Non est vis sine virtute : Grenaud di Savoja. 
Non expers consilii vis : Aimoneri di Aosta, baroni di S. Martin 

de Corlian. 
Non fortior alter: Laugier di Torino. 
Non fortuna sed virtus: Ammann di Monsa. 
Non idcirco deficiam : Pasca di Napoli. 
Non in arco meo sed in Deo sperabo: Gillet de Grandmont 

(Francia). 
Non incautus futuri: Cassilly (St. Uniti). 
Non indigna coelo: Capre di Savoja. 
Non inertibus: Rolandono del Piemonte. 
Non inferiora: Ferrari di Crescentino (Piemonte). 
Non injuria: Spada di Terni e di Boma. 
Non injusta feram: Pagan di Mondovì. 
Non itur ad estra delitiis: Stanga di Cremona. 
Non lotus jaceo: Gualtieri di.... 
Non multa multum leggendum esse: nelF ex-libris della Bibl. 

Storica Andrea Ponti, Bergamo. 
Non mutata luce : Gonzaga di Mantova. 



504 Motti - Divise - Sentenze 

Non nent: Geremei di Napoli. 

Non nisi per ardua : Piro (de) di Malta — Testaferrata di Malta. 

Non nobis Domine, sed nomini tuo da Gloriam: Fantoni di 
Biella, conti di Bajo (Piemonte) — Ferrerò di Biella, si- 
gnori ecc. di Masserano^ Crevacuore, Romagnano, della 
Marmara ecc. Una delle più illustri famiglie del Piemonte. 

Non nobis sed nomini tuo da gloriam: Nicola del Piemonte, 
conti di Hounc e Cliamporcber e di Bard. 

Non obliviscar: Porco o Porzio di Messina. 

Non olvido: Castelli del Piemonte. 

Non omnes: Destefanis-Valfré di Brà. * 

Non omnis moriar: Padovan Adolfo, Milano. 

Non perder l' bora : v. Picardi, Bom.a. 

Non per forza: Biandrati del Monferrato — Piccone di Pine- 
rolo e di Torino. 

Non pereo : Gbiliossi del Piemonte. 

Non perii : Erosolo à^ Ivrea. 

Non plus ultra: Clerici di Milano — Giovio di Como. j 

Non salvat superbia sed bumilias: Annibaldi-Biscossi di Va- m 
lenza (Piemonte). * 

Non sanguine parcus: Ermo. 

Non semper idem : Passerini di Cortona e di Firenze. 

Non sine armis patria: Albertoni di Cremona. 

Non sine campis: Campi di Modena. 

Non sine causa: Columbo di.... 

Non sine fructu : Pallieri di Moretta (Piemonte) — Pero (Del) 
di Valenza, conti di Luzzano. 

Non sine labore : Montagnini di Trino nel Vercellese — Gondy 
de Retz. 

Non sine spinis: Despine di.... 

Non sine virtute : Biscaretti del Piemonte. 

Non sum timendus: Craon. 

Non ultima frugum: Fara di Savigliano. 

Non vi sed arte : Holt (inglese) — Dott. Piccinini di Roma — 
Santi di Alessandria. 

Non vi sed voluntate: Boucher (Ingb.). 

Non voce colitur: Stortiglioni di Alessandria. 

Nos descendomos de rege, si no los reges de nos : Nari) ona~ Lara. 

Nosce te ipsum : Hungbe (Ing. e Ted.) — Scaglia di Biella, 
marcbesi di Vernia. 

Nosce te met : Sampieri di Bologna. 

Nostra tuendo : Beolato di Virle (Piemonte). 

Nostram duxerunt sidera certa ratem : Canevaro di Zoagli. 

Nous savons bien le temps : Fiescbi di Genova. 

Noxia pello: Garetti del Piemonte, conti di Ferrere. 



Motti - Divise - Sentenze 505 



Nubem eripiam : 8Mpperdson (Ingh.). 

Nul bien sana peine: Mantegazza di Piacenza — Meraviglia- 

Mant egazza di Milano. 
Nulla fortitude sine Deo: Busca del Piemonte, marchesi della 

Rocchetta. 
Nulla me terrent: Ballestrero di Savigliano. 
Nulla nisi ardua virtus: Crivelli di Cremona e di Milano. 
Nulla nos via tardat euntes: Bottini di Sospello, baroni di 

S. Agnese. 
Nulli iniuris: Trucco di Nizza. 
Numen regemque salutat : v. Caracciolo. 
Numine et acumine : Grotti di Castigliole (Piemonte) — Grotti 

di Torino e di Aosta. 
Numquam inficiar : Gozzi di Venezia. 
Numquam interitura: Isasca di Saluzzo. 
Numquam otiosa: Avellani di Casale, conti di Terzo. 
Nunquam retrorsum : Giordani-Fontana di S. Dalmazzo (Cuneo). 
Nunquam sedeo: Marshall (Ingh). 
Nutritque fovetque; Calsene di Salò. 
N' y a qui passe : Oggero di Savigliano (Piemonte), consignori 

di Ruffa. 



Obsequio mitigantur: Santigliano del Piemonte, conti di San- 

tigliano. 
Obstantia nubila solvet: Collalto di Treviso. 
Oculi mei semper ad Dominum: Schiari di Torino. 
Odium nec felleus inquinat arder: Marazzi di Cremona. 
Offendere nescit: v. Bongiovanni. 
Ogni bellezza ha fine: Pallavicini di Genova. 
Ognun mi sente: Nazari di Savigliano, conti di Collobiana. 
Olim meminisse juvabit: Perrotti di Benevento. 
olùlxTToc, : Gonzaga di Mantova. 
Omne bonum ab alto ; ovvero : Omne bonum de sursum : Ber- 

talazzone di Torino. 
Omne solum forti patria : Lantranchi di Chieri. 
Omnes abierunt et ego solus mansi : Mansi di Lucca. 
Omni tempore : Mora di Bivalta (Piemonte). 
Omnia ad gloriani Dei facite: Ashley (Ingh.). 
Omnia bene : Ruffo Bagnara di Calabria. 
Omnia Consilio et virtute : Voetkl di Trieste. 
Omnia cum lumine: Roncas di Aosta. 
Omnia cum tempore : Card. Opizzoni, arciv. di Bologna, Milano. 



5o6 Motti " Divise - Sentenze 

Omnia cum tempore : Monte del Piemonte, signori di Vigliano 

— Opizzoni di Milano. 
Omnia Deo ntut luna mutetur: v. Pazzi (De). 
Omnia Deus dat : Bedwall (Australia). 
Omnia magistra virtutum: v. Castellani Ang, Dom. 
Omnia providentia Dei: Monti di.... 

Omnia tempus habent: nelFex-libris di Belli Giacomo, Boma. 
Omnia vincit amor: Filo di Napoli. 
Omnia vincit costantia: Levi di Venezia. 
Omnia vincit labor improbus: Brunelli di Brescia. 
Omnia virtuti parent: Catinat. 
Omnis in Deo spes: Francesetti del Piemonte, conti di Mez- 

zenile. 
Omnis dies melior: Govoni di Possano. 
Omnibus idem : Cesi di Modena. 
Omnibus invigilat: Bernardi di Bra. 
Omnium magistra virtutem: v. Castellani A. D. 
Omnium optimum bene agier: v. Provano Gius. Giov. Batt. 
Onor virtutis praemium: Avignone di Messina. 
Opes fugit ospitem: Caracci di Mantova. 
Opifex virtus: Fuselli di Borgo Masino (Piemonte). 
Oportuna quaero: Bertaccbi di Castelnuovo (Garfagnana). 
Opportune, importune : Dolfì di Bologna. ' 
Oppressa resurgit: v. Palma di Cesnola. 
Oppressa resurgo : flangar non flectar : Palma di Bivarolo, 

conti di Cesnolo. 
Oppugnari poterit, expugnari nequaquam : Muralti di Locamo. 
Optime quod evenit: Smith (Ingli.). 
Optimum omnium bene agere: Provana del Piemonte. 
O quam juvat astris fidere: Busseri di Milano. 
Or sopra, or sotto: Gabotto di Casale. 
Ora et labora : Bamsay (Ingb.). 
Orate prò me misero peccatore: v. Fop'pa G. 
Ore tranquille: v. Osnago. 
Orta est: Orta di Dogliani (Piemonte). 
Ortus omnia vincit : Ordogno de Nosales di Milano. 
Otium sine literis mors est : v. Morigi (Eavenna) — v. Nencini. 
Otium sine literis mors est, et bominis vivi sepultura: v. Dick 

Lander. 
Otiis comitis Costerbon. 
Otium sine literis mors est et vivi bominis sepulcrum : v. Col- 

lalto M. 
Oublier ne puis : Colvin (Ingb.). 
Ou gioire ou rien: Ricberi del Piemonte, conti di Montricber 

in Moriana. 



Motti - Divise - Sentenze 507 



P. R. : Eoger di Sardegna. 

P. E. E; nell'arma Preti o Pretatti di Aquila. 

Pace Dei cuncta mitescunt: nelFex-l. Controni Giov. 

Pace dives: nell'ex-l. Bonadona. 

Pace et bello : Griusiana di Primeglio e di Cuneo. 

Pactum serva: Castle (Ingh.). 

Palma virtuti: Palmer (Ingh.). 

Palmam perseverando : WMte (St. Uniti). 

Pantin, liardi, en avant: Pantin (Francia). 

Paphos : Paffi di Sassuolo. 

Pappalettere : nell'arma dei Pappalettere di Barletta. 

Par pari refertur: Guarena di Chieri. 

Par. sit. fortuna labori : Palmer (Ingb.). 

Par tout Mentlion: Mentbon del Piemonte. 

Par tout, par tout : Opezzi di Piemonte, consignori di Bibiana. 

Paratus quo ducet: v. Marsupi Luigi. 

Parit patientia palmam : Olivero di Bra. 

Parta labore: Bosio del Piemonte. 

Parta laboribus: Savarin di.... 

Parta virtute, aucto labore: Brunetti di.... 

Parva sed apta mibi sed aere parta meo: v. De Cingaris. 

Pasco mia mente di sì nobil cibo: Cybo o Cibo (?). 

Pasco bonos pungoque malos: Castagneri di Torino. 

Passez avant: Osterò di Pinerolo. 

Patiens si vulnera mille: Quarelli di Piemonte. 

Patientia et abstinentia : Luzzago di Brescia. 

Patientia vincit omnia: Mestiatis del Piemonte, conti di Graglia. 

Patrum decus calamo resumpsi : Gubernatis (De) di Ventimiglia. 

Pauci sed praestantes : v. Capoìie. 

Paulatim: Smith (Ingb.). 

Pax: nell'ex-lib. Cerini, Firenze. 

Pax candida fortis: Pisani di Milano e di Pavia. 

Pax domum Dei : Donadio di Dronero. 

Pax buie domui: Borgarelli di Chieri e di Possano — Spar- 
vieri ài Verona. 

Pax optima rerum: Guidotti di Firenze — Lodi di Aquila. 

Pax pax: Solere di Savigliano, conti di Genola. 

Pax praemium pacis :' Pincbia à^ Ivrea. 

Pax tibi Marie: Martinengo di Venezia. 

Pax virtuti comes: Calzamiglia di' Oneglia, conti di Villaguar- 
dia — Nell'arma dei Basini di Milano e in quella Scorpione 
di Milano. 



5o8 Motti - Divise - Sentenze 

Pax vobis: nell'arma Genuardi di Girgenti — Passero ài Brà. 

Peculio suo quasi-castrenemptus : v. Nerucci G. 

Pedetentim : Beniamino Natley Foote (1743). 

Penetrabili visu: Curio di Ventimiglia e di Taggia. 

Pensa al fine : Albani di Orvieto. 

Pense a ta fin: Taffin. 

Pensez forte : Patmcefote. 

Per amor ben fare: nell'ex-l. della contessa Lina Gavazza, 

Bologna. 
Per angusta ad augusta: Manareone di.... 
Per ardua ad astra: v. Stihhert, Firenze. 

Per ardua decus : Grisi di Baceonigi, conti di Pie di Lirano. 
Per ardua gradior : Francher Paul (Francia). 
Per ardua virtus : Bochefort d'Ailly (Claudio). 
Per aspera ad astra : Fosco (di Sehenieó) — Geraci (di Palermo) 

— Cnmho (di Messina) — Benzon (Ingli.). 
Per aspera yirtus: Boss (Ingh.). 
Per cortesia più splendo : Belinzaghi di Milano. 
Per fede onor s'acquista : Grati di Bologna — Prinetti di No- 
vara. 
Per ignem ad astra: Berarducci di Biseeglie. 
Per lealtà mantener : v. Brandolin — v. Bitta- Visconti Arese 

Antonio. 
Per mare per terras: Macdonald (Ingb.). 
Per me e pei bon amici : nell'ex-l. del prof. Bonamici Diomede, 

Livorno. 
Per me stant regna : Natta del Monferrato, ora a Novara. 
Per non dormire: nell'ex-l. di Gabriele D'Annunzio ed in quello 

di Labò di Genova. 
Per non fallir : Fassati - Roero - San Severino del Piemonte — 

Fossati di Casale-Monferrato. 
Per quadraginta pugnat et vincit : Quaranta di Napoli» 
Per soffrir si acquista : Vercellis di Biella, conti di Celle e Va- 

glierano. 
Per tela per ignes alit et auget : Ubaldo o Uboldo di Villareg- 

gio di Milano. 
Per un desir: Gonzaga Lottarlo II di Mantova. 
Per usum fulget: Pérusse Des Cars. 
Per varios casus: Padavino di Venezia. 
Percussa vivit: Siliceo di Ltieera. 
Percussus elevor (una palla): Orsini (Carlo). 
Perdono: Bertolio del Piemonte, consignori di Irana. 
Perit ut vivat : Agliaudi-Baroni di Piemonte, 
Persevera : Rome (Ingb.). 
Pes mens stetit in directo: Pes Pilo di Sardegna. 



Motti - Divise - Sentenze 509 



Pie reponete: Pierrepont de Manvers. 

Pietas Deo nos conciliat : v. Fantuzzi. 

Pietas iLomini tutissima virtus: Sègoing. 

Pietate et justitia: Enrico 111 di Francia. 

Pietate et patientia: Coysia di Savoja. 

Pius esto: Panciatichi di Firenze e di Pistoia. 

Pleraque videntur o vitetiir: y. Carburi. 

Plus cogitare quam dicere : Spiringk. 

Plus d'honneur, que d' lionneurs : Merode. 

Plus fìdei quam yitae: Mercoeur. 

Plus haltement : v. Del Majno. 

Plus penser que dire : H. loliet (Francia). 

Plus penser que dire pour parvenir: Grihaldi. 

Plus que toutes: Brimeu (Giacomo di). 

Plus ultra : Clerici di Milano. 

Plus una luna : Fllis (Ingh.). 

Plusquam valor, valete valet : Lavalette. 

Plutot rompre que flécliir: Schenek. 

Point de plaisir sans dovleur: Bertini di Possano. 

Poi en vaillance est lion : Poli (di Corsico) — Vuììé (di Verona). 

Pollet vistus: Pole. 

Pondere ac motu : Eubatti di Torino, consignori di Revigliasco. 

Popel Sem, popel budu: l/oòkowits. 

Populi concordia crescunt: Populo di Andorno. 

Por tu Rey y por tu Ley: Assenco di Possano — Camora di 
Fossaìio. 

Portio mea sit in terra viventium Martino IV, papa. 

Post fata resurgo : Donadoni di Bergamo — Felitz de Luna di 
Napoli — Pizzoli di Bari. 

Post flores fructus : Vernetti di Aosta. 

Post fumum fiamma : Fumanelli di Verona. 

Post funera laetor: Salier del Piemonte. 

Post Memem spero ver : Vernesclii di Brescia. 

Post mortem lauda: Thiolla del Genevese. 

Post mortem nulla voluptas: nell'ex-l. Antongini Tom., Milano. 

Post nuMla Pheobus : Bonasi di Carpi e di Modena — Cipella 
di Vercelli e della Motta. 

Post qua alta quierint: v. Caetani. 

Post tenebras lux : Capponi di Firenze — Paduino di Piemonte. 

Post tenebras spero lucem : Benvenuti di Lodi e di Crema — 
Dionisio o Dionigi di Vercelli, signori di Cavesana — Guerra 
di Brà, marcliesi di Perlo (Piemonte) — Passalacqua di 
Tortona, marcliesi di Villalvernia — Rosselmini di Pisa, 

Popul Constant: Corte di Cencda. 

Pour bien servir : Porzio di Vercelli. 



5 IO Motti - Divise - Sentenze 

Pour bien faire : Balbi o Balbis di Chieri — Basano di Saluzzo, 
conti di S. Giorgio. 

Pour bien faire ne me conforte : Bonaccolti o Bonacolsi di 
Ferrara e di Mantova, 

Pour dompter folie: Sanseverino di Napoli, 

Pour droit tenir: Azeglio di Piemonte, consignori d'Azeglio. 

Pour l'avenir : Broglia di Chieri — Moffa del Piemonte, conti 
di Lisio. 

Pour l'endure : EufBni di Savigliano, conti di Diano, Cere- 
sola, ecc. 

Pour me défendre: Possavino di Piemonte, signori di Brassicarda. 

Pour non fallir : Castiglioni di Milano — Castiglioni di Cingoli. 

Pour une autre, non : Lavai. 

Posui ovi meo custodiam ut nondelinquam Inter coetera vives : 
Posta (Della) di Foggia e di Napoli. 

Potentior : Coltone di Messina e di Palermo, 

Potius morì quam foedari: Bianchi di Dronero, signori di 
Roasio. 

Potuis mori quam foedari: Della Croce o Croci di Milano — 
Cassino di Cheraseo, conti di Merindol — Alloqni di Tra- 
pani — Quesada di Sardegna, marchesi di S. Saturnino. 

Praemium labori s : Gloria di Torino. 

Praesidium et Decus: y. Piossasco. 

Praesidium virtute : nell'ex.-l. Castelli di Torremuzza G. L. di 
Paleì^mo. 

Precedentis sudoribus: Valletti di Giaveno (Piemonte). 

Precibus et operibus : Latour de Gressan di Aosta. 

Premitur sed non opprimitur: Bally del Piemonte, 

Previde futura: Balbiano di Chieri. 

Pro arte et animi sensu: nell'ex-l. Camenis Enrico di Colle di 
Val d' Elsa. 

Pro cbaritate: Ottolengbi di Alessandria. 

Pro Deo et rege : Zigno (De) di Bergamo e di Padova. 

Pro Deo, principe, patria : Grand di Monmeliano. 

Pro fide et patria: Schoenhorn. 

Pro fulmine crucem: Ferraris di Cuneo, conti di Colle. 

Pro honore prò patria pugnandum: Tornielli di Novara. 

Pro patria, prò fide et bonore : Tornielli di Novara. 

Pro rege: Tiirner (Ingb.). 

Pro rege armatus: Gioppi del Trentino. 

Pro rege et patria: Scotti {d^ Ivrea) — Macbean (Ingb.). 

Pro virtute bellica: Erlac (Feld maresciallo francese). 

Probitas et opes: Ricbetta di Villanova d'Asti. 

Prodesse quam conspici : Nouaille (Ingb.) — Sommer (Lord) 
(Ingb.). 



Motti - Divise - Sentenze 511 



Progrediar: Wingfield (Ingh.). 

Promptae servitati : Fresia del Piemonte, consignori di Ge- 

nola, ecc. 
Propitio genio: Kussevich (Dalmazia). 
Prospérité: Musignan. 
Prospiciens munit : Franclii-Verney della Manta presso Saluzzo, 

conti della Valletta. 
Prostratis parco: Pertusio di Carmagnola. 
Protector noster auspice: Porta (Della) di Como. 
Protege populum, o Severnia, tuum: v. ex-I. S. Severina. 
Protexisti me domine : Violetta (Jel Piemonte, consignori di Pi- 
verone. 
Prout sta in periculis audientior : Prousteau de Montlouis, 
Provida sednlitate : Ripa di Chieri, marchesi di Giaglione e 

Meana. 
FroYÌdentìsi : JSunter {liìgh.). 
Prudentia et simplicitate : Occelli del Piemonte, conti di Ca- 

stino e di Nicchelino. 
Pugna et tutela: Nicolis del Piemonte, conti di Robilant. 
Pugnare paratior: Manuel di.... 
Pulcherrima virtus: Mocenigo, di Venezia. 
Pulcra difficilia sunt: v. A. Mosso. 

Pulcrior in tenebris : Alberti di Saluzzo, conti di Pessinetto. 
Pulcrum prò libertate mori : Faclnnetti di Bologna. 
Punctim creim: Precipio del Piemonte. 
Pur piano: Sandri-Trotti di Possano. 
Purché io possa: Zampescbi di Forlì. 
Purché ne godan gli occhi ardan le piume : Gonzaga Carlo di 

Mantova. 
Puritas animi nobilitas: Medaglio del Piemonte. 
Puritas et veritas : Beraudo di Nizza. 
Puritate et fide: Bianco o Bianchi di Barhania (Piemonte) — 

Bianco di Brà 
Purpurata nam stirpe creatus ardeo: Cortina di Malgrd (Pie- 
monte). 
Purus elucescat: Pascale di Cuneo. 



Quae me sustinent porto: Trotti di Alessandria e di Milano. 
Quae tegit ornat: v. Tolomei- Cucci. 
Quam candidus integer: Civalieri-Inviziati di Casale. 
Quand a Dieu plaira: Cavaleri o Cavalieri di 6^rosso (Pie- 
monte), conti di Grosso — Corsi cardinale Cosimo di Firenze. 



512 Motti - Divise - Sentenze 

Quand sera-ce : Brimeu (Davide di). 
Quantas vires virtus habeat : Muratti di Trieste. 
Quanto lacera più, tanto più bella : Castelli Sessaut di Torino. 
Que de lexo demi; Roero Majo di Settimo in Piemonte. 
Quem genuit adoravit: Trivulzio di Milano. 
Quem pene foedari vult magis ille mori : Betta (De) del Trentino. 
Quem te Deus esse jussit : Holroyd (Ingb.). 
Qui : Piossasco del Piemonte. 
Qui capit capitur: Srtiyth. 

Qui clierclie Dieu trouve tout: Valentino di Piemonte, consi- 
gnori di Parpaglia. 
Qui en dure : Gastaldi di Torino, consignori di Asseglio. 
Qui fait bien l'enfer n'a: Lenfernat. 
Qui ipsum juvat, eum juyat coelum: Harrigton (Ingli.). 
Qui plantavit curabit: Roosevelt (Theod.) (St. Uniti). 
Qui se bumiliat : Eoggiero di Barge — Roggiero di Torino. 
Qui se bumiliat exaltabitur: Vitaliani. 
Qui seminat in lacrymis in exultatione metet ; Messerati di Ca- 

rignano (Piemonte) — Messia di Napoli. 
Qui tost avise tard se repent: Avise di Aosta. 
Qui ut Deus?: Aurelio di Cherasco, conti di Torricello. 
Quia juvit utroque : Costaforte di Possano conti di Sambuco. 
Quicquid pecuniolae seponere parca frugalitis potuit, in bis 

coemendis absumpsi : v. Moreni D. 
Quid clarius astris: Baillie (Ingh.). 
Quid miser egi? quid volui? dices^ ubi quis te laeserit ; v. Pondi 

Dell' Orologio. 
Quiescit vitis in ulmo (una vite arrampicata ad un olmo) : 

Torelli. 
Quis aufferet: De Villages (Francia) 
Quo geniti palam gignimur : Pala della Sardegna. 
Quo me iura vocant et regis gloria: Albert (D'). 
Quod differtur non aufertur : Smeducci Cima della Scala di San- 

severino (Marcbe). 
Quod dixi, dixi: Dixie. 

Quod buie deest me torquet: Gonzaga di Mantova. 
Quod me sutrait sustineat : Jacini di Cremona. 
Quod nequent tot sidera proestat: Bassom,pierre. 
Quod non tibi noli: Crovetta di Savigliano, conti di Villano- 

vetto. 
Quod potui paratus: Gonzaga, signori di Mantova. 
Qu' une voie ti enne quoique edvienne : Thiennes, 
Quy bien ayme tards oublie: v. Gigli Ig, 
Quy quy: Pia^ssasco (Piemonte), 



Motti - Divise - Sentenze 513 



Rapit ignea virtus: v. Cavalieri Enn. Giac. 

Re que Dieu: Talleyrand (Francia). 

Reason contenta me: Graham. 

Recedant vetera (sotto a un libro che brucia); Federico I re 
di Napoli. 

Recta et vigilanter : Oherham'pf. 

Recta fìdes optata vocat : Annibaldi-Biscossi di Valenza — Ar- 
baudi di Savigliano. 

Recte age nil time: Thompson (Ingli.). 

Recte operando ne timeas: Porta (Della) di Gubbio — Porta 
(Della) di Novara. 

Rectum et recte : Cavazzoni di Modena. 

Redeunt Saturnia regna : Porta (Della) di Como. 

Regarde a toi : Balbiano di Chieri. 

Regi arniandus et legi: Armand. 

Regia progenies celeberrima cujus origo a Longobardi» regi- 
bus aucta fuit: v. Collalto Mass. • 

Regia serta notant solidos virtutis honores : Coronini del Friuli 
e di Gorizia. 

Regit et corrigit: v. Castellani A. D. 

Reiiciendo : Grassi di Mondovì, conti di S. Cristina — Grassi 
(De) di Bologna. 

Religio patriae : Gerbaix de Sonnaz, orig. di Savoia. 

Renovabitur ut aquilae Juventus: Gianotti del Piemonte, ba- 
roni di Fiorano — Gianotti del Piemonte, signori di Gioveno. 

Renovabor in dies: Odetti di Fossano e di Crescentino (Pie- 
monte), conti di Marcorengo. 

Requies mea: Perini di Valperga, consignori di Rivarossa. 

Res ipsaque per se vociferantur, ecc.: v. Catapano. 

Res clamat ad dominum : v. Caleppi Lorenzo. 

.... Res ipsaque per se vociferatur.... et elucet natura profundi : 
nell'ex-l. Catapano Alfredo di Bologna (?). 

Respice, aspice, prospice : Munden (Ingb.). 

Respice finem : Hercolani di Bologna — Silveschi di Courgné. 

Respice futura: Mombello di Piemonte, signori di Mombello 
della Frasca. 

Respice in me, Domine, et miserere mei: Albani di Bergamo. 

Restate uniti per esser forti: Adorno di Genova. 

Resurgam: Lowsnoh (Ingb.) — Worsnoh (Ingb.). 

Resurgam resurgam; Fornello di Napoli e di Bologna. 

Rien sans peine; Ricasoli di Firenze. 

J. Gelli. 33 



514 Motti - Divise - Sentenze 

Rex, grex, lex: Coninch. 

Rigatura sanguine fluxit: Loschi di Vicenza. 

Robore et calore: Negri di Montalenghe. 

Robore et ingenio : LoscM del Piemonte — Verdina del Pie- 
monte — Zavatteri di Cherasco. 

Robore sistit: Loscbi di Vicenza. 

Robore tuta: Cbéne (Du) di Lignana. 

Robori prudentia praestat : Yonng (Ingh.). 

Roi je ne peux, diic je ne veux, Rohan suis: Boìian. 

Romanis j animosis fulgentibus armis iis imperium gessit pa- 
celarum generosa proles : Pazzella di Fossano. 

Rubra manus victrix : Cerati di Parma. 

Ruit bora: Ximenes Eduardo di Milano. 



s 

S; S A S; X M Y: Colombo di Milano. 

S. A. : Nanclerio di Napoli. 

Sa et licet: Macagnini di Modena. 

Sacra quercus: Goodricke (Ingh.). 

Saepe Jovis telo quercus adusta viret: Bellentani di Carpi e 
di Modena. 

Saepe princeps semper patria: Fabbroni o Fabroni di e di 

Firenze. 

Sagaciter, fìdeliter, constanter: Ward di Parma. 

Sagittae in manu potentis : Mainoni d' Intignano di Milano — 
Maioni di Castroreale. 

Salus a Deo : Porzelli o Pozzelli del Piemonte, conti della Valle. 

Salutis publicae : Gallizzi di Cremona. 

Samnitico non capitur auro : Colonna Fabrizio. 

San Giorgio : Grido dei marchesi del Bosco di Alessandria. 

S. Anthere adesto: Claretta di Giaveno (Piemonte). 

Sans bruit: Parpaglia di Mondovì, conti della Bastita. 

Sans changer: Musgrave (Australia). 

Sans chimères et sans reproches; Lespinasse. 

Sans crainte azard et peine: Rosset del Piemonte. 

Sans departir: San Martino di S. Gennaro di Chieri. 

San despartir : San Martino di San Gennaro di Chieri — Vacca 
di Saluzzo. 

Sans Dieu rien : Petre (Ingh.). 

Sans doubter: Lignana del Piemonte, signori di Settimo Tori- 
nese — Solfo o Lolfo di Monasterolo. 

Sans douter: Marescotti. 



Motti - Divise - Sentenze 515 



Sans faillir: Piossasco (Piemonte). 

Sans falir: Duchi di Moncalieri, conti di Cocconato, eco. — 

Piazzasco (Piemonte). 
Sans mal: Comines (Giovanni, di) — Strickland (Ingh.). 
Sans oublier: Beccaria di Valtellina. 
Sans peur et sans reproclie: De S.t Philippe, Francia. 
Sans reproche: Lalaing. 
Sans varier: Vergy. 
Sans venin: Gassarci. 
Sapere aude: v. SoholewsM. 
Sapere et tacere: Broadhusrt (Ingh.). 
Sapienter et confidenter: Bertrand del Piemonte, conte della 

Perosa. 
Sapientiam exquiret sapiens: v. Mar colini- Zanìhelli. 
Sat yidisse iuvat: Marini à^ Ivrea, marchesi di Borgofranco e 

signori di Baio. 
Savoie est ma voie : Blanc di.... 

SaYoye Saincte Maurice Bonnes Nouvelles: v. Savoja, Biblio- 
teca Reale di Monza. 
Scander: Scandurra di Siracusa. 
S§avant ne puis, curieux suis : Quantin (Francia). 
Secundis ornamentum adversis perfugium : v. Speciale Gregorio. 
Securitatem parit: Teodoro di Sorrento. 
Secum feret emina mortis: Paradini di Venezia. 
Sedens ago: leggesi nel cimiero dell'arma Fieschi o Fiesco di 

Genova. 
Sedulitate et fide: Fapoco di Vigone (Piemonte). 
Selon le lieu: Ghdteauchalon. 
Semigem B. Paso. an. CCC. : Silva di Milano. 
Semper : Medici di Firenze. 
Semper ad alta: Guarini di Ferrara e di Forlì. 
Semper ad astra: Serra di Bra. 

Semper ardentius: o: ardentium: Antoglietta di Taranto. 
Semper fecunda virtus: Piovano di Torino, conti di Mom- 

pantero. 
Semper et ubique fidelis: Amoretti di Oneglia, conti di Envie. 
Semper fidelis: Amoretti di Oneglia, conti di Envie — Lynch 

(Ingh.). 
Semper habet unde donet: May (De) di Villafranca, presso 

Nizza. 
Semper idem: Cipriani di Firenze — Montanaro di Vercelli, 

conti di Viancino — Ottaviani di Assisi — Goltermann (Ingh). 
Semper immota: Colonna Marc' Antonio. 

Semper in aurora : Tari chi o Taricco di Gnneo, conti di Canosio. 
Semper N. Pylius, astro juncta pilis: v. Pilli Nicolò. 



5i6 Motti - Divise - Sentenze 



Semper paratus: Las Cazes. 

Semper pervicax: Colonna Marc' Antonio. 

Semper probus: Weil-Weiss-Lainate di Verona. 

Semper profuisse iuvit: Argenterò di Bagnasco del Canavese. 

Semper recte: v. Weill di Torino. 

Semper robur: JRoiive (Baron de) de Paulin. 

Semper silvaticus semper indomitus: Selvaggi di Sicilia. 

Semper vigil honoris: Le Goeq de Biéville. 

Semper vigilas: Visone di Castigliole (Piemonte). 

Semper vigilans: Visone di Moncalieri — Newton- Walker. 

Semper vigilans alme et combat de mesme : Galli del Piemonte. 

Semper virescit; Bordino o Eeordino del Piemonte, signori di 

Rivarossa. 
Sentio sed non andeo : v. Casella Francesco. 
Serenat: Rosso o Rossi di Sicilia — Rosso di Cerami. 
Sero sed serio : Salisbury, ingl. (1790). 
Serva fìdem: Camerana di Torino. 
Serva jugum: Hay (Ingb.). 
Serva mandata: Grotta o Grotti di Cremona. 
Servabo: Siotto-Pintor di Cagliari. 
Servare modum: Bearle (Ingli). 

Servari et servare meum est: Pescara (marchese di). 
Servi Iddio; oppure: Servi Dio e non fallire, grida Grisella e 

lascia dire: Grisella di Casale Monferrato, marchesi di Ro- 

signano. 
Servir y aguadar; Pallavicini di Ceva. 
Servitù tis condigna merces: Vela (de) del Piemonte. 
Settual: nell'arma dei Musuru di Gallipoli. 
Sevreté et confiance: Vignod.... signori di Dorches nel Bugey, 

originari del Piemonte. 
Shanat-a-boo : Fitz-Gerald (Ingh.) 
S' il te mordent, mors-les : Morlaix. 
Si Aspice Aspicior: Pucci Alessandro. 
Si a Dieu plait tout bien sera: Felisii del Piemonte, consignori 

di Villarfochiardo. 
Sibi quisque dat: Harper (Ingh.). 
Si consistant adversum me castra non timebit cor meum: 

C asterà. 
Si n'estait: Gerbaix de Sonnaz, originari di JSavoja. 
Si qua fata sinant: v. Tocco (Di) Leonardo. 
Si quid boni maximo bono: v. Palma. 
Si te fata vocant : Faussone o Fauzzoni di Mondovì, consignori 

della Torre. 
Si vis pacem para bellum: Gonzaga di Mantova. 
Sic adversa fugantur: Luca (De) di Napoli. 



Motti - Divise - Sentenze 517 

Sic age ne timeas : Cusani di Milano — Lattuada di Milano — 

Litta Modigliani di Milano — Eesta Pallavicino di Milano. 
Sic ardeo : Sicardo di Taleggio (Bergamo) — Sicardé di Torino 

— Antonelli di Rivoli (Piemonte). 
Sic erat in fatis: Capitaneo di Modugno. 
Sic fata vocant: Bergera di Torino. 
Sic fortis in fide : Montaiia di Asti. 

Sic itur ad Astra ; Liguori di S. Maria Capua V. — Bay (Ingli.). 
Sic laeta quiesco: v. JRangoni- Machiavelli. 
Sic lingua fallaci: Cacciapiatti di Novara. 
Sic mea fides: Pellegrini di Torino. 
Sic morenti: CanzaccM di Amelia (Umbria). 
Sic ne pereas esto : Morozzo di Mondovì, marchesi e signori di 

Bredulo, Vasco, ecc. 
Sic omnia: Oeoli di Pisa. 
Sic perpetuo: Sinibaldi di Osimo, 
Sic petitur coelo; oppure: coelum: Truchi o Truchetti di Sa- 

vigliano, conti di Paeres. 
Sic pietas et virtus: Filippone di Ceva. 
Sic propriis consuluit otiis: v. Valenti-Gonzaga, Mantova — 

V. Montanelli, Reggio-Emilia. 
Sic rerum vicissitudo: Nota di Torino. 
Sic semper: Viale di Saluzzo. 
Sic sidera scandit: Falcombello di Avigliano. 
Sic terras turbine perlat: Viale di Saluzzo. 
Sic tutius: Gregorio di Sicilia. 
Sic virtus: Rocatti di Ghieri. 
Sic virtus per ardua transit: Fontana di Milano. 
Sic vivam : Alberti-Balegno di Racconigi, consignori di Caval- 

lerleone e di Carpeneto. 
Sic vigent: Gavigliani di Alessandria. 
Sic volvenda fìdes: Magliano di Asti. 
Sic vos non vobis: De Leva di.... 

Sicut cervus ad fontes aquarum: Gervasi di Monte S. Giuliano. 
Sicut novellae olivarum : Olivazzi di Alessandria e di Milano. 
Sic oliva in domo Domini; Tranfo di Messina. 
Sicut palma: Capello di Bra. 
Sicut palma fiorentes: Caisa di Sardegna. 

Sicut passer solitarius in tecto : Passeroni di Torino e di Nizza. 
Sidera tangam : Mainoni di Milano, signori d' Intignano. 
Sidere quo sideret ; Mainoni di Milano (?). 
Si Deus intersit: Cibrario di Usseglio nella Valle di Lanzo. 
Si Deus prò nobis, quis contra nos*?: Appiani d'Aragona di 

Milano. 
Si diva lux mibi : Caraffa Ferrante. 



5i8 Motti - Divise - Sentenze 

Si fata sinant: Corvo di Cuneo, consignori di Clavesana. 

Si in viridi quid in arido : Caldora di Mondovì. 

Si je puis^ Giustiniani di Genova. 

Signa fata sinant : Tocco (di) del Napoletano. 

Signum pacis, e : Signus pacis amor : Gozzi di Venezia. 

Siìendo loquitur: Gozzi di Venezia. 

Silet cautus natato pundas : ex-1. del prof. Lucio Mariani, Roma. 

Simplex calensque : Candelori di Roma — Moroni di Milano — 

Candelori-Moroni di Roma. 
Simil morabuntur e Simul morabuntur: Pierallini di Prato 

(Toscana). 
Sine labe: Spinola Andrea di Genova. 
Sine labore nihil: Ugazio di Santhià. 
Sine macula: Braquety (Francia). 
Sine macula macta: Longpérier. 
Sine macula et nive candidor: Carcano di Milano. 
Sine virtute nulla nobilitas : De Ferrari della Croce di Genova. 
Sinite florere: nell'ex-1. di Ballerini Simone, vescovo. 
Sit columna labor virtus fundamentum : Cax)itelli di Napoli. 
Sit dux sapientia: Henry Walters, ingl. 1747. 
Sit nomen Domini benedictum ; Blandii del Veneto. 
Sit sine labe decus : Scott of Eldon. 

Sive bonum sive malum fama est : Gonzaga di Mantova, 
Sobrietate et velocior: Sobrero di Torino, conti della Costa. 
Soccumbo et non occumbo : Buzano del Piemonte, conti di Bor- 

gomaggiore. 
Sol agens: Solages. 

Sol di ciò vivo (con un filugello): Stampa (Massimiliano). 
Sol in tenebris noctis mentisque volumina pellunt: nell'ex-1. di 

A. Eivero del Piemonte. 
Sol sybillam dirigit: Sehille. 

Sol tenebras noctis mentisque volumina pellunt: v. Rivero. 
Sola fìdes: nell'arma dei Muzza di Bologna — Scala di Bologna 

— Bogetti di Cherasco, conti di Laclielle — Gentile del 

Piemonte — Patrizi di Roma. 
Sola fide sufficit: Canobbio di Sessa Ficinallo di Bologna. 
Sola integritate: Zoelli di Carmagnola. 
Sola invidia: Guerrini di Modigliana. 
Sola nobilitas virtus: Hamilton (Ingh.). 

Sola nobilitas est ex voluntate Dei : Baratta o Buratta di Pos- 
sano, conti di Sarola. 
Sola sola manet: Casamarti di Sorrento. 
Sola solum solit aria (solitaria) : Boccardi di Salò. 
Sola virtus: Pasca — Sola di Torino — Cliiaffrino di Brà. 
Sola virtus necessaria: Sola di Torino, 



Motti - Divise - Sentenze 5i9 



Sola virtus reddit nobilem: Shawe (Ingb.). 

Sola virtute: v. Toppia. ,„ . . . -a- Ti^..«nin 

Sola voluntas: Grosso di Bica di Chieri, signori di Erosolo. 

Soli altissimo gloria: Peltiti di Bra. 

Soli Deo: Bruco o Brncco del Piemonte. 

Soli Deo gloria: Leonardi di Novara, 

Solis ab influxu: nell'arma dei Satta di Sardegna. 

Solicitae jucunda oblivia vitae: v. Comucci (De). 

Solo mutatur aspectu: Verney (De), orig. di Savoja. 

Solum credit quod videt: Maronci di.... 

Son savio: Savio di Bernstiel di Torino. 

Sopra il tutto Iddio sia laudato : Brebbia di Milano. 

Souvenir m'en doit: Massetti del Piemonte, conti di Frmco. 

Souvenir me tue; Aroour del Piemonte. 

Souvent m'en est: Créquy. 

Souvienne vous: Croy (Giovanni di). 

S. P. Q. P. : dell'ex-l. della Bibl. civica di Palermo. 

Specimen virtutis avitae: Stampa di Milano — Stampa di Son- 

cino di Cremona. 
Spectemur agendo: Montagu-Montagu (Ingb.). 
Spera in Deo: Falconi di Verona — Henry Soveetman (Ingb.). 

Spera inDeum et fac bonitatem: Caramella di Cavallermag- 
giore, marchesi di Clavesana. 

Spera in Deum et fac bonum : Capris o Capeis del Piemonte, 
conti di Ciglié — Gromis di Piemonte. 

Spera in Deo, pugna prò patria: Bortolommei di Lucca. 

Speranza e carità: Colombo del Piemonte. 

Spero : Carminati di Brambilla di Bergamo e di Milano — Gra- 
vina {Napoli e di Sicilia) — Wight (Ingb.). 

Spero bene agere : Potter (Ingb.). 

Spero in Dio ; Malliano di Possano. 

Spero meliora: Liwingston (Ingb.). 

Spes constantia et labor: Bosnel (Du), Francia. 

Spes et fides: Ingbam Witaker di Palermo. 

Spes at securitas: Costantini di Brà. 

Spes mea in Deo : Rossignol di Bernez (Piemonte) — Schiller 
(Ingb.) — Vibò del Piemonte. 

Spes mea in Deo est: Tomasi (o Tomassi) Caro di Capua — 
Capizuccbi di Bologna. 

Spes mea Dominus: Gugliermetto di Mondovì. 

Spes mea in domino : Pittatore di Possano e di Bra. 

Spes nescia falli: Stolberg. 

Spes nutrix: Bertani di Modena. 

Spes vitae melioris: Hohhouse (Ingb.). 



520 Motti - Divise - Sentenze 

Spina bonis sum bona Mala Spina malis: v. Malaspina Gius. 

S.S.A.S.X.M.Y.: Colombo di Milano. 

Sta come torre cbe non crolla: Sanniti di JVapoli. 

Sta volteggiante e incuora: Sanniti di JVapoli. 

Stant mibi prò Domino : Stratta del Piemonte. 

Stella duce: Panizza di Brà. 

Stimulis agitabit amaris: Des Aimars. 

Storiae. Poesiae. Ars. : v. Cavalieri Giuseppe. 

Stringimus dum stringimur : Bulgarini di Firenze. 

Suadet et cogit: Tirante di Saorgio (Piemonte). 

Sua vis et Decora : Vernazza di Bra, baroni di Freney. 

Suaviter fortiter: Minto di.... — Gething (Ingb.). 

Suaviter in modo, fortiter in re: Wynn. 

Sub cujus pede fons vivus emanat: Pascale o Pasquale di iVa- 

polif di Cosenza, di Lucerà e di Messina. 
Sub omnia: v. ex-I. Rispoli Niccolò. 
Sub praesidio Jebovae: v. Malacrida. 
Sub se omnia: v. JRispoli. 

Sub umbra: Paliato del Piemonte, marchesi della Planargia. 
Sub umbra alarum tuarum : Pilati del Trentino — Romano del 

Veneto e di Roma. 
Sublimia petens fulmen : Cavriani di Mantova (?) 
Sublimia semper: Rolando di Torino. 

Sublimiora petam: Peila di Carmagnola, conti di Avuglione. 
Succumbat virtuti fraus: Guicciardi della Valtellina. 
Suevo sanguine laeta: Laudi di Piacenza. 
Sufficit nuum in tenebris : Gonzaga Isabella. 
Suivant sa voye: Savoja-Namours. 
Suivez moi: Figoli di Genova. 

Summa petit: Pertusio (de) di Avigliana (Piemonte). 
Suo tempore prosunt : Meloni di Sardegna. 
Super pennas ventorum: Vento. 

Super senes intellexi: Corsotto o Borgotto di Genova. 
Super sidera: Incisa del Piemonte. 

Sureté : Cacberani o Cacberano di Asti e di Bricherasio. 
Surgit perlucens liquidas aurora per auras : Farris o Fabris di 

Siniscola (Piemonte). 
Sursum: Calandrino di.... 
Suscipiant montes pacem: Balfour (Ingb.). 
Sustentant lilla turres: JSimiana. 
Sustine et abstine: Boca di Gemme (Piemonte), consignori di 

Cella — Pictet (Ingb.). 
Sustinet nec fatiscit ( e un atlante): Gritti Andrea. 
Sustinent ossa triumpbum : Lassetti-Mandelli di Milano — Man- 

delli di Sardegna. 
Suum cuique Deus: Zaffarone di Torino. 



Motti - Divise - Sentenze 521 



T : Tanzi o Tanzy di Milano. 

Tal se me pensa bater clie se repent: Marenco di Possano e di 
Mondovi. 

Tant vaut 1' homme tant vaut sa terre : Chalieu 

Tante ne dirò die esaudita sarò : Nasi di Firenze. 

Tarde sed Din: Orestis (de) di Nizza, conti di Castelnuovo. 

Taurini sustinui labore auxi: Ferraris di Torino e di Lomellina. 

Tecum habita: Origo di Roma. 

Te deuna laudamus : Maggi di Cremona, marcliesi di Pescarolo. 

Te duce: Cattarinetti di Verona. 

Te duce ad patriam : Seirotta o Sirotta di Palermo. 

Te duce profìcio ; Antinori di Firenze. 

Te fata vocant: Faussone di Mondovi. 

Tel fìert che ne tue pas : Solaro di Brà e di Asti. 

Tel fiert qui ne tiie pas : Solara o Solaro dal Borgo di Torino. 

Tela retrorsum in bostes: Eodriguez d^Iglesias. 

Tempestate viget : Bonaccorsi di Firenze. 

Tempora distingue : Confidati di Assisi. 

Tempora et mensura: Marchisio di Torino, conti di Pallières. 

Tempore, ingenio et modo : Monte Santa Maria (marchesi di), 
JJmhria, Firenze, Ancona. 

Tempore, ingenio et modo; (Del) Monte S. Maria {Umbria e 
Firenze) (ora: Bourbon del Monte). 

Tempori optare decet; Radicati del Piemonte. 

Tempus, ordo, numerus et mensura: v. Pasolini. 

Tems viendra : Canale di Venezia (?). 

Tenax funditus: Ancora (D') di Napoli. 

Tendent ad sidera facies : Facelli del Piemonte, conti di Co- 
tandone. 

Tenes droit: Casati di Milano. 

Tenes le vraye: Jowneby (Ingh.). 

Tentanda via : Baronis d' Avigliana, conti di Battigliera, con- 
signori di Santena. 

Tenui meditatur avena : D^ Avéne. 

Teredinem non sentit : Tillier (de) A^ Aosta — Fillivis (De) (?) 
d^ Aosta. 

Terge manus : Signorelli di Perugia. 

Terminus baeret: Claretti di Nizza e di Piemonte. 

Terra in virtute coelum : Viani di Bivarolo. 

Terra me tuendus etundis: Odile (Francia). 

Terror et pietas : v. Litta- Visconti- Arese Antonio. 



522 Motti - Divise - Sentenze 

Tibi et aliis maximus: v. Thihet. 

The reward of valour: Mudie (Ingh.). 

Through : Hamilton (Ingh.). 

Timentibus Deum nihil est: Capris del Piemonte, conti di Ciglié. 

Tien droit: Asinari di Asti, 

Tien il mezzo: Orengiani di Ivrea. 

Timentibus Deum nihil deest: Gromo o Gromis di Biella, si- 
gnori di Andorno, Mongrando, ecc. — Capris del Piemonte. 

Timete Deum: Massa o Mazza di Napoli. 

Timidus et prudens: Astori di Lodi. 

Todo es (y) nada de favor: Danso del Piemonte. 

Tohch not the cat but the giove: nell'ex-1. dì Bobert Macpher- 
son, Roma. 

Tolle et lege : v. Gazziero — v. Olihoni. 

Totus patriae: Belgodere di Bagnaia in Corsica. 

Touch not the cat but with a giove : Maekintosh (Ingh.). 

Toujours (en) avant: Craveri di Bacconigi — v. Arrigoni. 

Toujours de bien en mieux: Pettenati di Vercelli. 

Toujours en ris, jamais en pleurs : Henris. 

Tousjours haut: Mallo di Coiirgné e di Bosano. 

Toujours la pointe au corps: Beanvois Devaux A. (Parigi). 

Toujours prés: Scaleh (Ingh.). 

Tous jour avant: Reyneri di Cherasco, conti di Lagnasco. 

Tout à la venture : Alciati di Vercelli, conti della Motta di 
Viancino. 

Tout à tous: v. Schmidt. 

Tout est et n'est rien: Challant di' Aosta. 

Tout flotte : Flotte. 

Tout net: Raconis del Piemonte. 

Tout ou rien: La Mothe. 

Tout par et pour Dieu : Du Bois de Ferrierés (Francia). 

Tout prest: Johnston (Scozia). 

Tout sans contrainte: Gordon di Gordon (Piemonte). 

Tout vient de Dieu: Bhodes (Ingh.). 

Trafalgar: Long (Ingh.). 

Tranquillità: Torre (Della) di Mondovi, Milano e Boma. 

Tranquillus in undis: Masin, consignori di Castelnuovo nel 
contado di Nizza. 

Treii und fromm \ ^ . , , -,. ,^., 

Treu und iromm S dettala di Milano. 

Tria haec: nell'arma Forges-Davanzati di Trani. 

Tria juncta in uno: Hopetoun (Ingh.) — Kichener of Khartoum 

(Ingh). 
Tribus subnixa columnis: Daniel del Piemonte. 
Triplici securitate: Crisolini di Bomagna. 



Motti - Divise - Sentenze 523 

True to tlie end: Home. 

T . T . T . T . : TaraccMa di.... 

Tu, Domine, gloria mea: Leicester. 

Tu inspira: Sarzana di Corleone (Sicilia). 

Tu sola animura mentemque puriris gloriam : Monaco (del) di 
Palermo. 

Tu spes relictis unica rebus: Zafarana di Messina. 

Tuo protecta numine : Chiesa di Cento. 

Turgenti firmata mari: Marrocu o Marrone (?) di Sardegna. 

Turris fortissima virtus : De Fortia (marcliese), portogli., Li- 
vorno. 

Turris maa Deus; Prunier. 

Tuta contemnit procellas: Colonna di Roma e di Napoli. 

Tuta fìt arte via: Fianca di Asti. 

Tute: Cbiaffré di Torino. 

Tute vide: Witte. 

Tutius quod altius : v. Valperga di Masino. 

Tutor et ulciscor: Martino (De) di Napoli. 

Tutto alfin vola: Asinari di Asti. 

Tutus ab uno: Cito di Napoli. 

Tutus est a Deo : Averoldi di Brescia. 

Tutus ingressus: Porta del Piemonte, conti di Bergole. 

Tutum forti presi dium virtus: Bardonenche. 

Tutus in silvis: Albertoni di Cremona. 

Tutus in nuda: Celani di Guarcino. 



Uberiora petens: Bacci di Portolongone e Livorno. 

Ubertate et fide: Eicca di Bricherasio. 

Ubi amor et cbaritas ibi Deus : Pasini di Ferrara. 

Ubi Deus ibi lux vera: Briosi, BÌrioso, o Briosco di Padova. 

Ubi est amor et cbaritas ibi Deus est: Pasini di Ferrara. 

Ubique candida virtus : Gherardini di Firenze. 

Ubique patria : Crispolti di Bieti. 

Umble et courtois : Pensa di Mondovì. 

Un solo Iddio : Operti di Possano (Piemonte). 

Una sola fede : Rossi (De) di Possano. 

Unde veniet: Verney ài Torino. 

Undique aequalis : Icberi di Cherasco, conti di Malabaila di 

San Gregorio. 
Undique tuta; Barbieri di Villafranca di Piemonte, conti di 

Brangola — Enrielli di Ivrea. 



524 Motti - Divise - Sentenze 

Unge me Domine oleo dilectionis : Audiberti del Paggetto (Pie- 
monte), conti di S. Stefano. 

Unguibus armatus in hosteni : Simon etti di Osimo. 

Unica virtus necessaria: Gargiolli di Toscana. 

Unicuique suum: Peracca di Torino. 

Unicum militiae fulmen : Sangro (Di) di Napoli. 

Unitas : leggesi nel cimiero dell'arma Ferrari di Milano. 

Unita fortior : Sala di Brà. 

Uno cognosce rugitu: Ruggiero del Piemonte, conti di Mom- 
baldone. 

Uno avulso non deficit alter: Dalmazzone del Piemonte. 

Uno cognosce rugitu : Ruggiero del Piemonte. 

Unquam te contamina: Contamine. 

Unus milii Deus, una fìdes, uno princeps: Buttod à^ Aosta. 

Urai amour ne se cbange : Lodovico Gonzaga di Mantova. 

Urgenda occasio: Lanze (Delle) del Piemonte, conti di Sale. 

Uror et oriar : Moretto di Bologna. 

Uror et uxta vivo semper eadem: Falvo di Cosenza. 

Usquam dum vivam et ultra : Brunetta d' Usseau, Piemonte. 

Usque ad cineres : Amico A^Asti. 

Ut in orta: Fantini di.... 

Ut in lilla veniant aculea: v. Chitarin. 

Ut ipse fìniam (e una piramide incompiuta) : Pepoli di Bologna. 

Ut luna sic fortuna: Pepoli di Bologna. 

Ut mellis : Mella di Torino. 

Ut seres metes: Graneri di Torino, marchesi de la Roclie. 

Ut solae pini usque ad sydera: Silipigni di Gastroreale e di 
Messina. 

Ut turris: Nasalli di Piacenza. 

Utraque civis: Zamoiski. 

Utrique tbrono: Trona di Piemonte. 

Utrisque utrinoque princeps: Rossetti di Assisi. 



Vae tibi si malus: Turcone di Milano. 

Vae vi de vi: Davico di Possano. 

Vaillant sur la créte : Greton Cf B stour mei. 

Van gut in basses: Gyì)o. 

Vanitas vanitatum et omnia vanitas: Losa di Salnzzola, conti 

di Prarolo (Vercelli) — Calusio del Piemonte, signori di 

Fenile. 
Vanum os fero : Vanossi di Ghiavenna. 



Motti - Divise - Sentenze 525 



Vel apricando nigrescit : Negri del Piemonte, conti di Mongreno. 

Velox consilium sequitur poenitentia : Fiorenzi di Osimo. 

Venena pello: Alviano (D') di Orvieto. 

Vere novo : Mazzarosa di Lucca. 

Veritas: Fauxier (Francia). 

Veritas et virtus vincunt : Vera di Napoli — Ormatliivaite {Ingh). 

Veritas vincit; Vera (De) di Napoli — Lauben de Thurmet 

(Tirolo). 
Veritati libere Servio: nell'ex-l. di Fogazzaro Antonio. 
Verité, Justice, Paix : Ambrnay, Savoj a — ¥oTQ^t (Della), Savoja. 
Vernum tempus: La Verne. 
Versum ne tentes: Alfazio Grimaldi. 
Verti me ad alta: Sanzon di.... 
Vertit et aequat: Calcaterra di Milano. 
Vertitur ad solem (con un girasole): Tornielli (Livio). 
Vertu a l' lionneur guide : Baronat. 

Vertu me guide, honneur me conduit: Jancoust (Francia). 
Verum aeque decens: Lee Antonie (Ingh.). 
Verum docensque curo: Garzoni di Bologna. 
Veterum claror virtutis imago: Vitale-Rizzi di.... 
Verum ipsum factum: nelPex-l. di Ardigò, Padova. 
Vexatus persequor : v. Correnti. 

Vi sanguine et animo; Barbaro di Malta e di Venezia. 
Vi sed non ingenio: Cunbo di Messina. 
Viam affectat Olympo: v. Della Valle. 
Vias tuas, Domine, demonstra mibi: Gonzaga (Francesco V) —^ 

Vias di Francia. 
Vici et vivo : Roasenda di Vercelli. 
Vicissim: Morandi di Bologna. 

Vicit leo de tribù Juda: Croci o Della Croce di Milano. 
Victrix invicta: v. Borromeo Arese Vital. 
Vides ut alta : v. Messina. 
Vidi: Pico-Gonzaga di Casale-Monferrato. 
Vigil cogor : Guacimani di Bavenna. 
Vigil et alacer: Dor Pierre (Francia). 
Vigila : Talenti di Lodi. 

Vigilando : Galbiati di Milano — Bellesy o Bellesi à^ Aosta. 
Vigilando conservo: v. Celli Fiorella. 
Vigilans et fìdelis : Sola di Milano. 
Vigilans in fide publica: v. Malagricci. 
Vigilanti: Gallinati di Piemonte, conti di Parpaglia. 
Vigilantia: Gallo à.^ Ivrea — Perona dal Piemonte, baroni di 

Vignale — Talenti di Fiorenza^ di Milano. 
Vigilantia et cura: Camerano di Nizza. 
Vigilantia et labore: Guibert di Nizza- 



526 Motti - Divise - Sentenze 

Vigilantia, fìdelalitas: v. Gahaleon. 

Vigilantia sufficientia fidelitas: Gabaleone di Chieri, conti di 

Salmour. 
Vigilantia tua : Viglione di Andorno. 
Vigilantibus non dormientibus ; Gagliardi del Piemonte, signori 

di Cera. 
Vigilat et cantat: Thouvenhi (Francia). 
Vigilare atque pati: Collier (Ingh.). 

Vigili prudentia regor : Cornetto di Piverone (Piemonte). 
Vigiliis et moderatione: Orsini di Milano. 
Vigiliis et viribus: Pellion del Castellavo (Nizza). 
Vilain sans réproche: Villani di San Severino (Basilicata). 
Vilia ne legas: Villegas. 
Vim utraque repello : Murai. 
Vim vi: Bellini di Novara. 
Vince te ipsum : Fissore di Bra (Piemonte), conti di Montalto 

Roero. 
Vincet amor patriae: D^Èon (La ehev.) (Francia). 
Vincendum aut moriendum : Gattinara di Vereelli, conti di Ar- 

borio — San Pietro di Guarene (Piemonte). 
Vincere et vivere : Smyth (Ingh.). 
Vincere posse sat est : Visca di Primeglio, conti di Piazzo e di 

Tonengo. 
Vincere scit et parcere victus: Crisafì di Messina, 
Vincere vel mori : Dowell (Ingb.). 
Vincenti dabitur: Veneent. , 

Vincit amor : Pizzone di Torino. 
Vincit amor patrie: Conzani àé\. Piemonte, conti di Rèvignano 

— Molesivortli (Ingh.). 
Vincit qui patitur; Gonnerman Dalgety (Ingh.). 
Vinto non mai se non da' libri il Tempo : v. Alfieri Vittorio. 
Virescit uberior: Ples (de) di Aosta. 
Virescit vulnera virtus : Stuard di Messina. 
Virga lesse floruit : Perlasco di Mondovì, conti di Perlasco. 
Viro Constanti: Napoli di Sicilia. 
Viros non virus : v. Visconti M. U. 
Virtù non onori: Santi di Lombardia. 

Virtù sola fa 1' uomo : Belli di Piemonte, conti di Barbaresco. 
Virtus ad alto volat: Ala di Cremona. 
Virtus auget honorem: v. Bourbon del Monte. 
Virtus auro potior: Monlaur (Francia). 
Virtus avorum praemium : Beleher (Ingh.). 
Virtus beatos efiìcit: Ratti di Cherasco. 
Virtus ad coelos terramque rapit: Passerin di Aosta. 
Virtus et ensis : Pietramellara-Vassé di Bologna. 



Motti - Divise ' Sentenze 527 



Virtus et fortitudo invincibiles sunt: Laj^lane (De) (Uduard), 

(Francia). 
Virtus et honor: Melun. 

Virtus ex alto agitata crescit : Compagnoni di Macerata, 
Virtus fortuna comes : TurcM o Turco di Asti, consignori di 

Montemagno. 
Virtus fortuna favente: Solaroli di Piemonte. 
Virtus fortuna potentior: Franchi dei Cavalieri di Veroli. 
Virtus in actione consistit : Keppet Craven (Ingh.). 
Virtus in arduis : Menabrea del Piemonte — Caldari di Napoli. 
Virtus indomita colitur: v. JJaderchi A. 
Virtus omnia vincit : Rosales-Gig alini — Pasqui Rodolfo — Du 

Boutet (Francia). 
Virtus praemium: Monticelli di Yelletri, 
Virtus regia merces: Skene library (Ingh.). 
Virtus semper viridis : Green (Adelaide). 
Virtus sibi merces pulcberrima : Carruffo di Mondovì. 
Virtus sola immortalis : Rosello del Piemonte. 
Virtus sola lucescit : Ceresia o Celesia d^ Aosta. 
Virtus sola nobilitasi Martelli di Firenze. 
Virtus sudore paratur: Montenuovo di.... 
Virtus sub pondero crescit: Bolts (Ingb.). 
Virtus unita fortior: Viterbo del Piemonte, conti di Genola. 
Virtus venenum expellit: Baiveri di Asti. 
Virtus vincit : v. Moretti. 

Virtus vincit invidiami Cornwallis, inglese (1730). 
Virtute: Bardelli di Ferrara. 

Virtute adquiritur: Roberti del Piemonte, conti di Cocconito 
Virtute altior: Villaris dal Piemonte. 
Virtute comite fortuna salus: Provera di Pavia. 
Virtute dominis et armis : Martirano o Martorano di Palermo e 

di Calabria. 
Virtute duci: Settimo di Piemonte, consignori di Bajo — La- 

franchini di Verona — Berlia di Piemonte, conti della Pie 

e di Vasone — Rosso di Settimo Torinese. 
Virtute duce, comite fortuna: Lanza di Mondovì. 
Virtute duce: Anelli di Lodi. 
Virtute et armis : Zanchy di Verona. 

Virtute et costantia : Wilding di Palermo, principi di Radati. 
Virtute et fato : Car esana di Vercelli. 

Virtute et fortitute: Rovetti del Piemonte, conti di Quassolo. 
Virtute et fortuna: Accbiardi di Nizza. 

Virtute et opera : Boetti di Possano — Bracco (Lord), (Ingb.). 
Virtute et valore : Roberts of Kandahar et Pretoria (Ingli.). 
Virtute, gloria parta : Marchetti d^ Ivrea, de' conti di S. Martino. 



528 Motti - Divise - Sentenze 



Virtute, haud fatis: Marenzi di Loìribardia. 
Virtute junxit honori: Salvoni Giorgini di Jesi. 
Virtute magis quam igne : De Mèrona (Visconte). 
Virtute omnia parent: Martina di.... 
Virtute omnia vincet: Giovanola di Trafficiume. 
Virtute probatus : Castellinard di Torino. 

Virtute tuetur: Casotti di Vigorie (Piemonte), conti di Casal- 
grasso e di Mongrando. 
Virtute vivam: Fabretti di Bologna. 
Virtutem fortuna coronet: Orr (Ingli.). 
Virtutem junxit lionori : Salvoni di Jesi. 
Virtutem probam electis: Brunet (Francia). 
Virtuti : Scbedoni di Modena. 

Virtuti et fato: Granetti à^ Ivrea, baroni di Fiorano. 
. Virtuti et bonori : v. Petroni. 
Virtuti fortuna cedit: v. Docci. 

Virtuti fortuna Comes : Majno (Del) — Zoagli di Genova. 
Virtuti omnia parent: Martina del Piemonte, conte di Come- 

liano. 
Virtuti soUecitus: Galletti di Firenze. 
Virtutis avorum praemium: Wpton. 
Virtutis Comes: Stasi di Mondovi. 
Virtutis gloria fructus : Frutteri di Savigliano, consignori di 

Costigliole. 
Virtutis praemium: v. Porro-Lamhertenghi ^— Monticelli di 

Vercelli. 
Vis ignea cedit : Calliat di Domhes. 
Vis nescia vinci : Cusani di Vercelli, conti di Sogliano — Cusani 

di Milano. 
Vis nescia vinci sic age ne timeas : Cusan o Cusani di Vercelli, 

conti di Sogliano. 
Vis sine vi: Barberini di Roma. 

Vis unita fortior : Cenami di Lucca — Quintus — Ruffo di Sicilia. 
Vis unita major: Cenami, Lucca. 
Visus impune: v. Araldi. 
Vita sine literis mors est: v. De Marchi. 
Viva Gesiì e Maria: v. ex-I. Bonanomi G, 
Vivere vivendo: De Vivie de Règie (Francia). 
Vivit post funera: Castellini di Mondovì. 
Vivo o morto: Gonzaga Ferrante. 
Vivitur ingenio, coetera mortis erunt: v. Giusti. 
Volando coedo : Budetta di Montecorvino. 
Volatu nemini: Chiarnevale di Torino. 
Volvitur immoto securum cardine coelum: Cardia di Siliqua 

(Sardegna). 



Motti - Divise - Sentenze 529 



Vor gat : Brivio di Milano. 

Vostre plesir: Lannois (Gilberto di). 

Votre vueil: Luxemhourg (Pietro di). 

Vouloir ce que Dieu vent: Cumber^lege (Ingh.). 

Vous les trompettes nous les cloches: Capponi di Firenze. 

Vulnerasti cor meum ros coeli: Roselli di Napoli. 



^N 



Wand got wild: v. Radicati di Marmorito, Piemonte. 

Wann gatt will : Radicati di Erosolo e Radicati-Talice del 

Piemonte. 
Willen is kunnen : v. Wilmick. 



Yn hoffen : Torelli di Pavia. 



«^ 



INDICE CRONOLOGICO 



DEGLI EX-LIBRIS DATATI 



1575, Romano L. (Race. Gelli). 
1601, Ferretti G. B. (Race. Bat- 
tistelli). 

1622, Pasco. 

1623, Biscioni Andrea, Roma BibL 
Vaticana, 11. 

1636, Fransoni, i. 

1643, Gigli Ignazio. 

1648, Duodo, 1 e 2. 

1660, Gabriel G. 

1667, Ancona, Convento di S. Ago- 
stino, 2. 

1673, Oliva Nic, 2 e 3. 

1700, Granerì, i. 

1711, De Gubernatis, i — Ge- 
nova, Confr. SS. Sepolcro, Mo- 
rando 

1714, Biandrate Aldobraiidini G. 
F. — Foppa Giuseppe — So- 
lare Giambattista. 

1715, Recanati G. B., i, 2. 
1718, Piassasco Asinari, 3. 
1720, Borgo S. Pietro. 

1722, Venezia, Marciana, i. 

1723, San Martino, 6. 

1727, Alciatore G. B. 

1728, Malaspina G., i. 
1731, Floncel A. F. 

1832, Savoja, 13, 14 — Spreti, 2. 

1734, Beraudo di Pralormo, i. 

1735» Agnani D., Siena, Bibl. del- 
l'Osservanza. 

1736, Fontanelli A. — Venezia, 
Marciana, 4. 



1742, Praglia, i. 

1744, Bacci P. I. 

1745, Farsetti, i e 2 — Maderna. 
1750, Pindemonte Onorato. 

1752, Toneris (De) — Verità G. 

1753, Calcagnini Fr. 

1754, Padova, S. Giustina — 
Verme (Dal) C. 

175Ó, Bellini Vinc. 
1757, Millo, 3. 

1760, Palermo, Bibl. Coni., i. 

1761, Cappa G. 

1765, Bocchi A. G. — liberti (De). 

1769, Praglia, 2. 

1771, Collalto Mass., 3. 

1773» Fontanelli A. 

1776, Cavalli Leon., 2. 

1780, Callini Torre G. — De Gio- 
vanni S., I — Vercelli. 

1781, Massari Giulio. 

1783, Castelli Gab. Lane. 

1784, Levreri. 

1786, Montepulciano, Domeni- 
cani — Valenti Gonzaga, 7. 

1787, Castellani A. D. 

1788, Venezia, S. Maria degli An- 
geli, 26. 

1789, Marcolini — Zanibelli. 

1790, Canali Francesco — De 
Giovanni L, 2 — Torino, 46. 

1792, Torino, 47. 

1793, Torino, 48. 

1797. Piacenza, 5. 

1798, Cingari. 



532 



Indice cronologico 



1800, Assandri O., 2 — Guerrieri 
Tulio M. 

1802, Buoninsegni Pietro, i. 

1803, Melzi Francesco. 

1806, Junot duca d'Abrantes — 

Passerini S., i. 
181..., Torino, Collegio Civico. 
182..., Serodino. 

1821, Niccolai G. 

1822, Erose Carlo Federico. 
1828, Cerioli Marcello — Pere- 
grini M. 

1833, Firenze, Bibl. Magliabec- 

chiana. 
1840, Pastore G., 2. 
1844, Mugnoz. 

1850, Ruggiero P. F. — Savoja, 15. 
1853, Archinto, 5. 
1868, Coniucci (De) Tom., 2. 
1870, Stibbert, 4. 
1877, Casella. F. A. 
1879, Venezia, Marciana, 15. 
1881, Torino, 38, 
1884, Muoni D. 
1894, Carezzi, i. 



1895, Bertarelli Achille — Sarto- 
rio G. A., I. 

1896, Beltrami Luca — Bertarelli 
Achille — Carozzi, 2. 

1897, Bertarelli Achille. 

1899, Acton H. — Budan co. 
Emilio, I — Crevenna A. — 
Intriglio B. 

1900, Agrati Cesare — Baruffaldi 
A. E. — Bertarelli Ernesto — 
Baudan co. Emilio, 2 — Dick 
Laudar, 2 — Fumagalli G. — 
Gerbaix de Sonnaz, i — No- 
seda A. — Randone L A. — 
Venezia, Marciana, 12. 

1901, Sella. 

1902, Oldofredi — Olschki L. 2 
— Silvestri E., i — Vio-Bo- 
nato M. 

1903, Aman A. — Cumbo Diego. 

1904, Lorenzetti C. — Neri F. 

1905, Albertottì G. 

1906, Ardigò R. — Baruffaldi A. 
E. — Fagetti B. — Franzi- 
Broggi Maria — Tobler. 



INDICE DEGLI INCISORI E DISEGNATORI 



DEGLI EX-LIBRIS FIRMATI 



Agazzi, V. Pozzi Ugo. 

Agry, vedi Borbone, Parma, 6 — 

Giovanelli Alberto. 
Alibertì G., v. Savoja, 6. 
Aloja, vedi : Buono — Estoute- 

ville, I — Sensale Girol. M. 
Amalfi, V. Borbone, Sicilia, 5. 
Amerigo F., v. Genova, Confr. 

SS. Sepolcro. 
An(lerloni P., v. Anderloni E. 
Ardigò R., V. Ardigò R. 
Arghinenti, v. Valperga di Masse. 

Bagatti Valsecchi, V. Agrati C, i. 

Baldi, V. Borbone, Sicilia, 5. 

BafiFuri, v. Baruffi. 

Barfredo, anagramma del pittore 
Baruffi. 

Baruffi A., vedi Baruffi A. — Bo- 
logna, Dante Alighieri — Carpi 
Arturo — Carpi Raffaello — 
Catapano A. — Gavazza Lina 

— Chantré M.^ — Chitarin S. 

— Cosentino G. — De Vecchi 
(Bindo), I — Fornari — Lip- 
parini — Malvezzi A., 2 — 
Marsìgli-Rossi — Pantini — Pi- 
cardi Ang. — Picardi Paolo — 
Trebbi — Vatielli. 

Beltrami L., vedi Beltrami L. i 
e 2 — Milano, Arch. St. Civ. 
Bernini, v. Mattei, 5. 
Bianchi G., v. Maderna. 
Bombelli, v. Molto. 



Borde C. M., v. Carrega F., i. 
Boasso, V. Donaudi, i. 
Bossi Benigno, v. Andreasi. 
Bonacina G. B., v. Crivelli, 2. 
Brunetti Giov., v. Damiani. 
Biichner A., v. Galante A. (Vo- 
ghera). 
Bulla, V. Massimo, 5. 

C. C, V. Franceschi G., i. 
Cadenotti, v. Maggi, 2. 
Cagnoni, v. Linati, i — Vefri 

Vincenzo. 
Canocchi, v. Pandolfini, i. 
Capone, v. Capone, 3. 
Carelli, v. York. 
Carozzi, v. Carozzi, i. 
Cattani, v. Gherardini de Cha- 

teauneuf. 
Cattaneo C, v. Carrascosa M. 
Cepparuli Frane, v. Colonna 

Avalos — Mahony. 
Ceradini Mario, v. Bertarelli E. 

— Calamida U. 
Ceragioli, v. Weill. 
Chianale G., v. Cibrario L., 2. 
Chiaravalle, v. Deccaro. 
Cimarelli, v. Sarno Mattia. 
Constantinus, v. Luserna, i. 
Crevenna A., v. Crevenna. 
Criegher G., v. Savoja, i. 
Cunego Dom., v. Pindemonte, 2. 
Curti, V. Spreti. 



534 



Indice degli incisori e disegnatori 



Dall'Acqua Cristoforo, v. Bissari. 

De Albertis. v. Gusberti Cazza- 
rli C. 

Decio Carlo, v. Segre. 

De Letant, v. Piossasco Asinari, 3. 

Demeuse, v. Ferriti, i. 

De Rosa Prosp., v. Malagola. 

Della Bella M., v. Castelli G. L. 

Del Puppo G. , V. Leonetti. 

Doepler E., v. Sala, 2, 

Durante, vedi Capone, 3 — D'An- 
drea R. 

Duranti F., v. Casella F. 

Durig, V. Fabbri de Bonnepart. 

Fano, V. Milano (Municipio). 
Faradori G., v. Bertarelli A. 
Ferrari G., v. Malaguzzi- Valeri, 4. 
Filosi, V. Della Torre (Bergamo), 2. 
Filosini F., V. Massimino Gius. 
Floriano Del Secolo, v. al nome. 
Fontana (II), vedi Cybo, i — Ra- 

sini. 
Fontana, v. Cavalieri G. 

Gandini, v. Archinto, 5. 

Garofalo G., vedi Gravina — Spe- 
ciale. 

Gay, vedi Caisotti, i — Faus- 
sone, I e 2 — Maffoni. 

Giffart, V. Mezzabarba, i. 

Grado (De), vedi Vargas Mac- 
ciucca, 8 e io — Wirtz. 

Grasso A., vedi Couvert C. G., i 
— Grasso A. 

Guelmi, V. Resa Morando. 

Guerra D., v. Gargallo. 

Guttweìn (W. v.), vedi Lader- 
chi, I — Spada. 

Kelt-Edwards. J. , v. Olschki L. , 2. 

Labò Mario, vedi Labò M. — 

R. o G. Irene. 
Latinio, v. Ruffo di Calabria, 3. 
Levi Luigi, V. Bonamici D., 2. 
Livy, V. Stibbert, 4. 
Lorenzi Frane, v. Pindemonte, 2. 

Maillard Giuseppe, v. Francone. 
Malvano-Mignon, v. Luserna, 2. 
Mandolini, v. Bonaccolsi, i. 
Marroni F., v. Ancajani. 



Martini A., vedi Antongini — 
Colautti — Fogazzaro — Mar- 
tini A. — Pica, 3 — Rovetta. 

Mataloni, vedi De Angeli Gio- 
conda — Pica, I. 

Mazzoni Francesco, v. Ancajani. 

Mellinì, V. Fibbia Fabri. 

Mercoli Giac, vedi Barbiano di 
Belgioioso, 7 — Borromeo Arese 
G., I — Milano (R. Zecca) — 
Nerry — Tearezy. 

Montalti A., v. Fumagalli G. 

Molin, V. Ruffo di Calabria, 2. 

Morgen R., v. Cassano-Serra. 

Musitelli, V Campostrini. 

Mussana P., v. Fagetti. 

Naim E., vedi Ferrerò De Gu- 
bernatis Ventimiglia di Bous- 
sone — Figarolo di Gropello. 

N. y F., V. Cenami. 

Olin, V. Archinti, 3 e 4. 

Panali Pio, V. Sanzij. 
Pasini L., v. Gelli J., 5. 
Peralta, v. Gravina, i. 
Petroschi G., v. Savoja C. 
Pinaider, v. Cavalieri G. 
Piranesi, v. Ayselfoord. 
Pomarede F., v. Fantuzzi. 
Previati, v. Padovan. 

Ramis-Ronzini T., v. Cays di Ca- 
selette, 164. 

Reni Guido, v. Battistellì. 

Rigotti Annibale, v. Labò, i. 

Rotari Pietro, v. Alciatore. 

Rubino A., vedi Bevione G. — 
Bistom L. — Bocca F. — Gelli 
Fiorella, 7 — Giriatta — Li- 
guori — Papa — Pinaroli — 
Ragazzoni — Ri vara — Rubino. 

Sartorio G. A., vedi Sartorio — 
D'Annunzio. 

Salmincio Andrea, v.Marescotti,!. 

Sasso G. A., V. Costa della Tri- 
nità, 2. 

Schwendimann Giuseppe, v. Va- 
lenti Gonzaga, 5. 

Scotto, V. Boutourlin D., 5. 

Sherdone, v. Stibbert, 3, 



Indice degli inciso7'i e disegnatori 



535 



Solimene Frane, v. Francone. 
Stagnon (padre), vedi Caisotti, 2 

— Cotti — Cusani, 4 — Dee- 
caro — Della Torre Carlo, 2 
— ^ Curti — Fresia di Odalengo, i 

— Raby — Rivero. 
Stagnon (figlio), vedi Asinari di 

S. Marzano — Della Chiesa, 6. 
Stern, v. Borbone-Sicilia, 4 — Pa- 

padopoli. 
Stratta C, v, Borlengo. • 

Tasniere B. I., vedi De Guber- 
natis, I — Graneri, i — Ma- 
laspina, i — Solaro, i. 

Terni, v. Barattieri. 

Tesi Mauro, v. Savioli Fontana, 2. 



Testana, v. Mattei, 5. 

Tinney, v. Turinetti di Priero 

Pertengo. 
Tobler, v. Aman A., /\. 

Vaghi Luigi, v. Valenti Gonza- 
ga, II. 

Valperga, v. Blancardi della Tur- 
bia. 

Viero T., v. Collalto M., 3. 

Visca, V. Deccaro. 

Wyon A., v. Caetani (Leone), 6. 

Zagni, V. Malaguzzi- Valeri, 2. 
Zancon P., v. Malaspina, 5. 
Zucchi, V. Venezia, 3. 




MANUALI 

^^^■■■■■■■■■■■■■■■■■■^i^iHBB 

HOEPLI 



Pubblicati a tutto il 16 Novembre 1912. 



Che cosa sono i ManuBli 



I. — Una raccolta iniziata e continuata col 
proposito di diffondere la cultura; che 
tratta in forma popolare le lettere, le 
scienze, le arti e le industrie, 

II» — I Manuali Hoepli sono sempre scritti 
da specialisti della materia e sempre 
ove occorre illustrati copiosamente, e, 
ad ogni ristampa corretti ed arricchiti 
di nuove aggiunte per tenerli al corrente 
delle più recenti conquiste della scienza, 

III» — Nella Collezione dei Manuali Hoepli 
ognuno può trovare un testo che inte- 
ressi i suoi studi, ed ove non ve lo tro- 
vasse, rintraccierà sempre uno o più 



capitoli per lui interessanti nei Manuali 
di indole affìne, 

T^V. — I Manuali Hoepli sono un' Enciclo- 
pedia permanente di scienze, lettere ed 
arti perchè la loro grande diffusione per- 
mette air editore di rinnovarli e rifarli 
di continuo. 



AVVERTENZE 

WF" I libri si spediscono franchi di porto nel 
Regno e nelle Colonie italiane dietro semplice 
invio di una cartolina vaglia. — Per le spedi- 
zioni all'estero aggiungere il dieci per cento 
in più sul prezzo del libro. 

jGW Le spedizioni sono fatte con cura e puntualità, 
ma i volumi non raccomandati viaggiano a 
rischio e pericolo del committente. 

fll0r Per ricevere i libri raccomandati — onde evi- 
tare smarrimenti dei quali l'editore non si rende 
responsabile — aggiungere cent. 25 in più» 

O^" Si fanno anche spedizioni per assegno, ma sic- 
come le spese d'assegno sono ingenti, è meglio 
di inviare sempre l'importo anticipato con 
cartolina vaglia. 



^JT^j'Tyf'^^^^.T^r^J^^^^ 



I manuali Hoepli non esistono 
in brochure; essi sono tutti soli- 
damente ed elegantemente legati. 



ELENCO COMPLETO DEI MANUALI HOEPLI 

disposti in ordine alfabetico per materia 



L. C. 

Alil>i*e^isi,tiii:*e lettine ed iɣ&ḷi.ne (Dizionario di) 
usato specialmente nel medio evo, di A. Cappelli, 
2* ediz., di pag. lxviii-528 (legato in tutta pergamena) 8 50 

Al>lta.zioui £iiiinia.li doiuet^tici di U. Barpi, 2^ 

ediz. p. xvi-479 e 255 figure 4 50 

Abitazioni popola.1*! (Case operaie) di E. Magrini, 

2» ediz. pag. xvi-465 e 219 incisioni . . . . 5 50 

Abiti pei" si^noi*a,. Taglio e confezione di E. Bo- 
netti — pag. xx-296, 55 tavole e 31 figurini . . . 4 — 

Acciai* Lavorazione e tempera. Indurimento del ferro 

e cementazione, di A. Massenz, pag. xvi-118 e 36 ine. 2 — 
Accumulatori — vedi : Correnti alternate - Elettrotec- 
nica - Illuminazione elettrica - Ingegnere elettricista 
Operaio elettrotecnico - Sovratensioni - Ricettario dei- 
elettricista. 

Acetilene (L') di S. Castellani. 2» ediz. di p. xvi-164 2 — 

Acido solforico, niti>ico, nfiui*ia.tico , ecc. 
(Fabbricazione dell') di V. Vender, di pag. VIII-312 e 
107 incis 3 50 

Accfua, pota^tiile (Condottura di), di P. Bresadola, di 

p. xvi-334 e 37 fig 3 50 

Accfue niinei:>£ili e tei*nisi.li d'Itagli», di L. Tigli, 

di pag:. xxil-552 5 50 

Acque sottei*i*anee e gria^cimenti niinei*sili, 

di M. Grossi di pag. xvi-380, con 68 incis. e una tavola 4 50 

Aci*ol>£i.tica, e antietica, di A. Zucca, di pag. xxx- 

267, 100 tav. e 42 incis 6 50 

Acustica ni ai sleale, di A. Tacghinardi, di p. xii-189, 

con 85 ine 2 50 



4 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

AlÉei«£Lzioiil ^ino e siceto di A. Aloi, di pag. xii- 

227 e 10 incis 2 50 

Aei*ostsitica.9 Aei*ona.iitiC£i9 Aviazione di G. G. 

Bassoli, p. vill-184 e 94 incis . . . . . . 2 — 

Afl£ii:>i (Vademecum dell'uomo di), di C. Dompè, di 

p. Xii-472 4 SO 

Agraria — vedi: Abitazioni animali - Agricoltore - 
Agronomia - Alimentazione del bestiame - Ampelo- 
grafìa - Catasto italiano - Computisteria agraria - 
Economia fabbricati rurali - Estimo rurale - Geo- 
metria pratica - Legislazione rurale - Macchine agri- 
cole - Mezzeria - Pomologia - Telemetria - Triango- 
lazioni topografiche e catastali. 

Ag;i*icoltoi*e (Prontuario dell') e dell'Ingegnere agro- 
nomo, di V. Niccoli, 5* ediz., p. XL-566 e 41 incis. . 6 50 

Ag^i*icoltoi*e (Il libro dell'). Agronomia, agricoltura, 
ecc., di A. Bruttini. 2» ediz., di p. xxill-446 con 313 
figure . . . . . 3 50 

Agri*inAeiisiii»a. (Elementi di) di S. Ferreri-Mitoldi, 

p. XVi-257 e 183 incis 2 50 

A^i*oiioṃt di Carega di Muricce, 3* ediz. di pagine 

xli-210 I 50 

A^i^onoiiiia, e a^Mcoltufa, moclei^iia di G. 

SoLDANi, 3* ediz., di p. viil-416 e 134 incis. . . . 3 50 
Agricoltura — vedi: Botanica - Chimica agraria - Col- 
tivazione piante tessili - Coltura montana - Concimi - 
Elettricità (L') nella vegetazione - Floricoltura - Fru- 
mento e mais - Frutta minori - Frutticoltura - Funghi 
e tartufi - Gelsicoltura - Giardiniere - Insetti nocivi 

- Insetti utili - Malattie crittogamiche delle piante 
erbacee coltivate - Molini - Olivo ed olio - Olii ve- 
getali, animali e minerali - Orticoltura - Piante e fiori 

- Piante industriali - Pomologia artificiale - Prato - 
Prodotti agricoli del Tropico - Selvicoltura - Tabacco 

- Uva passa - Viticoltura. 

Agri*iiiiiÌ9 Coltivazione e commercio di A. Alci, p. xil- 

238, 22 ine. e 5 tav 3 50 

Alcool* Fabbricazione e materie prime, di F. Canta- 

MESSA, 2» ediz., di p. xil-447 4 — 

Alcool iiicEiisl;t»ia,le9 di G. Ciapetti. Produzione e 

applicazione, p. xii-262 e 105 figure . . . . 3 — 

Alcoolismo (L') di G. Allevi, di p. xi-221 . . . 2 — 

Algretii^a cofiipleiiieut£i,s*e di S. Pingherle, 2 voi. 

I. Analisi algebrica, 2» ediz. di p. viii-174 . . I 60 

II. Teoria delle equazioni, 2* ediz., p. iv-169 e 4 ine. I 50 
Al^el»i:>£i, eleiiieiit£»*e di S. Pingherle, 11»^ ediz. di 

p. viii-210 I 50 

— (Esercizi di) di S. Pingherle, 2» ediz., p. yiii-135 • . I 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 5 

L. G. 

Allmenta^zione di G. Strafforello, di p. vili -122 . 2 — 

Altmeiita,zione del bestlAine di Menozzi e Nic- 
coli 2a ediz. p. xvi-407 4 — 

AlUgrazlone (Tavole di) per l' oro e V argento di F. 

BuTTARi, p. xil-220 2 50 

Allmulnlo (L') di G Formenti, di p. xxvili-324 . . 3 50 

Alpi (Le) di I. Ball, traduz. di I. Cremona, p. iv-120 . \ 50 

Alpinismo di G. Brogherel, di p. viii-312 . . 3 — 

AiiiaÉoi*e (L') di oggetti d'arte e di curiosità di L. De 

Mauri, 2» ediz., di p. xv-720, con 100 tavole e 280 ine. IO 50 

Ammiiilstfsàzloiii eoiiiiiifta.ll9 pi*ovliicla,ll e 
opei»e pie, pei Segretari e aspiranti Segretari co- 
munali di E. Mariani, di p. xxxii-979, legato in pelle 9 SO 

ABaipelogri*a.fl£i.« Viti per uve da vino e da tavola, di 

G. MoLON, p. xliv-1243, 2 voi 18 — 

Aliali*^! dilmlca. <|ua.llt£i,tiva. eli sosta^nze 
iiilnei*a,ll ecc., di P. E. Alessandri, di p. xii-384, 
14 incìs. e 5 tavole 5 — 

Analisi clilmlclie per Ingegneri di L. Medri, di 

p. xiv-313 e 80 figure 3 5fl 

Analisi delle iii*lne (L'urina nella diagnosi delle 

malattie), di F. Jorio, di p. xvi-216 . . . . 2 — 

Analisi del vino, di M. Barth e E. Comboni, 2* ed., 

di p. xvi-140 2 - 

Analisi volumeti'lca del pi*o(lottl comm. e 

Indiistflall di P. E. Alessandri, di p. x-342 . 4 50 

Anatomia e llsloloia^la compai*aÉe di R. Besta, 

p. vii-229 e 59 incis i 50 

Anatomia mlci*oscoplea, di D. G arazzi, di p. xi- 

211, con 5 incis i 50 

Anatomia plttoi*lca, di A. Lombardini, 4^^ ediz. a 

cura di V. Lombardini di p. xii-195 e 56 incis. . 2 — 

Anatomia topografica di C. Falcone, ^^ ediz., di 

p. xii-887 e 48 fig 7 50 

Anatomia vegetale di A. Tognini, di p. xvi-274 e 

41 incis 3 — 

Animali da coi*tlle* Polli, Tacchini, Fagiani, Oche, 
Conigli, ecc. di F. Faelli, di p. xviii-372, 56 incis. e 

19 tavole 5 50 

vedi : Colombi domestici - Coniglicoltura - Fagiani 

- Malattie dei polli - Pollicoltura - Uccelli canori. 
Animali domestici. — vedi : Abitazione degli - Cam- 
mello - Cane - Cani e gatti - Cavallo - Maiale - Porco 
Razze bovine - Zebra. 

Animali pai*assltl dell'uomo di F. Mercanti, 

di p. iv-179, con 33 incis I 50 

Antlcliltà gri*eclie9 pubbllclie, saci*e e pi*l- 

vate, di V. Inama, 2» ediz. di p. xv-224 e 19 tav. . 2 50 



6 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

"~ L. C 

AnticlilÉsi pi*i^£ite elei i^oms^ni, di N. Moreschi 

e W. Kopp, di p. xvi-181, illustr I 50 

AntlclilÉÀ piil>l>llelie i:*oiiia.iie, di I. G. Hubert 

e W. Kopp, di p. xiv-324 . . . . . . . 3 — 

Antologia, provenzstle» di E. Portal, di p. VIII-674 4 51 

Antolog^ia. steiiogri*£tflca9 di E. Molina, p. xi-199 2 — 

Aiiti*opologrl€^, di G. Canestrini, (esaurito). 

AiiÉi*opolo^iA ci*iiiiiiiale9 di G. Antonini, di pa- 
gine vill-167 . . . ... . . . 2 — 

Aoti*opoiiiet;i4£i« di R. Livi, di p. yiii-237 e 32 incis. 2 51 

Ape la.tiii£t* Dizionario di frasi, sentenze ecc., a cura 

di G. Fumagalli, p. xvi-353 3 51 

Apieolfii]:>a.9 di G. Canestrini, 7» ediz. a cura di V. 

ASPREA, pag. VII! -224 con 51 incis. , . . . 2 — 

Ai*Al)o pai*l£ito In Eg^itto, di A. Nallino, 2^ ediz. 
(in lavoro). 

Ai*a.ldic£i. (Grammatica), ad uso d. italiani di F. Tri- 
bolati. 4a ediz. a cura G. Crollalanza, di p. xi-187, 
e 274 incis 2 50 

Ai^sfcldiea. aEOOtecnlea di E. Canevazzi, di p. xix- 

342 e 43 incis 3 50 

Ai*£izzo (L'arte dell') (Gobelins) di G. B. Bossi, di p. xv- 

239 e 130 illustr 6 -- 

Ai*clieolo^ia. e sÉoi*la, dell' Ai*te g;i*eca. di I. 
Gentile 3» ediz. rifatta da S. Bicci, di p. XLVIII- 
270 e 215 tavole, due voi Il 50 

Afclieolo^ia e stoi^lct dell'Aiate lta.lica.9 El- 
tfiisca, e Romana., di Gentile-Biggi (esaurito). 
Archeologia — vedi : Atene - Antichità greche - Anti- 
chità romane - Epigrafia - Paleografia - Bovine Pala- 
tino - Topografia di Boma. 

Ai*elilÉetÉui*a Italiana antica e modei^na» di 

A. Melani. 5» ediz., di p. xxxii-688, con 180 tavole . 12 — 

Arcliivista (L'), di P. Taddei, Mon. teorico pratico, 

di p. VIlI-486 6 - 

Ai»clilvlstl (Manuale per gli), di P. Pegghiai, di pa- 
gine vi-229 . 3 — 

Argentatura — vedi: Enciclopedia galvanica - Galva- 
nizzazione - Galvanoplastica - Galvanostegia - Metal- 
locromia - Metalli preziosi - Piccole industrie - Bi- 
cettario dell'elettricista. 

Argentina (Bepubblica), storia e condizioni geogra- 
fiche di E. Colombo, di p. xii-330 3 50 

Afltmetiea pratica, di F. Panizza, 2» ediz., di 

p. viii-188. I 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 7 

L. G. 

Ai*ltiiiettca. i*a.zioii£i,le9 di F. Panizza, Ga- ediz., di 

p. xii-210 I 50 

— (Esercizi di) F. Panizza, di pag. viii-150 . . . I 50 
Aritmetica, e greoiiieti*la. dell' opei*a,109 di E. 

GiORLi. 3» ediz., di pag. xil-228 e 76 figure . . . 2 — 
Ai"iiil antlclie (Guida del raccoglitore) di I. Gelli di 

p. Vlll-389, 23 tav. e 432 incis 6 50 

Armonia,, di G. Bernardi, 2* ediz., di pag. xx-338 . 3 50 
Aromatici e nervini nell' alimentazione, di 

A. Valenti, di p. xv-338 3 — 

Arsenico (L') nella scienza e nell'industria, di L. Mau- 

RAN TONIO, di p. xil-256 2 50 

Arte decorativa antica e moderna, di A. Me- 

LANI, 2* ediz. di p. xxvii-551, 83 incis. e 175 tav. . 12 — 
Arte del dire (Retorica) di D. Ferrari, 8* ediz. di 

p. XVi-358 1 50 

Arte della memoria* Storia e teoria di B. Plebani, 

2» ediz., di pag. xxvi-235 con 13 illustrazioni. . . 2 50 
Arte nei mestieri di I. Andreani, in 3 volumi. 

I. Il falegname, di p. ix-295, con 264 incis. e 25 tav. 3 — 

II. Il fabbro, di p. viii-250, con 266 incis. e 50 tav. 3 — 

III. Il muratore, di p. viii-273, con 235 incis. . . 3 — 
Arti g^raficlie fotomeccaniclie, di P. Conter. 

4» ediz., di p. xii-228, 43 incis. e 8 tav 2 50 

Asfalto (Fabbricazione e applicazione), di E. Righetti, 

di p. viii-152 e 22 incis 2 — 

Assicurazione (Manuale di), di G. Rocca, p. xix-634 5 50 

Assicurazione in generale, di U. Gobbi, di pa- 
gine Xii-308 3 - 

Assicurazioni sulla vita, di C. Pagani, di pa- 
gine vi-161 i 50 

Assicurazioni e stima danni aziende ru- 
rali di A. Capilupi, di p. viii-284 e 17 incis. . . 2 50 

Assistenza infermi, di G. Galliano, 1^ ediz., di 

p. xxiv-r48 e 7 tav 4 50 

Assistenza degli infermi — vedi \ Epidemie esotiche - 
Malattie infanzia - Malattie dei lavoratori - Malat. paesi 
caldi - Medicatura antisettica - Medicina sociale - 
Medicina d'urgenza - Medico pratico - Rimedi - Soc- 
corsi d'urgenza -Tisi - Tisici e sanatori - Tubercolosi. 

Assistenza dei pazzi, di A. Pieraccini, e pref. di 

E. Morselli, 2* ediz., p. xx-279 2 50 

Astronomia, di J. N. Lockyer e G. Celoria. 5» ed., 

di p. XVi-275 e 54 incis . . 1 50 

Astronomia nautica, di G. Naccari, 2^ ediz., di 

p. xvi-348 e 48 fig 3 50 



8 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Astronomia, stntìca Éestamcntoy di G. V. Schia- 

PARELLI, di p. 204 I 6Q 

Atene antica, e nioclei*na* Cenni, di S. Ambrro- 

SOLI, di p. LV-170, e 22 tavole 3 50 

Atlante ^eogri*afico stoi*lco il^Italia, di G. Ga- 

ROLLO, p. viii-67 e 24 tav 2 — 

Atlantre ^eo^i*afico unlvei*sale di R. Kiepert 

e testo di G. Garollo, di p. viii-88 e 27 carte. 11^ ed. 2 51 
Atti*ezzatut*a nasale, di F. Imperato, 2 volumi, 
5* ediz. 

I. Attrezzatura navale, di pag. xyi-530, con 403 tig. 5 50 

II. Manovra navale e segnalazioni marittime e 
Dizion. di marina (in lavoro). 

Auto^i*ati (L'Amatore di) di E. Budan, p. xiv-426 e 

361 facsimili 4 5t 

Auto|3;^i*ali (Raccolte e raccoglitori di), di C. Vanbian- 

GHI, di p. xvi-376 e 102 tav 6 56 

Automobilista (Man. del^ a guida pei meccanici con- 
duttori d' automobili, di G. Pedretti, 3^ ediz. di 

p. XX-900 con 984 illustrazioni 9 58 

Automobili — vedi: Caldaie a vapore - Chauffeur - Ci- 
clista - Locomobili - Motociclista - Trazione a vapore, 

A^ai*le é slnlstfl mav*lttiml9 Manuale del liqui- 
datore di V. Rossetto, p. xv-496 e 23 fig. . . 5 51 

Aviazione (Navig. aerea di A. De Maria, di p. xvi- 

338 e 103 fìg 3 51 

Avicoltura — vedi : Animali da cortile - Colombi - Fa- 
giani - Malattie dei polli - Ornitologia - Pollicoltura 
- Uccelli canori - Uovo di gallina. 

Bachi da seta, di F. Nenci, 4^ ed., p. xii-300 e 46 fig. 2 59 

Balbuzie* Cura dei difetti d. pronuncia di A. Sala, di 

p. viii-214 2 — 

Ballo (Manuale del), di I. Gavina, 2^ ediz., p. viii-265 

e 103 fìg 2 5t 

Bambini — vedi : Balbuzie - Malattie d'infanzia - Nu- 
trizione del bambino - Ortofrenia - Rachitide. 

Bai*l»al»ietola da zuccliei*o* Storia, lavorazione, 

ecc., di A. SiGNA p. xii-225 e 29 fig 2 50 

Bai*l)ai»ietola da zuccliei*o. Coltivazione di B. R. 

Debarbieri, p. xvi-220 e 12 fìg 2 50 

Battefiolo^ia, di G. Canestrini. 2» ediz., d. x-274 e 

37 fig I 50 

Beneficenza (Manuale della), di L. Castiolioni e G. 

Rota, di p. xvi-340 3 50 

Beìstiame e agri*icoltui*a in ltalia9 di F. Al- 
berti. 2* ediz. di U. Barpi, di p. xil-322, 47 tav. e 
118 fìg 4 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 9 

L. G. 

Bestiame — vedi ai singoli titoli: Abitazioni di ani- 
mali - Alimentazione del bestiame - Araldica zoo- 
tecnica - Cavallo - Coniglicoltura - Igiene veterinaria 

- Majale - Malattie infettive - Polizia sanitaria - Pol- 
licoltura - Razze bovine - Veterinario - Zoonosi - 
Zootecnia. 

Blancliepla,. Disegno, taglio e confezione di E. Bo- 
netti. 4a ediz.. di p; XX -269 e 71 tav 5 — 

Bflfobla. (Manuale della), di G. Zampini, 2» ediz. di pa- 
gine xx-312 3 — 

Blt>llogri*£^fi£(9 di G. Ottino. 2» ediz. di p. iv-166 e 

17 incis 2 — 

Bfil)iloÉeea.i*io (Man. del), di G. Petzholdt, tradu- 
zione di G. Biagi e G. Fumagalli, di p. xx-361-ggxiii 7 50 

Btlla.f<lo (Giuoco del), di I. Gelli, 2» ediz., di p. xii- 

175 e 80 ili 2 50 

Biografìa — vedi : C. Colombo - Dantologia - Diziona- 
rio di botanica - Dizionario biografico - Manzoni - 
Napoleone I - Omero - Shakespeare. 

Blolo^isà s^nima^le, di G. Collamarini, di p. x-426 

e 23 tav 3 ~ 

Bfii*i*ci,, fabbricazione, ecc., di S. Rasio e F. Samarani, 

di p. 279 e 25 fig. 3 50 

Bonlfiea,zlonl* Amministrazioni, ecc., di G. Mezza- 
notte, p. xil-294 3 — 

Bota.iiie£i, di I. D. Hooker-Pedigino N., 5^ ediz. a cura 

G. Gola, di p. XVI-144 e 74 fìg I 50 

Botanica — vedi ai singoli titoli: Ampelografìa - Ana- 
tomia vegetale - Barbabietola - Caffè - Dizionario di 
botanica - Fisiologia vegetale - Floricoltura - Funghi 
Jucca - Garofano - Giardiniere - Malattie crittogami- 
che - Orchidee - Orticoltura - Piante e fiori - Piante 
erbacee a seme oleoso - Piante industriali - Pomolo- 
gia - Prodotti del tropico - Rose - Selvicoltura - Uve 

- Tabacco. 

Bot;ta.io (II). Fabbricazione e misura delle botti, di L. 
Pavone, riveduto da A. Strucchi, di p. xxiv-214, con 
127 fig 3 - 

8B*oiiia.tologrl£i* I cibi dell'uomo, di S. Bsllotti, di 

p. xv-251 3 50 

Baclcllsiiio, di E. Pavolini, di p. xvi-164 . I 50 

Caec̣^toi*e (Manuale del), di G. FranGesghi, 4' ediz., 

di p. x-386 con 55 fìg. 3 - 

Calle* Suo paese e importanza, di B. Belli, di p. xxiv- 

395 e 48 tav 4 50 

CcnCTetÉiei^e e soi*l>ettlei*e9 di L. Man etti, di pa- 
gine xil-311 e 65 fìg 2 50 



10 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

CalcesÉx*uzzo (Costruzioni in) ed in cemento armato, 

di G. Vagghelli, 4a ediz., di p. xix-383 e 275 fìg. . 4 — 

Cs^lci e cementi, di L. Mazzogghi. 3» ediz., di pa- 
gine xil-243 e 61 fig 2 50 

Calcolazioni mercantili e bancarie — vedi: Affari - 
Calcoli fatti - Commerciante - Computisteria - Con- 
tabilità - Interesse e sconto - Prontuario del ragio- 
niere - Monete inglesi - Ragioneria - Usi mercantili - 
Valori pubblici. 

Calcoli fs^ttì* 90 tabelle di calcoli fatti di E. Quaio. 

2a ediz. di p. xil-342 . 4 50 

Calcolo dei canali in tei*i*a e in mui^atui^a^ 

di C. Sandri, di p. VIII-305 3 50 

Calcolo infinitesimale, di E. Pasgal: 

I. Calcolo differenz., 3» ediz., p. xii-310, 16 incis. . 3 - 

II. Calcolo integrale, 3* ediz., di p. viii-330, 16 ine. 3 — 

III. Calcolo delle variazioni e delle diff. finite, 

p. xii-300 3 - 

— Esercizi critici di calcolo differenziale e integrale, di 

E. Pasgal, di p. xvi-275 - . 3 — 

Calcolo infinitesimale — vedi ai singoli titoli: Deter- 
minanti - Funzioni analitiche - Funzioni ellittiche - 
Gruppi di trasformazione - Matematiche superiori. 

Caldaie a vapore e istruzione ai conduttori, di L. 

Cei, 2a ediz. di p. xvi-304 e 226 fìg 3 50 

Caldes*aio pratico e costruttore di caldaie a vapore, 

di G. Belluomini. 2^ ediz., di p. xii-248, con 220 ine. 3 — 

Callig;i*afia* Cenni storici e insegnamento di R. Per- 

GOSSI, 2a ediz., di p. xil-151 e 66 tav 5 50 

Calore, di E. Jones, trad. U. Fornari, p. viii-296 e 

98 fìg 3 _ 

Camera di Consiglio Civile, di A. Formentano, 

di p. xxxii-574 4 50 

Cammello (II) di E. Plassio, di pag. xii-303 con 2 tav. 3 — 

Campieello scolastico (II). Agricoltura pratica pei 
maestri di E. AziMONTi e C Campi; di p. xi-175 e 
126 incis I 50 

Cane (II), razze, allevamento, ecc., di A, Vegghio, 3» ed. 
con appendice * Le malattie dei cani , di P. A. Pe- 
sce, di p. xx-521 e 168 incisioni nero e colori . . 8 50 

Cani e ^attà, costumi e razze, di F. Faelli, di p. xx- 

429 e 153 fìg 4 50 

Canotta^grio, del Cap. G. Groppi, di p. xxiv-456, 387 

incis. e 91 tavole 7 50 

Cantiniere (lì). Man. di vinifìcazione di A. Strugghi. 

4a ediz., di p. xii-260 e 62 incis 2 — 

Canto (II) nel suo meccanismo, di P. Guetta, di p. vili 

253 e 24 incis 2 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI H 

~~ L. G. 

Canto (Arte e tecnica del), di G. Magrini, di p. vi-166 2 — 

Canto ^i*e^oi*iano9 di A. Ottolenghi, di p. xvi-119 2 — 

Caoiitcliouc e griitta-lpei^ca, di L. Settimi, di pa- 
gine xvi-253 e 14 ili. . . 3 — 

Capoma,sti*o (Man. del). Impiego di materiali idrau- 
lici-cementizi, di G. Rizzi, 2^ ediz., di p. xii-340 e 
31 incis 3 — 

Cappellaio* di L. Ramenzoni, di p. xil-222 e 68 incis. 2 50 

Carboni fossili Ing^lesl» Coke, A^g^lomeratl, 

di G. Gherardi, di p. xii-586 e 5 carte geogr. . . 6 — 

Carni conservate col Credilo artificiale^ di 

U. Ferretti, di p. xvi-499 e 83 fìg 5 — 

Carta (Industria della), di L. Sartori, di p. vii-322 e 

106 ine 5 50 

Carte fotog^raliclie* Preparazioni, ecc. di L. Sassi, 

p. xii-353 3 50 

Cartogrralla* Teoria e storia di E. Gelgigh, di p. vi- 

257, con 36 fìg 2 — 

Cartografia — vedi ai singoli titoli: Catasto - Celeri- 
mensura - Compensazione errori - Disegno topogra- 
fico - Estimo - Telemetria - Topografia - Triango- 
lazioni. 

Casa dell'avvenire (La). Vade-mecum dei costrut- 
tori, ecc. di. A Pedrini, 2» ediz. di p. xvii-917 con 
445 fìg . 9 50 

Casaro (Man. del), di L. Morelli. Fabbricazione del 

burro e del formaggio di p. xil-258 con 124 incis. . 2 50 
Case operaie — vedi: Abitazioni popolari - Casa del- 
l'avvenire - Casette popolari - Città moderna - Fab- 
bricati civili - Progettista moderno. 

Caseificio, di G. Pascetti, storia e teoria della lavo- 
razione del latte, di p. xx-550, con 98 incis.. . . 5 50 

Casette popolari, villini economici e abitazioni ru- 
rali, dì I. Casali. 2* ediz. di p. viii-406, con 470 fìg. . 5 50 

Catasto Italiano, di E. Bruni, di p. vii-346 . . 3 — 

Cavallo (II), di C. Volpini, 4» ediz., di p. xx-593, con 

131 fìg. e 3 tav 6 50 

— (Proverbi sul) raccolti da C. VOLPINI, di p. xiX-172 . 2 50 

Cavi telegrafici sottomarini, di E. Jona, di 

p. XVl-338 e 188 fìg 5 50 

Celerlmenstira e tav. logarit. di F. Borletti. 2* 
ediz. (in lavoro). 

Celeriniensura {Tavole di) di G. Orlandi, di p. 1200 18 — 

Cellulosa, celluloide, ecc., di G. Malatesta, di 

p. viii-176 2 - 

Cemento armato — vedi: Calcestruzzo - Calci e ce- 
menti - Capomastro - Mattoni - Vocabolario tecnico 
voi. Vili. 



12 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Centrali elettriche — vedi: Correnti alternate - Elet- 
trotecnica - Uluminaz. elettrica - Ingegn. elettricista. 
Ceramiclie — vedi: Prodotti ceramici - Maioliche e 

Porcellane - Fotosmaltografia applicata alle. 
Cere — vedi: Imitazioni e succedanei - Industria stea- 
rica - Materie grasse - Merceologia tecnica - Ricet- 
tario industriale. 

Clia,iifrcui* (Guida del) e conducente d'automobili, e di 
motori d'aviazione di G. Pedretti. 3^ edizione di pa- 
gine xxiii-902 con 881 illustrazioni 6 50 

Cliliiiiccfc, di H. E. ROSGOE, 7» ediz. a cura E. Ricci, di 

pag. viii-238 I 50 

Chimica, cig;i*a,i*ia,9 di A. Aduggo, 3^ ediz. ampliata 

di pag. xii-560 . 4 — 

Chimica agraria — vedi : Adulterazione vino - Alcool - 
Birra - Casaro - Caseifìcio - Cognac - Densità dei 
mosti - Distillazione vinacce - Enologia - Fecola - 
Fermentazione e fermenti - Fosfati - Humus - Li- 
quorista - Malattie vini - Terreno agrario - Zucchero. 

Cliiiiiica analitica.* di W. Ostwald, trad. di A. 

Bolis, di p. xvi-234 2 50 

Chimica applicata alla igiene — vedi : Analisi chimica 
qualitativa - Bromatologia - Chimica clinica - Chimica 
legale - Chimica delle sostanze alimentari - Disinfe- 
zioni - Elettrochimica - Farmacista - Igienista - Spet- 
rofotometria - Urina - Veleni. 
Chimica applicata alle industrie — vedi : Acido solfo- 
rico - Alcool industriale - Alluminio - Analisi volu- 
metrica - Birra - Chimica sostanze alimentari, colo- 
ranti - Chimico - Conservazione prodotti, sostanze - 
Colori e vernici - Distillazione legno - Enologia - 
Esplodenti - Gas illuminante - Industria della carta, 
frigorifera, saponiera, stearica, tartarica, tintoria - 
Metallocromia - Merceologia - Imitazioni e succeda- 
nei - Pirotecnia - Ricettario domestico, dell' elettri- 
cista, industriale - Sale e saline - Soda caustica - 
Specchi - Tintore - Vetro - Zolfo - Zucchero. 

Ctilmica clinica» di R. Supino, di p.xii-202 . . 2 — 

Cliiuiica foto^i*afica9 di R. NamiaS, di p. xii-230 . 2 Si 

Chimica ledale (Tossicologia), di N. Valentin!, di 

p. xii-243 2 50 

ClBimica delle sostanze alimentavi» ad uso 
dei Medici, dei Farmacisti, ecc., di P. E. Alessandri. 
2^ ediz. di p. xv-627, due tav. e 149 incis. . . . 6 50 
laimica delle sostanze coloi*anti« (Tintura d. 
fibbre tessili di A. Pellizza, di p. viii-480 . . . 5 50 
imico (Man del) e dell'Industriale di L. Gabba, 4' 
ediz. colle tavole di H. Will, di p. xx-534 . . . 6 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 13 

^ . . __. 

Clifli*oiiia,iizia, e tsi,tua.^grìo9 dì G. L. Cerchiari, 

di p. xx-232 e 60 ili 4 50 

Cliii*iii*gri^ operativa, di R. Stecchi e A. Gardini, 

di p. yiii-322, con 118 ine . . 3 - 

Cliltai*i«a (Studio della), di A. Pisani, di p. xvi-116, 

36 fìg. 3 25 esempi . . . . . . . . 2 — 

Cibi — v^di : Aromatici - Bromatologia - Carni conser- 
vate - Conservazione sostanze alim. - Macelli moderni 
- Gastronomo moderno - Pane - Pasticciere - Pasti- 
fìcio - Patate - Tartufi e funghi. 

Ciclista (Manuale del), di U. Grioni, S"" ediz., di p. xvi- 

496, 285 iacis. e 8 tav 5 — 

Cliieiiiatog^i*afo e accessoi*!, di G. Re, di p. xv- 

182, con 7ì incis 2 — 

Città iiio<l<ìi*iia, (La), ad uso degli ingegneri, di A. 

Pedrini, di p. xx-510, 194 fìg. e 10 tav 6 — 

Classificazione delle scienze, di C. Tri vero, di 

p. XVI-292 3 — 

Climatologia, di L. De Marchi, di p. x-294 e 6 carte I 50 

Codice del ì»ollo* Testo unico commentato da E. 

Corsi, di p. >564 4 50 

Codice cavallei*esco italiano, di J. Gelli, 11' 

ediz. di p. XV307 3 — 

Codice civile iel Regino, riscontrato e coordinato 

da L. Franchi 4» ediz. p. 232 I 50 

Codice di coniBAepcio, riscontrato da L. Franchi, 

5a ediz. dip. iv-58 I 50 

Codice do^anaie italiano, commentato da E. 

Bruni, di p. xx-D78 6 50 

Codice dell' ln^€g;nei*e Civile, Industriale, 
IVavale, Elettiotecnico, di E. Noseda, 2» edi- 
zione rifatta, di pa(. xxiv-1005 9 50 

Codice del lavoro di E. Noseda, (in lavoro). 

Codice di marina mercantile, 4» ediz. a cura 

di L. Franchi, di p.iv-290 I 50 

Codice penale e procedura penale, a cura di 

L. Franchi, 3» ediz., li p. iv-230 I 50 

Codice penale per 'esercito e penale militare 

marittimo per L. Franchi, 2* ediz. di p. 179 . . I 50 

Codice del perito misuratore, di L. Mazzocchi 

e E. Marzorati, 3* ediz, di p. viii-582 e 18 ili. . . 5 50 

Codice di procedura civile, riscontrato da L. 

Franchi, 3 ediz., di p. 18 . . . . . . i 50 

Codice del teatro, di N T ab anelli, di p. xvi-328 3 — 

Codici (I cinque) del Regno c'Italia (Civile - Procedura 
civile - Commercio - Penalee Procedura penale), edi- 
zione Vade-mecum, a cura d L. Franchi, di p. iv-794 5 — 



14 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

' L. G. 

Codici e legrgri iisua^li d' Italia.^ riscontrati sul 
testo ufficiale e coordinati e annotati da L. Frai»^ghi, 
raccolti in cinque grossi volumi legati in pelle. I 

Voi. I. Codici — Codice civile - di procedura 
civile - di commercio - penale - procedura peiiale - 
della marina mercantile - penale per l'esercitof- pe- 
nale militare marittimo (otto codici) 3^ ediz. di pa- 
gine viii-1261 /. . 9 50 

Voi. il. Leggi usuali d'Italia. Raccolta coordinata 
di tutte le leggi speciali più importanti e di più ri- 
corrente ed estesa applicazione in Italia ; con annessi 
decreti e regolam. e disposte secondo l'ordii^ alfa- 
betico delle materie. 2^ ediz. riveduta e auiientata, 
divisa in 3 parti. / 

Parte I. Dalla voce * Abbordi di mare , /ila voce 
" Dominii collettivi ,, di p. viil-1458 a due q^lonne . 12 60 

Parte II. Dalla voce * Ecclesiastici , alla y>ce ■ Pol- 
veri piriche , p. 1459 a 2855 . . . /. . . 12 50 
Parte III. Dalla voce " Posta , alla voce "^ucchero , 

p. 2857 a 4030 / . . . 12 50 

Parte IV. Appendice, contenente le l/ggi dal 15 
maggio 1905 al 1^ gennaio 1911, di p. 19/0 a due co- 
lonne, legatura in tutta pelle . . . . . IO 50 

Voi. III. Leggi e convenzioni sui dir/tti d'autore, 
raccolta generale delle leggi italiane /straniere di 
tutti i trattati e le convenzioni esistent/fra l'Italia ed 
altri Stati. 2* ediz. di p. viii-617 . /. . . . 6 50 

Voi. IV. Leggi e convenzioni sull/ privative in- 
dustriali. Disegni e modelli di fabb/ica. Marchi di 
fabbrica e di commercio. Legislazio^ italiana e stra- 
niera. Convenzioni fra T Italia ed atri [Stati, di pa- 
gine viii-1007 /. . . .650 

Co^na^c. Spirito di vino e distillazio/e delle fecce e d. 
vinacce, di Dal Piaz-Prato. 2» e^z. a cura di A. F. 
Sannino, di p. xii-210, con 38 incj/ 2 — 

ColeoÉtei'i ìtsklisiwkh di A. GrifHNI, di p. xvi-334 e 

215 incis / . . . . . 3 — 

CollsLUdazlone di ms^tema-li^di Y. Goffi, di p. xv- 

260, 25 incis. e 8 tav. . . / 3 50 

Colle a,iiiiii£ili e ^^egetstll, platine e fosfati d'ossa, 

di A. Archetti, di p. xvi-195 2 50 

Colombi domestici e col^mbicolÉiira, di P. 

BONlzzi, 3a ediz., di p. x-212^ 26 fig. . . . . 2 — 

Colot^i (La scienza dei) e la pittura, di L. Guaita, 2» 

ediz., di p. iv-368 . . J 3 — 

Coloi*i e veroici, ad uso di pittori di M. Meyer e P. 
BONOMI Da-Ponte. 5* edij/del Man. Gorini-Appiani 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 15 

^__ — -— 

Coìtili^ tiionta,iiA9 di G. Spampani, dì p. viii-424 e 

171 iiicis 4 50 

CoiiBiii€fcÌ£i,nÉe (Manuale del), di C. Dompé, 3» ediz., 

di p. 'Civ-eeS 6 50 

Commef eio (Storia del) di R. Larice, 2* ed., p. xii-299 3 — 
Commeicio — vedi ai singoli titoli: Affari - Codice di 
comm, doganale - Corrispondenza - Geografia econo- 
mica, iommerciale - Produzione e commercio vino - 
Scrittu-e affari - Storia del Comm. - Usi mercantili. 
Commissirio giudiziale — vedi: Curatore dei fallimenti 
Compen^aziooe deg^li ei*i*oi*i e i*ilievi geo- 
detici di F. Grotti, di p. iv-160 2 — 

Coiiiputi$Éei*ia, di V. Gitti: Voi. I. Computisteria 

commexjiale, 7» ediz. di p, vii-206 I 50 

— Voi IL Computisteria finanziaria, 5» ediz., p. viii-157 I 50 
Coiiiputi*tei*ia, s^s^etw^ìst^ di L. Petri, 3* ediz. di 

p. vii-21 . . I 50 

Concia, fl^le pelli. L'Arte del conciatore, del cuoiaio 
e del pelxciaio, di G. Venturoli. 4'' ediz., del Ma- 
nuale di ^. Gorini, di pag. xvi-206. . . . . 2 50 
Concia, e tiituY*a delle pelli, di V. Gasaburi, di 

pag. 445 e ^xx tabelle 4 50 

Conciliatole (L'ufficio di Conciliazione) di C. Capa- 

lozza, di 1 XLiii-461, con 144 formule di atti . . 4 50 
Concimi, di V. Funaro, 3* ediz. di p. viii-306 . . 2 50 
Condottui*a d' acqua potal>ile, di P. Bresa- 

DOLA, di p.cv-334, con 37 fig 3 50 

Conig^licoltifa pi*atica9 di G. Liggiardelli, 4» 

ediz., di p. Jx-268 e 62 fig 2 50 

Consei*^azioie delle sostanze alinientai*Ì9 
di G. GoRiNi^a ediz. a cura Franceschi e Venturoli, 

di p. viii-231 2 - 

Conservaasioie p£>odotti a^i^afi, di C. Mani- 
cardi, di p. X-220 . . 2 50 

Conserve aliiientai:»i (L'industria delle) di G. 

D'Onofrio, diag. xx-654, con 165 incisioni . . 5 50 
Consigli pratici - vedi: Assistenza infermi - Caffet- 
tiere - Infortunlavoro - Liquorista - Medicina d'ur- 
genza - Pasticcile e confettiere - Ricett. domestico - 
Rìcett. d. elettritsta - Ricett. fotografico - Ricett. in- 
dustriale - Ricetrio industrie tessili - Ricettario di 
metallurgia - Sòcorsi d'urgenza. 
Consoli, Console! e Dii*itto consolai-e, di M. 

Arduino, di p. X277 . 3 - 

Consoi'zi difesa *el suolo* Idraulifìa, rimboschi- 
mento, di A. Rabeno, di p. viii-296 . . . . 3 - 
Contatiiiità azieife i>ui>alÌ9 di A. De Brun, di 

p. xiv-539 . 4 50 

Contabilità comvisLie, di A. De Brun, 2» ediz., 

di p. XVl-650 5 50 



Ì6 ELENCO lìEI MANUALI MOEPLI 

L. G. 

Contabilità, cioiifiestica, per le famiglie e le scuole, 

di O. Bergamaschi, di p. xvi-186 . . . ^ . i 50 

Coiita,l>iIità. e a.iiiiiiiiii@ti*£i,2EÌone iiiipi*ese 

eletti^otecnielie, di F. Miola, di p. xvi-262| . 3 — 

Coiita.liilltà ^eEiei*£i.Ie dello Stsito, di E. bIuni, 

3a ediz., di p. xvi-420 I . 3 — 

Contabilità — vedi : Computisteria commerciale -pom- 
putisteria fìnanziaria - Computisteria agraria -I Con- 
tabilità comunale, domestica - Contabilità geierale 
dello Stato - Interessi e sconti - Logismografia /Paga 
giornaliera - Ragioneria • Ragioneria delle Coopera- 
tive - Ragioneria industriale, pubblica - Scritture 
d'affari - Società di mutuo soccorso - Valori pìJDblici. 

Conta^dino (Manuale del) di Allievi (in corso di 
stampa). / 

Coiiti*£ippunt09 di G. Bernardi, di p. xvi-2^ . . 3 50 

Convei^sa^zione ita,lisi,ua. neo-elleoicsi di E. 

Brighenti, di p. XII- 143 . . . . y . . 2 — 

Coii>^ei*sa.aEÌone it£^li£iii£iL-tecle«^C£i9 di AJ Fiori e 

G. Cattaneo. 9* ediz., di p. viii-484 . / . . 3 60 

Coiivei:*«9a.zione fi*£tiice*^e-ita.lia,iia,9 <i E. Ba- 

ROSCHI-SORESINI, 2» ediz., di p. xv-288 . / . . 2 50 

Coopei»a-tive i*ui*£ili, di V. Niccoli. 2» e^z-, di pa- 
gine viii-394 / . . . 3 50 

Coopei*a.zioi&e nella, soeiologria e nàia, leg^i- 

slazione, di P. Virgilii, di p. xii-228 / . . . I 50 

Correnti eletti*iclie alternate, e/c, di A. 

Marro, 2» ediz., di p. xxxiv-774, con 547fìg. . . 8 50 

Corrispondenza commerciale p/ìigrlotta , 
Italiana, Francese, Tedesca, Inglese e Sàgnuola, di 
G. Frisoni, in sei parti j 

I. Parte italiana, 4» ediz., p. x-478 

II. , spagnuola, p. xx-440 . / . . 

III. , francese, 3» ediz., p. xx-449/ 

IV. , inglese, di p. xvi-448 . /. 

V. , tedesca, di p. xvi-460 . - 

VI. „ portoghese (in lavoro). / 
Corrispondenza telefonica* No/^e di servizio, 

ecc., di O. Perdomini, di p. xii-375 / • . . . 3 50 

Corse. Dizionario delle voci più in ud di G. France- 
schi, di p. xii-305 . . . . /' . . . . 2 50 

Corti d'assise. Guida dei dibattim^ti, di C. Baldi, 

di p. xx-401 / . . . . 3 SO 

€osmogri*a^Ìla., di B. M. La Leta (^urito). 

Costruttore navale, di G. Ros^di p. xvi-317, con 

231 fig / 8 - 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 17 

L. G. 

Costruzioni — vedi: Abitazioni - Architettura - Calce- 
struzzo - Calci - Capomastro - Casa dell' avvenire 
- Casette popolari - Città (La) moderna - Codice del- 
l'ingegnere - Costruzioni enotecniche, lesionate, me- 
talliche, rurali - Fabbricati civili - Fabbricati rurali - 
Fognatura - Fondazioni terrestri e idrauliche - Imita- 
zioni - Ingegn. civile - Ingegn. costrutt. meccanico - 
Lavori marittimi - Laterizi - Mattoni e pietre - Mura- 
tore - Peso metalli - Progettista moderno - Prontuario 
agricoltore ingeg. rurale - Resistenza dei materiali - 
Resisi, e pesi di travi metalliche - Riscaldamento. 

Co«9ti*iizioni enotecniclie^ di S. Mondini, di p. iv- 

251, con 53 incis 3 — 

Costi*uaeioBii le«^ioiiate* Cause e rimedi, di I. An- 

DREANI, di pag. xil-243 con 122 incisioni . . . 3 50 

Costituzioni ]nieta.llielie9 di G. Pizzamiglio, di 

p. l-947, con 1643 incis. e 52 tav 18 50 

Costi*uzioiii i*iii*a,li in cemento a.i*nia.to9 di 

A. Fanti, di p. x-165 con 21 incis 2 50 

Cotone (Guida per la coltivazione del), di C. Tropea, 

p. x-165 e 21 incis 2 50 

Cotone — vedi: Filatura - Prodotti agricoli - Ricettario 
industrie tessili - Selfacting - Tintura - Tessitura. 

Ci*estomaẓ^ neo-ellenicst, di E. Brighenti, di 

p. XVi-405 . . . 4 50 

Cwìmtsktlo^wsi^st^ di S. Sansoni, (esaurito, 2* ediz. ri- 
fatta da C. Viola, in lavoro). 

CWstofofO Colombo, dì V. Bellio, p. iv-136, 10 fìg. I 50 

Ci^itto^i^siflai diplomatica e commei*cia.le9 di ' 
L. GiOPPi, di p. 177 3 50 

Ci*onolo^i£i e esile ndsiY* io pet^petuo, di A. Cap- 
pelli, di p. xxxiii-421 6 50 

Ci*onolo^i£i, delle scopei^te e delle esploi*»,- 

zioni ^eo|^i*a.liclie9 di L. Hugues, di p. viii-487 4 50 

Cui>a.tui*a, dei le^na.mi i*otondi e sciua,di*£&tl9 

di G. Belluomini, 8a ediz., di p. 220 . . . . 2 50 

CiiltuY*a. e vita, greca (Disegno storico della), di D. 

Bassi ed E. Martini, di p. xvi-791, 107 fìg. e 13 tav. 7 50 

Cuore (Terapia fìsica del) di L. Minervini, di p. xil-475 5 50 

Curatore di fallimenti (Manuale del) e del Com- 
missario Giudiziale, di L. Molina (2» ediz. di p. lx-892 8 50 

Ciirve circolari e raccordi* Tracciamento delle 

curve, di C. Ferrario, di p. xi-264 e 94 incis, . . 3 50 

Curve graduate e raccordi pei traccia- 
menti ferroviari, di C. Ferrario, di p. xx-251 
e 41 fìg 3 50 

Curve (Tracciamento delle delle ferrovie e strade, di 

G. H. A. Kròhnke, trad. di L. Loria, 3» ediz. p. vni-167 2 50 



18 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G 

Oautolo^ia.* Vita e opere di Dante, di G. A. Scartaz- 

ziNi, 3» ediz. a cura N. Scarano, di p. xvi-424 . . 3 — 

Oa,zi clogr£^na.ll del Re^no d'Ita^lia. (Tariffa dei) 

al lo maggio 1909, di G. Maddalena, di p. 152 . . i 50 

Debito pubblico it£ilia.ii09 di F. Azzoni, di pag. 

viii-376 3 — 

Detei:*iiiina,iiti e a.ppliC£izioiii, di E. Pascal, di 

p. vii-330 . . . 3 — 

Dialetti ita^lici, grammatica, ecc. di O. Nazari, di 

p. xvi-364 » .... 3 — 

Dialetti lettei»a,i*i greci, di G. Bonino, di pagine 

xxxii-214 I 50 

Di<la,ttìca, pei* le scuole iioi*iii£i,ll9 di G. Soll 
{2^ ediz. in lavoro), 

Dig^esto, di C. Ferrini, di p. iv-134 I 50 

Dinaiuicsi, elenieiit£i,i*e9 di G. Cattaneo, di p. viii-146 I 50 

DlnAinometi^i* Misura delle forze e loro azione lungo 
determinate trajettorie, di L. Campazzi, di p. xx-273 e 
132 ine 3 — 

Diploiiia.ẓi e a.g;eiiti diploiusitici, di M. Ar- 
duino, di p. xn-269 3 — 

Dli*itti e doveri dei cittsidiiii, ad uso delle scuole, 

di D. Maffioli, 13* edizione, di p. xvi-230 . . I 50 

Difitto £^niiiiiiii«^ti:*a.tivo e cenni di Dii:*itto 

co«9tituziona.le, di G. Loris, 9» ed. di p. xxiii-461 3 — 
Diritto amministrativo — vedi: Benefìcenza - Catasto- 

- Codice doganale - Esattore comunale - Giustizia 
"amministrativa - Imposte dirette - Legge sanità - Le- 
gislazione sanitaria - Morte vera -Municipalizzazione 
servizi - Polizia sanitaria - Ricchezza mobile. 

Dii*itto civile» Compendio di G. Loris, 5» ediz., di 

p. xx-404 , 3 — 

Diritto civile — vedi : Camera di Consiglio - Codice 
civile - Codice procedura civile - Codice dell'Inge- 
gnere - Conciliatore - Diritti e doveri - Diritto italiano 

- Espropriazione - Ipoteche - Lavoro donne - Legge 
infortuni lavoro - Legge lavori pubblici - Legge re- 
gistro e bollo - Legislazione acque - Legislazione ru- 
rale - Notaio - Prontuario legislativo - Proprietario 
di case - Storia del diritto - Testamenti. 

Dii*itto conintercia.le ita,lia,no9 di E. Vioari. 4^ 

ediz. di p. x-448 3 — 

Dii*itto costituzion£ile9 di F. P. Contuzzi, 3* ediz., 

p. xix-456 3 — 

Dii*itto ecclesia.stico9 di G. Olmo. 2^ ediz., di pag. 

xvi-483 3 - 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 19 

L. G. 

Dli*ltto ìiitet*ii£tziona.le pendile di S. Adinolfi, 

di pag. viii-258 . . i 50 

Dli*Ìtto iiitei«na,ziooa,le priva^to, di F. P. Con- 

Tuzzi, 23" ediz., di p. xxxix-626 4 50 

Dli*itto iiitei«iis\zioiia.le piit>t»lico9 di F. P. Con- 

Tuzzi, 2» ediz., di p. xxxii-412 3 — 

Dli*itto ItsiUstno, di G. L. Andrich, di p. xy-227 . I 50 

Dli*iÉto iii£i,t«iÉtiiiio it£&lìa,ii09 A. Sisto, pag. xii-556 3 — 

Dli*itto pena^le i*oiiia.no9 di C. Ferrini, 2^ ediz., di 

p. viii-360 3 — 

Dlfltto i^omstno, di C. Ferrini, 2» ediz., di p. xvi-178 I 50 

Dlseg;ii£itoi*e nieeea^nico, di V. Goffi. 5^ ediz., 

di p. xvi-555 e 497 fig 6 50 

Disegno (Principi di), di G. Boito, 5» ediz., di p. iv-206 

con 61 fig 2 — 

Disegnilo (Corso di), di J. Andreani, 3» ediz., di p; viii- 

74 e 80 tav. . 3 50 

Disegno (Grammatica del',, di E. Ronchetti, di p. iv- 

190 con 96 fig. e atlanie di 106 tavole . . . . 7 50 

Disegnilo £i.ssoiioiiieti*ieo9 di P. Paoloni, di p. iv- 

122, 23 fig. e 21 tav 2 — 

Dlsegrno ^eoinetfico, di A. Antilli, 3* ediz., di 

p. Xli-88 e 28 tavole 2 — 

Disegno — vedi anche Disegno industriale - Disegno di 
projezioni ortogonali - Disegno topografico - Mono- 
grammi - Oreficeria floreale - Ornamenti sulle stoffe - 
Ornatista - Teoria delle ombre. 

DI«#e^no9 teoi*i£t e co^ti:*uzioiie della, nave, 

di E. GiORLi, di p. viii-238 e 310 ine . . . . 2 50 

Dlsegrno inclusti«lale9 di E. Giorli, 5^ ediz., di 

p. VIll-435, con 554 ine 3 50 

Disegno <11 pi*oìezioiil oi*tog;oiiaU, di D. Landi, 
di p. viii-152, con 192 fig. (in ristampa). 

Disegno topog^i^aflco, di G. Bertelli, 4» ediz., di 

p. vi-158, con 12 tav 2 — 

Dislofezione ptii»i»lica e pmvata, di P. E. Ales- 
sandri e L. Pizzini, 2a ediz. di p. vill-258 e 29 ine. . 2 50 

Distillazione diel legno, di F. Villani, di p. xiv-312 3 50 

Distillazione delle vinacce, delle fi»ntte fer- 
mentate e di altft«i pi^odotti ag;i*ai*i, di M. 
Da Ponte. 3^ ediz., di p. xx-826, con 100 fig. . . 8 50 

Dittei«i italiani, di P. LiOY, di p. vii-356, con 227 fig. 3 — 

Divina Commedia, di Dante Alighieri in tavole 
schematiche di L. Polacco, di p. x-152 e 6 tavole di- 
segnate da G. Agnelli 3 — 

Dizionaino alpino-italiano, di E. Bignami-Sor- 

MANi e e. Scolari, di pag. xxii-310 . . . . 3 50 

Diziosuai'io eli saljlsB'ev's^tiaa'e l5^t5a?>e e Sta«> 

lisaiBse, (ii A. Cappelli. 2^ eiliz., di luig. LXViri-528 . 8 50 



20 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Dizioiiai*io l»il>liogi*£ifico9 di e. Arlia, di p, 100 . I 50 
DIzioii£ti«io l>io^i«£ilìco iiiii^ei*sale9 di G. Ga> 

ROLLO, aue voi. di p. 1118 a 2 colonne . . . 18 — 

— legato in mezza pelle 20 — 

Dizioii£u*io di l>ota.iiiea, senei*£ile9 di G. Bilan- 

GIONI, di p. xx-926 . IO — 

Dizioii£ii*io dei Comimi del Regino, di B. Santi, 

2» ediz., di p vill-222 . . 3 — 

DÌziou£ii«io enologico, di A. Durso-Pennisi, di 

p. viii-465 con 161 ine 5j— 

Dlzloii£ti*io Ei:*iti*eo - Ita.lia.iio - Ai^abo - Ama- 

i:*ieo9 di A. Allori, di p. xxxiii-203 . . . . 2 60 
Dizioiiai*io foto^i«a,fìco in c|iiatt)i*o iins^^iie» di 

L. GiOPPi, di p. viii-600, 95 ine. e 10 tavole . . . 7 50 
Dlzioii£i,i:*io fi*a.iicese - italiano, di G. Le Bou- 

GHER, di p. LXiv-556 .... . 3 50 

Diziouai:*io ^eog:i:*alico iinivei*sale9 di G. Ga- 

ROLLO, 2» ediz. di p. xil-1451 IO — 

Dizionai*io Italiano-Giapponei^e 9 di S. Chi- 

MENZ, di p. XVIII-219 , 3 — 

Dizionai*io Oi>eco iiiodei*no-Italiano e vice- 
versa, di E. Brighenti, di p. LX-848-612 . . 12 50 
Separatamente: 

Voi. I, Greco moderno-Italiano 7 50 

Voi. II, Italiano-Greco moderno 5 60 

Dizionai*io Hoepli della lingrua italiana, 
compilato da G. Mari — vedi Vocabolario. 

Dizionai*io italiano-ins^lese e in^l«-ital*9 di 

J. Wessely, 16^ ediz. a cura di G. Rigutini e G. Payn, 

di p. VI-226-1S0 . . 3 - 

E>izionai«io italiano-tedesco e ted-ital», di A. 

Fiori, 5» ediz. per G. Cattaneo, di p. 754 . . , 3 50 

Oizionai*io italiano-tedesco e tedesco-ita- 

iano, di G. Sacerdote di . xii-470, xxxii-480 . 5 — 

Dizionai*io milanese-italiano e italiano- 

iiiilanese9 di C. Arrighi, 2» ediz., di p. 912 . . 8 50 

Dizionai«io di scienze fllosofìclie9 di C. Ran- 

ZOLI, di p. viii-683 6 50 

Dizionai^io etimologico stenog;i:*afico9 di E. 

Molina, di p. xvi-624 7 50 

Dizionario stenog^fafìco 9 di A. Sghiavenato. 
(Esaurito). 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl 21 

L. G. 

Dlzionafio tecnico in 41 lingru^» dì E. Webber, 

4 volumi 

I. Italiano-Tedesco-Francese Inglese , 2* ediz. di 

p. xii-533 , 6 - 

II. Deutsch-Italieniscli-Franzòsicli-Engliscli (3» ed. 
in lavoro). 

III. Franpais-Italien-Allemand-Anglais, 2^ ediz., di 

p. vi-679 . . 6 50 

IV. English-Italian-German-Frencli (2» ediz. in la- 
voro). 

Dizionm*io universale delle lingue itstlistwka.^ 
tedesca.^ in^lese9 fi^c^ncese, disposte In un 

unico alfabeto, di p. 1200 8 — 

Dogana — vedi : Codice doganale - Codici e Leggi usuali 
d'Italia. Voi. Il, Parte 1* - Commerciante - Dazi doga- 
nali - Trasporti e tariffe. 

Dottrina, popolare in ^ lingue, (Italiana-Fran- 
cese-Inglese-Tedesca) Motti, frasi, proverbi di G. Sessa. 
2a ediz., di p. iv-112 2 ~ 

Doveri del maccliinista navale^ di V. Goffi, 

di pag. xvi-310 2 50 

Drog^biere (Manuale del), di L. Manetti, di p. xxiy-322 3 — 

Duellante (Manuale del), di F. Gelli, 2^ ediz., di pag, 

vili-250 e 26 tav 2 58 

Economia matematica» di F. Virgilii e C. Gari- 
baldi, di p. xii-210 e 19 ine I 50 

Bconomia politica» di W. Jevons, trad. L. Cossa, 

6» ediz., di p. XV-180 I 50 

Elettricità (Principi di), di G. Marchi (in corso di 
stampa). 

Eaettricità» di Fleeming Jenkin, trad. R. Ferrini. 5» 

ediz., di p. xii-237 e 40 ine. I 50 

Elettricità — vedi : Cavi telegrafici - Contabilità im- 
prese elettrotecniche - Correnti elettriche - Elettricità 
industriale - Elettrotecnica - Elettrochimica - Elettro- 
motori - Enciclopedia galvanica - Frodi sui misura- 
tori elettrici - Fulmini - Galvanizzazione - Illumina- 
zione - Ingegnere elettricista - Magnetismo - Metallo- 
cromia - Onde Hertziane - Operaio elettrotecnico - 
Pila elettrica - Radioattività - Ricettario dell' elettri- 
cista - Rontgen - Sovra-tensioni - Telefono - Tele 
grafìa - Unità assolute. 

Elettricità industriale» di P. Jan et, trad. di G. 

U. Rrovedani, di p. xx-375 e 163 fìg. . . . . 3 50 

Elettricità e materia, di J. J. Thomson, trad. di 

G. FaÈ, di p. XL-299 e 18 fìg 2 — 

Elettricità medica, di A. D. Roggiardo, di p. x-201, 

con 54 ine. e 9 tav 2 50 



22 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

E«letti:*icit£t (Influenza dell') sulla vegetaz. e sui prodotti 

delle industr. agrarie di A. Bruttini, p. xvi-459 e 59 fig. 4 50 

EilettwacìaiwnìcsL. di A. Cossa, di p. yiii-104 e 10 ine. I 50 

E!letti*oiiiotoi:*i est,iiipioiii e inisui*». delle 
foi*aee eletti^omotfici, di G. P. Magrini, di pag. 
XVl-185 e 73 fig . . . 2 — 

EU[etti*oteeiiiC£^9 di Grawinkel-Stregker, 2» ediz. 

ital. per F. Dessy, di pag. xiv-890 e 360 fig. . . 9 50 

B!ii[il»i*lolog:ia. e moi^fologia. ^eiiei*a.le9 di G. 

Cattaneo, di p. x-242 e 71 fig I 50 

E<ml>ii:*loiie u nasino* Elnilii^iogrenia, e oi*g;ano- 
Senlst dell'uomo^ di G. Falcone, di p. xv-431, 
con 90 ine 4 50 

s:iiilg^i*£i.zione eel liifi]i[ii^i*a,zioiie9 di M. Arduino, 

di p. x-248 3 — 

Bndclopefllsà £iiiiiiilolsti*a.tlva,9 di E. Mariani, 

di p. xv-1327 12 50 

Bnclclopedia, gsil^stno^lsLStìesk^ eletti*oclil- 
mlesL e fotoiiiecca,iiica,9 di P. Gonter, di pag. 
VilI-555 e 279 illustr 5 50 

Enciclopédia, Hoepli (Pieeola) 2^ ediz. completa- 
tamente rinnovata dal doti. G. Garollo, consterà di 
tre volumi eomprendenti in totale oltre 4400 pagine, 
ed uscirà a fascicoli di 128 pagine ciascuno. Saranno 
circa 35 fascicoli. — Prezzo per ogni fascicolo . . I — 

Sono già pubblicati i primi 9 fascicoli. — I sotto- 
scrittori pagando anticipatamente L. 30 riceveranno 
gratis tutti i fascicoli che si pubblicassero in più e le 
tre copertine in tela per legare i volumi. 

Bnei*^i£i. fisica, di R. Ferrini, 2* ediz., di p. viii-187 

e 47 ine. I 50 

Bnimmistica. Enimmi, sciarade, rebus, ecc., di D. 

TOLOSANI, di p. xii-516 e 29 illustr 6 50 

Bnologria, di O. Ottavi, 7» ediz. rifatta da A. Strucchi, 

di p. xvi-293, con 50 ine 2 50 

Knoloi^ia domestica, di R. Sernagiotto, 2* ediz., 

di p. XIV-223, con 26 ine 2 -- 

Enologia — vedi ai singoli titoli : Alcool - Ampelogra- 
Adulterazione vino - Analisi vino - Bottaio - Canti- 
niere - Cognac - Costruzioni enotecniche - Densità dei 
mosti - Distillazione - Dizionario enologico - Liquo- 
rista - Malattie vini - Mosti - Produzione del vino - 
Tannini - Uva - Vini bianchi - Vini speciali - Vinifi- 
cazione - Vino. 

Epidemie, esoticlie, di F. Testi, di p, xii-203 . . 2 -~ 

Bpigri*afia ci»istìana, di O. Marucchi, di p. viii-453, 

con 30 tav 7 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 23 

"" L. G. 

E:plg;i*afia. latina., di S. Ricci, di pag. xxxii-448 e 

65 tavole . . . 6 50 

E:plle«^sia. Eziologia, patogenesi e cura, di P. Pini, di 

p. x-277 2 50 

Eqiullilii'io dei coi*pi elastici, di R. Marcolongo, 

di p. xiV-316 ..... . . . . . 3 — 

E:i*iti*ea'* Storia, geografia e note statistiche, di B. 

Melli, di p. xii-164 2 — 

E:i*i*oi*ì e pi«e^i«iclizi volgai^i, di G. Straffo- 

RELLO, 2» ediz., di p. xiI-196 1 50 

Esa.ttoi*e cofiiimale, ad uso dei Ricevitori, ecc., di 

di R. Mainardi, 2a ediz., di p. xvi-480 . . . . 5 50 

BBsei*cÌ2ci e «lueì^iti sull'Atlante g^eog^i** di R* 

Kiepefi^t, di L. HuGUES, S» ediz., di p. viil-208 . I 50 

Esercizi sinta,ttici fi*ancesi, di D. Rodari, di 

p. Xli-403 3 — 

Esercizi g^reci, di A. V. Risconti, 2» ediz., di pag. 

xxvii-234 3 — 

Esercizi latini, di P. E. Cereti, di p. xii-333 . . I 50 

Esercizi di traduzione si complemento del- 
la grra.mm« fra.ncese, di G. Prat, 2^ ediz., di 
p. vi-183 I 50 

Esercizi di traduzione a complemento del- 
la g;ra.mm* tedesca., di G. Adler, 3» ediz. di 
p. viii-244 i 50 

Esplodenti e modi di fa.t>t»rica.rli, di R. Mo- 
lina. 3» ediz , di pag. xxxii-402 4 — 

Espropriazioni per causa, di pubblica uti- 
lità, di E. Sardi, di p. vii-212-83 3 — 

Estetica* Lezioni sul bello, di M. Pilo, di p. xxiii-257 2 50 

— Lezioni sul gusto, di M. Pilo, di p. xii-255 . . .2 

— Lezioni sull'arte, di M. Pilo, di p. xv-286 . . . 2 50 
Estimo rurale, di P. Ficai, di p. xi-292 . . . 3 — 
Estimo dei tev*v*ewkU di P. Filippini, di p. xvi-328 . 3 — 
Etica (Elementi di), di G. Vidari, 3* ediz., di p. xix-379 3 — 
Etnografìa, di R. Malfatti, (esaurito). 

Euclide emendato, di G. Sagcheri, trad. di G. Roc- 

cardini, di p. xxiv-128 e 55 fìg I 50 

Evoluzione* Storia e bibliografia evoluzionistica, di 

C. Fenizia, di p. xiv-889 3 — 

Ex lil»ris italiani <3500>, illustrati da J. Gelli, di 

p. Xii-535, 139 tav. e 757 figure 9 — 

Fal>t»ricati civili di abitazione, di C. Levi, 4» 

ediz., di p. viii-447 e 217 fìg 5 50 

Fafoliricati rurali. Costruzione ed economia, di V. 

Niccoli, 4* ediz., di p. xix-410, con 185 fìg. . . 4 50 

Fabbro (II), di J. Andreani, di p. viii-250, 266 fìg. e 

50 tavole 3 — 



24 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Fat»l»i*o feltraio (Manuale del), di G. Belluomini, 3* 

ediz. di p. viii-242 e 233 ine 2 50 

Vst^ìsiwìU Razze, allevamento, di C. Beltrandi, di 

p viii-182 e 26 fìg 2 50 

PaleoBiiepe ivioclei*ii09 di G. E. Chiorino, di p. xv- 

247, 15 tav. e 80 illustr 6 — 

Fale^nstìne (11), di J. Andreani, di p. IX'295, 264 fig. 

e 25 tav 3 — 

Fa.l«^l^iia.iiie etYa,iiist£i9 di G. Belluomini, 4» ediz., 

di p. XII-2Ì8 e 104 ine 2 - 

Farfalle (Le), di A. Senna. 24 tav. e testo di pag. 195 . 6 50 
Fai^Eiiaelì^èa (Man. del), di P. E. Alessandri, 4* ediz. 

di p. 981 8 50 

FAfmaeolo^ia e Foi^tniilaa^io, di P. Piccinini, 

di p. viii-382 . 3 50 

Fecola. Sua fabbricazione e trasformazione in destrina, 

glueosio, ecc., di N. Adugci, di p. xvi-285, con 41 fìg. 3 50 
Fei*iiies^ta2EÌosaì e fei*iiienÉl9 di R. Guareschi, di 

p. xi-350 . . . 3 — 

Ferrovie — vedi : Automobili - Macchinista - Strade 

ferrate - Trazione ferroviaria - Trazione a vapore - 

- Trasporti e tariffe - Vocabolario tecnico voi. V e VI. 
Flaniiiilfei*l e fos 1*01*09 di G. A. Abetti, di p. xii- 

172, e 5 tav 2 50 

Flg:ui:*e ^i*attiiifiatlcali a coiti pie laiento della 

g;Y*aiiiiiiatica9 di G. Salvagni, di p. vii-308 . . 3 — 
Fllatui«a del cotone, di G. Beltrami, di p. xv-558 

e 196 ine 6 50 

Fllatiii:*a e toi»cil;iii»a della seta, di A. Provasi, 

di p. vii-281 e 75 fìg 3 50 

Flllossei:*a e malattie ci*itto^amielie della 

vite, di V. Peglion, di p. viil-302 e 39 fìg. . . 3 — 

Filologia clas«^ìca, gri*eca e latina, di V. In ama, 

2* ediz., di p. xvi-222 I 50 

Filonauta (Navigazione da diporto), di G. Olivari, di 

p. xvi-286 , ... 2 50 

Filosofia del difitto, di A. Groppali, di p. xi-378 3 — 
Filosofìa modale, di L. Friso, 2» ediz., di p. xvi-350 3 — 
Filosofìa — vedi ai singoli titoli: Dizionario di scienze 

filosofiche - Estetica - Etica - Evoluzione - Logica - 

Psicologica. 
Finanze (Scienza delle), T. Carnevali, 2» ed., p. iv-173 I 50 
Fiori — vedi: Floricoltura - Garofano - Giardiniere - 

Orchidee - Orticoltura - Piante e fiori - Rose. 
Fiofi artificiali, di O. Ballerini, pag. xvi-978 e 144 3 50 
Fisica, di O. MURANI, 9* ediz., pag. xxiv-7i0 con 407 fìg. 4 — 
Fisica ci*istallos;i*afica, di W. Voigt, trad. di A. 

Sella, dì p. viii-392 3 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 25 

L. G. 

Fisica, medica,. (Fisiologia -Clinica -Terapeutica), dì 

G. P. GOGGIA, pag. xii-954, 300 ine. e una lav. a colori 8 50 

Flsloloj^la, di M. Poster, trad. di G. Albini, 4» ediz., 

di p. vii-223 e 35 ine I 50 

Flslolog^la. vegretale, di L. Montemartini, di pag. 

xvi-230 I 50 

Fisionomia, e mimica, di G. Cerchiari, di p. xii- 

335, 77 ine. e 33 tav 3 50 

Floi*lcoltiii*a9 di G. Roda. 5* ediz., di p. viii-250 e 100 ine. 2 50 

Flotte mo€lei*ne9 E. Bucci di Santa-Fiora, p. iv-204 5 — 

Fogrnatufa cittadina, D. Spataro, p. x-684, 220 fig. 7 — 

Fogrnatui*a domestica? di A. Cerutti, di p. viii- 

421 e 200 fig 4 — 

Fondazioni delle opei*e tei*i«esti*l e ldi:*au- 
llclie e notizie sui sistemi più in uso in Italia, di 
R. Ingria, di pag. xx-674 con 409 incisioni . . . 7 50 

Fondltoi*e In metalli, di G. Belluomini, 4^^ ediz., 

di p. vi-189 e 45 ine 2 50 

Fonologria- Italiana, di L. Stoppato, di p. yiii-102 I 50 

Fonologia latina, di S. Consoli, di p. 208 . . I 50 

Foi*mole e tavole pei» Il calcolo delle rl- 
sv^olte ad ai*co cli*colai:*e, di F. Borletti, 
di p. xii-69 2 50 

Foi*mulai*lo scolastico di matematlclie, di 

M. A. RossOTTi, 2* ediz. di p. xvi-192 . . . . I 50 

Fosfati e concimi fosfatici, A. Minozzi, p. xii-301 3 50 

Fotoci*omato^i*afìa, di L. Sassi, p. xxi-138 e 19 fig. 2 — 

Fotogri*afla (I primi passi in), di L. Sassi, 2^ ediz. di 

p. XII -205, 36 ine. e 13 tav 2 — 

Fotoj^i*afla lndusti*lale, di L. Gioppi, di p. xiii-208, 

con 12 ine. e 5 tav 3 50 

Foto^i*afla pel dilettanti. (Come dipinge il sole), 

di C. Muffone, 7a ediz., di p. xx-491, e 390 fig. . . 5 50 

Fotog^i*afia a coloi*l* Immagini fotografiche a colori 
ottenute con sviluppi e viraggi su carte all'argento e 
su diapositive, di L. Sassi, di pag. xvi-153 . . 2 — 

Foto^i*afla oi*toci*omatlca, di C. Bonacini, di 

p. xvi-227, 33 fig. e 5 tav 3 50 

Fotogri>alia senza obiettivo, di L. Sassi, di p. xvi- 

135, 127 ine. e 12 tav 2 50 

Foto^i*aila tui*lstlca, di T. Zanghieri, di p. xvi- 

279, 84 ine. e 18 tav 3 50 

Fotografia — vedi: Arti grafiche - Carte fotog. - Dizio- 
nario fotog. - Fotocromatografia - Fotogr. industriale 
- Fotogr. ortocromat. - Fotogr. per dilettanti - Fotogr. 
senza obiettivo - Fotogr. turistica - Fotogrammetria - 
Fotosmaltografia - Primi passi in fotografia - Processi 
fotomeccanici - Proiezioni - Ricettario fotogr. 



26 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Fotog^i*a.iiitiieti«Ì£i.9 . fototopog^i*£btì£^ e appli- 
Cfizlooi, di P. Paganini, di pag. xvi-288, 200 fìg. 
e 4 tavole . 3 50 

VatasmskJta^wst^si a,ppllcsi.ta.9 di A. Montagna, 

di p. vili-200 e 16 ine . . 2 — 

Fi*es£ttoi:*e e tofiiitoi^e meccsiiiico, di L. Duca, 

di p. XI-176 e 27 ine 2 - 

Fi*i;iiiieiito* Come si coltiva, di E. Azimonti, 2^ ediz,, 

di p. xvi-276 . . . . 2 50 

Ffutta. aninoi*!. Fragole, poponi, eoe., di A. PuGGl, 

di pag. viii-193 e 96 ine 2 50 

Fi*iitticoltiii*£i9 di D. Tamaro, 5» ediz., di p. XX-232 

Ila ine 2 50 

Fulmini e pa,i«a,fiilfiiinÌ9 di G. Canestrini, di pag. 

viii-166 2 — 

Fungili £iia,ng:ei*ecci e ^elenosi^ di F. Cavara, 

di p. xvi-192, e 43 tavole 4 50 

Fui*eÉto* Allevamento e ammaestramento, di G. Lic- 

GIARDELLI, di p. xii-172 e 39 fìg 2 50 

Funzioni a.na,liciclie, di G. Vivante, di p. vili-432 3 — 
Funzioni ellit^ticaie, di E. Pascal, di p. 240 . I 50 

Funzioni poliedi^iclie e nioclula.i*Ì9 di G. Vi- 

vanti, di p. viii-437 3 — 

Ga,lV£i,nizza,zione9 puSituva. e vei*nicia.tui*a. 

dei niet£tllÌ9 di F. Werth, 2* ediz., di p. xiv-535 

con 226 ine 6 — 

Ga.lvci,nopl£i,stic£i in i^a^me» ai^gento, 01*09 ecc. 

di F. Werth, 2^ ediz., di p. xiv-333, con 167 ine. . 4 — 
Ga,lva,no^te^Ì£t9 di I. Ghersi, 2* ediz., rifatta da P. 

Conter, di p. xii-383 3 50 

Oai*ofa.no (Diantlius). Coltura e propagazione, di G. 

Girardi e A. Nonin, di p. vi-179, con 98 ine, e 2 tav. 2 50 
G».@ta:*onomo nioclei:*no (II), di E. Borgarello, con 

200 Menus, di p. vi-411 . . . . . . . 3 50 

Gstm iSlumina^nte (Industria del), di V. Calza vara, 

di p. xxxil-672 e 375 fìg 7 50 

Oel«iicoltui*a.9 di D. Tamaro, 2* ediz., di p. xxix-245 

e 80 ine. . . . . . . . . . . . 2 50 

Oeo^fi*a,fia,9 di G. Grove, trad. di G. Galletti. 2* ed., 

di p. xii-160 e 26 fìg. I 50 

€reo^i*f&fì£i cl£kssic£ii9 di H. Tozer, trad. di I. Gen- 
tile, 5a ediz., di p. iv-168 I 50 

Geog^t*£i,ffla. coniniei*cia.le economica, unlvei*- 

S£tle9 di P. Lanzoni, 5a ediz., di p. xvi-480 . . 3 — 
Geog:i*a.fia, economica sociale d'Italia9 di A. 

Mariani, di p. xxviii-477 4 50 

Geog^i*alia iìsica9 di A. Geikie, trad. di A. Stoppani, 

3* ediz , di p. iv-132 e 20 ine I 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 27 

L. G. 

Geologrta,^ di A. Geikie, trad. di A. Stoppani, 4^ ediz., 

a cura G. Mercalli, di p. Xli-176 e 47 ine. . . . I 50 

Geologfo (II) In C£knipa,g;ii£fc e nel l£i.t>oi*a,toi*lo9 

di L. Seguenza, di p. xv-305 . . . . . 3 — • 

Oeonieti*la a-na-lltica.» I* Il metodo delle coordi- 
nate, di L. Berzolari, di p. xvi-409 e 54 fig. . . 3 — 

OeometB^ia desci'iÉtWa. (Metodi della), di G. Loria, 

di p. xvi-325 e 102 fìg 3 — 

— vedi : Poliedri, curve e superficie, di G. Loria, di 
p. XVI-23Ì . . . 3 — 

Oeonieti*la, elenientai*e (Complementi), di C. Ala- 

SIA, di xv-244 e 117 fìg 150 

OeonieÉi*Ìa, e ti^igronometfia. della, sfei*», di 

C. Alasia, di p. VIII.208 e 34 fìg I 50 

Oeometi*!», metilica e ti«lg;ononieti*la,, di S. 

PiNGHERLE, T ediz., di p. iv-160, con 47 fìg. . . 1 50 

Geonieti*la. pi:*a,tica,, di E. Erede, 4* ediz., di p. xvi- 

268 e 34 ine. . . . I SO 

Oeometi'la proiettiva, del plano e della 

stella, di F. AscniERi, 2* ediz., di p. vi-228 e 86 fìg. I 50 

Geonieti*la pi*ojettlva dello spazio, di F. A- 

SCHIERI, 2* ediz., di p. vi-264 e 16 fìg I 50 

Geometria pura elementare, dì S. Pingherle, 

7» ediz., di p. viii-176, con 121 fìg 1 50 

Geometria elementare (Esercizi), di S Pingherle, 

di p. vin-130, con 50 fìg I 50 

Geometria elementare* Problemi e metodi per 
risolverli, di I. Ghersi, (2a ediz. in lavoro). 

Giacimenti minerali e acciue sotterranee* 
(Ricerca dei), di M. Grossi, (in lavoro). 

Giardiniere (Il libro del), di A. Pucci, 2 volumi. 

I. Il giardino e la coltura dei fiorì, di p. xii-325 e 

141 ine 3 50 

il. La coltivazione delle piante ornamentali da 
giardino, di p. viii-335 e 186 ine. . . . . . 3 50 

Giardino infantile, di P. Conti, di p. iv-213 e 27 tav. 3 — 

Ginnastica (Storia della), di F. Valletti, di pag. 

VIIM84 I 50 

Ginnastica femminile, di F. Valletti, di p. vi-12 

e 67 fìg 2 — 

Ginnastica da camera, da scuola e pale- 
stra, di J. Gelli, 2* ediz.. di p. viii-168, con 253 fìg. 2 50 
Gioielleria, oreficeria, oro, argento e platino — vedi 
ai singoli titoli: Orefice - Leghe metalliche- Metallur- 
gia dell'oro - Metalli preziosi - Saggiatore - Tavole 
alligazione. 
Giuochi — vedi : Biliardo - Lawn-Tennis - Scacchi. 



28 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Gluoclift g^lnna^sÉicl pei* Isi g^ioventù, di F. Ga- 
brielli, di p. xx-218 2 50 

GKiioco del pallone e affini (Foot-Ball, Lawn-Ten- 
ais, Pelota, Palla a maglio) di G. Franceschi, di p. 
Vlll-214, con 34 fig 2 50 

Gliifaito (Manuale del), di A. Setti, 2» ediz., di p. 260 2 50 

Giurisprudenza — vedi: Amministrazioni comunali - 
Avarie - Camera di Consiglio - Codici - Conciliatore 
- Curatore fallimenti - Digesto - Diritto - Economia - 
Finanze - Giurato - Giustizia - Leggi - Legislazione - 
Mandato commerciale - Notaio - Psicopatologia le- 
gale - Polizia giudiziaria - Prontuario tecnico legisla- 
tivo - Ragioneria - Socialismo - Strade ferrate - Te- 
stamenti. 

Giustizia. aniniinisti*ati^a (Principi fondamen- 
tali e procedura), di C. Vitta, di p. xii-427 . . . 4 — 

GSoÉÉolo^ia, di G. De Gregorio, di p. xxxii-318 . 3 — 

Gnomonica* Costruzione degli orologi solari, dì B. M. 

La Leta, di p. viii-160 e 19 fig 2 — 

Gomme, Resine, GoBnmo-i*esine e Balsami, 

di L. Settimi, di p. xvi-373 e 17 fig 4 50 

G9«afolo^ìa, di C. Lombroso, (esaurito). 

Ga!*amniatiea albanese, di V. Librandi, p. xvi-200 3 — 

Gi"ammatìca catalana con esercizi pratici e Di- 
zionario di G. Frisoni, di pag. xxiv-279 . . . 3 — 

Gi*ammatica c]:*oato-sei*l>a, di G. Andro vìe, di 

p. xvi-299 3 — 

Gi*ammatica danese-noi^^e^iana, di G. Fri- 
soni, di p. xx-488 4 50 

Gi"ammatica ei>i*aica, di I. Levi fu I., di p. 192 . I 50 

Gi*ammatica egiziana antica, grei*og^lÌfica, 

di G. Farina, di p. viii-185 4 50 

Gi*ammatica francese, di G. Prat, 3* ediz. di p. 

Xli-265 I 50 

Gi*ammatica ^alla (Oromonica), di E. Viterbo, 
in 2 voi. 

I. Galla-italiano, di p. viii-152 2 50 

II. Italiano-galla, di p. lxiv-106 . . . . 2 50 
Grammatica g;x*eca, di Y. In ama, 2» ediz., p. xiy-208 I 50 
Grammatica dLel ^i»eco-mociei*no, di R. Lo- 

VERA, 2a ediz., di p. vi-220 . . . . . . I 50 

Grammatica inglese, di L. Pavia, 3»- ediz., di p. 

XIII-262 I 50 

Grammatica italiana, di C. Concari, 2» ediz., ri- 
fatta da G. B. Marchesi, di p. viii-208 . . . . I 50 
Grammatica latina, di L. Yalmaggi, 2»' ediz., di 

p. vill-256 I 50 



ELENCO DEI MANUALI IIOEPLI 29 

L. C 

GrAiimiatiesi. msk^ìstwsi, di A. Aly-Belfàdel, di 

p. XIX-332 3 — 

Gi*aiiim£(tic£i ola-ndese, di M. Morgana, p. viii-224 3 — 

Oi*Aiiiiiia.tlca, pei*si£Lii£^9 A. De Martino, p. vi-207 3 — 

Oi*a,iiiiiia,tÌca, poi*to^tiese-t»i*£tsilia.oa. 9 di G. 

Frisoni, 3* ediz., di p. xvi-356 . . . . 3 50 

Gs*Aiiiiii£t.tlC£i. i*uiiieii£i, R. LovERA, 2a ed., p. x-183 I 50 

Gi*«i.iiniiia.tica. slovensi, di B. GUYON, di p. xiv-314 3 — 

Gwsiixtwwksttlcsi somala,* Elementi di Somalo e di Ki- 
Suahili parlato al Benadir, di E. Carcoforo di pa- 
gine viii-154 2 50 

Gi*aiiiiiiatfica spag^niiola, dì L. Pavia, 4^ ediz., 

di p. xii-194 . . I 50 

Gi*aiiiiiiatica @toi*iea della lingua e del dla> 
letti Italiani, di F. D'Ovidio e G. Meyer-Lubkg, 
trad. di E. Polcari di p. xii-301 . . . . . 3 — 

Gi*aiiiiiiatica svedese, di E. Paroli, di p. xv-293 3 — 

Gifaniffiiatlea tedesca, di L. Pavia, 3^ ediz., di p. 

xix-288 I 50 

Giramiiiatlea tiii*co-osiiiaiill, di L. Bonelli, di 

p. viii-200 3 — 

Gi*avltazlone* Spiegazione delle perturbazioni solari, 

di G. B. AiRY, trad. F. PORRO, di p. xxii-176 e 50 fìg. I 50 
Grecia antica — vedi: Antichità greche - Archeologia - 
Atene - Cultura greca - Mitologia greca - Monete 
greche - Storia antica. 
Greco moderno —vedi: Conversazione ital. -neoellenica 
- Crestomazia - Grammatica - Dizionario. 

Gruppi continui di ti*asf oi*niazlonl, di E. Pa- 
scal, di p. xi-378 3 — 

Guida numismatica unlvei:*sale, di F. Gneg- 

CHI, 4a ediz., di p. xv-612 8 — 

Humus* Fertilità e igiene dei terreni, di A. Casali, di 

p. xvi-210 . 2 — 

Id]*aullca, di E. Zeni, 2* ediz. rifatta del Manuale di 

T. Perdoni, di p. xxxi-480, 290 fìg. e 3 tav. . . . 7 50 

— vedi : Fondaz. terrestri e idrauliche. - Sistemaz. torrenti. 

Idi*aullca fluviale, di A. Viappiani, p. xi-259, 92 fìg. 3 50 

Idi*otei*apla, di G, Girelli, di p. iv-238 e 30 ine. . — 

Igrlene della bocca e del denti, di L. Goulliaux, 

di p. xvi-330 e 23 fig. . ... . . . 2 50 

Igriene del lavoi*o, di A. Trambusti e G. Sana- 

RELLI, di p. viii-262 e 70 ine 2 50 

Igriene della mente e dello studio, di G. Anto- 

NELLI, di p. XXIII-410 3 50 

Igriene della pelle, di A. Bellini, di p. xvi-240 . 2 — 
■galene del piede e della ^ano. Pedicure e ma- 
nicure, di G. Antonelli, di p. xvi-459 e 33 fìg. . . 4 50 



80 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

■galene della vltii pul»l»lìca< e pi«iv£i.ta,9 di G. 

Faralli, di pag. xii-250 2 50 

■gliene pi*iv£tta, e niedlclnsi popola-i^e, di C. 

BOGK, 2* ediz. ital. di G. Galli, di p. xvi-272 . . 2 50 
Igrtene i*iii«sàle, di A. Garraroli, di p. x-470 . . 3 — 
Ig^lene «^eolsisticsi, di A. Repossi, 2* ediz., p. iv-246 2 — 
Igiene i^es^iii£àle, di G. Francesghini, di p. xii-192 2 — 
Ig^lene del sontao, di G. Antonelli, di p. vi-224 . 2 — 
Igrlene ^^etepliic^i^la^ di U. Barpi, di p. viii-221 . 2 — 
Ig^iene dell» ^i^tst^ di A. Lomonago, di p. xii-272 . 2 50 
fSÌenìmtst (Manuale dell'), ad uso degli Ufficiali sanitari, 

studenti, ecc., dei dott. C. ToNziG e G. Q. Ruata, di 

p. XII-374 e 243 fig. . . . ^ 5 — 

lgri*o«copl9 l^i*oiiieti*l9 umidità. si.tiiiOìi4fei*lca,9 

di P. Cantoni, di p. xii-142 e 24 fig I 50 

Illiiiiilii£àzloiie eleÉÉi*lcsi,* Impianti ed esercizii, di 

E. Piazzoli, 6* ediz., di p. xii-955, 468 fig. e 3 tav. . IO — 
Iiiil»a.lsa,ni£taEloiie iini£i,ii£i,9 di F. Di Colo, di p. x- 

174 e 15 fìg 2 50 

— vedi: Naturalista preparatore. 

Inil»la,nelilno deeoi*sttoi*e9 D. Frazzoni, p. x-193 2 50 

Imenottei^l, iieiii*ottei»l9 pseiidoiieiii*ottei*l9 

oi:*tottei<l e i^lneotl, di E. Griffini, di p. xvi- 

687 e 243 fìg 4 50 

Imlta^zlone di Ci^l^to, di G. Gersenio, volgarizza- 
zione di C. Guasti e note di G. M. Zampini, di pag. 

LXVi-396 3 50 

ImlÉAzlonl e siiceeda^nel del pi*odotÉl Indii- 

sti*l£ill, di I. Ghersi, di p. xvi-591, con 90 fig. . 6 50 
ImmiiiilÉà. e inesistenza. st^Ue insàls^ttle, di A. 

Galli-Valerio, di p. viii-218 I 50 

Imposte dli^ette* Riscossione, eec, di E. Rruni, di 

p. viii-158 I 50 

Inca^ndescenza, si ^£àz* Fabbricazione reticelle, di 

L. Castellani, di p. x-140 e 33 ine 3 — 

IodiistY*Ì£i fi*lg:oWtei*£t9 di P. Ulivi, 2* ediz., di p. 

XVl-272 e 74 fìg 3 — 

Industria, del saponi e delle candele, di S. 

Faghini, (in lavoro). 
Industria tartarica, di G. Ciapetti, di p. xv-276 

e 52 fìg 3 — 

Industria tessile* Analisi e fabbricazione dei tessuti 

tinti in filo e tinti in pezza, di F. Fachini, di pagine 

xii-211, con 30 incisioni 2 50 

Industria tintoria, di M. Prato, p. xxi-292, e 7 fig. 3 — 
Industrie (Piccole), di I. Ghersi, 3» ediz., di p. xii-388 3 50 
Infanzia — vedi: Rachitidei;- Malattie dell* - Giardino 

infantile - Nutrizione - Ortofrenia - Posologia - Sor- 

donauto. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 31 

Infermieri (Istruzioni per gli) — vedi : Assistenza. 
Infezione — vedi : Disinfezione - Medicatura antisettica. 
Infoptiiiii sul l£i.voi*o. (Mezzi tecnici per prevenirli, 

di E. Magrini (2» ediz. in corso di stampa). 
Infoi*tuiii In niontsA^oa,* Manuale per gli alpinisti, 

di O. Bernhard, trad. R. Curii, di p. xvii-60, e 55 tav. 3 50 
In^e^new^e eivile e liid[usti*i£ile (Manuale dell') 

di G. Colombo, 30^ ediz. (82, 83 e 84^ migliaio), di p. 

Xll-480, con 241 fìg . . 5 50 

Iii^e^iiei*e costi» «ittore iiieeeeiiilco, di C. Ma- 

lavasi, 2* ediz., di p. xix-587, con 1141 fig. . . 6 50 

Iiigre^nei*e elettricista.) di A. Marro, 2* ediz., di 

XXXV-862 e 254 fìg 8 50 

Inge^oefe na^^ale, di A. Cignoni, di p. xxxii-292 

e 36 fìg 5 50 

Inseg^na-inento $lell'ita.lia.ii09 di G. Trabalza, di 

p. XVl-254 . . . I 50 

Insetti nocivi^ di F. Frangesghini. di p. viii-264 (in 

ristampa). 
insetti utili, di F. Frangesghini, p. xii-160, 42 fig. 2 — 
Interesse e sconto^ di E. Gagliardi, 3^ ediz., di 

p. vn-202 2 — 

Invenzioni utili (Piccole), di S. Paoletti, di p. xvi- 

252 e 156 fìg 2 50 

ipoteclie (Manuale per le) , di A. Rabbeno , di p. 

XVi-247 i 50 

Islamismo, di I. Pizzi, di p. viii-494 . . . . 3 — 
Ittiologia italiana, di A. Griffini, di p. xviii-469 e 

244 fìg 4 50 

Laminazione del fe«*i*o e dell'acciaio, di M. 

Balsamo, di p. viii-139, 50 fìg. e 5 tav. . . . 2 — 

L.atei*izi, di G. Revere, di p. xii-298 e 134 fig. . . 3 50 
Inatte e lattei*ie sociali coopei^ative, di E. 

Reggiani, di p. xii-444, con 96 fìg 4 — 

S^avoi*azione dei metalli e dei legrnami* Tec- 
nologia meccanica, di C. Arpesani, di pag. xii-317, 

con 274 fìg 3 — 

I^a,^of i femminili, di T. e F. Oddone, di p. viii-543, 

822 ine. e 48 tav . . . 5 50 

Lavori femminili — vedi anche : Abiti per signora - 

Biancheria - Macchine da cucire - Monogrammi - 

Trine a fuselli. 
La,^oi:*i mai*ittimi e impianti poi:*tuali, dì F. 

Bastiani, di p. xxiii-424, con 209 fìg 6 50 

Lia^oi*Ì in tei*x*a, di B. Leoni, di p. xi-305 e 38 fìg. 3 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 



L. C. 

Lia.voi*o donne e fa<nciulli« Legge, regolamento 

con note di E. Noseda, di p. xv-174 . . . . i 50 
La^vi^n-Tennis, di V. Baddeley, trad. ital. con note. 

2^ ediz. completamente rifatta da A. Suzzi (in lavoro) 
Leg:a.toi*e di libv^i, di G. G. Giannini, di p. xi-204, 

con 91 ine. e 17 tav 3 5C 

Leg^g^e coniuna.le e pi^ovlncfia^le, annotata da 

E. Mazzoggolo. 6* ediz. rifatta, di pag. xvi-1051. . 8 50 
Le^^e eletÉoi*£tle politicai) fonti e giurisprudenza, 

di C. MONTALGINI, di p. xvi-496 5 50 

Le^^e su^li infoi>tuni sul l£i^oi«o « dì A . 

Salvatore, di p. 312 3 — 

Le^gre sili la.vorl piil>l>llel e i^e^ol», di L. Fran- 

GHI, di p IV-llO-XLVIII I 60 

Le^^e ì$iill'oi*clin£i.mento g^liidlzla^i^io 9 di L. 

Franghi, di p. IV-92-GXXVI i 50 

Le^g^eiide popola^i^l, di E. Musatti, 3» ediz., di 

p. viii-181 . .^ I 50 

Le^S^I sulla, ssàniià. e siciii*ezz£i, pufobllca.» di 

L. Franghi, di p. iv-108-xgii .... . I 50 

Le^^l sulle tsàsse di i*e^lsÉi*o e foollo» di l.. 

Franchi, di p. iv-124-cii I 50 

Ledile nietalliclie ed ^wnetl^stme^ di I. Ghersi, 

2a ediz., di p. xil-433 e 22 fig 4 — 

Le^lsliizlone sulle a^cqtue; di D. Cavalleri, di 

p. xv-274 2 50 

Leg^lsla^zlone rurale, di E. Bruni, 3^ ediz., di p. 

Xll-450 3 — 

Legislazione sanitaria italiana, di E. Noseda, 

di p. viii-570 5 — 

Leg^nami indigeni ed esotici. Usi e provenienze, 

di O. Fogli, di p. vni-197, con 37 fig 2 50 

Lepidotteri italiani, di A. Griffini, di p. xiii-248, 

con 149 fig. . . . 3 — 

Letteratura albanese, dì A. Straticò, di pag. 

xxiv-280 ..... 3 — 

Letteratura americana* di G- Strafforello, 

di p. 158 I 50 

Letteratura araba, di I. Pizzi, di p. xii-388 . . 3 — 
Letteratura assira, di B. Teloni, di p. xv-266 3 — 
Letteratura drammatica, di C Levi, dì pag. 

Xil-339 3 — 

Letteratura ebraica* 2 volumi, di A Revel, di 

p 364 . . 3 — 

Letteratura egiziana, di L. Brigiuti, (in lavoro). 
Letteratura francese, dalle origini ai nostri giorni, 

di G. Padovani, di pag. xx-525 3 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 33 

' L. G. 

Lettei*atiii*a greca, di V. Inama, 16^ ediz. di p. 

viii-236 I 50 

LetteiraÉui*», ìudLlsioa, di A. De Gubernatis, di p. 

viii-159 I 50 

lL<ettei*atiii*a. ing^lese, di F. A. Laing e I. Corti, di 

pag. viii-208 I 50 

LietÉei*atiii*£i. italiana, di C. Fenini, 6^ ediz. ri- 
fatta da V. Ferrari, di p. xii-268 I 60 

L<et;tei>atui:*a Italiana mo«Iex*na e contem- 

poi*anea, di V. Ferrari. 3» ediz., di p. viii-340 . 3 — 

E«etteratui*a italiana* Insegnamento pratico, di A. 

De Guarinoni, di p. xix-336 3 — 

Lettei«atiii*a niilitai*e« di E. Maranesi, di p. vii-224 I 60 

L.ettei*atui*a uoi»veg:iana, di S. Consoli, di p. 

XVl-272 I 50 

L.ettei*atui*a pei*«siana, di I. Pizzi, di p. x-208 . I 50 

Eiettei*atui*a pi*ovenzale modei^na, di E. Por- 
tal, di p, xvi-221 I 50 

Lettei*atui*a i*oniana9 di F. Ramorino, 8* ediz. di 

p. Vlii-349 . . . . . . . . I 60 

Lettei*atui*a i*umena, di R. Lovera, di p. x-199 . I 60 

Letteratuif^a spag;nuola, di B. Sanvisenti, di 

p. xvi-202 I 50 

Liettei*atui*a tedesca, di O. Lange, 3» ediz. ital. di 

R. Minutti, di p. xvi-188 I 50 

Liettei*atui*a ungliei*ese, di Zigany-Arpad, di p. 

XII-205 I 50 

Lettefatufa uni'^^ei'sale, di P. Parisi, di pagr 

viii-391 3 - 

L<ettei*atiii*e slave, di D. Ciampoli, 2 voi. 

I. Bulgari Serbo-Croati, Jugo-Russi, di p. iv-144 . \ 50 
IL Russi, PolaccM, Boemi, di p. iv-142 . . . I 60 

Limnolog^ia* Studio dei laghi, di G. P. Magrini, di 

p. XV-212 e 53 fig. . . 3 — 

Ling^ua cinese paiolata, di F. Magnasgo, di pag. 

xvi-114 2 — 

Ling^ua g^iapponese paiolata, di F. Magnasgo, 

di p. xvi-110 . . . 2 — 

Llng^ua gotica, di S. Friedmann, di p. xvi-833 . 3 — 
Lingua italiana — vedi; Arte del dire - Corrispon- 
denza - Dialetti - Enciclopedia Hoepli - Figure gram- 
maticali - Grammatica - Insegnamento d. italiano - 
Morfologia - Neologismi - Ortoepia - Retorica - Rit- 
mica - Verbi italiani - Vocabolario ital. 
Lingua latina — Ivedi : Abbreviature latine - Ape la- 
tina - Epigrafìa - Esercizi - Filologia classica - Fono- 
logia - Grammatica - Letteratura romana - Metrica - 
Sinonimi lat. - Verbi. 



34 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Llnsua^ i*iissa.. Grammatica ed esercizi, di P. G. Spe- 

RANDEO, 3a ediz. di p. iX-274 3 — 

L.liis:ue clell^Aft*lc»9 di G. CUST, trad. di A. De Gu- 

bernatis, di p. iv-110 I 50 

Lingue germaniche — vedi: Grammatica danese-nor- 

vegiana, inglese, olandese, tedesca, svedese. 
Lingue neo-elleniche — vedi : Conversazione - Cresto- 
mazia - Dizionario greco mod. 

LiiijS^rue iieo-l£i.tine« di E. Gorra. (2^ ediz. in lavoro). 

Léfii^iie <^ti*a.nie£*e9 di C. Marcel, trad. di G. Da- 
miani, di p. xvi-136 I 50 

Linguistica — vedi Grammatica storica della lingua 
Figure (Le) grammaticali - Verbi italiani. 

Licfuofi^ts^, di A. Castoldi, 2000 ricette pratiche, 3* 

ediz. rifatta del Man., A. Rossi, pag. xvi-731 e 19 ine. 7 50 

htita^ifsifìst^ di C. Doyen, di p. viii-261, con 8 tav. . 4 -- 

lilvellazione pi»atica, di A. Veglio, p. Xii-129, 47 fig. 2 — 

Locomoì^ili e tfetitoiatflci. Man. pel conduttore, 

di L. Cei. 3» ediz. di p. xvi-376, 227 fig. e XXXVII tab. 3 — 

Lo9a,i*ltfiil a 5» clecirwiall* di O. Muller, 10* ediz. 

a cura di M R\ina. di p. xxxvi-191 . . . i 50 

LiO^ica^ di W. . Jevons, trad C. Cantoni, 5» ediz., di 

D. viii-156, con 15 flg. I 50 

Ltogrtea niateinatlca, di C. Burali-Forti, p. vi-158 I 50 

Li0^t^fiiO£^t*alla-> di C. Chiesa, i^ ediz. con note del 

prof. A. Masetti, di p. xv-196 I 50 

LiOtta ^i»eco-i*OTinaiia con cenni storici sulla Storia 
della lotta, di A. Cougnet, di pag. viii-490 con 168 fo- 
tografie di celebri lottatori e 126 fisfure nel testo. . 5 50 

Lotte lil>ei»e iifiocIei*ne. Svizzera. Islandese, Giappo- 
nese, Americana, Turca, di A. Cougnet, di pagine 
XXlv-223, con 190 incisioni 2 50 

Luce e colovi, di G. Bellottt. (2^ ediz. in lavoro). 

Luce e suono, di E. Jones, trad. di U. Pomari, di 

p. vill-336 e 121 ine 3 — 

Luce e salute* Fototerapia e radioterapia, di A. Bel- 
lini, di p. Xll-362 e 65 fig. . . '. . . 3 50 

Macelline e caldaie (Aitante di), S. Dinaro, di pa- 
gine xv-80, con 112 tav. e 170 fig. . . . . 3 — 

Macelline (Il montatore di) di S. Dinaro, 2» ediz. di 

p. XVi-502 e 62 incis . . . 4 -., 

Macelline nei* cucile e i*lcamai*e9 di A. Galas- 

SINI, di p. vii-230 e 100 fig . 2 50 

Macelline a vapoi*e e Tut*t>ine a vapore, di 
H. Haeder e E. Webber, 2» ediz. ital., di p. xx-b27, 
con 1822 incis 50 

Macclilnista e fuodiista, di G. Gautero e L. Lo- 
ria, 11» ed. rifatta da C. Malavasi, p. xvi-271 e 105 fig. 2 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 35 

_ ^ ^ 

Macdilitista, na,v£ile9 di E. Giorli, di p. xv-879 con 

630 fig 7 50 

Macelli iifiodefiii* Conservazione delle carni, di P. 

A. Pesce, di p. xv-510 e 73 fig. . . . . 6 50 

SMIa«li:*epei«Ist* Suo uso nella industria e nelle arti, di 

E. Orilia, di p. viii-258, 40 fig. e 4 tav 4 50 

Magane tlsnio ed eletti^lcità, di F. Grassi, 4^^ ed., 

di p. xxil-878, con 398 fig. e 6 tav 7 50 

niAg^iietisiiio e ipnotii^iiio» di G. Belfiore, ^^ ed., 

di p. xii-430 3 50 

Zllei.la.le* Razze, riproduzione allevamento, di E Mar- 
chi. (3* ediz. in corso di stampa). 

MAioliclie e poi*ceHane« di L. De Mauri, di p. xii- 

3000 marche e 12 tavole 12 50 

ZMIaIs o g^i'^a.uotiiK'CO* Coltivazione, di E. Azimonti. 

2» ediz., di p. xil-196 e 61 ine 2 60 

2IIala.i*t£i. e i*i*^a.ie In 11;a.lisi9 di G. Ercolani, di 

p. VIIl-203 2 — 

SHala^ttle ei*ltto^£iiiiIclie delle pismte ei^ba,- 
eee, di R. Wolf, trad. di P. Baccarini, di p. x-263 
e 50 ine . . 2 ~ 

Malattie dell' infanzia» di G. Cattaneo, di pa- 
gine xil-506 4 — 

Slfalattie infettive deg^li animali» di U. Fer- 
retti, di p. xx-582 4 50 

Malattie del lavoi:*atoi*i e ig^ieue indui^ti'ia- 

le, di G. Allevi, di p. xii-421 . . . 3 50 

Malattie mentali* di L. Mongeri, di p. xvi-263con 

26 tav. . . . . . . . . . . . 3 60 

Malattie dell' oreccliio» del nasino e della 

g^ola, di T Mangigli, di p xxiii-540, con 98 ine. . 5 50 

Malattie dei paesi ealdi« di C. Muzio, di p. xii- 

562, con 154 fig. e 11 tav. . . . . . . . 7 50 

Malattie^ della pelle, di G. Frangesghini, di pa- 
gine xvi-217 2 50 

Malattie dei polli ed aitici volatili, di P. A. 

Pesce, di p. xvi-297 e 50 incis 2 50 

Malattie del sangue. Ematologia di E. Rebu- 

SCHINI, di p. viii-432 3 50 

Malattie «sessuali, di G. Francesghini, 2» ediz., di 

pag. xvi-272 2 50 

Malattie e alterazioni del >^ino, di S Cetto- 

LINI, 2a ediz., di p. viii-380 e 15 tig 3 — 

Malattie dei ^ini. Chiarificazione, di R. Averna- 

Sacgà, di p. xii-400 e 23 fig 3 50 

Mandato commerciale, di E. Vidari, di p. vi-160 I 50 

Mandolinista (Man. del) di A. Pisani (2* ediz. in 
corso di stampa). 



36 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

__- 

nfAUlscs^lco i>i*£i.tlco« di e. Volpini. Anatomia, fer- 
ratura, di p. xvi-398 e 193 fig. . . . . . . 4 50 

MansEoni A*, Cenni biografici di L. Beltrami, di p. 109, 

con 9 autografi e 68 ine. . . . . . . I 50 

llai*e (II) di V. Bellio, di p. iv-140 e 6 tav. . . . I 50 
Marina — vedi: Attrezzatura navale - Canottaggio - In- 
gegnere navale - Filonauta - Flotte moderne - Marine 
da guerra Marino - Nautica stimata Astronomia 
nautica - Codice di marina - Avarìe e sinistri marit- 
timi. 

Mainine da ^iiei*!*» del 1 mondo al i^d*?, di L. 

D'Adda, di p. xvi-320 e"77 ili. 4 50 

Mainino (Manuale del) Militare e mercantile, di G. De 
Amezaga, 2* ediz. con appendice di E. B. di Santa- 
fiora, di p. viii-438, con 18 silografie . . . . 5 — 

Illai*iiil!^t;a, di A. Ricci, 2» ediz., di p. xii-154 e 48 ine. 2 — 

Masì^a^^lo, di R. Mainoni, di p. xii-179 (2a ediz. in 
lavoro). 

Matematica attuai:*lale, di U. Broggi, di pa- 
gine xv-547 3 50 

Matematica (Complementi di) ad uso dei chimici, i 

G. ViVANTi, di p. x-381 . . . . . 3 — 

Matematica dilettevole e cui^iosa* Problemi, 

Giuochi, ecc., di I. Gheksi, di pag. 740 con 693 figure 9 50 

^"Matematiche - vedi: Aleebra - Aritmetica - Astrono- 
mia - Calcolo ;?Celerimensura Compensazione er- 
rori - Computisteria - Contabilità - Cubatura^- Le- 
gnami Curve - Economia "matematica - Gruppi di 
trasformazione - Interesse - Logaritmi - Logica fma- 
tematica - ;Ragioneria - ?Trigonometria - Traccia- 
mento curve > Triangolazioni. 

Matematiclie ]!>9iii»efloi»i (Repertorio dij), di E. 
Pascal. 2 voi. 

I. Analisi, di p. XVI- 642 fi- 

li. Geometria e indice per ''due voi., di p ;^950 . 9 50 

Matei*ia medica moderna» di G. Malagrida, di 

p. Xl-761 ..... . . 7 50 

Matey*2;^ S?fas5se (Industria), I grassi e "le cere, di S. 

Faghini, di:'p. xiii-651 . . . " . . . 50 

Mattoni e filetfe di sat>l>ia e calce (Arenoliti), 
di E. Stoffler e M. Glasenapp, con aggiunte di G. 
Revere, di p. :viii-232, 85 fìg. e 3 tav 8 — 

Meccanica, jdi R. S. Ball, trad. I. Be etti, 5» ediz., di 

p. xvi-198 e 87 fig. . I 50 

Meccanica a^t*ai*ia, di V. Niccoli, 2 voi. 

I. Lavorazione del terreno, di p" xii-410 e 257 fìg. . 4 — 
II Dal seminare al compiere la prima manipola- 
zione dei prodotti, di p. xii-426 e 175 fìg. . . . 4 — 



ELENCO DEI MANUALI IIOEPLl 37 

L. G. 

Meeejghiilca. del iiia.ccliiiiist£^ di fooi^do, di E. 

GlORLi, di p. xill-297 e 92 fig 2 50 

Afecca^iilea. liidiisti«i£i.le nelle «scuole e pei« 

l'ollìeinsE, di S. Dinaro, di p. xvi-378 e 100 illustr. 3 50 
Afecca^iiìca. i»a2EÌonale, di R. Margolongo, 2 voi. 

I. Cinematica statica, di p. xii-271 e 3 ine. . . 3 — 

II. Dinamica-Idromeccanica, di p. vi-324 e 24 ine. 3 — 
Meccanica (Tecnologia) — vedi: Aeronautica - Auto- 

bilista - Aviazione - Caldaie - Chauffeur - Costruzioni 
metalliche - Dinamica - Disegnatore meccanico - Di- 
segno industriale - Fresatore - Ingegnere civile - In- 
gegnere costruttore meccanico - Lavorazione dei me- 
talli - Locomobili - Macchine (Atlante di), (Montatore 
di) - Macchinista e fuochista. - Macchinista navale - 
Meccanico - Meccanismi - Modellatore meccanico - 
Orologeria - Termodinamica - Tornitore meccanico. 

Afleeca-nls^inl (500). Dinam., Idraul., Pneumat., ecc., di 
T. Brown. 5* ediz. ital. a cura di C. Malavasi, di 
p. viii-184 2 50 

Meces^nico (II), di E. GiORLi. 6» ediz., di p. xvi-566 e 

377 fìg 4 50 

Medicamenti — vedi: Farmacista - Farmacoter. - Ma- 
teria med. - Medicatura - Medicina d'urgenza - Me- 
dico pratico - Posologia - Rimedi - Sieroterapia - 
Soccorsi urgenza - Veleni. 

Aledica.tui*a. a-ntlsettlcsi, di A. Zambler, con pre- 
fazione di E. Tricomi, di p. xvi-124 e 6 ine. . . 1 50 

iHedlclnsi, d'ui^^eiizsi, di E. Trombetta, di pagine 

xvi-700 6 — 

Medicina, ledale iiilllÉa,i*e, di E. Trombetta, di 

p. xvi-330 4 — 

Medicina sociale, di G. Allevi, di p. 400 . . 3 50 

Mèdico pratico, di C. Muzio, 4» ediz., di p. xv-962 . 8 50 

Mei*ceolo^la tecnica, di P. Alessandri, due voi. 

Voi. I. Materie prime (gregge e semilavorate) di 

uso commerciale e industriale, p. xi-530, 142 tav. e 

93 ine 6 — 

Voi. II. Prodotti chimici inorganici ed organici, 
di uso commerc. ed industr., di p. xi-515, 83 tavole 
e 16 ine 6 — 

Merceologia ad uso delle Scuole, di O. Lu- 
XARDO (2^^ ediz. in corso di stampa). 

Metalli preziosi. Ai*g^ento, 01*0, platino, di A. 

Linone, di p. xi-315 3 — 

Metalloci*oinla, di I. Ghersi, di p. viii-192 . . 2 50 

Metallog;i*afia applicata al pt*odottl side- 

i*ui*^lcl, di U. Savoia, di p. xvi-205 e 94 fig. . . 3 50 



38 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Metallurgia — vedi: Acciai - Coltivazione delle miniere 
- Fonditore - Leghe metalliche - Meccanica indu- 
striale - Metallograffa - Ricettario dell'elettricista - 
Ricett. di metallurgia - Saldature - Siderurgia - Tem- 
pera e cementazione - Zinco. 

Metsilim^^ìst dell'Olio, di E. Cortese, di p. xv-262 

e 35 ine 3 — 

Meteoi*olo^l£i. sEg^pieoIa.^ di G. Costanzo e C. Ne- 
gro, di p. vill-208 e 27 ine 2 50 

Meteoi*olo^'isi, ^^eaiei^si-le, di L. De Marchi, 2» ediz., 

di p. xvi-225 con 13 fig . . I 50 

IIIeti*lca. dei greci e dei i^onia^iii, di L. Mùller, 

2a ediz. ital. di G. Clerico, di p. xvi-186 . . . I 50 

Meti^ologia. tii]tivei*S£LÌe e codice meti^ieo in- 

tei«ii£izioiisi.ie9 di A Tacchini, di p. xx-482 . . 6 50 

riflezzei^ia. piȣi.tica.9 di A. Rabbeno, di p. viii-196 . I 50 

Mici^obiologia.. Malattie infettive, di L. PizziNl, di 

p. vili-142 2 — 

Microscopia — vedi: Anatomia microscopica -Animali 
parassiti - BaUeriologia - Chimica clinica - Micro- 
scopio - Protistologia - Tecnica protistologica. 

Mici*0!>$copio (II), di C. Acqua, 2* ediz., di p. xii-230 . 2 — 
Militarla — vedi: Armi antiche - Arte militare - Co- 
dice cavalleresco - Duellante - Scherma - Tattica - 
Telemetria - Tiro a segno - Ufficiale esercito. 

Minea*a.logia. det^ci^itti^si, di L. Bombicci, 3* ediz. 
a cur^ di P. Vinassa De Regny, di p. iv-330, con 
138 fìg . . . . 3 - 

I%Iiiieir*a.Iog;ia. genei^aie, di L. Bombicci. 3» ediz. a 
a cura di P. Vinassa De Regny, di p. xvi-210, con 193 
fìg. e 2 tav I 50 

Mioiei*e (Coltivazione delle), di S. Bertolio. 2» ediz. 

del Man. di V. Zop petti, di p. vni-284 . . . . 2 50 

Misui^sitoi^i eBetti*ici (Frodi nei), di M. Lanfranco, 

di p. xi-277, con 27 ine. e 39 tavole ... 4 50 

Mitologia, cls&s^ica, illustrata, di F. Ramorino, 4* 

ediz. di p. vil-338 e 91 fìg 3 — 

Mitologia, (Dizionario di), di F. K\morino (in lavoro). 

Mitoloi^ia. ^i*eca, in due voi. 

I. Divinità. II. Eroi, di A. Foresti (2* ediz. in lav.) 

Mitoloii^ia. tedese£L, di R. Minutti, di p. xx-348 . i 50 

Mitologie oi*ient£i.iÌ9 di D. Bassi. 

I. Mitologia Babilonese, Assira, di p. xvi-219 . . I 50 

IH odell£i.toi*e iiieccsi.iiico9 f£i.Ie^na.ii!ie9 ei»e.iii- 

sta, di V. Goffi. 2^ ediz. di p. xvii-435 . , . 5 50 

Molini* Industria. Costruzioni ecc. di C. Siber Millot, 

2a ediz., di p. xvii-296, 161 incis. e 3 tav. . . . 5 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 39 

L. G. 

illonetci e falsa, monetazione, di U. Mannucci, 

di p.xi-271 3 — 

Monete, pesi e niisui*e inglesi, di I. Ghersi, di 

p. Xii-196, 46 tabelle di conti fatti e facsimili . . 3 50 

Monete ^feclie, di S. Ambrosoli (in ristampa). 

Monete papali nio<lei>ne di S. Ambrosoli, di pa- 
gine xii-131 e 200 ine 2 50 

Monete i^omane, di F. Gnegghi, 2* ediz. di p. xvi- 

418, con 203 fìg. e 25 tav 5 50 

Monete i:*omane* I tipi monetari di Roma Imperiale, 

di F. Gnegghi, di p. viii-119 e 28 tav 5 — 

Mono^i*amniÌ9 di A. Severi, 73 tavole a serie di due 

e di tre cifre 3 50 

Mono^i^amnii nioclei*ni, di A. Soresina, in 35 tav. 3 — 

Moi*folo^ia j^reca, di V. Bettei, di p. xx-376 . 3 — 

Moi*folo^ia italiana, di E. Gorra, di p. vi-142 . ! 50 

Moi*te vera e iiioi*te apparente, di F. Del- 

l'agqua, di p. viii-136 . 2 — 

Mosti flei vini e «le^li spiriti* Densità ecc*, 

di E. De Gillis, di p. xvi-230 2 — 

Mosto (Dal) al vino. Fermentazione alcoolica, di S. 

Cettolini di p. xii-490, con 62 ine 4 50 

MotociQlista e conil littore di Tricar, di F. 

Borrino, 2» ediz., di p. xii-364, con 197 ili. . . 4 50 

Motori a ^az, di V. Calza vara (2* ediz. riveduta, di 

pag. xxxvi-423 con 160 incisioni 4 50 

Motori Diesel, di G. Supino, di p. vin-290, con 184 ine. 

e 14 tavole 5 50 

Motori a olio pesante, a pressione ed a forza viva, 

di E. Garuffa, di pag. viii-493, con 363 incisioni . 6 50 

Motori a scoppio, di E. Garuffa, di p. xii-459 e 

381 ine 5 50 

Motrici ad esitlosione, a ^az povero, ad olii 
pesanti, a petrolio, di F. Laurenti, 2^ ediz., 
di p. xil-503 e 214 ine 5 50 

Municipalizzazione dei servizi pubblici, di 

C. Mezzanotte, di p. xx-324 3 — 

Muratore (II), di I. Andreani, di p. 290 e 235 fìg. . 3 — 

Musica» Espressione e interpretazione, di 

G. Magrini, di p. viii-119 e 228 fìg 2 — 

Musica* Manuale teorico pratico, di G. Ma- 
grini, di p. xil-414 4 — 

Musica — vedi anche ai singoli titoli: Acustica musi- 
cale - Armonia - Arte e tecnica del canto - Ballo - 
Canto - Chitarra - Contrappunto - Mandolinista - 
Musica - Pianista - Psicologia musicale - Ritmica - 
Semiografìa musicale - Storia della musica - Stru- 
mentazione - Strumenti ad arco -Violoncello - Violino. 



40 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Napoleone I., di L. Cappelletti, 2* ed. di p. xxxiv- 

272 e 22 ine 2 50 

Watui^altsta, preparatore (Imbalsamatore), di R. 

Gestro, 4^ ediz., di p. xix-204 e 51 fìg. . . . . 2 50 

nfaturali^ta ^ias^-griatore, di A. Issel e R. Ge- 
stro, di p. vill-144 e 38 ine. . , . . . . 2 — 
Nautica — vedi ai singoli titoli: Astronomia nautica - 
Attrezzatura navale - Avarie e sinistri marittimi - Ca- 
notaggio - Codiee di marina - Costruttore navale - 
Disegno e costruzione navi - Doveri macchinista na- 
vale - Filonauta - Flotte moderne - Ingegnere navale 

- Lavori mariti. - Macch. navale - Nautica stimata. 
CVautica «stimata o tiavi^sira^zioiie piana, dì F. 

Tami, di p. xxxii-179 e 47 fìg 2 50 

I\ave (La) in ferro, di E. Giorli, di pag. viii-413, con 

497 illustrazioni 3 50 

Afavi^azione aerea (Aviazione), di A. De Maria, di 

p. XVi-338 e 103 tig 3 50 

rVeoIoi^i^nii buoni e cattivi, G. Mari (in lavoro). 
IVevra^tenia, di L. Cappelletti di p. xx-490 . . 4 — 
IVotaio (Man. del), di A. Garetti, 1^ ediz. riveduta da 

G. V. Biancotti, di p. 464 4 50 

Wunii!^matica* Atlante nnnii^matico italia- 
no, di S. AmbroSOLI, di p. xvi-428 e 1746 ine. . . 8 50 
rVumiiì^niatica (Manuale di), di S. Ambrosoli, 4» ediz., 

di p. xvi-250, 250 ine. e 4 tav I 50 

Numismatica — vedi anche ai singoli titoli: Atene - 

Guida numismatica - Monete greche, papali, romane 

- Vocabol. numismatico. 

Nuotatore (Man. del), di P. Abbo, p. Xll-148 e 97 fìg. 2 50 
Ignoto (II). L'arte di nuotar bene, di A. Béretta, di 

pag. xii-278, con 109 incisioni 2 50 

l^utrizione «lei l>aml>ino, di L. Colombo, di p. xx- 

228 e 12 ine 2 50 

Oceuìtii^nao, di N. Lieo, di p xvi-328 . . . . 3 — 
Occultismo — vedi anche ai singoli titoli: Chiromanzia 

- Dizionario di scienze occulte - Magnetismo - Spiri- 
tismo - Telepatia. 

Oceanografìa, di G. Magrini (in lavoro). 
Oftalniojatria veterinaria, di P. Negri e V. 

Ricciarelli, di p. xvi-279, con 87 ili. e 15 tavole . 3 50 
Olii veg^etali. Piante erbacee a seme oleoso, di G. Del 

Nero, di p* xv-313 e 41 ine 3 50 

Olii veg^etali, animali e minerali, di G. GORINI, 

2* ediz. di G. Fabris, di p. viii-214 e 7 fìg. . . . 2 — 
Olii vegetali, animali e minerali (Industria d.) 

di S. Fachini (in lavoro). 
Olivicoltura e industria dell'olio d'oliva, di 

F. R. SiMARi, di pag. xix-465, con 146 incisioni . . 4 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 41 

L. G. 

Oiiiei*09 di W. Gladstone, trad. di R. Palumbo e C. 

Fiorini (esaurito). 
Opei*£àio Manuale dell'), di G. Belluomini, 7» ediz., di 

p. xvi-272, e 19 ine 2 — 

Opei*£ilo eletti*oteciiico, di G. Marchi, 4» ediz., 

di p. xxiv-658 e 411 fig 4 — 

Oi*eliÌ4lee, di A. Pucci, di p. vi^303, e 95 ine. . . . 3 — 
Oi*flÌnsi,fiieiiti de^Bì @t£i.ti lil»ei*i d' EJufOpa, di 

F. Racioppi, 2a ediz., di p. xii-316 3 - 

Oi*d[iii£iiiieiito de^li Stantì lii»ei*ì fuoi«l d' Eti- 

i*op£i., di F. Racioppi, di p. viii-376 . . . . 3 — 
Orefice (Manuale per 1'), di E. Boselli, 2* ediz., di 

p. xi-370 4 - 

Oi*eficet»ia, floreale (Modelli), di A. Mylius, 50 ta- 
vole e testo 3 — 

Or^£i,iiÌ!^t£i. (Man. dell'), di C. Locher e pref. di E. 

Bossi, di p. xiv-187 2 50 

Organoterapìa, di E. Rebusghini, di p. viii-432 . 3 50 
Ornamenti sulle «^toire (L'arte di disporre gli), di 

E. Gasartelli, di p. xi-37, 38 tav. e 170 disegni . 5 50 

Ornatiii^ta (Man. dell'), di A. Melani, 2* ediz., xxviii 

tav. e testo 4 50 

Ornitologia italiana, di E. Arrigoni degli Oddi, 

p. 907, 36 tav. e 401 fìg 15 - 

Orologerìa nto«lerna, di E. Garuffa, 2* ediz., di 

p. vill-384 e 366 fìg 5 50 

Ortìeoltnra, di D, Tamaro, 4* ediz. di p. xvi-611 e 

127 ine 4 50 

Ortoepìa e ortografia Italiana moderna, di 

G. MalagOLI, 2» ediz. riveduta, di pag. xx-294 . . 3 — 
Ortofrenia. Educazione dei fanciulli, di P. 

Parise, di p. xii-231 2 — 

Oi^tetricia. Ginecologìa minore, di L. M. Bossi 

2* ediz. in eorso di stampa). 
Oì^tricoltura e mitilicoltura, di D. Carazzi, di 

p. viii-302 2 50 

Ottica, di E. Gelcich, di p. xvi-576 e 261 fìg. . . . 6 - 
Pag^a giornaliera (Prontuario della), da L. 0,50 a 

L. 10, di G. Negrin. (2» ediz. in eorso di stampa). 
Paleoetnolo^ia, di J. Regazzoni (esaurito). 
Paleografia spreca e latina, di E. A. Thompson, 

trad. di G. Fumagalli, 3» ediz., di p. xil-208, con 38 

ine. e 8 tavole 3 — 

Paleontologia, di P. Vinassa De Regny, di p. xvii- 

512, con 356 fìg 5 50 

Pane e panificazione, di G. Ergolani, di p. viii- 

261, con 61 ine. e 4 tav 3 — 



42 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Pa,i*i*iiccliiei:*e (Manuale del), di A. Liberati, di p. 

Xli-219 e 88 ine 2 50 

Pasticciere e confettiei^e modellilo, di G. 

Ciocca, di p. l-274, 300 disegni e 36 tav. . . . 8 50 

Pastificio (Industria del), di R. Rovetta, di p. xvi- 

240, 107 ine. e 4 tav 3 — 

Patate. Coltura e usi, di N. Aducci, di p. xxiv-221, e 

20 ine. 2 50 

Peda^o^ia (Storia della), di A. Morgana, eon prefa- 
zione di A. Straticò, di pag. xix-553 ... 4 — 

Pedag^o^ia (Man. di), di G. Vidari (in lavoro). 

Pellag'i*a* Storia, patogenesi, ece., di G. Antonini, di 

p. viii-166 e tav 2 — 

Perito meccanico (II) nello studio diPmaeeh. idro- 
vere, idrauliehe, pneumofore, impianti industriali, 
ece., di S. Dinaro, di pag. vill-252 2 50 

Pescatore (Man. del), di L. Manetti, p. xv-241, 107 fig. 2 50 

Peso dei metalli, aU, aY, a ZaT e a doppio T. 

di G. Belluomini, 2» ediz., di p. xxiv-248 . . . 3 50 

Piante e fiori sulle finestre, nei cortili, ecc. 

di A. Pueei, 3* ediz. di p. vill-214 e 107 fig. . . . 2 50 

Piante erbacee a seme oleoso, di G. Del Nero, 

di p. xv-313 e 51 fìg 3 50 

Piante industriali, di A. Aloi» 3» ediz., di p. xi-274 

e 64 ine. 2 50 

Piante tessili, di M. A. Savorgnan D'Osoppo, di p. 

Xii-476 e 72 ine ^. . .5 — 

Pietre preziose, di U. Mannucci, di p. xvi-308, 23 

ine. e 14 tav 6 50 

Pila elettrica (La), di A. Astolfoni, di p. xv-297, 

con 105 incis 3 — 

Pino da pinoli, di L. Biondi e E. Righini, p. xii-142 2 50 

Pirotecnia moderna, di F. Di Majo, 2* ediz., di 

p. xv-183 e 21 ine 2 50 

Piscicoltura d'acqua dolce, di E. Bettoni, 2^ 
ediz. (in corso di stampa). 

Pittura. Fiori all'acquarello, ad olio ed a guazzo sulle 

stoffe, di G. Ronchetti, di p. viii-167, e 11 tav. . . 3 — 

Pittura pei dilettanti, ad olio, acquarello e mi- 
niatura, di G. Ronchetti, 4^ ediz., di p. xv-385, 30 
ine. e 3 tav 4 50 

Pittura italiana antica e moderna, d A. Me- 

LANI, 3a ediz., di p. xviii-527 e 164 tav. . . . 9 50 

Pittura murale. Affresco, tempera, ecc., di G. Ron- 
chetti, di p. xv-358 ... .... 3 - 

Pittura — vedi anche: Anatomia pittorica - Colori e 
pittura - Decorazione - Disegno - Luce e colori - Ri- 
stauratore dipinti - Scenografia - Storia dell'arte. 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 43 

L. G. 

Pneumoulte ci:*iipa,lc e sua. chiesi, dì A. Sera- 
fini, di p. xvi-222 2 50 

Poliefli^l, cui've e suftiex^fiei, secondo i metodi 

della Geometria descrittiva, di G Loria, di p. xvi-231 3 — 
Polizia. ^iuciiziai*ia, ad uso dei Periti e Magistrati 

di L. Tomellini, di p. xx-352 e 161 ine. . . . 5 — 
Polizia saiiitai:*ia eletti aaiimali, di A. Minardi, 

di p. viii-333 e 7 fìg 3 — 

Polli — vedi : Malattie dei polli - Avicoltura - Uuvo di 

gallina. 
PoUieoltui^a, di G. Trevisani, 8* ediz., di pag. xvi- 

224 ed 88 incisioni 2 50 

Poniolog^ia, G. Molon, p. xxxii-717 86 ine. e 12 tav. 8 50 
PoiiBologria ai^tifieiale, di M. Del Lupo, di p. vi- 

132 e 34 ine 2 — 

Porco (II), Razze, allev., ecc., di F. Faelli, di p. xix- 

461, con 100 fìg. e 5 tavole .^ • 5 — 

Posologia dei i^iniedi più usati nella tei*a- 

pia infaietiSe, di A. Conelli, di p. viii-186 . . 2 -- 
Posta* Manuale postale di A. Palombi, di p. xxx-303 3 — 
Prati (I). Prati naturali, artificiali, pascoli, ecc., di E. 

Marghettano, di p. viii-392 e 162 ine. . . . . 4 — 
Pi*ealpi lier^aiKiasclie. Valsassina , Valtellina e 

Vdlcamonica, di A. Stoppani e A. Taramelli, ^^ 

ediz. di p. 290, 15 tav. e 3 carte. 2 voi. in busta . . 6 50 
Privative governative. Uffici di vendita e loro 

funzionamento. Rivendite, di I. GUASTALLA, p. XlX-406 3 50 
Processi fotomeccanici moderni, di R. Na- 

MIAS, di p. viii-316 e 53 fìg. (2^ ediz. in lavoro). 
Prodotti agricoli del tropico, di A. Gaslini, 

di p. xvi-270 2 — 

Prodotti ceramici. Majoliche, porcellane, grès, di 

G. Maderna, di p. xii-345 e 92 fìg 4 50 

Produzione e commercio del vino in Italia, 

di S. Mondini, di p. vii-303 . . . . . .2 50 

Profumiere (Man. del), di A. Rossi, p. iv-476 e 58 ine. 5 —• 
Prog^ettista moderno di costituzioni arclii- 

tettoniclie, di L Andreani, 2^ ediz. ampliata di 

pag. xv-559, con 196 ine. e 67 tavole . . . . 6 50 
Proiezioni fìsse e cinematografo, di L. Sassi, 

di p. xvi-484, con 308 iìg 5 — 

Prontuario tecnico legislativo, di G. Viva- 

RELLi, di p. 300, coiì 131 ine 3 — 

Proprietario di case e opifici, di G. Giordani, 

di p. xx-264 I 50 

Prospettiva, di G. Claudi, 3» ed., p. xii-76 e 33 tav. 2 50 
Protezione de^li animali, di N. Lieo, di p. viii-200 2 — 
Protistologia, di L. Maggi, 2* ediz., di p. xvi-278 

e 93 ine. . . 3 — 



44 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Pi*ove]:*l>i e mocli pi*o^ei«t»isi,li Ita^lia^ni, di G. 

Franceschi, di p. xix-380 3 -- 

Prove»»l>i sul esEvs^lIo, di C. Volpini, di p. xix-172 2 50 
Pslclii£iti«l£i.. Confini, cause e fenomeni della pazzia, 

di J. Pinzi, di p. viii-225 2 50 

Psicologṛi9 di G. Cantoni, 2^ ediz. (esaurito). 
Psicologia. lisiolo^ica9 di G. Mantovani, 2» ediz., 

di p. xil-175 e 16 ine I 50 

Psicologia musicale, di M. Pilo, di p. x-259 . 2 50 

Psicopatologia ledale, di L. Mongeri, di p. xx-421 4 50 
Psicotex*apia, di G. Portigliotti, di p. xii-318 e 

22 ine 3 — 

Pugilato e lotta lil>ei:*a pei* clifesa pei*so- 

nale, di A. Gougnet, 2» ediz., di p. xxxv-396 e 

222 ine. ... 4 50 

Racco^litofe <Ii o^§;retti ■nitiuti e cui:*iosi, di 

J. Gelli, di p. x-344 e 310 ine 5 50 

RacliitidLe e clefoi:*iiiità €la essa pi*o<lotte9 di 

P. Mancini, di p. xxviii-300 e 116 fig 

Radioattività, di G. A. Blanc, pref. di A. Sella e 

Append. di G. D'Ormea, di p. viii-266 e 72 ine. . . 3 — 
Ra^^i Rontgre» e loi*o pi*aticlie applica- 
zioni, di I. Tonta, di p. viii-160, 65 ine. e 14 tav. . 2 — 
Ra^ionei^ia, di V. Gitti, 5» ediz., di p. viii-141 . . I 50 
Rag;ioiiei*ia delle coopei*ative di consiimo, 

di G. Rota, (esaurito). 
Ra^ionei*ia industi*iale, di O. Bergamaschi, 3» 

ediz. a eura di A. Masetti, di p. viii-404 . . . 4 — 
Rag^ioiievia pubblica, di A. Masetti, di p. xv-293 3 — 
Ra^ioniei*e (Prontuario del), di E. Gagliardi. 2^ ed. 

rifatta ed aumentata, di pag. xii-603 . . . . 6 50 
Razze bobine, ecfuine, suine, ovine e ca- 
pitine, di F. Faelli, di p. xx-372 e 75 fig. . . 5 50 
Reg^olo calcolatore e applicazioni nelle ope- 

i*azioni topo^i*afìclie, di G. Pozzi, 2» ediz., di 

p. XVi-303 e 150 fig 3 — 

Relig^ioni e lingua dell'India inglese, di R. 

CUST, trad. di A. De Gubernatis, di p. iv-124 . . I 50 
Residui industi*iali. Utilizzazioni Ricuperi, di C. 

FORMENTi, di p. XX-376 ... . ^ . . 3 50 
Resistenza dei niatei*iali e staliilità delle 

costituzioni, di G. Sandrinelli, 3» ediz,, di p. 

XVIll-495 e 274 ine. 5 50 

Resistenza e pesi di tt* a^i metalliclie com» 

poste, di E. ScHENCK, di p. xix-188 . . . . 3 50 
Retoi*ica, ad uso delle scuole, di F. Capello, 

di p. vi-i22 . 1 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLl 45 

L. G. 

Ricami — vedi Biancheria - Lavori femminili - Mac- 
chine da cucire - Monogrammi - Piccole industrie - 
Ricettario domestico - Trine. 

Rlccliezxcfc mobile, di E. Bruni, di p. viii-218 . I 50 

Rlcei*ca di giaeiinentl iiilnei*£ili e cecilie 
«#ottei*i«s&Kiee« di M. Grossi (in lavoro). 

Ricet^sLi-ìo domestico, di I. Ghersi 5» ediz., con 

5744 ricette, di pag. Viil-1195 e 138 incisioni . . . 9 50 

Ricettsfti*io deli' elettricista, 1. Ghersi, p. vm-585 

con oltre 2000 ricette e provvedimenti pratici e 43 ine. 5 — 

Ricettai*io lotograiico di L. Sassi, 4* ediz., di 

p. XXlv-329 3 — 

Rlcettai*io iodusti*iale, di I. Ghersi, 5« ediz., di 

p. iv-1058, con 34 ine. 8 50 

Ricettatalo pi*atico per le industrie tessili e 

affini, di O. Giudici, di p. viii-270 . . . . S 50 

Ricettario pratico di metallurgia, di G. Bel- 

LUOMINI, di p. xii-328 3 50 

Rimedi. L'arte di prescriverli e di applicarli, di G. Ma- 

lagrida, di p. 400 3 50 

Riscaldamento, ventilazione e impianti di 
motori* di G. Rumor e H. Stromenger, di p. xvi- 
270 e 115 fig 4 50 

Risorg^imento italiano ISl^-lSTTO, di L. Berto- 
lini, 2a ediz., di p. xviil-208 I 50 

Ristauratore dei dipinti, di G. Seggo-Suardo, 2 

voi., di p. XVI-269-XII-362 e 47 ine 6 - 

Ritmica e metrica razionale italiana, di R. 

Murari, 3* ediz. di p. xv-230 . . . . . . I 50 

Ritmica musicale, di A. Tagghinardi, di p. xvi-254 3 — 

Rivoluzione ^francese 1>:?^»-1790, di G. P. So- 
LERio, {2* ediz., in lavoro). 
Roma antica — vedi : Antichità priv. [- Antichità pub- 
bliche - Archeologia di arte etrusca e romana - Epigra- 
fia - Mitologia - Monete - Rovine (Le) del Palatino - 
Topografia - Mitologia. 
jRontgen — vedi: Raggi di - Elettricità medica - Luce 
e salute - Radioattività. 

Rose» Storia, coltivazione, varietà, di G. Girardi, di p. 

XViii-284, 96 ili. e 8 tav 3 50 

Rovine del Palatino, di C. Cangognl con pref. di 

R. Lanciani, di p. xv-178. 44 tav. e una pianta . . 3 50 

Sag^^iatore (Man. del), di F. Buttari, di p viii-245 2 50 

Saldature autog^ene dei metalli, di S. Ragno 

di p. iv-129 e 18 ine. . 2 — 

Sale e saline, di A. De Gasparis. di p viii-358 e 

24 fig. . . ........ 3 60 

Salsamentario, di L. Manetti, di p. 224 e 76 ine. . 2 — 



46 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

__ 

Sausci-Iéo (Studio del), F. G. Fumi, 3» ediz. p. xvi-343 4 — 
Saponi (L'industria saponiera), di E. Marazza, 2» ediz., 

di p. xii-477 e 132 fìg 6 50 

Sai*to tci.^lÌ£i.toi«e ltalla.no (II), di G. Peterlongo, 

di p. xil-232 e 47 tav. . . . . . . . . 3 50 

Scaccili (Giuoco degli), di A. Seghieri, 3» ediz., a cura 

di E. MiLlANl, di p. x-487 4 50 

Sceno^i*afìa9 di G. Ferrari, di p. xxiv-327 con 16 

ine. e 160 tav. 12 — 

Sciiei*ma italiana, J. Gelli, 2* ed. p. vi-251, 108 fig. 2 50 
SdenaEC occulte (Dizionario di), di A. Pappalardo, 

di p. viii-338 3 — 

Scienze occulte — vedi: Chiromanzia - Fisionomia - 
Grafologia - Magnetismo - Occultismo - Spiritismo - 
Telepatia. 
Sci*lttui*a doppia aniei*icana, di C. Bellini, di 

p. xi-152 e 4 tabelle 2 — 

Scritture d'afTari, di D. Maffioli, 4» ed., p. viii-221 I 50 
Scultura italiana antica e moderna, di A. 
Melani, 3a ediz., di pag. xxxii-692, con 170 tavole e 40 

figure nel testo IO 50 

Selfactln^ o iliatojo intermittente, di L. To- 

NELLI, di p. viii-159 e 41 ine 2 50 

Selvicoltura, eslimo e economia forestale, di A. San- 

TILLI, 2» ediz. di p. xii-292 e 54 ine 3 — 

Selvicoltura — vedi: Consorzi di difesa del suolo - 
Coltura montana - Pino da pinoli. 
Semeiotica* Esame degli infermi, di U. Gabbi, 2* ediz., 

di pag. xvi-216 e 11 ine 3 50 

Semlog^rafla musicale, di G. Gasperini, p. viii-317 3 50 
Seta (Industria della), di L. Gabba, 2* ediz. di p. vi-208 2 — 
Seta — vedi ai singoli titoli : Bachi da seta - Filatura e 
torcitura - Gelsicoltura - Tessitore - Tessitura - Tin- 
tura - Ricettari domestico e industriale. 
Seta artificiale, di G. B. Baggioni, di p. viii-221 . 3 50 
Sfere cosmo^rafìclie e ^eo^raHa matema- 
tica, di L. A. Andreini, di p. xxix-326 e 12 ine. . 3 — 
Shakespeare, di E. Dowden, trad. di A. Balzani, di 

p. xii-242 I 50 

Siderurgia, di E. Zoppetti e E. Garuffa, di p. iv- 

368 e 220 ine. ... 5 50 

Sieroterapia, di E. Rebusghini, di p. viil-424 . . 3 — 
Sinonimi latini, di D. Fava, di p. lxiv-114. . . I 50 
Sintassi francese razionale pratica, di D. 

Rodari, di p. XVI -206 I 50 

Sintassi ^reca, di V. Quaranta, di p. xviii-175 . I 50 
Sintassi latina, di T. G. Perassi, di p. vii-168 . I 50 

Sismologia, di L. Gatta, di p. viii-175 e 16 ine. . I 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 47 

- — - — — 

Sismologrla. modepoa, di G. B. Alfano, di p. xii-357 4 — 
Siiia.cclila.tiii*£à iiidusti*ia.le e e£àsaliii^a. di 

abiti, biancherie, stoffe, tappeti, peliiccie, ecc., di G. 

TiSGORNiA, di pag. xil-219 con 13 figure. . . . 2 50 
SistemsAzioue «lei toi»i»eiiti e «lei l>a.eiiii mon- 

tstni, di G. Valentini, p. Xii-298, 165 ine. e 46 tav. 4 50 
Soccoi**^! «l'uf^enza., di C. Galliano, T ediz. a 

cura del dott. Rodino, di p. XLiii-528 e Ì35 ine. . . 3 50 
Socia^liì^iiio, di G. Biraghi, di p. xv-285 . . . 3 — 
Societ£& tn«liisti*isili pei* azioni, di F. Pigcinelli, 

di p. xxxvi-534 5 50 

Società «li mutuo soccorro. Pensioni e sussidi, 

di G. Gardenghi, di p. vi-152 I 50 

Soeiologria ^eneK*ale, di E. Morselli, di p, xii-172 I 50 
Soda, caustica, cloi*o e cloi*ati alcalini pei* 

eletti>olisi, di P. Villani, di p. viii-314 . . 3 50 

Somalo (Elementi di) vedi Gramm. somala. 
Soi*«lo-muto e sua isti*uzione, di P. Fornari, 

di p. viii-232 e 11 ine 2 — 

Sovi*atensioni ne^li impianti eletti*ici, di F. 

PiAZZOLi <^in lavoro). 
Specclii (Fabbricazione degli) e la «lecoi*azione 

del vetro e del ci^istallo, di R. Namìas, di 

p. XIl-156 e 14 ine 2 — 

Speleologia, Studio delle caverne, di G. Caselli, di 

p. xii-163 I 50 

Spettilo fotometi*ia applicata, di G. Gallerani, 

di p. xix-395, 92 ine. e 3 tav 3 50 

Spetti*oscopio e sue applicazioni , di R. A. 

Progtor, trad. di F. Porro, di p. vi-179 e 71 ine. . I 50 
SpÌi*itismo, A. Pappalardo, 4» ed., p. xvi-248 e 10 ili. 2 50 
Spoi*ts invei*nali. Pattinaggio, slitta, ecc., di N. Sal- 

vanesghi, di p. xv-171 e 100 ili 3 — 

Stampag;^io a caldo e buUonei^ia, di G. Sgan- 

FERLA, di p. viii-160 e 62 ine. . . . . . . 2 — 

Stati del mondo (Gli), G. Garollo. Notiziario statisi. 1 — 
Statistica, di F. Virgilii, 5» ediz., di p. xx-228 . . I 50 
Statmo^i*afia, di G. Rossi, di pag. xii-214 . . . 3 — 
Steai*inei*ia« L'industria stearica, di E. Marazza, di 

p. Xi-284 e 70 ine 5 — 

Stenog:i*alia, di G. Giorgetti, 4» ediz., di p. yv~239 3 — 
Steno^i*alìa (Guida allo studio della), di A. NlGO- 

GOLETTI, 3* ediz., di p. xv-160 1 50 

Stenog:i«afia (Esercizi di lettura e scrittura), di A. 

NiGOLETTi. 4a ediz. di p. viii-160 I 50 

Steno|^i*afia. Antologia stenografica, di E. Molina, 

di p. xi-199 2 — 

Stenog:i>afia* Dizionario etimologico stenografico, di 

E. Molina, di p. xvi-624 7 5C 



48 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. C. 

Steoog^fa^fo pi^a^tico^ di L. Cristofoli, dì p. xii-131 I — 
Stei*eoiiieti*i»« Sviluppo dei solidi e loro costruzione 

in carta, di A. Rivelli, di p. 90, con 92 ine. e 41 tav. 2 — 
StlUstlcsE, di F. Capello, di p. xii-164 . . . . I 50 
Stlll^tlcsi IsUlnsk,^ di A. Bartoli, di p. xii-210 . . I 50 
Stoi^la. a.iitìea.9 di I. Gentile e G. Toniazzo, in 2 voi. 

I. L'Oriente antico, (esaurito). 

II. La Grecia, di p. iv-216 I 50 

Htoi^ia, dell'arte, di G. Garotti. 

Voi. I. L'Arte nell'Evo-antico, di p. lv-413 e 590 incc 6 50 
, II. L'Arte nel Medio-evo. Parte 1% Arte cri- 
stiana, di p. viii-421 e 360 ine. . . . 6 50 
, III. L'Arte nel rinascimento (in lavoro). 
. IV. L'Arte dell'Evo-moderno (in lavoro). 
Stofla dell'arte militare, di V. Rossetto, di p. 

viii-504 e 17 tav 5 50 

Storia e erooolog^ia medioevale e moderna, 

di V. Casagrandi, 3^ ediz. di p. vili-254 . . . I 50 
Storia d'Europa, di E. T. Freemann, trad. di A. 

Galante, di p. xii-472 3 -. 

Storia di Francia, di G. Bragagnolo, di p. xvi-424 3 — 
Storia d' lai^^liilterra, G. Bragagnolo, p. xvi-367 3 -- 
Storia d'Italia, di P. Orsi, 4«^ ediz., di p. xill-285 . I 50 
Storia — vedi : Argentina - Astronomia nelF antico te- 
tamento - Commereio - Cristoforo Colombo - Crono- 
logia - Dizionario biografico - Etnografia - Islamismo 

- Leggende - Manzoni - Mitologia - Omero - Risorgi- 
mento - Rivoluzione francese - Shakespeare. 

Storia greca — vedi : Antichità greche - Archeologia - 
Atene - Mitologìa - Monete - Storia antica. 

Storia romana — • vedi: Antichità private - Antichità 
pubbliche - Archeologia - Mitologia - Monete - To- 
pografìa di Roma. 
Storia della mii<^iea, di A. Untersteiner, 3 ediz., 

di p. vill-423 4 — 

Storia naturale — vedi: Anatomia e fisiologia - Ana- 
tomia microscopica - Animali parass. - Antropologia 

- Batteriologia - Biologia animale - Botanica - Co- 
leotteri - Cristallografìa - Ditteri - Embriologia - Far- 
falle - Fisica eristallografìca - Fisiologia - Geologia - 
Imenotteri - Insetti - Ittiologia - Lepidetteri - Lim- 
nologia- Mineralogia - Naturalista preparatore - Na- 
turalista viaggiatore - Oceanografìa - Ornitologia - 
Ostricoltura - Paleoetnologia - Paleontologia - Pisci- 
coltura - Sismologia - Speleologia - Tecnica protistol. 

- Uccelli canori - Vulcanismo - Zoologia. 
Strade ferrate In Italia* Regime legale ammini- 
strativo, di F. Tajani, di p. viii-265 . . . . 2 50 

Strade ordinarie e loro snanutenzlone, di 

F. Frosali, di p. XT-216 e 37 ine 2 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 49 

L. G. 

Sti*a.cle iii*l>a.ne e provincial e loi»o pavl- 

meiitsftzione di P. Bresadola, p. xvi-330 e 40 ine. 4 50 

9ti*iiiiieiit£Lzione9 di E. Prout, trad. di V. Ricci, 2* 

ediz., di p. xvi-314 e 95 ine. . . . . . 2 50 

Sti*iiiiieiit9 a,cl £i.i*eo e mugica, da. eaniei*», del 

Duca di Caffarelli, di p. x-235 . . . . . 2 50 

St;i*uiiieiiti diottrici, V. Reina, p. xiv-220 e 103 fìg. 3 — 

Sti«iiiiieiitì metilici» Costruzione delle bilance, ecc., 

di E. Bagnoli, di p. viii-252 e 192 ine 3 50 

Si£|^liei*o scoi'ace e applicazioni iiiclust;i*ialÌ9 

di A. Funaro e N. Lojagono, di p. VII-170 . . . 2 50 

Tai>acco (II) e sua coltura, di G. Beversen, di pa- 
gine xxviii-219, 9 ine. e 31 tav 3 50 

Tabacco, di G. Cantoni, di p. iv-176 e 6 ine. . . 2 — 

Tannini (I), nell'uva e nel vino, di R. Averna-Saggà, 

di p. vill-240 . . 2 50 

Tai*tufl e fungili, coltura e cucinatura, di Folgo- 

Bruni, di p. viii-184 . 2 — 

Tattica applicata, di A. Pavia di p. viii-214 . . 3 50 

Teati*o antico ^««eco-i^oniano, di V. In ama, di 

p. xx-248 e 32 fìg 2 50 

Tecnica pi«otÌ!^toloj^ica, di L. Maggi, di p. xvi-318 3 — 

Tecnologria e tei^minolog^ia nionetai»ia, di G. 

Sagghetti, di p. xvi-191 2 — 

Telaio meccanico (II). Guida pratica, di A. Piombo 

di p. xil-159 e 28 fìg 2 — 

Telefono (II), di G. Motta, (in ristampa). 

Telegri'Si^iìa^ elettrica, di R. Ferrini. 3» ed.(esaurito). 

Teleg^fafista (Guida del), di G. Cantani, 2» ediz., di 

p. Xli-218 e 122 fìg. 2 - 

Telegrfafo senza flli e onde Hertziane, di O. 

MURANI, 2* ediz., di p. xv-397, con 205 tìg. . . 4 50 

Telemetria, misura delle distanze in guerra, di G. 

Bertelli, di p. xiii-145 e 12 fìg 2 — 

Telepatia* Trasmissione del pensiero di A. Pappa- 
lardo, 3* ediz., di p. xvi-343 3 — 

Tempera e cementazione, S. Fadda, p. vm-ios — 

Teoria dei numeri, di U. Sgarpis, di p. viii-152 . I 50 

Teoria delle omlire, di E. Bongi, di p. xiv-104, 74 

fig. e 6 tav 2 — 

Teosofia, di G. Giordano, di p. viii-248 . 
Terapeutica — vedi ai singoli titoli; Chimica clinica • 
Chimica legale - Farmacista - Farmacoterapia - Me- 
dicina d'urgenza - Medico pratico - Organoterapia - 
Posologia rimedi - Rimedi - Terapia malattie infanzia. 

Termodinamica, di G. Cattaneo, p. x-196 e 4 fìg. I 50 

Terreno a^^rario* Chimica del terreno, di A. Fu- 
naro, di p. viii-200 2 — 



50 ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 

L. G. 

Tessitoi«e (Man. del), di P. Pinghetti, S» ediz., di 

p. Xiv-298 e illustr 3 50 

— vedi: Industrie tessili. 

Tesì^itui*£fc ufiecca^niesi della, la-iia. e del co- 
tone, di E. G. Pranzi, di p. vii-329 . . . . 3 50 

Tessitiii*». iiiecc£i.iilc£à della, seta, di P. PoNCi, 

di p. XII-3Ì6 e 179 ine 4 50 

Testanti (Man. del compositore di), di P. Pinghetti, di 

p. viil-321, ili. da 2000 armature . . . . . 4 50 

Tes^i^uti di lana e cotone (Analisi e fabbricazione), 

di O. GiUDiGi, di p. xil-864, con 1098 ine. . . . 16 50 

Teì^tamenti (Man. dei), di G. Sbrina, 2» ed., p. xv-312 3 — 

Tig:i*é Itallanoo Idiomi parlati in Eritrea, con 2 di- 
zionari, di M. Camperio, di p. 180 . . . . . 2 50 

Tintoi*e (Man. del), di R. Lepetit, 4^ ediz., di p. xvi- 

466 e 20 ine 5 — 

Tlntui:*a della seta, di T. Pasgal, di p. xv-432 . 5 — 

Tipog:i:*alia« Voi. I. Guida per chi stampa e fa stam- 
pare di S. Landi (esaurito). 

— Voi. II. Lezioni di composizione, di S. Landi, di pa- 

gine viii-271, figure e e modelli 2 50 

Tii*o a segno nazionale, di A. Bruno, p. yiii-335 3 — 

Tisi (Come si vince la). Profilassi e diagnosi di F. MOT- 

TOLA, e pref. di A. De Giovanni, di p. xil-208 . . 2 50 

Tisici e sanatoi*i, di A. Zubiani, con pref. di B. 

Silva, di p. XLi-240 2 — 

— vedi : Tubercolosi. 

Topog;i*afìa (Man. di), di G. Del Fabro, di p. xxxi- 

462 e 86 ine 5 50 

Topoj^i:*afia (Guida pei calcoli di), di G. Del Fabro, 

di p. xvi-216 e 71 fig 3 50 

Topografìa e rilievi — vedi: Cartografia - Catasto - 
Celeriniensura - Codice del perito - Compensazioni 
errori - Curve - Disegno topogr. - Estimo terreni - 
Estimo rurale - Fotogrammetria - Geometria pratica 
- Prospettiva - Regolo calcolatore - Telemetria - Trac- 
ciamento curve - Triangolazioni. 

Topo^i^afia di Roma antica, di L. Borsari, di 

p. VJii-436 e 7 tav. . . 4 50 

Toi*nitoi»e meccanico (Guida del), di S. Dinaro, 

5a ediz., di p. xii-160 e 16 fìg 2 — 

Toi*nitoi*e e fi*esatoi*e meccanico, di L. Duga, 

2a ediz., di p. xi-176 e 27 fig 2 - 

Torrenti — v. (Sistemazione dei). 

Ti«acciamento delle ciii*ve delle ferrovie e 
strade, di G. H. A. Kròhnke, trad. di L. Loria, 3» 
ediz., di p. viii-167 2 50 

Traduttore tedesco (II), di R. Minutti, di pagine 

XVl-224 . I 50 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 51 

L. G. 

Ti*aspoi:*tÌ9 ta.i*ifle e i*ecla.iiii fei*i*o>^lai*l9 di 

E. Pelizzaro, di pag. xvi-319 3 50 

Ti*azlone ferro vai»ia, di P. Oppizzi, di p. vii-204, 

con 2 tav. e 51 fig. . 3 50 

Trazione a vapore sulle ferrovie orflina- 

rie, di G. Ottone, di p. lxviii.469 . . . . 4 50 

Triangolazioni topo^rallclie e catastali, di 

O. Jagoangeli. di p. xiV-340 e 33 ine 7 50 

Trigonometria piana (Esercizi di), di C. Alasia, 

di p. xvi-292 e 30 ine I 50 

Trine a fuselli, di G. Romanelli.Marone, di p. viii- 

331 e 200 illustr 4 50 

Tiil>ereolosi (La), di M. Valtorta e G. Fan oli, con 

pref. di A. Murri, di p. xix-291 e 11 tav. . . . 3 — 

Turliine idrauliclie moderne* Teoria e costru- 
zione, di C. Mala VASI (in lavoro). 

Turco parlato* Grammatica, dialoglii, vocabolario, 

di L. Bonelli e S. Jasigian, di p. viii-343 . . . 4 — 

Uccelli canori* Caratteri, costumi e loro cura, di L. 

Untersteiner, 2* ediz., di p. viii-226 e 6 ine. . . 2 50 

Ufficiale italiano (L') di U. MORINI, di p.xx-388 . 3 50 

Unità assolute* Definizione, dimensione, problemi, 

di G Bertolini, di p. x-124 2 50 

Uovo (L') di gallina* Conservazione e commercio, di 

G. Viviani, di pag. 394 con 48 incisioni . . . 3 50 

Urina (L') nella diagnosi delle malattie, di F. Jorio, di 

p. xvi-216 2 — 

Usi mercantili riconosciuti dalle Camere di 
Commercio In Italia, di G. Trespioli, di pa- 
gine xxxiv-689 6 — 

Uve da tavola* Coltivazione e commercio, di D. Ta- 
maro, 3*^ ediz. di p. xvi-278, 8 tav. e 57 . . . 4 — 

Vademecum dell'uomo d'affari, di C. Dompé, 

di p. xii-427 4 50 

Valori pubblici e operazioni di borsa, di F. 

PlCGiNELLi, 2a ediz., di p. xxiii-902 7 50 

Vangelo (Manuale del) di G. M. Zampini, p. xlvii-480 4 50 

Veleni e avvelenamenti, di C. Ferraris, di pa- 
gine xvi-208 e 20 ine 2 50 

Verbi §;:recl anomali, di P. Spagnotti, di pagine 

XXiV-107 I 50 

Verbi italiani, di E. Polgari, di p. xii-260 . . . i 50 

Verbi latini di forma particolare nel per- 
fetto e nel supino, di A. Pavanello, p. vi-215 I 50 

Vernici e prodotti affini, laccbe, mastici, 

ecc*, di U. Fornari, 2* ediz., di p. xii-244 . . 2 — 

Vernici (Industria delle), di S. Faghini (in lavoro). 

Veterinaria — vedi: Araldica zootecnica - Bestiame - 

Cavallo - Igiene veterinaria - Malattie infettive - Ma- 

jale - Oftaimoiatria veterinaria - Polizia sanitaria - 

Porco - Profilassi malattie - Razze bovine - Zootecnia. 



52 ELENCO DEI MANUALI HOEPLl 

__ 

Vet;ei*iii£ii:*io (Man. del), di G. Roux e V. Lari, di pa- 
gine xx-356 e 16 fig 3 58 

Vetro. Fabbricazione, lavorazione, applicazioni, di G, 

D'ANGELO, di p. xiX-527 e 321 fig 9 50 

Vigile ^iii:*l>£iiio (Vademecum pel) di? G. Sagghiero, 

di pag. xiV-178 I 50 

Vini bismclil da psisto^e ^ini mezzocoloi-e, 

di G. A. Prato. 2» ediz.^riv. da A. Strucchi, p. xn-280 2 58 

Vini (I migliori d'Italia), dì A. Strugghi, dì p. xx-25, 42 

tav. e 7 carte 3.„50 

Vini specia.ll pi*o>^enienti dia u^e^da tavola 
e vini ai«tifielalÌ9 di~^^A. Durso-Pennisi, di p. xii- 
212 e 68 fig. . . . " . . . 2 60 

Vinificazione (Man. di),:M. ijallo, p. xi-253^e 33 ine. 2 60 

Vino (II), di G. Grazzj-Songini (esaurito). 

Violini, violinisti 'e^musica pei* violino, di A. 
Untersteiner, con app di A. Bonaventura, di pa- 
gine viii-228 2 60 

Violoncello, violoncellista e |^ violoncellisti, 

di S. Forina, di p. xvn-444 . . . . • . 4 60 

Viti nieccaniclie, calcolo e costruzione, di A. Mas- 

senz, di p. xvii-215, con 100 ine. ?. . . . 2 60 

Viticoltura (Precelti di), di O. Ottavi, 17* ediz. riv. 

da A. Strucchi, di p. xvi-244, con 30 incisioni .. . 2 - 

Vocabolario araldico italiano, di G. Guelfi, dì 

P: vni-294 e 356 ine ... 3 60 

Vocabolario Hoepli della lingua italiana, 
compilato da G. Mari, consterà di circa 2200 pagine, 
e si pubblicherà a fascicoli mensili di 128 pagine 
ciascuno. Saranno circa 17 fascicoli. Sono già pubbli- 
cati i fascicoli 1 a 9 — Prezzo di ogni fascicolo . . I — 

I sottoscrittori pagando anticipatamente L. 15 fri- 
ceveranno gratis anche la copertina in tela per le- 
gare il volume. 

Vocabolario numismatico, in 791ingue, di S. Am- 

BROSOLI, di p. VIII-134 I 50 

Vocabolario russo, di V VoiNOViCH, di^p. xvi-238 3 — 
Vocabolario tecnico illustrato nelle sei lingue : 
Italiana, Francese, Tedesca, Inglese, Spagnuola, Russa, 
sistema Deinardt-Schloman, diviso in volumi per 
ogni singolo ramo della tecnica industriale. 

Voi I. — Elementi di macchine e gli utensili 'più 
usuali per la lavorazione del legno e del metallo, 
in-16, p. viii-403, con 823 ine. e prefazione dell' Ing. 
Prof. G. Colombo 8 50 

Voi. II, — Elettrotecnica, con circa iOCO in 3. e tiiì- 
merose formule, di p. xn-2100, a 2 e a 4 colonne . 30 — 

Voi. III. — Caldaie a vapore, Macchine a vapore, 
Turbine a vapore, p. xi-1322, con 3500 incis . , 18 — 



ELENCO DEI MANUALI HOEPLI 53 

L. G. 

Voi. IV. — Motori a combustione, di p. x-618 con 

1000 ine. e numerose formule IO — 

Voi. V. — Ferrovie: Costruzione ed esercizio, di 
p. xiii-870, con oltre 1900 ine. e numerose formule . 14 — 

Voi. VI. — Ferrovie: Materiale mobile, con oltre 
1500 lllustr. . . . . . . . . . 12 50 

Voi. VII. — Apparecchi di sollevamento e mezzi 
di trasporto, di p. 6n0, con oltre 1500 ine. . . . 12 50 

Voi. VIIL — Il calcestruzzo armato nelle costru- 
zioni, di circa 600 pagine, con oltre 1200 ine. . . 7 — - 
Voi. IX. — Macchine utensili, con 2210 ine. . . ì2 
Voi. X. - Veicoli a motore (automobili, motoscafi, 
aeronautica ed aviazione), con 1773 ine. . . 15 -- 

Vola^piilc (Dizion. Italiano-volapiik), nozioni di gram., 
di C. Mattei, secondo i principi dell'inventore M. 

Schleyer, di p. xxx-198 2 50 

Vola^puk (Dizion. volapùk-ital.), di G. Mattei, p. xx-204 2 50 
Vola^puk: (Manuale di conversazione, di M. Rosa Tom- 

MASi e A. Zambelli, di p. 152 2 50 

Vulca^niìsiiio, di L. Gatta, di p. viii-268 e 28 ine. . I 50 
Zebi*e (Le) di A. Griffini. Studio zoologico popolare 

illustrato, di pag. xxviii-298, con 41 tavole . . . 4 — 
Zinco* Caratteri e proprietà, di R. Musu-BOY, di pagine 

xvi-219, 10 ine. e 4 tav 3 50 

Zolfo (Miniere di), di G. Cagni, di p. xii-275 e 34 Inc. . 3 — 
Zoolo^^ls^, di E. H. GiGLiOLi e Cavanna G. 

I. Invertebrati, di p. 200, con 45 figure (esaurito). 

II. Vertebrati, Parte I, Generalità, Ittiopsidi (Pesci e 
Anfibi), di pag. xvi-153, con 33 ine i 50 

III. Vertebrati. Parte II, Sauropsidi, Teriopsidi (Ret- 
tili, Uccelli e ammiferi, di p. xvi-200, con 22 ine. . I 50 

Zoonosi, di G. Galli Valerio, di p. xv-227 . . . I 50 
Zootecnie!, di G. Tampellini, 2» ediz., di p. xv-444, 

179 ine. e 12 tav 5 50 

Zootecnia — vedi: Abitazioni animali - Animali da 
cortile - Alimentazione del bestiame - Araldica zoo- 
tecnica - Bestiame - Cane - Cani e gatti - Cavallo - 
Maiale - Ornitologia - Porco - Razze bovine - Vete- 
rinario - Maniscalco. r 
Zuccliei*o (Industria dello: 

I. Coltivazione della barbabietola da zucchero, di 
B. R. Debarbieri, di p. xvi-220 con 12 ine. . . . 2 50 

IL Commercio importanza economica e legisla- 
zione doganale, di L. Fontana-Russo, di p. xii-244 2 50 
III. Fabbricazione dello Zucchero di barbabietola, 

di A. Taggani, di p. xii-228 con 71 ine 3 60 

Zuccliei*o e si^lcool nel loi*o i*appoi*tl ag^rl- 

C0II9 fìslol* e soc*, di S. Laureti, di p. xvi-426 . 4 60 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



(I numeri indicano le pagine). 



Abbo P. Nuotatore 40 

Abetti C. A. Fiammiferi ... 24 
Acqua C. Microscopio .... 38 
Adinolfi S. Diritto Intern. pen. 19 
Adler G. Eserc. di lingua tedesca 23 
Aducci N. Le patate .... 42 

— La Feccia 24 

Adncco A. Chimica agraria. . 12 
Agnelli 0. Divina Commedia . 19 
Airy Q. B. Gravitazione ... 29 
Alasia C. Trigonometria (Eser.) 51 

— Geomet. elem. (Compi em. di) 27 

— Geometria della sfera . . 27 
Alberti F. 11 bestiame e l'agricol . 8 
Albini d. Fisiologia .... 25 
Alessandri P. E. Analisi chimica 5 

— Analisi volumetrica - ... 5 

— Chimica sostanze alimentari 12 

— Disinfezione 19 

— Farmacista 24 

— Merceologia tecnica ... 37 
Alfano G.B. Sismologia moderna 47 
Allevi G. Alcoolisroo .... 4 

— Le malattie dei lavotatori . 35 

— Medicina sociale 37 

Allievi, Manuale del contadino 16 
Allori A. Dizionario Eritreo . 20 
Alci A. Agrumi 4 

— Adulterazioni del vino . . 4 

— Piante industriali .... 42 
Aly-Belfadel A. Gram. magiara 29 
Ambrosoli S. Atene .... 8 

— Numismatica .40 

— Atlante numismatico ... 40 

— Monete Greche ..... 39 

— Vocabolario pei numismatici 52 



Ambrosoli S. Monete papali. . 39 
Andreaui 1. Il progettista mod. 43 

— Costruzioni lesionate ... 17 

— Corso completo di disegno . 19 

— L'arte nei mestieri : Falegna- 
me - Fabbro - Muratore 7 23 24 39 

Andreini A. Sfere cosmografiche 46 
Andrich G. L. Diritto italiano. 19 
Androvic G. Gr. Serbo-croata . 28 
Antilli A. Disegno geometrico 19 
Antonelli G. Igiene del sonno . 30 

— Igiene della mente .... 29 

— Igiene del piede 29 

Antonini G. Antropol. criminale 6 
Antonini E. Pellagra .... 42 
Appiani G. Colori e vernici . 14 
Archetti A. Colie anim. e veg. 14 
Arduino M. Consoli e consolati 15 

— Diplomazia 18 

— Emigrazione 22 

Arlia C. Dizionario bibliogr. . 20 
Arpesani C. La,v, metalli e legn, 31 
Arrighi C. Dizionario milanese 20 
Arrigoni E. Ornitologia ... 41 

Arti grafiche, eoe 7 

Aschieri F. Geom. proj et. d. piano 27 

— Geometria projett. d. spazio 27 
Asprea V. Apicoltura .... 6 
Astolfoni A., La pila elettrica 42 
Averna-Sacca R. I tannini nel- 
l'uva e nel vino , .... 49 

— Malattie dei vini .... 35 
Azimonti E. Frumento ... 26 

— Campicello scolastico ... 19 

— Mais 35 

Azzoni F. Debito pub. italiano 18 



INDICE ALFABETICO PER aUTOKÌ 



55 



Baccarìni P. Malatt. crittogam. 35 
Baccioni 6. Seta artificiale . 46 
Baddeley V. Law-Tennis . . 32 
Bagnoli E. Strumenti metrici . 49 
Baldi C. Corti d'assise . . . 16 

Ball J. Alpi (Le) 5 

Ball R. StaweL Meccanica . . 36 
Ballerini 0. Fiori artificiali . 24 
Balsamo M. Laminaz. del ferro 31 
Balzani A. Shakepeare ... 46 
Baroschi E. Conversaz. frane. 16 
Barpi U. Igiene veterinaria . 30 

— Bestiame 8 

— Abitaz. d. aDimali domestici 3 
Bartli M. Analisi del vino . . 5 
Bartoli A. Stilistica latina . .48 
Bassi D. Mitologie orientali . 38 

— Cultura greca 17 

Bassi L. Misurazione delle botti 
Bassoli G. Aerostatica ... 4 
Bastiani F. Lavori marittimi . 31 
Belfiore G. Magnetis. ed ipnotis. 35 

Belli B. Il Caffè 9 

Bellini A. Igiene della pelle . 29 

— Luce e salute 34 

Bellini €. Scritt. dopp. all'amer. 46 

Belilo V. Mare (II) 36 

Belilo V. Cristoforo Colombo . 17 
Bellotti S. Luce e colori . . 34 
Belletti G. Bromatologia . . 9 
Bellnomini G. Calderaio pratico 10 

— Cubatura dei legnami . . .17 

— Fabbro ferraio . . . . . 24 

— Falegname ed ebanista . . 24 

— Fonditore 25 

— Operaio (Manuale dell') . . 41 

— Peso dei metalli .... 42 

— Ricettario di metallurgia . 45 
Beltrami G. Filatura di cotone 24 
Beltrami L. Aless. Manzoni . 36 
Beltrandi C. I fagiani ... 24 
Benetti J. Meccanica .... 36 
Beretta A. Il nuoto .... 40 
Bergamasclii 0. Contabilità dom. 16 

— Ragioneria industriale . . 44 
Bernardi G. Armonia .... 7 

— Contrappunto 16 

Bernhard. Infortuni di mont. . 31 
Bertelli Q. Disegno topografico 19 

— Telemetria 49 

Bertolini F. Risorg. italiano . 45 
Bertolini G. Unità assolute . . 51 
Bertolio S. Coltiv. Miniere . . 38 
Berzolari L. Geometria analit. 27 
Besta R. Anat. e fisiol. compar. 5 
Bettei V. Morfologia greca . . 39 



Bettoni G. Piscicoltura ... 42 
Beversen G. Tabacco .... 49 
Biagi G. Bibliotecario ... 9 
Biancotti G. V. Man. del Notaio 40 
Bignami-Sormani E. Diz. alpino 19 
Bilaucionì G. Diz. di botanica 

generale 20 

Biondi L. Pino da pinoli . . 42 
Biraghi G. Socialismo ... 47 
Bisconti A. Esercizi greci . , 23 
Blanc G. A. Radioattività . . 44 
Boccardiui G. L'Eulcide emend. 23 
Bocciardo A. D. Elettr. medica 21 
Bock C. Igiene privata . o . 30 
Boito C. Disegno (Princ. del) . 19 
Bolis A. Chimica analitica . . 12 
Bombicci C. Minerai, generale 38 

— Mineralogia descrittiva . . 38 
Bonacini C. Fotografia ortocr. 25 
Bonaventura A. Viol. e violinist. 52 
Bonci E. Teoria delle ombre .49 
Bonelli L. Grammatica turca . 29 

— Turco parlato 51 

Bonetti E. Biancheria. ... 9 

— Abiti per signora .... 3 
Bonino G. B. Dialetti greci . 18 
Bonizzi P. Colombi domestici . 14 
Bo||omi Da Ponte. Colori vern. 14 
Borgarello E. Gastronomia. .26 
Borlotti F. Celerimensnra . .11 

— Form, per il cale, di risvolto 25 
Borrino F. Motociclista ... 39 
Borsari L. Topogr. di Roma ant. 50 

Boselli F. Orefice 41 

Bossi L. M. Ostetricia ... 41 
Bragagnolo G. Storia di Francia 48 
~ Storia d'Inghilterra ... 48 
Bresadola P. Condotte d'acqua . 15 

— Strade urbane e provinciali 49 
Brighenti E. Diz. greco moderno 20 

— Crestomazia neo-ellenica . 17 

— Conversazione neo-ellenica . 16 
Brigiuti L. Letterat. egiziana 32 
Brocherel G. Alpinismo ... 5 
Broggi U. Matemat. attuariale 36 
Brovedani G. U. Elettricità ind, 21 
Brown H. T. Meccanismi (500)37 
Bruni P. Tartufi e funghi . . 49 
Bruni E. Catasto italiano . .11 

— Codice doganale italiano . . 13 

— Contabilità dello Stato . . 16 

— Imposte dirette . . , . . 30 

— Legislazione rurale ... 32 

— Ricchezza mobile .... 45 
Bruno A. Tiro a segno nazionale 50 
Bruttini A. Libro dell'agrlcoltors 4 



56 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



Bruttini A. L'elettr. nell'agricol. 22 
Bucci di Santaflora. Flotte mo- 
derne (Le) 25 

Budan E.. Autografi (Amat. di) 8 
Bnrali-Porti C. Logica matem. 34 
Buttari F. Saggiatore (Mad. di) 45 

— Alligazione 5 

Caffarelli P. Strumenti ad arco 49 
Cagni 0. Le miniere di zolfo . 53 
Galliano C. Soccorsi d' urgenza 47 

— Assist, degli infermi ... 7 
Calz avara V. Industria del gas 26 

— Motori a gaz 39 

Campazzi E. N. Dinamometri . 18 
Camperio M. Tigre-italiano . . 50 
Campi C. Campicello scolastico 10 
Cancogni D. Il Palatino ... 45 
Canestrini G. Pulmini e paraf. 26 

— Apicoltura 6 

— Antropologia 6 

— Batteriologia 8 

Canevazzi E. Araldica zootec. 6 
Cantamessa P. Alcool .... 4 
Cantani. Telegrafista .... 49 
Cantoni C. Logica 34 

— Psicologia 44 

Cantoni G. Tabacco (II) ... 49 
Cantoni F. Igroscopi, igrom. ,. 30 
Capalozza C. Ufficio diconciliaz. 15 
Capello P. Rettorica .... 44 

— Stilistica .48 

Capiinpi A. Assicuraz. e stima 7 
Cappelletti L. Napoleone !.. .40 

— Nevrastenia 40 

Cappelli A. Diz. di abbreviat. 3 19 

— Cronologia e calend. perpetuo 17 
Carazzi D. Ostricoltura ... 41 

— Anat. microsc. (Tecn. di) . 5 
Carcoforo E. Grammatica ele- 
mentare di somalo .... 29 

Carena di Muricce Agronomia 4 
Carnevali T. Finanze .... 24 
Carotti S. Storia dell'arte . 48 
Carraroli A. Igiene rurale . . 30 
Casaburi V. Concia, tintura pelli 15 
Casagrandi V. Storia e Cronol. 48 
Casali A. Humus (L') .... 29 
Casali l. Casette popolari . . 11 
Casartelli E. Ornam. sulle stoffe 41 
Caselli C. Speleologia . . . .47 
Castellani L, Acetilene (L'). . 3 

— Incandescenza 30 

Castiglioni L. Beneficenza . . 8 
Castoldi A. Liquorista ... 34 
Cattaneo C. Dinamica element. 18 
~ Termodinàmica 49 



Cattaneo C. Embriolog. morfol, 22 
Cattaneo C. Malattie infanzia . 35 
Cattaneo G. Convers. tedesca . 16 

— Dizionario italiano-tedesco . 20 
Cavalieri D. Legisl. delle acque 32 
Gavanna G. Zoologia . . . .53 
Cavara P. Ponghi mangerecci . 26 

Cei L. Locomobili 34 

Cei L. Caldaie a vapore . . .10 
Caloria G. Astronomia ... 7 
Cerchiari G. L. Chir. e tatuag. 13 

— Fisionomia e mimica ... 25 
Cereti P. E. Esercizi latini . . 23 
Cerntti A. Fognat. domestica . 25 
Cettolini S. Malattie dei vini . 35 

— Dal mosto al vino .... 39 
Chimenz S. Diz ital.-giapponese 20 
Chiesa C. Logismografia ... 34 
Chioriuo E. Il falconiere mod. 24 
Ciampoli D» Letterature slave 33 
Ciappetti G. L'alcool industi'iale 4 

— Industria tartarica .... 30 
Cignoni A. Ingegnere nauale . 31 
Ciocca G. Pasticcere e confett. 42 
Claudi C. Prospettiva .... 43 
Clerico G. v. Miiller, Metrica . 38 
Codici del Regno d'Italia . . 13 
Collamarini G. Biologia ... 9 
Colombo E. Repubbl. Argentina 6 
Colombo G. Ingegnere civile 31-52 
Colombo L. Nutriz. del bamb. . 40 
Comboni E. Analisi del vino . 5 
Concari T. Grramm. italiana . 28 
Concili A. Posologia nella te- 
rapia inferiore 43 

Consoli S. Fonologia latina . 25 

— Letteratura norvegiana . . 33 
Conter P. Industrie galvan. . 22 

— Galvanostegia 26 

— Arti grafiche 7 

Conti P. Giardino infantile . . 27 
Contnzzi P. P. Diritto co stituz. 18 

— Diritto internaz. privato . . 19 

— Diritto internaz. pubblico . 19 
Corsi E. Codice del bollo . . 13 
Cortese E. Metallurgia dell'oro 38 
Corti r. Letteratura inglese. . 33 
Cessa A. Elettrochimica ... 22 
Cessa L. Economia politica . . 21 
Costanzo G. Meteorologia agric. 38 
Congnet Pugilato antico e mod. 44 

— La lotta greco-romana . . 34 

— Lotte libere moderne. . . 34 
Conllianx L. Igiene della bocca 29 
Cremona I. Alpi (Le) .... 5 
Cristofoli a. Stenografo pratico 48 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



57 



Orollalanza G. Araldica (Gr) . 6 
Croppi 0. Canotaggio ... 10 
erotti P. Compens, degli errori 15 
Ourti II. Infortuni della mont. 31 
€iist R. Kelig. e lingue d. India 44 

—- Lingue d'Africa 34 

D'Adda L. Marine da guerra . 36 
Dal Piaz. Gofjnac . . . U 

Damiani Lingue straniere . . 34 

D'Angelo 0. Vetro 52 

Dante Alighieri. Tavole . . .19 
Da Fonte ^M. Distillazione . . 19 
De Amezzaga. Marina militare 36 
De Barbieri K. Zuccliero(Ind.d.) 8 53 
De Brun A. Gontab. comunale 15 

— Contabilità aziende rurali . 15 
De Cillis E. Mosti (Densità dei) 39 
De Gasparis A. Sale e saline . 45 
De Gregorio G. Glottologia . 28 
De Guariuoni A. Lett. italiana 33 
De Guberuatis A. Lett. indiana 33 

— Lingue d'Africa 34 

— Relig. e lingue dell'India . 44 
Del Fabro G. Topografia . . 50 

— Calcoli di topografia ... 50 
Dell'Acqua P. Morte vera e ap. 39 
Del Lupo M. Pomol. artificiale 43 
Del Nero G. Piante erbacee a 

seme oleoso 40 42 

De Marchi L. Meterologia . . 38 

— - Climatologia 13 

De Maria A. Man. di Aviazione 8 40 
De Martino A. Gram. persiana 29 
De Mauri L Maioliche (Amatore) 35 

— Amatore d'oggetti d'arte . 5 
Dessy. Elettrotecnica .... 22 
Di Colo P. Irabaisamaz. umana 30 
Di Maio P. Pirotecnia .... 42 
Dinaro S. Tornitore meccanico 50 

— Macchine (Montatore) . . 34 

— Atlante di macchine ... 34 

— Meccanica industriale . . .37 

— Perito meccanico .... 42 
Dizionario univ. in 4 lingn. . 21 
Dompè C. Man. del commerc. 15 

— Vademecum uomo d'affari 4 1 
D'Onofrio G. Conserve alimen l > 
D'Ormea G. Radioattività . . 44 
D'Ovidio Pr. Grammatica sto- 
rica di lingua ital 29 

Dowden Shakespeare .... 46 
Doyen C. Litogratìa .... 34 
DucaL. Fresatore torn. mecc. 26 50 
Dnrso A. Dizionario enologico 20 

— Vini speciali e artificiali . . 52 
Enciclopedia Hoepli .... 22 



Ercolani G. Malaria e risaie . 35 

— Il pane 41 

Erede G. Geometria pratica . 27 
Pabris G. Olii vegetali ... 40 
Fachini S. Materie grasse . . 36 

— Industria olii 40 

— „ saponi e candele . 30 

— „ tessili 30 

— „ vernici .... 51 
Padda. Tempera e cementaz. . 49 
Faè G. Elettricità e materia . 21 
Paelli F. Razze equine ... 44 

— Cani e gatti 10 

— Animali da cortile .... 5 

— Il porco 43 

Falcone 0. Anat. topografica . 5 

— Embrione umano .... 22 
Fanoii G. Tubercolosi. . . .51 
Fanti A. Costruzioni rurali . .17 
Faralli G. Ig. d. vita pub. e pr. 30 
Farina G. Grammatica egiziana 28 
Pascetti G. Caseificio . . . .11 
Fava D. Sinonimi latini ... 46 
Fenini C. Letteratura italiana. 33 
Penizia 0. Evoluzione .... 23 
Ferrari D. Arte (L') dal dire . 7 
Ferrari G. Scenografia (La) . 46 
Ferrari V. Lett. mod. italiana 33 

— Lett. moderna e contemp. . 33 
Ferrarlo C. Curve circolari . 17 

— Curve graduate 17 

Ferraris C. Veleni ed avvelen. 51 
Perreri Mitoldi S. Agrimensura 4 
Ferretti U. Mal. inf. di animali 35 

— Carni conservate .... 11 
Ferrini C. Digesto (IJ) ... 18 

— Diritto penale romano . . 19 
- Diritto romano 19 

Ferrini R. Energia fìsica . . 22 

— Elettricità 21 

— Telegrafia 49 

Ficai P. Estimo rurale ... 23 
Filippini P. Estimo dei terreni 23 
Pinzi J. Psichiatria .... 44 
Fiori A. Dizionario tedesco . 20 

— Conversazione tedesca . . 16 

Fiorini C. Omero 41 

Fogli 0. Legnami ind. ed esotici 32 
Fontana-Russo Zucchero . . 53 
Foresti A. Mitologia greca . . 38 
Forina L. 11 violoncello ... 52 
Pormentano A. Camera di cons. 10 
Formenti 0. Alluminio ... 5 

— Residui agricoli 44 

— „ industriali .... 44 
Pomari P. Sordomuto (II) , . 47 



58 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



Pomari U. Vernici e lacche . 51 

— Luce e suono 34 

— Calore (II) 10 

Foster M. Fisiologia .... 25 
PrancescM G. Cacciatore . . 9 

— Corse 16 

— Giuoco del pallone .... 28 

— ProverÌ3i 44 

Franceschi G. B. Conserve alins. 15 
Pranceschini P. Insetti utili . 3^ 
PraffleescMni P. Insetti nocivi. 31 
Francoschini G. Malattie sess. 35 

— Malattie della pelle ... 35 

— Igiene sessuale 30 

Franchi L. I cinque Codici . . 13 

— Codici e Leggi usuali d'Italia 14 

— Gli otto codici 14 

~ Gli stessi a separati ... 13 

— Leggi sni lavori pubblici . 32 

— Legge 8. tasse di reg. e bollo 32 

— j, suirOrdin. giudiz. . . 32 

— „ sanità e sicur. pubbl. 32 

— Leggi sulle priv. industr. . 14 

— , diritti d'autore . . .14 
Pranzi E. G. Tess. lana e cotone 50 
Prazzoni D. Imbianchino decor. 30 
Freemann E. T. Storia d'Europa 48 
Priedmann S. Lingua gotica . 33 
Friso L. Filosofia morale . . 24 
Frisoni G. Gr&m. portogh. bras. 29 
-- Corrispondenza italiana . . 16 

— , spagnuola . 16 

— » francese . 16 

— , inglese . . 16 

— , tedesca . . 16 

— Gramm. Danese-Norveg. . 28 

— Gramm. catalana . . . .28 
Prosali P. Le strade ordinarie 48 
Fumagalli G. Bibliotecario . . 9 

— Paleografia .41 

— Ap© latina 6 

Fumi P. G. Sanscrito .... 46 
Fnnaro A. Concimi (I) ... 15 

— Sughero, scorze e applic. . 49 

— Terreno agrario . . . . . 49 
Gabba L. Chimico (Man. del) . 12 
•— ■ Seta (Industria della) ... 46 
Gabbi TJ. Semeiotica .... 46 
Gabelsberger-Noe Stenografia 

(Dizionario di) 48 

Gabrielli P. Giuochi ginnastici 28 
Gagliardi E. Interesse e sconto 31 

— Ragioniere (Front.) ... 44 
Galante T. Storia d'Europa . 48 
Galassini B. Macc. cuc. e ricam. 34 
Gallerani G. Spettrofotometria 47 



Galletti E. Geografia .... 26 
Galli G. Igiene privata ... 30 
Galli Valerio B. Zoonosi . . 53 
~ immunità e resist. alle mal. 30 
Gallizia F. Resist. dei materiali 44 
Gallo U. Vinificazione .... 52 
GardengM G. Soc. mutuo socc. 47 
Garetti A. Notaio (Man. del) . 40 
Gardini A. CJhirurgia operator. 13 
^^jiribaldi i), Econ. raatematica 21 
^l^raler-Valetti Pomologia art. 43 
Garollo G. Atlante geografico . 8 
~ Dizionario biograf. univ. . 20 

— Enciclopedia (Piccola) Hoepli 22 
~ Dizionario geogr. univers. . 20 

— Gli Stati del mondo ... 47 
Garuifa E. Orologeria .... 41 

— Siderurgia 46 

— Motori a scoppio .... 39 

— Motori a olio pesante ... 39 
Gaslini A. Prodotti del Tropico 43 
Gasperini G. Semiografia mu- 
sicale 46 

Gatta L. Sismologia .... 46 

— Vulcanismo 53 

Gautero G. Macch. e fuochista 34 
Gavina F. Ballo (Manuale del) 8 
Geikie A. Geografia fisica . . 26 

— Geologia 27 

Gelgich E. Cartografia . . .11 

— Ottica 41 

Gelli J. Armi antiche .... 7 

— Ex libris 23 

— Biliardo . 9 

— Codice cavalleresco ... 13 

— Duellante 21 

— Ginnastica maschile ... 27 

— Scherma 46 

— 11 raccoglitore 44 

Gentile I. Archeologia ... 6 

— Geo'Jrafia classica .... 26 

— Storia antica 48 

Gersenio G. Imitaz. di Cristo . 30 
Gestro L. Naturai, viaggiat. . 40 

— Naturalista preparatore . . 40 
Gherardi G. Carboni fossili. . 11 
Ghersi I. Galvanostegia ... 26 

— Imitazioni e succedanei . . 30 

— Industrie (Piccole) .... 30 

— Matematica dilettevole . . 36 

— Leghe metalliche .... 32 

— Metallocromia 37 

— Monete, pesi e misure ingl. 39 

— Geometria (Problemi) ... 27 

— Ricettario domestico ... 45 

— Ricettario industriale ... 45 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



59 



Ghersi I. Ricettario dell'eiettr. 45 
Oìannini G. G. Legatore di libri 32 
Gibelli G. Idroterapia. . . . 29 
Giglioli E. H. Zoologia ... 53 
Gioppi L. Crittografia ... 17 

— Dizionario fotografico ... 20 

— Fotografia industriale ... 25 
Giordani G. Proprietario di case 43 
Giordano G. Teosofia .... 49 
Gioreretti S. Stenografia ... 47 
Giorli E. Disegno industriale . 19 

— Disegno e costruz. Nave . 19 

— Aritmetica e Geometria . . 7 

— Meccanico (II) 37 

— Macchinista navale .... 35 

— Meccanica del macc. di bordo 37 

— La nave in ferro 40 

Girardi G, Le rose 45 

— Il garofano 26 

Gitti V. Computisteria . . .15 

— Ragioneria 44 

Giudici 0. Tessuti di lana e cot. 50 

— Ricettario industrie tessili . 45 
Gladstoue W. E. Omero ... 41 
Glasenapp M. Mattoni e pietre 36 
Gnecchi F. Monete romane. .39 

— Guida numismatica .... 29 

— Tipi monetari di Roma imp. 39 
Gobbi U. Assicuraz. generale . 7 
Goffi V. Disegnat. meccanico . 19 

— Collaudazioni 14 

— Modellatore meccanico . . 38 

— Doveri del macchinista nàv. 21 
Goggia G. P. Fisica medica . 25 

Gola G. Botanica 9 

Gorini G. Colori e vernici . . 14 

— Concia delle pelli .... 15 

— Conserve alimentari , . . 15 

— Olii 40 

Gorra E. Lìngue neo-latine . 34 

— Morfologia italiana .... 39 
Grassi F. Magnetismo e elettr. 35 
Grawinkel. Elettrotecnica . . 22 
Grazzi-Soncini G. Vino (li). .52 
Grifflni A. Coleotteri italiani . 14 

— Ittiologia italiana . . . .31 

— Lepidotteri italiani . . . .32 

— Imenotteri italisni .... 30 

— Le zebre 53 

Grioni U. Ciclista 13 

Groppali A. Filosofia d. Diritto 24 
Grossi M. Ricerca giacimenti mi- 
nerali e acque sotterr. 3 27 45 

Grove G. Geografia .... 26 
Guaita L. Colori e la pittura . 14 
Guaresclii R. Fermentazioni . 24 



Guastalla 1. Privative govern. 43 
Guasti 0. Imitazione di Cristo. 30 
Guelfi C. Vocabolario araldico. 52 
Guetta P. Il canto ..... 10 
Guyon B. Grammatica slovena 29 
Haeder H. Macchine a vapore . 34 
flooker I. Botanica .... 9 
Hubert I. C. Antich. pubbl. rom. 6 
Hugues L. Esercizi geografici . 23 

— Scoperte geografiche . . .17 
Imitazione di Cristo .... 30 
Imperato F. Attrezz. delle navi 8 
Inama V. Letteratura greca . 33 
Inama Y. Grammatica greca . 28 

— Filologia classica .... 24 

— Esercizi greci 23 

— Antichità greche .... 5 

— Teatro antico greco-romano 49 
Ingria R. Fondazioni idrauliche 25 
Issel A. Naturalista viaggiat. . 40 
Jaco angeli 0. Triangol. topog. 51 
Jauet P. Elettricità industrialo 21 
Jasigiau S. Turco parlato . . 51 
Jenkin F. Elettricità .... 21 
Jevons W, S. Economia polit. . 21 

— Logica 34 

Jona E. Cavi telegrafici . . .11 
Jones E. Calore (II) . . . , 10 

— Luce e suono 34 

Jorio P. L'urina nella diagnosi 5 51 
Kiepert K. Atlante geografico 8 

— Esercizi geografici .... 23 
Kopp W. Antich. priv. dei rom. 6 
Krohnke G. Tracciam. curve 17 50 
Laing F. A. Letteratura inglese 33 
La Leta B. M. Cosmografia. . 16 

- Gnomonica 28 

Lanciani R. Le rovine d. Palatino 45 
Laudi D. Dis. di proiez. ortog. 19 
Laudi S. Tipografia (voi. I e II) 50 
Lanfranco M. Frodi neimis.elet. 38 
Lange 0. Letteratura tedesca . 33 
Lanzoni P. Geografia commer- 
ciale economica 26 

Lari V. Manuale del veterinario 51 
Larice R. Storia del commercio 15 
Laurenti F. Motrici ad esplos. 39 
Laureti S. Zucchero e alcool . 53 
Le Boucher G. Diz. francese . 20 
Leoni B Lavori in terra . . 31 

Lepetit R. Tintore 50 

Levi C. Fabbricati civ. di abit. 23 
Levi 0. Letteratura drammat. . 32 
Levi I. Gramm. lingua ebraica 28 
Liberati A. Parrucchiere . . 42 
Librandì Y. Gramm. albanese 28 



60 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



Licciardelli G. Coniglicoltnfa . 15 

— Il furetto 26 

Lieo N. Protez. degli ammali . 43 

— Occultismo 40 

Linone A. Metalli preziosi . . 37 
Lio3^ P. Ditteri italiani ... 19 
Livi L. Antropometria ... 6 
Locher C. Man. dell'orgaBieta . 41 
Lockyer L N. Astronomia . . 7 
Lojacono N. Sughero © scorge . 49 
Lombardini A. Anat. pittorica 5 
Lombroso G. Grafologia . . 28 
Lomonaco A. Igiene della vieta 30 
Loria G. Geometria descrìtti-^a 27 

— Poliedri curve e superfici . 48 
Loria L. Tracciamento curve 17 50 
Loris. Diritto amministrativo . 18 

— Diritto civile 18 

Lovera R. Gramm. greca mod. 28 

— Grammatica rumena ... 29 
~ Letteratura rumena ... 33 
Lnxardo 0. Merciologia ... 37 
Maddalena G. Tariffa dazi dog. 18 
Maderua G. Prodotti ceramici . 43 
Maffioli D. Diritti e dov. dei cit. 18 

— Scritture d'affari .... 46 
Maggi L. Protistologia ... 43 

— Tecnica protistologica ... 49 
Magnasco P. Lingua giapponese 33 

— Lingua cinese parlata . . 33 
Magrini E. Infortuni sul lavoro 31 
Magrini G. Limnologia ... 33 

— Oceanografia 40 

— Abitazioni popolari .... 3 
Arte tecnica di canto . . .11 

— Musica 39 

Magrini G. P. Elettromotori . 22 
Mamardi G. Esattore .... 23 
Mainoni R. Massaggio ... 36 
Malacrida G. Materia medica . 38 

— L' arte di prescriv. i rimedi 45 
Malagoli C. Ortoepia italiana . 41 
Malatesta G. Cellulosa ... 11 
Malavasi C. Ing. costrut. mecc. 31 

— Turbine idrauliche .... 51 

— Macchinista e fuochista . . 34 

— 550 meccanismi 37 

Malfatti B. Etnografia ... 23 
Mancini P. La rachitide ... 44 
Mancioli T. Malattie orecchio . 35 
Manetti L. Man. del pescatore 42 

— Caffettiere 9 

— Salsamentario 45 

— Droghiere 21 

Manìcardi C. Gonser. prod. agr. 15 
Mannncci M. Moneta e monetaz. 39 



Mannucci M. Pietre preziose . 42 
Mantovani G. Psicolog. fisiol. . 44 
Maranesi E. Letterat. militare 33 
Marazza E. Btearineria ... 47 

— Saponi (Industrie dei) ... 46 
Marcel C. Lingue straniere . . 34 
Marchesi G. B. Gramm. italiana 28 
Marchettano E. I prati ... 43 
Marchi E. Maiale (11) .... 35 
Marchi G. Operaio elett. . . 41 

— Principi di elettricità ... 21 
Marcolongo R. Equii, corpi elas. 23 
Marcolongo R. Mecc. razionale 37 
Mari G. Vocabolario italiano . 52 
Mari G. Neolog. buoni e cattivi 40 
Mariani A. Geografia economica 26 
Mariani E. Encicl. amministr. . 22 

— Amministrazioni comunali 5 46 
Marro A. Corr. elett. alternate 16 

— Ingegnere elettricista. . .31 
Martini E. Cultura greca . .17 
Marncchi 0. Epigrafia cristiana 22 
Marzorati E. Codice perito mis. 13 
Masetti A. Logismografia . . 34 

— Ragioneria pubblica ... 44 

— Ragioneria industriale . . 44 
Massenz A. Lavorazione acciai 3 

— Viti meccaniche 52 

Mattei C. Volapiik (Dizion.) . 53 
Maurantonio L. L'arsenico . . 7 
Mazzocchi L. Calci e cementi . 10 

— Codice del perito misuratore 13 
Mazzoccolo E. Legge comunale 32 
Medri. Analisi chimiche ... 5 
Melani A. Architettura italiana 6 

— Arte decorativa 7 

— Pittura italiana 42 

— Ornatista 41 

— Scultura italiana .... 46 

Melli B. L'Eritrea 23 

Menozzi. Alimentaz. bestiame. 5 
Mercalli G. Geologia .... 27 
Mercanti F. Animali parassiti . 5 
Meyer M. Colori e vernici . . 14 
Meyer-Liibke G. Gram. storica 29 
Mezzanotte C. Bonificazioni. . 9 

— Municipaliz. dei serv. pubbl. 39 

Miliani E. Scacchi 46 

Minardi A. Polizia sanitaria . 43 
Minervini L. Terapia del cuore 17 

Minozzi A. Fosfati 25 

Minutti R. Letteratura tedesca 33 

— Traduttore tedesco .... 50 

— Mitologia tedesca .... 38 
Miola F. Contabilità mprese e- 

lettrotecniche 16 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



61 



Molina E. Antologia stenogr. 6 47 

— Dizionario stenografico . 20 47 
Molina. Curatore dei fallimenti 17 
Molina R. Esplodenti .... 23 
Molon G. Pomologia .... 43 

— Ampelografla 5 

Mondini S. Produzione dei vini 43 

— Costruzioni enotecniche . . 17 
Mongeri L. Malattie mentali . 35 

— Psicopatologia legale ... 44 
Montagna A. Potosmaìtografia 26 
Montalcini C. Legge elettorale 32 
Montemartini L. Fisiol. veget. 25 
Morelli L. Man. del Casaro . 11 
Moreschi N. Antichità private . 6 
Morgagna A. Storia d. pedagog. 42 
Morgana G. Gramm. olandese . 29 
Morlni TJ. Ufficiale (Man. p. 1') 51 
Morselli E. Sociol. generale . 47 
Motta G. Telefono . . . . .49 
Mottola P. Come si vince la tisi 50 
Muffone G. Fotografia ... 25 
M&Uer L. Metrica Greci e Rom. 38 
MtUer 0. Logaritmi .... 34 
Mnrani 0. Fisica 25 

— Telegrafia senza fili . . . 49 

Murari L. Ritmica 45 

Musatti E. Leggende popolari . 32 
Mnsn-Boy R. Lo zinco ... 53 
Muzio C. Medico pratico ... 37 

— Malattie dei paesi caldi . . 35 
Myilns A. Oreficeria floreale . 41 
Naccari P. Astronomia nautica 7 
Nallino A. Arabo parlato . . 6 
Namias R. Fabhr. degli specchi 47 

— Processi fotomecc 43 

— Chimica fotografica ... 12 
Nazari 0. Dialetti italici ... 18 
Negri P. Ottalmojatria veter. . 40 
Negrin C. Paga giornaliera . 41 
Negro C. Meteorol. agricola . 38 
Menci T. Bachi da Seta ... 8 
Niccoli V. Alimentaz. bestiame 5 

— Cooperative rurali ... 16 

— Costruzioni rurali .... 23 
— • Prontuario dell'agricoltore . 4 
~ Meccanica agraria .... 36 
Nieoletti A. Stenografia (Guida) 47 

— Esercizi di stenografia . . 47 
Nonin A. Il garofano .... 26 
Noseda E. Legislaz. sanitaria . 32 

— Lavoro delle donne e fanc. . 32 

— Codice ingegnere .... 13 

— Codice del lavoro . . . .13 
Oddone F. T. Lavori femminili 31 
Olivari G Filonauta .... 24 



Olmo C. Diritto ecclesiastico . 18 
Oppizzi P. Trazione ferroviaria 51 
Orlila E. La madreperla . . 35 
Orlandi G. Gelerimensura . .11 
Orsi P. Storia d'Italia ... 48 
Ostwald W. Chimica analitica. 12 
Ottavi 0. Enologia ..... 22 

— Viticoltura 52 

Ottino G. Bibliografia. ... 9 
OUolenghi A. Canto gregoriano 11 
Ottone G. Trazione a vapore . 51 
Padovani G. Letterat. francese'32 
Pagani C. Assic. sulla vita . .' 7 
Paganini P. Fotogrammetria . 26 
Palombi A. Manuale postale . 43 

Palnmbo R. Omero 41 

Fanizza P. Aritmetica razion. . 6 

— Aritmetica pratica .... 7 

— Esercizi Aritmetica raz. . . 7 
Paoletti S. Invenzioni utili . . 31 
Paoloni P. Disegno assonom. . 19 
Pappalardo A. Spiritismo . . 47 

— Dizionario scienze occulte . 46 

— Telepatia 49 

Parise P. Ortofrenia . . . .41 
Parisi P. Lettaratura univers. . 33 
Paroli E. Grammatica svedese 29 
Pascal T. Tintura della seta . 50 
Pascal E. Calcolo differenziale 10 
-— Calcolo integrale .... 10 

— Calcolo delle variazioni . . 10 
"— Determinanti . . . . . .18 

™ Esercizi di calcolo .... 10 

— Funzioni ellittiche .... 26 

— Gruppi di trasformazioni . 29 

— Matematiche superiori . . 36 
Pavanello P. A. Verbi latini . 51 
Pavia A. Tattica applicata . . 49 
Pavia L. Grammatica tedesca . 29 

— Grammatica inglese ... 28 

— Grammatica spagnuola . . 29 
Pavolini E. Buddismo. ... 9 
Pavone L. Man. del bottaio . 9 
Payn G. Dizionario inglese .20 
Pecchiai P. Man. per gli archìv. 6 
Pedicino N. Botanica .... 9 
Pedretti G. Automobilista (L') . 8 

— Chauffeur 12 

Pedrini. Casa dell'avvenire . .11 

— - Città moderna 13 

Peglion V. Fillossera .... 24 
Pelizzaro E. Trasporti e tariffe 51 
Pellizza A. Chimica sost. color. 12 
Perassi T. G. Sintassi latina . 46 
Percossi R. Calligrafia ... 10 
PerdominiO. Corrisp. telefonica 16 



62 



INDICE ALFABETICO PER AUTORI 



Perdoni T. Idraulica .... 29 
Pesee P. A. Macelli moderni . 35 

— Malattie dei cani .... 10 

— , dei polli .... 35 
Peterlongo 6. Man. del sarto . 46 
Petri L. Computisteria agraria 15 
Petzholdt. Bibliotecario ... 9 
Piazzoli E. Illuminaz. elettrica 30 

— Sovratensioni 47 

Piceinelli P. Società per azioni 47 

— Valori pubblici 51 

Piccinini P. Farmacoterapia . 24 
Pieraccini A. Assist, dei pazzi 7 
Pilo M. Estetica 23 

— Psicologia musicale. ... 44 
Pincherle S. Algebra element. 4 
~ Algebra (Esercizi) .... 4 

— Algebra complementare . . 4 

— Geometria (Esercizi) ... 27 

— Geom. metrica e trigometria 27 

— Geometria pura 27 

Pinclietti P. Tessitore ... 50 

— Compositore di tessuti . .50 

Pini P. Epilessia 23 

Piombo A. R. Telaio meccanico 49 
Pisani A. Mandolinista ... 35 

— Chitarra 13 

Pizzamiglio 0. Costruz. metalì. 17 
Pizzi L. Letteratura persiana . 33 

— Islamismo 31 

— Letteratura araba .... 32 
Pizzini L. Disinfezione ... 19 

•— Microbiologia 38 

Plassio E. Il cammello ... 10 
Plebani B. Arte della memoria 7 
Polacco L. Divina Commedia . 19 
Polcari E. Grammatica storica 29 

— Verbi italiani 51 

Ponei P. Tessitura seta ... 50 
Porro P. Spettroscopio ... 47 

— Gravitazione ' . 29 

Portai E. Letterat. provenzale 33 

— Antologia provenzale ... 6 
Portigliotti C. Psicoterapia . 44 
Pozzi G. Regolo calcolatore . 44 
Prat G. Grammatica francese . 28 

— Esercizi di traduzione . . 23 
Prato G. Cognac 14 

— Vini bianchi 52 

Prato M. Industria tintoria . . 30 
Proctor R. A. Spettroscopio . 47 
Provasi A. Filatura della seta. 24 
Pront E. Strumentazione . . 49 
Pucci A. Frutta minori ... 26 

— Piante e fiori 42 

— Orchidee 41 



Pucci A. Il giardiniere I e II . 27 
Uuaio E. Calcoli fatti .... 10 
Quaranta Y. Sintassi greca . 46 
Rabbeno A. Mezzeria .... 38 

— Ipoteche (Manuale per le) . 31 
~ Concorsi di difesa del snolo 15 
Raccioppi F. Ordinamento degli 

Stati liberi d'Europa ... 41 

— Idem fuori d'Europa ... 41 
Ra^no S. Saldature dei metalli 45 
Rama M. Logaritmi .... 34 
Ramenzoni L. Cappellaio . . 11 
Ramorìno F. Letterat. romana 33 

— Mitologia (Dizionario di) . . 38 

— Mitologia classica illustrata. 38 
Ranzoli 0. Dizion. scienze fllos. 20 

Rasio S. La Birra 9 

Re 0. Cinematografo . . . .18 
Rebuschini C. Malattìe sangu« 35 

— Organoterapia 41 

— Sieroterapia 46 

Regazzoni J. Paleoetnologi» . 41 
Reggiani E. La produz. del latt« 31 
Reina Y. Teoria strum. diottrici 49 
Repossi A. Igiene scolastica . 30 
Revel A. Letteratura ebraica . 32 
Revere G. Matt. e pietre sabbia 36 

— I laterizi 31 

Ricci A. Marmista 36 

Ricci E. Chimica 12 

Ricci S. Epigrafia latina ... 28 

— Archeologia Arte greca . . 6 

— „ Art. etr. e ront. 6 
Ricci Y. Strumentazione . . 48 
Ricciarelli Y. Oftalmojatria . 40 
Righetti E. Asfalto .... 7 
Righini E. Pino da pinoli . . 42 
Rigutini G. Diz. inglese-italiano 20 
Rizzi G. Man. dei Capomastro 11 
Rivelli A. Stereometria . . .47 
Rocca G. Assicurazione ... 7 
Roda Pili. Floricoltura ... 25 
Rodari D. Sintassi francese . 46 
-— Esercizi sintattici .... 28 
Romanelli-M. G. Trine al fusello 51 
Ronchetti G. Pittura per dilett. 42 

— Pittura murale 42 

— Grammat. di diseg. ... 19 

— L'arte di dipingere s. stoffa 49 
Roscoe H. E. Chimica .... 12 
Rossetto Y. Storia Arte Milit. . 48 

— Avarie e sinistri marittimi . 8 
Rossi A. Liquorista .... 34 

— Profumerie 48 

Rossi C. Costruttore navale . 16 
Rossi G. B. L'arte dell'arazzo. 6 



INDICE ALFABETICO PER AUTOR 



:^ 



63 



Rossi G. Statmografia 47 

Rossotti M. A. Form, di mat©m„ 25 
Rota G. Ragioneria cooperat. . 44 
Ronx C. Man. del Veterinario . 52 
Rovetta R. Pastificio .... 42 

Rnata G. igienista 80 

Rumor C. Riscaldamento . . 45 
Sacerdote G. Dizionario tedesco 20 
Sacctierì P. G. L'Eulcide eni©is. 2S 
Sacchetti G. Tecnologia monet. 49 
Saccliiero G. Vademecum pel 

Vigile urtano 52 

Sala A. Balbuzie (Cura delle) . 8 
Salvagni G. Fig. grammaticali 24 
Salvan escili N. Bports inveriiali 47 
Salvatore A. Leggi infort. lav. 32 

Samaraui F. Birra 9 

Sanare! il. igiene del lavoro . 29 
Sandri C Canali in terra e mur. 10 
Sandriui Ili G. Resistenz. mater. 44 
Sannino F. A. Cognac ... 14 
Sansoni F. Cristallografia . . 17 
Santi B. Diz. dei Comuni ital. 20 
Santini. Selvicoltura .... 46 
Sanvisenti B. Letterat. spagn. 33 
Sardi E. Espropriazioni ... 23 
Sartori L. Carta (Industr. della) 11 
Sassi L. Carte fotografiche . . 11 

— Ricettario fotografico ... 45 

— Proiezioni (Le) 43 

— Fotografia a colori . . . . J?5 

— Potocromotografia .... 25 

— Fotografia senza obbiettivo . 25 

— Primi passi in fotografia . 25 
Savoia U. Metallografia ... 37 
Savorgnan M. A. Piante tessili 42 
Scanferla G. Stamp. a caldo . 47 
Searano L. Dantologia ... 18 
Scarpis H. Teoria dei numeri . 49 
Scartazzini G. A. Dantologia . 18 
Schenck E. Resis. travi metall. 44 
ScMaparelli G. V. L'astronomia 8 
Schiavenato A. Dizionario sten. 20 
Scolari C. Dizionario alpino . 19 
Secco-Suardo. Ristau. dipinti . 45 
Seghieri A. Scacchi .... 46 
Segnenza L. Il geol. in camp. 27 
Sella A. Fìsica cristallografica 25 
Senna A. Le farfalle .... 24 
Serafini A. Pneumonite crupale 43 
Serina L. Testamenti .... 50 
Sernagiotto R. Enol. domestica 22 
Sessa G. Dottrina popolare . . 21 
Setti A. Man. del Giurato . .28 
Settimi L. Caoutchouc ... 11 

— G^omme, resine, ecc. ... 28 



Severi A. Monogrammi . . . 39 
Signa A. Barbai), da zucch^^ro 8 
Siber-Millot C. Molini e macin. 38 
Silva B. Tisici e sanatori . . 50 
Simari F. R. Olivicoltura . . 40 
Sisto A. Diritto marittimo . . 19 
Boldaui G. Agronom. moderna 4 
Solerlo G. P. Rivoluz. francese 45 

Soli G. Didattica 18 

^oresina A. Monogr. moderni 39 
Spagnotti P. Verbi greci . . 51 
Spampani G. Cultura montana 15 
Spataro D. F'ognat. cittadina . 25 
Sperandeo P. G. Lingua russa 34 
Stecchi R. Chirurgia operator. 13 
^toffler E. Matt. e pietre sabb. 36 
Stoppani A. Geojirafia fisica . 26 

— Geologia .27 

— Prealpi bergamasche ...